PDA

Visualizza la versione completa : ricognizione delle questioni connesse alla produzione di biogas



alvisal61
23-04-2011, 07:38
Nella presentazione allegata è tentata una breve ricognizione delle questioni connesse all'impostazione di un nuovo progetto di produzione elettrica da biogas. Il tentativo è di porre le questioni principali in modo da bilanciare le iniziative in modo corretto ed equilibrato.
sarebbe utile avere l'opinione di tutti per migliorare il nostro approccio ad una modalità di produzione elettrica (e termica) di grande interesse e prospettiva.

In particolare è affrontato il tema del bilanciamento dell'ingestato (che è uno dei più critici per il rapporto con il territorio) e del digestato (per il suo impatto sul conto economico dell'impianto e i rapporti con l'agricoltura locale).
Un'altra questione che mi pare centrale è quella della cogenerazione e dei rischi connessi.

Se ci sono errori mi farà piacere scoprirli.

apperol
26-04-2011, 10:07
mi sembra ben fatto e riassume abbastanza bene tutte le questioni connesse ad un progetto a biomasse
anche se la panoramica delle tipologie e classificazioni degli impianti non è molto precisa.. ma non è lo scopo del documento

alvisal61
26-04-2011, 21:31
hai ragione. non era il centro del tema (mi premeva di più illustrare la necessità di mettere ben in equilibrio -intorno alle risorse territoriali disponibili- ingestato, digestato, efficienza energetica e taglia).

In una successiva versione cerco di focalizzarla meglio (anche alla luce delle differenze che contano).

gordini-motori
02-05-2011, 15:17
OK trovato leggo e ti dico se sarò alla altezza, saluti Gordini

alvisal61
25-05-2011, 08:28
Bioenergie, Gbep: primo accordo su indicatori di sostenibilità - zeroEmisssion News (http://www.zeroemission.eu/Iniziative/Bioenergie%2C-Gbep%3A-primo-accordo-su-indicatori-di-sostenibilit%C3%A0/news/12579.phtml)

dall'articolo su zeroemission:
"Dagli effetti sui prezzi dei prodotti alimentari e sulla loro disponibilità, alle emissioni di gas serra; dall’utilizzo dell’acqua allo sfruttamento dei suoli, alla tutela della biodiversità, all’impatto sulle società, sulle economie locali e sulla sicurezza energetica: sono in tutto 24 gli indicatori scelti per valutare il livello di sostenibilità dei biocarburanti e delle bioenergie in generale. Sono la base delle prime linee guida, scientificamente attendibili, per la produzione e il consumo sostenibile delle bioenergie su cui è stato raggiunto il primo accordo globale in seno alla Global Bioenergy Partnership, organismo che comprende rappresentanti di 23 paesi e riunisce istituzioni, enti pubblici e privati, nato in seguito agli impegni presi nel G8 di Gleneagles del 2005 per un uso ampio ed efficiente delle biomasse e dei biocombustibili, in particolare nei paesi in via di sviluppo. "