PDA

Visualizza la versione completa : E' possibile ricaricare una bici elettrica con una dinamo?



dieghito
23-05-2010, 11:33
Buongiorno a tutti,
sono nuovo di questo forum e ad essere sinceri anche molto scarso nelle materie che lo riguardano...
Il "problema" che ho riguarda una bici elettrica che ho ormai da qualche anno, le sue prestazioni quindi, e quelle della sua batteria, lasciano un pò a desiderare anche in virtù del fatto che per parecchio tempo è rimasta inutilizzata...
I giorni scorsi mentre la stavo provando mi è venuto in mente se non fosse possibile montare una dinamo (tipo quella usata per accendere le luci nelle bici tradizionali) e collegarla direttamente dove si inserisce il caricabatterie per far si che durante l'ultilizzo della bici la carica rimanga sempre ottimale...
Ho provato infatti ad accenderla e farla funzionare mentre era sotto carica e tutto funzionava regolarmente come se fosse scollegata e a batteria carica...

Se nonn fosse possibile l'alternativa alla dinamo sarebbe una prolunga kilometrica!!!! :spettacolo:

Scherzi a parte, qualcuno saprebbe dirmi se è possibile fare questa modifica, ed eventualmente indicarmi con dei link dove reperire il materiale necessario? Vi sarei infinitamente grato...:)
Se può esservi utile, sul caricabattierie c'è scritto che è adatto per batterie da 36V e 12 ampere... Sulla batteria non ho trovato scritto nulla invece..

Vi ringrazio anticipatamente tutti e vi auguro una buona domenica!
:bye1:

atomax
24-05-2010, 00:18
Ciao Dieghito, se ho capito bene, quello che chiedi non darebbe i risultati da te voluti, anzi peggiorerebbe solo la cosa....
In effetti la bici per far girare la dinamo, consumerebbe energia (così come quando in una bici classica, attivando la dinamo, la pedalata diventando più pesante, richiede un maggior consumo di energia al ciclista). Questa energia in più viene presa dalla batteria ed è maggiore di quella che la dinamo può fornirgli. Una valida soluzione potrebbe essere quella di attivare la dinamo solo in discesa e/o in frenata, ma non sò fino a che punto ne vale la pena.
Spero di esserti stato utile.
Saluti

dieghito
24-05-2010, 07:09
Buongiorno Atomax e grazie della risposta,
si effettivamente non avevo considerato il fatto che la dinamo avrebbe "creato sforzo". E per quello che sto vedendo su internet le dinamo che ci sono in giro riescono a produrre max 6 volt e 3 watt di energia... Ne ho viste anche alcune che si montano direttamente nel mozzo del cerchio, sono comunque tentato di provare, o credete che sia completamente inutile?
Un saluto a tutti

atomax
25-05-2010, 23:19
...credete che sia completamente inutile?

Se assorbi energia dalla dinamo solo in discesa e in frenata, il sistema non è inutile al 100%. In tutti gli altri casi, non solo è inutile, ma inoltre peggiorerebbe solo le cose. Se invece vuoi usare una dinamo dall'esigua potenza di 3W, il sistema risulterebbe inutile in ogni caso.

dieghito
26-05-2010, 07:49
Se assorbi energia dalla dinamo solo in discesa e in frenata, il sistema non è inutile al 100%...

non sarebbe inutile per la batteria ma sarebbe un'inutile perdita di tempo ad ogni discesa fermarsi ed azionare la dinamo non credi? Io oltretutto di dinamo ne ho viste al max da 6 volt quindi quali, ma sopratutto quanti, benefici trarrei da un paio di discese:rolleyes:?

atomax
26-05-2010, 18:36
Premesso che il gioco non vale la candela....

sarebbe un'inutile perdita di tempo ad ogni discesa fermarsi ed azionare la dinamo

Non è strettamente necessario azionare la dinamo "meccanicamente", potresti infatti azionarla solo "elettricamente". La dinamo in pratica sarebbe sempre collegata alla ruota, ma solo all'azionamento di un interruttore la dinamo caricherebbe la batteria, assorbendo energia dal moto della ruota.
Invece di una dinamo (nelle bici viene erroneamente chiamata dinamo, in realtà è un alternatore) potresti usare un motore di un tergicristallo di automobile, che funziona al contrario (in pratica se lo fai girare produce corrente). Questo produce corrente positiva pulsante (che può raggiungere tranquillamente i 12V) quindi non hai nemmeno bisogno di raddrizzatori. La potenza si aggira intorno ai 50W.
Ripeto, non credo comunque che il gioco vale la candela.....
Poi se provare costa poco....l'esperienza che potrebbe acquisirsi non guasterebbe di sicuro!
Saluti:bye1:

remot
25-08-2015, 17:26
se ci pensiamo bene molte bici elettriche da 24 volt (specie le cinesi tipo: "komda" montano gia' la dinamo meccanica) per le luci notturne è un sistema "tradizionale" antico che però fà risparmiare le pile per le luci ausiliarie , io ho una 36volt che prende l'energia dalla batteria e quindi la consuma prima... so che alla fiera delle novità è uscito già un modello zeHus che da' perenne energia alla batteria senza bisogno di ricaricarla , bisogna vedere quanto costa! immagino costi molto visto che questo sistema è stato "brevettato" come tutti i brevetti qualcuno lo copierà ed allora sarà sicuramente + abbordabile per le tasche del consumatore