PDA

Visualizza la versione completa : Impianto Biogas "chiavi in mano".



inggestionale
29-08-2011, 17:49
Buonasera a tutti,

desidererei avere informazioni su una ditta realizzatrice di impianti di biogas per cosi' dire "key ready", la Lüthe. A giorni avrò un incontro con i loro agenti (per un impianto da 500kw) e gradirei conoscere alcuni giudizi e/o esperienze dirette già avute da qualcuno di voi.

In particolare vi sono alcuni punti sul preventivo da loro inviatomi , riguardo i quali chiedo il vostro parere:

1) Realizzazione vasca per idrolisi ; è davvero necessaria ? Considerate che l'alimentazione del digester sarà mais e scarti di patate.

2)Due motori da 250kw ; perchè non uno solo da 500kw ?

Grazie a tutti.
Alessandro

Magister
29-08-2011, 21:12
- la prevasca di idrolisi per quei prodotti non ti serve. Troppo complicata e difficile da gestire. Emissioni di H2, ecc. Piuttosto prevedi lunghi tempi di permanenza nel digestore !
- i due motori non sono consigliabili per piú motivi: 1. investimenti piú alti 2. manutenzioni piú costose 3. rendimenti elettrici piú bassi 4. se poi sono bifuel hanno emissioni davvero penalizzanti.

inggestionale
30-08-2011, 11:04
Grazie Magister per il tuo utilissimo apporto.

inggestionale
30-08-2011, 13:37
Posso chiederle esattamente da cosa deriva il calo di rendimento se si utilizzano due motori? Non potrebbe questa soluzione rivelarsi utile per evitare di fermare l'impianto come avverrebbe in caso di manutenzione e/o malfunzionamenti del motore singolo.

Grazie

apperol
06-09-2011, 10:21
do la mia opinione:

1) quando troverai una vera vasca per idrolisi fammi un fischio. per me è una chimera, perchè non è possibile idrolizzare in toto biomasse così eterogenee e le vasche nate per idrolisi diventano poi digestori

2) perchè il costruttore è abituato a lavorare con quelli, e farsi esperienza con macchine diverse costa. tecnicamente ed economicamente è un non senso.

apperol
06-09-2011, 10:24
macchine più piccole hanno efficienze più basse e autoconsumi in proporzione più alti
a parità di qualità costano di più come acquisto e come gestione
i fermi sono uguali perchè quando fermi un motore hai si l'altro che va, ma produci solo il 50% della potenza della centrale. considerando che poi dovrai fermare anche l'altro motore.. l'effetto si annulla
inoltre devi sempre considerare quante ore di fermo hai all'anno

il doppio motore è una soluzione che conviene... al costruttore :)

aelita
05-02-2012, 16:57
sono d'accordo con apperol:il doppio motore conviene al venditore (e anche al costruttore). per rendimento si intende il consumo di biogas: è ovvio che 2 motori da 250KW consumano molto di più di uno solo da 500KW. La differenza può essere solo x evitare il fermo macchina durante le manutenzioni, ma il gioco non vale la candela....
La vasca di idrolisi è piuttosto inutile: molto meglio una prevasca dove miscelare e scaldare le matrici in ingresso con digestato liquido. Questo permette il pompaggio all'interno dei fermentatori (tecnologia zorg).