PDA

Visualizza la versione completa : Convenienza economica cogenerazione



sasuke40
17-02-2012, 16:33
Ciao, mi sono appassionato di microcogenerazione domestica.

Approfondendo mi sono però venuti importanti dubbi sulla convenienza dell' investimento. In primis per i tempi di ritorno dell' investimento, ed inoltre per i rendimenti.

Alla luce dei costi attuali, penso sia + vantaggioso una caldaia a condensazione per il calore ed un fv per l' elettrico.

Cosa ne pensate? :bye1:

marcober
24-02-2012, 21:18
concordo..sulle taglie domestiche i costi sono elevati e non si raggiunge un risparmio prima della probabile obsolescenza dell'impianto.
salvo avere consumi termici ed elettrici veramente elevati..piscine riscaldate in inverno e relativa pompa..
Una formula per renderle interessanti sarebbe quella di permettere un'istallazione di "vicinato"..con micro-reti di riscaldamento..e una semplificazione netta della defiscalizzazione del gas..cioè avere un contatore dedicato a cui non si applicano accise.
Oppure promuoverle nei condomini abbinandole a Certificati Bianchi "entry level"..
Marco

Carter
27-02-2012, 14:19
La Cogenerazione viene generalmente definita “Microcogenerazione” per potenze fino a 50 kWe e “Piccola Cogenerazione” fino a 1 MWe.Produrre insieme elettricità e calore con la Microcogenerazione, direttamente presso l'utenza genera una serie di vantaggi:
• zero perdite di distribuzione calore (utilizzato in loco);
• zero perdite di distribuzione nell'energia elettrica (riversata direttamente nelle linee a Bassa Tensione);
• limitazione delle cadute di tensione sulle linee finali di utenza;
• nessuna necessità di costruire grandi locali appositi per via delle ridottissime dimensioni: sono sufficienti aree ricomprese fra 18 e 40 mq
• Se correttamente dimensionato un impianto di cogenerazione ha una vita di 15 anni, consente risparmi
energetici nell’ordine del 30/40% e un rientro del capitale investito con un pay back stimabile in circa
3 anni grazie alle agevolazioni previste dagli Enti Pubblici.
Garantisce una riduzione di emissioni di 400-500 gr di C02 per ogni kWh elettrico generato ed implementa
la sicurezza della fornitura elettrica proteggendo la azienda da interruzioni e cali di tensione.

Ciao


****


Regola 3d): Citazioni integrali o comunque di evidente inutilità (specialmente tra messaggi consecutivi) non sono tollerate e comportano provvedimenti. (http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules)

marcober
27-02-2012, 14:28
Carter..vedi in questa discussione..chiedono 24.000 euro per una macchina da 14 kwh termici..mi sviluppi i conti dove mi dimostri che rientra in 3 anni? fai conto che io nemmeno spendo 5.000 euro di gas+EE all'anno..quindi se anche risparmiassi il 100% la pagherei in 5 anni.. ma parallelamente rischi di stare al freddo con solo 14 Kwh termici di punta massima..

http://www.energeticambiente.it/cogenerazione/14744623-iter-burocratico-microcogenerazione-domestica-help.html

Carter
28-02-2012, 16:58
Ciaso,
mi parli di 14 Kwt, ma non accenni ai Kwe.
Comunque, " a occhio " la proposta che ti è stata fatta è abbastanza congrua, considerando che il tipo di macchinario cui accenni è prodotto, che io sappia, da due sole aziende distributrici. Il conteggio del rientro economico (payback) va fatto sulla produzione di energia elettrica del macchinario e non ovviamente sulla termica. Ma i dati non sono sufficienti. In ogni caso, l'impianto che ti è stato proposto funziona generalmente a metano e non ad olio vegetale. I costi pertanto sono diversi (maggiori) e poco confrontabili con la cogenerazione ad olio vegetale (ad esempio olio di colza).
Saluti.


****[/URL]

[URL="http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=cfrules"]Regola 3d): Citazioni integrali o comunque di evidente inutilità (specialmente tra messaggi consecutivi) non sono tollerate e comportano provvedimenti. (http://www.energeticambiente.it/cogenerazione/14744623-iter-burocratico-microcogenerazione-domestica-help.html) 2° ed ultimo avviso.

marcober
28-02-2012, 19:05
ma tu pensi che esista una macchina sotto 50 kwh alimentata ad olio di colza, assistita da regolare garanzia della casa produttrice?
ovvio che i conti si fanno su termico +elettrico..quella macchina fa 5,5 kwe+14 termici..io uso 30.000 kwht anno e 9000 kwhe..dimmi cos'altro ti serve per dmimostrami il rientro in 3 anni..

AlcooL76
17-05-2012, 18:40
Scusatemi, ma mi sembra che si facciano in generale i ragionamenti che venivano fatti 5 anni fa a chi non comprendeva il Conto Energia per il fotovoltaico.
Forse sbaglierò, ma in questo momento l'unico mio parziale dubbio sta nel 55% di detrazioni dalle tasse, e di seguito un esempio previsto per il caso indicato di marcober:

MicroCHP Ecopower 3.0 della vaillant (So che non è ancora in commercio da noi ma presto spero lo sia)

Consumo orario 1 mc/h di gas metano con produzione di circa 2,8 kWe e 10 kWt

Di conseguenza lo terresti acceso per 3000 ore/anno

3000x2,8=8400 kWe/anno

Spesa GAS Ante micro CHP ---> 3000x0,85=2550 €/anno
Spesa ENEL ante MicroCHP ---> 9000x0,25=2250 €/anno

Consideriamo la defiscalizzazione del GAS per micro CHP lo compreresti a circa 0,5 €/mc invece che 0,85, risparmi 0,35 €/mc

Consideriamo accedere allo SSP per l'energia immessa in rete, risparmio 0,18 €/kW

Risparmio GAS post micro CHP ---> 3000x0,35=1050 €/anno
Risparmio ENEL post microCHP ---> 8400x0,18=1512 €/anno
TOTALE RISPARMIO = 2562 €/anno

Ipotizziamo un costo indicativo del cogeneratore di 18.000 € (sto alto, il microCHP 1.0 dovrebbe andare intorno ai 13.000 €)

18.000/2562=7,02 anni per recuperare l'investimento

Se consideriamo il 55% allora verrebbe 8100 € il costo finale --->8100/2562=3,16 anni per recuperare l'investimento

Aspetto conferme o smentite!!! ;-)

marcober
20-05-2012, 18:23
[QUOTE=AlcooL76;119329374]:

MicroCHP Ecopower 3.0 della vaillant (So che non è ancora in commercio da noi ma presto spero lo sia)

Consumo orario 1 mc/h di gas metano con produzione di circa 2,8 kWe e 10 kWt
[QUOTE]

Oggi ad una Fiera un rivenditore vaillant mi ha detto che non hanno alcuna volontà di portarla in Italia..anzi avevano proposto quella da 1 kw e l'hanno ritirata dalla gamma..

Comunque 1 mc di gas ha 9,5 kwh di energia..dubito che possa produrre 12,8 kwh di energia..a meno che l'abbiano prodotta a Lourdes.. per cui i calcoli che fai sono fantasie..

AlcooL76
21-05-2012, 08:11
I dati che ho preso sono quelli di targa del 3.0,
di seguito il link:
Prospekt Kraft-Wärme-Kopplung (http://www.vaillant.de/anwendungen/ebooks/ecopower/#/20/<br /><br />T)i sarei grato mi dicessi meglio cosa non va in modo da interpellare la Vaillant e dirgli che hanno sbagliato!

La proporzione che dici tu mi va bene sul kWe, infatti se consideri un efficienza del 28% 1mc mi genera 2,8 kWe...vediamo di essere più precisi, ps sto chiedendo aiuto marcober, non voglio polemizzare ma solo capire.

1 kg di metano, sviluppa circa 16000 kcal, moltiplicato per 4,18, ti da i juoles. 66,8 MJ/kg, è il calore sviluppato per ogni kg di metano (circa).
Per convertire i jouole in KWH, devi dividere i juole per 3600000, ottieni quindi 18,5 KWH. Ovviamente questo è a resa teorica del 100%...
Nei motori a scoppio (resa del 20%), si sviluppano 3,7 KWH/kg
Nelle turbine a gas (come quelle di alcune centrali elettriche), si sviluppano invece il doppio (resa del 40%), quindi circa 7,4 KWH/Kg
Nelle fuel cell, nuove tecnologie di conversione diretta energia chimica-energia elettrica, si ha 3 volte la resa del motore a scoppio (resa del 60-70%), quindi circa 11,1-12,9 KWH/kg
La densità del metano è circa 0,71 kg/m3...quindi 1 kg di metano sono 1,408 m3

Allora l'Ecopower ha un efficienza del 92% Totale suddivisa in 25% Elettrica e 67% Termica quindi e 8%Perdita:

18,5/1,408=13,1 kWh/m3
13,1-8%=12 kWh (Potenza totale generata)
di cui
13,1-75%=3,2 kWhe
13,1-33%=8,7 kWht

Giusto?