PDA

Visualizza la versione completa : Conferenza sulle LENR alla Sapienza di Roma



eroyka
23-04-2012, 09:04
Segnalo un'altro evento divulgativo sullo stato dell'arte della "fusione fredda" ovvero LENR, che si terrà al l'Università la Sapienza di Roma, Dipartimento di Fisica, aula Conversi il 26 aprile 2012 alle ore 14,30.

Saranno presenti il Prof. Celani Francesco e Yogendra Srivastava (INFN e Univ. di Perugia).
allego il poster che riassume tutte le info.
Buona Fusione fredda a tutti!!!

Roy

Shirakawa
23-04-2012, 11:07
Roy che tu sappia sono disponibili informazioni sull'evento nelle varie sezioni del sito della Sapienza? Personalmente non sono riuscito a trovare nulla purtroppo.

eroyka
23-04-2012, 11:12
Ciao. Non ne sono direttamente a conoscenza ma immagino di no. C'è stata parecchia maretta per questa conferenza... so che alcuni prof "in alto" non la gradivano molto. Per cui immagino che per lo meno la stiano facendo passare molto in "silenzio". Comunque chiedo a Celani sa ha dei riferimenti in più. Roy

Quantum Leap
23-04-2012, 13:16
Ciao a tutti,

con immenso rammarico devo comunicarvi che la conferenza è stata cancellata.
Volontà contrarie hanno raggiunto il loro obiettivo.

La cosa che personalmente mi rattrista è che in questa decisione si racchiude non solo lo scetticismo nei confronti delle LENR, ma la ferma volontà di 'chiudere la bocca' a chi vuole semplicemente raccontare la sua esperienza.

La notizia mi è giunta direttamente dal prof.Srivastava.

.... tempi duri... ma ci siamo abituati.

Shirakawa
23-04-2012, 13:36
Peccato. Effettivamente leggendo qua e la` pare che fino a qualche giorno fa la conferenza fosse visibile fra le bacheche dei siti dell'Universita`. E` stata fatta sparire.

eroyka
23-04-2012, 15:19
Stanno facendo di tutto per rallentare l'avvento della fusione fredda. Stanno facendo in modo che l'energia pulita arrivi il più tardi possibile mentre moriamo respirando e mangiando veleni.
Qualcuno dovrà pagare prima o poi.
Ma soprattutto questi episodi siano di stimolo a mettersi in gioco, a denunciare, a creare, sostenere e divulgare le alternative.

Ricordatevi di questi episodi quando andate a fare la spesa e quando andate a votare.
Tutto è collegato... ma spesso questi collegamenti sono invisibili.

Svegliamoci e agiamo.

...scusate lo sfogo...

Roy

RNBE
23-04-2012, 15:44
...scusate lo sfogo...

Roy

Sarai presente al convegno "The Atom Unexplored (http://www.22passi.it/downloads/The Atom Unexplored.pdf)" di Torino?

eroyka
23-04-2012, 16:17
Ciao
@ RNBE: Ancora non lo so ma spero proprio di si. Già mi son perso l'evento a Siena... appena ne avrò conferma ve lo comunicherò.

@Tutti: con Passerini di 22passi e altri stiamo per intraprendere un'iniziativa per smuovere le acque e far capire a chi di dovere che non accettiamo queste censure a bocca chiusa e siamo interessati alla VERA SCIENZA.
Presto vi segnaleremo l'azione da intraprendere e chi vorrà potrà supportarci e agire in maniera diretta.

Roy

bountemp
23-04-2012, 16:37
***

Ciao Roy,

è la prima volta che posto su questo formum ma vi leggo da un pò.

Volevo solo dirti che condivido il tuo sdegno nei confronti di chi mette i bastoni tra le ruote alle LENR per partito preso.

Allo steso tempo però vorrei anche ricordarti che anche chi è dall'altra parte commette i suoi errori.

Per esempio dove sono finite le informazioni su Piantelli?

L'estate scorsa tu stesso annunciavi grandi manovre, poi annunciavi il workshop di Siena e ora non se ne sa più niente.

Da Siena ci è arrivato un solo ppt di difficile interpretazione che, pur contenendo dati interessanti, da solo non aggiunge gran che.

Non prenderla sul personale ma ritengo che chi è dalla parte delle LENR dovrebbe anche un pò svegliarsi invece di lamentarsi sempre dei detrattori.

tia86
23-04-2012, 18:49
Non prenderla sul personale ma ritengo che chi è dalla parte delle LENR dovrebbe anche un pò svegliarsi invece di lamentarsi sempre dei detrattori.

Esatto, anche perchè se le LENR non sono ancora riconosciute non è certo per i "detrattori", ma per la mancanza di prove concrete.

Quantum Leap
24-04-2012, 08:04
Esatto, anche perchè se le LENR non sono ancora riconosciute non è certo per i "detrattori", ma per la mancanza di prove concrete.

Sbagliato, anche perché se LENR non sono ancora riconosciute è assolutamente responsabilità dell'ignoranza di certi "detrattori" che, piuttosto che analizzare le prove concrete esistenti, leggendo documentazione o visitando i (purtroppo pochi) laboratori attivi, si nascondono dietro il rassicurante 'mainstream' accettato e consolidato.

Per uscire dagli schemi preconfezionati e (per ora) confermati, occorre innanzitutto coraggio.

Il coraggio di 'pensare in modo differente' nonostante non convenga. Il coraggio di 'sporcarsi le mani' andando a vedere coi propri occhi. Il coraggio di metterci del proprio. Il coraggio di proseguire, quando ci si accorge di certi risultati, guardando con paternale comprensione le reazioni di chi, vittima della propria ignoranza, spara fesserie in quantità industriale, pensando che sia la quantità delle putt**ate che dice o scrive a fare la differenza.

L'aver tappato la bocca a Celani e Srivastava che volevano solo raccontare una serie di esperimenti e di risultati ci riporta indietro di trecento anni.

Mettere a tacere l'avversario facendo prevalere la forza e il potere, sul confronto onesto è solo una viltà.

Mi sembrava banale dover citare Voltaire, ma davanti a certe reazioni, devo:

"Non sono d'accordo con le tue opinioni, ma lotterò fino alla morte affinchè tu le possa esprimere",
Voltaire (1694 - 1778)

-

eroyka
24-04-2012, 08:39
Buon giorno,

@bountemp (http://www.energeticambiente.it/members/bountemp.html): niente di personale, ci mancherebbe altro. Siamo qui, in un forum, proprio per esprimere le nostre opinioni e per confrontarci.

Sono d'accordo con chi dice che è chi ha fatto la nuova scoperta che la deve dimostrare. Certo. Ma questo può avvenire quando si prendono in considerazione i risultati ottenuti dagli sperimentatori! Non quando ci si trova davanti per lo più a muri di gomma sordi e ciechi.

Già diversi anni fa all'ENEA il gruppo di Rubbia-Del Giudice ha CERTIFICATO/VERIFICATO la natura nucleare del fenomeno.
Non erano scantinari eppure la risposta del mondo scientifico qual'è stata??? Assoluto silenzio e boicottaggio. Nessuno ha trovato degli errori ma nessuno ha considerato valido quel risultato. Ed in più qualsiasi ulteriore esperimento è stato BLOCCATO.

Questo è solo uno di TANTI episodi (MIT, NASA, SPAWAR, ecc.) che poi alla lunga stancano (io sono più di 10 anni che seguo questo argomento e ne ho sentite, viste, e vissute di tutti i colori!), e quando arriva il Tia di turno che dice che la materia non è verificata.... bhe... un po ti cadono le palle parchè vuol dire che la disinformazione ha fatto un ottimo lavoro.

Anche e soprattutto per questo ho scritto il libro sulla fusione fredda. Per raccogliere e documentare tutti i migliori risultati raggiunti e ottenere un documento riassuntivo dove ripercorrere la storia della sperimentazione LENR.

Per cui.... le informazioni sia sul web che non solo ci sono. Ma se non si vuole LEGGERLE e soprattutto ACCETTARE la loro realtà.... bhe... non c'è verifica che tenga.

Un saluto.
Roy

bountemp
24-04-2012, 09:04
L'aver tappato la bocca a Celani e Srivastava che volevano solo raccontare una serie di esperimenti e di risultati ci riporta indietro di trecento anni.

Mettere a tacere l'avversario facendo prevalere la forza e il potere, sul confronto onesto è solo una viltà. E del tipo più bast@rdo.


Concordo pienamente!

La provocazione che avevo lanciato io nel messaggio precedente, e poi ripresa da Tia, non era assolutamente volta a giustificare il comportamento di certi baroni, piuttosto rappresentava un invito ad un esame di coscienza da parte dei sostenitori delle LENR per migliorarsi ed essere più resistenti agli attacchi esterni.

Quello che disorienta molto l'osservatore esterno per esempio è la spessa cortina di fumo che aleggia sulle LENR, si captano notizie di tanto in tanto che parlano di avanzamenti importanti poi però niente di realmente sostanzioso viene reso realmente accessibile.

Ho fatto prima l'esempio del workshop di Siena, dove si era creata una discreta attesa per la relazione di Piantelli e della Nichenergy, ma alla fine non è trapelato quasi niente e quel poco è pure di difficile interpretazione.

@Eroyka
capisco quello che dici ma l'unico modo per abbatere il muro di gomma consiste nel presentare evidenze inconfutabili e concrete, risultati comprensibili anche ai non addetti ai lavori.

eroyka
24-04-2012, 09:30
Ciao bountemp,

no, non sono d'accordo con te. Non bisogna (non si può) portare evidenze inconfutabili comprensibili ai non addetti. Quella è divulgazione.

L'aspetto scentifico è fatto di numeri e test SPERIMENTALI la cui solidità deve essere autoconsistente.
E di questi esperimenti ne sono stati GIA' fatti diversi.
Ovviamente ne servono altri... serve riuscire ad arrivare alla comprensione completa del fenomeno. Questa è vero che ancora non c'è. Ma ciò non vuol dire che gli esperimenti e i risultati raggiunti siano da buttare. Anzi, sono l'UNICA strada per riuscire ad ottenere la comprensione del fenomeno (che è molto complesso). Ma basta operare come Galileo. E non continuare a dire che la luna è perfetta... rifiutandosi di guardare!!

Roy

tia86
24-04-2012, 11:32
Sbagliato, anche perché se LENR non sono ancora riconosciute è assolutamente responsabilità dell'ignoranza di certi "detrattori" che, piuttosto che analizzare le prove concrete esistenti, leggendo documentazione o visitando i (purtroppo pochi) laboratori attivi, si nascondono dietro il rassicurante 'mainstream' accettato e consolidato.


Io invece penso che il problema siano le misure, fatte male.
COntinuare a piangere non serve a niente.



Mettere a tacere l'avversario facendo prevalere la forza e il potere, sul confronto onesto è solo una viltà. E del tipo più bast@rdo.

Mi sembrava banale dover citare Voltaire, ma davanti a certe reazioni, devo:

"Non sono d'accordo con le tue opinioni, ma lotterò fino alla morte affinchè tu le possa esprimere",
Voltaire (1694 - 1778)

-

Che c'entra questo col mio messaggio?

Quantum Leap
25-04-2012, 08:45
Colpisce che certe tristi storie abbiano sempre come palcoscenico la nostra Italia.

Il paese in cui nessuno vi è profeta restandovi all'interno o restandovi vivo. Paese famoso per la fuga dei cervelli.

Le cause della fuga e del mancato riconoscimento vanno ricercate in episodi come quello del convegno alla Sapienza di Roma (istituzione che evidentemente si sente più autorevole del CERN). In Italia non siamo capaci di fare squadra, ma nella maniera più meschina... non siamo in grado di riconoscere i meriti e il lavoro altrui... come se, la bravura e la competenza altrui, fossero la prova tangibile e vivente della incapacità e dei limiti propri.

E allora la soluzione più facile diventa, quando possibile, 'tappare la bocca'.

In tutto questo discorso, caro Tia86 (ora mi rivolgo a te), è emblematica la tua risposta.


Che c'entra questo col mio messaggio?

che sottintende il fatto che se qualcuno scrive dove hai postato tu, diventi automaticamente tu il centro della discussione.
E allora ti rassicuro: coi miei messaggi e i miei post sostanzialmente c'entri poco. Ma c'entri poco in toto.
Rientri nell'argomento dei miei post quando si tratta di bacchettare un ragazzino un po' maleducato e irrispettoso che ogni tanto va messo in castigo.
Soprattutto quando la fa fuori dal vaso, viene colto in flagrante, e invece di accettare il rimprovero, raglia e batte i piedi come un somaro.

Quanto successo a Roma è di una gravità enorme. Non è il momento di giocare.
Si può credere o meno, ci si può fidare o meno, si può scegliere di replicare o meno. Ma non si può lasciar passare come 'normale' un episodio di censura medievale. O perdersi in battibbecchi di basso livello. Quindi fai un favore. O mantieni un certo contegno e un certo livello di riflessione o te ne vai in maniera beneamata fuori dalle p@lle.

Scusa l'eccesso di chiarezza, ma ho avvertito la sensazione che ne avessi bisogno.

tia86
25-04-2012, 10:51
che sottintende il fatto che se qualcuno scrive dove hai postato tu, diventi automaticamente tu il centro della discussione.

No caro mio, tu hai scritto quelle robe li riportando il mio messaggio, per questo t'ho chiesto che c'azzecca, perchè mi stavi facendo passare per il censore.



E allora ti rassicuro: coi miei messaggi e i miei post sostanzialmente c'entri poco. Ma c'entri poco in toto.
Rientri nell'argomento dei miei post quando si tratta di bacchettare un ragazzino un po' maleducato e irrispettoso che ogni tanto va messo in castigo.
Soprattutto quando la fa fuori dal vaso, viene colto in flagrante, e invece di accettare il rimprovero, raglia e batte i piedi come un somaro.


Quindi fai un favore. O mantieni un certo contegno e un certo livello di riflessione o te ne vai in maniera beneamata fuori dalle p@lle.

Scusa l'eccesso di chiarezza, ma ho avvertito la sensazione che ne avessi bisogno.

Mi aspetto delle scuse, moderatore.

Maxwell61
25-04-2012, 12:47
Ciao bountemp,

no, non sono d'accordo con te. Non bisogna (non si può) portare evidenze inconfutabili comprensibili ai non addetti. Quella è divulgazione.

L'aspetto scentifico è fatto di numeri e test SPERIMENTALI la cui solidità deve essere autoconsistente.
E di questi esperimenti ne sono stati GIA' fatti diversi.
Ovviamente ne servono altri...
Questo è naturalmente verissimo, ma nello specifico non sottovaluterei l'aspetto di una prova appositamente studiata per la divulgazione. Ed infatti hai appena detto che esperimenti sono stati GIA fatti, ma che non sono bastati. Infatti sai bene che le produzioni di calore in eccesso sono già inconfutabilmente apparse ed in mano a persone qualificate.

Cos'è mancato quindi per non far "bastare" questi esperimenti, nemmeno a tanta parte dell'estabilishment scientifico, perfettamente in grado di leggere un report di Arata o altri? Inviterei a riflettere bene su questo aspetto perchè, piaccia o non piaccia, è il nocciolo della questione. Il problema non può che risiedere nell' "incisività" formale della presentazione dei dati e nell'allestimento "tipologico" degli esperimenti, cioè nella loro essenza divulgativa, a tutti i livelli.

Una volta, come doveva essere organizzato e pubblicato un test di laboratorio non era certo affare di nessun altro oltre che dei protagonisti e dei loro peers. Per la prima volta una scoperta di tipo potenzialmente epocale, ora invece è stata fatta nell'era di internet. Questo spariglia le carte del processo scientifico classico, inteso come processo di validazione e accettazione.
Se da una parte questo amplifica sia le voci del popolo di possibili credenti incompetenti che aumentano solo la confusione, sia quelle degli ottusi che si ancorano al conosciuto, sia quello di potenziali manipolatori contro, dall'altra è un ottimo modo per garantire che non siano gli interessi lobbistici di qualunque tipo a sotterrare eventuali innovazioni fondamentali. Non parlo di complottismo ma di semplice business.

Direi che bisogna prendere atto che i tempi e le modalità del processo scientifico per patate così eccezionalmente bollenti (e ce ne sono almeno un'altro paio) sono cambiati e chi ha le competenze per occuparsene dovrebbe tenerne conto. E in fondo la pubblicazione del tuo libro Eroyka, cosa altro è se non un moderno adeguamento ai tempi in questa linea di pensiero? 15 anni fà non sarebbe mai successo che un osservatore in un certo modo esterno partecipasse così "all'interno" ad un dibattito spiccatamente scientifico e per di piu ancora allo stadio dell'evidenza empirico-sperimentale.

Quello che leggo a proposito dell'apparato dell'Istituto Pirelli, basato sull'open source, e lo spirito "cooperativo" che Daniele di 22 passi stà incentivando, mi sembra proprio lo spirito giusto in quanto tutto è espressamente costruito proprio intorno alla "divulgazione". E' una totale novità in cui, in mezzo al caos del dilettantismo, intravedo una potenzialità enorme di appropriazione del controllo dei nostri destini a scapito della parte peggiore dell'estabilishment di ricerca. La parte migliore invece godrà dell'appoggio di un grande pubblico e del riconoscimento (e notorietà prima impensabile) del proprio lavoro al di sopra e al di fuori delle baronie, problema tutto italiano.

E' ovviamente un processo nella sua infanzia e avrà sicuramente i suoi momenti patetici, ma già è tanto che si sia avviato... Naturalmente i protagonisti non dovrebbero essere certo un pubblico qualsiasi ma gli specialisti dei settori relativi, inutile dirlo, e per questo sarebbe bene che chi ha le competenze per partecipare, si lasci coinvolgere. E mi sembra che un pò di persone "appropriate" abbiano iniziato a partecipare al gioco. Voglio essere ottimista su queste nuove modalità :) I tempi sono cambiati (lo fanno sempre) e chi non si adegua schiatterà.

milliwatt
25-04-2012, 20:17
L'aver tappato la bocca a Celani e Srivastava che volevano solo raccontare una serie di esperimenti e di risultati
Scusate, ma potremmo, prima di pestarci, definire IL FATTO?
Abbiamo almeno la versione di Celani e Srivastava?
Addirittura c'è chi ha scritto che la conferenza non sarebbe stata cancellata ma solo spostata a una data poco felice.
E' vero? E' falso?
Per piacere, definiamo prima di tutto cosa è successo esattamente?
Non ci schiodiamo dai fatti.
Chi cosa quando.
Questa è EA.
ec*****
mW

tia86
25-04-2012, 20:26
Addirittura c'è chi ha scritto che la conferenza non sarebbe stata cancellata ma solo spostata a una data poco felice.
E' vero? E' falso?


Correggo: quella persona (andrea rampado) diceva che la conferenza è stata sospesa perchè la data scelta (26 aprile) era poco felice.

Tornando nel merito della questione, penso sarai d’accordo anche in questo; era stato organizzato un seminario, non un convegno e un seminario non si nega a nessuno, ma se questo seminario viene organizzato in un periodo durante il quale non ci stanno manco i bidelli e tutti sono in ferie, professori e studenti, che cavolo di seminario vuoi fare?
Questa è la verità di quanto è accaduto e che ha spinto il direttore a rimandare l’evento, penso che le tue fonti confermeranno visto che sono le stesse… http://s0.wp.com/wp-includes/images/smilies/icon_smile.gif?m=1129645325g ))

milliwatt
25-04-2012, 20:50
Correggo: quella persona (andrea rampado) diceva che la conferenza è stata sospesa perchè la data scelta (26 aprile) era poco felice.

Grazie Tia.
Quindi, o Andrea Rampado beve, o gli crediamo. Crediamogli.
La conferenza è stata organizzata, fin dall'inizio, per il 26 aprile, tutti conoscevano questa data e nessuno ci ha trovato da ridire.

Prima considerazione:
Io domani vado a lavorare.
Se uno lavora nella fisica, domani lavora come me. Se gli interessano davvero Srivastava e Celani, ci và.
Se Einstein redivivo tenesse una conferenza a Corso Venezia a ferragosto, per voi andrebbe deserta?

Seconda considerazione:
Come è andata?
Chi ha deciso cosa?
La conferenza è stata annullata?
Se si, chi la ha annullata? Perchè?

Oppure, è stata rimandata dal Direttore (direttore, chi?) come ha scritto Rampado?
Perchè?

Mi verrebbe da dire che servivano adesioni. Ma a causa della data, di adesioni non ve ne erano, quindi la conferenza è stata rimandata per mancanza di adesioni, ma queste sono solo implicazioni del pensiero espresso da Rampado.

Cosa è successo?

ripeto,
questa è EA, ec*****

Quantum Leap
26-04-2012, 09:26
Caro milliwatt,

ho notizie di primissima mano essendo coautore del lavoro che Srivastava si stava accingendo a presentare durante il seminario (se hai visto la presentazione del CERN, dalla quale sui sarebbe sviluppata questa, il lavoro è citato alla fine. In questa si sarebbero approfonditi alcuni aspetti). Stavamo preparando un intervento con maggiori dettagli e maggiori informazioni e ci stavamo lavorando da un po'.
Domenica pomeriggio avevo appuntamento su skype per una call alle 16:30 in cui definire alcuni aspetti. Alle 15:45 leggo sul messenger di skype un messaggio di Srivastava che mi avvisa del fatto che il seminario è stato annullato.

E per ora questo è.


Non mi risulta alcun 'rimando a altra data' o 'spostamento'. A me risulta solo che è stata annullata.

Configurando un'azione molto grave per noi tutti, molto più grave e molto più profonda del tema trattato.

--

Ovviamente, tutto questo non fa altro che darmi ancora più voglia e più determinazione nel perseguire le mie sperimentazioni e le mie ottimizzazioni.

Ma conviene farle in sordina e in silenzio che comincia a tirare una brutta aria.

-

milliwatt
26-04-2012, 10:59
Ciao QL,
ti ringrazio per la tua risposta.
Mi fà piacere avere a che fare con una persona direttamente coinvolta negli avvenimenti.
Io voglio capire esattamente cosa sia successo e definire con precisione il quadro degli eventi.
Poi potremo dare dei giudizi.
Se tu reputi che siano stati posti in essere dei comportamenti esecrabili, la tua opinione è rispettabile, e mi piacerebbe ricostruire il quadro delle prove.

Ho riflettuto, e la mia opinione attuale è che meglio sarebbe stato, per tutti, se Srivastava e Celani avessero tenuto la loro conferenza e si fossero pertanto sottoposti alle domande e alle critiche dei partecipanti. Quindi avrei preferito che la conferenza avesse avuto luogo.
Non solo.
Ultimamente mi trovo ad andare spesso sul blog di Franchini, che è una delle persone più scettiche nei confronti della esistenza stessa delle LENR. Addirittura sua opinione è che questo tipo di ricerca non vada neppure finanziata. Al tuo posto non mi sarebbe simpatico...
Ti posso assicurare che certi partecipanti abituali al blog sarebbero andati molto volentieri alla conferenza per porre a Srivastava delle domande alle quali non avevano, in privato, avuto risposta.

Ti invito però a non usare certi termini, perchè anche se non stai facendo nomi, sappiamo benissimo tutti di chi e di cosa stiamo parlando.

Io sarei davvero molto contento se su Energeticambiente non si facessero delle campagne basate sul sospetto, ma solo sulle prove, perchè io ritengo questo atteggiamento altrettanto grave.

Io penso che si possa e si debba parlare di tutto, mettere insieme tutti i fatti provati e documentati che hanno circondato, in maniera più o meno diretta, ciò che è avvenuto.

Alcuni documenti circa fatti che hanno preceduto l'accaduto, sono addirittura scaricabili dalla rete.

Mancano però i documenti inerenti a Srivastava.

Allora QL, penso che possiamo parlare "in chiaro" del fatto e di tutto ciò che lo ha preceduto. Non credo che vi siano problemi a produrre tutti i documenti che ci permettano di ricostruire la storia. L'unica eccezione sono per ora le comunicazioni di Srivastava, introvabili.
Quello che conta è stare ai fatti. Bisogna arroccarsi sui fatti dimostrati e non schiodarsi da lì finchè non si sono spremuti come si deve.

Inoltre, se puoi indicare fatti documentati, basta che tu non dia giudizi o aggettivi, e nel penale non ci vai di sicuro :)

Per ora non ho intenzione di parlare d'altro.
cancellato link OT e non in linea con la serietà e la gravità dell'accaduto.
L'ho già detto a Tia86, lo ripeto a te. Non mi va di scherzare su un fatto così grave.
Altrove puoi spernacchiare. Qua no. E non me ne volere.

ciao,
mW

Quantum Leap
26-04-2012, 14:03
Ciao milliwatt,

Ciao QL,

Io voglio capire esattamente cosa sia successo e definire con precisione il quadro degli eventi.

Se tu reputi che siano stati posti in essere dei comportamenti esecrabili, la tua opinione è rispettabile, e mi piacerebbe ricostruire il quadro delle prove.


Io sarei davvero molto contento se su Energeticambiente non si facessero delle campagne basate sul sospetto, ma solo sulle prove, perchè io ritengo questo atteggiamento altrettanto grave.

Io penso che si possa e si debba parlare di tutto, mettere insieme tutti i fatti provati e documentati che hanno circondato, in maniera più o meno diretta, ciò che è avvenuto.


Quello che conta è stare ai fatti. Bisogna arroccarsi sui fatti dimostrati e non schiodarsi da lì finchè non si sono spremuti come si deve.

Per ora non ho intenzione di parlare d'altro.


I fatti sono che oggi non c'è alcuna conferenza sulle LENR alla sapienza di Roma nè in alcuna facoltà.

Per il resto, mi ritengo una persona perbene, in buona fede, un buon cittadino. Non sono abituato a registrare telefonate, a raccogliere prove o a pensare che la bast@rdaggine umana possa raggiungere certi livelli.

Quando ciò avviene sto male. Sto male per il male. Sto male per l'ingiustizia, sto male per la prevaricazione, sto male per il solo aver preso consapevolezza che esista questa melma umana che mi passeggia a fianco condividendo lo stesso sole, la stessa aria.

Fai tutte le indagini che vuoi, ricostruisci quello che ti pare, non credere alla mia versione, oppure credici.
Per te è un bel gioco di spionaggio e ricostruzione.

Per me è un grumo nero nello stomaco che mi disgusta.

milliwatt
26-04-2012, 15:06
E non me ne volere.
Ma figurati! Me la sono cercata....
A quanto si dice in giro hai già dato prova di correttezza e onestà,
Storia | fusionefredda (http://fusionefredda.wordpress.com/2012/04/14/storia/#comment-5576)
e al riguardo non hai niente da dimostrare.
Io credo al tuo malessere. Questo dato è l'unico fatto che, lo riconosco, può influenzarmi emotivamente in questo gioco.
Non escludo che tu sia stata una vittima del tutto estranea all'accaduto.
Purtroppo sei l'unico che ne parla.

Come la penso sull'annullamento della conferenza l'ho già scritto.
Allo stesso modo, se si additano facilmente mandati e strategie, si finisce in un gioco che mi ripugna parimenti.
Mi è capitato di leggere in rete analisi che connettevano la revoca della conferenza ad una lite via email di S.
Quindi l'interlocutore di S. sarebbe il mandante?
Quindi ciò che è accaduto sarebbe volontariamente colpa sua?
A me questa è una cosa che non và, come non mi và affatto che tu ci stia male.
Quando parlo di documenti parlo delle email che tutti abbiamo nel PC. Niente spionaggio.

Ti dirò di più: non sò se sarei stato abbastanza bravo da indignarmi subito per la revoca della conferenza.
Di fronte a questa caccia al colpevole, che invece mi ha dato subito fastidio perchè del tutto indiziaria,
ho dovuto costruirmi una posizione equilibrata.

Ma pestare sui tasti, per me e per Tia è un hobby.
Per te tutto questo è altra cosa.

Credo che tu sia rimasto coinvolto in qualcosa cui sei estraneo.
Cosa, cercheremo di capirlo.

Circa la TUA versione, ossia ciò che tu dici e sai, ci credo.

Non sò che importanza possa avere, ma credo che in qualche modo qui dentro siano tutti dispiaciuti per te.
mW

endymion70
26-04-2012, 15:40
Se le LENR funzionano (e per funzionare io intendo fornendo una prova inconfutabile in cui ottengo anche un milliwatt, ma riproducibile, di energia in eccesso con in allegato radiazioni e/o trasmutazioni sempre misurabili) allora non c'è conferenza annullata o no che tenga.
Oltretutto oggi come oggi internet ha tecnologicamente superato molti dei media tradizionali.

Come dice spesso Tersite, che cito volentieri: "le cose che funzionano non le ferma neanche il padreterno", per cui se non è questa conferenza, sarà un'altra, o qualcosa di molto più semplice e diretto.
La dietrologia serve a poco, e in realtà alla lunga sortisce l'effetto opposto: invece di spargere sospetti sui detrattori, lo fai sui sostenitori, che possono sempre accampare scuse del genere di fronte alla prospettiva, per esempio, di esser criticati in real time su aspetti basilari del loro lavoro.

Quantum Leap
26-04-2012, 16:57
Ciao endymion70



Se le LENR funzionano [...]



ancora con questa storia?


C'eri anche tu quando, spaccando il granito al politecnico di Torino, si sono rilevate tracce di neutroni?


E poi la storia di Arata e delle repliche indipendenti.


E poi le trasmutazioni misurate da me medesimo che, se vuoi, puoi venire a controllare di persona.


E poi....


E poi mi risponderai che occorre una pubblicazione ufficiale con tanto di sistema 'peer review'.
E te ne ho mostrate.


E allora mi risponderai che 'se le LENR esistevano le avevano già inventate'.


E poi che violano la teoria attualmente accreditata.


E io ti risponderò che anche i superconduttori a mescola ceramica (ad alta temperatura) non hanno una teoria a supporto, ma nessuno salta dalla sedia quando si pubblica un lavoro che mostra i risultati sperimentali. Nessuno impedisce che si tenga un convegno in cui si parla di risultati sperimentali. Anche senza una teoria a supporto.


E invece... Arata mostra un motore Stirling alimentato da palladio caricato di deuterio gassoso... ma non conta niente, neanche se qualcuno lo replica.
Piantelli ha dei reattori costituiti da una barretta di Nichel e idrogeno che generano più calore di quanto ne consumino, ancora accese adesso mentre parliamo... ma non conta niente.
Personalmente, quello che misuro in termini di rilievi nucleari e di energia, ho smesso di scriverli e condividerli qua sopra... perché tanto non conta niente.



La dietrologia serve a poco, e in realtà alla lunga sortisce l'effetto opposto: invece di spargere sospetti sui detrattori, lo fai sui sostenitori, che possono sempre accampare scuse del genere di fronte alla prospettiva, per esempio, di esser criticati in real time su aspetti basilari del loro lavoro.


Ma cosa vai scrivendo?
Vieni in laboratorio, vieni a smontare pezzo pezzo l'esperimento, vieni a vedere e a saggiare. Vieni a criticare in real time, in differita o come ti pare. Magari fatti accompagnare da tersite3, invitato già 7 anni fa ma tardo a venire a farsi un giro, chissà perché.


In verità, ci sono dinamiche che, storicamente, si ripetono di generazione in generazione.
E nessuno impara dalla storia. O almeno i più.


Pensavo che fosse assodato che non si mette il bavaglio ad alcuno, non si mette a tacere un'idea solo perché non la si condivide, non si devono chiudere gli occhi, la bocca, le orecchie, il cervello davanti a risultati sperimentali che non si è in grado di comprendere.
Il vero scienziato si veste di umiltà, va a guardare senza preconcetti, senza pregiudizi, perché l'anomalia è (può essere) l'indizio di una scoperta importante.


Ma che te lo spiego a fare?


.

Cimpy
26-04-2012, 21:35
a proposito di quanto scritto da mW http://www.energeticambiente.it/l-e-n-r-trasmutazioni-bassa-energia/14747853-conferenza-sulle-lenr-alla-sapienza-di-roma.html#post119322279
Mi associo, anche a me dispiace che la conferenza sia stata annullata: niente di peggio per la scienza che oscurare una parte o l'altra, non fa bene a nessuna delle due e sicuramente non alla scienza.

Quantum, hai il mio rispetto.

Davvero, non vorrei dirlo io, che sono schierato dalla parte dei detrattori di un compaesano che gira tra Usa e Grecia e qui è OT, però


"le cose che funzionano non le ferma neanche il padreterno"

Vero, per carità. Tu lo sai che greci e romani (qualcuno dice anche gli egiziani, ma una "certezza" c'è solo dal 3 secolo avanti cristo o giù di lì) sapevano che la terra era rotonda?
Lo sai che da noi si dice che lo abbiamo scoperto solo intorno alla fine del 1400 (dc) ? Quando alle elementari andavo io, questo stava scritto nei libri di testo. Quelli della scienza, eh? Perchè non si poteva più nascondere di fronte alla scoperta delle Americhe (cioè dei viaggi) sennò sarebbe stata piatta anche oggi, per noi.

Certo, se funziona, prima o poi esce. Ma ad alcuni basta che esca due o trecento (o anche cinquemila) anni dopo.



La dietrologia serve a poco, e in realtà alla lunga sortisce l'effetto opposto

Usssti(ca)! Forse. Ma, come sopra, dipende da quanto è lungo quel "alla lunga". Comunque ad ambo le parti servirebbe poter enunciare, sperimentare, pubblicare, controsperimentare alla luce del sole, questo è indubbio. Il problema è che se da un lato ci stanno poteri forti, dall'altro basta un farabutto per gettare nel discredito tutta una categoria che magari non è neanche parente alla lontana di quel soggetto lì.

ps:
disclaimer
non mi pronuncio su Lenr e fusione fredda dal punto di vista scientifico, non ne ho le competenze. Me la prendo però quando le "dimostrazioni scientifiche" si fanno circensi. Il riferimento non è a nessuno dei presenti e non riguarda Piantelli, Arata e i tanti fisici e chimici seri.

endymion70
26-04-2012, 23:41
C'eri anche tu quando, spaccando il granito al politecnico di Torino, si sono rilevate tracce di neutroni?

Certo, ma l'esperimento in sè è ancora sotto esame, come la validità delle misure.
Comunque, visto che parli di Torino, il 4 maggio ci sarà a Torino un convegno dal titolo "l'atomo inesplorato", dove di mattina si parlerà di LENR (o guarda un po'), e il pomeriggio di fusione calda (nuove prospettive, iter, eccetera). Dove la vedi la censura?

Per il resto... mi sa che sei un po' in malafede con il tuo ultimo intervento. Suppongo che tu abbia scritto questo sull'onda di qualche emozione, per cui lascio correre. Però Tia l'hai abbastanza massacrato, per cui ti consiglierei di scusarti almeno con lui.

Chiarisco per l'ultima volta la mia posizione: risultati eccezionali richiedono prove eccezionali.



Vero, per carità. Tu lo sai che greci e romani (qualcuno dice anche gli egiziani, ma una "certezza" c'è solo dal 3 secolo avanti cristo o giù di lì) sapevano che la terra era rotonda?

Non solo lo sapevano (o meglio, lo ipotizzavano): la circonferenza della terra venne misurata da Eratostene valutando la differenza d'ombra tra Siene ed Assuan nel giorno del 21 giugno. Eratostene sbagliò di circa una decina di Km su 40 mila (fu anche fortunato). Certo che lo so.
E l'ho letto, se non erro, alle medie su un libro (non di testo, peraltro), intitolato "il grande libro della scienza". E nessun potere forte me l'ha impedito.
Peraltro il tuo esempio era sballato in partenza. Io parlo di cose che funzionano, tu parli di teorie (terra piatta/rotonda/ecc) che comunque non avevano nessun particolare rilievo pratico prima che la navigazione non facesse certi progressi e che pertanto potevano essere grossolanamente ignorate.

Cimpy
26-04-2012, 23:57
Peraltro il tuo esempio era sballato in partenza. Io parlo di cose che funzionano, tu parli di teorie (terra piatta/rotonda/ecc) che comunque non avevano nessun particolare rilievo pratico prima che la navigazione non facesse certi progressi e che pertanto potevano essere grossolanamente ignorate.
Non sono d'accordo. Ben prima della fine del 1400 si potevano raggiungere le Americhe. La cosa non sarebbe stata indifferente, come non indifferente sarebbe stato l'uso del cannocchiale prima di Galileo (che non l'ha davvero scoperto, ma solo importato, pare). Anche l'attribuire o meno un'anima alle donne (per dire) poteva sembare una questione teorica fino a non molto tempo fa, eppure le conseguenze pratiche nella vota quotidiana non erano da poco.
L'oscurantismo non è solo quello che riguarda strettamente la fisica, e i miei esempi in tutt'altri campi dimostrano l'esistenza di una costante nella nostra razza: chi sta sopra fa di tutto per rimanerci, anche a costo di negare un'eventuale evidenza, ma in questo è aiutato da una naturale tendenza a rimanere all'interno dei binari sicuri del "noto" che più o meno tutti (i "normali") hanno. Per fortuna a questo si affianca anche una capacità di adattamento sorprendentemente rapida, che fa sì che una volta che la novità è arrivata a portata di mano, (quasi) tutti l'accettiamo con incredibile rapidità. Nonchè, nel bene e nel male, l'esistenza di persone che escono dai binari del "normale". Ma non puoi negare che una resistenza al nuovo esista davvero. Non so per te, ma per me anche l'elettrone è un atto di fede, solo che -stranamente- non mi pare tale. Potere delle lampadine?...



ps: se sei del 70 sei più giovane di me. Quando eri alle medie io ero alle superiori. Quando ero alle elementari, ancora non sapevi leggere (solo per dire che il libro che hai letto forse non era stato scritto nel 1970, e allora i libri erano altri, l'atomo era rappresenato sul modello del sistema solare, le pile a zinco e carbone erano il top della tecnologia, e con 5 lire compravi un gelato...)

ps 2:
Sono il primo a volere prove rigorose, sia ben chiaro, ma ho da fidarmi di voialtri esperti (e non solo per questioni atomiche o subatomiche), per cui sono favorevole ad una buona dose di imparzialità. Poi sono dietro di voi, con la mazza da baseball, che se mi accorgo che qualcuno bara...
Però un conto è "mettere alla prova le prove" (o anche solo volere prove ripetibili e non filmati su youtube) , un conto è pensare che le teorie attuali siano complete e spiegino tutto.

tersite3
27-04-2012, 07:29
Magari fatti accompagnare da tersite3, invitato già 7 anni fa ma tardo a venire a farsi un giro, chissà perché.

Una volta per vedere miracoli si facevano pellegrinaggi nei santuari ora si fanno visite nei garages dei bricoleur.
Mai fatto nè uno nè l'altro.
Come già ti dissi a suo tempo: la vita è troppo breve per aver tempo di correre dietro a tutte le illusioni.
Magari questa è un pelino più fondata che le molte altre; se fossi andato in visita al tuo laboratorio 7 anni fa cosa avrei aggiunto alle mie conoscenze?
Ti ricordo che la pila atomica di Chicago raggiunse la criticità nel dicembre del 1942, neanche tre anni dopo, purtroppo, c'era la bomba.
Chissà perchè? Forse perchè funzionava.

Ciao Tersite

Quantum Leap
27-04-2012, 07:57
Ehilà tersite,



Ti ricordo che la pila atomica di Chicago raggiunse la criticità nel dicembre del 1942, neanche tre anni dopo, purtroppo, c'era la bomba.
Chissà perchè? Forse perchè funzionava.


O forse perché seppur lavoravano in un semi-interrato, avevano camionate di danaro in dollari sonanti.
Però anche questa cosa te l'avevo già detta rispondendo alla stessa domanda che già mi avevi posto.

In 7 anni può anche capitare di finire in un loop.

Per tornare in topic: la conferenza sulle LENR di ieri, nel contesto universitario della Sapienza, è stata annullata perché le reazioni nucleari a debole energia sono un argomento che, per molti motivi, non "s'ha da studiare".

Non perché le misure siano sbagliate (il MIT ha dovuto sbagliarle di proposito per 'dimostrare' che non ci fossero evidenze... il MIT. La Nasa ha tenuti nascosti per anni i suoi risultati relativi a repliche indipendenti proprie e se i risultati sono usciti, è stato per una 'leak', non per volontà).
Non perché gli esperimenti siano condotti male (vedi i vari Arata, Piantelli, e tutti quelli già citati).
Non perché i risultati manchino (non cito fonti perché farei collassare il post)
Non perché manchi la riproducibilità (almeno di alcune evidenze).

Manca lo step dal 'cimento' alla 'macchina'. Il passo che separa la galena dal diodo. Che separa l'olio bituminoso dalla benzina. La sabbia dal vetro. L'ausonio e l'esperio dalla centrale a uranio.

Per fare questo passo occorre, oltre alla competenza, alla passione, alla dedizione e alla curiosità, anche una dose importante o di soldi o di tempo (meglio se tutte e due insieme).
Non servono invece operazioni censoree, chiusura 'forzata' di bocche e cervelli, stupidità e cattiveria.
Procedere con questi 'freni a mano' rende ancora più difficile il cammino già difficile di per sé.

Ma queste sono divagazioni.
Il fatto è uno solo: si voleva parlare di un argomento scientifico 'scomodo' e piuttosto che accettare il dibattito, piuttosto che discutere, piuttosto che porre la questione su un principio superiore di reciproco ascolto e reciproca tolleranza, si è agito annullando.

E questo NON si fa.

-

milliwatt
27-04-2012, 09:05
Scusami QL,
non ho documenti e parlo a braccio, con ciò che mi riguarda.
Una delle più importanti pubblicazioni sui plasmi di sempre (l'Holstein del 1948) è uscita dai laboratori Philips della Pennsylvania, non da un'ente di ricerca statale.
All'estero, la ricerca la fanno i privati, e non fanno solo ricerca applicata, ma anche ricerca in quei campi che potranno dare risultati solo tra molti anni. Penso di non sbagliare se ti dico che le multinazionali dispongono di scienziati come te, PAGATI per vincere la resistenza al cambiamento. Basta far soldi.
Chiunque vorrebbe avere in tasca l'arma segreta per quando il petrolio costerà troppo e il carbone inquinerà troppo.
La Toyota avrebbe investito chi dice 20 chi dice 40 milioni di dollari su F&P.
Tu cosa avresti fatto con quella cifra?
Io penso che questa storia dei fondi per la ricerca sia una cosa molto molto italiana.
All'estero, con evidenze straordinarie, i soldi li cacciano, e se non è lo Stato è qualcun altro.
Ho parlato un po' a braccio, lo sò.

La verità è che le LENR a me sembrano un gran casino, dove le evidenze si sprecano però insomma,
le teorie si sprecano però insomma.

Io fossi in te farei una scelta, anche dolorosa.

Lascierei perdere n-1 evidenze e mi concentrerei su una sola, e mollerei tutti questi "collezionisti" di evidenze parziali.
Non distrarti.
Cerca di arrivare in fondo, ma in fondo davvero, ad un fenomeno ed uno solo, anche a costo di non arrivarci mai, e non consolarti con i neutroni di Carpinteri se oggi non hai trasmutato come volevi.

Tra l'altro, anche sulle prove di Carpinteri e sulle sue teorie ci sarebbe molto da dire, ma credo che tu abbia già letto in giro.

Circa la tua versione dei fatti, io non ho alcun dubbio sul fatto che tu abbia riferito correttamente ciò che ti è stato detto da Srivastava.
Ma devo ancora definire il quadro dei rapporti tra Srivastava e INFN.
Purtroppo non ho comunicazioni ufficiali ne dell'uno ne dell'altro.
Da ciò che ho visto scritto su 22Passi, sembra che:
Un carteggio che doveva rimanere segreto sia stato inviato ai vertici dell'INFN, mossa scorrettisima, e questo abbia generato tutto.
Visto che si parla pubblicamente di questo carteggio, e si dice di tutto, tanto vale farlo saltar fuori tutto.
per quanto riguarda la parte di G., esso è disponibile in rete.
Manca la parte di S.
Tu dici che mi diverto a fare l'investigatore.
Ma mi darai atto che questo processo non l'ho inventato io.

Quindi ti chiedo per piacere, di intercedere presso Srivastava perchè dia il permesso di pubblicare la sua parte del carteggio. Io a questa evidenza voglio arrivarci in fondo.

ciao e grazie per l'attenzione.

endymion70
27-04-2012, 10:49
Non sono d'accordo. Ben prima della fine del 1400 si potevano raggiungere le Americhe.



Lo hanno fatto in effetti.. i vichinghi 500 anni prima di colombo. Senza sapere che la terra era piatta, rotonda, sferica.
Quello che "funzionava", in quel caso, erano le navi.


Non so per te, ma per me anche l'elettrone è un atto di fede, solo che -stranamente- non mi pare tale. Potere delle lampadine?...

Beh no di certo, visto che sono state inventate (anche qui) PRIMA della scoperta dell'elettrone. E non da Edison, ma da Cruto, italiano, di PIossasco (TO).





ps: se sei del 70 sei più giovane di me. Quando eri alle medie io ero alle superiori. Quando ero alle elementari, ancora non sapevi leggere (solo per dire che il libro che hai letto forse non era stato scritto nel 1970, e allora i libri erano altri, l'atomo era rappresenato sul modello del sistema solare, le pile a zinco e carbone erano il top della tecnologia, e con 5 lire compravi un gelato...)

C'erano altri libri.


Però un conto è "mettere alla prova le prove" (o anche solo volere prove ripetibili e non filmati su youtube) , un conto è pensare che le teorie attuali siano complete e spiegino tutto.
Ma chi è che mai potrebbe sostenere che le teorie attuali siano complete e spieghino tutto? Nessuno sano di mente.
PERO' questo non vuol dire che la prima cosa da fare, una volta constatato un fenomeno (e per fenomeno intendo un evento riproducibile e documentabile), tentare di spiegarlo con lo spiegabile e poi passare alla fringe science... e tra le spiegazioni c'è anche l'errore di misura: vedi CERN.

Però PRIMA occorre il fenomeno.

barnumxp
27-04-2012, 13:42
Visto dall'esterno sembra più un attacco ad personam che un atto censorio: si vieta qualcosa per 'punire' qualcuno che ci è sgradito per un motivo qualsiasi, non per le cose che dice... Tipico dei centri di potere, ahimè! non solo italiani.
Episodio spiacevole e deprecabile ma non vedo complotti contro la FF: chi voleva e vuole può fare ricerca in questo campo, lamentando senz'altro scarsità di risorse e di interesse ma direi che è una cosa quasi normale per il nostro paese. La fisica delle alte energie ha visto notevoli contributi da parte di scienziati italiani che, in mancanza d'altro, si sono "arrangiati" con il più grande laboratorio esistente: l'universo stesso. Considerato - poi - che si tratta di esperimenti veramente a basso costo direi che 25 anni di "anomalie" siano un'anomalia in se: a quell'età ci si aspetta qualcosa di più.
In tutti i casi, certi episodi non dovrebbero mai avvenire. Questo a prescindere.
Buona serata

Armando de Para
27-04-2012, 14:02
Ho letto a spizzichi e rispondo nello stesso modo.
@mW
Il documento di Giancarlo de Marchis (facciamo i nomi e cognomi visto che Mattia Rizzi si permette di citarmi in questo modo), il carteggio delle sue email inviate non è pubblico, è pubblica solo la traduzione dall'inglese all'italiano (che ha fatto lui stesso), senza data d'invio, senza nulla che indichi che quelle email riportate siano in forma originale, visto che sei un indagatore sarai d'accordo nel voler pretendere le mail originali anche perché sappiamo molto bene come certi passaggi di traduzione possano essere leggermente edulcorati.

In merito a quanto ho riportato sul blog di 22passi è una risposta che ho ricevuto in forma riservata, ma è la stessa risposta che viene data a tutti quelli che hanno dei contatti diretti con i vertici dell'INFN, attenzione, non è la risposta che hanno ricevuto Celani e Srivastava, ho letto solo una parte della mail ufficiale, ma chi ha avuto modo di leggerla integralmente sostiene che non viene data come versione quanto ho invece riportato.

Per quanto mi riguarda prendo atto della risposta ufficiosa che ho ricevuto, mi adeguo e mi muovo in funzione di questo.
Farò tutto quanto è in mio potere e ritengo necessario affinché il seminario venga riproposto definendo una nuova data.
Questo è quanto ritengo utile e necessario fare, senza tante polemiche e dietrologie.

Un altro discorso è il comportamento dell'ing. Giancarlo de Marchis, deplorevole e assolutamente scorretto, su questo comportamento possiamo certamente fare dietrologia, discutere all'infinito se questo ha influito o meno nella decisione di annullare il seminario, ma che cosa ci guadagnamo e soprattutto cambiamo lo stato delle cose?
Certamente non in questo modo.
No, la verità purtroppo non la sapremo mai, prendiamone atto e attiviamoci affinché situazioni di questo tipo non debbano più avvenire.

In fin dei conti sono contento che sia accaduto questo, perché è nelle avversità che si riconoscono i nuovi amici, si stringono alleanze più forti e si consolidano le vecchie amicizie.
In definitiva se anche ci fosse stato un complotto il risultato finale sarà che hanno sbagliato totalmente la strategia, un autogol!!!

In merito al convegno del PoliTo, rispondo sempre a te mW, non hai la più pallida idea di che cosa si cela dietro e quali interessi stanno muovendo le fila; politici, economici, scientifici e questo avvalora quanto sostiene Quantum in termini generali.



la conferenza poteva mettersi male.

Ops, l'ho letta solo ora altrimenti ti avrei citato anche nel precedente.

Intendi dire che se il seminario si fosse tenuto, il Giancarlo de Marchis, che ha dichiarato di voler partecipare per presentare al pubblico presente il carteggio tra lui e Shrivastava, si sarebbero messi le mani addosso?
Si sarebbero picchiati, sparati, accoltellati?

Io penso di no, ma penso anche che il sig. Giancarlo de Marchis abbia perso molti punti, ma tanti...assieme ovviamente a chi lo sostiene.

milliwatt
27-04-2012, 16:16
Il documento di Giancarlo de Marchis ... il carteggio delle sue email inviate non è pubblico, è pubblica solo la traduzione dall'inglese all'italiano (che ha fatto lui stesso), senza data d'invio, senza nulla che indichi che quelle email riportate siano in forma originale

Questo non è vero.
La stampa pdf delle email in inglese è pubblica dal 24/4.
http://dl.dropbox.com/u/66642475/Srivastava.rar

Di più non sò.
In sintesi: fate parlare Srivastava, lasciate perdere De Marchis, nemmeno sò perchè lo nominate.
Al limite fate il nome di chi, davvero, ha pronunciato la parola NO.
Se per vari motivi ( magari comprensibilissimi) non si vuole pronunciare tale nome, è inutile sfogarsi su qualcun'altro.

Cimpy
27-04-2012, 17:21
Lo hanno fatto in effetti.. i vichinghi 500 anni prima di colombo. Senza sapere che la terra era piatta, rotonda, sferica.
Quello che "funzionava", in quel caso, erano le navi.

Ma certo. Anche la fame ha aiutato, come pure una religione che premiava i guerrieri forti e valorosi che si immolavano per i loro capi.




Beh no di certo, visto che sono state inventate (anche qui) PRIMA della scoperta dell'elettrone. E non da Edison, ma da Cruto, italiano, di PIossasco (TO).

Lo so che non sono le lampadine (almeno nel mio caso). Era una battuta per dire che a volte (oppure diciamo: almeno per me, ok?) il fatto di riuscire ad avere per le mani qualcosa di concreto non basta per capire anche cosa effettivamente ci stia dietro.


C'erano altri libri.

Sicuro. Uno in particolare parlava di sordi che non vogliono sentire


Ma chi è che mai potrebbe sostenere che le teorie attuali siano complete e spieghino tutto? Nessuno sano di mente.


Concordo


PERO' questo non vuol dire che la prima cosa da fare, una volta constatato un fenomeno (e per fenomeno intendo un evento riproducibile e documentabile), tentare di spiegarlo con lo spiegabile e poi passare alla fringe science... e tra le spiegazioni c'è anche l'errore di misura: vedi CERN.

Concordo. In effetti da incompetente quale sono mi pare che il problema principale con la FF sia proprio l' affidabilità delle misure. Però questo non vuol dire che -se non fai la prova tu - la misura è comunque sbagliata - chiarisco: signor Tersite, le spiacerebbe incontrasi col signor Quantum Leap (magari proprio a casa di Tersite) e fare un piccolo esperimento facendosi dare solo le istruzioni di setup da Quantum? Poi accetto anche di essere picchiato con un bastone. E batate che io sto dal lato degli scettici fino a prova contraria (che nel mio caso ha da essere un prodotto utilizzabile...).



Però PRIMA occorre il fenomeno.

Va bene, qui io non posso proprio dire nulla, salvo notare due cose:

alcuni dicono che il fenomeno c'è, e potrebbero aver preso lucciole per lanterne.
Quelli che dicono che non c'è, però, hanno verificato di persona?

Secondo me in questo modo dimostrare qualcosa (sia in un senso che nell'altro) diventa quantomeno un po' difficile.

Armando de Para
27-04-2012, 17:39
Questo non è vero.
La stampa pdf delle email in inglese è pubblica dal 24/4.
http://dl.dropbox.com/u/66642475/Srivastava.rar

Di più non sò.



<cite class="fn">Giancarlo</cite> scrive: aprile 23, 2012 alle 10:29 am (http://fusionefredda.wordpress.com/2012/04/14/storia/#comment-5540)

.............. Solo che il seminario è sparito; ora chiamo Brunello per avere maggiori informazioni e vi faccio sapere.




Grazie, non sapevo di questo link, ora sarebbe utile al fine dell'indagine vedere le mail che Giancarlo de Marchis ha inviato agli "alti vertici dell'INFN", non trovi che sia indispensabile?

Dimenticavo, il nome di chi ha pronunciato la parola NO, così evitiamo di scrivere sempre citando le parole scritte da Giancarlo de Marchis, "gli alti vertici dell'INFN", ecco un elenco:

Prof. Giancarlo Ruocco
Direttore Dipartimento di Fisica
Università La Sapienza


Prof.ssa Marcella Diemoz
Direttore Sezione INFN
Università La Sapienza


Prof. Brunello Tirozzi
???
Università La Sapienza


Prof. Fabio Ferrarotto
???
Università La Sapienza


e p.c.


Prof. Luigi Frati
Magnifico Rettore Università La Sapienza


Prof. Fernando Ferroni
Presidente INFN

endymion70
27-04-2012, 18:04
Lo so che non sono le lampadine (almeno nel mio caso). Era una battuta per dire che a volte (oppure diciamo: almeno per me, ok?) il fatto di riuscire ad avere per le mani qualcosa di concreto non basta per capire anche cosa effettivamente ci stia dietro.

Ma BASTA per far sì che questo qualcosa si usi e si diffonda. Capito adesso? Le lampadine sono state usate per decenni prima di sapere cos'era l'elettrone.
E, visto che siamo in argomento, la corrente alternata si è diffusa comunque nonostante l'ostracismo tecnico e politico di Edison verso Tesla. Alla fine le cose che funzionano, come ripeto, non le ferma nessuno.



Sicuro. Uno in particolare parlava di sordi che non vogliono sentire

Ecco... vedi sopra.



alcuni dicono che il fenomeno c'è, e potrebbero aver preso lucciole per lanterne.
Quelli che dicono che non c'è, però, hanno verificato di persona?

Secondo me in questo modo dimostrare qualcosa (sia in un senso che nell'altro) diventa quantomeno un po' difficile.
Lo diventa ancora di più se ognuno deve andare a "verificare di persona" per capire se un fenomeno non c'è. Mi sembra il minimo che chi ci propone un fenomeno nuovo o presunto tale lo faccia con opportuna sicurezza.
Dopo vent'anni di e pussa di ricerche mi pare difficile che si possa ancora accettare che un'intera classe di fenomeni siano ad oggi ancora non chiariti non dico dal punto di vista teorico, ma nella loro descrizione qualitativa. Eppure questa è la situazione.
Io sono aperto a qualunque novità, ma ho un filtro molto rigido sulla "qualità" di queste novità. E sulla loro consistenza. Finora ci sono pochissime cose che mi convincono, tante chiacchere, tante presentazioni, ma niente di funzionante.

Armando de Para
27-04-2012, 18:11
lasciate perdere De Marchis, nemmeno sò perchè lo nominate.


Forse non colgo il senso della domanda, mi sembra retorica comunque provo a rispondere con una risposta retorica:


2) <cite class="fn">Giancarlo</cite> scrive: aprile 24, 2012 alle 11:01 am (http://fusionefredda.wordpress.com/2012/04/14/storia/#comment-5562)
Dopo l’annullamento del seminario si è scatenata su 22passi ....
2) Non ostante ciò che dice Daniele io non ho mai pubblicato le lettere del Prof. Srivastava in alcun posto. Le ho invece portate a conoscenza dei vertici locali e nazionali dell’INFN pretendendo scuse ufficiali dall’Ente, visti gli insulti scientifici (di questo si tratta) contenuti e visto che la mia prima lettera era indirizzata al Prof. c/o l’INFN. Le scuse mi sono pervenute ed in seguito anche dal Prof. Srivastava, cosa di cui ho dato conto pubblicamente avendo dichiarato che per me la questione finiva lì rimanendo invece aperto l’aspetto scientifico, cui ad oggi non ho ricevuto risposta per la parte riguardante gli exploding wires.

p.s. Cimpy ed Endy, interessante la vostra discussione, ma la potete spostare altrove?
Grazie

milliwatt
27-04-2012, 18:23
@QL
Per piacere, servono le emails di Srivastava.
Ora, se qualcuno vuole giudicare le emails in inglese di G. può farlo.
Tra l'altro, tu puoi farlo nel merito e sarebbe cosa graditissima.
Ho riportato il link per dovere di completezza.
Comunque, se ritieni di non avere nulla da dire, taccio anche io.
ciao.

endymion70
27-04-2012, 20:10
p.s. Cimpy ed Endy, interessante la vostra discussione, ma la potete spostare altrove?
Grazie

Sono richieste che fanno i moderatori. QL è un moderatore, l'argomento l'ha in parte scatenato lui, tu non sei un moderatore, e quindi... in ogni caso per me è già chiusa.

PS. Il chiacchericcio è divertente, ma è solo offtopic quanto il resto. Le piccole beghe personali di potere non fermeranno di certo l'invenzione del secolo... oppure no? Alle volte mi sa che sono molto più ottimista di tanti altri.

Armando de Para
27-04-2012, 20:32
PS. Il chiacchericcio è divertente, ma è solo offtopic quanto il resto. Le piccole beghe personali di potere non fermeranno di certo l'invenzione del secolo... oppure no? Alle volte mi sa che sono molto più ottimista di tanti altri.

Beh il chiacchericcio è in 3D, le beghe personali sono state riportate in modo sbagliato a chi non doveva entrare nel merito, il fatto in se poteva anche non essere importante, ma visto che in seguito un seminario è stato annullato va da se lasciare spazio a libere interpretazioni.
Il tema in questione è il seminario e tutte le persone che in qualche modo sono coinvolte o si sono autocoinvolte, poi chiaramente il seminario è stato annullato a causa della possibile scarsa presenza di pubblico, di certo il Celani e Srivastava e de Marchis con le sue domande, legittime e precise, ci sarebbero stati, come il sottoscritto assieme al buon Duper per registrare il tutto, non avremmo avuto un pubblico dal vivo, ma di certo si sarebbe discusso nei forum e nei blog per molto tempo.

Endy, so che sei interessato a questo argomento con buon senso e spirito costruttivo a volte però ti soffermi solo sulla superficie, non fraintendere, è solo un invito a diventare parte attiva oltre che critica.

Cimpy
27-04-2012, 20:45
p.s. Cimpy ed Endy, interessante la vostra discussione, ma la potete spostare altrove?
Grazie


No, per un motivo sempice: la discussione tra me e EndyMion70 tocca proprio uno dei cardini di quel che si discute qui, per cui me lo deve dire Quantum Leap che mi devo spostare altrove, oppure EndyMion70 può dirmi che ne ha abbastanza (nel senso che l'ho annoiato a sufficienza, non che l'ho convinto di qualcosa).

Anzi, sperando che si possa continuare su toni accettabili come quelli tenuti finora, avrei qualcosa da dire non solo ad EndyMion70 ma a chi ci legge qui:

Ma BASTA per far sì che questo qualcosa si usi e si diffonda.
Certo. Però guardiamo un attimo quel che si sa, per esempio, della lampadina:
"
Con l'autorizzazione del professorAndrea Naccari (http://it.wikipedia.org/wiki/Andrea_Naccari) sperimentò nel 1880 (http://it.wikipedia.org/wiki/1880) la sua invenzione nel laboratorio di fisica dell'Università di Torino (http://it.wikipedia.org/wiki/Università_di_Torino). Raggiunse l'obiettivo di produrre una lampadina funzionante il 4 marzo 1880, cinque mesi dopo Edison, cui è riconosciuta l'invenzione della lampada ad incandescenza, sebbene allo scienziato statunitense occorreranno poi altri otto anni per ottenere un prodotto commercialmente valido.
"
Otto anni per ottenere un prodotto commercialmente valido...e parliamo di una lampadina, non di reazioni nucleari.


Lo diventa ancora di più se ognuno deve andare a "verificare di persona" per capire se un fenomeno non c'è. Mi sembra il minimo che chi ci propone un fenomeno nuovo o presunto tale lo faccia con opportuna sicurezza.

aspetta, ricordamelo tu: come funziona il metodo scientifico? Tieni conto che nell'invito a Quantum Leap e a Tersite, io non ho pregato il secondo di andare dal primo, ma di incontrasi con lui (magari nel laboratorio del secondo) per fare un esperimento con le sue (del secondo) mani con l'unica richiesta di seguire le indicazioni del primo. O dici che se così non esce qualcosa, Quantum non si convicerebbe (o viceversa, se esce qualcosa, Tersite negherebbe)?

Poi io concordo con te in questo:


Dopo vent'anni di e pussa ("e passa", suppongo) di ricerche mi pare difficile che si possa ancora accettare che un'intera classe di fenomeni siano ad oggi ancora non chiariti non dico dal punto di vista teorico, ma nella loro descrizione qualitativa.

Ecco questo non piace neanche a me, però è proprio il fatto di non confrontarsi con esperimenti e controesperimenti l'uno "in casa" dell'altro a prestare il fianco a critiche di tipo "oscurantista" - pensaci un attimo: se con una (piccola!) serie di esperimenti fatta come si deve davati a Quantum Leap e "colleghi di vedute" tu dimostrassi l'inesistenza di quel che lui asserisce di trovare, non pensi che la questione si sarebbe chiusa molto prima? E se la serie avesse evidenziato qualcosa, forse saresti quantomeno possibilista.

Ti dirò di più: da ignorante quale sono dopo 10 anni senza risultati avrei tolto ogni finanziamento (e -cattivo come sono - anche la catterda) ad un illustre professore che dichiara che sono 20 anni che fa ricerca in quel settore. Però, come ti dicevo, sono incompetente circa le difficoltà di quei tipi di esperimento e accetto che la mia misura del tempo sia abbondantemente inadeguata.
Ma se - perdonate la deviazione, lo so anch'io che qui è come parlare di psiche o di anima - si potesse ad esempio mettere il famoso (e fumoso) E-Cat in una stanza da noi scelta, visto che quel personaggio che lo propina sostiene che dovrebbe restare acceso dei mesi con sole due ore di carica, si farebbe davvero presto (comunque ci si metterebbe meno del novembre 2013) a capire se funziona ovvero a smascherare un imbroglio.
Insomma, non c'è come accettare la sfida (ovvero che uno che davvero non ci crede, ma preparato in materia e onesto intellettualmente accetti di fare una prova secondo le istruzioni di chi dice che il fenomeno c'è. Non è questa la famosa replicabilità scientifica?) per dirimere davvero la questione. E bada che io di natura in assenza di certezze sto con gli scettici.



Finora ci sono pochissime cose che mi convincono, tante chiacchere, tante presentazioni, ma niente di funzionante.
Concordo sulle chiacchiere e sulle presentazioni. Sul niente di funzionante non mi esprimo: manca proprio che un Tersite, un Endymion70, un milliWatt o persino quel discolo di Tia86 provino a produrre delle prove contro usando i metodi di un Quantum Leap, di un Piantelli o di un Arata.

BesselKn
27-04-2012, 21:06
le trasmutazioni misurate da me medesimo che, se vuoi, puoi venire a controllare di persona.
Se fosse solo per le trasmutazioni, non vedo dove starebbe lo stupore: basta il fusor. Noto da fine anni '60, molto casereccio e costruibile in garage.

Ma dalle trasmutazioni all'eccesso di energia, ce ne passa...


produrre delle prove contro usando i metodi di un Quantum Leap, di un Piantelli o di un Arata.
Ci vorrebbe anche una buona dose di statistica, perché - per esempio - di analisi dei dati, analisi degli errori e design of experiments ne ho visti ben pochi...

Cimpy
27-04-2012, 21:27
Ci vorrebbe anche una buona dose di statistica, perché - per esempio - di analisi dei dati, analisi degli errori e design of experiments ne ho visti ben pochi...
E questo è proprio un aspetto del problema che sottolineo: dove sono gli sperimentatori agguerriti? dove sono i controesperimenti? Qualcuno ha provato a stilare un protocollo sperimentale? E' vero -ad esempio - che servono 20 milioni di euro per provare qualcosa in un senso o nell'altro? A quali misure è necessario applicare analisi statistiche, e di che tipo devono essere?...
E la risposta a queste (ed altre) domande non dovrebbe venire solo da una parte, ma da entrambe.

milliwatt
27-04-2012, 21:28
ciao CIMPY,
"andare a casa di qualcuno" a vedere cosa fà, può essere utile.
Ma è anche vero che non si può passare la vita andando a casa di questo o di quell'altro o di chiunque faccia dei claims di anomalie.
Ancora di più, non si può passare la vita a produrre esperimenti che dimostrano che una tesi è errata. Non che sia sbagliato, semplicemente non c'è tempo.
Io penso che sia necessario fornire "la ricetta" precisa precisa di quello che si è fatto, perchè ognuno possa ripetere l'esperimento.
Forse qualcuno sarà incapace o in malafede e cercherà addirittura di fallire a replicare, ma tutti?
mW

Camillo
27-04-2012, 21:30
Scritto da Besselkn

Ci vorrebbe anche una buona dose di statistica, perché - per esempio - di analisi dei dati, analisi degli errori edesign of experiments ne ho visti ben pochi...
Se parliamo di LENR c'è moltissimo materiale, la questione è che NON basta che ci sia, occorre anche prenderne atto con atteggiamento privo di pregiudizi.
La realtà vissuta, almeno la mia, (ma siamo in molti a dirlo) è che se tu parli di FF nell'ambito universitario c'è un MURO. NON c'è discussione ma tanta, tanta ignoranza; ignoranza intesa non come incapacità dei ricercatori che in genere sono competenti ma come mancanza di informazioni su di un argomento il LENR che NON è inquadrabile nel conosciuto, è nuovo. Per comprenderlo occorre prendere atto delle nuove esperienze, ed è qui che mancano.

Infine va detto che non tutti si comportano in modo così sprovveduto come nel caso della Sapienza.
Vi ricordo che Celani è finanziato dall'INFN il Placet è partito da Padova (anche).

Io non vedo niente,.... non vedo niente... continuava a ripetere un ricercatore, infine passò di li un saggio che, valutata la situazione gli regalò UN PAIO DI OCCHIALI.

Gdmster
27-04-2012, 21:49
@Armando De Para
Il Prof. Brunello Tirozzi è ordinario di fisica matematica alla Sapienza nonché valente musicista. Era l'organizzatore, per cui non credo gli si possa imputare di far parte del nostro complotto mondiale per bloccare il seminario. Anzi credo si sia innervosito non poco per la cancellazione. A parte questa tua piccola imprecisione confermo tutto quello da me detto e pubblicato. Io ho scritto ai vertici dell'INFN in quanto il Prof. Srivastava firma i suoi lavori e si è presentato al CERN con questa affiliazione. Quando il Prof. Srivastava mi ha offerto le sue scuse ho di nuovo scritto dicendo che per me la questione era chiusa. Non ho chiesto la testa di nessuno, anzi avevo spostato un impegno importante per essere presente. Quanto alla possibilità di venire alle mani col Prof. Srivastava la escluderei, saremmo due vecchietti patetici, e non sono solito girare con la guardia del corpo, non lo farei neppure se potessi permettermela.

Armando de Para
27-04-2012, 23:16
....basta il fusor. Noto da fine anni '60....
Ma dalle trasmutazioni all'eccesso di energia, ce ne passa...


Ecco grazie, io ci provo a restare in tema, siete dei disgraziati. :cry:

In merito alle trasmutazioni, nessuno ancora oggi ha accettato questa evidenza nota dagli anni 60 per quanto riguarda il FUSOR, nota da quando esiste l'alchimia per quanto mi riguarda, dura da mandare giù eh?

Cimpy, Naccari eh?
Vedo che ti piace la storia, quindi oltre a conoscere Leonardo da Vinci conoscerai di certo anche un certo Conrad Hass, e dopo di lui Johann Schmidlap e per finire Kazimierz Siemienowicz, dal 1500 in poi i veri inventori del razzo a multistadio, altro che Von Brown!!!
2323823239
Ma se andiamo più indietro abbiamo Erone con la prima macchina a vapore l'Eolìpila, circa 1900 e rotti anni fa, alla faccia della rivoluzione industriale dell'800...
23240

Ma abbiamo scoperte ancora più sconcertanti 12.000 anni fa, 140.000 anni fa e 250.000 anni fa...solo che i nomi non sono noti.

p.s. Carino ;-)

http://video.qip.ru/video/view/?id=v2015958c726

Armando de Para
27-04-2012, 23:28
Io ho scritto ai vertici dell'INFN in quanto il Prof. Srivastava firma i suoi lavori e si è presentato al CERN con questa affiliazione.

Potresti eliminare ogni dubbio riportando quello che gli alti vertici ti hanno risposto, se ti hanno risposto.
Come ho già scritto, personalmente accetto la risposta ufficiosa che ho ricevuto e passo avanti.
Come ho già scritto su 22 passi e lo ripeto anche qui, visto l'accaduto e visto che ti dispiace, potresti impegnarti affinché si organizzi il prima possibile un'altro seminario, magari a questo punto lo allarghiamo un po visto che avremo il tempo per organizzarlo in modo più consono in un giorno non festivo.

p.s. grazie per il genio, ma purtroppo come mi dice sempre Fabio sono solo intelligente. :cry:

Cimpy
28-04-2012, 00:12
p.s. Carino ;-)

http://video.qip.ru/video/view/?id=v2015958c726

Carino è carino. Peccato che se provi, scopri che non ne funziona uno. Insomma, il video è simpatico, ma è un tarocco. E decisamente non fa bene alla scienza, specie in una discussione dove è in dubbio l'esistenza stessa di un fenomeno.

Ricordo Erone, anche se la sua eolipila poco -non mi aveva affascinato-; ricordavo meglio lo studio della macchina a vapore che apriva le porte dei templi;

ma per Conrad Hass, Johann Schmidlap e Kazimierz Siemienowicz, non ne conoscevo uno (o, se li ho mai incontrati in qualche libro, me li sono dimenticati).

In realtà non capisco bene perchè li citi qui: cosa vorresti sottolineare? Che certe idee trovano una vera realizzazione pratica anche secoli dopo? Ma qui siamo nell'esempio opposto (se non ho preso fischi per fiaschi) : c'è chi ha realizzato qualcosa che pare generi energia e non sa bene come spiegare la cosa se non ipotizzando una fusione (non me ne vogliano i sostenitori: immagino che per loro sia una certezza. Non me ne vogliano nenanche i detrattori, so che per loro pure l'emissione dell'energia è fortemente dubbia).

Quindi quegli esempi, per dire cosa? Non pretenderai che noialtri si aspetti 200 anni per una realizzazione pratica da fusione fredda, dico bene?

ps:
ominazione - a meno che tu non ti riferissi anche all'homo erectus o a quello di neandertal, forse sei andato un po' troppo indietro nel tempo. E' vero che tutte le date sono approssimative, ma l'ultima stima "ufficiale" che sapevo ci dava per domimanti tra i 50 mila e i 200 mila anni fa (quando probabilmente abbiamo iniziato a sterminare i neandertal). Poi per carità: niente vieta che i cugini scomparsi (i neandertal) abbiano ben inventato qualcosa prima di noi (dalla stampella alla lancia, per esempio). Si sono estinti, però.

Armando de Para
28-04-2012, 01:17
Carino è carino. Peccato che se provi, scopri che non ne funziona uno. Insomma, il video è simpatico, ma è un tarocco. E decisamente non fa bene alla scienza, specie in una discussione dove è in dubbio l'esistenza stessa di un fenomeno.

Che dogmatica certezza, hai provato anche tu?
Tra tutti i cazzabubboli nel video, neppure uno ti è sembrato vero, non pretendo che li hai provati tutti, ma almeno uno non ti è sembrato assolutamente normale?
Mentre tu affermi dogmaticamente che neppure uno può funzionare non ti accorgi che almeno uno funziona senza il bisogno di provarlo (e la fisica che conosci lo spiega benissimo), immagino che hai guardato con sufficienza e una buona dose di distrazione, magari a causa del primo cazzabubbolo che ha prodotto in te subito un pre-concetto..
Riguarda con attenzione :clapping:

E' un primo esempio di come vanno da sempre certe cose, certezze, certezze, solo certezze..anche questo non fa bene alla scienza.



Ricordo Erone, anche se la sua eolipila poco -non mi aveva affascinato-; ricordavo meglio lo studio della macchina a vapore che apriva le porte dei templi;
ma per Conrad Hass, Johann Schmidlap e Kazimierz Siemienowicz, non ne conoscevo uno (o, se li ho mai incontrati in qualche libro, me li sono dimenticati)..........
....In realtà non capisco bene perchè li citi qui: cosa vorresti sottolineare? Che certe idee trovano una vera realizzazione pratica anche secoli dopo?

Ti rispondo citando una tua frase:



Certo, se funziona, prima o poi esce. Ma ad alcuni basta che esca due o trecento (o anche cinquemila) anni dopo.

Infatti come ti ha scritto Endy:



Peraltro il tuo esempio era sballato in partenza. Io parlo di cose che funzionano, tu parli di teorie (terra piatta/rotonda/ecc) che comunque non avevano nessun particolare rilievo pratico prima che la navigazione non facesse certi progressi e che pertanto potevano essere grossolanamente ignorate.

Eh già cose che funzionano, ma che diventano utili o applicabili magari dopo centinaia di anni o migliaia o milioni.
L'invenzione di Conrad è stata sfruttata per fini militari, prima di lui i cinesi già nel 1200 avevano inventato i razzi (non a multistadio), ma la mancanza di precisione, il propellente (incredibilmente liquido) comunque inefficace per lunghe gittate, non hanno permesso uno sviluppo concreto della tecnologia dei razzi, abbiamo dovuto attendere la seconda guerra mondiale e l'accelerazione tecnologica che ne è conseguita.
Per Erone e l'Eolipìla, la religione e il fatto che gli schiavi costavano poco ne hanno impedito lo sviluppo e l'utilizzo; che perdita di tempo a causa delle solite dogmatiche certezze, non ti pare?



ps:
ominazione - a meno che tu non ti riferissi anche all'homo erectus o a quello di neandertal, forse sei andato un po' troppo indietro nel tempo. E' vero che tutte le date sono approssimative, ma l'ultima stima "ufficiale" che sapevo ci dava per domimanti tra i 50 mila e i 200 mila anni fa (quando probabilmente abbiamo iniziato a sterminare i neandertal). Poi per carità: niente vieta che i cugini scomparsi (i neandertal) abbiano ben inventato qualcosa prima di noi (dalla stampella alla lancia, per esempio). Si sono estinti, però.


Altre certezze, va beh...
:bye1:

Cimpy
28-04-2012, 01:43
Tra tutti i cazzabubboli nel video, neppure uno ti è sembrato vero, non pretendo che li hai provati tutti, ma almeno uno non ti è sembrato assolutamente normale?

No. quale sarebbe secondo te?



Ti rispondo citando una tua frase:

>Certo, se funziona, prima o poi esce. Ma ad alcuni basta che esca due o trecento (o anche cinquemila) anni dopo.



Era per dire "ai detrattori, quelli oscurantisti, basta che non venga fuori mentre sono vivi loro. Se possibilie, meglio che muoiano di vecchiaia quelli che lo vorrebbero far sapere. Poi i successori dei primi combatteranno la stessa battaglia coi succesori dei secondi e avanti così finchè i primi avranno il potere". Dovrebbe essere più o meno questo lo spirito di chi vuole oscurare.

Mi pare che tu citando in quel modo faccia uscire il significato opposto: a me non sta bene che le cose restino sottoterra milleni e sono sicurio che lo stesso vale per Endymion, solo che lui sostiene "se funziona, si mostra lo stesso" e io aggiungo "si mostra quando eventuali spinte a nascondere perdono la loro forza" o meglio, in questo caso, avrei fatto bene a precisare: anzichè pensare che qualcuno cerchi di nascondere qualcosa, vediamo di fare le cose alla luce del sole - magari anche facendo incontrare le parti in causa (ma concordo con milliWatt: bastano le istruzioni per l'uso).

En passant, nel caso di Conrad l'oscurantismo non si applica -anzi: i governati di tutto il mondo nella storia dell'umanità hanno in maggioranza (pressocchè assoluta) dedicato molti sforzi alla ricerca di armi migliori. Capisco quel che vuoi dire grazie alle spiegazioni che hai aggiunto ma insito a dire che gli esempi che hai portato mi sembrano poco azzeccati.


Per Erone e l'Eolipìla, la religione e il fatto che gli schiavi costavano poco ne hanno impedito lo sviluppo e l'utilizzo
Ohibò, mi cogli impreparato - non avevo davvero associato un mancato sviluppo dell'Eolipila con la religione, soprattutto da parte di un uomo che studiava un modo per aprire le porte dei tempi in modo che al popolo potesse sembrare magico. O volevi dire che Erone stava svelando un trucco già noto?

eroyka
28-04-2012, 10:02
Buon giorno,
segnalo a tutti, rientrando strettamente in topic, che alle 12,00 in punto partirà una campagna attiva di sensibilizzazione su questa vicenda.
Segnalerò qui il link al nuovo post dove poi potrete (chi vorrà) agire.
Grazie a tutti quelli che ci vorranno sostenere in questa iniziativa.
Roy

milliwatt
28-04-2012, 10:12
Bene, io non parteciperò attivamente a questa iniziativa, ma dichiaro che reputo opportuno che che la conferenza abbia luogo.
Penso che la verità debba scaturire dal confronto, e che il problema non siano mai le opinioni espresse, ma la mancanza di un confronto adeguato.
Uhm, mi sà che ho già partecipato...

Spero che la conferenza abbia una grande affluenza, e in questo sono confortato da tutta la pubblicità di cui ha oggettivamente goduto.
Credo che metà del pubblico sarà lì per assistere alla formulazione di domande da parte di GDM nei confronti di S, che si starà sicuramente preparando.

Siccome questo è un tema che ha suscitato forte e a tratti drammatico interesse e grandi attese, mi piacerebbe che i quesiti di cui sopra fossero riportati nell'apposito post che Eroyka stà istituendo.
Quindi chiedo a GDM di esporre i suoi quesiti in modo divulgativo, se può.

Qui non si tratta di fare il tifo per GDM o per S., si tratta di vedere come stanno le cose, e questo interessa tutti, perchè dalla verità abbiamo tutti da guadagnare.
Io tifo per chi vuole il confronto.

mW

PS: uno spunto, però. Se io riesco ad andare al CERN o alla Sapienza ad esporre la teoria che io e Fanazzi stiamo elaborando circa la trasmigrazione quanto-informativa obboni, anche come esperimento, non è che poi possa andare a dire in giro che la teoria è fondata perchè la ho esposta al CERN....omettendo il fatto del lancio di ortaggi...

eroyka
28-04-2012, 11:01
Ecco a voi il link per leggere e partecipare: http://www.energeticambiente.it/fusione-fredda-e-trasmutazioni-nucleari-bassa-energia/14747975-petizione-per-un-dibattito-libero-sulle-lenr.html


(http://www.energeticambiente.it/fusione-fredda-e-trasmutazioni-nucleari-bassa-energia/14747975-petizione-per-un-dibattito-libero-sulle-lenr.html)

BesselKn
28-04-2012, 11:21
nessuno ancora oggi ha accettato questa evidenza nota dagli anni 60 per quanto riguarda il FUSOR,
Guarda che viene venduto come generatore di neutroni... E il principio fisico in base al quale funziona è il solito.

Anche cogli acceleratori da tavolo (come li chiamerebbe Uforobot), che nella versione base non sono altro che un tubo a raggi canale in alta tensione con doppio catodo, si possono ottenere delle reazioni nucleari, nonché neutroni. Ma, ripeto, da lì all'eccesso di energia ce ne passa...

milliwatt
28-04-2012, 11:56
per intenderci, è questo:
Fusore di Farnsworth-Hirsch - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Fusore_di_Farnsworth-Hirsch)
niente di underground o di non accettato...

tia86
29-04-2012, 04:47
In merito alle trasmutazioni, nessuno ancora oggi ha accettato questa evidenza nota dagli anni 60 per quanto riguarda il FUSOR


Certo che ci vuole proprio una bella faccia per scrivere queste cose, specie se poi si fa i promoter delle LENR senza manco sapere l'ABC della fusione calda (quella che funziona per davvero, per intenderci).

Quantum Leap
29-04-2012, 09:16
Salve,

giusto due cose.

La prima, di servizio: esorto tutti a restare in topic e non lasciarsi trascinare dalle divagazioni.

La seconda, l'ultima mia, sull'argomento: volutamente, nelle ultime ore, ho tralasciato la lettura del thread. Mi provoca sensazioni negative e un 'noise' mentale che non mi giova e, cosa più importante, non mi serve.
Non mi serve il gossip, non mi serve la modalità da 'arena' o da 'talk show' all'italiana, dove non si ragiona ma ci si manca reciprocamente di rispetto, ci si provoca in maniera sistematica e ci si diverte se prima o poi qualcuno sbotta... laddove si trarrebbe di più se si mantenesse un livello di confronto tranquillo ed educato.

Con le parole, il bianco lo si può far diventare nero, e questo non mi piace. Soprattutto quando la trasformazione da bianco a nero riesce prima se si urla più forte o si scrivono più post. Ripetendo, provocando...

Il fatto oggettivo, per chi ci vuol girare intorno senza focalizzare, è il seguente: ci doveva essere una conferenza sulle LENR alla Sapienza di Roma il 26 di aprile e non c'è stata a causa di volontà avverse.

E' un autogol? Non so.

Quindi, basta sono saturo, mi dileguo.

Perchè ne ho a sufficienza o, come si dice oggi, ne ho a bastanza.

Ringrazio comunque tutti quelli che mi hanno incoraggiato in questa storia triste.
Ringrazio chi si indigna quando succedono queste cose e, davanti alla chiarezza del fatto in sè (come in questo caso), mette un attimo da parte il ragionamento e, con la solita sobrietà, comincia a mandare a qual paese chi lo merita.

:)

Cimpy
29-04-2012, 13:40
Il fatto oggettivo, per chi ci vuol girare intorno senza focalizzare, è il seguente: ci doveva essere una conferenza sulle LENR alla Sapienza di Roma il 26 di aprile e non c'è stata

Questo è il fatto oggettivo,per il quale mi auguro sinceramente che ci sia una riparazione quanto prima.



E' un autogol? Non so.


Secondo me una cosa così sarebbe un autogoal pazzesco, a tal punto che è proprio questo a farmi pensare che non possa essere stata una volontà - mi viene più facile pensare che sia stata una scivolata, cioè una decisione presa se vuoi anche per futili motivi, ma senza una vera volontà oscurantista.
Per entrambe le parti una conferenza in quel posto ora ha da tenersi in un prossimo futuro (prossimo davvero, eh!) e mi auguro che ci possa essere in essa un dibattito (civile) sulla questione Lenr , e che questo sgombri le nubi non solo sulla correttezza di chi oggi sta sopra, ma anche -se non sul fenomeno in sè- almeno sullla serietà delle misure scientifiche delle ricerche e sulla possibilità di ripetere le medesime.