PDA

Visualizza la versione completa : Per esperti: costruire frigorifero naturale senza corrente...



texla
29-06-2012, 17:32
Ciao a tutti amici,
qualche settimana fa mi sono imbattuto in questo link: Costruire un frigorifero green in terracotta in sole 4 mosse (http://www.greenme.it/abitare/eco-fai-da-te/2809-costruire-un-frigorifero-green-in-terracotta-in-sole-4-mosse) In pratica usando due vasi di terracotta, mettendo il piccolo dentro quello grange inserendo della sabbia tra i due e bagnandola con acqua, si ottiene un frigorifero naturale.

Il modo di tener refrigerati così gli alimenti lo idearono gli antichi egizi.

Ora io ho provato a fare l'esperimento a casa mia con due vasi e della sabbia il tutto coperta da uno straccio bagnato: effettivamente all'interno del vaso la temperatura si abbassa di circa 4 gradi rispetto all'ambiente circostante (verificato con due termometri) però è troppo poco per mantenere i cibi.

Vorrei sapere da voi, che siete degli esperti se conoscete un modo per far ulterirmente abbassare la temperatura, cambiando il tipo di contenitore, la sabbia o altro..

Vi lascio anche un altro link dove un tale a meglio sviluppato l'idea: [url=http://www.egittiamo.it/2011/11/18/il-frigorifero-ispirato-agli-antichi-egizi/]IL FRIGORIFERO ISPIRATO AGLI ANTICHI EGIZI

riccardo urciuoli
29-06-2012, 22:39
Mettici dentro i ghiaccioli!

Scusa per la battuta, ma non credo si possa pretendere più di tanto, sfruttando l'evaporazione a pressione costante....

Migliorerà un po' se esposto al vento; il delta con l'esterno aumento anche probabilmente con la T esterna (evaporazione più veloce) ma non si abbassa la T interna (maggiori dispersioni di freddo verso l'esterno)

mah...in spiaggia va bene, ma li si fa prima a mettere l'anguria in acqua...

gymania
29-06-2012, 23:21
Quoto Riccardo.

Senza energia elettrica (quindi senza compressione) la cosa è fattibile seriamente solo sfruttando il ciclo ad assorbimento.

Ricordo di aver letto di un progetto di frigorifero solare per conservare i vaccini nelle comunità africane secondo il principio del ciclo ad assorbimento, ma sul cui rendimento sono un po' dubbioso.

Qui una foto di un prototipo realizzato, ma quello che ricordo io era più "artigianale" e soprattutto più piccolo:

24235

A questo link (http://www.centrogalileo.it/nuovaPA/Articoli tecnici/Braidotti/Systema.htm) alcune nozioni sul ciclo ad assorbimento.

Pace!
Gym

texla
30-06-2012, 21:55
Ah, capito, quindi oltre quei 4 gradi è impossible andare con questo sistema degli antichi egizi...

straccio74
19-07-2012, 16:40
Texla, quà c'è qualche notizia in più:

Frigorifero solare | Byologik (http://byologik.wordpress.com/2011/10/24/frigorifero-solare/)

polianto
23-07-2012, 17:25
Se vogliamo essere precisi non si può scendere al di sotto della temperatura di bulbo umido che dipende dalla temperatura ambientale e dall’umidità relativa.
Più l’umidità è alta più la temperatura di bulbo umido è vicina alla temperatura misurata.
Per cui il sistema funziona solo nei climi caldi e secchi, come il deserto o in Sicilia, dove da secoli si tiene fresca l’acqua da bere mettendola nei bummoli, orci di argilla porosa che raffreddano l’acqua facendola in parte evaporare.
Ciao Antonio

Lupino
24-07-2012, 10:33
Mettici dentro i ghiaccioli!
Ancor meglio se ci aggiungi del sale :spettacolo:
.... riscusa per l'ulteriore battuta... Ritornando al sistema dei vasi in terracotta, un ulteriore esempio/applicazione di tale principio lo puoi trovare nelle antiche borracce in pelle, o, in tempi più moderni, in quelle militari costituite da una "bottiglia" di ferro rivestita da un panno molto assorbente.