PDA

Visualizza la versione completa : Fusione fredda con ultrasuoni



alesssio
03-01-2010, 21:39
Sono nuovo del forum, è da alcuni anni che seguo Renzo Mondaini, Preparata,progetti dell'Enea e quant' altro. Sto realizzando artigianalmente il trasduttore di potenza per l' emissione di ultrasuoni e successiva cavitazione. C' e qualcuno che sta seguendo questa strada o ci sta provando per scambi di idee e/o opinioni?

GabriChan
04-01-2010, 13:01
Ciao Alessio e ben venuto...
qui c'è qulacosa di interessante se non l'hai gia visto.
Reazioni piezonucleari F. Cardone | ESCATOLOGIKA (http://redhero.splinder.com/post/17293399)
Comunque credo che quello che si conoscie sia gia stato tutto brevettato...
se lo fai per sperimentazione, va bene, se vuoi fare altro credo che le strade siano diverse...
Ciao.

alesssio
04-01-2010, 19:43
ho già letto quell' articolo, ce ne son altri in giro per i web su esperimenti francesi e americani.
Lo faccio solo a scopo personale e di diletto, per lavoro faccio tutt' altro e lo sto prendendo come hobby, la fisica e chimica mi ha sempre affascinato dall' infanzia.
Quello che non ho trovato e a questo punto ho dei dubbi che o nessuno ci sia riuscito o è stato brevettato è la realizzazione di un trasduttore adatto allo scopo.La parte difficile è questa.Frequenza di risonanza,potenza e rendimento.
Ti faccio una domanda (non a caso) : hai provato mai a realizzazre un semplice altoparlante ?

GabriChan
04-01-2010, 23:47
Ciao Alessio si l'ho costruito quando avevo 14 anni adesso ne ho 40... :) e anche un microfono a carbone, e una radio a diodo al germanio, ecc..
mi è sempre piaciuto costruire le caso e capire come funzionano....

A livello di trasduttori piezzoelettrici in giro c'è ne sono e sicuamente possono essere davvero utili ma il problema non penso sia quello, il problema è fare della fusione, la sonoluminescienza bene o male ci sono riusciti senza troppi problemi un bel pò di persone, il problema è ottenere la fusione con le relative prove di emissione di neutroni e raggi gamma considerato che è una fusione a caldo e quindi bisogna catturare i neutroni e schermare i gamma....
Ma credo che tu queste cose le sappia gia.
Non credo di avere dei grandi suggerimenti da poterti dare anche se per me dei buoni risultati li puoi ottenere modulando in frequenza del plasma elettrolitico, credo che con una frequenza di pochi kiloerz a due elettrodi messi alla distanza giusta qualche buon rsultato lo si possa ottenere.
Ciao.

alesssio
05-01-2010, 20:34
Questa ultime non la ho ancora provata, provo a fare di meglio, uno sweep molto lento campionando e registrando i risultati fra niente e 100 kHz.
Curiosità : sarai mica radioamatore ? Ho fatto abbastanza costruzioni e sperimentazioni nel settore, da rtx HF a 2G4 per teniche digitali.
Tornando a noi comunque, io resto sempre di quest' idea in generale : semplice da realizzare magari con quello che hai in cantina o nel cassettino, economico, ripetibile , e di diffusione in modo che anche altri interessati possano o ricopiare x provare o modificare x migliorare il progetto iniziale.
Perchè non trovo nessun sito , almeno ad oggi, e sono uno smanettone ho carcato in tutti i modi possibili e immaginabili, ha mai pubblicato un progetto di trasduttore ? Ho cercato svariate foto di quello relizzato da Cardone per carpirne i "segreti" .
Nei prossimi giorni, dovrei recuperare dei vecchi quarzi da 20 KHz circa di vecchi ricestramettitori di quelli "grossi" color marrone che si usavano circa un 20 anni fa o + cone le viti che si poteva aprire l' involucro che li calibravi o con la casrta vetrata o aggiungendo grafite e vedere come si comportano come traduttori.
Vado a fare una prova...... mi è venuta proprio ora un idea. Sai cosa è un grid - dip ?
Vadi a vedere se per "caso" ci sono dei "dip" e poi povo a immettere un po' di watt.
A domani...... cmq dimenticavo siamo + o - li con l' età, il prox aprile sono ormai a 38 e gioco le le frequenza da quando avevo 7 anni.
Scappo se non non vado + via....

GabriChan
06-01-2010, 00:10
Ciao be un po con il vecchio baracchino (CB) ma è un sacco che non faccio più niente ormai con le nuove tecnologie è cambiato tutto...
Be su uno dei pdf pubblicati da Cardone c'era la foto del sistema a trasduttore ma devo andarlo a cercare..... Be l'idea del quarzo è unteressante anche se credo che le cialde piezzoelettriche abbiano un rendimento migliore... tieni sempre in considerazione che l'acqua è incomprimibile o qusi :) e quindi nell calcolo della potenza da immettere devi considerare anche la massa di questa da spostare.... anche se l'ideale sarebbe mettere due trasduttori alla distanza giusta e fatti oscillare contemporaneamente e sfalsate di 90° e non in asse sè no si rompono... e poi provare con varie frequenze.
Ciao

alesssio
06-01-2010, 09:41
E' dalle di sta notte ( oggi non aveo sonno) che penso perchè mi dici 90 gradi.La maggior differenza di oscillazione ( e a questo punto presumo cavitazione ) si avrebbe iniettando 2 onde a 180 gradi. Se metto tue trasdutori paralleli ad una certa distanza d , sfasati, nell' acqua a d/2 dovrei avere il punto di incontro delle 2 onde e forse li succede qualcosa di + spinto .Mi sono posto anche una domanda : perchè non usare 3 trasduttori iniettando le vibrazioni una per asse (X,Y,Z) ? se il contenitore fosse sferico , il centro, equidistante da tutto, forse si potrebbero avere delle belle sorprese.
Ciao