PDA

Visualizza la versione completa : Scelta caldaia a legna ARCA



tibetano
04-02-2011, 21:30
Dovendo cambiare la mia vecchia caldaia a legna l' installatore mi ha calcolato un fabbisogno di 24.000 kCal/h (casa su due piani e 160 mq di superficie). La scelta è ricaduta su ARCA e precisamente su due modelli : la 29 R/SA (29500 kCAL/h) e la 43R/SA (43000 kCAL/h). L' installatore mi ha detto che ho due possibilità: la 29 è più che sufficiente ed è dimensionata giusta per le mie esigenze, però se dovessi mettere il puffer è sottodimensionata; invece la 43 è sovradimensionata e la si installerebbe solo se mettessi il puffer. Adesso io non so ancora di preciso i preventivi anche se la differenza sarebbe notevole e sono abbastanza indeciso sul da farsi. Il puffer non so se metterlo o no.
Grazie degli interventi.

turbogen
04-02-2011, 21:41
ciao tibetano, che tipo sono, aspiro, regovent o turbogen???le prime due sono modulanti, quindi l'esigenza del puffer si fa sentire molto meno(se sovradimensionate però resta consigliabile), se invece monti una turbogen ,che non è modulante, il puffer è molto consigliabile.ciao

Dover
06-02-2011, 19:10
Non capisco perchè con la caldaia a legna ti sconsigliano il puffer, probabilmente lo considerano come emergenza. Se non lo usi con questo tipo di caldaia con cosa lo usi? Al di la del modello e della potenza, serve a mantenere sempre una buona combustione nella camera di combustione. In modo da limitare le cariche giornaliere di legna e avere più autonomia.

turbogen
06-02-2011, 19:18
ciao dover, ti dirò, se l'impianto è fatto come dio comanda, la caldaia è giustamente dimensionata e non c'è nessun termostato ambiente o altro che fermi la pompa impianto(in pratica la caldaia va finchè c'è legna), del puffer con questa tipologia di caldaie non c'è l'esigenza(arca nei libretti di installazione, uso e manutenzione fornisce gli schemi con e senza puffer..)se invece la caldaia è sovradimensionata, oppure si vuole abbinare con un termostato ambiente che fermi la pompa o altro, per quanto possano essere modulanti il puffer diventa una necessità.ciao:bye1:

Dover
06-02-2011, 19:46
Si hai ragione, attualmente il mio impianto in parte è fatto così, ma solo perchè ho una vecchia termocucina e mi sembrava sprecato abbinarci un puffer prima di decidere l'impianto definitivo. I termosifoni dei bagni servono da volano termico.

Tony5820
06-02-2011, 20:17
Salve anche io per un altro inverno dovro aggiustare il 2piano,adesso ho un Arca aspiro di 11 anni fa da 29.000calorie e scaldo una superficie di circa 160mq che trasfornati in mcubi sono circa 500.
L'impianto adesso e provvisto di puffer da 500litri e per l'acqua sanitaria ho un boiler da 400 litri alimentati in giornate belle dai pannelli solari, e piu che sufficiente per un piano, ma un'altro inverno che dovro scaldare il doppio della superfice che ho adesso la mia caldaia ce la faro o dovro metterne una piu grossa?

turbogen
06-02-2011, 20:19
ciao, dovresti farcela più che tranquillamente.ciao:bye1:

Tony5820
06-02-2011, 20:29
Grazie per la risposta turbogen

buran001
06-02-2011, 22:54
Mi sa che non avete ben presernte la funzionalità del puffer,i puffer (accumulo termico inerziale) servono principalmente ad aumentare l'autonomia del riscaldamento a fine carica,poi "spianano" i picchi di richiesta di calore e-o di potenza in eccesso,cosa che accade meno con aldaie automatiche ma accade,aiuta a consumare meno aumentando l'efficienza dell'impianto,nel senso che la caldaia lavora a regime costante e non con alti e bassi reppentini con conseguente spreco,poi se uno non ha i soldi é un'altra questione,spesso si mettono sottodimensionati,peggio se si fa per economia (meglio non metterlo)che per spazzio,meno di 50 litri al Kw serve a poco...
Ciao
p.s. la storia del puffer per il termostato ambiente é un po ridicola,nel senso che non serve solo a quello,se la caldaia non é sovradimensionata ed é automatica,aspirata o soffiata,quando il termostato ambiente scatta si ferma tutto (almeno che non ci siano altre zone) e il fuoco cala drasticamente,certamente che col puffer sarebbe meglio dato che é pure prescritto da normativa...

buran001
06-02-2011, 23:02
Con caldaie a caricamento manuale,termo stufe termo camini termo cucine il puffer é essenziale per un corretto funzionamento,con caldaie manuali si aumenta anche a oltre gli 80 litri al Kw !!!

Personalmente ho visto un impianto con termocucina senza puffer,era un disastro,o troppo caldo (ebollizione)o non bastava o dopo un ora senza caricarla dopo essere andati a dormire...
Col puffer é cambiato tutto ed é tutto piu gestibile,é pure migliorata tantissimo la producibilità dell'ACS che prima era diretta e andava solo se cera fuoco vivo nella stufa.
Ciao

Dott Nord Est
06-02-2011, 23:04
confermo in toto quello scritto da buran
purtroppo quelli che dicono che il puffer non serve, sono sempre le persone che non ce l'hanno.....
come tutte le cose, non si sente la mancanza finchè non si prova !!!

turbogen
07-02-2011, 06:58
beh ragazzi, sono come sempre scuole di pensiero diverse, io personalmente continuerò ad installare il puffer solo dove lo ritengo semi-indispensabile, e a consigliarlo solo nello stesso identico caso,si tratta solo e sempre di opinioni diverse, tutte rispettabilissime...
p.s:per l'obbligo di legge, qualche tempo fa mi pare che il buon bio avesse messo un link,riguardante la regione piemonte, che ne obbligava il montaggio solo per le caldaie al di sopra dei 35 kw....
altro p.s:la storia del term.ambiente non è ridicola, dacchè l'ho proprio sperimentata poco tempo fa, queste caldaie, seppur modulanti, arrestano la ventola a 80 gradi,e arrivare a 90 è un'attimo(la brace mica la spegni...e un minimo d'aria per mantenerla viva e facilitare la riaccensione c'è sempre), a 90 gradi l'elettronica è impostata per andare in allarme e fare ripartire la pompa impianto pure se non comandata dal term.ambiente..alla fine il t.a. è più o meno come non ci fosse, ecco perchè o montare il puffer, o non montare il t.a.......
ciao

Dott Nord Est
07-02-2011, 07:21
altro p.s:la storia del term.ambiente non è ridicola, dacchè l'ho proprio sperimentata poco tempo fa, queste caldaie, seppur modulanti, arrestano la ventola a 80 gradi,e arrivare a 90 è un'attimo(la brace mica la spegni...e un minimo d'aria per mantenerla viva e facilitare la riaccensione c'è sempre), a 90 gradi l'elettronica è impostata per andare in allarme e fare ripartire la pompa impianto pure se non comandata dal term.ambiente..alla fine il t.a. è più o meno come non ci fosse, ecco perchè o montare il puffer, o non montare il t.a.......
ciao

con l'elettronica, decido io a che T° mandare la caldaia in modulazione, non sono per nulla obbligato dagli 80°.
qui subentra il bravo tecnico che setta la caldaia in basa al cliente.

turbogen
07-02-2011, 07:30
vedo con piacere che tu conosci meglio di me l'elettronica di arca...peccato che in quelle a cui mi rivferisco io la modulazione sia termostatica, a 80 gradi si stacca il ventilatore e il moduatore è aperto di circa due mm, proprio per mantenere viva la fiamma, nell'ultimo tipo il problema si sente meno (ma esiste lo stesso)perchè la modulazione non è più termostatica(meccanica), ma gestita dall'elettronicache appunto fa modulare il ventilatore, però un minimo di apporto d'aria alle braci per mantenerle vive viene garantito anche in caso di ventilatore fermo.....
dr, in conclusione, pensa alle tatano, che all'arca ghe pensi mi....
ciao:bye1:

Dott Nord Est
07-02-2011, 07:39
scrivendo "con l'elettronica" non era inteso per l'elettronica Arca, ma in generale.
se quel modello a cui ti riferisci si comporta così, vuol dire che è un problema di progettazione, indipendentemente dalla marca.

"dr, in conclusione, pensa alle tatano, che all'arca ghe pensi mi...."
non capisco perchè si scrivano sempre queste cose. Si stà parlando di pareri, opinioni, ecc ecc. Perchè vendo tatano non posso dire la mia? Bah..... Io non mi sono mai permesso di dire ad un'altro utente del forum "stai zitto" o "pensa alle tue cose"... E' anche questione di educazione.

ciao ciao :bye1:

turbogen
07-02-2011, 10:37
se quel modello a cui ti riferisci si comporta così, vuol dire che è un problema di progettazione, indipendentemente dalla marca.



ciao ciao :bye1:

dr.......meglio che io stia zitto......mi autocensuro........ solo una considerazione in generale, se quel sistema è stato adottato sper più di 10 anni, su migliaia e migliaia di caldaie vendute, evidentemente tutti sti problemi non li dà, questi sono fatti, non ..........., come le cose che scrivi tu
ti rinnovo il consiglio, parla di quello che conosci, io ho mai detto che le tue straamate tatano hanno difetti di progettazione????sebbene che di gente che si lamenta sul forum ce n'è ben di più rispetto ad arca, d'alessandro, ecc....(e non è che di tatano ce ne siano poi molte di più, numericamente parlando...)

Dott Nord Est
07-02-2011, 11:13
no comment, come sempre non entro in polemiche personali.
Il forum vuole altro, non certo persone che dicono ad altre di quello di cui possono o non possono parlare.
Forse le Arca le conosco + di quanto tu immagini.....
grazie

turbogen
07-02-2011, 11:16
Forse le Arca le conosco + di quanto tu immagini.....
grazie

io direi proprio di no, a vedere quello che scrivi(e per fortuna, sennò dopo le tatano mica le monti più.....ehehe)
vabbè, torniamo a parlare di caldaie,forse è meglio..
ciaociao:bye1::bye1:

Dott Nord Est
07-02-2011, 11:20
ripeto, questo lo dici tu....
salutami Michele.
Andiamo avanti, si, forse è meglio dare opinioni e pareri che non fare a inutili gare di conoscenza.....
ciao ciao :bye1::bye1::bye1:

turbogen
07-02-2011, 11:22
il figlio di armando non lo conosco personalmente(conosco armando però....)
se vuoi posso salutarti andrea( il responsabile del settore legna...)
ciao:bye1:

Dott Nord Est
07-02-2011, 11:24
vedi, che forse entrambi le Arca le conosciamo.....
ok?
andiamo avanti, discorso fuori OT che non apporta nulla alle conoscenze sui pareri e tecniche di costruzione.
quindi io a riguardo non scrivo oltre.
ciao ciao :bye1::bye1::bye1:

turbogen
07-02-2011, 11:29
sì dr, diciamo che io ne ho una conoscenza tecnica un pò più approfondita, la stessa cosa vale x te con tatano....adesso però torniamo alle caldaie, sennò i mod. si inc....
ciao:bye1:

dinoch
27-09-2013, 10:39
Avrei intenzione di installare una caldaia ARCA, mi sapete indicare se è meglio una aspiro o regovent? Sono un pò confuso.
Grazie.


ciao tibetano, che tipo sono, aspiro, regovent o turbogen???le prime due sono modulanti, quindi l'esigenza del puffer si fa sentire molto meno(se sovradimensionate però resta consigliabile), se invece monti una turbogen ,che non è modulante, il puffer è molto consigliabile.ciao

marco2508
18-10-2013, 06:42
Mi associo anche io alla richiesta precedente. Quali sono le differenze tra Aspiro e Regovent? Grazie a tutti

Michelecifelli
05-02-2018, 19:01
Dovendo cambiare la mia vecchia caldaia a legna l' installatore mi ha calcolato un fabbisogno di 24.000 kCal/h (casa su due piani e 160 mq di superficie). La scelta è ricaduta su ARCA e precisamente su due modelli : la 29 R/SA (29500 kCAL/h) e la 43R/SA (43000 kCAL/h). L' installatore mi ha detto che ho due possibilità: la 29 è più che sufficiente ed è dimensionata giusta per le mie esigenze, però se dovessi mettere il puffer è sottodimensionata; invece la 43 è sovradimensionata e la si installerebbe solo se mettessi il puffer. Adesso io non so ancora di preciso i preventivi anche se la differenza sarebbe notevole e sono abbastanza indeciso sul da farsi. Il puffer non so se metterlo o no.
Grazie degli interventi.

Il puffer a detta di tanti é utile, io personalmente non l'ho messo sia per motivi di spazio ma più che altro per il costo, che riferito al più consumo di legna senza metterlo, ho ritenuto conveniente così.. La mia caldaia ha sette anni e due giorni fa si é bucata all'interno della camera parte superiore.. Ha una attenta visione ho notato, con mio sono rammarico e stupore lo spessore alquanto inusuale e quindi del tutto anomalo..

Dott Nord Est
05-02-2018, 19:18
non "a detta di tanti"..... ma a detta del fatto che con la legna il puffer è OBBLIGATORIO.....
la legna non è "comandabile", quindi...... da qualche parte il surplus deve andare
oltre naturalmente a mille altri problemi che ne conseguono a non averlo, come il tuo....

buran001
07-02-2018, 23:08
Io mettrei la 29 kCall/h piu che sufficente, con puffer da almeno 1600 litri pipe in tank per ACS diretta.
Ciao

Daniel1980
08-02-2018, 14:01
Ragà, è una discussione di 7 anni fà.....per come è evoluto il mercato negli ultimi anni penso che ora manco i cavernicoli si sognino di installare una caldaia a legna senza puffer.