PDA

Visualizza la versione completa : Pila a combustibile / fuel cell



Loly3
21-05-2009, 14:37
Come avrete capito sono alle prime armi...
perdonatemi non mi sono nemmeno presentata. Sono neolaureata in Sc. Ambientali e mi sono appena addentrata nel mondo dell'energetica in generale...Spero con il tempo di poter aiutarvi a rispondere a qualche vostro quesito anche se capisco, invece, che qui ho molto da imparare...

Quindi se me lo concedete e se non offendo nessuno con la mia ignoranza, vi pongo un nuovo quesito appena richiestomi dal mio "collega" ingegnere:

io ho una fuel cell che vediamo come un semplice sistema in cui immetto gas metano e mi da eneregia elettrica (rendimento 33%) ed energia termica di recupero (rendimento 47%).
La domanda postami è stata quella di calcolare in €/kWhe (elettrici!) ciascuno dei termini come per sapere se io producessi il tutto con energia elettrica...

Per l'energia elettrica prodotta non ci sono problemi
Diversa è la questione per dei kWh che in realtà sono termici!

Moderazione (gattmes): modificato titolo (mettiamo anche i termini in lingua italiana)
..da valutare se spostare in "accumulo energia" sottosez. FC

gattmes
21-05-2009, 16:26
ciascuno dei termini come per sapere se io producessi il tutto con energia elettrica...Ciao e ben arrivata...
..permettimi di fare una precisazione circa la "produzione".. e per la fetta che riguarda il calore.
Intendi questo termine come generato.. o come trasportato?
Mi spiego.. "elettricamente" .. potresti generare quel calore in vari modi.. esempio tramite resistenza elettrica (effetto Joule)... ma potresti anche "trasportarlo" da dove già presente.. esempio con una PDC (senza citare il geotermico ..citiamo i comuni condizionatori).
Nel secondo caso entra in gioco il COP o EER... nel senso che se ci sono numeri sul 5.. significa che con una PDC per generare esempio 1kWh equivalente di "calore".. ne conumi solo 0,2kWh=200Wh!

In ultima analisi e sempre per la questione caldo... con cosa si deve fare il paragone? Con il sistema meno efficiente.. o con quello più "furbo"?

Loly3
21-05-2009, 16:36
Dunque per quanto riguarda l'energia termica intendo generata non trasportata...
e per il termine di paragone l'indicazione non è chiara, si parla di energia elettrica di rete...

gattmes
22-05-2009, 11:43
e per il termine di paragone l'indicazione non è chiara, si parla di energia elettrica di rete... ?????
continuo a .. premettere . che mi riferisco solo al discorso termico, non alla produzione di energia elettrica.. almeno mi sembra che avevi citato due cose nel tuo messaggio:

io ho una fuel cell che vediamo come un semplice sistema in cui immetto gas metano e mi da eneregia elettrica (rendimento 33%) -prima cosa- ed energia termica di recupero (rendimento 47%)-seconda cosa-..io ho scritto in merito ed esclusivamente circa la -seconda cosa-


Il significato di quel che ho scritto e come (diverso da "è") questo:
vuoi paragonare con l'efficienza, ovvero energia richiesta, di una antiquata caldaia a gasolio degli anni 40 ... o con una più efficiente caldaia a condensazione?

NON MI RISPONDERE CALDAIA A CONDENSAZIONE!
Primo perchè la mia è una puntualizzazione.. e non è a me che va data risposta, ma a tutti quanti si accingono a risolvere l'arcano
Secondo perche il discorso delle caldaia (gasolio anni 40/condensazione) è un esempio (lo paleso, non si fosse capito..) mentre il paragone va fatto su oggetti che producono/generano calore (del secolo scorso) od oggetti che lo prendono da dove è già presente e lo trasportano dove serve (moderni, quali le PDC... anche se un frigorifero fa poi la stessa cosa: prende il caldo dai cibi interni.. e lo porta fuori)

Non è che voglio "rompere".. ma far notare che i calcoli possono risultare diversi.. non del 2... o del 10% .. ma del 500% ... infatti tu puntualizzavi giustamente:

Diversa è la questione per dei kWh che in realtà sono termici!
..e io puntualizzavo ulteriormente!

...ahhhh... ci fossimo "scordati".. parlo solo del recupero termico.. non della produzione di energia elettrica (non entro "in quel" merito)
:bye1:

Loly3
22-05-2009, 13:16
Sperando di aver compreso ogni tua parola...cerco di risponderti...ma credo che non sarai contento.
La cella andrebbe a costituire un sistema centralizzato di generazione, elettrica e termica, per una palazzina residenziale la quale ora, non essendoci teleriscaldamento, è servita da un solo e vecchio generatore di calore a metano (una caldaia :) ) .
Quindi è questo il mio termine di paragone io voglio valutare quanto mi conviene la nuova opzione.
Ora io parlavo di valutare in termini di kWhe perchè è questo che vado a misurare quando parlo di cogenerazione.
Io ho semplicemente valutato dal mio kWhe quanti kWht ottengo e di questi ne ho calcolato il costo equivalente nel caso li producessi bruciando metano.

gattmes
22-05-2009, 14:33
Ripeto.. non è solo a me che devi rispondere (nel senso che arriveranno forse altre domande :)) comunque intanto qualcosa si schiarisce (tra noi)
Diciamo che il paragone potresti farlo con quello che c'è adesso... in tal caso dovresti prendere l'equivalenza di calore generato dalla cella (kWh o BTU.. Joule.. insomma si passa sempre da un'unità all'altra) e quello consumato dalla caldaia vecchia.. che saranno mq di metano.. e sappiano quanto equivale 1mq con i kWh... e tenendo conto del rendimento della caldaia (probabilmente ben sotto l'80%).

Ciò non toglie che se la cella ti da ..esempio... calore equivalente per 8kWh...... e la caldaia vecchia ti fornisce quella cifra consumandone 10kWh equiv. di metano (supposto 80% il rend.).. e che questo è circa 1mq....., in un altro "stabile" dotato di PDC avresti magari (cop 5) 2kWh consumati per scaldare come 8.... conseguentemente in questo secondo paragone recuperi solo 2kWh termici

Mi spiego ancor meglio:
caso 1.. diciamo che la cella ti da (sono numeri a caso) 10kWh elettrici ogni ora di funzionamento e 8kWh equivalenti "termici".

-Nel caso 1 ti fa risparmiare (**) i 10kWh elettrici ogni ora (240kWh al giorno) più anche 1mq ora di metano (24 al giorno) , equivalente a 10kwh ogni ora (240kWh al giorno) ...vedi però il costo del metano.. diciamo tra 80 e 90 centesimi di Euro l'ora (una ventina al giorno) per la sola parte termica [supponendo tutto a palla 0-24h]

-Nel caso 2 ti fa risparmiare (**) i 10kWh elettrici ogni ora (240kWh al giorno) più anche 2kwh ogni ora [che la PDC consumerebbe per produrre quegli 8 termici/ora] (48kWh al giorno)...vedi però il costo dell'energia.. diciamo tra 0,15 e 0,40 centesimi di Euro l'ora ...secondo in che fascia uno si trova (supposto classico contratto residenziale merc. vincolato al netto di TUTTO tasse accise, ecc.) ... (tra 3,5 e 9,6 Euro al giorno) per la sola parte termica [supponendo tutto a palla 0-24h]

(** consumerà però qualcosa per funzionare!)
:bye1:

Loly3
25-05-2009, 13:20
Grazie diciamo che era il ragionamento che stavo facendo, volevo sapere se ero sulla buona strada...