PDA

Visualizza la versione completa : Impianto eolico 2 kw isola



edigrego
29-05-2012, 18:25
Ragazzi.. innanzitutto complimenti per questo meraviglioso forum..

volevo chiederVi un consiglio in quanto mi sto accingendo a fare un piccolo impianto ad isola e volevo lumi.

Io ho acquistato un generatore da 2 kw e 4 batterie, ognuna da 220 ah a 12 v.

Qualcuno può dirmi gentilmente se il rapporto
100 ah corrispondono a 1,2 kw per 5 ore e quindi nel mio caso avrei circa 10 kw in 5 ore?

ed è giusto il ragionamento che se il generatore va a regime occorerebbero circa 5 ore per caricarle?

Purtroppo su questo problema non sono riuscito a trovare una risposta.
Per l'utenza di casa voglio acquistare un invecerter da 48v a 230..quindi le batterie le collego in parallelo.

Spero tanto qualcuno mi dia un consiglio e mi aiuti a capire quanta elettricità potrei consumare con 4 batterie da 220 ah a 12v.

Grazie a tutti...

andy48
30-05-2012, 16:43
2 KW per 5 ore fanno giustamente 10 KWh.
Le batterie da 12 V e 220 Ah immagazzinano 2640 Wattora ciascuna (220x12), cioè 2,64 KWh.
4 batterie imagazzinano 10560 Wattora (2640x4), cioè 10,56 KWh,
Ma attenzione: per far vivere a lungo le batterie non bisogna scaricarle oltre il 50%. 5,26 KWh al giorno sono un'energia quasi uguale alla media delle abitazioni in Italia.
Per ottenere 48 V occorre collegare 4 batterie da 12 V IN SERIE .... ovviamente!

edigrego
30-05-2012, 16:48
2 KW per 5 ore fanno giustamente 10 KWh.
Le batterie da 12 V e 220 Ah immagazzinano 2640 Wattora ciascuna (220x12), cioè 2,64 KWh.
4 batterie imagazzinano 10560 Wattora (2640x4), cioè 10,56 KWh,
Ma attenzione: per far vivere a lungo le batterie non bisogna scaricarle oltre il 50%. 5,26 KWh al giorno sono un'energia quasi uguale alla media delle abitazioni in Italia.
Per ottenere 48 V occorre collegare 4 batterie da 12 V IN SERIE .... ovviamente!

Ciao Andy. Grazie per avermi risposto.

Esiste un modo per far si che le batterie non scendano mai al di sotto di 5,26 kwh? Cioè...un modulo che appena vede che le batterie sono scese fa partire il gruppo elettrogeno....

Per il resto come lo vedi come schema di applicazione?
Potrei trovarmi bene?

andy48
31-05-2012, 15:28
Il "divieto" di scendere sotto il 50% non è tassativo e la "profondità di scarica" cambia con i tipi di batteria. Più le batterie sono costose e più profonda è la scarica ammessa.
Per evitare la scarica eccessiva esistono degli "sconnettori di basso voltaggio" che staccano i carichi quando le batterie scendono sotto un certo livello. E' alquanto difficile reperire gli "sconnettori" come pezzi separati, perchè tutti gli inverter adatti alle batterie sono già dotati di sconnettore.

edigrego
03-07-2012, 12:32
Ragazzi..volevo chiederVi un'altra cosa.
Ho installato il tutto..però ho notato che il voltaggio delle batterie è di 48 v max arriva a 49.6 ,ma nel momento in cui accendo l'inverter per distribuire l'energia a casa il voltaggio scende a 48 v o anche un pò sotto..e ovviamente più tiro più scende. Secondo voi è normale questa cosa oppure essendo nuove le batterie il voltaggio massimo doveva essere di 52 v? Io infatti ho notato che a 52 non ci è mai arrivato. Questa cosa mi scoccia un pò in quanto io ero convinto che se volevo 5 kw le tiravo tranquillamente avendo 4 batterie da 220 ah,invece nel momento in cui c'è più assorbimento e il voltaggio scende a 47 l'inverter si stacca. E' quindi legato il fatto che se le batterie hanno 48 v ci sono meno di 220 ah oppure non è possibile fare questo conteggio? cioè 220 ah effettive le tengo nel momento in cui il voltaggio è almeno a 51 v oppure non c'è relazione tra gli ah e i V.???? Grazie a chi mi risponderà...grazie di tutto...

minieolico.it
03-07-2012, 22:49
scusa se te lo dico , ma ti è sfuggito il "nocciolo del problema" , sei sicuro che il generatore eolico carichi adeguatamente o , non sia un ventilatore che gira per nulla , o che dia corrente solo con venti forti , come la maggior parte dei generatori ad asse verticale .
Già producono poco (quelli piccoli quasi nulla) quelli ad asse orizzontale , figuariamoci l'asse verticale
chiedi lumi e dettagli sul generatore al tuo venditore e vedi cosa ti risponde ,
se hai un amperometro o una pinza amperometrica , misura la corrente in uscita al generatore , non la tensione e vedrai che sorprese...
sai quanto deve girare un 'asse verticale per buttare in batteria 10 kwh ,(per prenderne 5) ?

p.s.
metti anche qualche pannello solare oppure una turbina da 20 kW

edigrego
04-07-2012, 13:19
Minieolico..il mio è un generatore ad asse orizzontale da 2 kw.

è a 48 v e quando il vento tira a 5 ms vedo dal controller una produzione di 3 A e vedo sempre dal controller una produzione di circa 300 watt. ( in questo istante ad esempio).

Sono pertanto a chiederTi se ritieni che siano cmq pochi oppure può andare bene. Sono consapevole che i prodotti italiani sono migliori,ma purtroppo non potevo permettermi di spendere 5000 euro per un 2 kw sapendo che in cina li vendono a 1200 euro.

Ora ad ogni modo voglio gestire al meglio questo che tengo. Ora ad esempio il voltaggio delle batterie è di 50.4,da ieri sera è salito di 1.4 in quanto ieri sera dopo aver tirato energia con l'inverter era scesa a 49v.

L'unico problema che rimpiango è il controller e un pò le batterie, per il controller dovevo prendere uno che gestiva anche i venti deboli, in quanto questo controller se il generatore non supera i 48 v non manda carica alle batterie...e quindi i venti deboli sono persi, inoltre le batterie dovevo prenderle direttamente al gel in quanto più idonee a questo lavoro,ad ogni modo ora però le tengo così e devo sfruttarle finchè riesco.

Riesci a darmi qualche consiglio considerato che ora questo è ciò che tengo e che non è semplice mettere un 20 kw come indichi tu?? :-)

Grazie...

edigrego
06-07-2012, 13:43
ragazzi...mi dite qualcosa? :-(

Iswara
21-11-2012, 22:20
Ma insomma adesso come và l'impianto?