PDA

Visualizza la versione completa : Coogeneratore o caldaia a condensazione ?



Giuli
17-01-2011, 21:11
Buongiorno,
Domanda: Ha resa migliore per un utilizzo al 100% in riscaldamento, un coogeneratore a gas piu pompa di calore per utilizzare l'energia elettrica, o una caldaia a condensazione standard ?

Grazie:wub2:

SolarPrex
18-01-2011, 08:54
a spanne userei la caldaia... se ti serve solo il calore.

meno costo, meno complicazione dell'impianto... mono componente-generatore.

a presto

marcober
20-01-2011, 11:27
se parliamo di resa energetica (trasformazine di un carburante in energia) la caldai a condensazione potrebe arrivare a 105%, il cogeneratore di tagli piccola (Senertec Dach) dichiarano 99% con un (penso costoso) sitema i condensazione, altrimenti 88%
Naturalmente la resa serve a poco, più importante è calcolare costi-ricavi.
Mettiamo che una caldaia renda in media stagionale 100% e gas costi 0,8 al mc... un kwt costa allora circa 0,08.
Col cogeneraore, 1 mc di metano di prduce 2,7 ke (che per 0,25 valgono 0,67 euro circa) e 6 kwt (che valgono 0,48), totale 1,15..quindi hai un "guadagno" di 1,15-0,8= 0,35 pr ogni mc di gas che usi.
Questo quando USI in contemporanea termico ed elettrico..che vuol dire avere un consumo COSTANTE di 5,5 kwe..direi impossibile...

Se fosse possibile (come credo) andare in SSP con eccesso elettrico (e se valesse 0,15 in scambio, cioè 0,07 il kwe + rimborso costi rete) vai quasi alla pari, e quindi potresti pensare di produrre il termico quando necessario ed avere una quota esuebro elettrico in scambio (per l'estate), anche se ovviamente sulla produzione fatte in "scambio" non hai utile ma giri alla pari, quindi i conteggi di rientro vanno fatti con precisione in base a quanti kwe autoconsumi (in inverno e solo in certe ore del giorno..per cui alla fine non credo che sistema si paghi...tranne che si riesca ad avere gas defiscalizzato per uso domestico, cosa che non ho mai capito..allora i conti cambiano di molto)

I problema è quindi il bilanciamenrto elettrico-termico..da qui forse la tua idea di abbinare PDC elettrica..tieni presente che se abbini un PDC cop 3 a 4 kw termici (1,5 lasciamoli per l'abitazione), ne produci 12, che sommati agli altri 12 sono 24.
L'utile di funzionamento (grazie alla PDC) rimane sostanzialente quello..0,32 euro al mc consumato (ma hai risolto il problema esubero elettrico in SSP, ok)
A questo punto, se consumi 30.000 kwt per inverno (come me), avresti un utile di 685 euro a stagione, che certo non pagano acquisto cogeneratore, acquisto PDC, probabile accumulo, manutenzioni connesse..

La resa (se usassi tutti elettrico per afre termico con COP3) sarebbe del 140%...meglio allora (e piu gestibile) una PDC a gas che rendono 165%..hai una macchina sola, che modula..solo che la taglia minima è 41 kwt.. non conosco il costo..

Oppure il FV e una PDC elettrica..che credo che in euro è la cosa migiore.. grazie ovviamente agli incentivi, non per la resa del sistema..

marco