PDA

Visualizza la versione completa : biogas domestico



Tom80pd
28-10-2010, 20:31
salve, volevo chiedere un aiuto per costriure un piccolo impianto domestico di biogas, dispongo di sostanza organica vivendo in campagna.
Intanto che materiale serve? ho visto un utente che ha fatto il digestore con un vaso della spazzatura. Ottima idea!! qualcun altro mi puo aiutare? ci sono delle piccole giude o qualcuno mi puo dare il proprio contributo?

grazie

Solar
29-10-2010, 11:06
Guarda su Alibaba.com scrivi biogas e ti usciranno milioni di azienda cinesi e indiane che fanno bioga domestico, troverai anche tanti accessori.
ciao

titurbina
08-11-2010, 07:49
Ma questi impianti in europa non c'è nessuno che li produce ?
Grazie.
:oops:

Solar
08-11-2010, 12:55
Non penso sono troppo a bassa tecnologia per noi, poi abbiamo una rete di metano talmente efficiente e ramificata che il gioco non vale la candela.
Non è una passeggiata gestirli sono a bassa tecnologia quindi carico e scarico non sono proprio agevoli. inoltre se provi ad autorizzarli ti costa quanto autorizzare un impianto da 1 mw... sempre che ti diano l'autorizzazione.

Tom80pd
08-11-2010, 14:07
se posso dare il mio contributo alla discussione posso dire avendo la mia superficiale conoscenza ne settore che stati come india e cina sviluppano questo tipo di tecnologie mentre l'europa non interessa farlo per cui ti rendono impossibile tutte le autorizzazioni come dicevi tu solar.
La rete di metano non è così ben ramificata come pensi tu. Io vivo in provincia di padova e non sono metanizzato.
Si crea sviluppo dalle piccole cose che creano sicuramente un indotto ecominico maggiore che i grossi impianti. Già certe nazioni si stanno sviluppando piu velocemente dell'europa che punta sul grande vedremo alla fine chi ne benificerà di piu.

lucio84
09-11-2010, 17:15
Ciao Tom80
Ti dico subito che la tua idea mi piace e un domani vorrei metterla in pratica, ma vivendo in città è un pò dura..
Per il tuo caso, dipende strattamente da quanto e cosa hai a disposizione, serve cioè capire quanta energia è possibile ricavare per vedere se il gioco vale la candela. In effetti, come diveca Solar la gestione non è una passeggiata e quindi prima dovresti valutare che vantaggi effettivi hai.

Una volta assodato questo, dovresti metterti nell'ordine delle idee che un impianto a biogas è quasi come un bambino piccolo, lo devi accudire giornalmente.

Per la realizzazione, non credo invece ci siano grossissimi problemi. io ho studiato a Padova, ingegneria ambientale. Il mio dipartimento ha installato un digestore a Bosconero (vedi progetto acquanova dipartimebto IMAGE). E' un digestore di 2 mc che lavora su un rifugio alpino. L'impianto è fatto in casa, conosco chi l'ha progettato.

LA vasca di digestione, ad esempio è stata acquistata dalle VELO, una ditta che fa serbatoi in acciaio..

ciao

CaloRE
10-11-2010, 08:36
Ciao Lucio84 e Tom80pd e soprattutto benvenuti. Ritengo interessante approfondire, su questo forum, l'auto-costruzione di questi impianti a bassa tecnologia ad uso casalingo (ovviamente nessuno pensa di fare concorrenza alle multinazionali).

Lucio84 hai qualche foto e qualche dettaglio in più dell'impianto che è stato realizzato?

lucio84
10-11-2010, 11:49
L'impianto in questione è a servizio di un rifugio alpino e lavora solo stagionalmente, perchè per una parte dell'anno è inaccessibile causa neve...

Il progetto prevede che tutte le acque gialle e acque grigie del rifugio vadano a fitodepurazione, mentre le acque brune dei bagni unitamente con gli scarti della cucina vanno in digestione.

A questo link puoi trovare una presentazione con l'attività generale. So che son stati scritti degli articoli in merito, quindi magari puoi trovare in rete qualcosa di più specifico. Io a disposizione ho poco infatti non sono stato coinvolto in questa attività.

http://www.bioenergy-world.com/europe/2006/IMG/pdf/Friday/Universita_di_adova_4BIOENERGIA_NEI_RIFUGI%20ALPIN I.pdf

Tieni conto che il digestore deve essere avviato ogni anno, in quanto durante il periodo invernale il rifugio è chiuso causa neve. Per altro, il rifugio è raggiungibile solo a piedi e il digestore l'han portato su in elicottero :)

putroppo non so molto altro in merito a questo impianto non essendo stato coinvolto direttamente quando ero all'università.

Paologa
11-11-2010, 14:05
Progetto interessante, mi piacerebbe poterlo applicare nella mia attività stagionale (pizzeria estiva all'aperto) sicuramente potrei garantire molto scarto organico dalla cucina e pizzeria... servirebbero dei dati economici per valutare l'eventuale progetto