PDA

Visualizza la versione completa : Nucleare: quantifichiamo i vantaggi e svantaggi



joelelorenzo
12-06-2011, 12:37
Salve a tutti, premesso che sono contrario al nucleare per ovvi motivi (vedi Chernobyl e di recente in Giappone) vorrei almeno sapere, ossia quantificare, in termini monetari l'effettivo risparmio netto in bolletta rispetto al consumo di gas o elettricità attuali per capire se il rischio vale la candela.
In effetti se dobbiamo correre il rischio di avere delle bombe nucleari sotto casa vorrei almeno capire quanto effettivamente si risparmierebbe nelle future bollette di energia,... cioè se ne vale la pena.
Esempio: una bolletta di 100 eu di energia classica quanto di meno la pagherei se fosse energia nucleare?

nll
14-06-2011, 18:10
Si tratta di un argomento trito e ritrito, non mi sembra il caso di tirarlo nuovamente in campo, anche perché i pro-nucleare tendono a conteggiare solo alcuni costi e gli altri ad addossarli al pubblico, o alle future generazioni, mentre i contrari ti presenteranno il conto anche di quei danni e quei disagi che non sono mai stati monetizzati e forse non potranno mai esserlo, tipo il valore della vita umana, la serenità del vivere senza il timore di una catastrofe alle porte di casa.

Secondo quale sia la tua scala di valori, il costo da esigere in bolletta per unità di kWh prodotto può essere notevolmente vario, tanto da sfuggire a qualsiasi valutazione meramente economica, quale pare tu voglia fare.

Io personalmente direi che occorre sempre considerare tutti i costi, passati, presenti e futuri, logicamente quelli futuri vanno stimati con saggezza. Sono convinto che, se fatti bene, i costi del nucleare sono decisamente superiori a qualunque altra soluzione attualmente in uso. Sulla sostenibilità ambientale occorrerebbe aprire un altro capitolo, ma vedrai che troverai ogni cosa già sviluppata nelle altre discussioni del forum, usa la funzione di ricerca interna.

MODERAZIONE:
Direi che il tuo quesito non abbia alcun senso e lo ha meno ora, dopo l'esito del referendum del 12 e 13 giugno, per cui chiudo la discussione.

gattmes
16-06-2011, 13:41
riapro (temporaneamente) la discussione solo per precisare che circa il costo bolletta ho da tempo aperto apposita discussione che (Euro a Euro... ossia evitando divagazioni e/o "appigli" su costi della vita, stipendi medi, e quant'altro) dimostra, bollette alla mano che la presenza di reattori a fissione in Paesi quali Germania, Olanda... non corrisponde a esborsi minori (spesso in qui Paesi le bollette sono uguali o maggiori).
Al momento l'unica "eccezione" sembrerebbe rappresentata da alcune... notare: alcune... bollette francesi... e per importi al massimo intorno al 10%.
(Mi riferisco a bollette "a regime", ossia non computando bonus e regalie varie tipo "nuovo cliente": un po' di serietà!)
Ecco l'indirizzo:
http://www.energeticambiente.it/fissione/14739285-i-numeri-matematica-non-sono-unopinione-occhio-alle-bugie-su-costi-bollette-ecc.html