PDA

Visualizza la versione completa : h2roma 2010: provare di persona auto elettriche e ibride



jumpjack
07-11-2010, 15:04
Il 10 e 11 novembre 2010 a Roma è possibile provare gratuitamente una decina di modelli diversi di auto elettriche, ibride e persino a idrogeno. :spettacolo:

Che aspettate? Prenotatevi, perche' i posti stanno già finendo!!
H2Roma energy&mobility show (http://www.h2roma.org)

jumpjack
12-11-2010, 10:14
Come mai in un forum come questo un argomento come questo non interessa a nessuno?

Cioe', ieri circa 300 persone (me compreso) hanno provato auto elettriche e auto ibride di ultima generazione.... e in questa sezione sulle auto elettriche c'e' un messaggio ogni quindi giorni?!?

Mah.

Comunque, è stato molto interessante.
La Puegeot i0n e la Citroen c-zero: sapevo che erano una clone dell'altra... ma non credevo a questi livelli! Erano esposte affiancate, e nel mezzo c'era un cartellone con le specifiche dettagliatissime di entrambe: uguali, identiche, fino all'ultima cifra decimale!
Ma a che serve???
Mah.
Ho fatto un giro di 15 minuti con la c-zero nel traffico: niente da invidiare a una macchina "normale": autoradio, climatizzatore, specchietti elettrici... Ottimo spunto anche in salita. Unici difetti: il prezzo, e il silenzio.
36.000 euro per un'auto da città (150 km di autonomia mi pare) sono spropositati.
E guidare un'auto elettrica in città è pericolosissimo: nessun pedone ti sente arrivare minimamente, non immaginano neanche lontanamente che tu ci sia finche' non suoni il clacson! Io stesso mi sono visto quasi "parcheggiare" la c-zero su un piede, mentre aspettavo il mio turno: mi è passata dietro a 5 cm di distanza, e non mi sono accorto di niente!
Impensabile quindi comprare un'auto elettrica finche' non metteranno di serie gli "avvisatori acustici costanti".

E' anche stranissimo girare la chiave di accensione... e vedere che non succede niente (ovviamente). Si accende il quadro, ma non senti nessuna vibrazione, niente fa pensare che l'auto è accesa... finche' non premi il pedale dell'acceleratore.
E quando viaggi, non avere marce da cambiare è già strano, ma non sentirle neanche cambiare automaticamente è ancora più strano. Senti solo zzzzzzzzzzzzzzzzz.

I freni: va bene che ogni volta che si cambia auto bisogna abituarsi al pedale del freno, ma questo mi sembrava davvero esagerato, anche sulle ibride (c4 e Yaris): ho fatto certe inchiodate involontarie impressionanti! Ma forse perche' quando mi fermavo cercavo la frizione col piede sinistro... intilmente, e quindi forse d'istinto "affondavo" di piu' il destro, non so.
Comunque, bisognerà abituarsi ad una nuova guida. Nuova in tutti i sensi: pensate ad essere circondati da migliaia di automobili che non puzzano e non fanno rumore!

Tornando ai test: ho provato anche la ibrida C4: allestimenti di prima categoria: navigatore, sensori di parcheggio, pulsante di chiamata SOS, specchietti elettrici, decine e decine di comandi e impostazioni possibili anche dallo sterzo, aiuti vari alla guida disinseribili a comando, bla bla blah.... il tutto a soli 26.000 euro! Mi smebra una cifra ragionevole, visti gli allestimenti; unica pecca: la C4 non va mai in solo elettrico, il motore a scoppio è sempre in fuzione, in marciam(ma si spegne ai semafori).

La smart: grossa delusione. Da quella che doveva essere la prima auto elettrica 15 anni fa mi aspettavo molto di più. Soprattutto, che sarebbe stata disponibile presto. Invece sarà in commercio solo nel 2012! E non ha nessuna dotazione particolare. Non ha nemmeno la ricarica in frenata, dicono che non serve a niente!

Per ora mi ricordo questo, poi vediamo se mi viene in mente altro...

C'era nessun altro di voi?

gattmes
14-11-2010, 14:16
post molto interessante... ottimo "reportage"!
.. per il discorso dell'interesse... mahh.... a molti magari intriga, ma non tutti possono recarsi a Roma.

[questa parte poi magari la elimino]
In ogni caso dobbiamo lavorare per pubblicizzare meglio sul forum questi eventi.
C'è una discussione in zona Vectrix dal titolo "raduni..."; dovremo cercare di crearne una generale e farla lavorare in sinergia con il "calendario eventi" (al quale recentemente ho dato più visibilità "linkandolo" sotto Comunicazioni al forum)
Sarebbe opportuno anche trovare qualcuno sul forum dedicato a seguire in prima persona il tutto...

F.B.I.
05-12-2010, 17:41
jumpjack nella descrizione non hai inserito la vita delle batterie e il costo per sostituirle.
Questo è il dato più importante per un'auto elettrica.

Leonardon
22-12-2010, 23:26
Perchè le chiamano ibride?
Funzionano sempre a benzina (o gasolio).
Se non si può ricaricare le batterie dalla rete...non sono ibride.
Sono degli accrocchi, delle panacee... delle inutili complicazioni.
E' più ibrida un auto che va a benzina e HHO.
Saluti.

jumpjack
23-12-2010, 08:16
Perchè le chiamano ibride?
Funzionano sempre a benzina (o gasolio).
Se non si può ricaricare le batterie dalla rete...non sono ibride.
Sono degli accrocchi, delle panacee... delle inutili complicazioni.
E' più ibrida un auto che va a benzina e HHO.
Saluti.
Le chiamano ibride perche' sono ibride; ma ci sono vari "livelli di ibridazione". Se il livello 0 è solo elettrico e il livello 5 è solo benzina, un'ibrida "perfetta" sta a livello 3: va in solo elettrico finche' durano le batterie, dopodiche' passa alla benzina.
Una livello 4 usa il motore a benzina non per camminare, ma per ricaricare la batteria (cosi' basta un motore molto piccolo).
Una livello 2 ricarica la batteria in frenata e in discesa, cosi' l'autonomia elettrica aumenta.

Sono classificazioni che ho inventato io, ma so che esistono almeno questi 5 tipi diversi di auto elettriche.

Poi c'e' un'ulteriore differenziazione tra quelle che si ricaricano solo internamente tramite il motore a benzina, e quelle "plug-in" che si ricaricano "da fuori" con la presa di corrente.