PDA

Visualizza la versione completa : nuova prospettiva per il biogas



apperol
15-06-2012, 23:44
leggendo vari articoli sono arrivato ad un interessantissimo progetto che si sta sviluppando in Germania

da quel che ne ho capito, con il mio tedesco stentato ed un aiuto del traduttore, è una concreta prospettiva di sviluppo del settore
-si parte da una realtà dove esistono già impianti di biometano sul territorio, che separano la CO2 dal CH4 ed immettono in rete gas il metano del biogas. la CO2 oggi viene rilasciata in atmosfera
-allo stesso tempo la rete elettrica ha un problema dovuto alla discontinuità delle fonti di captazione (eolico e fotovoltaico) ed alla necessità di immagazzinare energia nei picchi di produzione
-il progetto permetterà di prendere l'energia elettrica prodotta nei picchi dai fotovoltaici ed eolici, utilizzarla per produrre H2 da elettrolisi dell'acqua. A quel punto si unisce l'idrogeno molecolare con la CO2 che viene rilasciata dagli impianti di Biometano, e tramite processo biologico si arriva a produrre ulteriore metano da immettere nella rete gas che diventerebbe uno stoccaggio di "energia" sotto forma di gas metano

non conosco esattamente le dinamiche di questo processo, ma si potrebbe arrivare ad una produzione di metano del 100% (contro il 50-55 di adesso)

ho visto che nel progetto sono coinvolte tutte le principali aziende tedesche da Volkswagen, a Siemens, a Eon ed RWE, a Viessmann (con Schmack) ma anche altre importanti europee come GDF Suez, Gazprom ecc

visto così, sembra il futuro

vi linko gli articoli:
http://www.wlz-fz.de/Lokales/Frankenberg/Oberes-Edertal/Biogasanlagen-als-Stromspeicher
http://www.recyclingmagazin.de/rm/news_detail.asp?ID=16843&SID=851647192168100100

(http://www.wlz-fz.de/Lokales/Frankenberg/Oberes-Edertal/Biogasanlagen-als-Stromspeicher)e questo è il sito del progetto (è patrocinato dalla DENA, l'agenzia tedesca per l'energia)

dena Power to Gas (http://www.powertogas.info/)

Sulzer1
18-06-2012, 09:11
beh, il costo energetico è altissimo, prima per produrre l'idrogeno da elettrolisi ( l'ho letto anch'io ma non sono riuscito a capire dove va l'ossigeno ) poi per produrre il metano . Tutte le volte che CO2 e H2 passano sui catalizzatori si sviluppa un mucchio di energia termica difficile da sfruttare im maniera utile. Se vuoi vedere una esperienza tutta italiana al riguardo http://www.gasbosco.it/documenti/Metano.pdf . Oggi è comunque una soluzione realistica per l'accumulo di energia ( anche di parecchio nucleare notturno ) che altrimenti andrebbe malamente dispersa come accade quando i bacini idro di riaccumulo sono pieni .

apperol
21-06-2012, 17:16
si, l'idrogeno per elettrolisi verrebbe prodotto con il surplus dell'eolico e fotovoltaico (è questo lo scopo), mentre la conversione da idrogeno e anidride carbonica a metano verrebbe fatta biologicamente (da quello che ho capito).

ho trovato notizia anche su un sito italiano

Metano: da Microbenergy nuova tecnologia per produrlo - News su InfoImpianti.it (http://www.infoimpianti.it/temi/Energia__Fonti_Rinnovabili/news/Metano_nuova_tecnologia_per_produrla_da_M_21062012 .aspx)non so se ho capito giusto
cosa ne pensi Sulzer? è fattibile secondo te?

Sulzer1
21-06-2012, 20:30
Come ti ho scritto nel post precedente è facile da realizzare con tecniche consolidate da decenni, i costi energetici sono proibitivi. Se si tratta di energia che andrebbe malamente dispersa ne vale sempre la pena.

WTR
01-07-2012, 11:24
e dal digestato che ha l'ammoniaca sarebbe possibile estrarre l'idrogeno con minor costo rispetto all'elettrolisi dell'H2O?

g.ganas
02-07-2012, 13:32
Salve a tutti,
sono uno studente di economia e sto facendo la tesi di laurea Magistrale sulle start up nel settore delle biomasse e biogas, riconosco che questa sia una richiesta un po' particolare ma volevo gentilmente chiedervi se conoscevate delle fonti (siti, documenti, ricerche, ecc) riguardanti l'argomento e se me ne potevate consigliare qualcuno ( ad es: modalità di investimenti, normative, incentivi, principali attori nel settore, ecc..).
Vi ringrazio tutti anticipatamente
Cordiali saluti