PDA

Visualizza la versione completa : ricaricare batteria durante la marcia



jamme
22-10-2009, 19:29
Salve,
primo post....mi presento: mi chiamo Francesco :) laureato in ing. Informatica e quindi con una cultura limitata in motori/generatori/batterie ecc..

Curiositá n.1 -dubbio- probabilmente dovuta all'ignoranza in materia.

leggo, ultimamente, che per caricare una batteria per l'auto elettrica ci vogliono circa 6/8 ore con 220V/50Hz quindi a casa...mentre con un generatore ad alta tensione circa 400V e qualche centinaio di Ampere (numeri letti su Repubblica) la carica puó avvenire in circa 20 minuti (ma limitata all'80%)

la mia domanda é non si é mai pensato di utilizzare una dinamo(o un alternatore) in modo da sfruttare la rotazione dell'albero motore( o dell'asse delle ruote) per ricaricare durante la marcia la batteria?
immagino di si, come mai peró non ho letto nulla in merito, quali sono le controindicazioni?

curiositá numero 2. piú tecnica.
per caricare un motore come questo
Motori elettrici asincroni trifase 50kW per auto e veicoli elettrici FIMEA (http://www.fimea.it/produzione/trazione/n60.htm)
attraverso una dinamo(o un alternatore, quale é meglio usare?)
che caratteristiche dovrebbe avere la dinamo/alternatore in questione?

grazie mille.
Francesco.

roby.lt
22-10-2009, 21:26
Salve,
primo post....mi presento: mi chiamo Francesco :) laureato in ing. Informatica e quindi con una cultura limitata in motori/generatori/batterie ecc..

Curiositá n.1 -dubbio- probabilmente dovuta all'ignoranza in materia.

leggo, ultimamente, che per caricare una batteria per l'auto elettrica ci vogliono circa 6/8 ore con 220V/50Hz quindi a casa...mentre con un generatore ad alta tensione circa 400V e qualche centinaio di Ampere (numeri letti su Repubblica) la carica puó avvenire in circa 20 minuti (ma limitata all'80%)

la mia domanda é non si é mai pensato di utilizzare una dinamo(o un alternatore) in modo da sfruttare la rotazione dell'albero motore( o dell'asse delle ruote) per ricaricare durante la marcia la batteria?
immagino di si, come mai peró non ho letto nulla in merito, quali sono le controindicazioni?

curiositá numero 2. piú tecnica.
per caricare un motore come questo
Motori elettrici asincroni trifase 50kW per auto e veicoli elettrici FIMEA (http://www.fimea.it/produzione/trazione/n60.htm)
attraverso una dinamo(o un alternatore, quale é meglio usare?)
che caratteristiche dovrebbe avere la dinamo/alternatore in questione?

grazie mille.
Francesco.
Nei motori elettrici a batteria, si sfrutta il recupero energetico solo in fase di frenata, in poche parole invertendo la polarità il motore elettrico in frenata si trasforma in generatore di corrente e quindi ricarica la batteria di alimentazione. Mentre per generare corrente nel movimento, è quasi la stessa cosa che ho appena affermato, cioè, con un motore si consuma energia elettrica per camminare e con un generatore si frena l'energia di moto per creare energia elettrica, quindi il generatore annulla il motore. Il generatore ha senso invece, se il mezzo è un ibrido, elettrico/endotermico, perchè il motore endotermico accoppiato ad un alternatore funge da generatore per ricaricare le batterie, oppure si somma alla potenza del motore elettrico o lo sostituisce in caso di batterie scariche.

Spuzzete
25-10-2009, 01:17
Ciao Jamme,

benvenuto nel forum.

Per chiarirti le idee sui come funzionano i veicoli elettrici c'è questa guida che consiglio di leggere: http://www.energeticambiente.it/veicoli-propulsore-elettrico-veicoli-elettrici/7636493-nozioni-base-circa-gli-scooter-elettrici-veicoli-el-genere-electric-scooters-el-vehicles-background.html

In particolare riguardo al recupero di energia in frenata o frenata rigenerativa c'è questo capitolo: http://www.energeticambiente.it/veicoli-propulsore-elettrico-veicoli-elettrici/7636493-nozioni-base-circa-gli-scooter-elettrici-veicoli-el-genere-electric-scooters-el-vehicles-background.html#post118897236

Buona lettura :bye1:

Jac

jamme
25-10-2009, 11:47
Grazie per le risposte...
l'argomento ora mi risulta molto piú chiaro.

Francesco.

LedZepp
10-11-2009, 21:31
Sono un ingegnere anch'io (Vecchio ordinamento, Università di Padova) e mi meraviglio molto di una simile domanda!!!!
Mai sentito parlare di rendimenti, principi di conservazione dell'energia e cose del genere?
Da un ingegnere non mi sarei mai aspettato una domanda di questo tipo!!!!!
Evidentemente dopo la riforma del 3+2 questa laurea non vale piu' niente.

primus71
10-11-2009, 22:52
forse ha fatto un po' di confusione fra auto ibride ed elettriche

ciao

jamme
11-11-2009, 01:48
bla... bla...
Da un ingegnere non mi sarei mai aspettato una domanda di questo tipo!!!!!

Non é mia intenzione continuare in un flame... ma...
credo di aver posto la mia domanda in maniera educata e comunque con la premessa di non avere competenze in questi argomenti.
mi é stata data una risposta con un link ad un altra risorsa...e dopo aver letto, le cose mi sono piú chiare... cos'é che ti irrita?

Evidentemente dopo la riforma del 3+2 questa laurea non vale piu' niente.
Sono V.O. anch'io.
Evidentemente tu sei piú intelligente, forse ci insegni al CEPU.


ciao.

Firegiov
24-07-2010, 19:14
E' vero che sono domande che un ingegnere dovrebbe evitare, ma è anche vero che il dovere di un ingegnere è informarsi su ciò che è possibile fare prima di mettersi all'opera xD.

Vando
09-08-2010, 13:56
AAAAAIUUUUTOOOOO!!! :preoccupato: ho la batteria dell'auto quasi a terra,semmai riuscissi a mettere in moto, per caricarla un po' è meglio in folle senza accelerare o è meglio far chilometri? semmai marce alte o basse? L'auto è una opel corsa 12v del '99 c'è differenza per le auto nuove piene di dispositivi elettronici?:cry:

gattmes
09-08-2010, 14:50
la domanda è un po' ot.. comunque con i normali alternatori non devi fare niente di strano: c'è un regolatore elettronico quindi è inutile accelerare a manetta (come si vede quando qualcuno fa "il ponte") e cose simili..
.. al limite evitare di andare al minimo (ma spesso anche al minimo siamo già in regolazione), sfiorando lievemente.. solo lievemente l'acceleratore.
Cosa più saggia sarebbe invece ricaricare la batteria con opportuno caricabatterie di qualità.

Vando
09-08-2010, 15:28
grazie ! Il fatto è che l'ho ricaricata da pochi giorni ma spesso mi si scarica ,ora vado a comprarne una nuova perchè è un po' vecchia..(3 anni)!!:beer: