PDA

Visualizza la versione completa : Micro-Hydro su condotta in pressione.



Tipicovalenzano
22-10-2010, 08:08
Buon giorno a tutti,
mi chiamo Alberto e sono uno studente del Politecnico di Torino che si avvia verso la Laurea Magistrale in Ing. Civile.
Nell'ambito di uno studio per l'ammodernamento dell'acquedotto del mio comune (Valenza PO (AL) Italia) volevo anche sviluppare un micro-impianto idroelettrico.
Il sito dove collocarlo è già stato individuato.
Esso presenta Q=0,194587 mc un dislivello H= 8m

Ragazzi vi chiedo se potete darmi una mano a reperire informazioni utili su ( visto la scarsità di materiale su questo argomento anche via web):


che microturbina utilizzare, quale scegliere
quali opere accessorie occorrono progettare e costruire

Ovviamente non deve essere un progetto esecutivo, certamente deve rendere l'idea di cosa può dare ( Anche se poco) all'amministrazione pubblica.

Spero di essere sta abbastanza chiaro
Confido in voi

Alberto

Spes
22-10-2010, 10:06
Se puoi spezzare il salto puoi trovare una Banki di serie sul mercato oppure una Pompa A Turbina (PAT).
Personalmente non conosco nè l'una, nè l'altra.

Puoi avere ca. 7/8 kW di potenza. Se lavora h24 per 350 gg puoi autoconsumare ca. 67.000 kWh/anno.

Auguri per la laurea.
Spes

MARGA
22-10-2010, 12:12
Se l'impianto è da realizzare sulla condotta in pressione, si presume che tu voglia sostituire una valvola di laminazione con una turbina, se così è bisogna conoscere la pressione in entrata prima della valvola e la pressione in uscita a valle della valvola e bisogna dimensionare una turbina Francis a contropressione. Ovviamente bisogna conoscere anche la portata media della condotta in pressione.

Tipicovalenzano
22-10-2010, 12:50
Scusa con tutta franchezza nessuno di voi a del materiale da passarmi per vedere più o meno come posso fare o da prendere spunto?

Cmq vi ringrazio tantissimo già solo per avermi risposto entrambi

AB

Spes
23-10-2010, 17:11
......................nessuno di voi a del materiale da passarmi per vedere più o meno come posso fare o da prendere spunto?
.............

Come ho scritto ti ho dato qualche idea su un qualcosa che non ho mai fatto. Comunque se ti armi di pazienza e usi google dalla Home Page di questo sito, puoi trovare un paio di discussioni molto simili al tuo caso e forse trovi anche una foto/depliant di ciò che puo fare al caso tuo.

Di più non so come aiutarti.
Spes

Lupino
24-10-2010, 11:17
Ciao Alberto.
Sto mettendo da parte un pò di materiale su turbine etc. etc. quanto prima ti posterò il tutto. Abbi fede.
Per intanto, vista la bassa portata e il ridotto dislivello, trovo possibile l'uso di una coclea di archimede.

Tipicovalenzano
24-10-2010, 12:40
Ciao Alberto.
Sto mettendo da parte un pò di materiale su turbine etc. etc. quanto prima ti posterò il tutto. Abbi fede.
Per intanto, vista la bassa portata e il ridotto dislivello, trovo possibile l'uso di una coclea di archimede.


Gentilissimo grazie.

Lupino
25-10-2010, 12:14
Buongiorno a tutti, ciao Alberto

Q=0,194587 mc un dislivello H= 8m
Chiedo scusa ma rivedendo il materiale che sto preparando mi è venuta spontanea una domanda: ma di che condotta stiamo parlando? Sempre se di condotta si parla? Non è una discesa di una torre dell'acqua vero? Per caso un canale di approvvigionamento preacquedotto?

Lupino
25-10-2010, 13:34
Buongiorno a tutti. Buongiorno Alberto
Ti allego il materiale trovato. Come già detto in PVT quello specifico per il tuo progetto è pochino ma comunque ho pensato di inserire tutto per un buon ripasso su impianti idroelettrici in generale.
Il documento titolato "Carta tecnica" è chiaramente una squallida traduzione da un testo presumo in inglese (avrei preferito averlo in lingua originale), a parte l'idioma anglo-italico usato, contiene però alcuni passaggi interessanti.
La ricerca continua anche se, come detto in PVT la vedo dura.

Tipicovalenzano
25-10-2010, 14:13
Buongiorno a tutti. Buongiorno Alberto
Ti allego il materiale trovato. Come già detto in PVT quello specifico per il tuo progetto è pochino ma comunque ho pensato di inserire tutto per un buon ripasso su impianti idroelettrici in generale.
Il documento titolato "Carta tecnica" è chiaramente una squallida traduzione da un testo presumo in inglese (avrei preferito averlo in lingua originale), a parte l'idioma anglo-italico usato, contiene però alcuni passaggi interessanti.
La ricerca continua anche se, come detto in PVT la vedo dura.

Be che dire, un immenso grazie già solo per il tempo che hai impiegato per riunire e file!!!
Davvero Grazie mille

Lupino
27-10-2010, 10:03
Buongiorno a tutti.
Buongiorno Alberto.
Ti allego ancora qualcosa che forse potrebbe servirti.
Di un pdf ti allego solo il link per scaricarlo, si tratta di un file concernente una guida praticamente completa alla realizzazione di una stazione idroelettrica, è di di 12MB per cui non postabile direttamente.
Vi è inoltre uno stralcio proveniente da questo stesso forum che potrebbe essere interessante.
File a parte, un riassunto veloce:
La realizzazione di centrali mini-idroelettriche su acquedotti è fattibile, e si realizza, solo nel caso di acquedotti con prelievi montani o comunque da bacini in quota. In tal caso le turbine prendono il posto (come per altro indicato in questa stessa discussione da MARGA) delle valvole di laminazione con il compito cioè di ridurre la pressione a valle della condotta, o in vasche intermedie la discesa.
In alternativa si può pensare (vedi stralcio del forum nello zip allegato) ad un acquedotto con tubazioni maggiorate posto in pressione e, anche qui, turbine come valvole di laminazione posizionate prima dell'utenza finale. L'ultima opzione è molto dubbia e comunque non realizzabile nel classico acquedotto che si può trovare nelle nostre città. Per il resto non vi è nulla, e ciò è facilmente intuibile se pensi che, nella maggior parte delle nostre cittadine posizionate in pianura l'acqua potabile è prelevata da pozzi con pompe per cui una turbina non sol sarebbe inutile ma addirittura deleteria in quanto costringerebbe la pompa di prelievo ad un lavoro extra.
Detto ciò, partendo dal presupposto che a Valenza l'acquedotto prelevi l'acqua da pozzi e non da bacini montani o simili (correggimi se sbaglio) la vedo dura per la realizzazione del tuo progetto :cry:.
Ciao, Lupino

Tipicovalenzano
27-10-2010, 12:36
Ti ringrazio cmq per il tuo interessamento!!!

Ringrazio ancora anche tutti gli altri che sono intervenuti!!!!

luky
20-08-2012, 18:03
Lupino, potresti per favore riscrivere il link, che non lo trovo? Interessa anche a me.

Grazie.

Lupino
22-08-2012, 14:01
Bien sure....
eccolo (http://www.esha.be/fileadmin/esha_files/documents/publications/GUIDES/GUIDE_SHP/GUIDE_SHP_IT.pdf)
Vista la sparizione lo riporto anche come "stringa" normale oltre che come link
www.esha.be/fileadmin/esha_files/documents/publications/GUIDES/GUIDE_SHP/GUIDE_SHP_IT.pdf

pioneer10
23-08-2012, 08:25
Grazie Lupino...
molto gentile
Saluti