PDA

Visualizza la versione completa : Come sapere quanto costa realizzare una centralina idroelettrica???



Luca C
18-11-2010, 07:33
Scusate ho questa domanda da porvi, mi hanno chiesto di redigere il piano di costo per la realizzazione di una centrale idroelettrica, mi chiedevo dove reperire le voci ed i costi per definire il quadro economico. grazie per le risposte in anticipo :bye1:

Maurizio8
23-11-2010, 17:13
Ciao Luca, sicuramente per poter quantificare la spesa bisogna prima vedere di che taglia è la centrale e che tipo di turbina si dovrà acquistare, la spesa può variare di molto tra una turbina e l'altra, senza poi considerare i rendimenti.....se hai modo dacci qualche informazione!!!

Lupino
24-11-2010, 06:19
Buongiorno
Ciao Luca, una centrale sul Chisone?

Luca C
02-12-2010, 10:50
No ma non lo saprai mai eh eh eh

Maurizio8
02-12-2010, 16:14
Luca, apparte il luogo (che per tutti noi è un segreto....anche per me..) perchè non ci dai qualche dato per poter valutare insieme l'ipotetica turbina ed il costo? basta sapere il salto, portata minima/massima e la portata media annua!!!

Luca C
03-12-2010, 15:06
Salto 260 metri; Portata media 970 l/sec; Portata max 2200 l/sec; portata minima 600 l/sec. Valori approsimativi vista la fase di progettazione iniziale

Maurizio8
03-12-2010, 15:59
ciao! sinceramente credevo che parlavamo di un progetto nell'unita di misura del Kw....complimenti! Come spesa non saprei dirti, posso considerare circa 6 Milioni, ma non sò come poterti dare informazioni più precise, ho rapportato la spesa che dovrò fare io con il tuo caso. Comunque hai due possibilità, francis o pelton. secondo me dovresti optare per 2 pelton uguali da 1100 lt/sec, così avrai un gruppo senpre in funzione, mentre l'altro pronto per portate superiori, e perchè no da far partire in automatico quando il prioritario và in blocco. Non sò se le fanno più, ma anni fà sulle grandi pelton inserivano un contro getto, che in caso di fermata aiutava il gruppo a fermarsi in minor tempo. Tieni presente che girerà sui 750 giri al minuto e per fermarsi completamente può impiegare anche 15 minuti! Mettere due gruppi può far molto comodo anche per il caso dei guasti, in questo modo sei sempre abbastanza coperto. Di cose da valutare nel tuo caso sono davvero tante, ad esempio probabilmente dovrai allacciarti ad una linea ad alta tensione 132 Kv. spero per te che hai una linea nei pressi della tua futura centrale! ora ti saluto, ciao!!!

Luca C
03-12-2010, 16:58
Grazie sei stato molto esuriente :bye1:

Lupino
07-12-2010, 06:18
Buongiorno a tutti.
Maurizio8, mi sembri molto ferrato in materia, ho una domanda da rivolgerti che da un pò di tempo mi frulla per la testa, in un caso come ad esempio quello qui riportato sarebbe possibile, ammessa la fattibilità geografica in base alla conformazione del luogo, inserire non una turbina o coppia di turbine a fine salto (in questo caso concordo con te nell'utilizzo di Pelton) ma dislocare lungo tutta la lunghezza del salto più turbine? Massimizzando la resa per tipologia di turbina impiegata non si riuscirebbe ad avere un rendimento totale maggiore?

Maurizio8
07-12-2010, 16:19
ciao lupino, grazie per i complimenti, effettivamente oltre a lavorare nelle centrali diciamo che c'è anche tanta passione per nuovi progetti. Riguardo la tua domanda, apparte il fatto che è già difficile poter fare uno stabile per problemi di vincoli!!! secondo me non conviene, i motivi a mio avviso sono molteplici, ad esempio in base alle varie turbine si avranno determinati allacci con determinati scomparti Mt, di conseguenza più trasformatori,più interruttori di macchina, più Tv e Ta, quindi bisogna considerare i rendimenti degli stessi, senza considerare la spesa di costruzione dei vari stabili, la spesa delle valvole di sicurezza sulla condotta, e poi una turbina di una certa dimensione ha dei rendimenti rispettosi!!!non come la metà delle turbine che si fanno oggi in Italia!!! Purtroppo le migliori ditte non ci sono più, ed erano italiane!!! Ho visto gruppi funzionanti da 100 anni, io credo che una qualsiasi turbina fatta oggi e di qualsiasi ditta non siano più indistruttibili come quelle, sicuramente oggi grazie alla tecnologia abbiamo migliorato i rendimenti, ma se guardiamo un regolatore del 1909 rimaniamo a bocca aperta per come erano costruiti, altro che plc!!! ciao a tutti!!!

Lupino
07-12-2010, 17:55
Grazie per la risposta Maurizio, semplice ed esaudiente, nella mia ipotesi pensavo alle coclee idrauliche; su una portata come quella indicata si riuscirebbe ad ottenere quasi 40kw sfruttando però solo circa 6 mt. del salto indicato.
Immaginando un "corridoio" di discesa con caduta pari a quella indicata si potrebbe (questa è la mia idea) avere svariati gruppi coclea-generatore posti in serie.
Le opere da realizzare sarebbero molto più semplici di quella che avrebbe un impianto per una Pelton, la manutenzione minore, e i ricavi potebbero iniziare sin da subito aumentando di pari passo col numero di mini-centrali realizzate.
Sono d'accordo con te, sembrerà una frase fatta, ma una volta le lavorazioni, soprattutto di tipo meccanico avevano una qualità che oggi sembra persa.

idrotec
11-12-2010, 18:55
Dal punto di vista tecnico concordo al 100% con Maurizio8, meglio un solo impianto (minori costi, maggiori rendimenti, 1 solo allaccio, 1 solo locale).
Nel caso di Luca C., se è logisticamente fattibile, potrebbe essere tuttavia valutata la possibilità di fare 2 impianti "spezzando" il salto (es. 130+130) perché 1 o entrambi potrebbero essere sotto il MW e quindi T.O.. Un bel vantaggio rispetto ai certificati verdi, sempre che l'impianto entri in funzione entro il 2012 e se si devono ancora presentare i progetti non sarà semplice.

Lupino
12-12-2010, 18:08
Buonasera idrotec
Sicuramente la mia idea è, all'atto pratico, poco realizzabile per non dire del tutto irrealizzabile, nessuno si sognerebbe mai di costruire su di un torrente o fiume 20 - 30 o più mini-centrali ma in via puramente teorica, quello che chiedevo io, era se così facendo non si potesse ottimizzare il sistema.
Magari sbaglio io i conti ma, ipotizzando una portata media di 1,6 m3 (Luca C parla di 0,9 - 2,2) anche spezzando in due il salto, si sarebbe comunque, a livello teorico, molto sopra il MW

idrotec
13-12-2010, 08:37
Quella che conta per la T.O. è la potenza nominale media, quindi si calcola con la portata media di 0,9 mc/s (non con 1,6).
Siamo appena sopra il MW e visto che Luca C. ci dice che i suoi dati sono ancora approssimativi, ritengo una possibilità concreta da verificare quella di stare sotto il MW.

Lupino
13-12-2010, 10:13
Si, si, scusa non so dove avessi la testa ho confuso io i dati prendendo i 0,9mc come portata minima.... pardon

Enerca
13-03-2011, 21:01
Scusa ma perchè non chiedi un preventivo a una ditta specializzata?

****

Nel forum la pubblicità ad attività lucrative è consentita esclusivamente agli utenti che hanno sottoscritto un account da “Utente Supporter” e utilizzando esclusivamente gli spazi dedicati (http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules)

Luca C
14-03-2011, 06:23
Grazie sei molto gentile, per adesso sono riuscito a contattare due ditte ma se tu mi dai qualche altro nominativo riesco ad avere un quadro un po' più completo.

Ciao e grazie anticipatamente :bye1: