PDA

Visualizza la versione completa : fasce orarie import energia dall'estero



giorgio demurtas
22-10-2010, 14:04
In quali fasce orarie avviene l'import di EE dalla Francia?

nll
23-10-2010, 21:47
Qualcosa la puoi dedurre da Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Produzione_di_energia_elettrica_in_Italia), nel paragrafo "Scambi con l'estero", ma non so se vi sia un resoconto preciso in termini di orario effettivo.

giorgio demurtas
24-10-2010, 21:49
Grazie nll, è proprio come immaginavo:


Parte di questa energia (in particolare quasi il 40% di quella "svizzera"[25] e l'87% di quella "francese"[27]) viene prodotta con centrali nucleari. In effetti l'importazione notturna è percentualmente molto più importante di quella diurna proprio a causa della natura della produzione elettrica con questo tipo di centrali; queste infatti hanno scarse possibilità di regolazione in base al carico e quindi l'energia prodotta durante la notte (in cui l'offerta supera di molto la domanda) ha basso costo di mercato[28] [29]. Ciò consente di fermare in Italia durante la notte le centrali meno efficienti e le centrali idroelettriche a bacino e di attivare le stazioni di pompaggio idriche che poi possono "rilasciare" nuovamente energia durante il giorno. Per converso, durante il giorno, l'eccesso di capacità produttiva italiana consente di esportare elettricità all'estero nelle ore di picco dei consumi e quindi dei prezzi. Questo meccanismo ha reso economicamente conveniente l'importazione di energia dall'estero, da cui il grande sviluppo del commercio di energia negli ultimi anni


Mi piacerebbe però trovare qualche statistica ufficiale per avere un idea numerica.

lendon
25-05-2011, 16:44
Per quello che so io in realtà, l'energia che prendiamo dall' estero(spesso di fonte nucleare), è importata come quota fissa durante la giornata, per un discorso di prezzo a pacchetto.....comunque la maggior parte in percentuale sulla quantità al momento utilizzata è senza dubbio di notte...........
L'energia importata è sempre una quota fissa, che deve essere poco variabile per avere appunto un prezzo basso standard.....

IGNORANTE...MA COSCENTE
25-05-2011, 17:55
a conferma di cio che dice lendon sul pacchetto fisso...
link TERNA
Dati Statistici (http://www.terna.it/default/Home/SISTEMA_ELETTRICO/statistiche/dati_statistici.aspx)

prova a leggere il link carichi orari
http://www.terna.it/LinkClick.aspx?fileticket=nyNERWCnSFY%3d&tabid=418&mid=2501
purtroppo aggiornato SOLAMENTE al 2009.... :rolleyes:
in linea di massima sono spalmati su tutto il giorno gli import..
come si puo ben notare dai grafici di pag 12-13...
e si attestano in media sui 4-5 GW che mancano al parco nazionale per
essere "meccanicamente" indipendente....so che non è corretto scrivere
indipendente in quanto gas e pretrolio vengono importati.......
ma appunto per questo ho scritto "meccanicamente"....sia mai che i soliti... :rolleyes:

un saluto giorgio...

gnorri...

IGNORANTE...MA COSCENTE
25-05-2011, 18:36
Interconnessione FRANCIA-ITALIA (http://www.terna.it/default/Home/SISTEMA_ELETTRICO/mercato_elettrico/import_export/Interconnessione_FR_IT.aspx)

opss...mi sono accorto che cè MOLTO di piu..
grazie a terna....tornerà molto utile...
http://www.terna.it/LinkClick.aspx?fileticket=PD8XP0bmoUU%3d&tabid=622

gnorri..

lendon
25-05-2011, 21:30
Ottimo lavoro ignorante....:-)hai trovato dei bei documenti che mostrano abbastanza bene il discorso, anche se i grafici fanno sembrare che sia l'import dall' estero a colmare il delta tra richiesta e offerta.In realtà i picchi sono colmati da centrali con transitori di avviamento molto bassi, come bacini di accumulo(a serbatoio) e idroelettrico a diga.......
Poi la seconda scheda sfata bene il mito di acquisto prevalente dalla francia, anzi è messo bene in luce che è dalla svizzera che compriamo la maggior parte dell'import...