PDA

Visualizza la versione completa : impianto idroelettrico per uso persoanle



turbo
07-03-2012, 21:47
salve a tutti sono nuovo del forum. ho in mente di realizzare un piccolo impianto ad uso personale e chiedo consiglia a voi esperti sulla fattibilità della mia idea. dunque in un terreno di proprietà ho una sorgente la quale la raccolgo in una vasca di circa 500 m^3 premetto che la vasca ha un dislivello di 300 m dalla sorgente ma questo credo influisca poco. cmq la mia idea sarebbe di utilizzare questa possibilità per produrre energia elettrica per la mia abitazione. dalla vasca potrei creare un salto di 30 al massimo 50 metri. ora vi chiedo se potete aiutarmi a dimensionare l'impianto. per ottenere circa 3 kw che condotto,turbina e generatore dovrei utilizzare?vi sarei molto grato se mi dareste una mano nel progettare questo impiantino e sempre se è possibile farlo con la quantità d'acqua che dispongo. in oltre vorrei fare anche un sistema da azionare al bisogno. tipo nelle ore notturne per non sprecare energia vorrei che rimanesse inattivo ma questo penso si possa semplicemente fare con una valvola.attendo vostre notizie

Wilmorel
08-03-2012, 07:53
Prima di definire la potenza utile occorre conoscere due valori fondamentali. Il salto, che hai chiarito, e la portata, o meglio la curva stagionale delle portate. Conosciuti questi valori, e nel confronto costi/benefici, valutata la convenienza dell'opera, tutti gli altri problemi ed esigenze sono facilmente risolvibili.
Prova intanto a leggerti questa discussione fondamentale, di cui ti allego il link, in modo da comprendere quali scelte sono da farsi e quali errori da evitare.
Poi ci risentiamo.


http://www.energeticambiente.it/idro-fai-da-te/14717905-turbina-idroelettrica-un-impianto-ittico.html

turbo
08-03-2012, 21:56
grazie per la risposta. adesso do un occhio al link e valuto un pò di cosè. cmq oggi ho dato un occhio alla vasca e vorrei utilizzare il rifiuto della vasca utilizzando un tubo da 75mm tu dici che è piccolo??? altri menti mi toccherebbe fare un'altra rete dalla sorgente...

Wilmorel
10-03-2012, 01:02
Ciao
Quando avrai stabilito la portata di cui disponi o che puoi/vuoi turbinare, insieme alla distanza fra il punto di presa e la turbina, si potrà stabilire la condotta più conveniente. Il diametro del tubo non è una variabile indipendente. Occorre conoscere i dati che ti ho indicati, oltre al materiale che intendi utilizzare per il tubo.

turbo
11-03-2012, 08:27
dunque ho fatto un sopraluogo sulla zona e riesco a fare questo: dalla vasca alla turbina riuscirei a fare un salto di 50m lunghezza della condotta 100 metri come diametro riesco ad usare un tobo da 2" secondo i miei calcoli se non ho sbagliato nulla dovrei avere una portata di circa 10 litri. premetto anche il fatto che io vorrei attivare il sitema solo all'occorrenza quindi non 24 ore su 24 lo utilizzerei 8 ore al giorno più o meno. quindi più o meno con 10 litri di portata quanto riusirei a produrre?

Spes
11-03-2012, 10:48
Dovresti riuscire ad ottenere 2 / 2.5 kW di continuo h24 (17.000 kWh/anno), il tubo sarebbe meglio un pò più grande se vuoi ottenere di più.
Non capisco perchè di notte non vuoi produrre, vai a tastoni? Il di più puoi sempre farci un pò d'acqua calda, una stufetta per scaldare........

Se ti occorre più potenza e vuoi proprio star fermo 12 ore, considerando la tua vasca da 500 mc (non so se devi usarla per altri scopi), puoi turbinare anche 20 lt/sec (dimensionando il tutto per 20), poi ti fermi e di notte la riempi di nuovo.

Spes

Wilmorel
11-03-2012, 11:15
Se utilizzi un tubo in ferro da 2" (60.3x3.2 mm), quasi tutta la energia verra dissipata per attrito nel tubo.
Se viceversa utilizzi una tubazione in polietilene (o in PVC) diametro 75 mm PN10, avrai una perdita dicarico di 11 m circa se la condotta è priva di curve a raggio stretto ecc. Quindi un dislivello utile di 39 m circa a cui corrispondono 2 - 2,5 kw di potenza elettrica a seconda del tipo e qualità della turbina ecc. utilizzata (come gia detto da Spes).