PDA

Visualizza la versione completa : Milano Fiume Lambro



Elektro
29-05-2009, 15:54
ieri sera ho visto su un canale regionale della lombradia, un servizio riguardante la pulizia del fiume Lambro a Milano ( per chi non lo sapesse il Lambro è uno dei fiumi piu inquinati , una vera e propria fogna a cielo aperto fatto quasi solo di scarichi civili e industriali ). Il personaggio politico intervistato, di cui non ricordo il nome, diceva che questa iniziativa, del costo di circa 30.000 euro ha lo scopo di riqualificare il parco Lambro e il fiume stesso...
Peccato che l'operazione consistesse semplicemente nel recuperare oggetti finiti nel fiume,( una cassaforte, un pneumatico ecc.) e nulla ma proprio nulla è stato detto sull'origine delle sostante chimiche altamente inquinanti riversate a tonnellate nel fiume.
Mi sono sentito preso in giro....Anche questa iniziativa capita durante il periodo delle elezioni...

iP Tom
30-05-2009, 00:53
non è possibile che la rimozione di 4 oggetti valga quella cifra e neanche che quella cifra possa far tornare il territorio devastato come alle origini

Elektro
30-05-2009, 06:37
non è possibile che la rimozione di 4 oggetti valga quella cifra e neanche che quella cifra possa far tornare il territorio devastato come alle origini

Infatti...hai sintetittazo benissimo il senso del messaggio...è proprio per questo motivo che mi è sembrata un ennesima presa per i fondelli... Io abito ad una distanza di 2 km ,in linea d'aria dal fiume lambro....eppure l'odore caratteristico di fogna proveniente dal fiume è percebile anche a tale distanza...chissa i poveri residenti che hanno il fiume a poche decine di metri. Ma come puo il comune restare indifferente di fronte a questo scempio ambientale,,,perchè non incrementano i depuratori invece di buttare via i soldi in propaganda a cui non crede nessuno o di spendere soldi nelle sanzioni emesse dalla UE ?

odisseo
30-05-2009, 08:43
ovvio che con quei soldi non si ripristina un territorio

però, forse, non ci sono 4 carabattole da rimuovere, forse c'è da rimuovere un bel pò di roba e, occorrono uomini e mezzi, per farlo

infine, a quale comune si fà riferimento ?
Fino a Lesmo, le cose sono migliorate notevolmente, negli ultimi anni, da Monza in poi, la situazione diviene pessima

Odisseo

Elektro
30-05-2009, 09:02
infine, a quale comune si fà riferimento ?
Odisseo
La zona in questione è SUd di Milano, chiesa rossa -gratosoglio.Magari posto qualche foto.

mariomaggi
26-02-2010, 14:33
E' successo il patatrac a Villasanta, sembra che nel deposito ci sia stato un quantitativo di derivati del petrolio maggiore di quanto ammesso dalla legge, ma nessuno dei controllori se n'era accorto.
Propongo il vincolo perpetuo su quel territorio, con divieto di costruzione.
Il territorio ed i fiumi ed il mare non possono piu' essere trattati come sono stati trattati finora.
Tristemente,
Mario

idran
27-02-2010, 12:49
Salve, guardando sul web diversi video redazionali dove illustrano e commentano ciò che sta accadendo sul fiume lambro e l'imminente minaccia per il Po, ho notato le varie tipologie d'intervento adottate fino a ora per arginare e/o circoscrivere il disastro, vedo anche che, con molto impegno e senza sosta, gli organi preposti si stanno adoperando al massimo al fine appunto di limitare i danni ma noto altresì che hanno nell'immediato approntato delle barriere galleggianti a mo di diga superficiale e con l'ausilio di pompe di aspirazione, cercano di eliminare gli idrocarburi in apposite vasche fuori il corso dell'acqua.
Nell'immediato ho realizzato che tale metodo si mostra alquanto rudimentale e comunque poco efficace per affrontare il caso in questione.
Come per impulso ho subito pensato che il petrolio e i suoi derivati, sono combustibili, per peso molecolare rispetto all'acqua galleggiano, il corso d'acqua non è un bacino quindi ha una corrente in alcuni punti molto costante, quindi: Realizzando uno sbarramento orizzontale tra le sponde del fiume, in acciaio forato all'altezza del filo d'acqua, che parte da 50 cm. sott'acqua fino a 100 cm. e alimentandolo con della benzina che brucia, potrebbero magari bruciare anche gli idrocarburi che stanno minacciando fauna e ambiente. Grazie per l'attenzione prestatami... :bye1:

nll
02-03-2010, 15:04
Bruciare con fiamma libera genera un inquinamento eccessivo: diossina, zolfo, polveri, anidride carbonica e un ventaglio di altre poco simpatiche sostanze!

Aggiungici che le cisterne che sono state sversate contenevano diversi idrocarburi (3 cisterne con tre diverse sostanze) e non tutti infiammabili.

Le schiume potrebbero sostituire le barriere che si stanno usando ora, ma credo che le barriere sul fiume siano la soluzione migliore sia per la rapidità dell'intervento, sia per l'impatto ambientale e, perché trascuralo?, anche per un fattore estetico: ti immagini il fiume ricoperto di schiuma?

Io credo che in questo caso ci si stia muovendo correttamente. Rimane il problema delle sostanze precipitate sul fondo, non meno inquinanti di quelle rimaste a galleggiare a pelo d'acqua.

iP Tom
18-04-2010, 22:01
DAL LAMBRO AI NOSTRI POLMONI !

<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/YMwcYas_9CE&hl=it_IT&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/YMwcYas_9CE&hl=it_IT&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>

da BRIVIDO!!!