PDA

Visualizza la versione completa : Caldaia Pasqualicchio o Tatano?



carrubbo
15-04-2010, 11:54
Salve a tutti, sono un utente appena registrato, volendo acquistare una caldaia a biomassa per poter utilizzare, principalmente, nocciolino e legna avrei individuato due modelli di marchi diversi di caldaie, nello specifico sarei indirizzato per una Pasqualicchio CS 40 o una Tatano Kalorina 2004. Potrebbe qualcuno aiutarmi in base all'esperienza personale in questa scelta?
Ah dimenticavo, se può servire devo riscaldare una abitazione di 185 mq per complessivi 680 mc, su unico livello, e la caldaia verrà installata in un locale dedicato.
grazie.

carrubbo
16-04-2010, 08:38
Scusate ma non c'è proprio nessuno che mi possa aiutare? In effetti io sarei più tentato ad acquistare la Pasqualicchio cs40, perchè vedendola di presenza mi sembra più robusta e perchè ha il sistema a tre giri di fumo che la Tatano non ha!

tedonio
16-04-2010, 22:06
Ciao, sono Tedesco di Alessandria, innanzitutto ti dico che la caldaia da 40 kw è troppo grande per le tue necessità, ti
consiglio una 25 kw supportata da un puffer tipo tank in tank
od a stratificazione. In questo modo ridurrai la potenza, ridurrai
i consumi, ed il locale dove installi la caldaia non risulta una
centrale termica, quindi non dovrai chiedere il progetto ISPESL,
con tutto quello che ne consegue.
Innanzitutto la Pasqualicchio CS e la serie corrispondente della
Tatano possono funzionare unicamente a combustibili triti, quindi
non a legna. Se pensi di utilizzare anche la legna ti consiglio
della Pasqualicchio la serie Aspiro Combi 30.
Se invece devi comburre combustibili triti ti consiglio caldaie non del tipo Marina, ma unicamente quelle a tubi fumo verticali, perchè hanno rese decisamente superiori e pulibili più facilmente, quindi:
- pasqualicchio Compact 24
- Biotech 25
- Kuenzel 25
- KWB 20
Fra queste quella a minor costo è la Pasqualicchio.

Ciao e se vuoi potrai avere maggiori informazioni potrai contattarmi xxx

carrubbo
17-04-2010, 08:54
Ciao Tedonio, innanzitutto grazie per le info, la scelta di quella potenza è stata subordinata dal consiglio della Pasqualicchio stessa, poi in merito alla tipologia marina è dovuta al fatto che dovrebbe essere più economica, e io purtroppo ho un buget limitato. Tra l'altro io stò in sicilia e l'uso della caldaia per il riscaldamento è limitata ad un massimo di 4 mesi, almeno nella mia zona, quindi per ammortizare il costo di una caldaia più costosa .... non sò!

Dott Nord Est
19-04-2010, 21:39
Le caldaie marine possono bruciare benissimo la legna. Nel caso delle Tatano che io conosco bene perchè tratto, la legna si brucia normalmente.
Tubi verticali o orrizontali, tutto da verificare se la resa è diversa.....
Teodonio, mi spieghi perchè il verticale rende di +? Sono curioso....
Sai, da che mondo è mondo, il fumo scambia maggiormente se rallenta..... e il verticale non rallenta, anzi...
Se poi mi dici che la pulizia automatica elimina un pò di lavoro (minimo) allora si, ma indichi anche cosa costa la differenza? (in modo da rapportare il costo con la differenza di resa) Grazie

carrubbo
20-04-2010, 09:03
Salve Dott Nord Est, a prescindere dalla marca è sempre meglio elettronica o meccanica?

Dott Nord Est
20-04-2010, 21:51
dipende da vari fattori.
se la monti diretta, preferisco una elettronica.
se la monti con puffer, va benissimo anche la meccanica.
a parte la differenza di costo, entrambe hanno pregi e difetti.
la meccanica costa meno e non si rompe quasi mai (e casomai è di facilissima riparazione), ma non ppuò essere regolata come un'elettronica, manca la modulazione e l'accensione automatica.
l'elettronica costa di più, ha varie regolazioni e programmi e accensione automatica, ma se capita un fulmine o sbalzi di tensione, son dolori......
quindi, valutando caso per caso, il venditore professionista ti saprà consigliare quale.

biomassoso
20-04-2010, 23:09
manca la modulazione e l'accensione automatica.


modulazione: quando vede che ha quasi raggiunto la T° impostata si avvicina a questa più lentamente rallentando il caricamento del combustibile e relativa comburente....DOMANDA: a cosa serve?

accensione: la caldaia si accende ad inizio stagione e si spegne quando questa è finita....DOMANDA: a cosa serve?

Se proprio non si vuole accendere manualmente, una semplice candeletta con temporizzatore manuale fa la stessa cosa, chi è obbligato ad accendi/spegni continui forse ha sbagliato i calcoli....

Fuochista
21-04-2010, 07:58
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

:clapping:
Ottimo discorso! Non avete idea di quanti problemi spariscano con una caldaia ANALOGICA con la semplice accensione temporizzata!
Senza contare i clienti che ti chiamano perchè non ricordano più cos'è CL04 e CP36 ecc.... Oppure ti incasinano la scheda e non sanno come uscirne!
Noi cerchiamo per quanto possibile di vendere le analogiche "evolute" (definiamole così) perchè i clienti sono molto più sereni e noi pure...:)

carrubbo
21-04-2010, 10:05
Nel mio caso la caldaia serve solo per riscaldamento, e verrà installata in un locale apposito. Io pensavo di farla partire qualche ora la mattina prima di uscire e poi riaccenderla nel pomeriggio per l'intera serata con il contributo della legna! Il modello che avrei preso in considerazione ha la gestione elettronica della combustione ma senza accenzione elettonica che è un optional.
Per quanto sopra detto se non ho capito male il tempo durante il quale non è accesa dovrebbe stare in automantenimento, quindi mantenere quel minimo di brace che permetta un riavvio senza bisogno di recarsi nel locale e accenderla manualmente, per fare tutto questo mi dovrebbe aiutare il cronotermostato ambiente.
Correggetemi se sbaglio.

leone sandri
21-04-2010, 10:44
Premetto che non conosco a fondo le caldaie che hai preso in considerazione, comunque quando la vuoi fare partire a legna nel pomeriggio penso proprio che nel locale caldaia ci devi andare se non altro per caricare la legna.
Questi impianti a biomasse in generale hanno bisogno di una gestione da parte del conducente, quindi un pò di tempo da dedicargli devi avercelo a disposizione (es.carico combustibile,pulizia, controllo).
Prima di fare il passo informati bene su quello che dovrai fare tu per gestire l'impianto, a seconda dei tipi di combustibile scelti e dei modelli di concezione dell'impianto i tempi richiesti per gestirli possono cambiare di parecchio.

Dott Nord Est
21-04-2010, 15:06
guardate che pure io sono favorevole alle caldaie meccaniche + puffer (meno rogne e problemi, costo minore)

ciucio
21-04-2010, 15:55
Dr, fai il galletto sulle caldaiette e non parecipi più ai tread sugli argomenti più seri dove fino a poco fa ci hai raccontato bufale?

Dott Nord Est
21-04-2010, 16:00
no no nessuna bufala, se vai al comune di Matì (TO) vedi i lavori in essere che procedono.

ciucio
21-04-2010, 16:27
Caro Dr in tempi non sospetti scrivesti: " a settembre parte, in Piemonte. Poi se vuoi fare un giro, siamo presenti alla fiera di Roma a fine settembre."
Peccato che era settambre 2009! Se questa non è una bufala...

Avete ancora problemi di ghiaccio col cemento? :woot_jump:
<!-- / message --><!-- sig -->

Dott Nord Est
21-04-2010, 21:28
Guarda che a Roma eravamo presenti, basta che guardi le foto. Magari sul tuo computer non si vedono? bah....... cambia pc.
ah, una cosa mi sono sempre dimenticato di chiedereti. Tu, da parte tua, che contributo porti sull'argomento? Tanto per sapere.... perchè non ne vedo.
ciao ciao

ciucio
21-04-2010, 22:13
Sei sempre un furbone DR. Facevo notare che davi l'impianto già pronto 8 mesi fa e manco avete ancora finito di assemblarlo oggi!!!
Sulla fiera non obietto nulla tranne il fatto che nemmeno il vostro fantastico solare esiste ancora se non in fiera! in buona sostanza tanto fumo e niente kw!

NON sono ammessi insulti e attacchi ad altri utenti. Per questo prendi un'infrazione.
Richiamo comunque TUTTI a rimanere in tema e usare buon senso e passione positiva e utile nel postare su questo forum.
Grazie della collaborazione.
Roy

Il mio contributo è cercare di chiarire agli utenti interessati quali sono tutti gli aspetti da considerare e che TU ad esempio non vuoi chiarire perchè non ti conviene! Un venditore serio e quindi credibile è un'altra cosa.

turbogen
21-04-2010, 22:20
ragazzi, senza entrare nel merito della questione, che non conosco, io starei più attento ad usare aggettivi tipo fregare la gente....non siamo tutti uguali,qualcuno potrebbe prenderla molto male.....poi fate pure come vi pare.

Dott Nord Est
22-04-2010, 14:19
appunto turbogen, io manco raccolgo le provocazioni e cerco di rispettare tutti. Non mi sembra di aver mai fregato nessuno.....
evidentemente per qualcuno la cortesia e l'educazione è un'optional.
va bene così, nessun problema, non ho nulla da nascondere.

carrubbo
23-04-2010, 08:51
Scusate se mi intrometto, ma mi sembra, correggetemi se sbaglio, che stiamo andando un pò fuori tema.
Per rimanere in tema se c'è qualcuno che possiede una pasqualicchio CS40 mi può dire come si trova?

filmec
25-09-2014, 13:57
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

Coma si fa ad installare l'accensione temporizzata?

eddie84
29-09-2015, 19:06
Ciao ragazzi oggi ho visionato tutte è due le caldaie e devo dire che mi sembrano tutte e due dei prodotti validi. Pasqualicchio costa un po' in meno ed ha un pò di elettronica mentre tatano fa tutti e due i modelli ma quella elettronica costa molto di più. Alcuni mi dicevano che tatano usa una lamiera più spessa a voi risulta?

Dott Nord Est
29-09-2015, 20:39
non hai avuto modo di vederle entrambe?
a te cosa sembrava?