PDA

Visualizza la versione completa : Consiglio scelta generatore



micscal
04-03-2010, 09:01
buongiorno, seguo il forum da qualche settimana e sono affascinato dalle energie rinnovabili.
Scrivo perchè, non avendo profonde conoscenze di elettrotecnica, avrei bisogno di un consiglio.
Ho un mulino ad acqua e vorrei istallare un generatore per poter generare energia elettrica. Ora il mio dubbio è che tipo di generatore istallare, se asincrono o sincrono. qualcuno può consigliarmi e dirmi le differenze sostanziali tra le due opzioni.
Ringrazio in anticipo chiunque possa aiutarmi.

Wilmorel
04-03-2010, 12:07
...
Ho un mulino ad acqua ...

Ti invidio!

Nella tua richiesta mancano alcune informazioni per poter rispondere in modo corretto.
- Non chiarisci se intendi generare "in isola, stand alone" o "per l'immissione in rete, grid connected".
- Non indichi la potenza dell'impianto, neppure in prima approssimazione.
- Occorrerebbe sapere se la portata disponibile è costante nel tempo o variabile stagionalmente e se si, come.

Rimanendo all'interno di una taglia di impianto inferiore od uguale a 10 kW, grid connected.
In questo caso, prevederei la seguente configurazione:
- Generatore/Motore asincrono trifase std
- Ponte radrizzatore trifase a diodi
- Condensatori di livellamento
- Inverter certificato per l'immissione in rete del tipo utilizzato per FV.
- Interruttori, protezioni, fusibili, contatori, ecc.
- Eventuale controller, sensori e attuatori per la gestione automatica dell'impianto e segnalazione.

Ti suggerisco la lettura di "Piccole centrali idroelettriche" di Del Monaco, editore Sandit Libri, un volumetto un poco datato, ma chiaro.

PS
In questa sezione l'argomento oggetto del tuo quesito è stato trattato più volte.
Prova a utilizzare il motore di ricerca.

http://www.energeticambiente.it/idro-fai-da-te/14717905-turbina-idroelettrica-un-impianto-ittico.html

pioneer10
05-03-2010, 11:55
Ciao Wil... mi associo alla tua invidia!!!
Viste le tue conoscenze e la tua esperienza volevo chiederti una cosa.
Esistono metodi e/o strumentazioni per misurare la potenza generata al mozzo da una macchina idraulica tipo una ruota??
Mi spiego meglio, se ho una ruota di un mulino non collegata a nessun riduttore/generatore, è possibile misurare la potenza prodotta??

Wilmorel
05-03-2010, 12:18
...

Esistono metodi e/o strumentazioni per misurare la potenza generata al mozzo da una macchina idraulica tipo una ruota??
...

Esiste un sistema risalente all'ottocento, e contrariamente a quanto si può pensare, assai preciso e relativamente facile da realizzare con materiali poveri. E' il freno di Prony, così chiamato dall'inventore.
Si tratta di una sorta di bilancia ad attrito, che agisce su una puleggia od un albero motore.

Quì sotto vedi un esemplare di un museo americano, e più sotto, il riferimento ad un file dal quale puoi desumere molte informazioni teoriche e pratiche.

Buona lettura

PS
A proposito di "invidia":
"Chi ha pane non ha denti, chi ha denti..."

YouTube - Prony Brake at National Threshers Wauseon 2009 (http://www.youtube.com/watch?v=g82Exz-CVjw&feature=youtube_gdata)

"Il freno dinamometrico di Prony" file Es420.ppt

pioneer10
05-03-2010, 13:00
immaginavo che qualcuno ci avesse già pensato...

effettivamente il sistema è molto semplice e non è molto difficile da realizzare.
Per una applicazione pratica, l'unica cosa da fare prima di iniziare a fare qualsiasi prova è calibrare le dimensioni delle braccia e i pesi da utilizzare in funzione della potenza presunta.

Grazie, professionale come sempre...

Wilmorel
05-03-2010, 15:26
Grazie della gentilezza.

E' necessaria una precisazione.
Il sistema Prony funziona bene per misurare la potenza su motori veloci.
Sull'albero lento di una ruota idraulica, la dimensione del braccio di leva e dei pesi sarebbe molto grande, a causa della coppia elevata e bassa velocità di rotazione.
Sarebbe di gran lunga preferibile effettuare la misurazione sull'albero veloce del moltiplicatore di giri, utilizzando anche una puleggia di buone dimensioni (non certamente direttamente sull'albero!)

pioneer10
05-03-2010, 15:48
concordo con la tua analisi.
Ho visto in rete alcuni esempi di bilance ad attrito anche molto piccoli. Probabilmente si riesce a calibrare un sistema anche per basse velocità di rotazione.
Certo se è installato il moltiplicatore di giri è meglio effettuare la misurazione direttamente sull'albero veloce.
Se per caso mi diletto a fare qualche prova ti faccio sapere...
ciao