PDA

Visualizza la versione completa : Autarchia energetica!



iacoposk8
20-02-2012, 11:03
Ciao a tutti! secondo voi è possibile, e come, con metodi fai da te ricoprire (indicativamente) il fabisogno di energia elettrica di una casa?
E altrimenti, con questi metodi, quanta energia si può sperare di generare (indicativamente)?

omaccio
20-02-2012, 13:53
Che intendi metodi fai da te?
Il fai da te spazia di molto.
Un conto è costruirsi un inverter solare, un conto è acquistare pezzi già esistenti ed assemblarli..in questo ultimo caso l'indipendenza è totale!

iacoposk8
20-02-2012, 13:55
no intendo robe poco costose :)

omaccio
20-02-2012, 20:37
Eh come no?
Se vivessi in una stanza di 4 mq forse si potrebbe ipotizzare di spendere poco ma...oggi una casa necessita di molta energia!

Quindi sicuramente se hai possibilità e sai muoverti bene nell'ambito del fai da te riuscirai a spendere relativamente poco ma se non rientri in questa categoria di uomini puoi scordarti l'autosufficienza energetica a basso costo.

Immagino che se avessi una casa in classe A quindi con un basso costo energetico, non troppo grande e non siete una squadra di calcio a casa forse con un 25000 euro riesci a mettere su un impianto ad isola che ti assisterà per una ventina di anni ma con le dovute manutenzioni!!!

riccardo urciuoli
20-02-2012, 21:17
ma Jacopo parla di fabbisogno elettrico... ed è semplicissimo raggiungerlo!

Stufa a gas, a pellet o altro combustibile - NO PDC
A letto con le galline -NO LUCI E NO TV
Cottura a legna o gas
Depilazione e taglio capelli drastico - NO PHON dopo la doccia
Basta con questo forum - NO PC
Spesa al mattino alle 8 o mangi solo al ristorante - NO FRIGO
lavi i panni al fiume - NO LAVATRICE
lavi i piatti (pochi) a mano - NO LAVASTOVIGLIE
Il resto (caricabatteria cellulare e poco altro) si può ricaricare con una bella cyclette modificata!

iacoposk8
21-02-2012, 08:43
si va bè, vivo come nell'800 e sono a posto :D
Io intendevo, se mi costruissi dispositivi eolici, solari e non so quali altri metodi si possono costruire con metodi caserecci, quanti watt potrei generare?

omaccio
21-02-2012, 12:40
La domanda è sempre la stessa: che sai fare?Quali possibilità hai di costruire?
che livello di comfort vuoi per utilizzare la tua energia?
Insomma spero ti renda conto dell'insussistenza delle tue argomentazioni!!

Prendi un campo, una idea ristretta e magari su quella possiamo risponderti!

Per semplificarti la vita posso farti il mio esempio: posseggo una ditta che fa motori brushless, quindi posso"autocostruirmi" un generatore eolico a costo veramente basso, poi far integrare una elettronica da mio cognato che fa l'elettronico di professione e dovrei comprare solo le batterie...ma questo sono io tu?

iacoposk8
21-02-2012, 12:53
non ho in mente nulla... mi interessava solo sapere indicativamente quanta energia si può produrre e con che sforzo

riccardo urciuoli
21-02-2012, 18:08
Beh omaccio, mi sembra la fai un po' semplice perfino per il generatore eolico... mica facile autocostruirsi pale, torre e fondamenta!

E poi bisogna immagazzinare l'energia per i momenti di buio o calma di vento... e vai con costose batterie e inverte, di durata limitata (le prime intendo)

Per me non ha proprio senso pensare ad una autonomia totale, non sarebbe ecologico ma solo utopistico.
Uno deve pensare se e quanto gli conviene istallare di solare e/o eolico e poi, come tutti, immettere in rete nei momenti di eventuale surplus e prelevare quando serve.

Il fai da te lo lascerei a settori dove puoi 'giocare', per esempio un veicolo elettrico (da usare in aree private), o piccoli impianti solari, perchè con l'elettricità (in rete) non si scherza e ci sono normative da rispettare...

omaccio
21-02-2012, 18:36
sono d'accordo con te, infatti non ho detto che mi son costruito un generatore, ma che avei potuto farlo.
Invece ho messo un bel solare termico da 10 anni, sto coibendando sempre di + la casa, se domani avrò possibilità metterò un Fv collegato a rete.
Nel frattempo utilizziamo biomasse per riscaldarci e sempre più riutilizziamo scarti di potatura..insomma un bel da fare.
per ritornare alla domanda iniziale: ma quanto si vuol spendere?
per l'energia elettrica servono tanti soldi, per la termica un po' meno ma il fai da te è limitato!

paolo.s
15-03-2012, 11:41
Io sono piu' pragmatico, puoi avere una casa a bilancio positivo (produrre piu' energia di quella consumata) ma non essere energeticamente indipendente...
Il vero dramma oggi e' l'accumulo di energia....le fonti gratuite non hanno un rendimento costante quindi dovresti accumularla, oggi non ci sono batterie economicamente convenienti per fare cio'...quindi alla fine sempre l'Enel arricchisci ( anche se molto meno)

Detto questo pero' puoi avere una casa ma anche una vita a bilancio energetico positivo....fare scelte oculate ma avere tutti confort ;)

LightPower
01-09-2012, 11:58
@iacoposk8

Beh il tuo mi sembra un ottimo desiderio... Per cominciare, puoi mettere sicuramente dei pannelli solari termici per acqua calda sanitaria, e dei pannelli fotovoltaici dimensionati per il tuo fabbisogno annuo di energia elettrica.

A meno che tu non abbia delle profonde conoscenze impiantistiche o molti soldi da spendere, ti conviene rimanere connesso alla rete elettrica, anche per usufruire degli incentivi.