PDA

Visualizza la versione completa : Supercondensatori contro l' effetto memoria nelle Nimh



HAMMURABY
24-02-2012, 07:19
Se ad esempio su un auto elettrica mi servissero 96V , con otto pacchi da dodici...
con un nono pacco che turna a scaricarsi completamente con l' ausilio di
(20kg 120000J) supercondensatori.

Potrebbe essere una buona soluzione per ottimizzare la RESA delle NiMh?

In pratica,
e' possibile programmare con una centralina il miglior ciclo possibile di carica scarica nelle NiMh?

HAMMURABY
24-02-2012, 20:15
"Su qualunque modello, elettrico o a scoppio, le batterie assolvono a una funzione indispensabile: a esse spetta infatti il compito di alimentare il radiocomando o, nei modelli elettrici, anche il propulsore.Molto spesso i modellisti, soprattutto se utilizzano di frequente il proprio modello, sostituiscono le normali pile alcaline usa e getta con batterie ricaricabili di vari tipi: NiCd, NiMH
Talvolta accade però che, dopo un numero relativamente breve di cicli di ricarica, le batterie offrano prestazioni sensibilmente inferiori in termini di durata: la spiegazione di questo fenomeno viene comunemente attribuita all’effetto memoria, anche se più propriamente si tratta di un abbassamento di potenziale di scarica; in ogni caso l’effetto percepito è simile.
Quando si verifica?
Quando la batteria ricaricabile NiCd o NiMH viene caricata più volte prima che sia del tutto scarica, la batteria stessa “dimentica” di avere una capacità maggiore rispetto a quella che è stata fornita. In altre parole, se si utilizza il 60% della capacità energetica di una batteria e poi la si ricarica, la batteria si comporta come se quel 40% di potenzialità rimasto in realtà non ci fosse."

Quindi, se il pacco pluri banco...ne avesse uno in piu da turnare, scaricandolo completamente aiutandosi con i supercondensatori, dovrebbe risolvere il problema...o no?