PDA

Visualizza la versione completa : quando si ottiene l'autorizzazione per l'immissione dell'energia prodotta nella rete elettrica?



blu123
28-08-2012, 10:47
Buongiorno a tutti,
questo è il mio primo messaggio sul forum, spero di essere riuscito a postarlo nella sezione giusta ma sono quasi certo del contrario, vi chiedo perciò di avere pazienza.
Vi espongo il mio problema:
Mi è stato proposto di seguire un iter autorizzativo per un piccolo impianto biogas.
L'accordo propostomi prevede che io debba fare una serie di attività fino all'ottenimento della autorizzazione alla cessione di energia elettrica in rete.
Mi chiedo se questo non comporti un mio impegno fino ad avvenuta costruzione e collaudo dell'impianto, che ritengo possa essere necessario affinchè venga autorizzata la connessione elettrica con la rete.
Potete confermarmi o smentire il fatto che l'autorizzazione alla cessione di energia elettrica avviene solo ad impianto, e collaudo, ultimato?
Se così fosse dovrei ridiscutere le condizioni dell'accordo.
Grazie

viky
31-08-2012, 09:18
Di quanta potenza elettrica parliamo?
Il progetto e la soluzione di allaccio alla rete (TICA) è propedeutica a tutto.

apperol
31-08-2012, 10:57
secondo me devi chiarire meglio con chi ti ha fatto la richiesta il concetto di "autorizzazione alla cessione di energia elettrica in rete"
detto così non è nessun documento specifico
visto che ti pagano in base a quello devi definirlo meglio ed in base ad un preciso documento: TICA, accettazione del TICA, IAFR, regolamento di esercizio ecc.. hanno tutti tempi diversi

blu123
19-09-2012, 17:33
la potenza dell'impianto è di circa 200 kW.
la mia perplessità, come evidenziato anche da apperol, era quella di una definizione nebulosa dei limiti della mia attività.
ho riproposto l'accettazione del TICA come scadenza temporale.
grazie per il contributo!

apperol
19-09-2012, 23:10
e se lui non lo accetta?
io fossi in te lo metterei ad ottenimento del TICA
se poi lui non lo vuole accettare, tu comunque il tuo lavoro l'hai fatto ed è giusto che ti paghi