PDA

Visualizza la versione completa : Accoppiamento alternatore-turbina



desmo83
04-03-2011, 16:07
Ciao a tutti, scusate la probabile stupidità della domanda :rolleyes: collegando DUE alternatori (in serie diciamo) all'albero della turbina, perchè non si può ottenere il doppio della potenza generata?! :drinks_wine:

Maurizio8
04-03-2011, 16:25
Ciao! una spiegazione semplice potrebbe essere questa, una turbina ha una potenza (x) che poi si può chiamare cavalli, potenza all'allbero ecc... se applichiamo due alternatori aumentano le perdite causate da attriti dei cuscinetti e dagli avvolgimenti del generatore, quindi invece di avere di più avremo in realtà molto meno che se avessimo solo un generatore!!! ciao a tutti!!!!

desmo83
05-03-2011, 15:04
capito, bisogna ridurre al minimo gli attriti a carico della turbina, chiarissimo!! grazie

sandroturbine
05-03-2011, 16:44
Ciao ,
io penso invece che a livello costruttivo è più semplice fare un grosso alternatore che un albero da 10 mt! a tal proposito voglio raccontarvi una vicenda capitata durante il montaggio di una grossa turbina pelton .
Albero orizzontale da 10 mt per 900 mm di diametro ,generatore centrale da 100 MW . 2 ruote a sbalzo da 4 mt di diametro.Il tutto viene assemblato con il sistema caldo -freddo cioè si raffreddano gli alberi e si scaldano i fori .
Durante il periodo di ritorno alla temperatura ambiente ,un portone aperto crea una repentino cambio di temperatura . Quando l'albero è freddo si accorgono che si è imbarcato di 1 mm . Considerate che tutto il sistema appoggia su 2 "bronzine " in metallo bianco con lubrificazione a velo d'olio .
Bene ,hanno dovuto progettare un tornio da montare sul posto per raddrizzare l'albero ! Erano gli anni 50 i ponti della Valtellina vennero rinforzati per transitare con l'albero ! la manodopera costava poco !
Saluti