PDA

Visualizza la versione completa : qualcuno ha una herz firematic?



ale4zon
11-01-2012, 20:01
SCUSATE VOLEVO DIRE FIRESTAR, QUELLA A LEGNA INSOMMA. Se qualche mod fosse così gentile da cambiare il titolo gliene sarei grato-

Come va? Problemi?
Accetto pareri anche da proprietari di windhager, kuenzel, fischer, hargassner sulle loro caldaie. Eta ho già letto molto. Queste sono le marche in bazzica.

Gianni65
10-11-2013, 06:17
Ciao, ho appena installato una Firestar 20 con sonda lambda. Al momento mi sembra ottima, in 2 ore mi manda il puffer da 16° a 85° e ci vuole un carico di legna (la camera legna è da 170 litri di volume).

il Puffer è da 1000 lt.

Dott Nord Est
10-11-2013, 08:32
una domanda....
l'abitazione quanti kw assorbe? mi sa tanto che 1000 lt sono isufficenti, visto il volume di carico e il tempo impiegato per scaldare il puffer......
mi puzza tanto di dimensionamento errato del volume
infatti, 170 lt di volume sono +o- 45 kg di legna, che sono circa 160 kw di potenza
se la caldaia è da 20 kw, significano 8 ore di funzionamento.
se mi dai il consumo della tua abitazione, vediamo quanti kw hai in surplus ogni ora e......
strano.... molto strano che una ditta rinomata come la Hertz ti abbia dato un puffer da 1.000 lt....
chi ti ha fatto il dimensionamento? loro direttamente?

termica
10-11-2013, 09:37
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

Gianni,forse dovresti essere più preciso quando affermi che, in 2 ore porti il puffer da 16° a 85°...intendi tutto?1000 lt? ok,se trattasi di una parte, tutti e 1000 lt penso non sia possibile in... 2 ore con una 20 kw.Con questa domanda non voglio contestare nulla,non è nel mio stile,solo fare chiarezza per chi legge, il puffer ci vuole,però la gestione richiede anche i suoi tempi ,questo dovuto dal generatore abbinato e non dare false attese.Bene,anzi ottimo il generatore,però i miracoli si facevano in altri tempi, quando si moltiplicavano il pane e i pesci,ritengo che con le kcal la moltiplicazione non sia possibile......forse,ormai in rete si legge di tutto.Gradirei solo questa precisazione,altro non mi interessa,presumo che l'impianto ti sia stato fatto da un professionista,detto questo ogni altra domanda non la ritengo utile.Saluti

Gianni65
10-11-2013, 19:46
2 ore x 1000 lt. Tutto caldo. La caldaia l'ho appena installata è prematuro fare considerazioni. L'assorbimento annuale negli anni precedenti è stato di 2600 mc. di metano. La mia opinone è che la Herz faccia delle caldaie tutte uguali per contenere i costi e gestisca la potenza mediante la sola centralina. Pertanto penso, è solo una mia opinione, che siano tutte da 40 kw di potenza e che in certi casi dia delle aspettative inaspettate. Comunque al momento ho la casa a 21° con una sola carica al giorno. Io al momento sono contento cosi. Vedremo più avanti. Saluti.

Dimenticavo, la Herz mi aveva consiglato 1 puffer da 2000 Lt ma io ho voluto provare con 1000 per vedere cosa succede. Aggiungere 1000 lt. c'è sempre tempo.

Dott Nord Est
10-11-2013, 20:19
gianni, scusa ma i conti non tornano....
se hai alzato di 69° 1000 lt in due ore, significa che hai scaricato 34500 cal all'ora.
se la caldaia ne produce 18000 (immagino che venti stia per kw), il restante dove lo hai preso ???

fabrizio54
10-11-2013, 21:28
Confermo quanto sritto da Gianni 65, le caldaie sia la 20 che la 30 sono tutte delle 40 limitate dalla centralina ( confermato dal venditore nel mio caso Buderus) ; per quanto riguarda il funzionamento dopo i primi giorni con problemi causati dalla mancata esperienza, alla caldaia dedico 5 minuti al giorno per la giusta carica e accensione , la pulizia una volta alla settimana mezzo cassetto di cenere.
Per Gianni65 sei riuscito a carpire il codice di accesso dal tecnico?:bye1:

Dott Nord Est
10-11-2013, 21:31
perbacco, allora decade tutta la polemica fatta anni fa sulle caldaie Tatano? questa mi giunge nuova e lucente..... :spettacolo::clapping:

Gianni65
11-11-2013, 20:26
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll *** il codice è 111.

fabrizio54
11-11-2013, 20:35
grazie a risentirci

Gianni65
11-11-2013, 20:37
comunque l'ho scoperto da solo smanettando. Che impostazioni gli hai messo tu? Io temp. max 85° ; temp. nomin. 80°. Inoltre il puffer lo sto sfruttando solo al 50% in quanto ho sbagliato il collegamento e l'ho collegato sulla serpentina inferiore. Appena vedo che non mi basta collego l'impianto alla serpentina superiore. Sono curioso di stressare il sistema e vedere cosa succede. Per adesso non fa ancora abbastanza freddo e il puffer è sempre al max. Ciao

fabrizio54
11-11-2013, 21:02
Ho messo le tue stesse impostazioni, con le prime cariche la caldaia mi andava sempre in max t anche per la bassa richiesta del riscaldamento, adesso sono riuscito a calibrare le cariche e non è piu' successo. Il mio puffer è da 2200l + serpentina interna inox da 120lt
per acs. In questi giorni con una accensione con 30Kg di legna riscaldo e faccio acs, devo dire che il puffer(quello del dott.) riesce a stratificare in modo ottimale ( stessa t sopra e sottoa 80°) e non riduco mai la temperatura in casa- 2 appartamenti con 5 valvole di zona, 3 zone sempre a 21° e le 2 notturne sempre a 16°, impianto completato con centralina climatica.Ciao, a risentirci

Gianni65
11-11-2013, 22:36
Molto bene, io invece scaldo un appartamento di 220 mq. su 2 piani , ho anche una mansarda di 160 mq. ma quella la tengo sempre sui 16° tutto il resto è impostato a 21°. Tutto l'impianto l'ho realizzato da me come passatempo, mi sono costruito persino lo sbobinatore per i tubi dell'impianto a pavimento radiante, in tutto 3,5 Km di tubo. I vani caldaia sono 2, in uno ho una Rotex a metano a condensazione con puffer da 500 lt. sistema solare Rotex inglobato nel puffer, poi ho abbinato uno scambiatore termico a piastre sul ritorno dell'impianto di riscaldamento, questo mi serve per recuperare il calore del caminetto dove ho messo una serpentina in rame prima sul tubo che va al camino poi direttamente sulla fiamma, questo i quanto il caminetto era nato per riscaldare solo 800 mc di aria all'ora. Avendo a disposizione molta legna di proprietà ora mi sono installato anche una Herz Firestar 20 con puffer da 1000 lt. anche quest'ultimo lavora sul ritorno dell'impianto Rotex in questo modo il bruciatore a metano non parte mai in quanto l'acqua di ritorno gli arriva sempre calda e quando la legna o il puffer da 1000 lt. si esauriscono ci pensa Rotex a tenermi al caldo. La temp. di mandata dell'impianto Rotex è di soli 28° e al max vado a 35° quando fa molto freddo. I termostati in casa li tengo tra i 20,8° e 21,5° in questo modo posso lavorare sempre al minimo con poche dispersioni. Per quanto riguarda l'ACS la faccio passare prima nel puffer da 1000 lt. in serpentina di inox e poi la faccio entrare nel puffer Rotex, bhè l'ACS non mi manca proprio... Sono molto soddisfatto dell'esperienza che ho fatto. Ora voglio vedere come si comporta la Herz quando fa freddo. Per adesso non ho notato grosse variazioni nei consumi, forse dovuto alla buona isolamento della casa fatto con 8 cm di polistirene estruso + mattoni in Poroton sull'esterno a mo di cappotto. Non ho pesato la legna che brucio ma io la carico con tre pezzi alla sera per garantirmi la brace a ìl mattino, poi alle 7 del mattino la riempio per 3 quarti e alla sera quando arrivo alle 20 gli metto i soliti 3 pezzi per il giorno dopo. Pensa che nel caminetto l'anno scorso per avere gli stessi risultati bruciavo legna più del doppio e il bruciatore girava al minimo con un consumo di 3 mc in 24 ore, era ancora troppo. Ora consumo 6 Mc ogni 15 giorni e penso di averlo sprecato all'inizio quando anch'io facevo le mie prove con la Herz. Appena ho tempo alla Herz Firestar gli aggiungo ancora un termostato a bracciale sul tubo di mandata e lo taro sui 92° in modo che se per caso mettendo l'impost. max della caldaia a 90° per i periodi + freddi la temp. salisse troppo aziono tutte le pompe bypassando i termostati, così recupero anche questo e sfrutto al max la caldaia. Bhè non mi resta che aspettare il freddo e poi farti il resoconto. Ho trovato una nuova passione... Ciao a tutti.

nico-bio
12-11-2013, 20:01
Beh! sei il mio mito! dico solo questo!

Gianni65
13-11-2013, 21:51
Bhè un po' di pazzia alla Einstein ci vuole altrimenti come sopri l'acqua calda? Eh ehe eh!!

fabrizio54
14-11-2013, 09:04
Per Gianni, ti allego la foto del display
saluti
34768

serpico1
22-02-2017, 15:48
Salve a tutti,ho una caldaia a legna Herz Firestar 20 con 2500 LT di accumulo e un impianto a pavimento della Rotex Sistema 70,stò cercando di lavorare con una temperatura di 50/55 °C ,vorrei sapere con cortesia se qualcuno ha dei parametri ottimali per l'impostazione della sudetta caldaia per poterla sfruttare al meglio per non avere molta dispersione di temperatura nei fumi in uscita. Grazie.

apodis
12-05-2017, 18:48
Buonasera a tutti, qualcono conosce la serie Pelletfire della Herz? Puo essere paragonata da un punto di vista tecnologico ad una Therminator II della Solafocus? Non essendo un esperto chiedo consiglio. Grazie.

Dott Nord Est
13-05-2017, 07:11
sono due prodotti simili per i combustibili che si bruciano, ma completamente diverse come caldaie e tecnologia
la herz ha due camere separate e fiamma inversa sulla legna e fiamma normale sul pellet
la therminator ll ha un'unica camera di combustione per entrambi i combustibili e la fiamma inversa è sia sulla legna che sul pellet