PDA

Visualizza la versione completa : teoria vawt



alexmac
10-11-2009, 19:15
Mentre per le turbine ad asse verticale si trova molto materiale in letteratura, per quelle ad asse verticale non sono riuscito a trovare molto, qualcuno di voi conosce qualche buon libro o ha trovato qualche dispensa in internet??

ps: la teoria di Betz vale anche per i vawt????

supermarioprof
12-11-2009, 10:02
Prova a dare un'occhiata qui, che è poi il blog nel quale postiamo il materiale e gli studi e le immagini del nostro progetto:

Un blog per costruire il Ventolone ! (http://inventiamoci1sviluppo.wordpress.com/)

La teoria di Betz vale anche per le turbine ad asse verticale...
finchè una nuova teoria non si dimostra più valida!
Ad oggi...è valida la teoria di Betz!
:bye1:

Jad
02-12-2009, 18:56
A proposito di teorie....

YouTube - savonius darrieus vawt wind turbine test (http://www.youtube.com/watch?v=U31aJWlvnA4)

Stregatto
03-12-2009, 18:59
Questo qua ha inventato il moto perpetuo...

vimek
15-12-2009, 14:37
macchè .. se non erro su freepatent o openpatent non ricordo dovrebbe esserci la savonius in questione.. o almeno simile ..con un profilo diverso.. pare che abbia migliore rendimento.. tutto sta..a renderlo disponibile..
chissa' ?
voi ? Come me ancora ad incollare tubi o lamiere a semicerchi ??
Ciao !

Stregatto
14-01-2010, 16:52
Se capisco bene questo convoglia il vento sul rotore in modo da aumentarne la velocità.

Giusto. La velocità è importante, perchè sotto certe velocità il vento non riesce nemmeno a muovere le pale.
In generale convogliare il vento è vantaggioso perchè permette di usare rotori più piccoli
Verrebbe da pensare che, siccome la potenza prodotta per una data area è proporzionale al cubo della velocità del vento, convogliando il vento su una superficie grande la metà dovrei potere produrre una potenza 4 volte maggiore (2³/2=4), ma non può essere così, altrimenti potrei aumentare a piacere la potenza ottenibile. Ma non può essere così. Com'è allora ? La potenza resta costante, aumenta, diminuisce ?

atomax
15-01-2010, 00:29
Se capisco bene questo convoglia il vento sul rotore in modo da aumentarne la velocità....
La potenza resta costante, aumenta, diminuisce ?

Il limite di Betz, a prima vista, non è invalicabile se si lavora sotto ipotesi diverse, ma bisogna prestare attenzione e non cadere in errore.
Una turbina ideale, senza alcun tipo di diffusore, può estrarre dal vento un'energia pari al 59,3% della reale energia posseduta dal vento stesso. Supponiamo ora di usare un diffusore che ha un'area doppia rispetto alla turbina. Si può dimostrare che una tale turbina ricava dallo stesso vento di una senza diffusore, il 77% circa dell'energia. Il limite di Betz è stato superato, ma le ipotesi di funzionamento sono diverse da quelle citate dalla nota teoria.
Eppure la teoria di Betz parte e finisce da presupposti fisici intoccabili. In pratica, come qualcuno ha scritto, sembra si stia andando verso la via del moto perpetuo... Naturalmente così non è e possiamo accorgercene molto velocemente; possiamo infatti dire che una turbina di area doppia estrae il 59,3% * 2 = 118,6% dell'energia dal vento, a tutti è chiaro il paradosso! Dire quindi che un convogliatore aumenta le prestazione di una turbina è cosa vera, ma dire che grazie ad esso sia possibile superare il limite di Betz è un paradosso. Usare una turbina (senza convogliatore) di area doppia rispetto alla turbina originale, anzichè un convogliatore di area doppia rispetto alla stessa turbina originale, porta ad estrarre dal vento il: 118,6%-77%=41,6% in più dell'energia.