PDA

Visualizza la versione completa : [alcol] Elenco/database esperienze [cat. L1 - ciclomotori]



15-05-2006, 20:52
ho un po di difficolt&agrave; ad usare il forum....comunque vi voglio parlare della mia esperienza del mio garelli con l&#39;alcool. Dopo aver visto la puntata di report sul flexfuel ho iniziato a cercare informazioni sal web e da li sono approdato a questo forum; dopo aver letto le tante info disponibili ho iniziato a sperimentare anch&#39;io.<br>Le prove le sto tuttora conducendo e i risultati sono parziali ma in parte confermano quanto ho letto.<br><br>il veicolo che sto usando è un ciclomotore 2T della Garelli, modello Eureka flex del 1977 a cui è stato sostituito il pistone originale perchè l&#39;ho rotto nel 1995. Per il resto tutto è invariato.<br>le prove è da un mese che sono in corso<br><br>Ho utilizzato alcool a 90°, non decolorato. Il motorino non ha mix separato, per cui la miscela l&#39;ho preparata io provando diverse soluzioni:<br><br>1) 30% alcool e il resto benzina<br>2) 50% di alcool e benzina<br>3) 75% alcool e banzina<br><br>miscela al 3% di olio sintetico<br><br>Come è gi&agrave; stato detto, il problema è la miscelazione dell&#39;olio per la lubrificazione. La miscela l&#39;ho preparata in una bottiglia di plastica trasparente (quella dell&#39;acqua guizza) e ho provato a fare le tre diverse miscele.<br>l&#39;olio, la benza e l&#39;alcool ho provato a miscelarli unendoli in sequenze diverse ma il risultato finale è che se poi la bottiglia la lasci a riposo, il giorno dopo si vede che sul fondo si è separata l&#39;acqua che c&#39;è nell &#39;alcool e che buona parte dell&#39;olio sta sul fondo. Cercando in internet ho trovato che il peso specifico dell&#39;alcool e quello dell&#39;olio lubrificante sono simili ma tende ad essere più pesante l&#39;olio, perchè se miscelato con solo alcool, l&#39;olio va a finire quasi tutto sul fondo del contenitore e la BENZINA che a peso specifico più basso (circa 0,7) sta più in alto. Sicuramente questo è quello che accade anche nel serbatoio.<br>Per cui questo da problemi di accensione e di lubrificazione per un 2T senza mix separato, anche se supero il problema scuotendo il motorino per mescolare la miscela nel serbatoio<br><br>Nelle prove di funzionamento ho fatto le seguenti osservazioni:<br><br>- tenendo conto che il carburatore è un 14/12 dell&#39;orto, ho provato diversi diametri dei getti (52, 65, 85, 100) adeguando la quantit&agrave; di aria e ho notato che qunto più aumenta la % dil&#39;alcool, quanto meno aria serve a parit&agrave; di getto.<br><br>- se per esempio uso la soluzione con 75% di alcool, lasciando la max quantit&agrave; di aria libera di entrare nel carb, sono riuscito ad arrivare fino al getto del 100.<br><br>- a parit&agrave; di getto il motore tira un po meno con le varie miscele rispetto a solo benza<br><br>- ho fatto anche un ulteriore prova: ho preso una ventolina da phon per capelli, collegata con l&#39;impianto elettrico con scambiatore di diodi per trasformare a corrente alternata in continua in modo che più aumentano i giri del motore, più c&#39;è corrente e piùla ventolina fa aria. IL tutto l&#39;ho montato usando un tupo in pvc da 6 cm è ho creato un air box collegato al carburatore in modo da dare più aria in leggera sovrapressione al carburatore. L&#39;ingresso della ventolina l&#39;ho ridotto di sezione per non eccedere con l&#39;aria. Il risultato è quello che ho potuto usare un getto nel carburatore del 130, ha più tiro va più forte, funziona solo a manetta perchè ci vorrebbe anche una farfalla sull&#39;aria, infatti a regime costante con ventolina accesa e regime parziale tende a spegnersi( forse la miscela diventa più magra) consuma come un drago......... cmq il basso rapporo stechio di 9:1 per l&#39;alcool fa fare cose che con la benza non si può perchè serve molta aria....la stessa prova, solo a benzina, non sono riuscito ad andare oltre l&#39;80 di getto.<br><br>(come avete capito c&#39;è molto empirismo e non ho ancora fatto rilievi e misurazioni, tutto è spannometrico).<br><br>Più c&#39;è alcool nella miscela e meno fuma il motore.<br><br>Dopo un mese che uso il motorino in queste condizioni ho rilevato il famoso deposito rosa nella vaschetta del carburatore.<br><br>la miscela presente nella vascetta del carburatore ho notato che presenta i goccioloni di olio, per cui la lubrificazione non credo sia proprio omogenea.<br><br>Non ho ancora riscontrato problemi e rotture meccaniche a parte l&#39;irregolarit&agrave; a bassi e medi regimi. A manetta il motore suona e funziona in modo impeccabile, anzi, con i getti più grandi ha una rotazione migliore (e più potenza.)<br><br>Penso che l&#39;uso dei getti più grandi(85-100) migliori la lubrificazione ovviando al problema dell&#39;olio ma a (scapito dei consumi), però non ne sono certo.<br><br><br>In conclusione devo comunque dire di essere soddisfatto di questa esperienza poichè dopo aver testato in diverse situazioni il motore( al massimo regime su strada per 1 km, su un prato sotto sforzo a regime intermedio ma con il gas tutto aperto) il motore ha risposto abbastanza bene.<br><br>Se grippo, ve lo dico............

03-11-2006, 21:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (gattmes @ 30/6/2005, 15:45)</div><div id="quote" align="left"><b>1</b> tipo di veicolo (autovettura, camion, mezzo agricolo)<br><br><b>2</b> marca, modello e tipo di alimentazione (benzina a carburatori, benzina iniezione monopoint/multipoint)<br><br><b>3</b> marca e modello della pompa di alimentazione e degli iniettori<br><br><b>4</b> anno di costruzione del veicolo<br><br><b>5</b> km percorsi con il carburante alternativo<br><br><b>6</b> modalit&agrave; di utilizzo del veicolo (citt&agrave;, autostrada,......)<br><br><b>7</b> tipo e modalit&agrave; di utilizzo del carburante<br><br><b>8</b> eventuali problemi riscontrati (intasamenti, rotture,....)<br><br><b>9</b> note salienti (qualunque cosa venga in mente)<br><br><b>10</b> Modifiche effettuate<br><br><b>11</b> km effettuati dal motore prima dell'uso del nuovo carburante<br><br><b>12</b> sostituzioni filtri, rotture, ecc. imputati all'uso del nuovo<br><br><b>13 aggiornamenti</b></div></div><br>25 - 10 - 2006 (dal 20 o giù di lì mi si è rotto il pc e nn vi ho potuto più seguire, me l'hanno appena riportato)<br><br>1] Ciclomotore (scooter) 50cc NON modificato<br><br>2] Stalker, Gilera, presa diretta, a carburatore<br><br>3] . . . (devo guardare sul libretto)<br><br>4] 2003<br><br>5] 80 km<br><br>6] citt&agrave; (x adesso..)<br><br>7] alcol denaturato 90° non decolorato x adesso, in seguito mi attrezzerò perproduzione propria e lo decolorerò<br><br>8] ancora è presto ma sono classici i giri a vuoto nei primi esperimenti, il motore k va a morire se gli dai tutto gas a fermo, etc...ma x il momento ho risolto i problemi più grossi e sembra andare bene.<br><br>9] essendo del 2003 il mio motorino è un euro2 xciò nn dovrebbe avere particolari problemi a livello di corrosione causata da alcol. il carb è un dellorto perciò dovro decolorare quanto prima.<br><br>10] - candela più fredda (grado termico superiore, si aggira sui 2-2,2 ca) ho sostituito la champion RN2C con una ngk B7ES k corrisponde ad una bosch W7CC. il gestore mi ha sconsigliato l'utilizzo di candele più "calde" k potrebbero causare l'auto accensione;<br>- otturazione parziale(quasi totale, in maniera artigianale) del bocchettone del filtro k poi si ricollega al carburatore. direi k l'ho diminuita di circa il 70&#37;;<br><br>11] 13.000km e rotti<br><br>12] x il momento niente ma ancora è presto<br><br>13] . . .<br><br><span class="edit">Edited by Aldebran - 5/11/2006, 23:12</span>