PDA

Visualizza la versione completa : Accumulatori energia



SapereLibero
31-03-2011, 23:19
A che punto siamo? Ne esistono e sono economicamente convenienti?
Stando hai prezzi degli UPS tanto per dare una quantificazione non credo che siano mai ammortizzabili.

pox1964
01-04-2011, 22:36
su photon di marzo c'è un articolo che parla delle batterie NaS sodio zolfo
utilizzano materiali economici ed hanno una buona densità di potenza 200 kwh per kg devo leggere ancora l'articolo

gigisolar
02-04-2011, 15:37
.. 200 kwh per kg ...
forse saranno 0,2 kWh per chilo....ovvero 200 Wh per chilo.
le batterie ai litio, che hanno il miglior rapporto energia/peso, stanno intorno a 160 Wh per chilo.
:bye1:

pox1964
02-04-2011, 20:51
si deve essere così una K di troppo anche nell'articolo infatti mi pareva strano comunque a parte l'alta densità di accumulo hanno dei problemi sono delicate quindi non adatte ad utilizzo in movimento solo un'azienda le stà sviluppando

SapereLibero
03-04-2011, 10:15
Per ottimizzare i consumi e concentrarli nelle fasce orarie di funzionamento del FV che sistemi ci sono?

marcoalderotti
03-04-2011, 18:56
io,comunque,credo che se si evita di accendere elettrodomestici come lavatrice e lavastoviglie,non sia poi cosi' costoso avere delle batterie che ci facciano passare le ore buie.
Nei camper,con due batteria da 100 ah si ha una discreta autonomia..

uforobot
08-04-2011, 21:27
La più efficiente pila è lo zolfo35 (che è un isotopo).

Se un telefonino cellulare avesse un pezzo di zolfo35 al posto di una comune pila, il cellulare si scaricherebbe dopo 28 anni.

Cioè per 28 anni non ci sarebbe bisogno di caricare il telefonino.

Stesso discorso le le automobili elettriche alimentate a zolfo35, per 28 anni non ci sarebbe bisogno di mettere benzina o caricare pile; ma dopo 28 anni l'automobile si deve buttare via perché ormai le catene di trasmissione e cinghie varie sarebbero troppo usurate.

Ma come si produce lo zolfo35 ?

Questa è una bella domanda !
Lo zolfo35 è un materiale sintetico che può essere prodotto mediante un acceleratore di particelle lungo almeno 5 metri; non credo che il ferramenta lo vende e comunque io non voglio fare questa domanda al negoziante.


fonti:
http://it.emcelettronica.com/nuove-tecnologie-le-batterie-22

pardon: ho sbagliato!
è lo strònzio90 che ha 28 anni di durata, invece lo zolfo35 ha soltanto 87 giorni.

Eventuale automobile alimentata a strònzio90 dovrebbe avere un contenitore metallico piuttosto spesso allo scopo di impedire che i raggi beta escano fuori dal contenitore stesso, perché i raggi beta fanno male alla salute.

Io penso che una lamiera di alluminio spessa 5 millimetri è sufficiente per fermare i raggi beta..

BesselKn
10-04-2011, 22:37
Eventuale automobile alimentata a strònzio90
I generatori a radioisotopi risalgono al 1960. Non spacciarla come se fosse una novità!
Radioisotope thermoelectric generator - Wikipedia, the free encyclopedia (http://en.wikipedia.org/wiki/Radioisotope_thermoelectric_generator)

Così come i generatori betavoltaici non sono una novità.
Betavoltaics - Wikipedia, the free encyclopedia (http://en.wikipedia.org/wiki/Betavoltaics)