PDA

Visualizza la versione completa : Caricare Cellulare



Ottins
28-06-2011, 20:56
Ciao a tutti,
Vi espongo brevemente la mia situazione, per ora non sono in possesso di dati precisi ma vedrò di procurarmeli il più presto possibile.
Nella mia cascina è installato un acquedotto "artigianale" che prende l'acqua ad una quota di 100 m superiore all'abitazione tramite un tubo di circa 4 cm di diametro. Non ho esigenze particolari a livello energetico visto che il fascino di questi monti consiste anche nel fatto di illuminare con candele e gas. La cosa seccante è legata al fatto che i nuovi smartphones hanno un'autonomia di circa 2 giorni e spesso mi tocca accendere un generatore a benzina per caricare il mio cellulare.
Mi chiedevo se esiste un sistema a turbina che mi permetta con poche centinaia di euro di ovviare a questa problematica.
Cari saluti

Ottins

pioneer10
29-06-2011, 11:54
vai alla sezione commerciali:
Accordo tra RemTechnology e Zilio Elettrotecnica per microturbina Turbostar

Forse quella miniturbina può fare al caso tuo.
Sono sicuro che REM saprà darti qualche informazione in più.
Ciao

Ottins
29-06-2011, 13:25
Grazie per l'informazione, sarebbe interessante avere qualche idea a proposito del prezzo...
Nel frattempo preciso quando detto aggiungendo che il salto è di circa 70 m e che il tubo ha un diametro di circa un pollice.

buran001
09-07-2011, 22:46
Ciao,bella la Turbostar,chissà quanto costa,esiste da molti anni una Francese http://www.cismac.com (http://www.cismac.com/) ma credo che non valga la pena,poi con quella pressione ti conviene una piccola Pelton di plastica,si riescono ad usare fino a 100 metri,poi se é un acquedotto l'acqua é molto pulita...
Anni fa prima di montare una turbina fissa per una baita isolata,per tenere il cellulare in funzione,(non avevano tutta l'autonomia di oggi e in zone di scarsa copertura ricercando spesso la rete assorbono di più...)provai a costruire un caricabatteria idraulico,visto che era ovvio che sarebbe servito solo a dale scopo e non per altro vista la scarsissima potenza ipotizzata,usai un motore del carrello testine di una stampante Epson completo di pulegia e cinchia dentata del carrello,per usarlo come generatore dovetti fare un ponte di diodi doppio,usai una coppia di ponti di diodi di recupero,uno proprio della scheda di alimentazione della stampante stessa, se non ricordo male i 4 conduttori del motorino li collegai incrociati ad esempio l'1col 3 a un ponte e il 2 col 4 all'altro ponte di diodi ,le rispettive uscite +e- in parallelo,essendo un vecchio telefonino nokia non misi altro,bastò una girante autocostruita di plastica con pulegia ricavata da un barattolo,il tutto lavorava con pressione del rubinetto dell'"acquedotto" della baita,il telefonino si caricava,non so con che tensione ne con che potenza,neppure la portata o la pressione dell'acqua, ma per un telefonino basta veramente poco !
I caricabatterie a manovella o con piccoli pannelli solari sono solo giocattolini per allocchi come i lampioncini solari da giardino che si piantano a picchetto nelle aiuole !
Ciao

sandroturbine
11-07-2011, 07:37
Ciao ,
Buran sta parlando di un motore stepper , anch'io l'ho usato per piccole potenze e confermo che va bene fino a 30 -50W
Non sono comunque dell'idea di fare una microturbina da 30 W . 20 anni fa ,quando ho iniziato a pasticciare con l'elettronica , un pannello fotovoltaico da 50 W costava 700.000 lire , ora con il nuovo conto energia che favorisce i pannelli europei , un trina da 230W costa 330 euro ! produce 1 kW/h giorno d'estate e la metà d'inverno .Diventa così improponibile ,se non per scopi puramente didattici , realizzare una turbina così piccola che poi alla fine si beve 1 metro cubo di acqua ogni ora .
S.

buran001
11-07-2011, 19:32
Ciao Sandro,
si era un passo passo di una stampante,credo che uscisse 4/5W,l'acqua comunque andava a perdere, il fotovoltaico é costoso,bisogna anche vedere l'esposizione della baita, le montagne e di notte non produce nulla,metti che ti chiama la fidanzata,poi devi augurare la buona notte alla moglie,un saluto anche all'amante é il gioco é fatto,scaricato una batteria da camion !
Ciao

Edrington
09-08-2011, 09:41
Ciao, credo che questo sia una buona idea, se attuata, sarà orgoglioso del settore energetico, i risultati!

Zilio Energia
13-03-2012, 09:27
Se desiderate informazioni più dettagliate su Turbostar Mk2 nella vetrina commerciale trovate una discussione dedicata e cmq siamo sempre a vostra disposizione per ogni informazione, non esitate a contattarci..

Buona Giornata a tutti :bye1:

buran001
13-03-2012, 22:52
Bella ed interessante,120w continui h24 non sono pochi al paragone col fotovoltaico in isola,ma quanto costa?
Anni fa mi ero interessato a quella Francese...http://www.cismac.com (http://www.cismac.com/)
La vostra funziona con meno di 10 metri di salto (0,8 bar e meno di 3 litri/s 2,3 circa)
quasi quasi...

Zilio Energia
14-03-2012, 07:45
Buon Giorno Buran :bye1:

Allora con 2,3 litri/s riuscirebbe a produrre 40-50 W, ma avrebbe bisogno un salto un pò più alto di circa 15 m.

Le ho scritto in privato se le fa piacere ricevere un preventivo personalizzato e maggiori informazioni tecniche non esiti a contattarci.

esux
14-03-2012, 09:09
buongiorno
Potenza idraulica= 2.3x15x9.81= 338 watt

credo che comunque rimarrebbe della pressione dopo la turbina.
potrebbe dirmi quanta prevalenza rimarrà

grazie

Zilio Energia
14-03-2012, 14:15
Per quanto riguarda la prevalenza la turbina perde all'incirca 8 m quindi 0,8 bar.

Per la potenza elettrica disponibile in uscita bisogna tenere conto di una serie di perdite che partono dalla trasformazione della potenza idraulica in meccanica e da quella meccanica in elettrica, con il dato di portata di 2,3 litri/s si ha una potenza disponibile di 40-50 W come abbiamo dichiarato nel precedente post.

buran001
18-03-2012, 22:23
Ciao,generalmente su queste potenze é raro superare il 40% di efficienza.

2,3*15*9,81*0,4= circa 141W (almeno 100W devono uscire...)

esux
19-03-2012, 07:09
ciao Buran
lui dice che la turbina fa perdere al sistema 8 metri di prevalenza.
quindi P= 2.3*8*9.81*0.4= 72 watt
diciamo che loro fanno 40-50 watt, ed è in linea con questi micro impianti.

queste micro potenze mi hanno sembre incuriosito.
probabilmente la geometrie (incidenza pale) della girante sono fisse.
quindi in certe situazioni non girano alla velocità ideale.
Spiegato il rendimento basso.
buran, tu che sei un praticone, con un trasformatore dc-dc , non si riuscirebbe a trovare il punto di massimo rendimento?
che tipo di trasformatore esistono sul mercato per 5 o 6 ampere.

buran001
19-03-2012, 22:06
Ciao,ok 70W ci stanno con 0,8 bar in uscita.

con un trasformatore dc-dc
questa é bella,casomai un riduttore di tensione DC !
Ma andare ad aggiungere altre perdite a potenze cosi esigue...
Certo deve lavorare nei parametri di progetto altrimenti ...
Ciao

esux
20-03-2012, 07:52
intendevo che utilizzando un trasformatore dc-dc, fai girare la turbina ai giri di massimo rendimento e quindi a una tensione che ora non conosco.
poi con il trasformatore dc dc aggiusti la tensione per la carica di batterie.

come fanno gli mppt per eolico.
in questo caso setti manualmente il punto di massima efficienza

buran001
20-03-2012, 19:08
si l'avevo capito cosa intendevi,a volte spesso bisogna abbassarla,altre alzarla anche se di rado,ma ancora sto trasformatore in DC-DC ...
Ciao