PDA

Visualizza la versione completa : Contratto O&M



mistiko15
20-08-2012, 09:02
Salve a tutti!!!
Mi trovo dover stipulare un contratto di O&M per un impianto a biogas, c'è qualcuno che cortesemente mi può indicare quali sono i punti "caldi" che non devono mancare e devo eventualmente far inserire nel contratto??

Grazie a tutti

apperol
20-08-2012, 11:23
dipende da quali parti sono coperte dal contratto.
di solito sono 3 i "blocchi":
-impianto di digestione
-motore
-servizio biologico

se ci dici a quali parti vuoi fare il service ti possiamo aiutare meglio

mistiko15
20-08-2012, 13:04
Grazie per la risposta!
si tratta di un contratto full service per un impianto chiavi in mano, dovrebbe comprendere tutti e tre i blocchi che hai citato

apperol
20-08-2012, 15:50
beh, come prima cosa bisogna valutare con chi si ha a che fare: di aziende che abbiano una vera struttura di service ce ne sono molto poche
spesso vengono riciclati nel service personale di montaggio o tecnici improvvisati.
è importante che ci sia personale qualificato, specializzato e soprattutto con esperienza da parecchi anni, perchè i contratti costano un sacco di soldi
bisogna poi capire quanto l'azienda ha investito in passato nel servizio e se ha un magazzino ricambi

detto questo devi poi vedere quale sia il tuo orientamento. fare un contratto ti serve per "imparare" e poi intendi fare le cose da solo, o la tua intenzione è di avere maggior sicurezza negli anni

in entrambi i casi io comunque farei un contratto di 1 anno non di più. questo ti aiuterà a capire con chi stai lavorando, se il servizio è adeguato al costo, e se è veramente il tipo di servizio che cerchi.
noi abbiamo fatto da subito un contratto di più anni, ed oggi ce ne siamo pentiti

una cosa a cui non rinuncerei mai, sia il primo anno che i successivi, è il servizio di assistenza telefonica 24/24. è importantissimo per gestire bene gli imprevisti e ti aiuta molto sia per il motore che per l'impianto. e da come viene fatto quello si ha anche il polso della competenza dell'azienda

ti do qualche suggerimento frutto dell'esperienza:
- quando abbiamo fatto il nostro contratto ci siamo rotti la testa per trovare un sistema di garanzie di produzione ma alla fine dei conti sono cose che lasciano il tempo che trovano.
quello dei motori ci ha dato la garanzia sulle ore di esercizio, l'assistenza biologica ce le ha date sulla produzione di gas ecc..
ma alla fine c'è poco da fare: tutte queste garanzie non contano un fico se non hai a che fare con gente seria.
la vera garanzia è nella competenza del personale di assistenza, non nelle clausole contrattuali (che hanno sempre la scappatoia). noi siamo stati fortunati in questo senso, ma ho molti amici che hanno comprato "garanzie", non professionalità, ed oggi si trovano col cerino in mano a cercare capire di chi è la colpa con gli impianti che vanno male
- sulla assistenza biologica informati bene sul tipo di servizio. 2 analisi ogni tanto non servono a niente.
ti servirà qualcuno che sappia fare una attività costante di report di andamento dell'impianto, non uno che fa 2 campioni e poi se ne va. consiglio: chiedi di vedere i loro report (se li hanno) per capire come lavorano
- non è automatico che debba essere l'azienda fornitrice a farti l'assistenza.
da quello che vedo, sul mercato, i più bravi stanno facendo servizi di assistenza (tecnici e/o biologici) anche a impianti che non hanno fatto loro. le componenti sono più o meno quelle per tutti, e il processo biologico, fatte le dovute differenze, non può essere molto dissimile. ci sono anche società che fanno solo servizi di gestione biologica, ma su quelle non so darti un'opinione

comunque, anche per la vita dell'impianto, è molto utile sentire diverse campane e parlare molto con chi già ha impianti per capire come si trovano.
e avere a che fare con gente seria e onesta

mistiko15
21-08-2012, 07:20
Ho capito, quindi le garanzie di produzione le hai avute separatamente sia dal fornitore del motore che dall'assistenza biologica?
Per curiosità mi dici la percentuale di produzione minima annuale su quella totale (non so quante ore di funzionamento abbiano considerato) delle due garanzie?
Ho provato a fare una ricerca in rete per confrontare un contratto tipo di full service e confrontarli e capire eventuali discordanze o punti da chiarire, ma non riesco a trovare proprio nulla sull'argomento...
Intanto ti ringrazio per i consigli!!!

apperol
21-08-2012, 17:25
si, le abbiamo avute separatamente. il motorista garantiva le ore di funzionamento della macchina, e la parte biologica garantiva la produzione di gas
ma le due garanzie non comportano automaticamente la produzione di kwh e con l'esperienza di gestione di un impianto, posso dirti che contano a poco

ti faccio un esempio di ciò che voglio dirti: se il motorista ti garantisce il funzionamento per il 95% delle ore annue, e il biologo ti garantisce almeno il 90% del gas necessario, tu in realtà sei "garantito" per l'85.5% della tua produzione, cioè 7.482.310 kwh prodotti.
una ben magra garanzia, ma non si può chiedere di più
se il mio impianto fa anche solo il 92% totale all'anno (che corrisponde a poco più di 8000 h) il mio capo mi spenna vivo :)

potresti ottenere di più se tu avessi un unico fornitore dell'impianto completo (motore+digestori+caricatori ecc). potresti anche puntare ad una garanzia complessiva del 90-92% sui kwh prodotti (contro l'85%) che solitamente fa chi fornisce chiavi in mano

ma comunque, se non hai a che fare con gente seria, le garanzie non valgono.
conosco amici che si sono affidati, purtroppo, a "pirati" che hanno firmato tutte le garanzie di produzione del mondo
ma poi dicono che il liquame non va bene, che ci sono gli antibiotici, che il mais non è buono ecc ecc ecc, ma in realtà gli hanno realizzato un pessimo impianto e non ne sanno niente di biologia

di contratti in rete non ne trovi, perchè nessuno mette in piazza i propri affari, e poi la cosa non si risolve solo sulla carta
per tutelarsi vale sempre la regola di fare contratti brevi (max 1 anno all'inizio) per capire se si lavora con gente seria, e intanto informarsi sul mercato anche parlando con altre ditte ed altri proprietari e facendosi esperienza nella gestione

se hai trovato il giusto equilibrio lo capisci quando il service ti da un maggior valore.
se per esempio per fare il service con una ditta spendo 10.000 € in più che con un altra, ma alla fine la qualità del servizio me ne fa guadagnare 30.000 € (che sono 5 giorni di produzione, o l'1,2%), significa che ho fatto la scelta giusta anche se apparentemente spendo di più.
lo stesso discorso vale al contrario: se spendo 10.000 € in meno, ma a fine anno fatturo l'1,2% in meno, sono un pirla perchè ci ho rimesso

la cosa difficile è riuscire a capire questi aspetti quando stai discutendo il contratto.
a parole sono tutti dei fenomeni, ma poi scopri come stanno le cose quando con la gente ci lavori.
quindi è meglio non sposare nessuno e in una prima fase convivere e basta

apperol
21-08-2012, 17:26
dimenticavo, i dati delle garanzie su cui ti ho fatto l'esempio (95% del motore e 90% della produzione gas) sono quelli che avevamo noi nei 2 contratti..
col senno di poi a garanzia ci saremmo dovuti tenere il 20% per un anno da entrambi i fornitori perchè le ditte hanno capitali sociali troppo bassi (50-100.000 € massimo)
se fosse successo qualcosa per cui avessimo avuto una mancata produzione importante, saremmo rimasi a bocca asciutta. il 10% di produzione in meno vuol dire 230-240.000 €..

Biteco Biogas
08-04-2015, 09:42
Concordo pienamente, sono del settore e faccio O&M, prevalentemente all'estero, il settore é pieno di furbi, bisogna evitare che ci siano troppe figure a rimbalzarsi le colpe, un bravo impiantista dovrebbe sapere che la cosa più importante per lui é che l'impianto funzioni bene, é una referenza! una pubblicità!! per cui colpa o non colpa prima si ripara (e velocemente) poi si vede di chi era la colpa,se c'era, e non sempre la colpa é nostra o di una attrezzatura : é molto vero che spesso ci si trova di fronte a biomasse "cattive".....il cliente deve sapere che il biogas lo fa sopratutto la biomassa (a meno che l'impianto sia proprio sbagliato), per cui, a scanso di equivoci, dovrebbe essere buona prassi, per evitare litigi inutili, avere sempre analisi insieme ad un buon monitoraggio della quantità di biomassa in entrata! un buon sistema di titolazione non costa molto e potrebbe tranquillamente essere utilizzato dall'operatore dell'impianto! é verissimo che la differenza la fa solo l'onestà della Ditta....per ogni contratto c?é una scappatoia....purtroppo, e in Italia non c'è tutela legale....chi si mette a fare una causa che durerà 10 anni??? questo vale anche per noi, perché ci sono anche proprietari furbi che ci provano.. Il mio consiglio é di guardare le persone non le mega società che hanno anche mega-avvocati! Saluti a tutti!
Andrea



si, le abbiamo avute separatamente. il motorista garantiva le ore di funzionamento della macchina, e la parte biologica garantiva la produzione di gas
ma le due garanzie non comportano automaticamente la produzione di kwh e con l'esperienza di gestione di un impianto, posso dirti che contano a poco

ti faccio un esempio di ciò che voglio dirti: se il motorista ti garantisce il funzionamento per il 95% delle ore annue, e il biologo ti garantisce almeno il 90% del gas necessario, tu in realtà sei "garantito" per l'85.5% della tua produzione, cioè 7.482.310 kwh prodotti.
una ben magra garanzia, ma non si può chiedere di più
se il mio impianto fa anche solo il 92% totale all'anno (che corrisponde a poco più di 8000 h) il mio capo mi spenna vivo :)

potresti ottenere di più se tu avessi un unico fornitore dell'impianto completo (motore+digestori+caricatori ecc). potresti anche puntare ad una garanzia complessiva del 90-92% sui kwh prodotti (contro l'85%) che solitamente fa chi fornisce chiavi in mano

ma comunque, se non hai a che fare con gente seria, le garanzie non valgono.
conosco amici che si sono affidati, purtroppo, a "pirati" che hanno firmato tutte le garanzie di produzione del mondo
ma poi dicono che il liquame non va bene, che ci sono gli antibiotici, che il mais non è buono ecc ecc ecc, ma in realtà gli hanno realizzato un pessimo impianto e non ne sanno niente di biologia

di contratti in rete non ne trovi, perchè nessuno mette in piazza i propri affari, e poi la cosa non si risolve solo sulla carta
per tutelarsi vale sempre la regola di fare contratti brevi (max 1 anno all'inizio) per capire se si lavora con gente seria, e intanto informarsi sul mercato anche parlando con altre ditte ed altri proprietari e facendosi esperienza nella gestione

se hai trovato il giusto equilibrio lo capisci quando il service ti da un maggior valore.
se per esempio per fare il service con una ditta spendo 10.000 € in più che con un altra, ma alla fine la qualità del servizio me ne fa guadagnare 30.000 € (che sono 5 giorni di produzione, o l'1,2%), significa che ho fatto la scelta giusta anche se apparentemente spendo di più.
lo stesso discorso vale al contrario: se spendo 10.000 € in meno, ma a fine anno fatturo l'1,2% in meno, sono un pirla perchè ci ho rimesso

la cosa difficile è riuscire a capire questi aspetti quando stai discutendo il contratto.
a parole sono tutti dei fenomeni, ma poi scopri come stanno le cose quando con la gente ci lavori.
quindi è meglio non sposare nessuno e in una prima fase convivere e basta

decsel
11-06-2015, 09:36
sono daccordo
ognuno deve prendersi le sue responsabilità
l'unica cosa su cui non concordo è il fatto che le "le mega società che hanno anche mega-avvocati"; ne deduco che l'azienda per la quale lavora biteco non sia una azienda di grandi dimensioni.
Ma allo stesso modo si potrebbe dire che le aziende piccole non danno grandi garanzie di presenza futura; anche questa però è una banalizzazione

in generale, e senza voler fare polemica, non credo che la dimensione della azienda sia di per se un pro o un contro
penso che tutti concordiamo sul fatto che grande o piccola che sia, la differenza ormai la fa la fiducia e la reputazione che il fornitore si è fatto in questi 7-8 anni di storia del biogas in Italia