PDA

Visualizza la versione completa : Produzione del calcio mediante elettrolisi



uforobot
05-02-2012, 20:02
E' già risaputo che è possibile produrre calcio facendo l'elettrolisi del fluoruro di calcio.
Calcio (elemento) - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Calcio_(elemento))

Sempre stando nell'argomento dell'elettrolisi e della cella elettrolitica; io vorrei sapere se in passato c'è stato qualcuno che ha prodotto del calcio facendo l'elettrolsi del silicio e usando come elettrodi delle spazzole di grafite o carbone o carbonio.

La speranza sarebbe quella di ottenere questo difetto di massa.

difetto = silicio + carbonio - calcio

qui di seguito sono indicate le masse atomiche


massa atomica del silicio = 26,16148372 Gev
massa atomica del carbonio = 11,18789883 Gev
massa atomica del calcio = 37,33242936 Gev
somma aritmetica silicio+carbonio = 37,34938255 Gev

difetto = 0,01695319 Gev = 16 Mev

C'è qualcuno che asserisce che questa trasmutazione nucleare debole esiste già nel corpo umano perché in caso di carenza di calcio, il corpo umano riesce a sintetizzare il calcio semplicemente sfruttando il carbonio degli zuccheri e sfruttando il silicio che è già presente in certi tipi di frutta.


Ma questo che questo non è impossibile perché se fosse vero, quel difetto di 16 Mev riscalderebbe il corpo umano fino a farlo bruciare.

Quindi i conteggi non tornano, c'è qualcuno qua dentro che sa come sono i conteggi esatti ?

------

Poi forse dovrebbe essere tutto il contrario: cioè usare elettrodi di silicio e soluzione di glucosio o sangue, (il glucosio contiene carbonio)

GabriChan
06-02-2012, 10:39
Ciao Ufo, provo a risponderti io, le stelle non esplodono perchè emettono neutrini, noi probabilmente facciamo la stessa cosa ;)

uforobot
06-02-2012, 13:32
Cioè noi umani emettiamo neutrini ?

Affinchè un nucleo di carbonio possa entrare nel nucleo del silicio serve una energia di

energia in Mev = (0,9*Z1*Z2) /(A11/3+A21/3)

dove Z1 è il numero atomico del carbonio
Z2 è il numero atomico del silicio
A1 è il numero di massa del carbonio
A2 è il numero di massa del silicio

energia in Mev = (0,9*6*14) /(121/3+281/3)

energia in Mev = 75,6 / (2,28+3,03)

energia in Mev = 75,6 / 5,31

energia in Mev = 14,23

Da dove li prenderebbe questi 14 Mev rimane un mistero del corpo umano.
-----------------------------
Diverso è il principio fisico della cella di Flashman e Pons nella quale NON si spera che il nucleo del deuterio entri nel nucleo del palladio ma semplicemente più nuclei di deuterio incastrati nella nuvola elettronica del palladio vengano stritotati fra di loro fino a fondersi nuclearmente.

Il palladio può assorbire al massimo 900 volte il volume normale del del deuterio, quindi il gas di deuterio è compresso a 900 bar.
Questa pressione di 900 bar non è causata da una pressa oleodinamica ma semplicemente è causata dalla catalisi della nuvola elettronica.

Siccome nel nucleo del sole ci sono turbolenze, la pressione varia da 1 milione di bar fino a 1 miliardo di bar, e allora non si capisce come nella cella di Flashman e Pons la fusione nucleare possa avvenire.
-----------------------------
discorso simile al calcio può essere applicato all'idruro di nichel

energia in Mev = (0,9*Z1*Z2) /(A11/3+A21/3)
energia in Mev = (0,9*1*28) /(11/3+581/3)
energia in Mev = 25,2 / (1+3,87)
energia in Mev = 25,2 / 4,87
energia in Mev = 5,17

GabriChan
06-02-2012, 19:18
Ciao Ufo, be dimotrare che il corpo umano emetta neutrini sicuramente non è facile.
Credo che dipensa dal numero di atomi che strasmutano, se sono pochi la variazione di temperatura è minima, e poi dipende da che tipo di emissione si ha.

pierlosky
08-02-2012, 13:53
Affinchè un nucleo di carbonio possa entrare nel nucleo del silicio serve una energia di

energia in Mev = (0,9*Z1*Z2) /(A11/3+A21/3)Ho capito male o questa è l'energia necessaria ad oltrepassare la barriera di Coulomb?

Nel caso fosse così, le eventuali trasmutazioni (ammesso che avvengano) non dovrebbero seguire un'altra via? (ancora da scoprire)

Grazie

uforobot
08-02-2012, 15:46
Quella equazione vale qui sul pianeta Terra se la temperatura e la pressione sono di tipo ambiente.

Ovviamente nel nucleo del sole c'è una pressione di 1 miliardo di bar e con quella pressione l'energia necessaria è quasi gratis, cioè con pochi elettronvolt supero la barriera di coulomb.

Sulla superficie di una stella di neutroni, l'energia necessaria è ZERO, cioè anche con il freddo intenso posso ottenere gratuitamente trasmutazioni nucleari.

Per quando riguarda l'altra via....
Potrebbe essere che l'effetto coulombiano del nucleo sia neutralizzato dagli elettroni, cosa che nel plasma non avviene perché nel plasma gli elettroni sono carichi di energia e fuggono.
Fuggendo via non neutralizzano la carica elettrica del nucleo.

Sappiamo che nel nucleo del sole c'è il plasma, ma paradossalmente proprio il plasma non va bene per fare trasmutazioni nucleari a bassa energia.

Il nucleo del sole si può permettere di fare trasmutazioni nucleari con o senza plasma, perché c'è forte gravità e pressione.


è un mistero.

pierlosky
08-02-2012, 16:24
è un mistero.Voglio fare un paragone dal basso della mia profonda ignoranza. Per aprire una cassaforte ho 2 vie: la chiave e la dinamite. Noi abbiamo scoperto finora la dinamite..... e stiamo cercando la chiave. Da quello che ho capito gli eccessi energetici sono stati registrati più volte finora.... quello che manca è la riproducibilità. Evidentemente dettagli apparentemente insignificanti, che non vengono considerati inizialmente hanno un peso formidabile..... anche se paragonati a tutto il processo sembrano insignificanti..... un po' come la differenza di peso tra la dinamite e la chiave.....

Facendo un parallelo "planetario" un corpo piccolo si fonde con uno più grande se lo centra in pieno e se durante il tragitto di avvicinamento non incontra altri corpi che ne deviano la traiettoria. Insomma.... ci vuole un corridoio privo di perturbazioni gravitazionali che punta dritto all'obiettivo. Se il corpo piccolo non centra in pieno il corridoio sfiora il corpo grande e si becca una bella fiondata gravitazionale, che esternamente a livello macroscopico potrebbe sembrare repulsione columbiana. Oppure "costringo" all'avvicinamento i corpi con il calore e la pressione e li faccio unire.... e questo è quello che sappiamo già fare.

Mi permetto di scrivere ipotesi fantascientifiche perchè credo che questo sia proprio il momento in cui ce ne sia bisogno ed un profondo ignorante come me può dire la sua.

Insomma.... io credo che se fusione e fissione hanno bisogno di energie gigantesche di innesco allo stato attuale delle conoscenze un fenomeno di trasmutazione a bassa energia dovrebbe essere un fatto di estrema precisione.... non di estrema forza per come lo conosciamo ora.