PDA

Visualizza la versione completa : Novità cella Piantelli



Pagine : [1] 2

eroyka
25-07-2011, 07:42
Buon giorno a tutti,

a seguito della conferenza tenutasi a Viareggio il 23 luglio 2011 riporto qui le novità del gruppo di ricerca legato al prof. Piantelli dell'Università di siena e la sua cella al Ni-H

In futuro riporterò sempre qui le principali novità del gruppo.

23-07-2011

- Negli scorsi giorni sono state riaccese le vecchie celle che hanno funzionato continuativamente per svariati mesi. Risistemate e alimentate col vecchio combustibile si sono accese con semplicità e rapidità confermando piccoli eccessi di energia (ma non sono state "spinte").

- Ancora non sono state completate e attivate le nuove celle con il nuovo combustibile (tempi previsti circa 2 mesi);

- Lo sviluppo del progetto procede sempre più velocemente e vi sono ipotesi di collaborazione con un grosso ente USA che è stato 3 gg presso il laboratorio di Siena; inoltre si stanno chiudendo contratti importanti con grosse realtà industriali per lo sviluppo di generatori a determinate potenze di lavoro;

- Lo sviluppo sarà fatto per step di potenza successivi. La prima cella nuova a essere accesa sarà di pochi centinaia di watt. Una volta spremuta per bene e sottoposta a tutti i test, quando tutto sarà sotto controllo e il comportamento chiaro, sicuro e controllabile, si passerà a potenze superiori (circa kW) e quando ancora sarà tutto definito si passerà a potenze ancora superiori;

- A livello teorico (ricordo che Piantelli ha una teoria matematica completa del sistema che non richiede reazioni esotiche ma che sono spiegabili dalla matematica e leggi attuali) si conferma la presenza di protoni con energia a 6-7 Mev (camera a nebbia) che consentono buone probabilità nelle sez d’urto con nichel; Una teoria quasi completa è in attesa di essere pubblicata come documento interno all'università di Siena;

- La società base è formata da Piantelli e i suoi primi finanziatori da cui partiranno altre società e con cui è possibile stringere accordi per ulteriori sviluppi e commercializzazioni.

- Partenza della società ad azionariato diffuso a breve giro (tempi 2-4 mesi) dove dovrebbe essere possibile per chiunque comprare azioni o quote (ancora in definizione) per sostenere lo sviluppo della tecnologia, avere il controllo su di essa (e quindi non farla sparire nel nulla sul più bello) e poter prendere parte ai futuri introiti. Appena si apriranno le danze ve lo comunicherò. Ma intanto se interessati potete inviare una mail a fusionefredda (at) energeticambiente.it per essere aggiornati delle novità riguardanti questo aspetto.

Prossimamente altre news.
In questa discussione vanno bene domande tecniche di approfondimento ma lasciamo fuori discussioni varie.
Grazie,
Roy

Camillo
25-07-2011, 08:56
Ciao Roy
Che rendimenti ha Piantelli?

eroyka
25-07-2011, 09:03
Ciao caro,

attualmente hanno fatto solo delle prove di accensione per vedere se il combustibile vecchio fosse "esaurito" o meno e se le celle potessero essere fatte ripartire dopo mesi di fermo. Per cui non hanno ancora effettuato adeguate misure energetiche.
Nei vecchi esperimenti si parlava di eccessi dalle 2 alle 4 volte l'energia immessa ma.... le prove ove il generatore rimaneva acceso senza alimentazione per ore e ore.... ovviamente moltiplicano di molto questo fattore.

L'obiettivo anche con le celle nuove sarà quello dell'autosostentamento.
Quando avrò dei dati certi sui nuovi eccessi te/ve li comunico.

Roy

SGF
25-07-2011, 09:07
Quindi è sicuro che Piantelli non usa catalizzatori?

eroyka
25-07-2011, 09:21
Ciao sgf,

eh... allora catalizzatori nel senso classico dell'accezione no.
Principalmente la sua tecnologia è basata sulla preparazione del nichel. Quindi dimensioni e geometrie della polvere e geometria di deposizione (una specie di multistrato).
Onestamente non so se poi in effetti usi drogaggi o altro però a me non me ne ha mai parlato. Anzi da come descrive la sua cella lo escluderei. Ma non ci posso mettere la mano sul fuoco.
Roy

Shirakawa
25-07-2011, 09:37
Sono possibili due parole sulla società di Piantelli?
Altra gente ne ha gia` trovato il sito web (in costruzione), l'indirizzo fisico e che uno dei nomi dei registrant appare nel brevetto di Piantelli (quest'ultima informazione non l'ho confermata personalmente, pero`).

Fraccanario
25-07-2011, 10:05
Roy, l'iniziativa della società ad azionariato diffuso è splendida. Non dovrebbe essere difficile coinvolgere quanti, con sincerità, sono vicini all'idea che l'energia sia oggi da considerare un diritto dell'uomo come la salute, l'abitazione, il lavoro.
Quando sarà il momento considerami già coinvolto.

francescoG1
25-07-2011, 10:06
Roy si può sapere quando Piantelli ha intenzione di pubblicare la sua teoria completa???? interessante la misura dei protoni da 6-7 MeV un sospetto di chi fornisce quell'energia (più o meno) l'ho capito leggendo il brevetto di piantelli del 2008 e che ha anche fatto misure per convalidare tale teoria; avere tale teoria aiuterà molto a convalidare il funzionamento tramite repliche (però c'è il rischio che il tutto sfugga dalle mani e nascano molti concorrenti...) oltre che è un buon modo per "ostacolare" il signor Rossi...grazie per tutto.

eroyka
25-07-2011, 10:10
@ Shirakawa (http://www.energeticambiente.it/members/shirakawa.html)
si... allora... la società base che sta provvedendo allo sviluppo del generatore. Di fatto è formata da Piantelli e i suoi primi finanziatori.
Da questa società partono e partiranno tutte le altre... è il centro su cui graviterà tutto il resto. Con questa società si possono prendere accordi per ottenere lo sviluppo di alcune branche della tecnologia o altro...
Insomma è la base di tutto.
La società ad azionariato diffuso sarà sempre in qualche modo legata a questa ma darà la possibilità a una moltitudine di soggetti di controllare e guidare lo sviluppo di un particolare generatore (chessò, potenza di 3-4 kW destinata alle abitazioni).

Questo è quanto per adesso.
Roy

eroyka
25-07-2011, 10:17
@ francescoG1: la teoria quasi completa è ferma nelle stanze dell'UNI Siena. Ci vorrebbe un insider per tirarala fuori.
Piantelli tiene molto alla forma e vuole che la pubblicazione sia ufficiale.

Penso, anzi sono certo, che già da questa si capisca la sequenza principali di eventi che rendono possibile l'avvenimento di reazioni nucleari a basse energia di partenza.

Per quella completa completa.... bhe penso che prima vorranno iniziare a mettere in vendita i reattori ma non ne sono certo. Una volta descritta la sequenza completa ci vorrà ben poco a duplicare e sicuramente migliorare gli eccessi energetici.

Bye!

marco2
25-07-2011, 12:16
Ma il rendimento è presumibilmente simile a quello dell'ecat, o è più simile alla cella del '92?

giovanni61
25-07-2011, 13:21
Buongiorno amministratore Eroika;
Sai dire in quale posto si stanno svolgendo le prove?
Sai se c'è una partecipazione istituzionale alle prove?
Grazie.

Rodrigo
25-07-2011, 13:39
Roy, quando parli di "vecchie celle" quali intendi, quelle precedenti all'ultimo brevetto, ossia quelle che in qualche modo sono state realizzate anche con Focardi?

Quando parli di "ipotesi di collaborazione con un grosso ente USA" (pubblico o privato?) non c'è un problema di rischio di fuga di informazioni anzitempo con conseguente possibile "furto" della tecnologia che ancora non è stata brevettata?

Questo passaggio a "potenze superiori" è un semplice scale-up o richiede tutte le volte la soluzione di problemi nuovi e quindi con necessità di tempo che cresce esponenzialmente con la potenza (ossia ancora anni)? In sostanza Piantelli ha già provato celle di potenze dell'ordine di qualche decina di kW, magari solo per alcuni minuti, o deve completamente metterci le mani?

Il discorso dell'azionariato diffuso viene approntato prima di dimostrazioni pubbliche, di misure sicure (vedi caso Rossi), dell'assegnamento del brevetto? Non è che Piantelli rischia in qualche modo la sua reputazione con questa mossa nel caso (facciamo le corna ;-)) che qualche cosa vada storto? Sai le cose possono essere tante, ricordo ad esempio dei problemi di replicabilità per gli esperimenti realizzati con Focardi.

vocesolitaria
25-07-2011, 14:20
Puoi confermare che in alcuni casi il fenomeno si autosostiene senza energia in ingresso dopo un primo avviamento?

eroyka
25-07-2011, 15:02
Ciao,
@ marco2: le cellette riattivate ora sono con "piccoli" eccessi energetici (2-3 volte la e-in) ma per quelle nuove si prevede un eccesso di circa 200 volte l'energia in ingresso.

@giovanni 61: le prove si svolgono in un laboratorio in provincia di siena e non vi sono di mezzo istituzioni italiane. Come accennato però vi è un grosso ente USA che molto probabilmente parteciperà e certificherà le reazioni.

@Rodrigo: L'ente è pubblico, il rischio di fuga è minimo e necessario e soprattutto è già tutto sotto brevetto (pending). Settimana scorsa è stato depositato un terzo brevetto da parte del gruppo Piantelli volto proprio a coprire le ultime tecnologie che stanno per applicare.

Lo scale-up non prevede un "ricomincio daccapo" ogni volta ma è necessario per vedere come si comporta la cella a potenze più elevate. NESSUNO ha ancora provato a realizzare grosse potenze e l'incertezza e prudenza è d'obbligo.
E' comunque una reazione nucleare e bisogna essere più che certi di riuscire a controllarla e spegnerla quando si vuole e in qualsiasi condizione. Non vogliamo certo ripetere gli errori della fissione. Per l tempo... ci vorrà quanto ci vorrà, e probabilmente saranno quindi sviluppate a livello industriale e commerciale prima le piccole potenze.

L'azionariato popolare viene data come possibilità di partecipare ALLO SVILUPPO della tecnologia e non garantisce nulla.
Non vogliono soldi perchè ne hanno bisogno, ma l'obiettivo è quello di mettere la tecnologia nelle mani e sotto la supervisione di una moltitudine di soggetti interessati e appassionati.
Questo è l'unico mezzo che ci è venuto in mente per rendere partecipe più gente possibile di questa opportunità e nello stesso tempo tutelare lo sviluppo della stessa. Se te ne vengono in mente altri...

@vocesolitaria. Si ti confermo che già le celle vecchie si sono sostenute da sole per svariato tempo. Non le ho viste con i miei occhi separate dalla rete (ma le ho viste solo 2 volte) ma me lo hanno confermato più soggetti in modo indipendente.

Tutti curiosi eh!! ;)
Bye!

Shirakawa
25-07-2011, 15:11
@Roy: forse e` una domanda sensibile, ma provo comunque. Quali (in termini molto generali, non chiedo di svelare nessun segreto) e quanti in totale sono i parametri di controllo della reazione? Quanti sono quelli variabili in "tempo reale" e quanti sono quelli variabili "intrinsecamente", cioe` fissi durante il funzionamento (es. mediante le caratteristiche costruttive del reattore, geometria polveri, ecc) dell'apparato.

vocesolitaria
25-07-2011, 15:27
@vocesolitaria. Si ti confermo che già le celle vecchie si sono sostenute da sole per svariato tempo. Non le ho viste con i miei occhi separate dalla rete (ma le ho viste solo 2 volte) ma me lo hanno confermato più soggetti in modo indipendente.



Sai dire per quanto tempo?
E poi si sono fermate da sole o le hanno spente?


Tutti curiosi eh!! ;)

E beh... si!:rolleyes:
:rolleyes:

Armando de Para
25-07-2011, 17:10
Ciao Roy,


è il centro su cui graviterà tutto il resto

Insomma è la base di tutto.

La società ad azionariato diffuso sarà sempre in qualche modo legata a questa ma darà la possibilità a una moltitudine di soggetti di controllare e guidare lo sviluppo di un particolare generatore

Scusa Roy ma da come hai scritto la società ad azionariato popolare sarà sempre una controllata.
Forse ti sei confuso e volevi dire che sarà la nichenergy ad essere trasformata in una spa???
Altrimenti non ha nessun senso dire che la società ad azionariato popolare avrà il controllo da parte di tutti, il controllo è in mano al possessore del KNOW-HOW e dei suoi sviluppi futuri.

Una decina di anni fa non era possibile realizzare in Italia società ad azionariato popolare, forse è cambiata qualche legge, ma non ne ho sentito parlare, chiederò ai miei commercialisti....se fosse possibile oggi sarebbe certamente una fantastica idea, ma solo se non è una controllata o che dipenda da come si svegliano alla mattina Piantelli e i suoi FINANZIATORI in merito all'utilizzo di quello che ovviamente diventerebbe una licenza.

giovanni61
25-07-2011, 18:11
Grazie x le risposte, Eroyka.
Per l'ente americano oserei pensare alla Nasa, visto l'interesse dimostrato pubblicamente al lavoro di Piantelli;
per il laboratorio dalle parti di Pisa... forse in qualche aula universitaria, ma vedrei possibile anche la vicina base americana... visti i rapporti con gli Usa...
Naturalmente le mie sono solo supposizioni che non avranno alcuna conferma, al momento...
Quindi lasciano il tempo che trovano...
Spero solo che la ricerca di Piantelli si svolga alla luce del sole, non come l'altra... qualsiasi sia il risultato ottenuto.

Permettetemi un incoraggiamento di stile... goliardico al Prof. Piantelli...
@ Piantelli: ...Olelè olalà.... faccelo vedè... faccelo toccà...:spettacolo:
( ehm... scusate...)

pluit
25-07-2011, 21:14
Ciao,
@ marco2: le cellette riattivate ora sono con "piccoli" eccessi energetici (2-3 volte la e-in) ma per quelle nuove si prevede un eccesso di circa 200 volte l'energia in ingresso.

Passare da 2/3 volte a 200 volte è un bel salto di qualità per una tecnologia che da decenni segna il passo, quali sono gli elementi di novità che vi fan pensare di poter raggiungere un risultato così eclatante ? L'agiunta di qualche catalizzatore o una diversa preparazione della polvere o dell'Idrogeno ?
(ps la fase di registrazione ha qualche problema nella scelta del nick )
Claudio Caprara

Vettore
26-07-2011, 07:01
Roy, sapresti spiegarci la differenza tra le celle vecchie (quelle dei lavori con Focardi) e quelle attuali? Cioè, evidentemente c'è stata qualche innovazione che le ha rese più efficienti, più controllabili e affidabili (cioè attivabili senza incertezze): di che si tratta?
Quelle vecchie tutto sommato erano molto semplici: barretta di nichel, resistenza elettrica e idrogeno (a bassa pressione), erano necessari cicli di degassamento e non si riusciva sempre ad accenderle facilmente.
In quelle nuove il nichel ha un'altra forma, presumibilmente polvere trattata (in cosa consiste il trattamento?!?), l'idrogeno mi pare di capire è sempre a pressioni moderate, ma sono necessari cicli di degassamento prima dell'accensione? Vengono usati campi magnetici o particolari meccanismi di trigger? E' stata confermata la produzione di radiazioni gamma e la trasmutazione del nichel in rame o qualcos'altro?
Capisco che sono domande molto specifiche a cui non è semplice (o possibile) rispondere... però sono molto curioso! :spettacolo:

Saluti

barnumxp
26-07-2011, 07:32
Passare da 2/3 volte a 200 volte è un bel salto di qualità
Perché: 2/3 volte non vi bastano?? Non è forse un risultato eccezionale? Perché se non lo è, e quindi diventa un risultato banale, non so più cosa sia eccezionale e cosa no.
Sono davvero stranito: all'improvviso tutti rivelano di possedere tecnologie meravigliose in grado di moltiplicare di parecchie volte l'energia in ingresso. L'autosostentamento, poi, non è nemmeno più un optional a pagamento ma di serie..
Tutti ammettono candidamente di non aver compreso la solita beneamata mazza (ma ci siamo quasi...) di come funzionino queste benedette celle, cellette, gatti ecc ma tutti sono più che sicuri di poter pompare l'output a livelli stratosferici (chè reazione nucleare sarebbe, altrimenti?). Tutti in contatto con enti certificatori più o meno prestigiosi e tutti, ma proprio tutti, imprenditori di se stessi... :(
Il vecchio scienziato pazzo innamorato solo della scienza è andato definitivamente in pensione, sostituito dal giovane (si fa per dire) imprenditore-scienziato affamato di tutto, ma proprio tutto, anche se non sa cosa farsene. Rossi, bontà sua, è stato almeno sincero su questo: il mio punto di riferimento è il mercato. Piantelli, animo generoso!, vuole l'azionariato popolare nel più puro stile kolkoz sovietico ma è chiaro a tutti chi terrà i cordoni della borsa e chi sgancerà i soldi e bene ha fatto Armando a mettere il ditino nella piaga. Del cialtrone americano concorrente di Rossi meglio ricordare solo l'identico stile e tacere tutto il resto.
Sia chiaro che sarei molto felice SE i fatti concordassero con gli annunci ma..esperienza e prassi vogliono che i fatti precedano le opinioni e non viceversa, e qui, una volta di più, i fatti latitano. Al momento ci sono solo tanti, troppi rumors, sentito dire, troppi "non ho visto ma mi hanno detto", troppe promesse di annunci clamorosi "a breve" ahimè! mai mantenute,ecc..
Troppo fumo, davvero troppo fumo. Speriamo ci sia anche un pò d'arrosto.
Buona giornata

Dumah Brazorf
26-07-2011, 08:50
Due/Tre volte è eccezzionale per questa tecnologia ma in pratica lo fai anche con una pompa di calore, se invece c'è l'autosostentamento capisci che al computo finale non puoi più dire che il rendimento è stato 2/3 volte l'energia immessa ma decine, centinaia, migliaia di volte.

marco2
26-07-2011, 09:33
Ciò però che è ormai palese, è che se anche Piantelli ha un rendimento simile (che a parare mio scenderà(anche quello dell'ecat all'inizio era 200(che poi bisogna vedere se continuativo o picchi di potenza)), se no per Rossi non c'è futuro), certificato da qualcuno, la possibilità della bufala è doppiamente zero.

marco2
26-07-2011, 09:40
@barnumxp
ps: il problema del rendimento del 200% è che è energia termica, quindi ritrasformandola in elettrica(con un ottimo ciclo!) si tornerebbe alla stessa energia elettrica immessa. Mentre con un rendimento del 20000% vedi anche tu che cambia parecchio...100 volte l'energia elettrica immessa è una cosa spaventosa, e se non si parla di picchi di potenza, non si saprà dove metterla tutta questa energia! :)

levyrameg
26-07-2011, 11:00
Una decina di anni fa non era possibile realizzare in Italia società ad azionariato popolare,
Non so come funzioni nel dettaglio Armando ma son certo che un qualcosa di simile lo stia facendo la Kitegen...

endymion70
26-07-2011, 11:06
Il che è egualmente strano. Un rendimento anche di poco maggiore di uno è anomalo, cerchiamo di non far confusione tra rendimento e COP


@barnumxp
ps: il problema del rendimento del 200% è che è energia termica

NO. L'energia totale deve conservarsi, non importa se è termica o meccanica.

GabriChan
26-07-2011, 18:20
Ciao Roy, il nichel viene depositato su fili di palladio giusto, e per scaldarlo viene fatta passare della corrente in questi fili o è una resistenza esterna?

marco2
26-07-2011, 22:25
@endymion70
certo che è strano...infatti aveva fatto anche un pubblicazione ed un brevetto..
Ma al lato pratico, commercialmente parlando, è poco utile...

marco2
28-07-2011, 12:27
Ma il tipo che a viareggio ha detto " ieri ho parlato personalmente con Piantelli, che m’ha detto che di questa storia della fusione fredda non sa nulla. Lei conferma invece la sua versione? No, perche’ si puo’ chiamare in diretta, e si sente quel che ci racconta…"
Come fa piantelli a supervisionare e poi dire che non sapeva nemmeno dell'argomento? letta così sembra che non sia nemmeno al corrente di quello che state facendo.

pluit
28-07-2011, 12:33
c'è un brevetto di aprile con suo nome UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/Titolare.aspx?load=info_list_uno&id=1933570&table=Invention)

Shirakawa
28-07-2011, 12:40
c'è un brevetto di aprile con suo nome UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/Titolare.aspx?load=info_list_uno&id=1933570&table=Invention)
Sarebbe interessante anche conoscere il nome di quello depositato un paio di settimane fa come menzionato da Roy nel post d'apertura.
Peccato dover aspettare il 2012 per conoscerne il contenuto!

Domanda per Roy: ma questo brevetto linkato da pluit si integra od e` in sostituzione di quello europeo pubblicato nel 2010 (http://lenr-canr.org/acrobat/PiantelliSmethodforp.pdf)?
Meglio ancora, in ogni caso, sarebbe mettere nel post d'apertura i link a tutti i brevetti relativi alle nuove celle.

pluit
28-07-2011, 12:50
questo l'ho trovato all'ufficio italiano, non europeo.

vocesolitaria
02-08-2011, 15:18
Roy, da quando si è diffusa in Internet la voce che Piantelli non sa nulla di tutte queste storie che si raccontano su di lui sei sparito dalla circolazione (almeno su questo forum). Da quando poi ho scoperto che sei un sostenitore del progetto MEG (Progetto M.E.G. - Home - (http://www.progettomeg.it/)) francamente sono imbarazzato dell'idea di essere stato tanto ingenuo da darti ascolto.
Imbarazzati saluti a te e al forum.

eroyka
08-08-2011, 15:01
Ciao a tutti,

scusate il silenzio ma sono stato un po in vacanza... ho dovuto proprio staccare perchè ero al limite.

Datemi un momento per rientrare in fase e rispondo alle vostre domande.

@vocesolitaria: ero in vacanza... ma non capisco a cosa ti riferisci... per quanto riguarda il progetto di replica del M.E.G. ti confermo con orgoglio di aver creato io il sito e di aver portato avanti il progetto. Anche se di fatto non ho realizzato io la replica ma il bravissimo sandro-meg, siamo stati supportati e aiutati da una miriade di persone interessate alla SCIENZA, alla ricerca della VERITA' e guidati dalla voglia di scoprire con le nostre mani ciò che l'universo consente di ottenere. E la cosa più importante non è stata scoprire se il MEG funzionasse o meno ma il viaggio e gli studi che abbiamo fatto per raggiungere il punto di arrivo.

Roy

cirowsky
10-08-2011, 16:38
quali sono i rapporti fra l'invenzione di Rossi/Focardi e questa di Piantelli?
vi sono delle differenze tecniche (che si sappia)? se sì, avete degli elementi per dire quale sia la più promettente?
i due team sono competitors e nemici oppure collaborano in qualche modo?

frazzauti
14-08-2011, 09:59
Datemi un momento per rientrare in fase e rispondo alle vostre domande.

Roy,
Sei rientrato in fase ?
Siamo interessati alle tue riposte....Grazie

eroyka
16-08-2011, 07:48
Ciao a tutti,
rieccomi.

Rispondo in ordine temporale.

@ vocesolitaria: la cella si è sostenuta per diverso tempo, mi pare qualche giorno ma dovrei richiedere a Piantelli, non lo ricordo con precisione. E alla fine è stata fermata, sarebbe andata avanti.

@Armando: I dettagli della nuova SPA non mi sono ancora chiarissimi ma lo saranno a breve. Certamente sarà un satellite della società principale ma sotto che tipo di controllo non te lo so ancora dire. Comunque se stanno per realizzare vuol dire che in qualche modo si può… ovviamente in base alle restrizioni di legge ci saranno dei paletti e dei limiti alla possibilità di azionariato diffuso, ma si farà tutto il possibile per renderla più “arrivabile” possibile.

@Pluit: le novità e l’aumento di potenza sarà dato principalmente dallo sfruttamento delle comprensioni teoriche del fenomeno che nel frattempo ha fatto Piantelli. Queste comprensioni portano a una preparazione del combustibile (nichel) più performanti e anche la configurazione e materiali utilizzati per la realizzazione della cella saranno diversi e più “adatti”.
Ma ancora non si sa realmente quale sarà l’eccesso energetico. Lo scopriremo comunque a breve con i nuovi test.

@ Vettore: in effetti non posso (e principalmente non so) risponderti. Spero che quanto prima ne sappia e possa divulgare qualcosa in più.

@Gabri: quasi tutti i materiali usati nel vecchio brevetto sono stati cambiati. Giusto per buttare li un esempio adesso si utilizzano ceramiche ad alta tecnologia… ma onestamente non conosco il progetto delle nuove celle e non so risponderti. Anche perché attualmente la fase di sviluppo prevede diverse prove e configurazioni. Quelle che effettivamente daranno i migliori risultati saranno poi destinate alla fase di pre-industrializzazione. Ora siamo ancora a prototipi e quindi svariate configurazioni.

@marco: qui c’è stato un grosso fraintendimento. La persona che mi ha fatto quella osservazine la conosco da quasi 10 anni, è un mio amico ma quel giorno ha fatto un pasticcio poiché ha riportato in pubblico un discorso a metà che stavamo facendo in privato. Per chiarire un minimo non ha affermato che Piantelli non sa nulla di fusione fredda ma semplicemente che Piantelli afferma che NON è fusione fredda (la classica alla F&P) quella reazione che avviene nella sua cella e che non si tratta di fusione nucleare. E’ “esclusivamente” una reazione per così dire protonica che fa avvenire trasmutazioni nucleari e una serie di decadimenti principali e secondari la cui somma finale è esoenergetica.

@Shirakawa: il brevetto italiano è a integrazione di quello europeo. E ne seguiranno diversi altri. Cercherò di seguire il tuo consiglio e segnalare tutti i brevetti passati e nuovi, nel primo post.

@cirowsky: I rapporti nascono dal fatto che Focardi e Piantelli hanno collaborato da moltissimi anni alla comprensione e allo sviluppo di questa tecnologia. Per cui il know how di base è identico. L’unica differenza è che siccome materialmente gli esperimenti e le celle erano a Siena seguite direttamente da Piantelli la sua comprensione del fenomeno è stata più approfondita e diretta mentre Focardi ha fatto più da satellite (pur fondamentale). Quando a un certo punto Focardi ha lasciato Piantelli per seguire Rossi le conoscenze che si è portato dietro non erano così approfondite e aggiornate come quelle di Piantelli ma di fatto avevano la stessa base e le stesse esperienze di provenienza.
Attualmente possiamo dire che i due team sono in competizione tra loro… con i pro e i contro che ne conseguono.

A presto.
Roy

Armando de Para
19-08-2011, 16:09
ma si farà tutto il possibile per renderla più “arrivabile” possibile.


Ciao Roy, grazie della risposta.
Converrai con me che "arrivabile" non c'entra più nulla con "controllo".

Quando Piantelli sarà pronto, azionariato popolore o meno il suo prodotto lo troveremo in negozio questo è quello che conta.
Se il prodotto non sarà "arrivabile", ad esempio costa un milione di euro per produrre 5 kW, nessuno lo comprerà mai e l'azienda fallirà, ma questo non c'entra nulla con l'azionariato popolare.

Cerca di capire Roy, io sarò sempre "in mezzo come il prezzemolo", ma proprio per questo confido che qualche suggerimento dettato dalla mia esperienza sia ben accetto..

eroyka
24-08-2011, 21:12
Ciao a tutti,

Purtroppo da adesso per qualche mese (fino novembre-dicembre) non potrò più portarvi novità su Piantelli e il suo lavoro.
Per diversi motivi il silenzio è d'obbligo finchè non vi sarà un particolare risultato.

Se tutto andrà come deve, appena raggiunto questo obiettivo ve ne potrò riportare i risultati.
Ma nel frattempo... niente nuove.

Roy

Shirakawa
24-08-2011, 21:21
Nulla per Settembre-Ottobre-Novembre-Dicembre ... peccato!
Dunque novita` rimandate a probabilmente Gennaio 2012, giusto?
Puoi dire piu` o meno quanto importante (molto, poco, punto di svolta, una semplice "tacca" per il progetto, ecc) sara` il risultato da raggiungere?
E se quando sara` raggiunto si prevede non solo uno sblocco delle possibili informazioni avute fin'ora mediante te, ma un flusso aumentato delle stesse in luce di eventuali progressi importanti da li` a poi?

Nessuna domanda specifica come vedi.
Grazie comunque per la disponibilita`.

eroyka
24-08-2011, 21:40
Caro shirakawa,

la cosa non è molto semplice da spiegare. Diciamo che si attende un risultato specificamente importante per stabilire la bontà del fenomeno.
Di mezzo vi sono una moltitudine di soggetti di grossa rilevanza. Alcuni diciamo che collaborano altri che stanno cercando di mettere bastoni tra le ruote. Bastoni pericolosi...

Per cui le notizie non transiteranno più che per le sole poche persone necessarie. Almeno finchè non si otterrà questo risultato diciamo... fondamentale al quale seguiranno pubblicazioni ufficiali e quindi tutti ne potranno essere partecipi (io cercherò di farvelo sapere prima delle riviste ufficiali, ma da li sarà effettuata la vera divulgazione).

Questo è quanto... Vi ho detto novembre-dicembre... magari sarà anche fine ottobre... ma bene o male i tempi son questi.
Bye

Shirakawa
24-08-2011, 21:45
Ah, ho capito, avevo inteso che da adesso fino a tutto Dicembre non ci saranno novita`, non che probabilmente riprenderanno a Novembre o Dicembre o forse prima come hai aggiunto. Aspetteremo...!

eroyka
25-08-2011, 20:30
Ciao ragazzi,
direi di lasciar perdere il toto FF... lascerei aperta la discussione solo per domande o dubbi chiarificatori.
Post non attinenti li cancellerò direttamente.

Spero di riaggiornarvi quanto prima.
Roy

Franco52
26-08-2011, 16:29
Non so se sono in ritardo o mi sono perso qualcosa, comunque ho trovato questo:

CIPO - Patent - 2744430 (http://brevets-patents.ic.gc.ca/opic-cipo/cpd/eng/patent/2744430/summary.html?query=(PCT%2fIB2009%2f007549+%3cIN%3e +PCTNUM)&start=1&num=50&type=boolean_search)

cirowsky
31-08-2011, 17:09
seguo queste evoluzioni con molto interesse e con un filo di speranza. un ringraziamento sincero ad eroyca

eroyka
01-09-2011, 12:43
Ciao,Vi volevo condividere un po di amarezza... NOn per passarvela ma per fare in modo che scompaia...

Le vicende legate alla cella di rossi stanno portando sempre più scetticismo negli ambienti USA. Sembra che la NASA abbia dato un ultimatum a rossi per una verifica del suo apparato per il 22 settembre.
E molti altri enti iniziano a prendere sempee più distanze da questo esperimento.Nulla fosse se non che importanti collaborazioni con piantelli vengono anche da questi ambienti e vi è il pericolo concreto che si faccia di tutta unerba un fascio e si interrompa la nascente collaborazione che porterebbe davvero in breve a dei risultati fondamentali...

Insomma il momento è molto delicato. Mettete energia, in qualsiasi modo possiate, per non far che tutto si blocchi per nulla. Roy

Shirakawa
01-09-2011, 12:50
Mettete energia, in qualsiasi modo possiate, per non far che tutto si blocchi per nulla. Roy
In termini pratici, puoi fare un esempio? Non credo che noi semplici utenti di forum possiamo indirizzare facilmente le scelte dei "piani alti" dei grandi enti parastatali.

miglietto
01-09-2011, 12:56
Eroyca, hai fatto bene a condividere questo tua preoccupazione ma vorrei solo chiederti una cosa.
Da dove e da chi salta fuori questa data del 22 Settembre ? Se ci dai quelche dettaglio in più il tuo messaggio acquisterebbe ulteriore efficacia.

Dumah Brazorf
01-09-2011, 16:42
Fonte?
Se i test verranno svolti in modo privato e i risultati non divulgati significa che la nasa non dichiarerà neanche di averli eseguiti?
No perchè a luglio erano stati annunciati i test per le autorità greche poi s'è più saputo niente infine guarda caso 'sti test non ci sono mai stati.

miglietto
01-09-2011, 19:27
Fonte?
Emm...Ciao Roy, mettiti il cuore in pace, nessun ultimatum; esattamente il contrario, Rossi ha accettato di effettuare delle prove presso i laboratori NASA, cominciano dopodomani, il 3 settembre.....
Mi sembra una notizia importante. Posso chiederti le fonti e perchè hai cancellato il messaggio ?
Su 22Passi ci si sono buttati come un branco di piragna ed ora stanno portando la notiziona a spalla come la reliquia di S. Andrea !

pluit
01-09-2011, 19:53
..Su 22Passi ci si sono buttati come un branco di piragna ed ora stanno portando la notiziona a spalla come la reliquia di S. Andrea !
Lo sa benissimo visto che mi ha risposto citando il nick che uso su 22passi, a questo punto direi che lo scopo era dare la notizia ma lasciare la responsabilità ad altri.
Va be' , io non credo aver fatto niente di male a riferire.

Armando de Para
04-09-2011, 14:22
a questo punto direi che lo scopo era dare la notizia ma lasciare la responsabilità ad altri.


Non proprio, ho voluto dare un chiaro messaggio a Roy.
Purtroppo in 10 minuti mi sono arrivate 3 telefonate pesanti...anche se ormai ;-)
Non hai fatto nulla di male :)

Rossi che fine ha fatto???
Su JONP non scrive da ieri..

:preoccupato:

eroyka
06-09-2011, 09:11
Ciao,
Andrea... vedrò di contattarti nei prossimi giorni. Purtroppo ho le idee un po confuse. Vi sono TROPPE strane vicende che si stanno accavalando a una velocità tale che è diventato difficile capire alcune cose fondamentali.
E a me non piace navigare a spanne... o meglio ho bisogno di alcuni punti fissi da cui partire. E se i punti fissi vacillano...
Comunque mi farò sentire presto.

Invece per quanto riguarda Rossi e il suo test NASA dovrebbe iniziare oggi. Durata prevista circa 3 giorni.

Vediamo come andrà. Anche se il mio dubbio è uno: CHI verificherà di fatto il sistema? Se saranno presenti solo interni alla NASA ho il forte sospetto che non sapremo mai come sono andate davvero le cose ma tireranno fuori la versione che fa più comodo a loro.

Roy

Armando de Para
06-09-2011, 11:18
Puoi chiamarmi quando vuoi Roy :)

Anzi ti chiamo io che se aspetto te arriviamo agli auguri di Natale :-P

miglietto
28-09-2011, 06:52
Ciao,
... Purtroppo ho le idee un po confuse. V
Comunque mi farò sentire presto.


Ciao Roy, ti sei schiarito un pò le idee ? Novita fronte Piantelli ?



Invece per quanto riguarda Rossi e il suo test NASA dovrebbe iniziare oggi. Durata prevista circa 3 giorni.
Vediamo come andrà.
Sono passati 20 gg e non si è visto proprio nulla. Che strano. Alla NASA sanno veramente conservare i segreti oppure è finito tutto all'italiana (tarallucci e vino) :)

eroyka
28-09-2011, 10:46
Ciao Miglietto e tutti,

le idee... si insomma qualcosa va chiarendosi ma ancora attendo delle date (il 6 per Rossi ma non ho onestamente molte speranze) e fine ottobre-novembre per alcuni risultati di Piantelli.

Piantelli va avanti. Non alla velocità che si vorrebbe ma sta facendo un lavoro accurato. Come accennai precedentemente stanno lavorando con le vecchie celle e i risultati sono costantemente positivi pur se gli eccessi contenuti.

Per Rossi-NASA... non ho parole ne notizie valide. Forse Rossi non ha mai neppure tenuto nessun test. La coltre è fitta. Ma, in tutta onestà, non mi interessa molto approfondire.
La NASA a mio parere gioca sporco e Rossi è perlomeno ambiguo.

Voglio attenermi ai fatti concreti e ai risultati REALI. Se pur sono modesti, sapere che sono reali e ripetibili è già tantissimo.

A presto.
Roy

tia86
28-09-2011, 19:02
le idee... si insomma qualcosa va chiarendosi ma ancora attendo delle date (il 6 per Rossi ma non ho onestamente molte speranze) e fine ottobre-novembre per alcuni risultati di Piantelli.


Tradotto: cavolo speriamo che il buco nell'acqua di Rossi non faccia troppo clamore, altrimenti qui si va tutti a casa.

Fraccanario
28-09-2011, 20:34
New Energy Times su NASA e Piantelli
LINK (http://blog.newenergytimes.com/2011/09/28/nasa-advances-evaluation-of-piantelli%E2%80%99s-lenr-research/)

tia86
28-09-2011, 22:59
Beh? Ho tolto le parole di bocca?

Shirakawa
28-09-2011, 23:03
New Energy Times su NASA e Piantelli
LINK (http://blog.newenergytimes.com/2011/09/28/nasa-advances-evaluation-of-piantelli%E2%80%99s-lenr-research/)

Beh, questo mi sembra interessante:


Multiple sources have confirmed to New Energy Times that a team comprising NASA engineers and an investment group from the U.S. is expanding its interest in the low-energy nuclear reaction research of Italian biophysicist Francesco Piantelli. A meeting with the group and representatives of Piantelli will take place in the next few days.

miglietto
29-09-2011, 06:37
Beh, ora faccio l'avvocato del diavolo anche se sono convinto che l'e-cat sia una sòla.
Krivit è palese che a Rossi non da un soldo bucato mentre alle ricerche di Piantelli (su cui non avendo visto nulla, a parte carta, nè in un senso nè nell'altro, personalmente sospendo ogni giudizio) spenderebbe qualcosa.
Orbene, penso che l'articolo non abbia sto gran valore a meno di accontentarsi di un "Multiple sources have confirmed".
Quali sarebbero queste fonti ?
Il 5 e 6 Settembre dunque c'era gente della NASA a Bologna ? Mats Lewan il 7 ? Non si sono incontrati ?
Lewan non ha detto nulla a proposito ? Stavolta, senza filmati e interviste, come si fa a dar pieno credito a Krivit ?
Poi è strano che, di fronte allo stesso esperimento, Lewan sia andato a casa abbagliato dalla visione del miracolo mentre il gruppo NASA sia rimasto indifferente. Forse che i miracoli avvengono solo per chi ha la fede ?
Per me

http://www.youtube.com/watch?v=9OUtdBKdmuQ

eroyka
29-09-2011, 07:44
Multiple sources have confirmed to New Energy Times that a team comprising NASA engineers and an investment group from the U.S. is expanding its interest in the low-energy nuclear reaction research of Italian biophysicist Francesco Piantelli. A meeting with the group and representatives of Piantelli will take place in the next few days.

Posso confermare io stesso... primi di ottobre...

C'è solo una cosa che mi preoccupa:
La NASA a mio parere gioca sporco :preoccupato:

Bye

milliwatt
29-09-2011, 11:44
Roy,
io non ci capisco più nulla:
la NASA dichiara pubblicamente (anche Bushnell) di essere interessata al lavoro di Piantelli,
nei prossimi giorni qualcuno della NASA incontrerà il gruppo Piantelli (lo hai confermato).
Allo stesso tempo tu che sei il principale portavoce del gruppo Piantelli dichiari che per te la NASA gioca sporco?

Ho capito tutto bene?

Puoi anche avere ragione, ma perchè lo dici pubblicamente e proprio prima di incontrarli?

Io non capisco.

nerd regards.
mW

tia86
29-09-2011, 11:50
Roy,
Puoi anche avere ragione, ma perchè lo dici pubblicamente e proprio prima di incontrarli?


Perchè così se l'incontro va male può sempre dire "l'avevo detto".

eroyka
29-09-2011, 11:51
Ciao milli..

lo affermo perchè è quel che penso. io NON sono nel gruppo di Piantelli. Non sono i suoi finanziatori e non sono pagato e nient'altro per essere dalla parte di nessuno.
A MIO parere la NASA è un soggetto potentissimo con all'interno diversi personaggi. Molti sono onesti e spinti dalla vera ricerca. Altri ricercano solo "interessi".
Collaborare con un ente di queste dimensioni ha certamente grandi pro... ma può avere dei contro.
Io voglio solo mettere in guardia il gruppo di Piantelli per far in modo di non farsi mettere dei paletti o stringere accordi che possano poi fermare l'effettivo arrivo dei generatori sul mercato.
Meglio attendere un anno in più e averlo di sicuro che andare più veloci ma... non vedere mai il prodotto funzionante.

Spero di aver chiarito il mio punto di vista.
Roy

@Tia: la tua superficialità è... senza parole!

miglietto
29-09-2011, 12:02
Dimentichiamo una cosa fondamentale: la NASA non ha mai dichiarato nulla in merito. Abbiamo solo notizie di seconda o terza mano che dicono che blah blah blah.
La fonte più vicina alla NASA è Bushnell ma è un dipendente della NASA che rilascia interviste di sua spontanea volontà.
La NASA le dichiarazioni le fa tramite press-conferences ufficiali.

Camillo
30-09-2011, 07:05
ciao
Per quel che puo' valere.
Ad Agosto mi era arrivato una mail da Bologna in cui mi si informava della NASA, però mi si diceva di tacere in quanto la notizia non sarebbe stata resa pubblica. Ma dato che qualcosa è trapelato riporto ciò che ho "intiuito" non certo verificato. Ma qui è tutto un supporre, quindi:
pare che la NASA abbia sperimentato l'E-Cat con esito positivo e si stia movendo di conseguenza.
Ciao

miglietto
30-09-2011, 07:11
Beh, se restiamo sul terreno dei "pare che" e delle supposizioni, anche quello detto da Krivit avrebbe un suo peso, e cioè che la NASA avrebbe visto una dimostrazione con risultati negativi. +1 - 1 = 0. Non ci si muove di un millimetro.

Camillo
30-09-2011, 07:14
però ..
Che senso avrebbe il muoversi verso Piantelli se l'esito fosse stato negativo?
Sembra più un +1 che un -1
Cia

miglietto
30-09-2011, 07:20
Non ci siamo capiti. Io mi riferivo alla tua affermazione secondo cui la NASA avrebbe sperimentato l'ecat con esito positivo in contrasto con quanto riportato da Krivit secondo cui le sue fonti riportano il contrario. Per questo, io da esterno, non potendo avere fiducia incondizionata su nessuna delle 2 fonti, che non conosco, gli attribuisco lo stesso peso e ne faccio la somma che appunto risulta 0.

Camillo
30-09-2011, 17:57
OK miglietto
messaggio ricevuto
Ai posteri...

Per Eroyka

le idee... si insomma qualcosa va chiarendosi ma ancora attendo delle date (il 6 per Rossi ma non ho onestamente molte speranze)

Non lasciarti scoraggiare mantieni un po' di fiducia può servire a tutti.

Dato che il 6 di ottobre è qui ormai, mi "diverto" a fare una previsione.
L'E-cat funzionerà ma il rendimento pur superiore a 2 o 3 sarà più basso delle attese di Rossi. Tuttavia il sistema dimostrerà di funzionare con rendimenti equivoci. passeranno alcuni mesi, con commercializzazione incerta. Poi piano piano i rendimenti cominceranno a risalire e finalmente l'E-Cat decolerà.
Ovviamente è solo uno sfizio che mi tolgo, stiamo a vedere come va a finire.

eroyka
02-10-2011, 09:05
Ragazzi,
vi chiedo di rimanere in stretta attinenza alla Cella PIANTELLI. Qui non si parla di Rossi.
Cancello i vecchi post OT e inutili.
Grazie.
Eroyka

Shirakawa
13-10-2011, 09:33
Grazie per l'aggiornamento, in attesa di "vere" novita`.
Eroyka puo` confermare? E confermare anche le tempistiche che prevedevano "vere" novita` per Novembre/Dicembre?

endymion70
13-10-2011, 13:20
Questo messaggio è un copia incolla di un altro messaggio presente da più di un mese sulla rete. Non so se chiamarlo aggiornamento, comunque...

Vettore
13-10-2011, 17:05
La situazione è molto delicata, il professor Piantelli è uno studioso serissimo lontano dal mondo del bisness, è dà più di venti anni che studia l’argomento,restio a dichiarazioni e pubblicità di ogni genere proprio per la serietà dell’uomo e dello studioso
Io non ho dubbi sul fatto che Piantelli sia un serissimo professionista, ma sinceramente questo eccessivo silenzio mi sembra un pò strano. Un ricercatore pubblica i suoi risultati in tutti i modi possibili, si può dire che questo costituisca metà del suo lavoro. Un imprenditore porta i prodotti sul mercato, altrimenti fallisce. Ad entrambe le categorie non dispiace farsi pubblicità o farsi consocere. Piantelli ed il suo gruppo sono completamente fuori da questi schemi, il che ha solo due spiegazioni logiche: o non hanno ancora raggiunto risultati degni di essere comunicati, o hanno raggiunto buoni risultati e conducono i loro affari in modo molto riservato, ossia sono più interessati a cedere la tecnologia piuttosto che a sfruttarla in prima persona. Non mi convince neanche la spiegazione che vogliono raggiungere "la perfezione" prima di fare qualsiasi passo pubblico: credo che sappiano anche loro che stanno succedendo precchie cose clamorose, al ritmo ormai di una a settimana (e non mi riferisco a Rossi!). Se non si danno una mossa rischiano di trovare terra bruciata...
E sarebbe un peccato proprio per Piantelli che è stato il "padre" di questo genere di fenomeni!

Rodrigo
13-10-2011, 17:13
Concordo in tutto e per tutto con Vettore. Se ci sono risultati riproducibili, è ora di pubblicarli, lo sviluppo e la perfezione verranno dopo. @ Vettore
credo che sappiano anche loro che stanno succedendo precchie cose clamorose, al ritmo ormai di una a settimana (e non mi riferisco a Rossi!) in particolare ti riferisci a ...?

Vettore
13-10-2011, 17:55
in particolare ti riferisci a ...?
Ad altri che stanno avendo qualche successo nel riprodurre fenomeni più o meno simili... Alcuni sono già scesi in campo (es. Brillouin e simili), altri hanno avuto risultati molto interessanti e non credo che ci metteranno molto (non posso dire di più)...

tia86
13-10-2011, 18:10
non credo che ci metteranno molto (non posso dire di più)...

E' da 22 anni che c'è questa storiella.

milliwatt
13-10-2011, 18:27
Io penso che Piantelli sia già rimasto scottato con i problemi di replicabilità della sua prima macchina, e non sia un incosciente.
mW

GabriChan
13-10-2011, 18:31
Concordo con Vettore se Piantelli ha in mano qualcosa di valido è meglio che si muova altrimenti gli soffieranno brevetti e finanziamenti, perchè si stanno muovendo in tanti, e il primo che uscirà sul mercato sarà quello che vincerà.

Bassotto
13-10-2011, 22:18
Che la FF stia vivendo una seconda giovinezza penso sia lampante.
Che Rossi abbia in mano qualcosa che funziona, ed anche bene, PER ME, è altrettanto sicuro.
Che Rossi abbia trovato un modello teorico che spieghi il funzionamento del suo gatto è molto improbabile.
In tutto questo Piantelli è, se possibile, ancora più enigmatico di Rossi. Se veramente è riuscito a dare una spiegazione esaustiva ai fenomeni LENR, speriamo li pubblichi presto.
Chi per un motivo, chi per un altro, hanno entrambi una prudenza nel rivelare informazioni che è figlia del KO di 20 anni fa.
Nonostante tutto, sono decisamente ottimista che si possa arrivare ad una vera svolta nei prossimi mesi/anni.

littleflower
13-10-2011, 23:20
Se veramente è riuscito a dare una spiegazione esaustiva ai fenomeni LENR, speriamo li pubblichi presto.

io credo che sia Piantelli che Rossi abbiano chiara l'idea di come funziona, del resto Focardi ha lavorato con tutti e due e sicuramente c'è stato uno scambio di informazioni. Il problema principale è cheprobabilmente la spiegazione si scontra con qualche fondamentale legge della fisica o della chimica. Se uscissero fuori con una nuova teoria senza delle prove attendibili, si attirerebbero contro il ridicolo di una grande parte degli uomini di scienza, perdono credibilità e possibilità di finanziamento, ci sono già stati scienziati che sono rimasti scottati in questa faccenda, penso che l'esperienza insegni. Quindi prima stanno cercando di dimostrare che questa cosa funziona, destabilizzando le sicurezze del mondo scientifico per creare cosi' i presupposti dell'accettazione di una teoria innovativa che scardini parte di quello che ritenevamo verità ineluttabile....

eroyka
14-10-2011, 14:13
Ciao a tutti,

scusate l'attesa...

Già, è propio cos'ì. E finchè Piantelli non avrà in mano almeno quel risultato di cui vi accennavo, e che si speri arrivi entro un mesetto, sarà impossibile che venga all'esterno.
Vuole avere una prova incontrovertibile, un risultato che sia inattaccabile. Non dico un prodotto maturo, ma affidabile si.

Fino ad allora sotto il lato Piantelli non avremo pubblicazione alcuna. (ma le collaborazioni e gli studi e avanzamenti comunque vanno avanti... e tanti semi sono seminati).

Ciao
Roy

eroyka
15-10-2011, 11:05
Invito TUTTI a non andare OT. Qui non si discute ne di Rossi ne di FF in generale ma delle notizie e aggiornamenti su Piantelli.
Ho eliminato i messaggi senza dare infrazioni a nessuno ma se continuate mi vedrò costretto a darle.
Grazie della collaborazione,
Eroyka

eroyka
20-10-2011, 16:12
Buon giorno a tutti,
piccolo ma importante aggiornamento.

Intanto vi confermo in via confidenziale e senza nessun numero a mio supporto (abbiate fede...) che le celle di Piantelli stanno andando molto bene. Succedono anche eventi imprevisti ma alcuni sono decisamente a favore del fenomeno (nel senso che si hanno eccessi anche se non si vogliono!!) e pertanto il lavoro da fare è decisamente lungo ma sempre più promettente.

Poi una notizia in parte negativa e in parte positiva.

La famosa società a capitale diffuso di cui ho parlato più volte (trovate il riassunto nel primo post) purtroppo, almeno per adesso, non si potrà realizzare come si voleva all'inizio.

Per problemi sia burocratici che legislativi e sia per altri di tipo organizzativo, questa società (che di fatto è realizzata) sarà aperta si a terzi ma con un capitale di un certo livello.

In un prossimo post spiegherò più nel dettaglio la questione in tutti i suoi particolari.

Questa cosa onestamente mi spiace molto ma per adesso non si sono trovate buone vie di uscita. Non dispero minimimamente però che nei prossimi mesi si trovi un'ulteriore soluzione per realizzare quel coinvolgimento ampio e accessibile a tutti che tanto auspicavamo.

A presto.
Roy

Shirakawa
20-10-2011, 16:25
Ciao Eroyka,

Piccole novita` sono sempre buone novita`. Ho una domanda non-tecnica scorrelata da esse: da quello che si e` potuto constatare anche in virtu` delle sue dichiarazioni, l'E-Cat di Andrea Rossi sara` inizialmente presumibilmente solo per usi industriali, mentre per applicazioni domestiche l'iter e` ancora lungo (si parla di ancora almeno un anno a partire dalla commercializzazione degli impianti industriali).

Che tu sappia un simile travaglio e` previsto anche per le celle Piantelli oppure una volta raggiunta la stabilita` e la fattibilita` commerciale/produttiva si puntera` direttamente ad apparecchiature "per tutti" ?

eroyka
20-10-2011, 16:34
Ciao Shirakawa,

La strada che sta seguendo Piantelli è una strada multipla. Come accennavo vi sono diverse realtà che stanno portando avanti diversi progetti a diverse potenze di utilizzo. Vi è addirittura una strada da pochi watt...
Per tanto chi porterà a compimento questi generatori da piccole potenze dovrà per forza puntare direttamente al mercato ma... le certificazioni ci vogliono anche per Piantelli!

Per tanto penso che i tempi saranno comunque scanditi, una volta pronto e funzionante mettiamo il generatore casalingo da 3 kW, dall'ottenimento di tutte le certificazioni necessarie a mettere in vendita sul mercato tali nuovi apparati.

Roy

Armando de Para
20-10-2011, 18:27
La famosa società a capitale diffuso di cui ho parlato più volte (trovate il riassunto nel primo post) purtroppo, almeno per adesso, non si potrà realizzare come si voleva all'inizio.
Per problemi sia burocratici che legislativi e sia per altri di tipo organizzativo, questa società (che di fatto è realizzata) sarà aperta si a terzi ma con un capitale di un certo livello.


Scusa Roy ma non sopporto aver ragione....
Una soluzione esiste, ma è inutile parlare con il muro ;-)



Una decina di anni fa non era possibile realizzare in Italia società ad azionariato popolare, forse è cambiata qualche legge, ma non ne ho sentito parlare, chiederò ai miei commercialisti....se fosse possibile oggi sarebbe certamente una fantastica idea, ma solo se non è una controllata o che dipenda da come si svegliano alla mattina Piantelli e i suoi FINANZIATORI in merito all'utilizzo di quello che ovviamente diventerebbe una licenza.

REDTURTLE
22-10-2011, 11:16
Il fatto è che la celle che utilizza Rossi è un brevetto di Piantelli...

Ma Rossi sa "preparare" meglio la polvere di Nichel (sa renderla più nanomerica),

sa dosare meglio il catalizzatore segreto, la de-gassatura, e il processo di

riduzione con l'idrogeno (di derivazione tedesca, II Guerra Mondiale).

Piantelli equivale a Stradivari e Rossi equivale al Paganini dell'E-Cat

Se si mettessero d'accordo sarebbe meglio per entrambi, per il mondo...

(che rischia altre esplosioni di reattori nucleari, vedi questo articolo)

Effects of an EMP Attack or Severe Solar Storm on Nuclear Power Plants, by B.Z. - SurvivalBlog.com (http://www.survivalblog.com/2010/09/effects_of_an_emp_attack_or_se.html)

In quanto al meccanismo forse lo capisce GIULIANO PREPARATA (che assiste

come angelo dal cielo) e un po lo capiscono FOCARDI e DEL GIUDICE.

L'economia mondiale ne beneficerebbe sicuramente!

L'ONCOLOGIA... boh? Io mi domando: chi dovrà scaricare la polvere usata

dell'E-Cat... sarà radioattiva? Forse ho escogitato una soluzione al riguardo.

Giancarlo Rossi

fem695
27-10-2011, 13:19
polvere usata

dell'E-Cat... sarà radioattiva? Forse ho escogitato una soluzione al riguardo.


radioattiva.... non credo. La soluzione, in caso, quale sarebbe?

ps. il tuo cognome in questo contesto non è superpartes.. :)

michylee
14-11-2011, 01:01
finchè Piantelli non avrà in mano almeno quel risultato di cui vi accennavo, e che si speri arrivi entro un mesetto, sarà impossibile che venga all'esterno.


Ciao Roy e ciao a tutti.

Non si sa ancora nulla di nuovo, per favore?
Molte grazie.

Vettore
18-11-2011, 07:00
Roy, di recente ho riletto il brevetto di Piantelli (l'ultimo), e direi che sintetizza bene quella che potrebbe essere la sua teoria sul fenomeno. In pratica, se ho seguito bene il suo ragionamento, lui sostiene che lo ione H- in certe condizioni si comporterebbe più o meno come un'elettrone, e andrebbe a sostituire gli elettroni veri e propri negli orbitali del Ni. Lui dice che in certe condizioni questo rispetta in pieno i vari principi della MQ. Successivamente, a seguito di una sollecitazione opportuna, questo finto elettrone finirebbe per essere catturato dal nucleo.
Per capire se questa spiegazioni regge, sarebbe utile sapere se il gruppo di Piantelli ha mai analizzato le polveri dopo la reazione, e se anche lui ha trovato rame. Sapresti darmi o puoi reperire questa informazione?

milliwatt
18-11-2011, 07:31
uhm,

se fosse possibile misurare una inequivocabile presenza di rame prima assente, al di là di tutti i possibili errori, l'avrebbero già reso noto.
Forse in futuro.
Circa lo ione H-, se sostituisce un elettrone vero negli orbitali del nichel, non è una cosa da poco. Io non me ne intendo, ma questo ione ha una massa circa 2000 volte superiore a ciò che và a sostituire lì in orbita.
Magari la MQ può contemplare questo fenomeno, e in tal caso è decisamente una cosa importantissima, perchè, ripeto, non stiamo parlando di una cosa da poco.

mW

BesselKn
18-11-2011, 19:19
lui sostiene che lo ione H- in certe condizioni si comporterebbe più o meno come un'elettrone
Ma lo ione H- sarebbe un protone con 2 e-. Come farebbe a sostituire un e-??

Shirakawa
22-11-2011, 18:28
Ciao a tutti,

scusate l'attesa...

Già, è propio cos'ì. E finchè Piantelli non avrà in mano almeno quel risultato di cui vi accennavo, e che si speri arrivi entro un mesetto[...]

Giusto per curiosita` provo a suonare il campanello, senza fretta.
Le tempistiche sono sempre piu` o meno quelle, con la dovuta "tolleranza", oppure qualche imprevisto (mi sembrava che... ma diamolo per nullo per ora) ha rimandato un po' le cose?

milliwatt
22-11-2011, 18:36
eroyka aveva scritto che c'era stato un imprevisto, ma per me i tempi di queste ricerche si misurano in lustri, quindi non mi fà ne caldo ne freddo.
mW

eroyka
24-11-2011, 07:42
Ciao Shirakawa,

Mah, no direi nulla di preoccupante o che sposti più di tanto il cronoprogramma.
State tranquilli che tutto procede. Quando potrò darvi aggiornamenti lo farò.

Roy

bingel
27-11-2011, 22:37
Salve a tutti, è il mio primo post e siccome mi sta salendo la febbre (maledetta influenza) sto per spegnere tutto l'ambaradan. Immagino che starà scritto nelle precedenti pagine, tuttavia come ho detto non sono proprio nelle condizioni di potermele leggere stasera (e probabilmente anche nei giorni a venire in quanto guardare lo schermo del pc con la febbre mi fa andare in tilt il cervello) pertanto vi prego di aggiornarmi sulla questione azionariato popolare.

EDIT: ho appena letto uno degli ultimi post di ROY dove questi dice che l'azionariato popolare non è possibile. Vorrei sapere se ci sono soluzioni ed eventualmente qual'è l'investimento minimo obbligatorio. Se me ne sarà data l'opportunità, vorrei partecipare in prima persona per fare in modo che la ricerca non venga affossata proprio ora che comincia a dare risultati.

Grazie mille.

tia86
29-11-2011, 17:25
Dall'articolo su NyTeknik pare che Piantelli si sia lanciato con quelli di Defkalion.
Ma s'è reso conto di che razza di persone sono? Oltre ovviamente a DOVE sono, Cipro, paradiso fiscale.

Shirakawa
29-11-2011, 17:30
L'articolo di NyTeknik mi sembra tiri "solo" in ballo l'Universita` di Siena. Il collegamento con Piantelli in base a questa informazione, rimane liberta` di chi legge. Tuttavia Passerini sul suo blog dice che in base ad informazioni confidenziali a sua disposizione ci sarebbero effettivamente accordi. Riporto in toto:


@tutti
Quando la settimana scorsa Roy mi negò qualsiasi coinvolgimento tra Piantelli e Defkalion gli risposi così:
Per correttezza ti dico che altre mie fonti sostengono che Piantelli ha un accordo con DGT. Mi tengo fuori dalla partita e aspetto d veder cosa accadrà. Abbraccio
Ed è esattamente quello che ho fatto. Ora la notizia pubblicata da NyT ribadisce che le voci che avevo raccolto un fondamento ce lo avevano. Sono convinto che un giorno tutti i comportamenti di Rossi che il Tia-people che scrive qui dentro GIUDICA irrazionali o peggio truffaldini, si dimostreranno di grande lucidità e preveggenza.

Ma anche, se eroyka puo` confermare in qualche modo (la parte in grassetto):


@tutti
Domani sono curioso quanto voi di leggere le news dalla Grecia.
Vi dico anche che ci sono grossi movimenti in zona Nichenergy... è un caso che DGT ha chiamato in causa proprio l'università di Siena? è vero che ci sono contatti in corso NASA + Piantelli? è vero che c'è maretta tra i finanziatori di Piantelli sulle linee da azione da intraprendere? Ma soprattutto: riusciremo finalmente a vedere in funzione un e-dog senese, un e-frog greco, un e-blob cinese o Rossi prima che questo accada Rossi sorprenderà ancora una volta tutti? Tutto si può dire tranne che questa vicenda non sia avvincente! :)

milliwatt
29-11-2011, 18:51
Ma perchè uno dovrebbe raccontare a un giornalista cose del genere?

“Let’s say I have the formula of Rossi, but I’m not saying it officially. >> My scientists found a way to make it. They need three months.” >> >> That is what Alexandros Xanthoulis, representative of Defkalion’s owners, >> told Ny Teknik in a telephone conversation on August 5, 2011. >> >> “I know what he’s got in the reactor, I know everything. It was a >> spectroscopy made by the University of Siena. (...) They tried his reactor >> without him understanding what they did,”

Non sono cose che si dicono a un giornalista, a meno che anche questo non faccia
parte di una strategia. Non è un reato, ma non è una cosa che si racconta. Boh.

Poi, perchè fare il nome di UniSi?
Quando sarebbe avvenuta questa spettroscopia?
In che modo?

Se il contenuto di questa telefonata corrisponde a verità, non vi era alcun motivo per farla. Almeno,
nel mondo industriale a noi noto.

Non è Xanthoulis ha raccontato una balla a NyT per motivi suoi? Ad es.perchè voleva
che si pensasse che loro avevano il segreto?

Secondo me questa notizia fa acqua.
mW

Pickled Onion
29-11-2011, 23:39
Ma perchè uno dovrebbe raccontare a un giornalista cose del genere?

Quando sarebbe avvenuta questa spettroscopia?

mW

Il "spettroscopia" è la spettroscopia a raggi gamma. Celani ha cercato di usare una mano strumento tenuto a prendere un raggio di lettura gamma dello spettro nella demonsttration 14 gennaio ma è stato fermato da Rossi. Qualcuno potrebbe aver preso una lettura, se hanno mantenuto lo strumento in tasca.

P.O. (+Google translate)

milliwatt
30-11-2011, 07:31
Cioè Celani (che lavora a Frascati) avrebbe fatto la spettroscopia, portando i risultati delle misure a Siena dove Piantelli e C. avrebbero trovato il segreto.
Beh, questa è destrezza, e capacità di analisi.
E ancora per qualche giorno potrò tifare Defkalion, prima dell'immancabile delusione...
mW

Shirakawa
30-11-2011, 11:43
milliwatt, Picked Onion chiaramente non scrive bene in Italiano, dato che ha dovuto usare Google Translate.
Intende dire che come Celani ha provato ad effettuare una spettroscopia durante il test del 14 Gennaio di Andrea Rossi (tentando di commutare di nascosto il suo strumento dal conteggio dei gamma allo spettro), qualcuno durante un test effettuato nell'Universita` di Siena ha potuto fare lo stesso o magari nascondere in tasca uno spettrometro attivo e funzionante.

Comunque, il coinvolgimento del gruppo Piantelli in questa situazione al momento rimane poco piu` che una speculazione.

eroyka
30-11-2011, 12:05
Ciao a tutti,

Vi posso confermare e ribadire la NON collaborazione tra il gruppo di Piantelli e la Defkalion.
Che poi ci siano dei contatti con l'università di Siena questo non ci è dato sapere, per cui non posso ne confermare ne smentire.
Ma di certo il tutto non passa per Piantelli e il suo gruppo che sta procedendo al di fuori di qualsiasi collaborazione con la Defkalion.

Riportate pure la notizia (magari col link diretto) sul blog di Daniele o dove reputate necessario. E' meglio che si faccia chiarezza e smontare queste voci infondate.

Vi è una bella lotta nel campo.... cercate sempre di andare alla fonte delle informazioni.

Roy

milliwatt
30-11-2011, 12:06
Grazie Shirakawa per il chiarimento.
Noto però che tu scrivi:

durante un test effettuato nell'Universita` di Siena
La missiva di Picked Onion non fà alcun riferimento a tale fattispecie.

Io non ho mai saputo di un test dell'e-cat presso l'Università di Siena.
Puoi darmi un chiarimento al riguardo?
Grazie,
mW

Dumah Brazorf
30-11-2011, 12:13
Quand'è che Rossi sarebbe stato a Siena?

Shirakawa
30-11-2011, 12:27
Se occorre fidarsi di quanto dice Xanthoulis, in qualche modo prima di Agosto (quando ha telefonato a Mats Lewan per raccontargli la cosa) un E-Cat nell'universita` di Siena ci e` arrivato, che sia per conto di Stremmenos, direttamente Defkalion GT o Andrea Rossi. Ma credo che oramai questo sia off-topic qui.

milliwatt
30-11-2011, 12:59
Ciao Shirakawa,
hai ragione l'argomento è OT, e se lo riterrai necessario continueremo in "verità o bufala" OK?
"spectroscopy made by the University of Siena. (...) They tried his reactor >> without him understanding what they did,”

Devo dire che da quanto riportato non si evince necessariamente che l'indagine sia stata compiuta presso UniSi, come non lo si può, allo stesso modo, escluderlo.
Più sicuro, invece, è che l'affermazione implicherebbe, se vera, che l'indagine sia stata compiuta da Università di Siena, ossia da personale dell'Università di Siena.
Il luogo, come già scritto, non è definito. Inoltre non vedo quali esami avrebbero potuto compiere a Siena col permesso di Rossi geloso come è dei suoi segreti.
Torno inoltre a dire che non capisco il senso di questa comunicazione di Xanthoulis, vera o falsa che sia.
Ciao.
mW

tia86
01-12-2011, 15:25
Defkalion has now clarified that the spectroscopy was performed at the University of Padua (not Siena), where this analysis actually was performed, commisioned by Rossi.
Defkalion shows specs but no technology - NyTeknik (http://www.nyteknik.se/nyheter/energi_miljo/energi/article3358483.ece)


Era quello che pensavo l'altro giorno, ma poi avevao citato Siena ed avevo lasciato perdere.
In pratica si stanno riferendo alle analisi che sono sul brevetto e che ha pubblicato anche Krivit riguardo alla composizione isotopica del Nickel "bruciato".

eroyka
02-12-2011, 07:59
Esattamente Tia.
E' stata fatta rettifica e Siena non c'entra nulla (come immaginavo).
http://www.nyteknik.se/incoming/article3358646.ece/BINARY/Rossi-Focardi_paper.pdf

Roy

lasvoltaesiste
03-12-2011, 11:19
http://www.tecnosophia.org/documenti/Articoli/SessioneII/Lo%20Russo.pdf

Shirakawa
05-12-2011, 13:00
Convegno ad Aprile organizzato da Piantelli e sponsorizzato da Nichenergy srl!

10th International Workshop on Anomalies (http://www.iscmns.org/work10/)



10th International Workshop on Anomalies in
Hydrogen Loaded Metals
10-14 April 2012 (just after Easter)
Certosa di Pontignano, Loc. Pontignano, 53010 Vagliagli, Siena - Italia
Tel. 0577 356851 - Fax 0577 356669 certosa@unisi.it (certosa@unisi.it?subject=6th%20International%20Wo rkshop%20on%20Anomalies%20in%20Hydrogen%20/%20Deuterium%20Loaded%20Metals)
Preliminary Announcement and Call for Papers
Conference Chairman
William Collis

Organizing Committee
Antonio Spallone, Francesco Piantelli

Sponsors
ISCMNS, Nichenergy srl

eroyka
11-01-2012, 11:15
Segnalo la messa on line della home page del sito della nichenergy: website (http://www.nichenergy.com/)

Ciao.
Roy

GabriChan
11-01-2012, 12:20
Ciao, Roy sai per caso i riferimenti della ditta, a chi è intestata e chi c'è dietro?

eroyka
11-01-2012, 12:34
Ciao Gabri,

si lo so ma non posso divulgarli. Posso solo dire che è direttamente controllata da Piantelli ma per il resto.... dovete fare una visura camerale.

Mi spiace...
Bye

vocesolitaria
13-01-2012, 18:11
NicHenergy

Energia da idrogeno? E il Nichel?
L'energia dall'idrogeno la sanno ricavare tutti.....

VladKor
14-01-2012, 09:00
Ci sono state novità nel luglio 2011: "...La prima cella nuova a essere accesa sarà di pochi centinaia di watt...".
È noto è questa cellula funziona bene?

Camillo
24-02-2012, 07:42
Per EroyKa

Avrei alcune domande:
1) Sai se le barrette trattate con gli ultimi metodi di sputtering da Piantelli si "accendono" tutte e sempre?
2) Piantelli ha provato a circondarle di polvere di nichel per vedere se il fenomeno si esalta?
3) Mentre sono attive le barrette si verifica una se pur minima maggiore attività di raggi gamma?
Ciao

francescoG1
17-03-2012, 10:02
eroyka manca poco meno di un mese alla conferenza si sa se Piantelli o chi gli è vicino farà delle dichiarazioni importanti????

grazie

Shirakawa
17-03-2012, 10:05
Beh, non e` proprio una conferenza incentrata su Piantelli, sara` un workshop internazionale dove i partecipanti presenteranno i propri paper sulle loro ultime ricerche e studi, magari ci sara` anche qualche annuncio commerciale, ma sara` "extra".

Comunque se l'evento e` sponsorizzato anche da nicHenergy, mi aspetto novita` concrete sui loro piani commerciali e scientifici.

Shirakawa
18-03-2012, 13:17
Forse non e` totalmente inerente alle ultime celle di Piantelli, ma ho trovato questo link che lo riguarda da vicino:

New Energy Times - Piantelli's Reaction To Rossi's Claims (http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/PiantelliReactionToRossiClaims.shtml)


Date: Fri, 26 Feb 2010 13:10:57 +0100
From: piantelli
Subject: la patent

Carissimo Steve

Per la patent non voglio dare giudizi, lascio che sia la storia a chiarire le cose. Per compassione non voglio entrare nel merito del brevetto e delle baggianate e degli errori madornali che vi sono riportate. Comunque da una indagine sommaria sull’affidabilità della company e sulle persone che hanno accalappiato Focardi ed eseguito l’esperimento, sta emergendo un qualcosa di poco pulito e sconclusionato. Dopo aver arraffato qualche notizia da Focardi hanno costruito una cella simile a quella riportata nel vecchio brevetto decaduto (perché non finanziato) utilizzando come nocciolo attivo proprio una delle componenti previste nel brevetto ( le polveri) per aumentare la superficie attiva. Lo scopo è ottenere più energia. Pertanto il brevetto non è valido perché il sistema è già stato pubblicato e non c’è alcuna innovazione. Ora i filibustieri stanno cercando di imbrogliare qualcuno tentando di vendere il brevetto (fasullo).

Purtroppo il tradimento di Focardi mi fa stare molto male, perche avevo sempre pensato che fosse un vero amico e a lui avevo sempre manifestato tutte le nuove idee e i nuovi risultati che riuscivo a ottenere. Ad un certo punto Focardi si è accordato con un contratto di consulenza con l’Andrea Rossi e senza nulla dirmi ha fatto fare l’esperimento nella company del Rossi sfruttando le conoscenze che gli avevo trasmesso per la mia sciocca e stupida fiducia nell’uomo. Così mentre io proseguivo gli esperimenti e riferivo i risultati, il Focardi li andava a raccontare al Rossi.

A causa di difficoltà per carenza di fondi e di personale negli ultimi 5 anni (tra l’altro ho dovuto fare ben 4 traslochi in 5 anni) avevo dovuto diminuire l’intensità e il numero degli esperimenti mentre presso la company si stavano intensificando le attività per la costruzione del semplice dispositivo così come era stato già pubblicato e intanto preparavano il brevetto. Questa storia mi ha tanto amareggiato perché non mi aspettavo un simile tradimento da un amico(presunto).

Fortunatamente un conoscente mi ha informato di quanto stava succedendo e da quel momento ho smesso di riferire tutte le idee e le conclusioni a cui arrivavo. Nel brevetto si parla di utilizzare le polveri di Ni ed è rivendicato come una priorità , ma si sono scordati che di polveri avevo già parlato e pubblicato nel 1994. Ora so che questo non è completamente vero perché in realtà non è tanto l’estensione della superficie, ma la densità per unità di volume dei siti attivi, collegati a una particolare struttura, la cui mancanza rende inutile anche una grande superficie (causa prima dei vecchi fallimenti e della non buona riproducibilità ).

Per questo motivo si possono avere grandi produzioni di energia anche con sistemi diversi dalle polveri. Prove di laboratorio con polveri non adatte hanno dato scarse produzioni di energia. La produzione di energia si puòavere anche con altri elementi ( con sezioni d’urto diverse) che presentano una opportuna configurazione elettronica e appartenenti ad uno qualsiasi dei (4) gruppi dei metalli di transizione. Dal laboratorio proviene anche la prova che il sistema elettrochimico ha una troppo bassa efficienza energetica, perché marginale e non prioritario, e serve solo a produrre un velo di gas attorno all’elettrodo. La elaborazione teorica ha intanto indicato un nuovo elemento, diverso da Ni e Pd , che presenta una risposta più pronta e un più ampio range di temperatura. Le reazioni nucleari ipotizzate e calcolate tenendo conto dei principi di conservazione (difetto di massa –energia), della parità e dello spin(valutando anche il fattore di Gamow) sono state confrontate e verificate con le misure sperimentali al SEM-EDAX degli elementi trasmutati e gli spettri di emissioni di fotoni di varia origine.

Per la molteplicità delle reazioni secondarie è stato complicato discriminare le reazioni primarie dalle secondarie ed ora sono arrivato ad individuare con sicurezza alcune delle primarie. In un particolare frangente si sono avute emissioni di neutroni oltre a una discreta quantità di particelle alfa (4He) .

Dato che il paper che ho scritto sta cominciando ad avere autorevoli consensi appena possibile ti manderò l’abstract in modo che tu possa avere un’idea di come è impostato. Però vorrei da te l’assicurazione che non lo divulgherai, finché non sarà pronto il lavoro completo.

Cordiali Saluti

Francesco




Date: Sat, 27 Feb 2010 18:22:53 +0100
From: piantelli
Subject: la patent o meglio cianfrusaglia

Carissimo Steve

ho analizzato attentamente tutto il contenuto dei documenti della cosidetta patent e non ho trovato nulla di originale; tutto è già conosciuto a cominciare dall'uso di una generica powder di Ni, utilizzata e nota fin dal 1994. Pertanto la patent non è innovativa e non è valida. Tutto il resto è stato scritto da gente che non ha la minima idea della fisica nucleare. Tra l'altro se fosse vero quello che dicono ( elettron + positron reactions) dovrebbero già essere arrostiti. Nel mio laboratorio non ho mai rilevato una tale intensità di gamma da 511 KeV. Quel vocabolo (bullshit) è veramente appropriato. Resta solo un fatto: questa nuova bufala non farà altro che peggiorare la credibilità del fenomeno anomalo e renderà ancora più difficile il cammino per arrivare alle LENR. Proprio non ci voleva.

Tanti cordiali saluti

Francesco

Il paper di cui parla nella prima email quando e` previsto che sara` pubblicato?

Camillo
18-03-2012, 14:24
Interessante.
Però manca un tassello fondamentale, Rossi ha potenziato in maniera notevole il fenomeno. Piantelli suppone che stia solo usando quanto appreso da Focardi e da Lui ma... per quel che ne capisco io NON è così.
A mio parsonale parere Rossi ha introdotto un fattore nuovo che neppure Piantelli sa, è un fattore che ha moltiplicato per centinaia di volte l'effetto spostando il COP da 2-3 a 6 e più, a volte 100.

Piantelli è sicuramente amareggiato e in buona fede ma ho l'impressione che non conosca tutte le carte in tavola.
Ovviamente è una mia supposizione e nulla più (a dire il vero c'è una pulce che mi ronza ma ne voglio parlare solo dopo che avrò fatto esperienze pratiche)

Ora bisogna vedere cosa ha in mano Piantelli. Negli ultimi 6 mesi è altrettanto misterioso.
Ripeto alcune domande già poste:
Piantelli ha la ripetibilità?
Aveva avuto produzioni di raggi gamma con la polvere?
Che apparato reale riesce a proporre, parlo sperimentalmente, quanti kW?

Stiamo a vedere cosa accade ad aprile.

milliwatt
18-03-2012, 14:54
Ciao Camillo,



A mio parsonale parere Rossi ha introdotto un fattore nuovo che neppure Piantelli sa, è un fattore che ha moltiplicato per centinaia di volte l'effetto spostando il COP da 2-3 a 6 e più, a volte 100.

Ma anche no.
Rispetto il tuo parere personale, ma nelle dimostrazioni, il COP pari a 200 (sempre) del Rossi Focardi Paper non si è mai visto.
Anzi, vi sono forti sospetti che non vi fosse COP alcuno.
Non capisco perchè dichiarare un COP pari a 200 e fare dimostrazioni da cui non si vede nulla di tutto questo.
La storia dei depistaggi, per me, è solo un deus ex machina per spiegare la contraddizione tra i claims e le evidenze.
Con l'argomento del depistaggio possiamo giustificare qualsiasi cosa, ma allora diventa inutile parlare, ragionare.

Se uno deve fare dei depistaggi per dissimulare le proprie stesse affermazioni, tanto valeva non farle affatto.
Per me non ha senso.
Per adesso, l'unica evidenza è che Rossi ha fatto dichiarazioni incredibili e poi si è sempre sottratto a qualsiasi prova rigorosa.

Veniamo alle domande che tu poni su Piantelli.
Io immagino che non abbia la ripetibilità al mille per mille, e prima di allora non dirà assolutamente nulla, perchè non vuole incorrere nei problemi che ha avuto negli anni 90.
Non credo che sia il caso di metterlo sotto pressione.
Credo che Piantelli non abbia voglia di dare spettacolo, e per contro abbia una idea molto precisa di cosa vuole dire pubblicare.

ciao,
mW

Camillo
18-03-2012, 17:11
Ciao milliwatt
Le considerazioni che poni sono inerenti ad un altra discussione.
Siamo su posizioni differenti.

Per il resto quale pressione?
Sono solo una domande assolutamente lecite. Non temere ho un grandissimo rispetto per Piantelli ma anche per Focardi.

eroyka
19-03-2012, 07:29
Ciao ragazzi,
attendete qualche giorno e cercherò di dirvi qualcosa in più. Ma non aspettatevi grandi dichiarazioni da parte mia. Spero che qualcosa di succoso venga fuori alla conferenza.
Non manca molto...
Roy

miglietto
19-03-2012, 07:35
Grazie Roy. Chiedevamo però da te un parere su quei vecchi messaggi di Piantelli pubblicati da Krivit.
Secondo te sono autentici? Cioè li ha scritti veramente Piantelli ?
Non penso che per questo ci sia bisogno di aspettare la conferenza.
Ciao

eroyka
19-03-2012, 07:43
Si. Per quello ti posso confermare tranquillamente che li ha scritti lui.
Il suo parere è esattamente quanto riportato da Krivit.

Spero giovedì di potervi dare piccole news
Roy

Shirakawa
23-03-2012, 09:47
Le news erano per caso collegate all'incontro di Celani al CERN?

Cimpy
03-04-2012, 15:20
[...]Credo che Piantelli non abbia voglia di dare spettacolo[...]

E già solo per questo risulta più credibile. Poi si vedrà se sarà possibile fare repliche.
L'unica nota stonata di tutta la vicenda è quella che potrebbe sembrare "una corsa ai brevetti a prescindere", ma spero tanto non sia così.

rampa
10-04-2012, 07:44
Chiedo cortesemente a Roy se viene confermata la notizia e se qualcuno del giro parteciperà e sarà in grado di dare notizie in diretta o anche successivamente.

Grazie.

http://e-catsite.com/2012/04/09/italian-lenr-workshop-april-10-14/

(http://e-catsite.com/2012/04/09/italian-lenr-workshop-april-10-14/)

eroyka
10-04-2012, 12:52
Ciao,
si, la conferenza è in corso da oggi e dovrei riuscire a fare un salto anche io tra domani e dopodomani.
farò un po di foto e vi riporterò le novità che riuscirò a carpire.
Poi spero anche di pubblicare gli atti della conferenza con le varie presentazioni.

Insomma... vi aggiorno a breve.
Roy

michylee
13-04-2012, 10:11
Grazie, Roy.

Anche se c'è qualcuno seduto sulla riva del fiume ad aspettare (almeno cerco di esser tra quelli), la curiosità rimane molta... :)

GabriChan
15-04-2012, 00:49
Ciao Roy novita sulla conferenza?

Vettore
15-04-2012, 06:58
Ciao Roy, mi associo anche io alla richiesta di GabriChan: qualche informazione interessante da Siena?
In particolare sarei curioso di sapere di cosa ha parlato Piantelli, visto che il suo intervento era un pò "a sorpresa" (nel programma risultava "to be announced")...

Cimpy
15-04-2012, 08:41
Sono curioso anch'io ma, glielo vogliamo lasciare un giorno di riposo a quest'uomo?...

milliwatt
15-04-2012, 14:53
Anche se c'è qualcuno seduto sulla riva del fiume ad aspettare

Scusa michylee, scusa Roy, se quanto segue è un poco OT,
Ma su questa immagine dell'uomo che seduto lungo il fiume aspetta il cadavere del nemico, bisognerebbe pensarci un poco.
Cadavere, mamma mia.
Nemico: nemico in che senso, cosa avrebbe fatto?

Tieni presente che qui vi sono persone, che nel caso e-cat, propongono una prova calorimetrica, che se compiuta, potrebbe solamente giovare all'immagine di chi la fà, qualsiasi cosa succeda.

Alla fine, i "nemici" sono questi.

ciao

michylee
15-04-2012, 15:57
Ma su questa immagine dell'uomo che seduto lungo il fiume aspetta il cadavere del nemico

Cadavere? Veramente sulla riva d'un fiume sono abituato a pazientare, respirando profondamente e a godermi lo spettacolo della natura.
Cerco, dove possibile, di non veder nemici nel mondo che siano all'esterno di me stesso
E tanto meno ne incontro in chi ha opinioni differenti rispetto alla mia.
Credo che se proprio esista qualche nemico da affrontare, quella rivoluzione sia soltanto interna.
Forse non bisognerebbe analizzare ogni volta, ogni singola virgola di quanto espresso dal prossimo.
Anche perchè, in taluni casi, la comprensione dell'altrui idea potrebbe risultar sommaria e poco corrispondente a verità.
E sviare ogni possibilità di ulteriore dialogo tra le parti.

Anche in questo caso, quindi, aspetto soltanto ulteriori notizie.
Se possibile invito alla pazienza.
Non mi sembra così improbabile riuscirci o almeno provarci.
Cerchiamo di attendere sereneamente notizie da Siena, tornando IT.

Buon prosieguo di domenica a tutti!

milliwatt
16-04-2012, 00:21
Quindi non aspetti cadaveri. Ottimo, volevo sapere solo questo. :)


Forse non bisognerebbe analizzare ogni volta, ogni singola virgola di quanto espresso dal prossimo.

Ma guarda, invece si, perchè è così difficile capirsi, e se non ci si capisce bene, le discussioni possono prendere una brutta piega per niente.

Io ad esempio, quando ho letto che tu aspettavi lungo il fiume, pensavo che ti riferissi al famoso modo di dire che riguarda uno che aspetta i cadaveri dei nemici.
A rigore, ho interpretato male io e ti ho affibiato parole che non hai scritto.
D'altro canto, poichè hai usato quello che accidentalmente è la prima parte di un modo di dire molto diffuso, specie su 22P, ho ritenuto che valesse anche la seconda parte, e che tu la avessi sottintesa.
Ora tu hai precisato che stai aspettando e basta, ed è tutto chiaro.
Secondo me fare così va bene.
Buon lunedì.
ciao.

eroyka
16-04-2012, 07:27
Ciao ragazzi,
mi spiace davvero tantissimo deludervi ma non sono potuto andare a Pontignano.
Per miei problemi familiari non mi sono potuto allontanare da casa e non sono riuscito neppure a seguire la vicenda da lontano... sono veramente dispiaciuto per questa occasione persa.
Oggi cercherò di fare delle telefonate per aggiornarmi ma... ho perso un'occasione abbastanza importante.
Ma non ho potuto fare diversamente.
Il diavolo stavolta ci ha messo lo zampino.

Comunque ora va tutto meglio. Cercherò per tanto di recuperare sia per me che per voi tutti.

Spero di portarvi qualche nuova significativa quanto prima.
Roy

RNBE
16-04-2012, 07:59
A questo indirizzo è possibile scaricare la relazione del Prof. Celani presentata al 10th International Workshop on Anomalies in Hydrogen Loaded Metals.

http://www.22passi.it/downloads/X-WorksISCMNS_2012H4Pres.pdf

eroyka
16-04-2012, 13:26
Vi allego la presentazione di Piantelli effettuata da William Collis (Piantelli non ha potuto presenziare per motivi di salute).

A presto.
Roy23122

tia86
16-04-2012, 14:15
Vi allego la presentazione di Piantelli effettuata da William Collins (Piantelli non ha potuto presenziare per motivi di salute).
23122

Anche solo guardando la forma la presntazione è imbarazzante, davvero. Tra l'altro, il workshop è in inglese mentre la presentazione alterna slide in italiano, in inglese, e meta inglese e meta italiano.

eroyka
16-04-2012, 14:22
Caro Tia,

potresti anche aver ragione ma personalmente mi soffermerei più sulla sostanza che sulla forma.
Forse vi sono ragioni valide che non hanno concesso a chi di dovere di confezionare una scintillante presentazione... ma, ribadisco, l'importante è il contenuto.

Roy

RNBE
16-04-2012, 14:26
Anche solo guardando la forma la pres(e)ntazione è imbarazzante, davvero. Tra l'altro, il workshop è in inglese mentre la presentazione alterna slide in italiano, in inglese...

Non voglio giudicare però, al di là dei contenuti, forse per l'occasione mi sarei aspettato qualcosina in più da parte del gruppo di studio del prof. Piantelli.

tia86
16-04-2012, 14:31
Forse vi sono ragioni valide che non hanno concesso a chi di dovere di confezionare una scintillante presentazione...

Non si tratta di fare una presentazione scintillante, ma di fare una presentazione.
Se non c'hai tempo per farla, non andare a presentarla.

Shirakawa
16-04-2012, 14:31
Leggendo le conclusioni della presentazione dunque, gli attuali progressi del gruppo Piantelli sono 71 watt di potenza in eccesso (mantenuta per quanto?) con speranza di superare i 100 watt, con <20 watt in ingresso? Si tratta dei migliori risultati che hanno ottenuto, oppure queste cifre fanno "solo" parte di celle di test/sviluppo? Considerando che i potenziali concorrenti parlano di kilowatt se devo dire la verita` mi aspettavo di piu`, anche se confermati e validati dal resto della comunita` scientifica (insomma coloro che ritengono che le LENR non esistono e siano solo il frutto di errori sperimentali) sarebbero comunque dati sensazionali.

Il mio dubbio, in ogni caso, e` che mi sembrano valori in assoluto lontani da possibili applicazioni industriali, quindi mi viene spontaneo interrogarmi sul ruolo della newco Nichenergy, che pensavo essere quasi prossima alla produzione di prodotti (o comunque presentazione di prototipi funzionali) per tali scopi.

Camillo
16-04-2012, 15:32
Le mie curiosità erano queste:

- le barrette di nichel trattate con gli ultimi metodi di sputtering da Piantelli si "accendono" tutte e sempre?

- Piantelli ha provato a circondarle di polvere di nichel per vedere se il fenomeno si esalta e riesce a produrre kW di potenza? o intende raggiungere valori di kW associando varie celle in parallelo?

- è stata trovata una qualche relazione specifica, in grado di legare energia prodotta in eccesso con reazioni nucleari note?


Per il momento vedo che parla di 4 celle e quindi una certa riproducibilità c'è, ma a quale livello? Sempre... Qualche volta... Occasionalmente?

Trascrivo le conclusioni estratte dalla relazione in PDF postata da Eroyka.


Conclusioni e prospettive (traduzione automatica)
- Siamo molto vicini alla auto-sostentamento (meno di 20W e 71W introdotto prodotto = 91W) (t = 260 ° C) => vogliamo valutare la possibilità di aumentare la potenza prodotta a oltre 100W

- Abbiamo visto che la produzione di energia può essere ottenuta tra 200 ° C e 400 ° C => si vuole valutare l'intervallo di temperatura ottimale all'interno di tale regione.

- Si desidera valutare l'effetto di un campo magnetico sull'assorbimento e sulla innesco della emissione dell'energia.

- Abbiamo indicazione che il fenomeno si verifica sulla superficie del campione, abbiamo visto in precedenti esperimenti una trasmutazione effetto => si vuole valutare il residuo mediante la tecnica SEM-EDAX e SIMS

- Come già fatto in precedenti esperimenti, si vuole indagare il decadimento dei campioni estratti dai 4 celle (circa 2 mesi) e le emissioni di particelle per mezzo di un rivelatore di Ge e Si e camera di Wilson

Pertanto mi associo alle perplessità citate da Shirakwa nel precedente messaggio.
Per la produzione industriale del metodo Piantelli c'è ancora molta strada da fare.

ciao

whitecrane
16-04-2012, 15:50
Anzitutto buongiorno a tutti,

mi sono iscritto solo oggi ma vi seguo da quando è apparso sulla scena in nostro famigerato e-gattino, compresa lettura di tutta la trafila di post pro e contro sulle ipotetiche doti del sudetto gatto :)

Non mi intendo quasi assolutamente di fisica nucleare e tantomeno di LERN, ma mi diletto di fisica o sarebbe megio dire astrofisica, comunque per vivere mi occupo di progettazione e implementazioni software.

Anzittutto grazie per tutte le spiegazioni e l'informazione che contribuite a diffondere su un tema cosi difficile.

Ma venendo a quanto oggetto di questo post, certamente la presentazione non è delle più professionali che abbia mai visto ma sintetizzando mi pare che quantomeno ci sia tutto quello che serve per provare a tirare qualche conclusione e questo mi sembra gia tanto visto che fino ad ora di certo, e documentato, sembrava esserci assai poco se non quasi nulla.

Ora però vorrei provare a fare una piccola considerazione, è vero che 71 watt di potenza in eccesso non sono granché ma con 20 watt in ingresso e 91 in uscita (20+71 in eccesso) ho un guadagno energetico parai a 3,55 volte l'energia in entrata, ora se collego tre "generatori" in serie con un ingresso di 20 watt sul primo stadio avrò un uscita di 1800 watt sul terzo stadio e a questo punto le applicazioni industriali sono più che fattibili.

Però vedo che Camillo parla di collegamenti in parallelo, non è forse possibile o sconsigliato un collegamento seriale in cui l'uscita dello stadio precedente diventa l'entrata di quello successivo generando un aumento dell'energia prodotta esponenziale?

Non vorrei avere detto cavolate percui correggetemi vi prego se ho detto qualche stupidaggine.

Un saluto e continuate a tenerci informati grazie :bye1:

Giorgio

RNBE
16-04-2012, 16:47
Ora però vorrei provare a fare una piccola considerazione, è vero che 71 watt di potenza in eccesso non sono granché ma con 20 watt in ingresso e 91 in uscita (20+71 in eccesso) ho un guadagno energetico parai a 3,55 volte l'energia in entrata, ora se collego tre "generatori" in serie con un ingresso di 20 watt sul primo stadio avrò un uscita di 1800 watt sul terzo stadio e a questo punto le applicazioni industriali sono più che fattibili.

Però vedo che Camillo parla di collegamenti in parallelo, non è forse possibile o sconsigliato un collegamento seriale in cui l'uscita dello stadio precedente diventa l'entrata di quello successivo generando un aumento dell'energia prodotta esponenziale?

Non vorrei avere detto cavolate percui correggetemi vi prego se ho detto qualche stupidaggine.



Salve whitecrane e benvenuto,

in linea teorica il collegamento in serie appare conveniente, però non bisogna dimenticare che per ottenere una potenza via via crescente è necessario utilizzare dei reattori tra loro diversi, ciascuno avente capacità crescente rispetto a quello che lo precede.
Per fare un esempio, la serie di 2 reattori presuppone che il secondo reattore (quello a valle) sia in grado di maneggiare una potenza di ingresso maggiore rispetto a quella del reattore che lo precede ed inoltre, ovviamente, sia in grado di lavorare erogando potenze ben superiori a quelle del reattore che lo pilota. Per questo motivo i 2 reattori dovrebbero essere differenti e le loro caratteristiche potrebbereo essere abbastanza diverse.
Ad oggi, viste le difficoltà che lo sviluppo dei reattori Ni-H comporta ed essendo questa tecnologia ancora in una fase sperimentale, si preferisce utilizzare il metodo di collegare tanti reattori uguali messi in parallelo (la soluzione Andrea Rossi per l'impianto da 1MW) al fine di ottenere una potenza disponibile superiore. Questa scelta pur non essendo la migliore consente di utilizzare questi reattori con maggiore sicurezza.
Non escludo che quando si sarà capito bene e controllato il loro funzionamento, si possa provare la soluzione della serie di reattori per raggiungere potenze più elevate.

GabriChan
16-04-2012, 17:08
Ciao non credo si possano proprio collegare in serie perché l'ingresso è una potenza di tipo elettrico, viene scaldata una resistenza che scalda la barrettina di nichel e l'uscita è una potenza termica, e quindi non è conveniente riconvertirla per alimentare il reattore successivo.

Guardando velocemente i grafici ho notato che hanno data 2008 e nel frattempo non hanno fatto nulla ?
in effetti mi aspettavo qualcosina di maglio, va bene cercare di capire come funziona ma lavorare anche sul rendimento credo sia una cosa utile anche quella, anzi è la cosa più importante.
Ciao.

RNBE
16-04-2012, 17:22
Ciao non credo si possano proprio collegare in serie perché l'ingresso è una potenza di tipo elettrico, viene scaldata una resistenza che scalda la barrettina di nichel e l'uscita è una potenza termica, e quindi non è conveniente riconvertirla per alimentare il reattore successivo.

Certo GabriChan hai ragione, quello è un grosso impedimento.
Ciao

BesselKn
16-04-2012, 17:56
l'importante è il contenuto.
Senza dubbio. Il punto è che il contenuto di quella presentazione non è comprensibile senza un oratore che te lo spieghi. Quindi non è certo divulgativa, secondo me.

whitecrane
16-04-2012, 17:57
Ok grazie ora ho capito,

in effetti ricordo che questa cosa della potenza termica in uscita a fronte di una potenza elettrica in entrata era gia stata detta in qualche post.

Cosi stando le cose il problema del collegamento in serie diventa evidente perché si dovrebbe riuscire ad utilizzare la potenza termica prodotta per scaldare direttamente la barretta di nichel negli stadi successivi ma cosi facendo si modifica notevolmete la tipologia degli stadi successivi che dovrebbero realizzare il guadagno energetico esponenziale.

Camillo
16-04-2012, 18:18
Tieni presente che c'è una temperatura di massimo rendimento che deve essere la più alta possibile, nella relazione si parla di un intervallo tra 200° e 400°.
Per esempio può succedere che alla temperatura di 250° si abbia rendimento 350% a 400° però scende a 150%.
Tuttavia non è detto che si possa sfruttare anche i 400° col collegamento in serie, bisogna vedere il guadagno pratico.

Ripasso un po' le vecchie nozioni sulle turbine a vapore, fatalità durante la vacanza ho incontrato un ingegnere che progetta questi impianti, quindi riporto qui brevemente il discorso, potrei non dare i valori esatti vado un po' a memoria.

In una turbina a vapore al giorno d'oggi si puo' arrivare a rendimenti calore--> energia meccanica di rotazione fino ad un massimo del 46% con condizioni ideali di massima temperatura del vapore di ingresso intorno ai 600-650° e acqua di raffreddamento disponibile molto bassa.
Ricordo che in queste turbine moderne l'ultimo stadio è sotto vuoto e il vapore condensa intorno ai 40° in uscita.

Detto questo, va da se che maggiore è la temperatura a cui si porta il vapore maggiore è il rendimento.
Ora la Siemens ha progettato una turbina che può lavorare a soli (si fa per dire) 250° e dà un rendimento del 30%.
Si spera che questo aiuti la trasformazione del calore FF in energia elettrica.

umbi
16-04-2012, 20:33
Ci sono cicli (O meglio turbine) che lavorano con fluidi siliconici tranquillamente a 200-300°C max ... e non richiedono operatori specializzati 24h su 24 .. perchè se hai l'acqua in "Caldaia" l'impianto deve essere presidiato. Il tutto Italiano al 100% senza andare in Siemens .. anzi in Germania ed Austria hanno già installato più di 150 impianti di questo tipo.

Ma coi Gamma che si dice siano "invincibili" come hanno fatto ? Ci sono ? O no ?

Camillo
16-04-2012, 20:40
Ci sono cicli (O meglio turbine) che lavorano con fluidi siliconici tranquillamente a 200-300°C max ...
Ti riferisci per esempio in quelle prospettate per l'impianto solare di Priolo?
Se parli di quelle l'efficienza è al 25%

umbi
17-04-2012, 18:20
L'impianto è Turboden (Brescia). Al di là del rendimento vorrei far notare che anche maggiori rendimenti in rapporto al fatto che l'impianto debba essere presidiato da personale "patentato" per conduzione di generatori a vapore lo rendono antieconomico per impianti fino a 3-4 MwEl. In genere questi piccoli impianti sopravvivono perchè abbinati al teleriscaldamento e perchè non richiedono presidio.

eroyka
13-06-2012, 17:45
Ciao a tutti,

Dopo parecchio silenzio vi porto una buona notizia. Ieri sono stato al laboratorio di Piantelli e ho potuto verificare gli avanzamenti del lavoro. Ora non ve ne posso parlare ma la visita, tra le altre cose, ha sbloccato il vecchio progetto di azionariato diffuso.

Infatti presto partirà la raccolta di fondi per sostenere il progetto LENR del Prof. Piantelli.
La raccolta sarà gestita da un'associazione che raccoglierà adesioni con varie quote (indicativamente 100 - 200- 300 -500 -1.000 euro).
Queste quote andranno a sommarsi fino al raggiungimento di 50.000 o 100.000 euro in modo da acquisire una quota della società Metalenergy che detiene l'esclusiva Europea per le licenze sui generatori realizzati di potenza compresa tra i 101Watt e i 7 kW.

I soldi saranno utilizzati direttamente per finanziare il laboratorio per lo sviluppo di tali generatori (già in fase di realizzazione) e saranno poi remunerati con le royalties derivanti dalla vendita dei generatoti stessi o delle licenze concesse su tutto il territorio europeo.

Appena tutto l'aspetto burocratico organizzativo sarà pronto sarà possibile versare le quote.
Parlerò di fusione fredda e di questo progetto in particolare, sabato 16 giugno a Viterbo presso l'evento "Energiainmovimento" dalle 15,30 alle 16,30. Potete scaricare il programma da http://www.energeticambiente.it/fiere-conferenze-e-raduni/14748688-evento-energia-movimento-viterbo.html

A (http://www.energeticambiente.it/fiere-conferenze-e-raduni/14748688-evento-energia-movimento-viterbo.html)vanti tutta!!!

Roy

Shirakawa
14-06-2012, 00:16
Mi permetto un paio di domande un po' "brusche":

- Si parla di raccolta fondi, ma ci sono notizie di validazioni di terze parti? Non penso sia corretto aspettarsi che si sostenga un progetto completamente al buio. E` necessario prima che non solo venga illustrato in maniera dettagliata di che cosa si tratta (cosa, come, quando, in quanto tempo, ecc), ma anche che qualcuno al di sopra delle parti si prenda la responsabilita` di certificarne la bonta` scientifica ed industriale.

- Su Metalenergy ci sono altre informazioni? Hanno un sito web?

- "lo sviluppo di tali generatori (già in fase di realizzazione)" cosa vuol dire esattamente? Sono in fase di sviluppo, prototipale, oppure generatori gia` funzionanti e testati sono in costruzione?

frazzauti
14-06-2012, 07:28
Le buone notizie fanno sempre piacere.Personalmente, ho richiesto notizie a Roy su questa possibilità sin da fine 2010, dopo aver letto il suo e-book ed aver partecipato ad una sua presentazione a Pisa. Quindi sono sicuramente felice che si verifichi questa possibilità.D'altra parte quello che dice Shirakawa e' sacrosanto, tanto più se si pensa a quanto scetticismo c'è verso chi, in questo settore, presenta già da tempo soluzioni (molto controverse ma, comunque, almeno presentate al mondo - Rossi) e senza chiedere un soldo al pubblico sino a quando non ci sarà un prodotto vero. Personalmente ho già dato la mia disponibilità per l'acquisto di 2 unita' E-Cat.Qui si parla, pero', di investire senza nemmeno sapere cosa e quando si farà. Mi sembra che Roy (o Piantelli, o chi per lui) debba quantomeno uscire allo scoperto e presentare in qualche modo quello che sta facendo.E non parlo certo di quelle specie di presentazioni che sono state prodotte per i convegni dei mesi scorsi che non dicono assolutamente niente di chiaro...Spero proprio che, a breve, ci siano novità interessanti anche sul fronte divulgativo.

barnumxp
14-06-2012, 07:28
La società base è formata da Piantelli e i suoi primi finanziatori da cui partiranno altre società e con cui è possibile stringere accordi per ulteriori sviluppi e commercializzazioni.


Partenza della società ad azionariato diffuso a breve giro (tempi 2-4 mesi) dove dovrebbe essere possibile per chiunque comprare azioni o quote...per sostenere lo sviluppo della tecnologia, avere il controllo su di essa...e poter prendere parte ai futuri introiti.


@Armando: I dettagli della nuova SPA non mi sono ancora chiarissimi ma lo saranno a breve....ovviamente in base alle restrizioni di legge ci saranno dei paletti e dei limiti alla possibilità di azionariato diffuso


La famosa società a capitale diffuso...non si potrà realizzare come si voleva all'inizio.
Per problemi sia burocratici che legislativi e sia per altri di tipo organizzativo, questa società (che di fatto è realizzata) sarà aperta si a terzi ma con un capitale di un certo livello.


presto partirà la raccolta di fondi per sostenere il progetto LENR del Prof. Piantelli.....

:cry:

Buona giornata



"Dilin dilin...dove siete? che vi hanno fatto? chi vi ha presi?...dilin dilinn...dilin dilin..."

Rodrigo
14-06-2012, 07:47
Mi aggiungo a Shirakawa:
- a Torino Ciampoli era stato piuttosto esplicito, la tecnologia è ancora al di là dal venire, ancora si parlava di fare verifiche SEM EDX sui campioni, di trovare temperature appropriate di funzionamento ecc.;

- si è sempre parlato di celle con potenze inferiori a 100W, addirittura 100 doveva essere uno degli obbiettivi prossimi di Piantelli, così come l'autosostentamento. Come si fa a parlare di 7kW di potenza? Capisco che se si collegano 70-80 celle in parallelo si ottengono quelle potenze, ma questo richiede un'ingegnerizzazione alla quale mi pare di capire che Piantelli non sta attualmente neanche pensando;

- non sarebbe il caso che Piantelli facesse fare almeno una verifica calorimetrica indipendente sulle sue celle? Capisco che si voglia tenere stretti i segreti della tecnologia (e allo stato attuale in questo non è diverso dagli altri), ma potrebbe fornire qualche sua cella a qualche università o ente specifico per misure calorimetriche indipendenti (magari con l'apertura sigillata per non correre rischi);

- in periodi come questi, vedi polemiche sul piezonucleare e vicenda Rossi, non mi sembra il caso di attuare una raccolta fondi alla cieca seppure con tutta la fiducia che si ripone in Piantelli. Sono pratiche che alimentano il chiacchericcio e le offese che vengono da più parti e alle quali Piantelli non è immune essendo classificato anche lui come "fusionista freddo" con tutte le accezioni negative associate a questo termine. Voglio fare presente a Roy e se fosse possibile direttamente a Piantelli, che i vari detrattori lo accomunano a Rossi, Defkalion, Brillouin Energy ecc, per inconsistenza di risultati (anche se ancora non si dice "Piantelli say" per ovvi motivi) ed ora con una raccolta fondi lo accomunerebbero anche per un possibile tentativo di truffa. So che si tratta di malelingue, ma Piantelli non può semplicemente dire "non ti curar di loro, ma guarda e passa": se c'è un COP effettivo nelle sue celle lo deve dimostrare con precisione e senza dubbi prima di fare una mossa del genere, non può nascondersi dietro la volontà di non fare aumentare a pressione mediatica sull'ambiente e su suo lavoro in particolare.

eroyka
14-06-2012, 08:06
Ciao a tutti,
Rispondo partendo da
@Shirakawa - Si parla di raccolta fondi, ma ci sono notizie di validazioni di terze parti?

Qui vedo che c'è da chiarire un punto. Piantelli NON HA UN PRODOTTO PRONTO. Non ha una scatola da vendere. Non è Rossi. Cambiate il vostro punto di vista.
La raccolta fondi viene fatta per finanziare la REALIZZAZIONE del prototipo. Siamo in RICERCA. Non vendiamo nulla.

Qui si tratta di scommettere. Rischiare.
La Metalenergy è la società, controllata della Nickenergy (la società creata direttamente da Piantelli e pochissimi altri stretti collaboratori), che ha l'esclusiva europea per la vendita dei FUTURI generatori di qualsiasi potenza compresa fra 101 watt e 7 kW. O vendita di relative licenze.

La Nickenergy è esclusivamente la società, chiusa e blindata, che gestisce il laboratorio e la messa a punto della scoperta. Fa la ricerca.
Una volata che questa ricerca avrà portato i suoi frutti il godimento di questi avverranno attraverso la Metalenergy. Chi è dentro la Metalenergy godrà quindi a QUEL PUNTO dei guadagni diretti e in royalties che deriveranno dalla vendita dei prodotti in tutta europa.

ATTUALMENTE chi entra in Metalenergy di fatto finanzia Nickenergy e gli consente di portare a termine il lavoro di ricerca e sviluppo.

Quindi, riassumendo, la raccolta fondi che andremo ad aprire a breve sarà per finanziare la conclusione della ricerca e lo sviluppo del prototipo e se tutto andrà bene solo dopo si potranno vedere i frutti che deriveranno dalla vendita di prodotti che DIPENDONO dalla ricerca di oggi.
Quindi, chi vorrà metterci dei soldi, lo dovrà considerare o quasi come una donazione a perdere o, più realisticamente, come un investimento a medio/alto rischio.
Però vi è da considerare questo: l'associazione acquisterà una quota di metalenergy che oggi vale diciamo 100.000 euro.
Questa quota fra qualche mese o un anno (man mano il lavoro procede e l'obiettivo diventa più vicino) varrà diciamo 200.000 euro. Perchè nel frattempo il rischio che il lavoro finisca in un niente di fatto saranno calati drasticamente.
Quindi chi vorrà entrare dopo, rischiando meno, dovrà però pagare il doppio o prendere la metà delle quote. E così via.

Inoltre, per me cosa fondamentale, non avrà collaborato alla realizzazione di questa avventura storica, e all'avvento di una nuova epoca in cui l'energia sarà pulita e abbondante.

Spero che adesso il quadro sia più chiaro.
Comunque tutte queste cose le chiariremo meglio nei documenti che stiamo preparando.
Noi, lo ripeto e chiudo, non vogliamo vendervi niente, non vi vogliamo imbrogliare. Si tratta solo di partecipare attivamente al finanziamento e alla conclusione di una ricerca e sviluppo di un prodotto che può migliorarci la vita. Chi ci crede può partecipare, chi preferisce comprarsi una scatola nera che FORSE funziona.... SE ci riesce lo faccia.

Roy

Shirakawa
14-06-2012, 09:52
Grazie per la risposta dettagliata. Certi passaggi erano a mio parere non chiarissimi e soggetti a fraintendimenti, ora e` tutto un po' meno nebuloso. Girero` gli aggiornamenti a chi di dovere.

Rimango personalmente dell'idea che il prof. Piantelli potrebbe sbilanciarsi un po' di piu`fornendo materiale informativo sullo stato del suo lavoro. Fin'ora (da quando e` stato creato questo thread) si e` praticamente sempre parlato solo di investimenti, ed e` questo che trovo quantomeno singolare.

Se convincesse la comunita` scientifica (quella anche, purtroppo, autrice della petizione contro il piezonucleare) che le LENR sono una realta`, a quel punto gli investimenti non sarebbero piu` un problema... ma su questo punto invece riporti ad esempio che per il Professore potrebbe impiegare fino ad un anno per raccogliere fondi necessari per la ricerca rimanente. A me la cosa lascia molto confuso.

Maxwell61
14-06-2012, 10:31
Ciao a tutti,
Rispondo partendo da
@Shirakawa - Si parla di raccolta fondi, ma ci sono notizie di validazioni di terze parti?

Qui vedo che c'è da chiarire un punto. Piantelli NON HA UN PRODOTTO PRONTO. Non ha una scatola da vendere. Non è Rossi. Cambiate il vostro punto di vista.
La raccolta fondi viene fatta per finanziare la REALIZZAZIONE del prototipo. Siamo in RICERCA. Non vendiamo nulla.

Visto che almeno delle celle che producono più di quanto consumano ci devono essere, altrimenti suppongo non ci sarebbe motivo di fare ricerca, mi sembra che qui si stia chiedendo solo di avere 2 numeri: potenza in ingresso e potenza in uscita. Magari letti da Mario Massa che già ha fatto misure sulla cella di Piantelli, ma i cui risultati non sono noti al pubblico. O da chiunque altro che possa essere considerato indipendente, mica la luna.

Quello che non riesco a capire chiaramente, nemmeno dalla tua seconda risposta Eroyka, è se fare questa misura di base fa parte della "ricerca futura" dopo il finanziamento o se sarà possibile fornirla prima di aprire la raccolta fondi.

Naturalmente è possibile che si scelga di non voler far sapere gli attuali risultati per spostare l'ufficializzazione a quando saranno ritenuti soddisfacenti, grazie alle ricerche finanziate dall'azionariato. Se è questa la strategia, ti chiedo di esprimerlo un pò più chiaramente. Visto che si parla di soldi, un minimo di chiarezza è indispensabile.

francescoG1
14-06-2012, 10:46
Roy purtroppo a queste condizioni ci potrebbe volere tanto tempo solo per raccogliere i soldi, con l'alone di bufala che circonda tutto questo ( è così e non ci possiamo fare nulla) e che i tempi sono quel che sono sarà molto difficile raccogliere quei soldi , se non si ha le risorse si cerca di convincere chi invece le ha e bastano delle prove convincenti e avrai milioni su milioni (non è necessario divulgare tutto, può rimanere una cosa privata tra le parti) ....Piantelli dovrebbe spiegare meglio il perché di questo Azionariato popolare invece di ricorre a ciò che ho scritto prima (ha paura che "rubino" il suo lavoro?), se fate ciò state tranquilli che i soliti iniziarenno a diffamare e di soldi né arriveranno ancora di meno, Piantelli non deve fare l'errore di sottovalutare quella gente.

eroyka
14-06-2012, 10:57
Allora... premesso che se rispondo qui non ho tempo di preparare i documenti che spiegheranno tutto....
mi sembra giusto rispondere ai vostri dubbi. Così potrò creare un documento ancora più esaustivo.

Vado per punti:
@Shirakawa: Se convincesse la comunita` scientifica (quella anche, purtroppo, autrice della petizione contro il piezonucleare) che le LENR sono una realta`, a quel punto gli investimenti non sarebbero piu` un problema...

Questo è quello a cui sta procedendo il prof proprio in questi giorni. E vi sono buone probabilità che a breve vi sia un dato fondamentale che potrebbe abbattere il muro una volta per tutte (almeno spero). Se questo dato viene confermato (il prof è ultra preciso in queste cose e ripete l'esperimento finchè non vi sia ombra di dubbio che il risultato ottenuto non sia un artefatto) bhe allora la reazione non sarà più negabile da nessuno.

@ Shirakawa: riporti ad esempio che per il Professore potrebbe impiegare fino ad un anno per raccogliere fondi necessari per la ricerca rimanente

No.... nel senso che la raccolta fondi diffusa vuole raggiungere solo 1% delle quote Metalenergy che OGGI sono valutate intorno al milione di euro. Le altre quote sono vendute a medio-grosse società o a investitori di un certo livello. Questa raccolta vuol fare in modo che chiunque possa collaborare con la sua piccola fetta alla realizzazione dell'opera e avere un domani (ma non fra 10 anni!!) un giusto tornaconto. E questo senza doversi rovinare la vita ma magari rinunciando a 10 gratta e vinci e investire anche solo 100 euro per una causa certamente più nobile.

@Maxwell61: Visto che almeno delle celle che producono più di quanto consumano ci devono essere, altrimenti suppongo non ci sarebbe motivo di fare ricerca

Si le celle ci sono.@Maxwell61: mi sembra che qui si stia chiedendo solo di avere 2 numeri: potenza in ingresso e potenza in uscita ... e se fare questa misura di base fa parte della "ricerca futura" dopo il finanziamento o se sarà possibile fornirla prima di aprire la raccolta fondi.

La questione è un po diversa. Nel senso che Piantelli, come ribadito più volte, ha tenuto accese per svariati mesi (più di 8 ) delle celle in overunity continua e anche in autosostentamento. Questo risultato è assodato e ripetibile. Attualmente però la sperimentazione è volta all'analisi del combustibile, dei drogaggi, delle forme e nanometria. Per cui alcune danno overunity, alcune no, alcune fanno vedere determinate cose e altre fanno capire strade da non percorrere. Per cui non si sta lavorando su scale-up e UN prototipo definitivo su cui uno può fare delle misure, ma su diversi esperimenti paralleli ove ogniuno da qualcosa, fa capire meglio la strada migliore sia in modo diretto che indiretto.
Appena alcuni parametri saranno definiti (e molti lo sono già!) magari da un giorno all'altro si potrà realizzare quel prototipo che dal nulla ti tirerà fuori 5 kW. E non per miracolo o strane sequenze di reattori in parallelo(?) ma perchè si ha la padronanza del fenomeno e le sue leggi. Però per questo c'è da aspettare ancora un pochino (a mio parere non troppo).

@Maxwell61:Visto che si parla di soldi, un minimo di chiarezza è indispensabile.

La chiarezza è e sarà ovviamente necessaria e se ne darà per quanto possibile anche con brevetti e documenti ufficiali. E, spero, ma questa è una mia idea che mi sorge adesso, anche con visite periodiche al lab da parte di chi ci ha messo i quattrini.

Roy

tia86
14-06-2012, 11:30
A qualcuno ricorda STEORN?

Maxwell61
14-06-2012, 12:48
Questo è quello a cui sta procedendo il prof proprio in questi giorni. E vi sono buone probabilità che a breve vi sia un dato fondamentale che potrebbe abbattere il muro una volta per tutte (almeno spero). Se questo dato viene confermato (il prof è ultra preciso in queste cose e ripete l'esperimento finchè non vi sia ombra di dubbio che il risultato ottenuto non sia un artefatto) bhe allora la reazione non sarà più negabile da nessuno.
Bellissima notizia, questo è (quasi) tutto quello che serve.



Per cui non si sta lavorando su scale-up e UN prototipo definitivo su cui uno può fare delle misure, ma su diversi esperimenti paralleli ove ogniuno da qualcosa, fa capire meglio la strada migliore sia in modo diretto che indiretto.

Questo è relativo al (quasi) : il dato fondamentale di cui parli sopra dovrebbe essere collegato ad un minimo di potenza generata, per escludere per quanto è possibile problemi di scalabilità. La scalabilità in fisica è tipicamente un non-problema ma questo solo perchè di solito sotto c'è un solido apparato teorico. Che per ora sappiamo non esistere per quanto Piantelli in futuro presenterà la sua teoria. Quindi dovremmo essere ancora nel campo dell'empirismo caro a noi ingegneri che per la riproducibilità richiede fattori di scala non enormi. Per capirci, il grave problema del NANOR, ottimo per lo studio del fenomeno, ma teoricamente inservibile per una scalatura dell'ordine delle centinaia di watt (non dico molto).

Ma per ora è meglio lasciarti alla compilazione dei tuoi documenti che aspettiamo con curiosità, buon lavoro e a presto.

barnumxp
14-06-2012, 13:09
Questa raccolta vuol fare in modo che chiunque possa collaborare con la sua piccola fetta alla realizzazione dell'opera e avere un domani (ma non fra 10 anni!!) un giusto tornaconto.

senza un'opportuna clausola di non-diluizione al primo aumento di capitale queste quote vaporizzano più veloci del ghiaccio secco. A maggiore garanzia bisognerebbe inserirne anche una di co-vendita.

marcoghiandai
18-06-2012, 07:44
Se posso dire la mia , a questo punto della situazione è fuori luogo parlare di certificazioni esterne o di clausole di non - diluizione, qui non si tratta di fare investimenti per inseguire il sogno di diventare ricchi e vivere di rendita, ( che tutti legittimamente perseguiamo ) ma di perseguire il progetto ancor piu' esaltante, di contribuire con il nostro modesto contributo economico a permettere la ricerca che potrebbe cambiare il mondo.
Marco

barnumxp
18-06-2012, 13:31
...contribuire con il nostro modesto contributo economico a permettere la ricerca che potrebbe cambiare il mondo.

Di ricette miracolose è pieno il mondo e tutti vogliono soldi. Se la ricerca è così promettente perchè alla porta di Piantelli non c'è la fila di investitori che si gonfiano di botte per entrare e fare affari con lui? e perchè li chiede a me dopo avermi buttato a mare in favore di "capitali di un certo livello"? Converrai che sono domande lecite che meritano una risposta sincera; non si tratta di essere pro o contro Piantelli, Rossi, le LENR ecc... E' solo che è stata ventilata l'ipotesi di una richiesta di fondi a privati cittadini e ci sinterroga sulle cause e sulle clausole di una tale richiesta.
Diamo tempo ad eroyka di "preparare i documenti che spiegheranno tutto...." e più ancora che le cose si concretizzino in una proposta di investimento precisa e poi ne riparliamo.

Shirakawa
18-06-2012, 14:00
Diamo tempo ad eroyka di "preparare i documenti che spiegheranno tutto...."
Penso che dovrebbero essere gia` stati preparati per la presentazione durante il convegno di Viterbo. Novita` in merito?

eroyka
19-06-2012, 09:35
Penso che dovrebbero essere gia` stati preparati per la presentazione durante il convegno di Viterbo. Novita` in merito?

Ciao.
No, ancora i documenti non sono pronti. Ho dovuto preparare la presentazione per Viterbo e inoltre ho diversi impegni. Nel primo messaggio ho detto agosto-settembre per l'apertura del finanziamento... datemi tempo. Vogliamo fare le cose fatte bene sia sotto il profilo scientifico ma anche burocratico.

Tanto.... più tempo passa e più certezza ci sarà nell'esito della sperimentazione... per cui calma e sangue freddo.
Tutto sarà proposto al momento giusto.
Grazie,
Roy

P.S. per quanto riguarda Viterbo purtroppo non vi erano molte persone solo 20-30 partecipanti ma parecchio interessati. Il caldo ha spinto tutti al mare. Mia presentazione a parte, l'evento è stato molto ricco, istruttivo e ben organizzato.
Complimenti agli organizzatori e speriamo in altri eventi così interessanti.

eroyka
21-06-2012, 09:48
Per rispondere a una discussione in atto sul blog di Daniele Passerini, 22passi.com (http://22passi.blogspot.it/2012/06/secondo-roy-virgilio-che-ha-accesso-al.html) ho fatto dei chiarimenti che possono essere utili anche qui.
Per tanto riporto la mia risposta:
Ciao a tutti,
rispondo velocemente per alcuni chiarimenti:

@ si dice che i 50K - 100K che si spera di raccogliere con l'azionariato popolare in Metalenergy serviranno a sviluppare il prototipo da vendere finanziando Nichenergy (che essendo una SRL non può avere azionariato popolare).
Come lo spieghi?

L'associazione raccoglie dei soldi. Lassociazione avrà una quota di Metalenergy. Tutti i soldi raccolti attualmente da Metalenergy (quindi anche quelli che arrivano tramite associazione) servono di fatto a finanziare Nickenergy e il lab di Piantelli.
Questo è il giro.

I documenti che sto preparando attualmente servono per definire esattamente COME vengono presi e utilizzati i soldi di chi si associerà per l'azionariato diffuso. NON darò dettagli tecnici troppo approfonditi. Ma sto cercando di ottenere il consenso per la massima descrizione possibile.
Ribadisco che questi soldi racclti tramite l'associazione e destinati a "l'uomo qualunque" saranno solo UNA quota della metalenergy, quindi quasi ininfluenti nella massa di capitale totale.
Ma il mare è fatto di gocce... e chiunque vorrà ne potrà far parte.

Roy

fragiba
21-06-2012, 14:19
Attenzione alla sollecitazione soprattutto verso investitori non istituzionali:PT> Sollecitazione all'investimento (http://www.performancetrading.it/Documents/TuFinanziario/TuF402_Sollecitazione_investimento.htm)

miglietto
05-08-2012, 17:36
Sono passati 1,5 mesi dall'ultimo post. Scusate se riuppo. Novita sulla raccolta fondi?

Rodrigo
07-08-2012, 16:13
Leggo adesso della demo di Celani con il suo dispositivo LENR al NIWeek2012.
Mi chiedo, e chiedo a Roy: sarebbe troppo chiedere a Piantelli, o chi per lui, una cosa del genere fatta in un contesto internazionale qualificato e di un certo livello (ma anche no) nel quale si dimostra la potenzialità delle sue celle, ossia l'eccesso di calore, senza che ci sia la minima necessità che vengano svelati segreti tecnologici di alcun tipo?

Sia beninteso, per quel che mi riguarda non è che la cosa aggiungerebbe niente di più a quello che già si sa, ma sarebbe importante per:
1) la raccolta fondi, per la quale i partecipanti dovrebbero fare un autentico "atto di fede", a differenza degli altri normali investitori che invece avranno avuto tutte le dimostrazioni e i riscontri che gli servono;
2) contribuire a ridurre il "chiacchiericcio" di fondo che ultimamente sta diventando insopportabile. Capisco che Piantelli non frequenti il web e quindi non sarà disturbato da certe affermazioni, ma penso che non sarebbe tanto contento se qualcuno gli riferisce che viene spesso accomunato a Rossi in quanto fa grossi proclami (attraverso le conferenze a cui partecipa) senza fornire la minima evidenza. Ebbene, credo che una dimostrazione del genere contribuirebbe a tappare qualche bocca per un bel po' di tempo, non tutte per carità, ma farebbe ridimensionare quella equazione
ricercatore FF/LENR = incompetente
che ultimamente molti cercano di fare passare in tutti i modi e da tutte le parti.

eroyka
10-09-2012, 10:23
Ciao a tutti,

segnalo solo che l'azionariato diffuso per sostenere e partecipare al lavoro di Piantelli è in fase di gestazione finale.
Purtroppo miei problemi personali hanno un po rallentato la cosa ma oramai è stato definito come fare e come agire per ottenere un sistema più chiaro, legale e pulito possibile.

Per cui abbiate solo un'altro po di pazienza e per fine settembre massimo primi di ottobre potrò presentarvi tutta la documentazione e dare avvio alla raccolta di adesioni.

Ci si rilegge presto.
Roy

eroyka
17-10-2012, 12:39
Buon giorno a tutti,

scusate il mio lungo silenzio ma ho avuto un lutto in famiglia e ho rimandato tutto.
Oggi vi segnalo solamente la pubblicazione del nuovo brevetto di piantelli: IB2009007549 METHOD FOR PRODUCING ENERGY AND APPARATUS THEREFOR (http://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=WO2010058288&recNum=1&tab=PCTDocuments&maxRec=&office=&prevFilter=&sortOption=&queryString=)

Del resto vi aggiorno quanto prima.
Roy

M_W
18-10-2012, 02:21
Buon giorno a tutti,scusate il mio lungo silenzio ma ho avuto un lutto in famiglia e ho rimandato tutto.Oggi vi segnalo solamente la pubblicazione del nuovo brevetto di piantelli: IB2009007549 METHOD FOR PRODUCING ENERGY AND APPARATUS THEREFOR (http://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=WO2010058288&recNum=1&tab=PCTDocuments&maxRec=&office=&prevFilter=&sortOption=&queryString=)Del resto vi aggiorno quanto prima.Roy Grazie per l'aggiornamento, nonostante tutto.

miglietto
02-11-2012, 10:47
>Del resto vi aggiorno quanto prima.
Aggiungo naturalmente le mie condoglianze.
Novità?

miglietto
22-11-2012, 19:33
Novità?
Uppo......

eroyka
03-12-2012, 14:57
Ciao a tutti,
scusate i lunghi silenzi...

Lo statuto dell'associazione è pronto ed entro il 20 dicembre 2012 dovremmo riuscire a registrare l'associazione.
Si chiamerà NIOS "Novità, invenzioni e opere scientifiche" (il nome abbiamo ancora qualche giorno per modificarlo...) e allego lo statuto qui.

Ovviamente nello statuto vi sono molte attività previste per non precludere potenziali porte.
Ma l'obiettivo principale e prioritario sarà la raccolta di fondi per l'acquisizione di una quota della Metalenergy. Soldi che andranno a finanziare al 100% l'attività di sviluppo dei prototipi di Piantelli.

Se qualcuno è interessato a far parte dei soci fondatori dell'associazione mi contatti con messaggio privato. Come detto dovremmo registrare l'associazione prima del 20 dicembre. Per cui il lasso di tempo è poco.

Vi anticipo che chi sarà interessato a partecipare alla raccolta fondi non dovrà sborsare fisicamente i soldi subito ma impegnarsi a farlo (tramite un apposito modulo vincolante) solo al raggiungimento di una quota totale (promessa) prestabilita.
Per cui se e quando questa cifra verrà raggiunta (vi sarà un lasso di tempo prestabilito) si procederà al versamento vero e propio dei soldi e l'acquisto immediato della quota della metalenergy in modo che l'associazione (e con lei i suoi associati) diventi una partecipata della Metal.

Ci aggiorniamo quanto prima.
Grazie a tutti della pazienza.
Roy

Lupino
03-12-2012, 19:46
Per quanto umile può essere il mio parere, direi che il nome è perfetto così! Ha un non so che di Matrix..iano, perfetto per rappresentare la summa delle tecnologie,
Roy le quote associative sono/saranno libere o verrà definita una quota base?

eroyka
03-12-2012, 20:08
Grazie Lupino del supporto.
In effetti hai colto in pieno la "deriva" Matrix... sono partito da li per ispirarmi al niome.
Quello che vorrei migliorare in effetti è l'esteso dell'acronimo. La parola "opere" non mi convince del tutto. Se si trovasse un altro vocabolo ne sarei più soddisfatto: NIOS "Novità, Invenzioni e O.... Scientifiche"

Se vi sono anche osservazioni sullo statuto sono ben accette.

Per quanto riguarda le quote vi sarà un minimo, quasi sicuramente 100,00 euro ma per il resto saranno libere.

Roy

RNBE
03-12-2012, 20:56
...Quello che vorrei migliorare in effetti è l'esteso dell'acronimo. La parola "opere" non mi convince del tutto. Se si trovasse un altro vocabolo ne sarei più soddisfatto: NIOS "Novità, Invenzioni e O.... Scientifiche"...


Non sarebbe meglio un acronimo più tematico e magari in lingua inglese così da essere comprensibile anche all'estero?
Partendo dall'acronimo NIOS così su due piedi non mi viene in mente molto, qualcosa tipo:

Nuclear Interactions Of Structures

oppure

New Interactions, Overall Studies

ma forse non è un gran suggerimento.
Ciao

Maxwell61
03-12-2012, 22:24
Orizzonti scientifici, Eroyka.
Suona bene ed è anche la verità. Ed esprime il concetto della scienza al limite del conosciuto...

PS: anzi, considerando la natura ecosostenibile delle cose di cui si vuole occupare Nickenergy, introdurre un richiamo ambientalista non starebbe male:

Natura, Innovazione e Orizzonti Scientifici

Maxwell61
04-12-2012, 10:23
Ho dato una rapida occhiata allo statuto Eroyka, e non mi sembra chiaro, o meglio mi sembra lacunoso e discutibile, il paragrafo sullo scioglimento e liquidazione. Ma ho anche qualche dubbio più fondamentale. Qui ci sono molti imprenditori in giro e vorrei sapere cosa ne pensano.


Articolo35 Destinazione del patrimonio sociale
Incaso di scioglimento dell' Associazione tutto il patrimonio sociale,nonché il fondo di gestione residuo della stessa, detratto quantoprevisto dal comma 3 del precedente art. 7, dovrà essere devoluto adassociazioni non lucrative con finalità uguali e/o connesse alleproprie.
In particolare:
- non c'è riferimento al diritto di rimborso delle quote di azionariato versato
- non capisco il riferimento al comma 3 dell'articolo 7 che dice:

Ambiente, in relazione sia alle interazioni con i sistemi industriali sia per il miglioramento delle condizioni di compatibilità ambientale e di sicurezza degli stessi;
detratto cosa? Ho sbagliato articolo?
- il destinatario altro ente che dovrà ricevere il patrimonio non dovrebbe essere deciso dagli associati o da un consiglio meglio definito? Soprattutto per evitare che qualcuno, dopo la raccolta, trasferisca a suo insindacabile giudizio il patrimonio stesso. E' ovviamente una possibilità teorica.
- credo dovrebbe essere meglio definito chi può decidere lo stesso "scioglimento dell'associazione" : a meno di non essermi sbagliato, non lo vedo tra i poteri del Consiglio nè del Presidente. Sia per lo scioglimento che per la destinazione del patrimonio sociale dovrebbe essere quindi specificato se è l'Assemblea dei soci o qualcun'altro a decidere.

Le osservazioni di cui sopra nascono da qualcosa di fondamentale che non mi è chiaro, sicuramente per mia ignoranza. Come si concilia un'associazione senza fini di lucro con un "azionariato" con acquisto quote di MetalEnergy? Se azioni di una società sono, dovrebbero implicare degli utili (o passivi) e la divisione dei beni in caso di scioglimento. E soprattutto, se ho acquistato una quota di MetalEnergy, perchè dovrei permettere che qualcuno sciolga l'associazione e si porti via anche le mie quote destinandole a chi gli pare?

Mi dà l'idea che quello statuto sia un pò tipico delle associazione senza scopi di lucro, ma che con l'inserimento di acquisto di quote azionarie degli associati sia poco compatibile. Ti prego di chiarire i mie dubbi.
Maxwell

fragiba
04-12-2012, 20:49
Ci sono vari punti da definire ma in particolare:
Art. 24 mi sembra pericoloso. Normalmente gli atti di straordinaria amministrazione hanno necessità di maggioranze qualificate. Il fatto che il consiglio direttivo abbia tutti i poteri di fatto svuota il potere dell'assemblea.
Poi lo leggo con calma.

marcoghiandai
05-12-2012, 06:47
Detto che il nome è di scarsa importanza, sono assolutamente contrario all'uso dell'inglese.Il mio contributo sarà insignificante, ma non l'apporterò certamente se verrà utilizzato un acronimo inglese.
Marco

barnumxp
05-12-2012, 07:29
Lo statuto ha effettivamente qualche punto oscuro, già sottolineato, ma direi che esso vada valutato relativamente alla natura e alla qualità dell'intervento chiamato a regolamentare. In altri termini: di cosa si deve occupare? Cosa deve gestire?
a) una semplice associazione no-profit di 4 amici spinti da comuni interessi che con un pò di volontariato, qualche donazione, la pesca della fortuna alla sagra del paese e la vendita dei panini alla festa dell'unità raccolgono un po' di soldi da distribuire qua e la o
b) una vera e propria realtà imprenditoriale tesa a ricercare, finanziare e ricavare utili da redistribuire?
Lo statuto presentato è chiaramente ispirato alla gestione della "Associazione degli amici di...." e prevede grandi semplificazioni (tutti i poteri al c.d.) utili alla gestione spiccia di una micro-realtà dotata di micro-fondi. In quest'ottica paiono perfino superflui i riferimenti al "patrimonio" dell'associazione, che di solito non ha nemmeno la sede di proprietà e viene ospitata nel locale di uno dei soci o in affitto rigorosamente low-cost.
Diverso è il caso b) per la cui gestione lo statuto presentato è largamente insufficiente e colpevolmente mancante di adeguate garanzie dei diritti dei soci.
Quindi la domanda è: di cosa stiamo parlando? vogliamo solo partecipare con un contributi più che altro simbolico alla ricerca in italia o "we are all in it for the money"? Sincerità ragazzi, sincerità.....
:cool:

Vettore
05-12-2012, 07:39
@Eroyka
NIOS è un marchio registrato dall'Altera Corporation! :) [Si riferisce ad un processore a 32 bit soft-core]
Non credo che sia rilevante, visto che il campo di applicazione è completamente diverso, però è il caso di saperlo, visto che state decidendo ora...

eroyka
05-12-2012, 11:17
Ciao a tutti,
vado per punti:

Articolo 35 Destinazione del patrimonio sociale
Si qui c'è un errore di richiamo. Eliminerò la frase poichè non vi sono eccezioni. Grazie della segnalazione che ci era scappata.

Comunque l'associazione non è previsto che abbia un patrimonio suo... come accennato i soldi, una volta raccolti gli impegni di versamento, verranno utilizzati immediatamente per acquistare la quota della metalenergy.


Come si concilia un'associazione senza fini di lucro con un "azionariato" con acquisto quote di MetalEnergy? Se azioni di una società sono, dovrebbero implicare degli utili (o passivi) e la divisione dei beni in caso di scioglimento. E soprattutto, se ho acquistato una quota di MetalEnergy, perchè dovrei permettere che qualcuno sciolga l'associazione e si porti via anche le mie quote destinandole a chi gli pare?

Si concilia nella prima parte. Ovvero nell'acquisto della quota, che si effettua leggittimamente. Il "problema" sorgerà se e quando arrivano gli utili da parte della Metalenergy. Giustamente non si potranno dividere ai soci in quanto un'associazione (anche non onlus e noi non lo saremo), non può dare dividendi ai propri associati.

Per questo si è studiato un escamotage. Tutti i soci che avranno versato la loro quota entreranno di diritto in una srl che sarà poi il modo per dividere gli utili. Tutta questa parte comunque sarà spiegata nel documento vincolante che si dovrà firmare quando si prometterà la quota. Quello è il vero documento importante. L'associazione di per se è un'associazione normalissima.


Ci sono vari punti da definire ma in particolare:
Art. 24 mi sembra pericoloso. Normalmente gli atti di straordinaria amministrazione hanno necessità di maggioranze qualificate. Il fatto che il consiglio direttivo abbia tutti i poteri di fatto svuota il potere dell'assemblea.

Questo è stato fatto semplicemente perchè saremo un'associazione con un numero non elevatissimo di soci e sparsi per tutta italia e anche estero. Per cui alle assemblee vi è il rischio di avere pochissime persone presenti. Delegando al Consiglio si semplificano le cose... tutto qui.
Comunque è un punto che si potrebbe anche rivedere. Lo abbiamo fatto per semplificare le cose non per altri scopi. Ne parlo subito con il commercialista.


Detto che il nome è di scarsa importanza, sono assolutamente contrario all'uso dell'inglese.Il mio contributo sarà insignificante, ma non l'apporterò certamente se verrà utilizzato un acronimo inglese.
Niente inglese. Vogliamo supportare una realtà tutta italiana, e rimaniamo fedeli a questo aspetto. Non che sia particolarmente nazionalista (anzi) ma è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare.


Quindi la domanda è: di cosa stiamo parlando? vogliamo solo partecipare con un contributi più che altro simbolico alla ricerca in italia o "we are all in it for the money"? Sincerità ragazzi, sincerità.....

Come spiegato poco sopra l'associazione è il primo step low cost e low casini burocratici per partire e acquistare la quota. I tempi permettono di seguire questa strada perchè per arrivare gli utili ci vorranno un paio d'anni. E fino ad allora l'associzione è un inquadramento che ci va bene per semplicità di gestione, garanzia per tutte e pochissime spese.
Quando arriveranno i soldini si procederà ad adeguare la forma e il contenitore (con l'Srl) ma senza modificare il contenuto (i soci).
E oltre a poter dividere gli utili potremo davvero creare anche lavoro continuando e aumentando l'opera di diffusione della tecnologia con gli immensi sviluppi che potete immaginare.

Io la cosa l'ho vista e studiata in questa ottica... questa è la verità. Nessun secondo scopo o strane storie. Supportare questa tecnologia ora (con più rischio) e dopo (con soddisfazioni) è la mia volontà.
non si costringe nessuno. Il quadro è questo. Chi vuole partecipa mettendoci del suo e quanto del suo vuole.
Il resto... arriverà fra un po.

barnumxp
05-12-2012, 13:40
Nessun secondo scopo o strane storie.
credo di ader dato l'impressione di dubitare della tua buona fede: non è così. La mia era una 'richiesta di sincerità' rivolta un po' a tutti noi e sopratutto a quanti si sprecano a dipingere un mondo migliore e idilliaco grazie alle lenr, un mondo di solidarietà, collaborazione,ecc.. Mi chiedevo poi alla fine, quando si tratta di picciuli, di che pasta siamo fatti...

Maxwell61
05-12-2012, 18:30
Tutti i soci che avranno versato la loro quota entreranno di diritto in una srl che sarà poi il modo per dividere gli utili. Tutta questa parte comunque sarà spiegata nel documento vincolante che si dovrà firmare quando si prometterà la quota. Quello è il vero documento importante. L'associazione di per se è un'associazione normalissima.

Allora qualsiasi osservazione è meglio rimandarla a quando ci farai conoscere il documento. Ma se vuoi far detenere all'Associazione la proprietà della quota Metalenergy acquistata, dovrà essere un documento molto complesso presumo, in quanto lo Statuto sembra mancare di molti e fondamentali pezzi.


Come spiegato poco sopra l'associazione è il primo step low cost e low casini burocratici per partire e acquistare la quota.
Roy, non credo che tu abbia risposto alla legittima e fondamentale domanda di Barnum: si cercano donazioni o capitali da investire?
Se parliamo di iscriversi all'associazione dando 20 euro, è un conto, se uno vuole investire su questa ventura 10,000 Euro è un'altro. Nel secondo caso, lo strumento e le garanzie finora presentate sono del tutto inadeguate, ma soprattutto, probabilmente incompatibili con l'assetto di una associazione culturale, come la giri e come la volti.

eroyka
10-12-2012, 13:20
Ciao a tutti,
Venerdì sono stato al laboratorio di Piantelli sia per vedere a che punto sono i lavori e sia per mettere a punto alcuni documenti.



Roy, non credo che tu abbia risposto alla legittima e fondamentale domanda di Barnum: si cercano donazioni o capitali da investire?
Se parliamo di iscriversi all'associazione dando 20 euro, è un conto, se uno vuole investire su questa ventura 10,000 Euro è un'altro.
Reputo FONDAMENTALE questa osservazione. E' il fulcro da cui deriva tutto. Per cui è bene che chiarisca bene questo punto.

Non siamo qui per elemosinare 4 soldi. Oramai sono entrati in collaborazione con Nickenergy (la società base di Piantelli), realtà molto grosse che stanno finanziando quanto basta tutta la baracca. Per cui non si cercano soldi a perdere e neppure si cercano con ansia quei 50.000-100.000 euro in più che possano mai derivare da una campagna tipo questa. Chi ha tanti soldi e li volesse investire in questa cosa lo fa certamente non passando dalla nostra associazione.
Il mio lavoro vuole servire per far partecipare a questa avventura chi ha pochi soldi ma ci crede e vuole mettere comunque del suo. L'obiettivo deve essere duplice: sostenere questa ricerca contribuendo ad un lavoro professionalmente valido; possibilmente guadagnare qualcosa in futuro dalla quota che si versa oggi. Non vi sono garanzie a questo secondo punto, e nessuno dovrà versare soldi che non può permettersi. Non facciamo istigazione a scommetere o investire... chi vuole, può e se la sente può contribuire con una somma per lui non significativa. possono essre soldi persi(con fine alla ricerca e punto)... oppure no... questo oggi ancora non lo sappiamo.

Ma di sicuro se la cosa andrà in porto (come penso e spero), chi ha contribuito oggi, domani potrà riprendersi i suoi soldi e qualcosa in più (tramite la futura SRL).

Questo deve essere il punto di vista di chi ci vuole mettere dei soldi. Questa è un opportunità di contribuire a chi non può permettersi di farlo in altro modo.

Tra l'altro... venerdì ho saputo di una piccola novità sull'assetto societario che ha qualche risvolto negativo e qualcuno positivo.
La metalenergy infatti avrà un inquadramento leggermente diverso da quanto vi avevo anticipato. Senza entrare nei particolari (saranno presenti nel documento agli interessati), la parte negativa è che non avrà più la completa esclusiva per tutta l'europa ma ne parteciperà in percentuale. Quello positivo è che potrà solo guadagnare e farlo in proporzione diretta ai guadagni della Nickenergy.
Se la nickenergy fallisce la metal non ci smena un soldo ma se la nick guadagna una percentuale passa fissa alla metal. Questo raccontato in 2 parole. Poi i documenti riassuntivi chiariranno il come.
E' una novità recentissima per cui sto aspettando le varie registrazioni dei contratti che stabiliscono questi accordi.

Quanto prima altre novità. Se avete dubbi e domande fatele pure. Servono a me e servono a tutti per chiarire la cosa.
Roy

Renzo51
10-12-2012, 16:14
Buon giorno a tutti, aderisco da poco al Forum anche se seguo da parecchio tempo l'argomento, anche in via sperimentale.
Chiedo attenzione per un'osservazione su quanto ,dal mio punto di vista, sta accadendo sul Blog.
Purtroppo (dico purtroppo per me che ho un interesse prevalentemente tecnico-scientifico) da un pò di tempo si parla molto di aspetti finanziario-organizzativi (e questo preciso non è un male, beninteso) , ma troppo poco circa il substrato tecnologico-scientifico.
Dico ciò perchè ho seguito attentamente gli sviluppi del brevetto Piantelli, che si pone quale punto di riferimento scientifico in contrapposizione alla alchimia Rossiniana (cioè di Rossi A.), ma non ho visto discussione alcuna su alcuni punti, tra i quali:
- perchè il superamento di alcune temperature facilita la generazione di fononi, ed il superamento di altre (più elevate) la formazione di idruri profondi (cioè ionici) a base di ioni H- ? A me erano note quali temperature critiche degli stati cristallini metallici , le temperature di Curie e/o le temperature critiche dei diagrammi di Vant'Hoff.
- perchè Piantelli cita solo per ultimi i substrati powder-tipe (alternativi a quelli a geometria rigida -tipo fogli sovrapposti etc.-)? E' un ripensamento tardivo?
- perchè, infine, mancano test un pò più "pubblici" per verificare le performance dichiarate?
Questo è quello che mi è venuto spontaneo osservare.
Qualcuno ha elementi in proposito?
Grazie e un saluto a tutti

Maxwell61
10-12-2012, 19:03
Bene, grazie Roy per aver chiarito il punto, era davvero fondamentale perchè il continuo sovrapporsi dei termini "Associazione" ed "azionariato diffuso" era perlomeno fuorviante. Credo sia chiarito che la quota iscrizione/donazione volontaria a discrezione del partecipante non è legata ad una prospettiva d'investimento di tipo "venture capital" ma alla partecipazione a questa bella avventura. Capirai che questo era importante anche per decidere l'importo che uno si sente di versare.

Non so a che stadio sia la costituzione di Metalenergy nè che tipo di documenti presenterai a riguardo, ma voglio porti una domanda lo stesso, se la storia è ad uno stadio che permetta di dare una risposta: sarà possibile l'acquisto l'acquisto diretto di quote azionarie di Metalenergy da parte di privati? Ovviamente per investimento.

eroyka
11-12-2012, 07:58
Ciao a tutti,
@Renzo51: le domande tecniche sono stra importanti ma questa non è la discussione più appropriata.

Devo ammettere di non aver capito del tutto bene qual'è il tuo dubbio.... ti consiglio di aprire una nuova discussione sempre in questa sezione (con titolo significativo) e riportare li un po più approfonditamente la tua domanda. Se riesco ti faccio rispondere da Piantelli stesso.

@Maxwell: Sono contento di aver chiarito la cosa...
Per quanto riguarda l'acquisto diretto di quote Metalenergy si può fare direttamente e subito. L'assetto societario è già definito e a parte questa piccola novità le cose sono ben definite.
Ovviamente ti consiglio di fare prima una visita al laboratorio, vedere con i tuoi occhi il lavoro che si sta svolgendo e fare una bella chiaccherata con Nichenergy... se sei interessato ad approfondire la cosa contattami pure in privato.

Per il resto quanto prima vi porto altre novità e documenti.
Roy

marcomic
11-12-2012, 11:37
Saluti, Roy.
Mi sembra di capire che è possibile visitare i laboratori. Si tratta di una possibilità aperta a tutti (anche in vista di una possibile adesione all'azionariato)? Lavoro in Svizzera, ma dal 21 Dicembre fino al 6 Gennaio saro' a Siena per visitare i miei genitori. Saluti,
Marco

eroyka
11-12-2012, 11:53
Ciao Marcomic e benvenuto,

bhe... il lab non è aperto al pubblico ;)

diciamo che per potenziali investitori di un certo tipo una visita al lab è necessaria e giusta.
Quando partiremo con l'azionariato organizzeremo qualche giornata in cui a gruppetti si potrà visitare il laboratorio. Ma normalmente non vi si può accedere per i più ampi motivi che capirai da solo (non ultimo quello della sicurezza).

Roy

marcomic
11-12-2012, 15:29
Ciao, Roy
Abbi pazienza se insisto. Se mai verrà fatta una "lista di attesa" per visitare i laboratori, vorrei essere inserito.
Inoltre, avendo anche io una casa da riscaldare, sarei disponibile per fare da pre-tester per un eventuale sistema di riscaldamento domestico. Ma forse c'è ancora tempo per parlare di queste cose...
Distinti Saluti,
Marco

poz
11-12-2012, 16:18
Se vi sono anche osservazioni sullo statuto sono ben accette.


Ti consiglio di consultare un avvocato o comunque qualcuno ferrato in materia legale. Io ho fondato un associazione molti anni fa e mi è stato spiegato che eventuali articoli dello statuto in contrasto col codice civile anno in pratica valore nullo, ovvero i caso di controversia prevale il codice civile.

A naso:
manca un consiglio dei probiviri
la norma sui consiglieri che decadono in caso di assenza ripetuta mi sa che possa essere facilmente impugnata.

Comunque avevi in mente un'associazione legalmente riconosciuta o un associazione "normale" ?

eroyka
12-12-2012, 07:53
Ciao,

@marcomic: Non è che creeremo liste di attesa... dopo che partirà l'azionariato verranno decise delle giornate di visita. chi vorrà, tra quelli che saranno dentro l'associazione, potrà partecipare. Se saremo tanti si divideranno in più giorni, ma la cosa funzionerà così.

Di pre-tester non ce ne sarà bisogno. Viene sviluppato tutto a livello industriale. Quando saranno pronti i reattori con tutte le certificazioni saranno messi in commercio. Semmai faremo liste di pre-acquisto dando la priorità a chi ci ha messo i soldi. Questo di sicuro.

@poz: Ovviamente mi sto facendo seguire da un commercialista esperto in queste cose (anche per questo le cose vanno a rilento!). I probiviri sono opzionali e per adesso vogliamo fare le cose semplici per partire.
Per quanto riguarda la decadenza invece approfondisco.
L'associazione sarà registrata ma sarà una semplice associazione. Senza certificazione onlus o altro.
Grazie.

poz
12-12-2012, 09:23
L'associazione sarà registrata ma sarà una semplice associazione. Senza certificazione onlus o altro.
Grazie.

Le associazioni possono essere riconosciute legalmente o non riconosciute

nel primo caso hanno status di persona giuridica ma l'iter è complesso mi pare che "le carte" vanno sino a Roma in non so quale ministero....

nel secondo caso basta depositare una copa dello satuto bollato al locale ufficio del registro. Non ha status di persona giuridica e qualsiasi atto legale viene fatto dal presidente per conto dell' associazione (ad esempio aprire un utenza telefonica)

barnumxp
12-12-2012, 13:12
Ciao Roy, potresti chiarire meglio cosa intendi quando dici:

Se la nickenergy fallisce la metal non ci smena un soldo ma se la nick guadagna una percentuale passa fissa alla metal.
come fa la metal a non smenarci un soldo in caso di fallimento o di normale chiusura di nickenergy? non è una sua partecipante? non investe nell'acquisto di quote della stessa? e in caso di fallimento come fa a non rimetterci un soldo?
e inoltre: qual è la quota fissa che spetterebbe a metal e come verrebbe redistribuita tra i sottoscrittori dell'associazione?

Auguri per l'ingresso dei nuovi e potenti soci
:bye1:

capper
13-12-2012, 12:23
Una domanda "fiscale": Se dovessi partecipare, dovrei dichiarare qualcosa come patrimonio nelle varie dichiarazioni?
Penso, da noi in trentino, che c'è l'ICEF, in cui bisogna dichiarare tutti i vari conti correnti/patrimonio/titoli ecc...

Kennygreen
07-01-2013, 17:21
ciao a tutto il forum.. l'ho trovato per caso interessandomi di fusione fredda e devo dire che sono incappato felicemente in un eden di persone fantastiche.. ho letto tutto il tread su piantelli e dire che mi sono appasionato come fosse una saga è dire poco.. sono molto curioso di sapere che sta succedendo in questi giorni del nuovo anno e vorrei finanziare, anche se con un contributo piccolissimo in rapporto alle mie possibilità, l'avventura di Piantelli.. chiedo instruzioni su cosa e come fare.

un saluto a tutti :bye1:

eroyka
08-01-2013, 07:18
Buon giorno a tutti e benvenuto a Kennygreen,

scusate il silenzio ma non avevo particolari news da darvi.

Stiamo continuando a migliorare un po lo statuto ma il vero motivo del ritardo sono le modifiche alla Metalenergy.

Come anticipavo l'assetto societario sta cambiando proprio in questi giorni. Anzi a dirla tutta la metalenergy chiuderà e verrà sostituitra da una nuova società.
In due parole la cosa è dovuta al fatto che all'inizio la società era stata aperta per avere un'esclusiva a livello di territorio italiano ma essendo in europa la cosa diventava complessa da gestire e da proteggere e il gioco non valeva la candela. Per cui, per passare ad operare a livello europeo, è più semplice chiudere ed aprire una nuova società (tipo Metalenergy Europe) con i nuovi confini già previsti.

Per questa modifica (oltre ad ulteriori aggiustamenti) ci vorrà ancora un mesetto ma siccome non vorrei attendere così tanto nel frattempo fonderemo l'associazione e vi presenterò i documenti che spiegano l'assetto societario e i rapporti tra la nuova metalenergy (di cui l'associazione acquisterà delle quote) e la nickenergy (società di ricerca e detentrice del laboratorio e di tutti i brevetti).

Per cui abbiate ancora un po di pazienza.
Intanto vi assicuro che al di la degli aspetti societari, la ricerca va avanti, il laboratorio è sempre più attivo e i frutti arriveranno quanto prima (anche se non domani!).

A prestissimo!
Roy

P.s. @capper: per partecipare all'associazione non devi dichiarare niente. Non avrai maggior capitale, anzi all'inizio ne avrai di meno... Se e quando arriveranno i guadagni ci si penserà.

Mazarul
18-01-2013, 13:51
Brevettata cella Piantelli

http://www.22passi.it/downloads/EP2368252B1[1].pdf

Maxwell61
18-01-2013, 14:05
Cosa si può legittimamente dedurre dalla concessione del brevetto europeo?
Sono stati concessi altri brevetti europei di metodi ed apparati per produrre energia da reazione nucleare tra metalli ed idrogeno, giusto per capire fino a che punto è legato al riconoscimento di un processo di quel genere?

lolli paolo
18-01-2013, 20:06
personalmente considerando che i primi esperimenti sono stati effettuati da piantelli e focardi penso che tutto ciò segui una logica della giustizia!
ONORE AL MERITO!

Mazarul
18-01-2013, 20:41
Cosa si può legittimamente dedurre dalla concessione del brevetto europeo? [...]

Secondo me, il brevetto ha l' unica funzione ed effetto di proteggere la proprietà intellettuale, e il rilascio di un brevetto vuol dire solo che la domanda è compilata correttamente dal punto di vista formale, che non risultano anteriorità, e che è stata pagata la tassa dovuta. Della teoria sottostante ai funzionari del U.B. non gli importa un fico, e a provare se funziona non ci pensano nemmeno.


Inventori con pacchetti strani sotto il braccio a fare anticamera davanti alla porta dell' Ufficio Brevetti esistono solo sulle vignette della Settimana Enigmistica.


Salvo errori.

Maxwell61
18-01-2013, 22:41
Mi spiego meglio: a Rossi l'ufficio europeo di brevetti, tra altre cose, ha bocciato la richiesta di brevetto perchè:


<cite style="margin: 0px; padding: 0px; border: 0px; outline: 0px; font-size: 14px; vertical-align: baseline; color: rgb(0, 0, 0); font-family: Arial, sans-serif; line-height: 19px;">“Nella descrizione si afferma che la reazione dell’idrogeno con il nichel produce rame e genera energia. Tuttavia non c’è esplicita evidenza di formazione di rame ed energia come risultato della reazione nucleare, né nella domanda presentata né nelle informazioni tecniche supplementari fornite dal richiedente”</cite>

Non essendo un esperto di brevetti, vorrei capire meglio cosa l'ufficio interpreta come "esplicita evidenza". Una frase del genere a me suona come se loro avessero avuto da Piantelli quello che noi stiamo ancora aspettando. Ed immagino non possa essere un grafico presentato unilateralmente dall'inventore (perchè lo avrebbe fatto senza remore anche Rossi) ma qualcosa che abbia un minimo di "validazione", non so, per es. da parte un'Istituzione riconosciuta dall' Ufficio come valida.
E' quindi sulla "esplicita evidenza" che chiedevo chiarimenti.

Cimpy
18-01-2013, 23:17
A me suona come se Piantelli, a differenza di Rossi, abbia saputo presentare una documentazione formalmente approvabile.

Maxwell61
18-01-2013, 23:32
Hai detto niente... per essere formalmente approvabile, visti i precedenti, significherebbe che Piantelli ha dato " esplicita evidenza di formazione di "metalli" ed energia come risultato della reazione nucleare

Cimpy
19-01-2013, 00:09
Non ne sarei così sicuro: Rossi pretendeva di brevettare una macchina a suo dire funzionante ma non replicabile (e da qui la bocciatura con l'aggravante della richiesta di evidenze concrete). Piantelli invece brevetta anzitutto un modello che (almeno fin dove riesco a seguirlo) non sembra avere parti segrete e quindi è potenzialmente replicabile da chiunque (si fa per dire) . A te risulta che ha pure consegnato altro oltre ai documenti?

I requisiti principali di brevettabilità nel Diritto Brevettuale Europeo sono: la novità, l'attività inventiva (non ovvietà) e l'applicabilità industriale. Inoltre le rivendicazioni devono essere chiare e la descrizione deve permettere la riproducibilità dell'invenzione

Mazarul
19-01-2013, 00:19
... a Rossi l'ufficio europeo di brevetti, tra altre cose, ha bocciato la richiesta di brevetto perchè ...
Posteresti riferimenti esatti (o link) agli originali dei documenti di cui stiamo parlando?

Maxwell61
19-01-2013, 01:54
http://ecatnews.com/wp-content/uploads/2012/10/EUPatentLetter.gif



http://ecatnews.com/wp-content/uploads/2012/10/RossiPatent.gif

Mazarul
19-01-2013, 04:18
Non so, forse è come dici tu.
Bisognerebbe capire quanto si estende la discrezionalità dei funzionari, se ne hanno.
Ho chiesto a qualcuno che ne capisce più di me se si affaccia a dire il suo parere.
Intanto aspetto di vedere cosa si può distillare da quello che si commenta in giro.

Maxwell61
19-01-2013, 09:05
Grazie Mazarul, sarebbe interessante. A naso ritenevo che gli uffici brevetti non entrassero in merito a claims e realizzabilità pratica, e continuo a pensarlo, da profano però, quindi tutto può essere.
Quando a suo tempo lessi quella motivazione per Rossi infatti fui piuttosto sorpreso di questa parte delle richieste e pensai che evidentemente in campo piu prettamente di ricerca scientifica le richieste fossero più stringenti.
Ma come ho scritto prima, se proprio devo fare un'ipotesi selvaggia, ci vedrei più la richiesta di una misura "validata" da terzi che altro, certo non mi immagino l'EPO fare test o ordinarli per suo conto.
Sicuramente il tuo esperto può darci qualche chiarimento, ma invito anche Eroyka a dirci se per caso ha più notizie riguardo il materiale richiesto dall'EPO.

PS: A Rossi hanno dato tempo, secondo quella lettera, fino al 19 febbraio per effettuare le integrazioni richieste, che devono necessariamente includere queste "evidenze" ritenute mancanti. Il "third party" validation che Rossi dice sarà pronto con i risultati in febbraio ma che ammette di non sapere se ne sarà fatta pubblicazione, non sarà proprio un tentativo di fornire le "evidenze" mancanti per non far scadere la richiesta? Se così fosse, dovremmo inferire che è molto probabile che Piantelli abbia fornito risultati di test "third party". Che ovviamente varrebbero solo quanto la reputazione di chi li ha fatti, se in mancanza di dati pubblici sui test.

Darwin
19-01-2013, 10:58
Rossi ha un problema più grosso. Nel suo brevetto dice che occorre un catalizzatore segreto. In un brevetto non sono ammesse componenti segrete, il brevetto deve essere (più o meno) replicabile da chiunque seguendo la descrizione.

Maxwell61
19-01-2013, 12:08
A dire il vero la lista delle critiche dell'EPO alla domanda di Rossi è lunga ed articolata. Chi è interessato a sciropparsi tutto l'elenco, il file da cui proviene quell'estratto è disponibile integralmente sul sito dellEPO:

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=ETSUZDW49914FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false
(https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=ETSUZDW49914FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false)

Shirakawa
19-01-2013, 12:23
Rivolto principalmente ad Eroyka, se legge (e spero che legga).

Ora che il gruppo di Piantelli ha riacquisito il brevetto (ne aveva gia` uno ma era scaduto) sulla sua tecnologia, sara` possibile finalmente (dopo una lunga attesa) ottenere piu` informazioni sugli ultimi progressi e magari condividere note e metodologie con chi sta lavorando in maniera puramente scientifica/sperimentale su dispositivi simili? Magari favorendo prove indipendenti di terze parti, universitarie, e tutto il resto.

Valerio Ciampoli (membro della Nichenergy) al convegno "The Atom Unexplored" dello scorso anno aveva mostrato disappunto verso le metodologie anti-scientifiche di Rossi (che comunque e` un inventore, imprenditori) od altri che puntano diritto al mercato invece che la ricerca. Il gruppo di Piantelli cerchera` di ovviare a questa cosa senza trincerarsi come altri stanno facendo dietro ad NDA o simili?

Fare luce sulla questione tecnico-scientifica non mi sembra che sia un'aspettativa troppo elevata.
(pure qui, Ciampoli, a nome del suo gruppo, lamento` di "eccessive aspettative da parte del pubblico" apparentemente causate dai proclami commerciali di alcuni).

RNBE
19-01-2013, 13:12
...favorendo prove indipendenti di terze parti...

Quoto in particolare la sollecitazione a sostenere verifiche calorimetriche indipendenti.

Mazarul
19-01-2013, 14:17
... sara` possibile finalmente [...] ottenere piu` informazioni sugli ultimi progressi e magari condividere note e metodologie con chi sta lavorando in maniera puramente scientifica/sperimentale su dispositivi simili? ...

Non ho capito se la ricerca Piantelli si svolge in ambito privato o pubblico.
Se in ambito pubblico (si sente spesso dire "Università di Siena"), forse Cola Dovesipuote (anche solo come individuale componente di quell' identità collettiva) potrebbe chiedere se c'è qualcosa di pubblicabile - o in preparazione per la pubblicazione.
Almeno potrebbe dirci quanta parte della faccenda rientra nell' interesse pubblico e aggiornare su quella.

MaZ

sergio&teresa
19-01-2013, 14:21
Sollecitato da Mazarul, vedo di fare un po' di chiarezza sulla questione brevetti.

Innanzitutto Rossi: avevo già segnalato qui: http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14748369-apparato-rossi-focardi-verita-o-bufala-secondo-volume-37.html#post119377301 che l'Ufficio Europeo aveva inviato la comunicazione, ora riallegata da Maxwell61, in cui contesta novità delle rivendicazioni e sufficienza di descrizione della domanda di brevetto di Rossi.

"Novità delle rivendicazioni" significa che Rossi vuole l'esclusiva su una cosa che per come la sta definendo è già nota nello stato dell'arte. Nello specifico gli si contesta zero novità rispetto ad un brevetto di Arata. Non è possibile chiedere l'esclusiva brevettuale su una cosa già nota. Rossi può controbattere dimostrando che non è vero che il brevetto Arata anticipa la sua invenzione per come la sta definendo, oppure la può definire in modo diverso, ma solo usando materia che ha già descritto in quella domanda di brevetto. Auguri.

"Sufficienza di descrizione" significa che l'esaminatore non ritiene che quanto descritto da Rossi sia descritto in modo sufficiente da permettere ad un terzo di replicare i risultati che Rossi dichiara in quella domanda di brevetto. Obiezione che è letale indipendentemente da come si definisce l'oggetto su cui si vuole l'esclusiva: non è possiible chiedere nessuna esclusiva sulla base di una descrizione carente. Obiezione che NON E' CURABILE modificando la descrizione con nuovi risultati ottenuti dopo precisando meglio l'uso di "cose" (dispositivi, catalizzatori, reattori ecc.) non già descritte. Rossi si deve arrangiare a controbattere con la materia che ha in quella descrizione, dimostrando (l'onere della prova ce l'ha lui) che la descrizione è sufficiente. Auguri al quadrato....

Rossi (il suo consulente in realtà) ha un termine per rispondere con le sue controdeduzioni che scade in questi giorni. Può chiedere proroga di due mesi. Pagando può andare anche oltre i due mesi di proroga. Se risponde l'Ufficio Europeo considererà la sua risposta, potrà emettere una nuova comunicazione, oppure concedere il brevetto, oppure rifiutarlo.... Ci vorrà ancora tempo, la storia è ancora lunga, quindi non lambiccatevi troppo con la fantasia.

Piantelli: ok, gli hanno concesso un brevetto. Significa che quello che ha descritto funziona? Non necessariamente.

Significa che ha convinto l'Ufficio Europeo che quanto ha descritto è replicabile? Si, ma l'Ufficio Europeo non ne ha alcuna prova reale: semplicemente Piantelli sembra essere stato onesto nel descrivere quello che ha trovato, o ritiene di aver trovato. E questo in genere all'Ufficio Europeo basta.

Significa che l'Ufficio Europeo ha ritenuto che l'oggetto rivendicato da Piantelli in quel brevetto non sia stato mai descritto prima in alcun brevetto o altra pubblicazione o descrizione orale non riservata anche davanti a un caminetto o al bar, né sia banalmente riconducibile a quanto già noto perchè descritto in brevetti, pubblicazioni o descrizioni orali pubbliche qualsiasi? Si.

Scientificamente la concessione prova qualcosa? No, non prova nulla. La concessione da' diritto a Piantelli (no, nemmeno! In realtà ai titolari del brevetto, tra cui Piantelli non c'è....) di vietare a chiunque di replicare a fini commerciali l'oggetto che rivendica. Fine.

Anzi no. Visto che qualcuno ha sollevato la questione del "velo della segretezza" che finalmente può essere strappato grazie alla concessione del brevetto, è un non problema. Stiamo parlando di un documento depositato nel lontano novembre 2008, e che è pubblico già dal lontano maggio 2010: le domande di brevetto vengono pubblicate ben prima della concessione.

Per quanto ne sappiamo Piantelli potrebbe stare lavorando ad un altro reattore rispetto a quello del brevetto appena concesso, supersegreto.... boh.

:bye1:

Mazarul
19-01-2013, 14:41
Molte grazie del tuo intervento.

Invito chi continuerà questa discussione a volerne tenere il debito conto, o esplicitare in modo coerente eventuali riserve.

MaZ

Faccina di alleggerimento :-)

Maxwell61
19-01-2013, 16:55
Grazie mille S&T, argomentazione veramente esaustiva.

Ma vorrei chiederti per curiosità a proposito di quella frase che mi ha colpito (facente parte della "insufficiente descrizione") sulla " esplicita evidenza di formazione di rame ed energia come risultato della reazione nucleare," : secondo te è un requisito che potrebbero anche non aver chiesto a Piantelli contenti di quello che ha presentato? E secondo te, cosa accetterebbero come "evidenza"?
Maxwell

sergio&teresa
19-01-2013, 18:44
Non è facile da dirsi. Certamente il fatto che nel brevetto Rossi si dichiari in pompa magna che tramite la reazione si crea rame.... e poi non c'è neanche uno straccio di numero che riguardi quanto rame si forma (che ne so... "abbiamo fatto funzionare il reattore per x giorni e quando l'abbiamo spento l'abbiamo aperto e abbiamo tirato fuori y microgrammi di rame che prima non c'erano, anche una roba così....) non gli ha fatto bene. Questo in presenza di altri documenti (citati dall'esaminatore) che invece non indicavano alcuna formazione di energia di origine nucleare e/o rame con metodologie e/o reattori simili.

Molto bravo l'esaminatore in questo passaggio secondo me illuminante della comunicazione (passaggio che sembra tratto da precedenti decisioni prese dall'Ufficio Europeo): "the more an invention contradicts previously accepted technical wisdom, the greater the amount of technical information and explanation is required by the application to enable the invention to be carried out by the skilled person". Un po' come se avesse detto a Rossi: ciccio, stanno litigando da anni su sta cosa, mo' adesso arrivi tu e ci racconti che basta inzuppare un po' di nickel nell'idrogeno in pressione e siamo a posto per tutta la vita? Io ti credo anche ma fammi un po' vedere cos'hai.....

Piantelli invece ha descritto dei risultati.... ha fatto vedere cosa aveva. Ripeto, questo in genere basta. Tanto poi se quei risultati non sono veri, la verità viene a galla comunque: vuol dire che l'accrocchio descritto non funziona, quindi a nessuno gliene frega nulla, e Piantelli o chi per lui si tenga pure la sua esclusiva su una roba che non funziona... (SE non funziona).

Quello dei brevetti è tutt'altro che un sistema perfetto, ma non si può certo dire che non sia trasparente (con buona pace di tutti quelli che a questo sistema sparano addosso senza manco conoscerlo).

eroyka
21-01-2013, 07:32
Ciao a tutti,
rispondo per punti:



Sicuramente il tuo esperto può darci qualche chiarimento, ma invito anche Eroyka a dirci se per caso ha più notizie riguardo il materiale richiesto dall'EPO.
Il materiale presentato è solo e tutto quello necessario al rilascio del brevetto. Per onor di cronaca questo vuol dire che Piantelli non ha dovuto DIMOSTRARE che il suo apparato funziona ma semplicemente che, per quanto scritto nei docu presentati esso può funzionare.

Il rilascio del brevetto, come ben spiegato da Sergio&teresa, riguarda l'originalità e la congruenza intrinseca di quanto dichiarato.


Rivolto principalmente ad Eroyka, se legge (e spero che legga).

Ora che il gruppo di Piantelli ha riacquisito il brevetto (ne aveva gia` uno ma era scaduto) sulla sua tecnologia, sara` possibile finalmente (dopo una lunga attesa) ottenere piu` informazioni sugli ultimi progressi e magari condividere note e metodologie con chi sta lavorando in maniera puramente scientifica/sperimentale su dispositivi simili? Magari favorendo prove indipendenti di terze parti, universitarie, e tutto il resto.

Purtroppo non molto... ma non strettamente per difendere il brevetto. Più semplicemente Piantelli, come più volte vi ho riportato, ha un carattere molto particolare ed è assolutamente fermo nel non divulgare i risultati se non attraverso pubblicazioni ufficiali. E queste le farà solo DOPO aver raggiunto risultati innecepibili (seppur parziali). Per cui, al di la di essere un suo amico o entrare in qualche modo nelle sue grazie per adesso non otterete info sui suoi sviluppi.
Vi anticipo che ci vorrà ancora qualche mese prima che alcuni risultati raggiungeranno livelli di certezza tali per cui Piantelli possa decidere di pubblicare qualcosa. Parlo di almeno 5-6 mesi...


Non ho capito se la ricerca Piantelli si svolge in ambito privato o pubblico.

Attualmente l'ambito è squisitamente privato. Non vi è più di mezzo alcuna università (almeno nel senso di finanziamenti e quindi controllo/ostacolo economico). Ma ovviamente vi sono collaborazioni con alcuni enti e, come già detto, le pubblicazioni saranno di tipo ufficiale e peer rewieved e non certo proclami aziendali...

Spero di aver chiarito un po di dubbi.
Ci aggiorniamo presto.
Roy

milliwatt
21-01-2013, 09:11
Io penso che siccome il brevetto si basa su una fisica sulla quale vi è ancora disaccordo,
come minimo il dispositivo va descritto in modo tale da essere perfettamente replicabile solo sulla base di questa descrizione.
Quindi il dispositivo di Piantelli è stato descritto in modo tale da essere perfettamente replicabile.

Paradossalmente, che funzioni o meno, non è un problema dell'ufficio brevetti.
Il problema principale dell'ufficio brevetti è che il documento descriva perfettamente l'oggetto, in modo che in futuro si possa capire facilmente se qualche altro inventore lo ha copiato o meno.
E' giusto ciò che ho scritto?

Ho una domanda per Sergio&Teresa
Una volta, un mio amico con qualche brevetto all'attivo, mi disse:
"Il mondo è pieno di brevetti che violano il secondo principio della termodinamica."
Era solo una battuta o era vero?
mW

eroyka
21-01-2013, 11:05
Io penso che siccome il brevetto si basa su una fisica sulla quale vi è ancora disaccordo,
come minimo il dispositivo va descritto in modo tale da essere perfettamente replicabile solo sulla base di questa descrizione.


Per quanto riguarda la teoria e il lavoro di Piantelli, non vi è alcuna fisica nuova. Tutto basato e spiegato da reazioni (nucleari e chimiche) conosciute. E' solo la geometria e sequenza di reazioni che è nuova.

Solo per chiarimento.
Roy

RNBE
21-01-2013, 11:21
...
Purtroppo non molto... ma non strettamente per difendere il brevetto. Più semplicemente Piantelli, come più volte vi ho riportato, ha un carattere molto particolare ed è assolutamente fermo nel non divulgare i risultati se non attraverso pubblicazioni ufficiali. E queste le farà solo DOPO aver raggiunto risultati innecepibili (seppur parziali). Per cui, al di la di essere un suo amico o entrare in qualche modo nelle sue grazie per adesso non otterete info sui suoi sviluppi.
Vi anticipo che ci vorrà ancora qualche mese prima che alcuni risultati raggiungeranno livelli di certezza tali per cui Piantelli possa decidere di pubblicare qualcosa. Parlo di almeno 5-6 mesi...


Chiedo scusa ma ho capito ben poco ed in mancanza di chiarezza su questi argomenti sarò più esplicito e diretto con le domande.

Piantelli ha richiesto ed ottenuto un brevetto europeo che fa riferimento esplicito ad una presunta produzione di calore da reazione nucleare del suo dispositivo (vedere claim 0002 del Patent).

1) Egli ha oggi o no la certezza (e quindi le prove) di una produzione di calore da reazione nucleare?

2) Oggistesso sarebbe in grado di sostenere (ed acconsentirebbe) delle prove calorimetriche indipendenti condotte da terze parti che verifichino appunto quanto affermato oppure no? (In caso negativo la motivazione?)

P.S.
Sono gradite risposte semplici e chiare.

eroyka
21-01-2013, 11:44
Allora... vedo (ripetendomi) di dare risposte chiare:

1- Si, ha le prove. Ma le ha ottenute con celle ora non più attive. Ha avuto 2 celle in eccessi energetici di cui una per svariati mesi (circa 1 anno) e anche senza alcuna alimentazione esterna.

2- NO. Oggi si stanno testando diverse celle con diversi elementi (o meglio diverse configurazioni...) e ancora si stà mettendo a punto il macchinario che produrrà il "combustibile" che, una volta preparato la dentro, sia SEMPRE funzionante.
Quindi attualmente non c'è UNA cella su cui fare prove calorimetriche. Ma alla base vi sono delle prove inconfutabili che Piantelli ha in mano la soluzione. Ora si sta andando direttamente oltre. Ciò che è stato visto e testato è il know how del passato. Su quello si è ripartiti per andare oltre (migliore efficienze e maggiori potenze) ma attualmente siamo ancora nella fase di "preparazione" della prima cella finale.
Per cui, al momento, non vi è nulla da sottoporre a test (in effetti sono tutte sotto test quotidiano... ma non definitivo).

Tutto chiaro???
Roy

RNBE
21-01-2013, 12:15
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***


Grazie per le risposte, ma... repetitia juvant.

Dalla risposta 1) consegue una ulteriore domanda:
1bis) Dove trovare pubblicazioni scientifiche ufficiali che rendicontino e testimonino la produzione di calore in eccesso (ovviamente quella misurata tramite calorimetria) rilevata sulle celle di Piantelli non più in uso nelle condizioni di assenza di alimentazione esterna?

Mentre dalla 2) consegue la domanda:
2bis) Quali sarebbero le "prove inconfutabili che Piantelli ha in mano la soluzione" già oggi ed eventualmente dove sono reperibili i documenti relativi?

Mazarul
21-01-2013, 13:02
... Ciò che è stato visto e testato è il know how del passato. Su quello si è ripartiti per andare oltre...

... Tutto chiaro???

Chiarissimo, A. Rossi è stato un maestro: Moving the goalposts - Wikipedia, the free encyclopedia (http://en.wikipedia.org/wiki/Moving_the_goalposts)

MaZ

eroyka
21-01-2013, 13:14
Allora,

1bis: Non vi sono pubblicazioni scientifiche con quei risultati. Solo documenti interni. Purtroppo in quel periodo (più di 2 anni fa) Piantelli era stato abbandonato da tutti. Si era appena staccato dall'UNI Siena (dopo che Piantelli ha ceduto gratuitamente il brevetto all'UNI questa in cambio l'ha fatto decadere non pagando più il dovuto per il mantenimento), e non aveva ancora trovato le persone che poi hanno dato inizio alla realtà privata con i primi finanziamenti.
Per tanto non ha pubblicato niente. Però i risultati ci sono stati e io fortunosamente ne sono stato testimone oculare poichè durante la mia prima visita al suo lab era in funzione la cella che ha lavorato per circa 1 anno. In parallelo a questa vi era una cella identica ma con nichel non lavorato, che mostrava temperature in uscita costantemente inferiori (in quei giorni erano entrambe alimentate).
Io non ho mai visto tutta la raccolta di dati ma la strumentazione collegata sulle celle la diceva lunga (e chiara!).

2bis: Piantelli non ha in mano la soluzione. Piantelli ha in mano le PROVE che è riuscito in passato ad ottenere questi eccessi in maniera continuativa ed evidente.
Sul lavoro attuale non vi sono ancora certezze assolute. Per disgrazia potrebbe essere che non riesca più, nonostante tante prove, a riottenere eccessi significativi con le nuove celle... lo dico per assurdo ma sul nuovo non vi è (ancora) certezza.

Riottenere i vecchi eccessi certamente si potrà fare ma a quel punto sarebbe più una verifica scientifica e non certo una soluzione energetica poichè le potenze in gioco e gli eccessi erano minimi (leggi non sfruttabili come fonte energetica). Invece ora si sta puntando a qualcosa in più...

Bisogna attendere... non vi è altra possibilità.
Nel frattempo però per diminuire l'attesa e contribuire a quella che può essere una scoperta che può cambiare le sorti dell'umanità... bhe chi ci crede potrà fare la sua anche piccola parte iniziando col partecipare all'associazione NIOS.

Ciao.

barnumxp
21-01-2013, 13:28
er quanto riguarda la teoria e il lavoro di Piantelli, non vi è alcuna fisica nuova. Tutto basato e spiegato da reazioni (nucleari e chimiche) conosciute.

'nzomma...
La ricerca di Piantelli - e degli altri ff - dura ormai da vent'anni se non più, con i risultati sotto gli occhi di tutti.
Prima o poi bisogna avere il coraggio di trarre le adeguate conclusioni.

eroyka
21-01-2013, 13:40
'nzomma...
[...] Prima o poi bisogna avere il coraggio di trarre le adeguate conclusioni.

Non ho molto capito... comunque a mio parere ora è giunto il momento di vedere i risultati concreti. Poco coraggio e molti fatti!

Per quanto riguarda il lavoro di Piantelli so che necessitano ancora parecchi mesi. Ma risultati, anche parziali ma importanti, devono fare capolino. Da una lato o da un'altro.

Roy

Mazarul
21-01-2013, 14:32
Bisogna attendere... non vi è altra possibilità.
Nel frattempo però per diminuire l'attesa e contribuire a quella che può essere una scoperta che può cambiare le sorti dell'umanità... bhe chi ci crede potrà fare la sua anche piccola parte iniziando col partecipare all'associazione NIOS.

Ciao.

Raga, e cacciàtelo 'sto centino! Ma che vi costa a voi! Ci cambiate le sorti dell' umanità co' quello che spendete pé dù canne!

E' giunto il momento di vedere i risultati concreti!

sergio&teresa
21-01-2013, 19:11
Una volta, un mio amico con qualche brevetto all'attivo, mi disse:
"Il mondo è pieno di brevetti che violano il secondo principio della termodinamica."
Era solo una battuta o era vero?

Boh... il tuo amico ne tiri fuori uno di quelli che dice che violano il 2° principio della termodinamica, lo dia in pasto ad Ascoli65 e poi vediamo. :)

Io rispondo di quello che faccio io, non metto la mano sul fuoco per tutti gli altri.

Se posso esprimere una mia opnione, quello che dice il tuo amico rientra nella solita casistica: quella che dei brevetti ne parla soprattutto chi non ne ha mai letto uno...

:bye1:

sessantaquattresimo
22-01-2013, 09:41
Bisogna attendere... non vi è altra possibilità.
Nel frattempo però per diminuire l'attesa e contribuire a quella che può essere una scoperta che può cambiare le sorti dell'umanità... bhe chi ci crede potrà fare la sua anche piccola parte iniziando col partecipare all'associazione NIOS.

Ciao.


Buongiorno. E' possibile avere qualche riferimento ed indicazione per l'associazione NIOS? Grazie

Dumah Brazorf
22-01-2013, 10:02
Salve.
Franchini si stà occupando di voi.

eroyka
22-01-2013, 10:25
@sessantaquattresimo: le info generali sull'assocuiazione le trovi leggendo questa discussione. Comunque deve essere ancora fondata... work in progress;

@Dumah: qualche link? Sarà ben accetto! :)

Dumah Brazorf
22-01-2013, 10:56
Scusate, pensavo che il blog di Franchini fosse conosciuto qui.
fusionefredda | E-Cat & cold fusion (http://fusionefredda.wordpress.com/)

Mazarul
22-01-2013, 11:27
... Scientificamente la concessione prova qualcosa? No, non prova nulla ...

Infatti: il MEG è brevettato, eppure non funziona.
brevetto (http://www.google.com/patents/US6362718)