PDA

Visualizza la versione completa : Ecojumbo 5000 : trasformazione al litio



Pagine : [1] 2

Alainros
02-01-2013, 15:32
Salve a tutti, come da titolo vorrei passare alle Litio il mio Ecojumbo 5000, le batterie le ho già individuate e sarebbero queste:
LTV 3.2V 45AH HP (Consegna a 40 giorni) (http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=123_132&products_id=1185&osCsid=63d34316d4c439cae9cc0cd881c7e14b)

Batterie che già l'utente tennico monta e ha già testato su un EJ come il mio, rimane da decidere il BMS ed il caricabatterie, secondo voi quelli dal sito Lipotech possono andare bene? Non mi dispiacerebbe prendere tutto da li in modo da avere garanzia italiana e qualcuno a cui telefonare in caso di problemi...

GianniTurbo
02-01-2013, 16:17
Alloy Shell 600W LiFePo4/Li-Ion/Lead Acid Battery EBike Charger - BMSBATTERY (http://www.bmsbattery.com/alloy-shell/27-alloy-shell-600w-lifepo4li-ionlead-acid-battery-ebike-charger.html)

Caricabatterie KLE 600Watt (http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=139_136&products_id=1207&osCsid=614c1f3695fda1743f8d27fde7c61049)

i primi cinesi i secondi italiani san marino.
io vorrei sapere se ci sono differenze fra i due, sembrano tanto simili, esteticamente....
ma non di prezzo...

Alainros
02-01-2013, 16:23
Intanto grazie e buon anno!
600W dici che è abbastanza?

GianniTurbo
02-01-2013, 17:55
Dipende anche dalla batteria, se sono 20 elementi lifepo4 da 3,3 v nominali, 3,65 appena caricati, 35 A a sembra adeguato/proporzionato

ccriss
02-01-2013, 20:00
Caricabatterie KLE 600Watt (http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=139_136&products_id=1207&osCsid=614c1f3695fda1743f8d27fde7c61049)

Alainros, il carica batterie di BMSBattery ha una possibilità interessante,se lo apri trovi dei trimmer con cui puoi regolare la tensione di fine carica, la corrente di carica (es.: puoi abbassarla da 8A a 7A etc) e la corrente di shunt (una volta raggiunta la tensione target).
In particolare cambiare la tensione di fine carica è un bel vantaggio se un domani decidessi di aggiungere o togliere delle celle, nel primo caso per aumentare le performance, nel secondo magari perche' una cella muore (incrociamo le dita ovviamente).

Chiedi a quelli di Lipotech se anche loro hanno questa possibilità o se sono bloccati, potrebbe servirti per fare la scelta.

Ricordo che il CB di BmsBattery si puo' fulminare se attacchi il CB prima al pacco batterie e poi alla 220V, chiedi anche a Lipotech se anche questi hanno lo stesso problema, potrebbero risponderti con onestà :)

I BMS di lipotech non mi sembra coprano le tua esigenza x 20 celle con 120A, i bilanciatori sarebbero l'opzione economica, devi decidere tu, io opterei per un bel BMS che interrompe tutto quando 1 o piu' celle vanno sopra o sotto le soglie di criticità della cella LIFEPO4, cosi non ci pensi piu'.

ccriss
02-01-2013, 20:06
LTV 3.2V 45AH HP (Consegna a 40 giorni) (http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=123_132&products_id=1185&osCsid=63d34316d4c439cae9cc0cd881c7e14b)


Sarebbe interessante capire queste batterie che marca effettivamente sono e se possibile recuperare i dati tecnici direttamente dal produttore. Poi magari vedere se qualcuno le sta utilizzando da tanto tempo in modo da incrociare i dati.
A me sembrano tanto le Calb che è dello stesso colore, ma da 40AH anche se molti dicono che sono effettivamente piu' 45Ah che 40Ah, magari chi le vende qui in Italia ha pensato bene di esaltare questo fattore..

Domandare non costa nulla e visto che devi spendere un po' di soldi tanto vale farsi dare tutte le indicazioni del caso..

P.S.: Ricordo che dopo aver comprato dalla Repubblica Ceca ho scoperto che per far valere la propria garanzia sulle celle devi compilare della documentazione che per un privato è quasi impossibile, devi mandargli tutti i valori della cella sotto sforzo, le curve di scarica etc.. Per fortuna non ne ho mai avuto bisogno, ma potrebbe essere interessante sapere da Lipotech cosa fare per ottenere la sostituzione in garanzia di una cella, se non è scritto già sul sito ovviamente.

GianniTurbo
02-01-2013, 22:16
si, il maggiore costo dell'italia deve essere coperto da una garanzia maggiore, senno il gioco non vale la candela.

Alainros
02-01-2013, 23:37
Intanto grazie a tutti, vi aggiorno sullo stato.
Mi sono sentito con Tennico e tutto il materiale me lo fornisce lui, le batterie saranno delle Calb 40Ah (ad un prezzo eccellente), mentre bms e carichino non so ancora.
Visto che è una soluzione già testata credo sia la migliore...
Appena so qualcosa di preciso posto tutto.

Spuzzete
03-01-2013, 00:43
Mi sono sentito con Tennico e tutto il materiale me lo fornisce lui, le batterie saranno delle Calb 40Ah (ad un prezzo eccellente), mentre bms e carichino non so ancora.

Ciao Alainros,

Ottimo consiglio da parte di Tennico. Io però (budget e dimensioni delle celle permettendo) prenderei le 60Ah, sono piu adatte all' EJ, visto che è un 5000W.
Le stresserai di meno rispetto alle 40Ah, tirando meno "C" hai tre principali vantaggi, ossia la durata migliore nel tempo (il pacco bat è piu longevo), hai meno voltage sag (meno stress per le singole celle e tradotto in prestazioni lo scooter va un pochino piu veloce) e maggiore autonomia.

Ciao e Buon Anno!

:bye1:

lucusta
03-01-2013, 18:24
le celle che hai linkato sembrano in tutto e per tutto delle CALB, che da ev-power costano 1.355 euro compresa iva 21% e trasporto;
da san marino le prendi a 1.130 (non e' indicato se ivato o no, ma nel sito c'e' scritto che e' comprensiva di monofase sanmarinese e sono prezzi al pubblico, quindi credo di si; manca solo il trasporto; usano bartolini e per quel peso ti fa' pagare sui 60-100 euro).
la garanzia di recesso san marinese esclude le batterie se vengono attaccate anche solo una volta, mentre la garanzia normale e'

"8. ECCEZIONI ALLA GARANZIA:



per tutte le Batterie Li-Poly a causa della suscettibilita' a danneggiamento per incauto uso del prodotto, la Netkom s.r.l. si riserva di effettuare approfondite indagini sullo stato d'uso dello stesso al fine di tutelare il proprio impegno di venditore da impieghi ed utilizzi difformi dalle modalita' indicate nei fogli illustrativi NON COPERTI DA GARANZIA."


per il CB servirebbe uno controllato dal BMS (un vero bms, attivo, che controlla anche la temperatura, non solo uno shunt), cosi' ti metti al riparo da qualsiasi cosa.. le lipofe4 si possono caricare anche a 3C, quando il normale e' 1C, ma parlare di ricarica delle litio e' problematico:
per 2/3 della carica possono essere bombardate, stando attenti alla temperatura, ma il restante 1/3 se lo devono fare pian pianino.
in pratica le puoi caricare all'80% anche in meno di un'ora, ma per fare l'ultimo 20% devono stare attaccate da 1,5 a 3 ore, ecco che alla fine dei conti, per un pacco 20 celle 3,2v 40Ah (nominale calb), che si caricano a 3,65 puoi usare un CB anche da 1.5-2KW, ma per una carica da DOD 70% al 100% la prima ora arriverai all'80% (temperatura permettendo), ma dovrai aspettare comunque un'altra ora e mezza minimo per arrivare al 100%, se non 3... di pende da com'e' la curva di ricarica del BMS (ATTIVO) e le condizioni ambientali.
quindi con un 2KW, pur essendo un pacco da 2560Wh nominale con il 30% residuo, sempre e comunque minimo 2,5 ore devi aspettare (se non anche 5h), anche se nominalmente lo potrebbe ricaricare in meno di 1 ora.
io ti consiglio di non andare sotto al 1.5KW come CB, ma comunque controllato da BMS, tanto il rendimento e' di solito superiore all'80% per un buon arco di potenza erogata (alcuni hanno l'80% gia' al 20% di energia erogata), quindi non consumi nulla di piu' se e' sovradimensionato, ma ti permette in futuro di mettere altre 4 celle in tutta tranquillita' ^_^.

logicamente conviene un pacco di elementi pari, per via del BMS, e multiplo di 4 o 6... esistono anche BMS da 24 elementi.
di solito i BMS sono monoutilizzabili, ossia se hanno 12 uscite le devi usare tutte e 12, non solo 11, ma ne puoi mettere piu' di uno.
piu' di uno ma se sono attivi e' pu' complicato, in quanto dovresti anche avere 2 CB... sono praticamente 2 pacchi separati.
ecco perche' conviene avere un BMS fatto per il pacco: 20 celle: BMS da 20 celle; 24 celle, BMS da 24 celle.
eventuali modifiche comportano la sostituzione del BMS, se e' congeniato per essere utilizzato da solo.

comunque se vai su ev-power nella sezione BMS troverai tutte le informazioni pratiche.


che altro dire?
quello scooter e' praticamente nato per essere litio!
sul sito del produttore pero' ho visto che usano celle tipo le calb da 40, ma per 72V (in effetti 24 elementi, e credo proprio per via della semplificazione del BMS).
nominali sono 3,2V, ma sotto carico il voltaggio va' a 3,1, quindi conta anche questo.

GianniTurbo
03-01-2013, 19:56
a detta di bms battery i loro funzionano anche con meno elementi, cosa che non ho capito come sia possibile, basta che sia gli ultimi della serie, anche secondo ecopolis, venditore di parti per bici elettriche ...

lucusta
03-01-2013, 20:52
bhe', allora devono essere BMS o molto intelligenti o proprio stupidi!!
probabilmente quando si parla di BMS da 64 elementi il voltaggio di una cella non influisce che di 1/63, quindi che carichi a 3.65 o a 3.70 non cambia molto, o forse hanno un paio di circuitazioni a resistenza per compensare i volt in piu'...
comunque si deve leggere attentamente il libretto, non ci si scherza con le ricariche, che ti fregano le celle.

per esempio sul modo di caricare, alcuni portatili che ho fanno la meta' della carica in un lampo, ma poi man mano diminuiscono la "velocita" di carica, tanto che per portare la batteria da 90 a 100% ci mettono piu' di un ora... il tablet ci mette 7-8 ore per caricare tutta la batteria... credo che non ho mai aspettato cosi' a lungo...

ccriss
03-01-2013, 22:19
Non è il massimo delle soluzioni e non la consiglierei se non si è degli smanettoni e si ha voglia di sperimentare risparmiando, non c'e nessuna garanzia che funzioni con altri BMS per via del voltaggio complessivo che cambiando puo' far saltare qualche componente, ma io sul mio scooter ho un BMS da 16 celle pur avendo 20 celle installate.
Quando ho deciso di passare a 20 celle mi sono limitato ad aggiungere le altre al di fuori della protezione del BMS stesso.. Dato che le ultime che ho aggiunto sono piu' "forti" delle precedenti (meno cicli e meno mesi di vita) quello che mi aspetto e che fino ad oggi è andato bene, è che se una cella deve superare il LVC (voltaggio minimo) sarà una di quelle piu' deboli,quindi una delle prime 16 che ho sotto BMS. Per non superare il voltaggio max invece ho aggiunto per ogni cella uno shunt tarato conservativamente sui 3,55V con scarica max 2A se non erro.
Non è la soluzione che consiglierei,meglio avere un BMS per 20 celle , ma facendo cosi' ho potuto mantenere tutto l'HW di prima ed ho solo regolato il CB per un voltaggio piu' alto..

Un domani se si volesse passare da 20 celle a 22 si tratterebbe di risparmiare dei soldi evitando di cambiare BMS e CB..

lucusta
04-01-2013, 08:58
Sinceramente io sarei portato direttamente ad overvoltare a 72v, con 24 elementi, magari da 60Ah, in modo da rimanere nella zona di 2C nominale a massima scarica richiesta (120A), e non stressare il pacco, ma io sono un modificò ne che non si accontenta mai!
Dai calcoli dimensionali ci potrebbero stare tranquillamente nel case originale, ma visto che vuoi effettuare la modifica ti consiglio di smontare le batterie originali e farti dei provini in polistirolo o cartone delle celle che vuoi mettere e trovare la sistemazione più adeguata.
Da come ho fatto i calcoli 20 da 60 entrano di sicuro, m non dovrebbero esserci particolari problemi a metterne 24.

GianniTurbo
04-01-2013, 11:38
Anch'io sarei per le 60A, soldi permettendo... sappi che alla lunga è un investimento, ci rientrerai maggiormente...

Alainros
05-01-2013, 13:52
Avete detto bene, soldi permettendo! :rolleyes: Ce ne sono pochi a disposizione e 70km di autonomia mi bastano, al massimo taglierò un pochino di potenza o in futuro con altri 250€ aggiungerò altre 4 celle.

Volevo chiedervi se secondo voi mi conviene installare un wattmetro e quale mi consigliate

GianniTurbo
05-01-2013, 19:12
Se lo scooter è buono fatteli prestare, ne spenderai meno dopo...
se ti trovi con delle batterie con poca autonomia è come non avere lo scooter...

Alainros
05-01-2013, 19:56
Scusa, mi sono sbagliato intendevo l'amperometro per vedere gli Ampere consumati durante la scarica

ccriss
05-01-2013, 20:03
Io ne uso 40 celle da 40AH con 2500W di potenza continuativa assorbita a max velocità (circa 40A), mentre di picco chiedo 100A (max 2/3 sec) per un 5.500W...
Il voltaggio intorno ai 2,5C scende parecchio e se ci vai in giro d'inverno con i tuoi assorbimenti da 120A potresti toccare il limite minimo delle batterie anche quando sono al 50% di carica residua. Se vuoi usare le 40AH ti consiglio di abbassare il consumo max a 80A..

Quando i produttori scrivono che le celle sono fatte per erogare 3C continuativi non scrivono che gli accorcia la vita e di quanto la accorcia...

Sul sito infatti scrivono il numero di cicli carica/scarica delle Winston a 0,5C :cry:, se scrivessero il nr di cicli a 2C secondo me si scende di nr cicli in modo consistente.

lucusta
05-01-2013, 20:10
per il wattmetro avevamo aperto un thread dedicato, che poi si e' sopito:
http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14751634-wattmetro-per-moto-scooter-bici-elettriche.html
conviene continuare li', ma siamo sui 130 euro per un prodotto finito.
vale la pena?
sicuramente!
con un wattmetro ed una presa amperometrica, in poco tempo riuscirai a tirare fuori una curva di consumo, e con un semplice sguardo saprai quanto ti rimane nelle batterie; in piu', potrai fare biberonaggi (mezze cariche, che le litio non temono affatto), e sapere quanto hai immesso, e quanti Km puoi sfruttare e come li puoi sfruttare.
prendi un'auto, togli il livello benzina e elimina il 90% della rete di distribuzione (o meglio calzante prendi un'auto che va' esclusivamente a metano); ti trovi nella stessa situazione, a guardare il contachilometri e a pensare se ce la fai o no a tornare a casa...
avere un minimo d'indicazione e' piu' rilassante, te lo assicuro.

le considerazioni sulla capacita' del pacco:
gianni ha detto bene: piu' spendi ora, meno spenderai in futuro e per molto tempo.
e' diverso pensare di mettere altre 4 celle in futuro; quell'azione ti consentira' solo di ottenere piu' prestazioni, ma ben poca autonomia in piu'... meno di 1/5, che comunque ti giocherai per il fatto che sfrutterai di piu' le prestazioni.
meglio 20 celle da 60, che ti garantiscono sicuramente piu' autonomia, ma che comunque strapazzerai molto meno, riuscendo cosi' a superare oltre i 5 anni senza problemi di sorta.
la differenza e' del 50% in piu' ora, ma con la possibilita' di sfruttare il pacco per quasi il doppio, quindi con un risparmio finale del 33% in futuro.
tieni conto che anche le litio alla fine un po' calano, quindi con un pacco da 40Ah godresti solo per la meta' della vita' del pacco di prestazioni decenti (e aggiungere celle nuove alle vecchie non e' mai un'ottimasoluzione); con uno da 60 avresti ottime prestazioni per la meta' della sua vita utile, ma l'altra meta' avrai comunque prestazioni paragonabili al pacco da 40Ah.
c'e' solo da guadagnare.

l'errore, a mio parere, della maggior parte dei mezzi elettrici e' proprio quello del sottodimensionamento del pacco; non si deve puntare solo ad un'autonomia sufficente (i classici 100Km per le auto, o i 70 per i mezzi piu' "smart"), ma puntare ad ottenerla per tutta la vita utile del pacco, considerando il suo degrado naturale, quindi pensarlo gia' all'inizio per almeno il doppio (200 o 140Km a seconda del mezzo, e piu' ce ne' meglio e'), sempre considerando i paletti di dimensioni e peso del pacco stesso; il costo passa in secondo ordine (sempre a mio parere), perche' le batterie sono l'anima di questi mezzi, e quando sono arrivati la spesa e' comunque elevata, quindi meglio sfruttarle bene, quindi quante piu' ne riesci a mettere meglio e' (il discorso cambia nelle competizioni di velocita', che servono a ben poco per lo sviluppo di questi mezzi... servirebbero competizioni di endurance per ottenere risultati utili per i mezzi di tutti i giorni).

lucusta
05-01-2013, 20:24
Sul sito infatti scrivono il numero di cicli carica/scarica delle Winston a 0,5C :cry:, se scrivessero il nr di cicli a 2C secondo me si scende di nr cicli in modo consistente.
i data delle winston non ci sono, ma a scariche oltre 1C credo che la vita utile scenda notevolmente, come passare da un DOD70% a un DOD80%, ossia da oltre 5000 (dichiarati a T 25° e uno dietro l'altro) a 3000; fare scariche a 2C credo che tagli la vita a poco piu' di un miliaio di cicli... 3 anni.
e' per questa ragione che credo che le 60 siano piu' adeguate: rimani sotto i 2C, quindi almeno 3000 cicli, quindi buoni 10 anni (anche se per l'ultimo terzo di vita avrai prestazioni da 40Ah e meno).
dati sul campo e nel ciclo comune non esistono... te li puo' indicare solo ccriss che le ha, e la sua e' solo una prova che non fa' statistica (per quello che possiamo sapere potrebbe essere o molto fortunato o molto sfortunato... ce ne vorrebbero decine e decine per riuscire a intravedere un comportamento "live").

GianniTurbo
05-01-2013, 21:03
locusta ha argomentato meglio quello che volevo dire io, tra una cena da preparare e la carica di una lavastoviglie ...

ccriss
05-01-2013, 23:02
Io purtroppo sul mio scooter non potevo farci stare le 60AH altrimenti le avrei anche prese,non tanto per lo scooter attuale, quanto in previsione di passare ad uno piu' potente. Adesso infatti quando mai trovero' un 5000W a buon prezzo dovro' limitare la centralina per evitare di degradare troppo rapidamente le celle.
Se dovessi decidere per le 40AH, dato che la centralina dovrebbe essere programmabile, limiterei gli Ampere max della centralina ad un max di 70A,anche meno...
Non andrai velocissimo, ma limiteresti il degrado delle batterie e comunque avresti prestazioni piu' che dignitose.

Quanto al wattometro, anche io consiglio caldamente di utilizzarlo, io da quando lo uso non posso piu' farne a meno. Una volta facevo i conti della serva con i Km percorsi, sbagliando anche grossolanamente. Le LiFePO4 restano su un voltaggio abbastanza piatto crollando poi nella fase finale, quindi al contrario delle piombo non riesci proprio a capire a che punto sono. Quando fa freddo si comportano in modo molto diverso da quando fa caldo, un voltmetro non serve molto, che comunque sarebbe meglio che niente.
Cerca sul thread che ti diceva Lucusta, io ho visto che in molti usano il Cycle Analist The Cycle Analyst Homepage - Ebike Amp-Hour and Watt Meter (http://www.ebikes.ca/drainbrain.shtml) con profitto e sono clienti soddisfatti, il problema è che installarlo richiede un minimo di praticità sul mezzo. Considerati i prezzi in giro mi sembra un buon rapporto prezzo/qualità.

Alainros
07-01-2013, 10:17
Se mi date 500€ monto le 60Ah... I soldi sono quelli quindi mi devo accontentare. Ho una casa da arredare e da pagare che mi verrà consegnata a fine aprile quindi capite che ho cose più importanti a cui pensare, tirerò giù potenza allo scooter e amen.
Per non parlare del fatto che sembra che i fantomatici 5kw di potenza siano a 72V e che con 60V si arrivi poco sopra i 3, l'assorbimento di 120A non è stato testato da nessuno, per fare i calcoli ci stiamo basando su un dato fornito dal "produttore" un tanto al braccio.

Spuzzete
07-01-2013, 13:28
Ciao Alain,
per quanto mi riguarda le 40Ah Calb sono un'ottima scelta comunque, vedrai che ti troverai bene!
La perdita di peso che hai montando le litio ti aiuterà un po' nel caso taglierai gli ampere della centralina.

Sul fatto dell'assorbimento poco sopra i 3Kw deriva anche dal fatto che le bat al piombo hanno una caduta di tensione consistente appena dai gas, e visto che la potenza è data dagli Ampere moltiplicata per i Volt questo incide sulla performance.

Miraccomando vogliamo le foto della conversione!

Alainros
07-01-2013, 13:51
Ciao!
Se non ricordo male si era discusso sul fatto che sulle specifiche del motore dell'ecojumbo era segnata si 5kw di potenza, ma con un pacco batterie a 72V, comunque appena monto tutto vedo di attrezzarmi per fare una misurazione dell'assorbimento di picco con un pacco batterie degno di questo nome.
Ho una pinza amperometrica ed una telecamerina che uso per il modellismo, un pò troppo "casalingo" ma almeno non devo fare prolunghe o roba simile...

Ps: certo che documenterò tutto! :)

jumpjack
10-01-2013, 08:46
Ho appena scoperto che su Mobilita Elettrica (http://www.mobilitaelettrica.it) un negozio DI BOLOGNA assembla e vende batterie al litio SU MISURA!
Niente più menate su costi e metodi di importazione e su garanzie inesistenti per acquisti oltreoceano!
In compenso, mi sembrano MOLTO care! Vabbe' che sono LiFePO4 ad alta scarica, pero' 1 euro a Wh...

GianniTurbo
10-01-2013, 10:04
si prendono loro la rogna e il rischio, ma paghi loro...

lucusta
10-01-2013, 20:41
considerando che si sta' mediamente ad 1.2 euro ad Ah...
io controllerei bene la questione della garanzia: che io sappia nessuno ti da' una garanzia oltre i 6 mesi (ed e' gia' tanto!)
i grandi richiami delle batterie dei produttori sono dovuti a seri rischi per l'incolumita', ma se tu rompi una batteria di un sistema "buono", cedo che non ti venga sostituita se non pagando... almeno io ho queste esperienze (numerose).
non credo che una batteria assemblata da terzi possa avere una seria garanzia se non per difetto congenito (che sulle litio significa funziona o non funziona), ma se te la fanno loro, la testano e poi la garanzia rimane nulla: da quel momento e' solo per cause di uso errato.

lucusta
20-02-2013, 18:10
per la modifica e' interessante questa soluzione "intelligente":
123electric BMS documentation (http://123electric.eu/index.php?category_id=61)
trovata su ev-power

io li conosco per gli spinterogeni elettronici per auto d'epoca, che sono decisamente buoni (ma, se vogliamo, un po' cari, anche se replicano in tutto la forma dell'originale e sono realmente semplici da montare).

il sistema mi sembre effettivamente funzionale e soprattutto leggero, oltre che monitorabile e configurabile (sia un solo pacco di celle in serie che piu' pacchi in parallelo, senza la limitazione del numero fisso di celle, di amperaggio e di voltaggio, quindi molto modulare!).

il prezzo per 20 celle e' di 736 euro su ev-power (iva e trasporto incusi)... tanti?
bhe', con sonde per le temperature e monitoraggio attivo e' difficile trovare meno, e soprattutto altrettanto modulare.

jumpjack
20-02-2013, 19:57
non ho capito a quale modulo ti riferisci e quanto costa, il link parla di assemblaggio fai-da-te e non parla di prezzi!

lucusta
21-02-2013, 09:49
i prezzi sono su ev-power: EV-Power | BMS123 System (http://www.ev-power.eu/BMS123-System/)
in pratica e' un BMS "ad isola" o modulare, a differenza degli altri che ho visto che richiedono comunque un numero preciso di celle (ne una di piu', ne una di meno).
controlli la carica a singola cella, anche di grandi dimensioni, per un massimo di 255 celle, in qualsiasi disposizione, controllandole da software...
intuitivo e facile.
il prezzo e' molto piu' alto di un normale BMS "semplice", che equalizza un predefinito numero di celle senza poter regolare voltaggio e curva a seconda della situazione, ma per chi non e' un esperto credo che valga la pena di spendere un po' di piu' per avere protezione che da' un BMS "intelligente", e questo in piu' ha anche la possibilita' di essere modulare (nel senso che se voglio fare 21 celle con questo e' decisamente semplice, con altri impossibile).

lucusta
21-02-2013, 09:51
una domanda da ignorantone:
ma le pinze amperometriche funzionano anche con la corrente continua?

ccriss
21-02-2013, 11:47
Anche io non sono uno esperto, ma so che alcune pinze amperometriche indicano chiaramente che possono leggere correnti sia alternate che continue. Se non è indicato di norma leggono solo la corrente alternata.
Il sensore che uso io usa la stessa tecnica -> effetto hall e legge senza problemi il passaggio di corrente continua.

lucusta
21-02-2013, 20:36
ho quasi la certezza di poter dire che nel cassone dell'EJ si possono infilare 24 celle da 60Ah (sicuramente 21) o 21 celle da 90Ah (difficilmente 24) senza dover sconquassare mezzo scooter, e lasciando piu' spazio per la circolazione dell'aria di quanto possa fare la custodia zigrinata delle celle winston.
in 21 celle 90Ah sarebbe la soluzione migliore dal punto di vista dell'autonomia e dell'affidabilita', visto che si triplicherebbe, si userebbe piu' o meno lo stesso voltaggio nominale, e soprattutto si coprirebbe la richiesta massima di A con una scarica a 1C, a tutta salvaguardia delle celle (e rimane abbondante spazio per l'areazione).
il peso diminuirebbe di soli 10Kg, ma sarebbe sistemato leggermente piu' in alto, a tutto vantaggio della stabilita' (un baricentro troppo basso e' comunque problematico con quelle ruotine).
la trasformazione completa con:
21 celle da 90Ah;
kit BMS123 per 21 celle;
alimentatore adeguato alle celle manovrabile da BMS;
4600 euro..........

pero' e' facile da montare.

jumpjack
21-02-2013, 20:56
Il sensore che uso io usa la stessa tecnica -> effetto hall e legge senza problemi il passaggio di corrente continua.
Io so che il sensore di hall NON usa la stessa tecnica delle pinze amperometriche, che sono trasformatori e quindi funzionano solo con la corrente alternata.
Invece i sensori di hall misurano qualunque corrente, continua e alternata, solo che siccome misurano tutta la forma d'onda poi bisogna fare due conti per calcolare il Valore Quadratico Medio della corrente.

ccriss
23-02-2013, 13:36
Quello che intendevo è che alcune pinze amperometriche leggono correnti continue grazie all'effetto hall. Quelle che non lo fanno sono come pinze che funzionano come hai descritto, quindi con il vincolo della corrente alternata.

Alainros
05-03-2013, 22:03
Salve a tutti, mi sono arrivate le batterie (calb 40Ah) preparate dal buon tennico (se mi stai leggendo, grazie di tutto) ho appena finito di montare il tutto e quindi vi posto qualche foto del mio lavoro.
Come vedete ho installato due scudi in plastica per riparare le batterie dagli schizzi d'acqua provenienti dalla ruota anteriore e da quella posteriore, ho inserito degli spessori in polistirolo da tutti i lati ed ho fissato le batterie con due lacci presi da obi, di quelli che servono per fissare la roba sui portapacchi, poi tagliati a misura.
Ho installato il condensatore da 10000 uF 100V in parallelo al pacco batterie e ho messo i cavi per la ricarica direttamente su pacco batterie.
Ho poi creato un collegamento come nelle batterie modellistiche che uso, cioè ho fatto arrivare sotto la sella 5 cavi +- e i rispettivi cavetti delle singole celle in modo da poter ricaricare all'occorrenza tutto il pacco con il mio carica batterie modellistico che ha anche la funzione di bilanciamento delle celle, ho scelto la configurazione 4S1P, è come se fossero le 5 batterie da 12V. Oltre a poterle caricare col mio cb modellistico ho anche l'estrema comodità di poter monitorare tutte le celle quando voglio e senza dover smontare mezzo scooter, per farlo ho un voltmetro apposito che uso solitamente sulle batterie dei miei modellini.
Ho spostato in avanti il controller facendo 2 staffe in metallo fissandole al telaio con 4 fascette metalliche visto che non avevo per niente voglia di forare e filettare.
Ho poi messo mano alla configurazione del controller, alzando il cutoff a 55V, diminuendo un pochettino la potenza e portando il regen al 40%.
Ho fatto un paio di prove di accelerazione con la pinza amperometrica attaccata al pacco, a tutta manetta e in piena accelerazione ho misurato intorno ai 100A di assorbimento.
Nei prossimi giorni farò qualche altra prova e vedrò di fare una taratura più fine.
Ah, lo scooter ora sembra un giocattolo, fa quasi impressione...

28843 28844 28845 28846 28847

jumpjack
05-03-2013, 22:33
Quanti chili hai perso con la cura dimagrante al litio? :-) Una sessantina?

Alainros
05-03-2013, 22:35
Circa 40!! :spettacolo:

lucusta
06-03-2013, 00:27
10F? uno piu' grosso da 100V non si trova?
hai messo 5 BMS in serie?
100A con il controller abbassato? mi sembrano un po' troppi... ne avrei assicurato circa 85A, ma 100A siamo gia' a 6400W; metti pure un rendimento del 90% sul controller ed un 85% al motore... 5KW di piena potenza, quando siamo a 5KW dichiarati sul nominale... puo' essere che era solo sottocoppia (non arrivato al regime di potenza massima)?
il regen al 40% non mi piace; e' vero che sei ancora entro i 0.3C, e percio' sei tranquillo, pero' con le celle piene sto' regen ha un controllo dinamico? perche' al 40%, rallentando da velocita' elevate, di picco almeno 10A ti arrivano, e se hai le celle gia' piene non credo che gli piaccia essere sovracaricate... non c'e' un'impostazione che permetta di farlo intervenire solo dopo un certo voltaggio?

solo 40Kg?
77.5Kg-40 dichiarati da te... 20 celle da 1,4Kg... hai messo altri 10Kg di zavorra? contavo sui 45Kg risparmiati (e gia' con 5Kg di elettronica e cavi)....

comunque il lavoro sembra realmente di fino, complimenti.

Alainros, mi misuri la distanza tra' i due tubolari superiori per cortesia (sempre se l'hai ancora apreto)...
magari anche la culla inferiore, grazie.

GianniTurbo
06-03-2013, 07:15
Rubano scooter elettrico Una telecamera li immortala - Cronaca - Gazzetta di Modena (http://gazzettadimodena.gelocal.it/cronaca/2013/02/16/news/rubano-scooter-elettrico-una-telecamera-li-immortala-1.6547365?fb_action_ids=4967890006756&fb_action_types=og.recommends&fb_ref=s%3DshowShareBarUI%3Ap%3Dfacebook-like&fb_source=other_multiline&action_object_map=%5B145862868906416%5D&action_type_map=%5B%22og.recommends%22%5D&action_ref_map=%5B%22s%3DshowShareBarUI%3Ap%3Dface book-like%22%5DA) proposito di furti...Link preso da ecomission...

ccriss
06-03-2013, 08:30
Salve a tutti, mi sono arrivate le batterie (calb 40Ah) preparate dal buon tennico (se mi stai leggendo, grazie di tutto) ho appena finito di montare il tutto e quindi vi posto qualche foto del mio lavoro.

Bel lavoro... Complimenti, io quando feci l'upgrade fui meno attento, infatti dopo un anno ho avuto problemi su alcuni connettori, uno in particolare (era un anderson powerpole sul cavo di potenza) si è staccato lasciandomi a piedi
Bella soluzione anche l'ispezione per le celle e relativo bilanciamento "manuale" attaccando il CB da modellismo, anche se per me la soluzione migliore resta installare un buon BMS da 20 celle (che funzioni bene ovviamente) e non pensarci piu'.
Ho visto che hai anche installato delle schede per il bilanciamento di fine carica, sembrano quelle da 1,7A di Ev-Power..
Mi sa che d'inverno potresti dover abbassare un pochino il cut-off della centralina, 2.75V a cella quando scarichi 100A potrebbero essere un po' alti quando ci sono 0° o meno.

Hai visto che cambiamento nelle prestazioni? Intanto hai un voltaggio nominale piu' alto delle piombo, adesso sei a 64V, poi meno peso e curva di scarica piatta!! E' bello andare ancora veloce quando sei al 50% della capacità consumata, con le piombo ricordo il degrado delle prestazioni che mi intristiva quando la capacità scendeva.

Alainros
06-03-2013, 08:44
@Lucusta
Condensatore batterie e bms me li ha forniti tennico, i bms sono installati ognuno su 4 celle simulando come prima 5 pacchi da 12V collegati tra loro con i vecchi cavi elettrici.
Pensavo anche io di portare l'assorbimento più in basso, intorno agli 80-90A. La misurazione che ho fatto ieri sera l'ho fatta in accelerazione, a me interessa l'assorbimento massimo, non quello ala velocità massima, mi interessa che non si passino i 90A in nessuna condizione e in linea di massima in accelerazione con manetta al 100% si ha l'assorbimento massimo, ma devo ancora finire la programmazione del controller, per ora ho solo fatto un paio di giri...
Il regen lo tarerò con la pinza amperometrica, anche questo lo farò nei prossimi giorni.
Le batterie non le ho pesate, so che tutto il pacco pesa intorno ai 30kg e il vecchio pacco intorno ai 70...
Stasera faccio le misure che hai chiesto!

@GianniTurbo
Quello che hai postato è proprio il mio scooter... Hai visto? E' diventata una star! :-)
Ho un'amico alla gazzetta di modena che mi ha fatto il favore di scrivere un'articolo sul giornale...

@Criss
Grazie, diciamo che non ho più voglia di smontare lo scooter, visto che i bilanciatori non sono sempre precisissimi, se dovessi accorgermi che una cella è sbilanciata posso sempre ribilanciare tutto il pacco con il mio CB che bilancia con precisione del +-2mV.
I bilanciatori non so di che marca siano, come dicevo prima il pacoo batterie me lo ha fornito tennico, infatti quell'opera d'arte col plexiglass l'ha fatta lui, io ho solo installato e collegato il pacco, fatto gli scudi, spostato il controller, e cablato i cavi agg.

GianniTurbo
06-03-2013, 08:54
Il link al giornale è sulla pagina Facebook di ecomission.

GianniTurbo
06-03-2013, 10:55
Quelli sono bms o soltanto dei limitatori di carica?Tennico l altra volta Su un ecojumbo a Roma mise dei limitatori/bilanciatori di carica...Il bms invece blocca tutto se una cella va sotto il livello minimo consentito.Una protezione (se il bms funziona )

Tennico
06-03-2013, 12:32
Complimenti a alairnos che sei stato in grado di fare il tutto. una precisazione come ce ne potranno essere altre, i bms sono si della gwl ma opportunamente modificati a 4,6A, hanno altre resistenza dalla parte di sotto, 1,7a mi sembravano pochi ,considerando comunque che il carica nella fase finale eroga 0,5-1A , sarebbero stati suffiicenti ma per andare sul sicuro!!!!:bye1:

Mario77
06-03-2013, 12:38
E' possibile sapere alla fine quanto è costata la trasformazione, euro più euro meno? Grazie!

lucusta
06-03-2013, 19:23
quanta disinformazione comunque!
non avevi ancora messo le litio!

tennico ha fatto benissimo a modificare i limitatori, ma a questo punto una ventolina non ci vorrebbe?
come giustamente hai detto t'interessa che non superi pesantemente i 2C nominali, ma a velocita' costante... che ogni tanto, per qualche secondo in accellerazione ti sparano pure 3C, credo che alla fine vada pure bene... basta che non ti metti a fare una salita del 10% a tutta manetta per 10 minuti consecutivi.
ma comunque io intendevo dire che i 100A mi sembravano tantini per il 5000W... dovrebbe tirarne fuori 83 a coppia costante; lo vuoi tarare sempre a 2C, senza un eventuale boost?

sono curioso anche io sul prezzo totale.

Spuzzete
07-03-2013, 01:23
Ciao Alainros!

Ottimo lavoro!




Ho installato il condensatore da 10000 uF 100V in parallelo al pacco batterie e ho messo i cavi per la ricarica direttamente su pacco batterie.

Per curiosità come mai il condensatore in parallelo al pacco batterie? Quella taglia è piccola se deve essere usato per sopperire al calo di tensione in accelerazione da fermo, servirebbe qualche Farad per notare differenze apprezzabili, questo lo dico anche alla luce delle prove che ho fatto sulla mia bici elettrica con tanti condendatori da 200v in parallelo(circa 5000-6000uF e corrente massima della centralina 35A).Magari invece quel condensatore è li per altri motivi?

Ciao e facci sapere le prestazioni!

Alainros
07-03-2013, 09:32
@mario77
circa 1500€

@lucusta
i bms quando bilanciano sono appena tiepidi, a meno che non si rompa il CB non c'è bisogno di ventoline.
100A li ho misurati in accelerazione con pinza amperometrica, ti assicuro che la mia pinza funziona benissimo, probabilmente voltaggio più alto e la capacità maggiore delle batterie a tenerlo stabile pompa quasi 7kw al motore, comunque non mi interessa che abbia prestazioni estreme, ieri ho modificato un pochino la configurazione e ora ho assorbimenti in accelerazione attorno agli 85A, ampere più ampere meno.
Cosa strana, nei test dinamici non ho mai riscontrato picchi di assorbimento, solo un assorbimento graduale da 0 a 100A.
Per quanto riguarda il regen ho misurato circa 18A di picco ai 50kmh, conta però che le batterie vengono caricate dal cb fino al 93% quindi anche da carico non dovrebbe dare fastidio alle batterie.

@spuzzete
Grazie!
Il condensatore è lì per assorbire eventuali picchi di assorbimento, sul perchè di quel dimensionamento non ho molta esperienza, bisogna chiedere a tennico.

Comunque devo ancora fare i test su strada, purtroppo in questi giorni qui a modena piove e non riesco ad uscire con lo scooter, per controllare gli assorbimenti devo tenere lo scooter mezzo smontato e con l'acqua non è proprio il massimo...

lucusta
07-03-2013, 09:57
grazie per le info, Alainros; sono realmente molto interessanti.
interessante e' che gia' a 50Km/h in decellerazione il regen al 40% dia gia' 18A di picco, percio' a circa il 10% darebbe gia' 4,5A di picco, il massimo che potrebbero sopportare le Pb-gel di serie a condizioni di non stress (ripetute rigenerazioni e surriscaldamenti... ed e' piu' brutto pensare a quanto gli arriva di picco a 70km/h), ergo il regen sulle PB-gel massimo al 5%, il che significa che e' praticamente inutile metterlo, a scapito della durata delle celle.

perche' le batterie le carichi al 93%? non ce la fa' il CB di serie, tarato a 60V?
non converrebbe modificarlo?

spuzzete, prima avevo scritto erroneamente 10F, e mi sembravano gia' pochi quelli!
si, mi piacerebbe sapere anche a me questa chicca di tennico.

Tennico
07-03-2013, 10:44
Certo che nei test dinamici, non li misuri i piccchi perchè la pinza amperometrica ha bisogno di tempi più lunghi per fare la misura ,considerate che misurare dei picchi non è compito della pinza che da valori continui, un picco si misura con una strumentazione particolare non con una pinza amperometrica,per quanto buona. inoltre i picchi non sono neanche dati da una formula precisa ma dall'elettronica, motore, tensione ,tipo di batteria etc... quindi a 90A di misura corrisponde di media un picco di 180A , le calb reggono 400A di picco. Veniamo al condensatore è pur vero che la capacità che occorre per potenze del genere non basta mai, è una questione di costi , ci si puo mettere anche un supercondensatore e poi... già la cifra è alta ,appesantirla ulteriormente è una scelta individuale. Ho notato che con capacità maggiori non si ottenevano grosse differenze con valori alti di condensatori normali, differenze che invece si notavano sui picchi con e senza sgravando i carichi dalle celle, inoltre il motore è un carico induttivo per far si che il carico diventi più vicino ad un carico resistivo, a cui le celle sono sottoposte ai test, il condensatore agisce come una sorta di compensazione a questo carico induttivo ed ai picchi in regime impulsivo di assorbimento di questi motori giovando anche sui consumi. per il rigen si potrebbero mettere valori piu alti arrivare a 30-40A non sarebbe male, ma adesso lascialo cosi finito il rodaggio se ne riparla.:biker:

Alainros
07-03-2013, 11:31
Grazie della esaustiva risposta!

Alainros
10-03-2013, 11:55
Ieri e oggi ho fatto due giri con lo scooter per cominciare a rodare le batterie, ho percorso circa 30km ieri e 30 oggi, li ho fatti in campagna a velocità più o meno costante attorno ai 70kmh. Ieri sono arrivato a casa con le celle a 3,25V e il wattmentro mi segnava 1,5kwh a fine carica.
Lo scooter sembra nuovo, è decisamente più maneggevole e sopratutto spinge uguale anche dopo 30km.

lucusta
10-03-2013, 12:18
3.25v e' praticamente carica...
sarebbe il caso di misurare il voltaggio sotto carico, per capire un po' di piu' a che punto sta' la carica (anche se e' praticamente impossibile prevederlo, con le litio di grossa taglia).

comunque mi piacerebbe che descrivessi handling con 30-40Kg in meno.

ccriss
10-03-2013, 13:34
Io con il mio scooter a 70Kmh ci arrivo raramente e solo quando fa caldo, con queste temperature la velocità max è di 67Kmh di GPS. A questa velocità, secondo quanto mi dice il mio wattometro consumo circa 2600W, con una autonomia stimabile in circa 60Km (mai testati sul campo, non voglio rischiare le celle). Io ho 20celle life x 40AH e sulla carta avrei potuto fare qualche km in piu', ma quando scarico i 43/45 Ampere necessari per andare a quella velocità il voltaggio scende intorno ai 60V (contro i 62V nominali).
Hai visto che bello avere le prestazioni ancora simili a quelle di quando sono cariche al 100%?
Come si mantiene il voltaggio del pacco batterie quando vai a 70Kmh? Tanto per avere una idea di come performano le celle..

Alainros
10-03-2013, 22:48
@lucusta
Sotto carico dopo 30km il voltaggio scendeva a circa 62V.
Cosa intendi con handling, la maneggevolezza?

@criss
Ai 70kmh avevo il voltaggio bello in alto a 65V scendeva attorno ai 62-63V se acceleravo a fondo, col motore che richiedeva intorno agli 85A, ma solo dopo almeno 20km, prima non si squassavano minimamente! Queste batterie fanno paura, se avessi lasciato i parametri di default ora il motore spingerebbe con 1,5KW in più, arrivando alla bellezza di 6,5KW complessivi. Mica male no?
Come prestazioni quindi non c'è paragone con le goffe, fiappe ed ingombranti piombo...

GianniTurbo
11-03-2013, 06:28
Litio forever...

lucusta
11-03-2013, 10:58
e bhe'... vedrete quando ci saranno le LSP disponibili in massa e con tagli adeguati!

si Alainros, intendevo la guidabilita', se e' cambiata.. il peso e' dimunuito e il baricento si e' alzato.
meglio di prima, vero?

Alainros
11-03-2013, 11:41
Si, lo sento più agile e mi sembra che in curava non tende più a tirarsi su, ma farò prove più "spinte" appena si alzeranno le temperature, non mi sento ancora di strisciare il cavalletto con l'asfalto così freddo

ccriss
11-03-2013, 15:45
@criss
Ai 70kmh avevo il voltaggio bello in alto a 65V scendeva attorno ai 62-63V se acceleravo a fondo,

Se il voltaggio è preciso direi che è un ottimo risultato e te lo invio molto, le mie batterie quando scaricate ad 1C ,che corrisponde a 40A, le vedo scendere in questi giorni (temperatura intorno ai 13°) intorno ai 61V quando sono a piena carica, poi quando sono intorno al 50% direi ai 60V.

Giusto per essere sicuro, tu hai 20Celle, giusto?

Alainros
11-03-2013, 16:54
Si, 20 celle Calb da 40Ah, nei prossimi giorni vedo di fare qualche rilevazione un pò più precisa, per ora mi sono basato sul voltmetro del cruscotto che ha una scala da 50 a 60V e l'asticella è sempre a finecorsa come era prima con le piombo cariche a 65V solo che prima quando acceleravo il voltaggio arrivava attorno ai 60V con batterie cariche, ora rimane sempre a finecorsa poi dopo una trentina di km si avvicina ai 60V, credo attorno ai 62V

ccriss
11-03-2013, 22:28
Ciao Alainros... Domenica, con una temperatura gradevole di 12° ho fatto un giretto di circa 38 Km.
Era un po' che non facevo log con tragitti cosi' lunghi, poi farli sul mio scooter è come se ne avessi 100Km con un scooter decente.

Pero' i risultati non sono affatto male e per intenderci su voltaggio e curva piatta di scarica con chiusura viaggetto con 24,4AH consumati.

Hai visto quanto è piatto il voltaggio? Non male, infatti se vedi la velocità max è piuttosto costante intorno ai 67Kmh, che tengo a precisare sono di GPS, diciamo che il logger l'ho tarato con il GPS. Il voltaggio è rimasto intorno ai 60,5 / 60,9V lungo il tragitto (linea rossa).


28961

Per chi vuole divertisti a "ravanare" sui dati per vedere altre info , trovate il file excel qui allegato

dropcanvas - instant drag and drop sharing - Giretto loggato su MI-Meda (http://dropcanvas.com/2gt1e)

lucusta
12-03-2013, 10:53
manetta pesante, ccriss!
stai praticamente sempre a fondo corsa.

ccriss
12-03-2013, 13:25
Già, sempre a manetta :spettacolo: Hai visto i picchi da 105A quando sono nella fase di partenza!!
Devo dire che la controller che ho non scalda per niente ed eroga 100A senza problemi, monta 18Mosfet, ma hanno rimosso la serigrafia e non riesco a capire che parametri abbiano, chissa' perche' li hanno cancellati, manco fosse un segreto da preservare. Li cambierei, ma li hanno letteralmente incollati al case di metallo.

lucusta
12-03-2013, 17:39
e' per impedire la riparazione da terze parti...
finita la garanzia riparazioni e pezzi di ricambio sono il business secondario.

certo che se l'hai trattato cosi' brutalmente per tutto il tempo, alla fine ne viene fuori proprio un bel beta test!

archimedegigi
12-03-2013, 18:30
Se continuate a scrivere queste fantastiche impressioni sarò costretto a mettere le Litio al prossimo cambio!

archimedegigi
12-03-2013, 18:40
@Alainros
le calb sono le SE40AHA?

ccriss
13-03-2013, 08:16
e' per impedire la riparazione da terze parti...
Si lo penso anche io, ma che peccato... A dirla tutta la centralina è nata come 48V e se i mosfet hanno tenuto fino ad oggi tensioni che ballano tra i 72V (fine carica) e 60V - 66V durante la marcia, direi che devono almeno essere da 75V... Ne consegue che presto monto la 21cella per portarlo al limite estremo senza rischiare di bruciare tutto. Almeno spero


certo che se l'hai trattato cosi' brutalmente per tutto il tempo, alla fine ne viene fuori proprio un bel beta test!
Si, ti confermo che ad oggi le batterie non le ho mai risparmiate, è piu' forte di me non riesco a moderarne l'utilizzo. Pero' le controllo spesso e mi assicuro che siano sempre tutte ben bilanciate. Poi controllo il voltaggio complessivo del pacco tengo d'occhio che il voltaggio non scenda mai sotto certe soglie considerate rischiose (di solito entro i 56V che corrisponde a 2,8V a cella)

Naturalmente vi aggiorno sullo stato delle batterie man mano che macino strada, anche se non ne faccio tantissima, circa 7.000Km....
Chiedo scusa per la divagazione OT, adesso prometto di smettere..

Tennico
13-03-2013, 09:38
Rispondo io per Alainros si sono le SE 40AHA, secondo me migliori delle lipotech come qualità, con temperature esterne intorno ai 20° daranno il massimo della capacità.

paleoprog
19-04-2013, 07:45
Rispondo io per Alainros si sono le SE 40AHA...

stavo vedendo che la nuova serie CA della CALB si caratterizza per le dimensioni differenti dalla precedente SE, sono più sviluppate in altezza e meno in larghezza

tanto per dire

SE 40AHA

SE 40Ah lithium battery for electric vehicle or motor/slide board vehicle, View battery for electric vehicle, CALB Product Details from China Aviation Lithium Battery Co., Ltd. on Alibaba.com (http://cali-battery.en.alibaba.com/product/746394481-218145480/SE_40Ah_lithium_battery_for_electric_vehicle_or_mo tor_slide_board_vehicle.html)

CA 60FI

CALB CA60FI battery cell forenergy storage system, telecom, View lithium ion battery for telecom, CALB Product Details from China Aviation Lithium Battery Co., Ltd. on Alibaba.com (http://cali-battery.en.alibaba.com/product/796541980-218339732/CALB_CA60FI_battery_cell_forenergy_storage_system_ telecom.html)

la 66 è 3 cm più alta

riguardando il video Ecojumbo conversion kit by tennico - YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=7gUsCjITPl8&feature=youtu.be) da profano stavo pensando che forse si potrebbero installare anche queste di maggiore capacità (quelle sotto il motor controller forse no, magari installate diversamente)

Tennico
19-04-2013, 07:53
Come dicevo ad Alairnos in privato mettere le 60 penso sia sconsigliabile su un ecojumbo viste le correnti alte in gioco e il cablaggio non proprio dimensionato a dovere, poi se i motorcontroller soffrono già con celle da 40 e'proprio il caso da evitare!!!!!

paleoprog
19-04-2013, 07:58
non ci capisco una mazza tecnicamente, notavo solo le differenze dimensionali magari utili anche per altre conversioni :)

Tennico
19-04-2013, 08:05
Infatti nulla da eccepire sulla osservazione anche giusta cioe' e' possibile montarle perché entrano nel vano ,ma dato che gia' qualcuno a ventilato il montaggio delle 60, certo a parole, io con l'esperienza che mi sono fatto non le metterei ne' lo farei a chi ha intenzione di metterle coglievo l'occasione per dare un consiglio

paleoprog
19-04-2013, 08:20
leggendovi mi sono fatto nel tempo (forse sbagliando) una opinione negativa sulla qualità dell'ecojumbo

e questi due ultimi messaggi dell'esperto Tennico non mi hanno fatto ricredere

magari per altri modelli tipo il vectrix certi discorsi diventano più fattibili

queste calb CA sembra difficile trovarle in vendita, in genere vendono le SE

GianniTurbo
19-04-2013, 08:22
Neanche limitando i parametri con la centralina?
si avrebbe maggiore autonomia...

Tennico
19-04-2013, 15:58
Si questo e' vero ma e' anche vero che se devi spendere solo1500€ di celle senza il resto, che fai limiti le prestazioni dello scooter, accellerazione e possibilità di fare salite più ripide velocita' , non mi sembra che il rapporto prezzo/convenienza/prestazioni sia buono. I vecchi motorcontroller avevano limitazionia 120A i muovi a 150 infatti scaldano e consumano di più,mettere a disposizione una tale quantità di energia dico che potrebbe creare qualche problemino nel tempo,il vectrix ha una gestione differente e migliore originariamente monta 30A di bat ma se metti le 60 il software le gestisce e carica tranquillamente , gli assorbimenti in regime di marcia rimangono gli stessi ,cosa che l'elettronica dell'ecojumbo non fa

lucusta
19-04-2013, 17:49
in che senso, tennico?
se a 50 all'ora mi servono 50A, non vedo come cambiando batterie me ne servirebbero di piu'.

poi, per il controller, il software puo' essere stato aggiornato, ma l'elettronica?
un controller che va' a 150A dovrebbe essere servito da cavi da almeno 8mm per 50cm, per non avere problemi, ed 1mm in piu' per ogni 50cm in piu', a mio parere.

comunque lo scooter e' per essere servito nominalmente a 3KW, farlo andare a 5KW e' gia' tanto, oltre? (perche' 150A sono 9KW) conviene spendere 250 euro e cambiare controller con limite a 250.

Tennico
19-04-2013, 18:16
Se che parliamo di 50A ci posso anche stare, ma tu pensi che il pacco al piombo riesca ha dare 100A continui? Penso proprio di no mentre le life te li danno tranquillamente, e'questa la differenza le piombo hanno una limitazione di loro natura, mentre sul vectrix questa limitazione non c'era perché le vecchie erano in grado di farlo sull'ecojumbo sicuramente a parita' di velocita' ci sono assorbimento differenti con piombo e life, lo dimostrano le percorrenze che dovevano esser maggiori ma non si scostano dai 60km limite anche se con le piombo si arriva ai 50 ma nei primi km poi l'autonomia decade costantemente

GianniTurbo
19-04-2013, 18:58
Quindi stai dicendo a causa dei limiti del piombo l'erogazione della potenza era naturalmente limitata?che con le life consuma mediamente di più, e io ne deduco che è più scattante.Oppure ho capito male

Tennico
19-04-2013, 19:13
Ora vedo che ci intendiamo ...e'aumentatain maniera considerevole

GianniTurbo
19-04-2013, 19:55
E non si riesce tramite una diversa mappatura a ristabilire l'erogazione? Non è sufficientemente flessibile / configurabile quella centralina?

jumpjack
19-04-2013, 20:12
sull'ecojumbo sicuramente a parita' di velocita' ci sono assorbimento differenti con piombo e life,
Scusa, da cosa deriva questa tua ipotesi?
L'unica cosa che varia tra un EJ al life e al piombo, ai fini della velocità massima raggiungibile, è il peso.

Piombo: 100 kg scooter + 75 kg persona + 90 kg batterie: simulazione (http://ecomodder.com/forum/tool-aero-rolling-resistance.php?Weight=265&WeightUnits=kg&CRR=.008&Cd=.7&FrontalArea=1&FrontalAreaUnits=m^2&FuelWh=33557&IceEfficiency=.22&DrivetrainEfficiency=.95&ParasiticOverhead=0&rho=1.225&FromToStep=5-200-5)

Litio: 100 kg scooter + 75 kg persona + 20 kg batterie: simulazione (http://ecomodder.com/forum/tool-aero-rolling-resistance.php?Weight=195&WeightUnits=kg&CRR=.008&Cd=.7&FrontalArea=1&FrontalAreaUnits=m^2&FuelWh=33557&IceEfficiency=.22&DrivetrainEfficiency=.95&ParasiticOverhead=0&rho=1.225&FromToStep=5-200-5)

A 90km/h c'è una differenza di potenza necesaria pari a 150W e 7 Wh/km. (http://ecomodder.com/forum/tool-conversions.php#_top) (col litio consuma di meno)

La simulazione non tiene però conto di accelerazioni e salite, dove il peso è molto più influente dell'attrito.

In sostanza, passando al litio si ha il doppio vantaggio che il litio può erogare più corrente ma allo scooter ne serve meno.

riccardo urciuoli
19-04-2013, 22:52
In effetti quanto detto da Tennico è strano, non so se parla per esperienza o solo a sensazione...

Strano ma non del tutto impossibile nè contro le leggi della fisica/elettronica... vorrebbe semplicemente dire che il controller è dimensionato male, senza grossi margini, in pratica a piena potenza tende a surriscaldare e se le batterie la forniscono più a lungo potrebbe danneggiarsi.

paleoprog
20-04-2013, 07:54
mah, da tecnicamente profano penso anch'io che con meno peso mantenendo più o meno invariate le altre caratteristiche il consumo di qualsiasi veicolo non possa che diminuire
la trasformazione dell'ecojumbo credo comporti la necessità di un intervento molto più invasivo
la ecomission che lo vende non ha ancora proposto una versione al litio del suo modello, non credo non ci abbiano pensato a realizzarlo, ci vuole secondo me una nuova progettazione complessiva, ci vogliono competenze ed esperienze adeguate, in ecomission evidentemente non ci sono o ritengono i costi eccessivi
credo poi il livello dei componenti conti parecchio, il vectrix è su un altro livello e Tennico mi pare di ricordare non abbia incontrato eccessivi problemi nelle sue trasformazioni, magari sul vectrix queste nuove CALB possono suggerirgli ulteriori miglioramenti
non che ecomission sia un caso isolato di carenza di miglioramenti del prodotto, anche ecostrada e mobilità elettrica non sono riuscite a mettere il bms nel loro prodotto
si insomma, per me sono semplici importatori

Tennico
20-04-2013, 08:41
E'. chiaro che sono supportate da esperienza pratica, oltretutto c'e' la variante del peso,e del motore che sotto sforzo assorbe in maniera eccessiva essendo il motorcontroller libero da qualsiasi limitazioni se non quella massima impostata ,insomma ci sono troppe varianti che andrebbero riviste e di questi inconvenienti sono su tutti sti scooter di questo livello ,ho avuto modo di mettere le mani su Gts della Lukas be' bms e celle le monto meglio io per non parlare poi del carica ...... Ci sono comunque lati positivi la Costanza delle prestazioni nel tempo e la durata delle batterie molto maggiore delle piombo con percorrenze notevoli. Bisognerebbe fare una prova in tandem litio e piombo ma chi la finanzia? Sinceramente sto usando troppe risorse personali con riforni marginali, se le case non vogliono investire chi lo fa tennico? Me' sa che se so bevuti il.......

lucusta
20-04-2013, 13:22
bhe', quello che credo e' che questo scooter e' per soli 70A, non di piu'.
infatti il modello litio e' a 72V, che portati a 70A sono appunto 5KW.
con 60V compensano portando l'amperaggio a 85A (che poi e' solo il 20%in piu'), ma essendo batterie al biombo queste limitano l'erogazione immediatamente; in pratica sfrutti i 5KW solo quando e' freddo, appena scalda la resistenza interna delle batterie limita l'amperaggio e fa' da' collo di bottiglia;
invece con una disponibilita' costante il sistema che va' in crisi e' il controller, in quanto lavora in range dove sicurtamente non avra' un buon rendimento, ed alla fine dei conti la maggior disponibilita' di energia viene consumata solo in calore...
mettici anche che lìacquisita verve non da' limitazioni al pilota, che dopo 10Km si abitua alle nuove prestazioni e le sfrutta fino in fondo... ah senso dire che la percorrenza e' la stessa (ma e' anche fatta diversamente).

credo che altre 4 celle ci starebbero bene, in modo da ottenere una diminuzione degli ampere e limitare il problema.
altra cosa buona sarebbe di raffreddare meglio il controller.

Penguin
20-04-2013, 13:26
...ho avuto modo di mettere le mani su Gts della Lukas be' bms e celle le monto meglio io per non parlare poi del carica ...
In cosa consisterebbe l' approssimazione costruttiva lamentata, nello specifico, su quel modello? Nella mia esperienza non ne ho avuto alcun sentore e, pertanto, non sento di sottoscrivere questa affermazione.

GianniTurbo
20-04-2013, 14:12
si mi sà che nell'ecojumbo una centralina migliore parametrizzabile meglio farebbe la differenza, tipo una kelly...

jumpjack
20-04-2013, 17:44
Strano ma non del tutto impossibile nè contro le leggi della fisica/elettronica... vorrebbe semplicemente dire che il controller è dimensionato male, senza grossi margini, in pratica a piena potenza tende a surriscaldare e se le batterie la forniscono più a lungo potrebbe danneggiarsi.
Dài, non scherziamo, il controller non è mica un pezzo di fil di ferro che collega le batterie al motore!
Semmai, quello che può succedere è esattamente il contrario: si possono rovinare le batterie se il controller non è adatto!
Se ho per esempio una cella da 2Ah/10C/20A (continui), ma ho un controller da 60A/100A, non va bene, perchè permetterebbe alle batterie di erogare una corrente che non DEVONO ma POSSONO erogare (possono magari erogarne anche 1000 se le metti in corto... però si squagliano!).

riccardo urciuoli
20-04-2013, 23:53
Jumpjack... a parte che volevo cercare una spiegazione a quanto detto da tennico, che ci lavora... anche io un controller ho contribuito a progettarlo e testarlo...
Ho solo ipotizzato che non sia progettato proprio con tutti i crismi, se a te sembra strano si vede che non hai molta esperienza su roba fatta in Cina (e non solo).

Progettato con tutti i crismi per un veicolo vuol dire che, siccome il motore elettrico può dare una potenza su brevi periodi molto maggiore di quella di targa, o dimensioni il tutto per la potenza massima del mezzo (e non lo fa nessuno) oppure inserisci dei controlli su correnti, tensioni e TEMPERATURE di elettronica e batterie per abbassare le prestazioni se si va oltre i margini di sicurezza/affidabilità.

Mi sembra di capire che per questo mezzo non è proprio così.

PS: vale anche per le auto termiche: prova a farne andare una magari in 1a o 2a in salita a massima potenza per 30', e vedi se non surriscalda...pure in F1 se tirano troppo dai box avvisano il pilota che deve alzare il piedino...

paleoprog
21-04-2013, 07:43
per precisare, non è che volevo dire che l'ecojumbo non sia trasformabile al litio, girando su alibaba scooter al litio praticamente identici all'ecojumbo si trovano, ora in Italia c'è anche la imel che ne propone uno identico al litio 60v 60ah, penso solo tocchi cambiare un sacco di roba, Tennico mi pare si sforzi forse troppo di far risparmiare i suoi clienti
per agevolare la trasformazione senza scervellarsi troppo in progetti basterebbe trovare un possessore dell'imel disponibile a fargli dare una sbirciatina e (se il mezzo imel va bene) copiare paro paro la trasformazione (oppure dopo aver dato un'occhiata ai componenti e se i componenti lo consentono migliorare pure con batterie più capienti ecc.)

comunque la studia chi l'ecojumbo già ce l'ha, comprarselo nuovo oggi pensando di trasformarlo dopo mentre un concorrente vende un modello identico già al litio più o meno allo stesso prezzo non lo capirei

paleoprog
21-04-2013, 07:56
bhe', quello che credo e' che questo scooter e' per soli 70A, non di piu'.
infatti il modello litio e' a 72V, che portati a 70A sono appunto 5KW.
con 60V compensano portando l'amperaggio a 85A (che poi e' solo il 20%in piu'), ma essendo batterie al biombo queste limitano l'erogazione immediatamente; in pratica sfrutti i 5KW solo quando e' freddo, appena scalda la resistenza interna delle batterie limita l'amperaggio e fa' da' collo di bottiglia;
invece con una disponibilita' costante il sistema che va' in crisi e' il controller, in quanto lavora in range dove sicurtamente non avra' un buon rendimento, ed alla fine dei conti la maggior disponibilita' di energia viene consumata solo in calore...
.........
credo che altre 4 celle ci starebbero bene, in modo da ottenere una diminuzione degli ampere e limitare il problema.
altra cosa buona sarebbe di raffreddare meglio il controller.

mi è piaciuta questa spiegazione :)

riccardo urciuoli
21-04-2013, 09:50
si ma non tiene conto di altri aspetti... e si basa su supposizioni....

Due fattori principalmente possono ridurre la vita del controller: la sovratemperatura e i picchi di tensione dovuti al funzionamento commutato.
Mentre la temperatura può essere distruttiva ma su tempi relativamente lunghi, i picchi possono rompere FET e condensatori alla prima accelerata. Quindi aggiungere celle si può fare a patto di essere sicuri che il controller regga tensioni maggiori (dati di targa o impiego su veicoli con tensione batteria maggiore)

Tennico
21-04-2013, 16:05
Riccardo riguardo al Gts , scooter abbastanza valido ma meno commercializzato dell'ecojumbo mi riferivo al montaggio celle fatto con il nastro da pacchi ed la circuitazione del bms secondo me non all'altezza delle celle Winston da 60Ah montate che sono il suo punto forte,lo scooter in questione aveva fatto appena 300km ed era stato accantonato in un angolo il proprietario di Roma mi ha contattato tramite la Lukas e c'era una cella rotta, forse anche per il carica, che dovresti conoscere, di fattura artigianale ma di cui non conosco la curva di carica, nel senso che finche' va tutto bene riesci a fare discretamente qualche migliaglii di km se va male non ci arrivi, come la vendita di sccoter cinesi a 2000€ poi chiamano dicendo che non c'è montato il bms, e neanche hanno intenzione di metterlo poi.... Ma dopo le batterie che hanno sotto si rovineranno.Sarebbe stato meglio investire minimamente sul bms e charger per allungare sia autonomia che durata e invece si preferisce non spendere nulla tanto poi e' sempre l'utente finale a rimetterci.

riccardo urciuoli
21-04-2013, 16:21
già... infatti sto passando questi giorni a metter giù un BMS 'artigianale' per le mie prossime 72 (!?) Winston da 60Ah...speriamo bene...

paleoprog
22-04-2013, 10:31
.... montaggio celle fatto con il nastro da pacchi ed la circuitazione del bms secondo me non all'altezza.... anche per il carica, che dovresti conoscere, di fattura artigianale ....come la vendita di sccoter cinesi a 2000€ poi chiamano dicendo che non c'è montato il bms, e neanche hanno intenzione di metterlo poi.... Ma dopo le batterie che hanno sotto si rovineranno.Sarebbe stato meglio investire minimamente sul bms e charger per allungare sia autonomia che durata e invece si preferisce non spendere nulla tanto poi e' sempre l'utente finale a rimetterci.

è un pò che inserisco critiche sul comportamento dei nostri importatori, uno scooter da 6000 neuro col nastro da pacchi non è accettabile, Tennico ha toccato con mano, mi dispiacerebbe se poi gli utenti se la prendessero con lui

ora c'è questa nuova ditta di Milano (thread IMEL) che rassicura sulla qualità dei loro prodotti, vedo che Urciuoli se ne intende ed è della zona, una visitina alla ditta e una sbirciatina ai prodotti no ? magari anche un'occhiata ai ghibli/flash o ecojumbo della sua zona nel caso ci fosse qualcuno disposto a farglieli vedere ... qualche suggerimento ed informazione ulteriore

riccardo urciuoli
22-04-2013, 12:10
beh ma, a parte che io sono comunque un 'hobbysta', da un esame esterno si vede poco, andrebbero in parte smontati e testati, dici che in Imel accetterebbero?

Per giudicare la bontà di un inverter bisognerebbe sapere che componenti hanno utilizzato...

Si può anche fare, magari fare un gruppetto di appassionati della zona...ma secondo me non accetterebbero si farci smontare niente!

GianniTurbo
22-04-2013, 12:21
modalita off topic on
si la vedo dura...
mi sembra più probaile che il primo cha acquista ci dia info a riguardo, anch'io sono curioso di avere info sul zeur della cerberus, ruote late pianale piatto, batterie estraibili... ma come sarà di qualità? a vederlo da fuori sembrava decente...
modalita off topic off

paleoprog
22-04-2013, 13:09
insomma, un giretto nelle ditte, se consentono di dare un'occhiata (bastano i pezzi di ricambio senza smontare) bene, altrimenti qualche acquirente disponibile
sull'ecojumbo (magari anche sul lukas) Tennico può dettagliare i componenti credo, lo ha 'aperto come una cozza' :)

GianniTurbo
22-04-2013, 13:30
Pezzi di ricambio? voglio vedere quale rivenditore ha pezzi di ricambio, nella migliore delle ipotesi mentirà dicendo che li ha in magazzino...
Quando si rompe qualcosa lo ordina all'importatore centrale che lo ordina chissà dove...

lucusta
22-04-2013, 18:55
non per deludervi, ma quelli sono pari pari la produzione dello stesso costruttore cinese dell'ecojumbo (anche parte della gamma auto tranne che per la BY02, la piu' interessante)...
in piu' le schede tecniche sono decisamente un copia incolla di qualche sitaccio B2B...
non per dire nulla, ma se mi scrivono questo:
..batteria al gel silicone di ultima generazione con circa 80.00 Km di garanzia... ( Sporting - IMEL (http://www.imelscooter.it/web/?p=706) )
io gli do' gia' 2 in paggella: ho mi danno solo 80Km di garanzia con il pacco di serie, o si sono sbagliati di uno zero, ma sono comunque incredibili, perche' 80.000Km sono piu' di una decina di pacchi batteria, guardando le statistiche di questo thread.
sono forse 8000? comunque tanti...

la versione litio in verita' in cina la fanno (e ad occhio sembrano CALB), in due modelli:
uno a lunga percorrenza da 20 celle 60V 60Ah, ed uno sportivo da 24 celle 72V 40Ah... il punto e' che lo spazio e' quello: o 24 celle da 40 o 20 celle da 60.
di serie il cinese doc monta controller kelly programmabili (e con firmware kelly come da sito).

mi sento un po' smarrito.. queste cose le avevo gia' scritte!

sinceramente e' meglio, molto meglio prendere solo la meccanica e mettere l'elettronica fatta bene.

per la versione litio sono piu' larghi:
Zero emissioni con batteria al litio di ultima generazione LIFEPO4 con circa 200.00 Km di garanzia e circa 2000 cicli di ricarica.
200 Km e poi se si rompe... amari tuoi!

se le garantiscono 20.000... sarebbe quasi da chiedere se non e' un errore voluto, perche' sbagliare e' umano, perseverare e' diabolico.

paleoprog
23-04-2013, 06:58
non per deludervi, ma quelli sono pari pari la produzione dello stesso costruttore cinese dell'ecojumbo (anche parte della gamma auto tranne che per la BY02, la piu' interessante).....
la versione litio in verita' in cina la fanno (e ad occhio sembrano CALB), in due modelli:
uno a lunga percorrenza da 20 celle 60V 60Ah, ed uno sportivo da 24 celle 72V 40Ah... il punto e' che lo spazio e' quello: o 24 celle da 40 o 20 celle da 60.
di serie il cinese doc monta controller kelly programmabili (e con firmware kelly come da sito).

mi sento un po' smarrito.. queste cose le avevo gia' scritte!
....

se puoi rimettere i link, me li sono persi ...

concordo che limitandosi a leggere le schede le probabilità che anche questi della IMEL siano come gli altri (eccezione la Lukas-two per il loro vetec 300) semplici importatori sono elevate, ma abbiamo avuto sul forum la partecipazione di un loro tecnico che ci ha dato alcune notizie



che non si limitano ad importare e basta ma studiano miglioramenti

http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14754126-imel-2.html#post119430515



che i loro prodotti hanno una elettronica ottimizzata

http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14754126-imel-2.html#post119430475



purtroppo non mi riesce di trovare un 'milanese' competente che faccia una verifica in loco, nel thread IMEL ho provato con CCriss e Aztlan, ora sto provandoci qui ... :cry:

in ogni caso l'azienda ELIM è meno esosa della concorrenza ed in precedenza non commerciava frutta e verdura, una residua minimale speranza mi è rimasta ...

lucusta
23-04-2013, 09:22
Shandong Baoya New Energy Vehicle Co. Ltd. (http://www.baoya-ev.com/enbaoya/index.aspx)
questo e' uno dei vari siti della baoya (quello che contiene meno prodotti)

non per deluderti ma il vetec 300 e' sempre un prodotto basato su baoya, esattamente questo:
Shandong Baoya New Energy Vehicle Co. Ltd. (http://www.baoya-ev.com/enbaoya/products.aspx?id=290)
con elettronica probabilmente modificata, visto che quello cinese e' a magneti permanenti CC mentre il vetec 300 e' AC...
probabilmente hanno avuto la convenienza nel modificarlo.

vi ricordo che se la fabbricazione finale e' italiana, il prodotto e' italiano (anche se poi consiste nell'addrizzare il volante, mettere due cover di pastica e gli stickers e' la stessa cosa), e se la fabbrica e' italiana ha tutti i vantaggi del caso (defiscalizzazione, possibilita' d'incentivi, varie casse...).
alcuni importano senza batterie e raddrizzano il volante, altri hanno magari piu' convenienza ad usare componentistica del luogo (magari fondo di magazzino o partita messa all'asta per fallimento)...
comunque la questione e' che nessuno ti regala nulla di piu' che nulla, e che e' meglio avere gli occhi ben aperti.

quello scooter cinese e' di picco a 8KW, quindi e' piu' che probabile che non superi i 5KW in condizioni normali (per un hub il "picco" e' usato come cambio)... usando un AC di quel genere credo siano riusciti ad ottenere 8KW continuativi, magari non sfruttati tutti... ti ricordo che la gestione di un motore elettrico tramite elettronica e' molto variegata; proaticamente li manovri, nei limiti, come vuoi tu; dipende solo da quanto e' sofisticata.

lucusta
23-04-2013, 09:27
sinceramente un AC necessita di un'elettronica di controllo decisamente piu' sofisticata di un magneti permanenti brushless, e piu' le cose sono complicate, piu' ci sono pezzi che si possono rompere.
di prima istanza ti dico che non mi piace, ma si deve comunque valutare il prodotto, non l'impressione che ti da'.

paleoprog
23-04-2013, 09:58
ma, non me ne intendo tecnicamente, ad occhio il vetec 300 mi sembra diverso anche esteticamente dal by-em02 che vedo aprendo il link, il primo ha motore centrale e trasmissione a cinghia, il secondo motore nella ruota posteriore, poi ha motore trifase italiano ecc. ecc. ... si insomma volevo dire che in lukas non si sono limitati ad importare un mezzo e rivenderlo paro paro senza metterci le mani, almeno lo sforzo di tentare qualcosa lo hanno fatto ed io lo apprezzo

di picco mi pare dicano 20 kw http://lukas-two.com/component/rdautos/?view=detail&id=22

per lukas tocca trovare un vicentino, è aperta la caccia a volenterosi impiccioni :)

jumpjack
23-04-2013, 10:33
, ma se mi scrivono questo:
..batteria al gel silicone di ultima generazione con circa 80.00 Km di garanzia... ( Sporting - IMEL (http://www.imelscooter.it/web/?p=706) )
io gli do' gia' 2 in paggella: ho mi danno solo 80Km

:bored: :)

di garanzia con il pacco di serie, o si sono sbagliati di uno zero, ma sono comunque incredibili, perche' 80.000Km sono piu' di una decina di pacchi batteria, guardando le statistiche di questo thread.
80.000 km per un pacco LiFePo4 da 80 km di autonomia a ricarica sono normalissimi. Sono plausibili anche per un pacco da 60 km.



Zero emissioni con batteria al litio di ultima generazione LIFEPO4 con circa 200.00 Km di garanzia e circa 2000 cicli di ricarica.

Ci vuole poco a scordarsi uno zero. :bye1:

Alainros
23-04-2013, 12:49
Per rispondervi alla discussione di poco fa, il mio EJ con le life (stessa capienza/voltaggio delle pb) ha guadagnato quasi 2kw in più, sono passato da 5Kw a 6,8KW di potenza e solo cambiando le batterie.

jumpjack
23-04-2013, 17:19
come sarebbe a dire?
Senza cambiare centralina?!?

Alainros
23-04-2013, 17:37
Pardon, mi sono sbagliato, i kw erano 6,5.
Si, senza cambiare centralina visto che ero perfettamente entro i limiti, cioè 65V e 100A ciucciati dal motore. Con le life che hanno una caduta di tensione quasi nullo sotto carico il motore spinge di più, queste batterie sono fantastiche!

jumpjack
23-04-2013, 17:52
Quindi hai 1,5 kW in più e 40 kg in meno, caspita!
Praticamente sei passato da 25W/kg a 40W/kg, è come se, mantenendo le batterie al piombo, avessi messo un motore da 8 kW!!
O, all'inverso, per mantenere invece le stesse prestazioni basterebbe mettere batterie (e motore) da 4 kW anzichè da 6,5 kW: 4000/160=25.

Il tutto ipotizzando che l'Ecokumbo pesi 200 kg con le batterie al piombo e 160 con quelle al litio, ma non so i numeri precisi.

Ma che batterie hai usato?

Alainros
23-04-2013, 17:57
Le batterie sono delle calb se da 40Ah, lo scooter pesava 150kg con le pb, ora dovrebbe pesarne 40 in meno

lucusta
23-04-2013, 20:49
:bored: :)

80.000 km per un pacco LiFePo4 da 80 km di autonomia a ricarica sono normalissimi. Sono plausibili anche per un pacco da 60 km.


Ci vuole poco a scordarsi uno zero. :bye1:

figuraccia.. scusa jump, periodo stressante e poco riposo (comunque senza giustificazione.. che vergogna).
gli 80.00 sono per le Pb-gel, e se fosse per le LiFePO4 ci metterei la firma (ma sai anche tu che e' una situazione al limite).

ci vuole poco a scordarsi uno zero o ad aver messo erroneamente un punto.... 2 volte, in 2 pagine diverse, sullo stesso critico punto.
no, cosi' non ci vuole poco, e' una condizione di coincidenze che ha probabilita' zero di svilupparsi inconsapevolmente.

lucusta
23-04-2013, 20:55
strano Alainros; dichiarano 130Kg con le PB-gel (77.5Kg per le 5 batterie).
l'hai pesato, perche' i tuoi 150 sono molto piu' credibili (e qui non c'e' pieno o vuoto di liquidi).
52.5Kg sono pochini per quella struttura; uno scooter del genere con un normale endotermico parte da almeno 90Kg, ed il motore pesa una ventina di Kg, quindi 90-20=70; 70+77.5=147.5

forse faceva troppa impressione scrivere 150Kg in marcia...

Alainros
24-04-2013, 09:54
Mah non so, mi ricordo che sulle specifiche del vecchio sito era segnato 140-150kg di peso, io ho solo tolto i 40kg di differenza dalle batterie al pb.
Comunque non l'ho pesato ma ti posso assicurare che ora l'EJ è uno scooter vero, la prima impressione dopo aver montato le litio è stata "Ma prima come azz facevo a guidarlo!?!".
La cosa che mi ha reso più perplesso però sono le sospensioni, e sopratutto quelle anteriori, ora con un peso più contenuto lavorano bene, cosa che non ti accorgi finchè non lo provi e anche la sospensione posteriore l'ho dovuta decomprimiere al massimo.

ccriss
24-04-2013, 10:43
Tornando al tema della trasformazione e dei costi complessivi, a te il mezzo alla fine tra acquisto e conversione quanto ti è venuto a costare?
Io il mio scooter tra prezzo di acquisto iniziale e upgrade l'ho pagato complessivamente 3.500 Euro ed è un entry level. Se vedo ad esempio i prezzi della IMEL mi rendo conto che con poco di piu' di quella cifra avrei potuto comprare un mezzo nuovo tipo l'EcoJumbo da 5KW con 20 celle da 60AH :cry:


Il blog di Ccriss: Chi fa da se.... Risparmia poco, ma si diverte (http://eco-mobilita.blogspot.it/2013/02/chi-fa-da-se-risparmia-poco-ma-si.html)

Alainros
24-04-2013, 10:52
Ciao Criss, lo scooter lo pagai 3800€ immatricolato e spedito, al quale ho poi aggiunto altri 1500€ per la conversione al litio per un totale di ben 5300€, un prezzo che dire folle è dire poco, se non fosse che grazie all'EJ non ho usato la macchina per un'anno (comprato lo scooter in aprile 2012 e ho venduto la macchina a dicembre 2012) e con quello che ho risparmiato in benzina ho acquistato le batterie, poi ho reintegrato liquidità vendendo la macchina, il tutto quindi non ha pesato molto sul mio bilancio personale.
Ora lo scooter deve fare almeno 50.000Km zitto e a testa bassa, senza guasti e rotture della fava, altrimenti giuro che mi in***** come una iena e mando a fan**lo la mobilità elettrica e gli scooter di "altissima qualità" cinesi spacciati per italiani.

ccriss
24-04-2013, 11:37
Sono sempre stato dell'idea che questi mezzi devono coniugarsi anche agli aspetti di convenienza economica, altrimenti rimarranno sempre una nicchia per pochi. A noi il compito di dimostrarlo nel bene e nel male. Magari di tanto in tanto aggiorna il thread con i Km percorsi in modo da farci sapere come sta andando.

Per rincuorarti sulla durata delle batterie, fremo restando che devi trattarle bene (io nel primo anno ero paranoico, anche perche' ci avevo speso un sacco di soldi), mi sembra che su una 600 elettrica , qui sul forum , vedi link all'epoca aveva percorso ben 27.000KM!!!

http://www.energeticambiente.it/fiat-seicento-elettra/14729972-fiat-seicento-elettra-batterie-di-trazione-alternative-21.html#post119351022

(http://www.energeticambiente.it/fiat-seicento-elettra/14729972-fiat-seicento-elettra-batterie-di-trazione-alternative-21.html#post119351022)Io invece sulle LiFe sono arrivato a 15.000Km:)

GianniTurbo
24-04-2013, 12:08
c'è chì con la tesla ha fatto 100.000 km...

Alainros
24-04-2013, 13:42
sperem!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

paleoprog
24-04-2013, 14:54
sperando che le vostre batterie durino almeno un altro trentennio e che Ccriss prima o poi trovi il tempo di fare un salto alla IMEL stavo vedendo che la CALB (avevo risollevato il thread con la serie CA di dimensioni diverse) si occupa anche di battery management system

BMS_CALB lithium battery (http://en.calb.cn/comm/?id-164.html)

magari si potrebbe scrivere a loro per avere qualche consiglio anche su controller ecc. per gli ecojumbo trasformati con le loro batterie SE da 40ah ... gli inviate anche informazioni sul motore, ecc. ecc. e loro risolvono :)

ccriss
24-04-2013, 16:50
Io consiglio, per sentito dire, di chiedere a mister Ping, ha fama di fare BMS niente male ed è di riprovata sicurezza. Gli dovete mandare una mail per chiedere se ve lo fanno con Voltaggio e amperaggio richiesto...
http://www.pingbattery.com (http://www.pingbattery.com/)

lucusta
24-04-2013, 18:48
non so', a me e' piaciuto molto il sistema bms123, paesi bassi; con un miniPC si puo' fare anche un serverino remoto per il controllo totale.

superando le difficolta' della ciclistica (per cui il maggior peso delle batterie comporta una buona struttura), le parti importanti di un mezzo elettrico sono batterie, controller e sopratutto il sistema di monitoraggio/controllo/carica (BMS); senza quello non si riescono ne a ottenere le migliori prestazioni, ne a preservare la durata.

certo, costa di piu', ma un buon sistema si paga.

ccriss
25-04-2013, 12:01
sopratutto il sistema di monitoraggio/controllo/carica (BMS); senza quello non si riescono ne a ottenere le migliori prestazioni, ne a preservare la durata.

Tornando al tema della durata, tanto cara a chi passa a litio e vuole sentirselo dire, ho chiesto un aggiornamento a Ciccio sulla durata delle sue celle, trovate la riposta qui. Direi che se Alain tratta bene le sue celle i 50.000Km non sono affatto un miraggio.

Sotto il riferimento


Quindi se ho capito bene:
Tu hai fatto 50.000Km - 13.500 (fatte con le precedenti batterie) = 37.000Km circa!! E questo immagino con le batterie ancora in buone condizioni (hai notato degradi?)
Il tuo amico ne avrebbe fatti addirittura 50.000Km e sembrerebbe senza particolari cali di rendimento!! Direi che è una ottima notizia anche per me.

lucusta
03-05-2013, 15:05
com'e' questo bms?
Integrated Battery Management System (i-BMS), 48-72V - Lithium Balance (http://www.lithiumbalance.com/battery-management-systems/in-placerat-tellus-non-nisl-ultricies-facilisis)

poco flessibile, comunque: Li-Ion BMS - Li-Ion BMS options (http://liionbms.com/php/bms_options.php)

Tiuma
09-05-2013, 11:58
Ciao ragazzi, è da un po' che vi seguo in "incognito" :) e ora voglio parlare della mia esperienza.. Ho un EJ 5 KW acquistato un anno fa circa. Anche le mie batterie al piombo hanno resistito una miseria, 2012 Km (sarà un caso?). A ottobre non facevo neanche 8 Km!!! Così ho chiesto a ecotennico di farmi un kit con le calb da 40 Ah, finite di montare ieri. Fatti i primi Km mi sembra decisamente maneggevole e soprattutto non c'è più quel straodiosissimo difetto del calo delle prestazione con l'aumentare dei Km.. per il momento sono soddisfatto. Prossimamente farò dei test di velocità e dovrò settare la centralina. Speriamo non ci siano rogne varie stavolta (un anno fa ho rotto la centralina dopo 10Km, fortunatamente sostituita in garanzia)

Ciao!

lucusta
09-05-2013, 14:25
ciao tiuma e ben arrivato.
lo schema che ha usato tennico con il tuo e' lo stesso di quello usato con Alainros?

lo potresti descrivere?

Tiuma
09-05-2013, 22:17
Non mi ricordo come aveva fatto con alainros.. comunque io ho 5 pacchi formati da 4 batterie ciascuno. Le batterie sono da 3.2V nominali, quindi sommando tutto ho circa 64 Volt. In realtà il voltmetro che ho installato ne segna 66 normalmente e 68 quando ho il caricabatteria attaccato. Ogni pacco a un BMS dedicato. Poi ho anche il famoso condensatore di potenza per le scariche repentine.. non so la capacità. Da come mi ha detto tennico le batterie dovrebbero aumentare le prestazioni con il tempo perchè si innesca una reazione.. vabbè non esagero che sono un profano :)

Oggi ho provato la velocità massima e sono arrivato a 78 Km/h veri (ho cambiato anche il tachimetro, non mi piace non sapere a quanto vado.. con quello originale avevo una misura più affidabile guardando le miglia/orarie e fare direttamente la conversione miglia=Km.. pensa un po' :preoccupato: ) Siccome devo ancora settare la centralina non esagero con prove estreme per ora, solo una accelleratina ogni tanto :closedeyes:

jumpjack
09-05-2013, 22:22
2.000 km con un pacco batterie? è una follia, io andrei a protestare dal venditore!!!

Tiuma
09-05-2013, 22:40
Si in effetti.. non so se erano difettate le mie o cosa è successo! Leggendo qua e là ho visto che anche altri hanno avuto rogne ultimamente con le piombo. Pochissimi chilometri, moolto meno dei dichiarati. Vabbè, acqua passata, oramai brucio litio! :clapping:

lucusta
12-05-2013, 21:19
si, e' lo stesso schema che gia' ha adottato per quello prima.
78km/h per 64V non sono male (ed in effetti rispecchia la mia impressione che questo scooter riesca a superare i 90 solo con 24 celle litio, ossia oltre 72v).
probabile che il controller sia tarato ad 80A; una limatina non gli farebbe male...
consiglio di controllare anche la temperatura del controller, onde evitare spiacevoli sorprese.

Tiuma
21-05-2013, 17:06
Ragazzi ho un problema.. Per controllare le batterie nuovo ho deciso di fare la follia e prenderere l'e-xpert pro della tbs electronics. Ora sto cercando di settarlo, ma le istruzioni sono in inglese e ne vengo fuori a fatica. Mi chiede il "nominal discharge rate (c-rating) in ore.. voi avete idea di come faccio a trovare sto numero di ore per le Calb da 40 Ah?? Su internet non ho trovato nulla..

ccriss
21-05-2013, 17:16
Credo che stia chiedendo il valore di scarica standard su cui viene basato il nr di AH della cella. Se è quello, sul sito della ev-power trovi il pdf (qui sotto vedi il link) che indica in 0,3C la scarica su cui sarebbe calcolata la capacità della cella. Il C Rating sarebbe 0,3C = circa 3 Ore.
Secondo me se metti un'ora è anche meglio e piu' veritiera, interessante che chiedano anche questo valore.
Ecco il link

http://www.i4wifi.cz/img.asp?attid=255162 (http://www.i4wifi.cz/img.asp?attid=255162)

Tiuma
21-05-2013, 17:26
Uao a tempo record!! Grazie!! Domani provo se funziona tutto.. Oggi mi calava la percentuale di carica troppo velocemente, decisamente più di quella reale ( mi basavo sui Km percorsi).. Di default era impostata su 20 ore!

ccriss
21-05-2013, 19:39
20 ore se non sbaglio è il fattore di scarica usata per misurare le batterie al piombo, se metti una ora vedrai che va a posto.
Poi, se non ti spiace ,prova a darci qualche misura che leggi dall'ecojumbo con quel dispositivo, potrebbe essere interessante.

Tiuma
21-05-2013, 21:49
Certo! Vi aggiorno man mano che capisco nel dettaglio come funziona..

Tiuma
22-05-2013, 16:52
Allora oggi primo test con lo strumento, sciolino un paio di misure.. Percorsi 33.2 Km (andata e ritorno due volte dal lavoro), su percorso pressochè pianeggiante alla velocità di crociera fra i 55 Km/h e i 65 Km/h. I volt si aggiravano sui 55-60V, e gli ampere moolto variabili fra circa 20 a 50A.
Lungo una piccola discesa con frenata rigen appena accennata sono arrivato a 10A in "ricarica". Alla fine della giornata indicava 20.1 Ah assorbiti (con C-rating impostato 1h, come saggiamente mi ha suggerito ccriss..) Secondo voi è una misura probabile questa degli Ah? A me pare verosimile, visto che ho 40Ah massimi, ma voglio chiedervi un parere visto l'esperienza che avete..

ccriss
22-05-2013, 19:37
Direi che gli Ah consumati hanno senso, parlando sempre a spanne. Per verificare se il wattometro legge piu' o meno bene, prova a fargli misurare la corrente in fase di carica. Il tuo carica batterie dovrebbe avere un nr di ampere che conosci e che puoi confrontare, sempre che il carica batterie eroghi la corrente che promette. Ad esempio il mio dice 8A, ma ne carica 7,6A :cry:, pero' per fare un check te lo puoi fare andare bene.

Il voltaggio invece mi sembra piuttosto basso, per intendersi: con queste temperature quando scarico 40A sulle mie celle 20 da 40AH ottengo un voltaggio che varia da 62V a 60V a seconda dello stato della carica. Sei sicuro che l'apparecchio misuri il voltaggio correttamente? Hai provato a confrontarlo con un buon tester?

Tiuma
22-05-2013, 22:53
Mmmm ricontrollerò.. in realtà non ho la lettura degli ampere e dei volt in istantanea, perchè sullo schermo mi compare un dato solo.. io scorro con le freccine. Anche un controllo con un buon tester non gli farebbe male in effetti.. Grazie dei suggerimenti ccriss, provvederò!

lucusta
26-05-2013, 16:48
55-60V non li dovresti vedere se non scaricando a 2C.
a 50A non dovrebbe scendere sotto i 60, per 20 celle... controlla bene.
come dice criss con una scarica ad 1C le LiFePO4 dovrebbero avere da 3,1 (che poi si dovrebbe prendere come voltaggio nominale sotto carico) a 3.0V a cella, invece a te ne segna 1 di meno come minimo... forse e' il caso di controllare il voltaggio delle singole celle?
comunque a 65Km/h dovresti leggere circa 55-60A di assorbimento.
uno strumento di misura tarato e' essenziale per fare delle misurazioni precise.

Tiuma
27-05-2013, 22:41
Allora ho ricontrollato bene, facendo più test. Effettivamente a 65 Km/h costanti (senza accellerazioni) il voltaggio rimane sempre sopra i 60V, sui 62 Volt. Gli ampere variano veramente di molto (non so se capita anche a voi così), forse dipende dalla strada non perfettamente piana, ma un po' in discesa (e in salita al ritorno). Gli ampere viaggiano sempre da un minimo di 38 ad un massimo di 60. Se avete idee sul perchè sparate pure! ;-)

Tennico mi ha predisposto il collegamento per controllare i volt cella per cella, ma è un po' imbucato e non ci arrivo facilmente.. sto week-end prova a vedere se le celle sono allineate.

Per la corrente di ricarica sono sui 5A ( o 5.2, ho un vuoto in questo momento). Devo chiedere a tennico che caricabatterie mi ha fornito, perchè non sono riuscito a capire la marca! Il manuale non mi fornisce informazioni perchè si riferisce a più modelli.. Il mio ho idea che sia uno F series da 900W..

Poi vi chiedo voi che assorbimento massimo mi suggerite per la centralina? La mia dovrebbe essere di quelle nuove da 150A. Nella prima schermata di programmazione non ci sono gli ampere, ma una percentuale.. io l'ho lasciata sull'80% coma da fabbrica, ma quindi sono sui 120A? Locusta mi aveva suggerito di stare sotto gli 80, quindi imposto 50%? Non è poco?

jumpjack
28-05-2013, 10:20
Allora ho ricontrollato bene, facendo più test. Effettivamente a 65 Km/h costanti (senza accellerazioni) il voltaggio rimane sempre sopra i 60V, sui 62 Volt. Gli ampere variano veramente di molto (non so se capita anche a voi così), forse dipende dalla strada non perfettamente piana, ma un po' in discesa (e in salita al ritorno). Gli ampere viaggiano sempre da un minimo di 38 ad un massimo di 60. Se avete idee sul perchè sparate pure! ;-)
Impossibile rispondere senza vedere un grafico che mostra corrente assorbita, pendenza della strada e velocità!

Per le impostazioni della centralina, considera che più "spremi" le batterie, più si rovinano... Devi vedere qual è la massima corrente estraibile in modo continuo dalle batterie indicata nel datasheet.
Queste CALB da 40AH (http://www.ev-power.eu/CALB-40Ah-400Ah/SE40AHA-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-40Ah.html) non mi sembrano delle gran batterie, con quei 13A di scarica continua consigliata!! (0.3 C). Dal grafico, già a 1C/40A cominciano a "cedere":

http://www.thunderstruck-ev.com/images/40ah.jpg

A 2C/80A le vedrei un po' sofferenti, a 4C/160A le vedrei morenti...

Tiuma
28-05-2013, 22:22
Si hai ragione, dal grafico che mi hai postato dice proprio cosi ! Setterò la centralina sui 75-80 A e vediamo come reagisce la moto. Anche se non è il massimo della vita comunque mi accetta scariche repentine per brevi periodi no? Nella scheda tecnica parla di 400A, se a me arriva a 150A (mi è capitato di partire da una salita davvero ripida e quello era l'assorbimento..) va più che bene! Poi dovrei avere anche i condensatori in serie che una mano la daranno alle batterie in questi casi..
Per il grafico vedo cosa posso fare.. velocità e pendenza posso farcela, dovrebbe esserci un programma dell'Iphone che fa ciò. Correlare il percorso all'assorbimento la vedo già più dura..

Comunque grazie mille dei consigli, utilissimi!!

Alainros
31-05-2013, 11:57
@Jumpjack
Le mie Calb non si squassano nemmeno a fine scarica continuando a fornire corrente come da cariche

lucusta
02-06-2013, 13:27
si, ma considera che sei a 3/4 della loro carica, in quanto le consideri scariche quando ancora c'e' il 20% minimo di energia ancora da utilizzare (per poi far morire la cella, naturalmente).
se guardi il grafico da 40 a 50 la cella sta' per morire.
tu ti dovresti fermare ben prima dei 40Ah.
il cutoff (a 2.75V) sarebbe piu' o meno a 43Ah, ma tu ti dovresti fermare comunque a minimo l'80% della capacita' nominale (del valore medio, e non della migliore cella mai costruita!), che in quel grafico corrisponderebbe a 3.0V (ma che per una generica cella sarebbe tra' 2,8 e 2,7V).
oltretutto tu non scarichi a 40A, perche' senno' avresti si e no 2KW di potenza alla ruota, ossia la meta' di uno scooter 50 a 2T.

Alainros
02-06-2013, 17:04
Come "quasi scariche" intendo prima che il voltaggio cominci a precipitare, e a manetta ho circa 90A di assorbimento massimo

lucusta
02-06-2013, 19:40
Prima che il voltaggio incominci a precipitare sei a 3/4 della carica nominale, mentre quando la cella è finita sei a 5/4 della carica nominale.
La carica nominale è con voltaggio a 2.3V, ma in effetti avresti ancora 1/4 di carica per arrivare a 0 ed alla morte certa della cella.
In pratica quando comincia la discesa sei al 60% della carica totale, non del tutto sfruttabile, della cella, quindi la senti ancora "viva".
Nelle celle ricaricabili, le secondarie, non si può mai arrivare ad esaurirle, perche riprenderle significherebbe, oltre che danni, un tempo infinito; nelle primarie invece le consumi fino all'ultimo mAh.

jumpjack
12-07-2014, 23:18
Scusate, nessuno ha mai pensato a misurare il vano batterie, per capire esattamente quante batterie possono entrarci?
Secondo questo video ( https://www.youtube.com/watch?v=7gUsCjITPl8&feature=youtu.be) è 68x22 cm ma di altezza ignota!

Queste le misure delle celle:
CALB (http://www.ev-power.eu/CALB-40Ah-400Ah/CALB-CA40FI-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-40Ah.html)40Ah: 18.1x11.6x4.6 , 46 euro + iva
Winston (http://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/WB-LYP40AHA-LiFeYPO4-3-2V-40Ah.html)40 Ah: 18.3x11.5x4.7 , 44 euro + iva
Sinopoly (http://www.ev-power.eu/Sinopoly-40Ah-300Ah/SP-LFP40AHA-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-40Ah.html)40 Ah: 18.6x11.7x4.7, 42 euro + iva

60Ah:
Calb (http://www.ev-power.eu/CALB-40Ah-400Ah/CALB-CA60FI-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-60Ah.html?cur=1) 24.5x11.5x4.4, 70 euro + iva
Winston (http://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/WB-LYP60AHA-LiFeYPO4-3-2V-60Ah.html?cur=1")20.3x11.4x6.1, 67 euro + iva NON C'ENTRANO in 22 cm
Sinopoly (http://www.ev-power.eu/Sinopoly-40Ah-300Ah/SP-LFP60AHA-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-60Ah.html)18.4x11.6x6.1, 64 euro + iva NON C'ENTRANO in 22 cm

Visto che sicuramente ci entrano le 40 Ah coi BMS sopra, vuol dire che ci sono almeno 21 cm disponibili (le celle sono alte tra 18.1 e 18.6).
"Dicono" che "forse ci entrano" anche le 60Ah, quindi significa che ci sono almeno 24.5 cm di spazio, qualcuno può confermare? A me ne servirebbero 26,5 (http://jumpjack.wordpress.com/2013/02/21/dimensioni-batterie-scooter-passaggio-da-piombo-a-litio-drop-in-replacement/) per metterci le batterie del mio vecchio Zem Star 45, ma invece che 68 cm di lunghezza me ne bastano 48, o alla peggio 38 se tolgo manico e rotelle: la piastra che sta sopra la prima batteria è lunga 15 cm, giusto? Quindi avrei 53 cm di spazio e dovrebbero entrarci...

omega322
23-08-2014, 12:01
Ciao anche io sono in classe 14a e ho un ej 5kw ma pago solo 140€ e l'assicurazione che e di genova e quella cosigliata da Enza di ecomission.

Salve, io ho un EJ 5000w da piu di due anni e di prove ne ho fatte pareccie con le batterie al piombo e i risultati non sono stati un gran che chilometraggio massimo raggiunto effettuando mediamente un tragitto misto no ho superato i 45 km con una velocita media di 45-50 kmh con un pieno con i settaggi di default e modificarli non e servito piu di tanto.

Poi alcuni giorni fa ho montato le tanto bramate batterie al litio ( costo totale 1023 € più montaggio e adattamento alloggio batterie 250 € ) e cari amici e stato come entrare in un altro mondo.

1) Minor peso del totale pacco batterie con circa 40 KG in meno che in salita si fanno sentire e di conseguenza una maggiore manovrabilita nella guida.
2) Autonomia praticamete quadruplicata sono passato da 40 km a 140-160 c.a. con velocita media di 60-70 kmh.
3) Con le batteria al litio ho potuto portare il recupero di energia in frenata al 100% con conseguente aumento di autonomia e minore consumo dei freni perche con il 100% di recupero il motore frena sensibilmete di piu.

Praticamente e diventato un giocattolo che pero ora richiede piu attenzione nei primi giorni di guida perche essendo aumentate le prestazioni e diminuito il peso potrebbe " prendervi via " ma piano piano tutto diventa gestibilissimo e normale.
Infatti per prima cosa, che letto avete gia fatto, ho ridotto lo spunto alla partenza perche con le litio e davvero rapido e specialmete alla partenza e in curva accellerando sul fondo stradale bagnato o sdrucciolevole potrebbe farlo sgommare e sbandare con il rischio di cadere.

A parte questi accorgimenti per il resto e diventato un missile da 0 a 70 kmh in 4 secondi c.a. e rimuovendo il limite di massima velocita a 90 kmh si raggiungono i 120 kmh.

Ora quello che forrei perfezionare con il vostro aiuto e il settaggio dei parametri di ricarica visto che con il litio i tempi si possono sensibilmete ridure visto le loro caratteristiche.

Adesso si puo davvero dire " COME FA ADESSO EJ 5000W ? WUUUUAAAAMMMMMMM !!!!!!! anzi WZzziiiiimmmmm !!!!!!!


Un saluto, Alessandro-

beppe-b
23-08-2014, 13:56
salve a tutti ma hanno fatto un EJ 5000 nuovo? il mio ha un'autonomia di 65 Km, velocità 85kmh, ciclistica è duro come un chiodo, tengo la pressione gomme più bassa per non farmi venire il mal di schiena, spero sia un modello nuovo.

rigok2
23-08-2014, 18:34
Nuovo non so che dire.. intanto hanno cambiato controller , hanno tolto la modalità ECO, e non so se altro.. Io con gli ammortizzatori mi trovo bene; non so fare confronti con altri scuter siccome molti anni fa avevo un ciao che ammortizzatori non ne aveva. La mia schiena per ora non si lamenta. l'autonomia nel mio caso è arrivata a 70km, non oltre.

jumpjack
23-08-2014, 23:18
2) Autonomia praticamete quadruplicata sono passato da 40 km a 140-160 c.a. con velocita media di 60-70 kmh.
Ellapeppa, ma che batterie hai messo?!? Per 1000 euro dovrebbero essere 2000, massimo 3000 Wh, quindi un'autonomia teorica di 50 o 60 km!! Anche consumando solo 40 Wh/km, cioè andando a 50 all'ora, dovrebbero essere al massimo 75!

In ogni caso, considera che se prima di ricaricare scarichi ogni volta completamente le batterie, si rovinano: rischi che ti durino 500 cicli invece dei 1000 o 2000 previsti.

Ti hanno per caso dato la scheda tecnica delle batterie?

Tiziano De Meo
24-08-2014, 00:23
2) Autonomia praticamete quadruplicata sono passato da 40 km a 140-160 c.a. con velocita media di 60-70 kmh.




mmmmhhhh....che batterie sono?per caso queste?

[/URL][URL]http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=58&controller=product (http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=123_131&products_id=1044&osCsid=4a3a0b2c456fed6ba840d79f9e26bffe)

mi sembrano un pò tantini come chilometri percorsi con una singola ricarica...c'è qualcosa che mi sfugge...

omega322
24-08-2014, 18:16
Si le batterie sono propio quelle e i chilometri percosi almeno per ora che sono nuove ci stonno tutti ..... speriamo che durino.

Le batterie non le scarico del tutto lo ricarico tutte le volte che lo metto in garage enche se non sono completamente scariche.

A tiziano visto che sei delle mie parti + o - ti posso dire che con una ricarica ho fatto misano san marino 2 volte A.R. passando per le strade interne : misano monte, S.andrea, coriano, ospedaletto, S. patrignano, cerasolo, che sono 35 km andare e 35 km tornare.

Per ora lo scooter non si e mai spento per batterie scariche.

Io non sono molto pratico sui dati tecnici delle batterie percio andate al lik che a messo tiziano e studiateveli.

Io so solo che prima potevo fare pochissima strada e spesso quasi rimanevo a piedi ora sembrano non avere limite ma non lo voglio scaricare che si spegne perche le batterie giustamente si danneggerebbero riducendone la vita .

Tiziano De Meo
24-08-2014, 18:42
...mi fà strano appunto perchè con le stesse batterie da cervia sono andato a rimini e tornando non sono arrivato a casa...totale 85 km...mi chiedo come fai tu ad averne fatti 150,cioè quasi il doppio senza ricaricare...:preoccupato:

omega322
24-08-2014, 19:00
Io ho un amico che sta a pisignano, conosci, e stavo propio pensando di andarlo a trovare con lo scooter e vedere come si comportava e se propio all'arrivo era molto giu di carica caricarlo da lui per il ritorno, ma penso che per ora dovrebbe bastare un carica sola, titni conto che per andare a san marino cisono si salite ma anche discese che con il recupero al 100% fanno la differenza cosa che con quelle al piombo non si poteva fare.

jumpjack
25-08-2014, 01:32
Controlla su googlemaps i chilometri percorsi realmente, secondo me hai il contachilometri sballato: con 45Ah/60V/2700Wh per fare 150 km dovresti consumare 18 Wh/km... poco più del consumo di una bici, o di uno scooter che va a 25-30 km/h.
Anch'io all'inizio pensavo di poter fare 45 km con una batteria... poi quando lo scooter mi si è fermato 7 km prima del previsto, ho controllato googlemaps e verificato che il contakm era sballato.

lucusta
25-08-2014, 23:23
...e' come se ad una ferrari da 300Km/h chiedessi di fare 10Km/l.. li fa', ma non certo a 300km/h!

per quell'autonomia avresti dovuto mettere le 90Ah (ed aumentare il peso di oltre 10Kg sulle Pb-gel... siamo circa a 90Kg di batteria), ma purtroppo non ci entrano, accidenti!

altra soluzione e' di mettere la sesta batteria (che in qualche parte la riesci ad infilare); aumenti l'autonomia del 20%, percio' passi dai 60-65Km a 72-80Km, riuscendo ad ottenere anche una buona velocita' massima (ma sei a 72V nominali e non piu' a 60).

insomma... magari potesse fare quelle cose, ma per ora non c'e' proprio la tecnologia commerciale (non ci sono le LSP).
l'avrei comprato gia' da un paio d'anni.

omega322
25-08-2014, 23:47
Lo so che puo sembrare strano ma io di google mi fido poco altre volte l'ho confrontato con i chilometri della macchina ed approssimativo perche lo stesso tragitto l'ho fatto anche con la macchiena e i chilometri sono quello a meno che anche quello della macchina sia sballato.

Tiziano se vuoi ci possiamo dare appuntameto quando sei libero e ci incontriamo a meta strada cosi non rischi di rimanere a piedi per il ritorno e facciamo un pò di prove.


Io per le batterie ho rifatto la vasca nuova su misura con sponde laterali molto piu basse la vasca l'ho montata piu avanti per poter sfilare le batteria dallo spazio sotto la 5° batterie senza dover smontare le centraline e solo le pastiche dal lato del cavalletto laterale al prossimo cambio, le centraline meno si muovono e megli è.

riccardo urciuoli
26-08-2014, 07:52
omega ma non è che hai messo le 65Ah? comunque fare i conti a spanne può essere ingannevole.

Misano-SanMarino è circa 26km, quindi 2 volte AR sono circa 104km e non 150.
12V sono la tensione nominale, in realtà la tensione reale è circa 3,2x4=12,8.
45 (o 65) Ah sono nominali, i reali possono essere tranquillamente un 10% in più.
Facendo i conti sulle batterie non si considerano le perdite del CB, quindi i consumi sono minori di quelli che si misurano da rete.

ecco, provate a rifare i conti con questi dati e già tutto diventa un po' più credibile. Meglio ancora se omega fornisse anche i consumi da rete...

ccriss
26-08-2014, 09:29
Io a 73kmh con la mia "vespetta Elettra 2500W" 6 fasi (quindi buona efficienza) e 23 celle LiFe (73,6V nominali) in piano consumo 35/37A.
Se avessi celle da 65AH e senza stop & start dovrei riuscire a percorrere circa 120Km, ma se inizi a fare semafori, qualche salita, direi che si scende almeno a 110Km. Ma sono esercizi abbastanza teorici visto che oltre il 80% di DOD non ci si dovrebbe andare, io personalmente non ho mai consumato piu' di 35Ah dei miei 40AH ed è successo solo 2 volte in piu' di 3 anni (dovevo fare dei test).

omega322
27-08-2014, 23:40
Locusta, stai dicendo a me, perche non ho la piu pallida idea di quello che mi stai dicendo di fare, io le ho comprate il meccanico me le ha montate tutto funziona egragiamente ....... fine della storia.

Non so che altro dirvi finche dura va bene cosi, se pe caso riesco a incontrare Tiziano ..... lui che ne sa sicuramente piu di me vi spieghera tutto :O) .

non so se e contro le regole del forum, metto il mio contatto skype se qualcuno volesse chiamarmi in diretta magari ci si capisce meglio io con i forum non mi trovo benissimo, di solito la sera dopo le 21 ci solo.

omega322ita-mobile-2

ciao.

ste007
26-09-2014, 08:41
@omega322
Ciao,
Io ho un ecojumbo 5Kw dal 2011 e sono quasi pronto per cambiare la batterie...
Hai avuto modo di testare bene il tuo scooter con le litio ?
Sei rimasto soddisfatto ?
Mi consigli di prenderle oppure resto alle tradizionali Green ?

Grazie per il tuo aiuto

lucusta
27-09-2014, 20:34
ste007, anche se non ho l'ecojumbo (e altro affare del genere): litio tutta la vita!

ste007
27-09-2014, 21:45
ste007, anche se non ho l'ecojumbo (e altro affare del genere): litio tutta la vita!

Ok, capisco che Litio è meglio, ma il prezzo rispetto alle Piombo ne giustificano l'acquisto ?

-----------Veicolo elettrico-----------------------
Prezzo 5 Batterie Piombo 380€
Km percorsi fino ad ora 9300 (arrivo tranquillamente a oltre 10.000Km)
10.000km al costo di 380€
-------------------------------------------------

----comparazione con scooter a benzina----

----Quanti Km percorro con 380€ di benzina supponendo un consumo di 20Km con 1lt ad 1.8€/lt? ------

380€ : 1.8€/lt. = 211lt
211lt x 20 Km = 4.222 Km
10.000Km(Elettrico) - 4.222Km(Benzina) = 5.778Km differenza Km in + con veicolo Elettrico Piombo

Supponendo che il costo delle batterie al Litio si aggirino attorno ai circa 1.000€
Con 1.000€ di costo batterie, riuscirei ad ammortizzare i Km ?

Le batterie al Pb mi hanno fatto 10.000Km testati di persona.
Le batteria al Li quanti Km mi garantiscono realmente ? (Quì serve un dato certo per non avere un chilometraggio inferiore rispetto ad un benzina):biker:

rigok2
28-09-2014, 08:18
Secondo me ne vale la pena. intanto i cicli di ricarica sono maggiori e il rendimento ancora meglio.
io in un mese e mezzo di utilizzo ho fatto 1800 km e ne sono contento.

riccardo urciuoli
28-09-2014, 10:45
ste capisco la tua domanda, ma il confronto più che con la benzina lo dovresti fare col pb.
Dai tuoi conti mi sembra non hai calcolato il costo dell'energia elettrica...

Comunque in generale, ad oggi nessuno ancora per quanto ne so è riuscito a "esaurire" le batterie al litio. Quindi se non fai errori di montaggio/utilizzo la loro convenienza rispetto al pb è dimostrata da chi le sta usando.

Poi ci sono altri vantaggi, es il peso che diminuisce. Insomma il grosso dubbio deve essere rispetto a quanto credi che ti durerà il mezzo meccanico, non le batterie.
Considera anche che a parità di stress le batterie al litio le potresti prendere di capacità circa dimezzata rispetto al pb! Poi nessuno lo fa, però sarebbe più corretto.

lucusta
28-09-2014, 13:44
in pratica riccardo ti sta' indicando la falla del tuo ragionamento:
hai fatto calcoli in base alla percorrenza di "soli" 10.000 Km, che con le Pb sono un vero traguardo (ma comunque non mi smentirai se dico che il rendimento di quelle batterie e' a mala pena del 50% rispetto al nuovo), mentre le litio potrebbero durarti piu' dell'intero scooter (una base decennale, a quanto si dice, perche' per ora credo che nessuno le abbia ancora avute per tanto tempo).
ergo il ragionamento dipende dall'uso che fai dello scooter;
diciamo che quei 10.000Km sono su base almeno biennale; la risultante e' questa: le litio convengono se hai intenzione di tenerti il mezzo per almeno altri 6 anni da oggi, ma solo per il fatto che camberai 3 pacchi Pb, e non e' detto che sarai sempre fortunato (i pacchi Pb non sono assicurati, e nemmeno i litio, ma quest'ultimi sono decisamente piu' robusti se trattati come un Pb); il tuo scooter avra' la veneranda eta' di 8 anni, e da quel momento in poi sara' conveniente anche rispetto alle Pb.
se 10.000Km li fai su base annua, ti converra' gia' tra' 3 anni (anzi, magari anche prima, sulla stessa base del ragionamento precedente).
se 10.000Km li fai in 3 anni, ti conviene comunque, anche se il risparmio verso le Pb e' garantito fra' 9 anni da oggi, perche' se sei riuscito a far vivere un solo pacco Pb per tutto quel tempo senza che abbia accusato gli inverni e le estati sei proprio un grande!

non e' solo quanti Km ci fai a pacco, ma anche di quanto e' la vita utile di un pacco Pb; il litio accusa la vecchiaia dopo almeno 10 anni, il piombo non credo che superi il 3° anno anche se sfruttato bene e poco.
il solo difetto del ragionamento e' la vita stimata dl mezzo: uno scooter del genere non credo possa campare 10 anni, se non manutenuto a regola d'arte... ti ritroveresiti un pacco litio ancora sfruttabile senza avere piu' un mezzo affidabile, in un periodo in cui, si spera, la tecnologia proporra' alternative piu' economiche e prestazionali...

insomma, ad oggi ti consiglio il cambio a litio, ma se con un Pb ci fai 2 anni e magari tra' 2 anni vorrai anche cambiare mezzo, questo sara' tecnologicamente migliore; avresti buttato 700 euro.


verso un endotermico 50cc non c'e' discussione, ma nemmeno verso molti 125cc.

jumpjack
28-09-2014, 22:37
Le batterie al Pb mi hanno fatto 10.000Km testati di persona.
Le batteria al Li quanti Km mi garantiscono realmente ? (Quì serve un dato certo per non avere un chilometraggio inferiore rispetto ad un benzina):biker:
Col PB puoi percorrere 400 volte la massima autonomia, col Li oltre 1000. E col Pb puoi percorrere 0,6 km per Ah mentre col Litio 1,2 km per Ah.

Quindi, ad esempio, con 40 Ah di Pb puoi aspettarti 40 ah * 400 cicli * 0,6 = 9.600 km, e con 40 Ah di Litio 40 Ah * 1000 cicli * 1,2 = 48.000km.
Parlo di autonomie massime senza rovinare le batterie, quindi scaricandole al massimo all'80%.

lucusta
29-09-2014, 13:22
9.600Km e 48.000Km in tempo utile, perche' non durano comunque in eterno.

omega322
08-10-2014, 17:38
Ciao, scusami se ti rispondo in ritardo, io ti posso solo dire che le batterie al litio le ho montate in agosto e ci ho gia fatto c.a. 4000 km, praticamente ci sto sempre sopra :O), senza che si spegnesse per carica esaurita e ti posso garantire che ci ho dato dentro e per ora sono contentissimo sotto tutti i punti di vista ora non mi resta che vedere se la durata e di piu di quelle al pb, io le litio le ho pagate 1023 € il montaggio con adattameto del vano lo fatto da solo.

rigok2
09-10-2014, 19:34
Io oggi sono due mesi che giro in scuter e ho raggiunto i miei primi 2200 km.
Ottimo il litio

Electricman
28-10-2014, 15:30
Ciao, scusami se ti rispondo in ritardo, io ti posso solo dire che le batterie al litio le ho montate in agosto e ci ho gia fatto c.a. 4000 km, praticamente ci sto sempre sopra :O), senza che si spegnesse per carica esaurita e ti posso garantire che ci ho dato dentro e per ora sono contentissimo sotto tutti i punti di vista ora non mi resta che vedere se la durata e di piu di quelle al pb, io le litio le ho pagate 1023 € il montaggio con adattameto del vano lo fatto da solo.


Ciao scusami, sono nuovo del forum la batterie che hai montato tu sono le lifepo4ltv65 vero?

http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=58&controller=product (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=58&controller=product)

Sul sito della lipotech costano 75 euro l'una , vuol dire che 20 batterie costano 1560 euro compresa spedizione.

Come hai fatto a pagarle 1023 euro?? Da chi le hai prese?
Grazie.




(http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=58&controller=product)

omega322
28-10-2014, 17:15
Ciao, le batterie che ho comprato non sono quelle ma queste Batteria LTE 12V 45Ah (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=63&controller=product) e ne abbiamo comprate venti perche eravamo in quattro a cambialrle.
Per quello che riguartda la convenienza oggi io ho toccato i 5500 Km e tutto funzia benissimo montate i primi di agosto !!!! :spettacolo:

ste007
28-10-2014, 19:50
Ci sono... ci sono... , grazie a tutti per i consigli, sto leggendo con interesse le varie opinioni, mentre adopero costantemente lo scooter (sempre con le batterie originali). Tenete presente che l'uso del veicolo è puramente come mezzo di trasporto per andare da casa al lavoro e viceversa anche in pieno inverno. Ho la fortuna di lavorare a soli 8Km da casa, motivo per cui anche nei mesi più freddi, NON faccio in tempo a congelarmi visto il breve tragitto.
Credo che le batterie mi stiano durando proprio perché lo adopero costantemente, inoltre, fin dai primi Km di vita, ho SEMPRE fatto cicli completi di carica e SOLTANTO a batterie quasi completamente scariche. Mi è capitato molto sporadicamente di dover caricare le batterie a metà e solamente per urgenze impreviste, altrimenti è mia regola effettuare la ricarica solamente quando lo scooter praticamente è quasi a zero carica.
La maggior resa e autonomia sono proporzionali alla maggior temperatura esterna. Ecco perché sto temendo l'arrivo dell'inverno.

Ora toccherò tra brevissimo i 9500km, e se l'inverno NON sarà particolarmente freddo, (faccio gli scongiuri) le batterie dovrebbero tirare comodamente primavera, sempre che non ne scoppi qualcuna con il gelo, se riesco a passare l'inverno e arrivare a primavera... :bye1::bye1::bye1:... della sostituzione, ne parliamo a fine estate 2015.

lucusta
28-10-2014, 21:25
scaricare le PBa livelli troppo bassi non e' bello...
e' piu' gentile l'uso di una ricarica da parziale scarica a totale carica.

ste007
29-10-2014, 10:59
.... il montaggio con adattameto del vano lo fatto da solo.

Grande questa cosa, mi piacerebbe sapere a quali operazioni dovrò andare in contro per non essere colto impreparato nel caso di necessità di sostituzione immediata.

Hai dovuto smontare tutta la scocca immagino, ma...
Le batterie le hai sfilate dalla parte anteriore, o da che altra parte ?
Mi era capitato di dover riavvitare un morsetto svitato probabilmente a causa delle buche, e mi ricordo che sono impazzito per arrivare all'alloggio delle batterie, ma quello che mi ha lasciato più perplesso è che non sono riuscito a capire come rimuovere le batterie dagli alloggi. Per fortuna la batteria allentata era proprio la prima:rolleyes:.
Saresti così gentile da darmi qualche dritta per riuscire a poter fare l'operazione senza commettere errori o smontaggi magari inutili ?
1000 GRAZIE

Electricman
29-10-2014, 16:03
Buonasera.
Dovendo sostituire le piombo al mio Ecojumbo 5000w con batterie al litio,
quali tra queste mi consigliate?

Batteria LiFePO4 LTV45 (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=55&controller=product)

Batteria LiFePO4 LTV45HP (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=56&controller=product)

Batteria LTE 12V 45Ah (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=63&controller=product)

Batteria LTE 12V 65Ah (http://www.lipotech.net/storeindustria/index.php?id_product=64&controller=product)

e come caricatore??

Grazie.

ste007
29-10-2014, 20:05
Sicuramente costi a parte io INDUBBIAMENTE prenderei le LTE 12V 65Ah.
Il problema è lo spazio dell'alloggio.
Anch'io ho l'ecojumbo 5K ma sinceramente non saprei dirti se lo spazio del vano batterie è sufficientemente capiente per tenere le 65Ah.
Ma t'immagini l'autonomia con le 65Ah ???? dovrebbe essere quasi fantascientifico...

Electricman
30-10-2014, 08:20
Sarebbe fantastico! :spettacolo:
Ma forse è impossibile farci entrare le 12v 65 a/h
Le dimensioni 28,3 x 23 x 12,5 mi sembrano eccessive
calcolando che bisognerebbe metterne 5.
Non so quanto spazio ci sia nel vano batterie ma nn penso ci entrino.

ste007
30-10-2014, 08:47
Si potrebbe progettare una copertura dello scooter da un tetto tipo quello che aveva il C-1 della B.M.W ma interamente ricoperto da celle fotovoltaiche, così si potrebbe trarre 2 vantaggi:
1) Protezione da pioggia.
2) Autoricarica durante la sosta del veicolo (Ovviamente parcheggiato in pieno sole)

Sicuramente non si avrà la carica completa, ma un buon aiuto è certo....:cool2:

ste007
30-10-2014, 11:14
Dopo aver letto tutti i post di "Un Ecojumbo a Roma"... credo di aver tratto una conclusione !
Quando sarà il momento, penso seriamente che Rivitalizzerò lo scooter con delle magnifiche ed economiche Pb:rolleyes:
Tanta fanfara per delle Litio soltanto per avere 15Km in più di autonomia rispetto alle Pb ?
Rispetto pienamente le varie ideologie e opinioni, ma intanto mi resteranno in tasca circa 600€ risparmiati da un eventuale acquisto delle Litio, poi se nel frattempo caleranno di prezzo, la prossima sostituzione si vedrà.
Qualcuno dice che le prestazioni delle litio sono maggiori rispetto alle Pb ? Per forza pesano 60Kg in meno delle piombo !
E' ovvio che aumentano le prestazioni e l'autonomia, con le Pb è come se dovessi viaggiare sempre in 2, quindi proporzionalmente la differenza è giusta, ma non mi si può dire che passo dai 40 Km attuali di autonomia delle Pb al triplicare l'autonomia, perché se così fosse realmente, NON avrei dubbi, mentre da quanto scritto, pare proprio che questa differenza NON ci sia.
Probabilmente la vita delle litio sarà maggiore rispetto alle Pb, ma sicuramente NON da giustificarne il costo.
Quando e SE le batterie Lt. diventeranno competitive di prezzo, allora si potrà ridiscuterne.
Intendiamoci libere idee e libera scelta a tutti.
Questo è solamente il mio modo di vedere come stanno le cose; può essere giudicato sbagliato, ma io la vedo così.
:bye1:

Electricman
30-10-2014, 11:44
Cmq è da valutare.
Tu sei stato molto fortunato ad arrivare a 10.000 km con le tue piombo.
Ma a sentire le altre persone del forum, nn tutti hanno avuto la tua stessa fortuna...
Ad esempio c'è chi è arrivato a 5000 km , chi ne ha fatti 4000.
Io ad esempio con le PB a 2400 km già sto trovando difficoltà problemi, devo andare in modalità eco
perchè se metto sport e vado a manetta a volte lo scooter si ferma (perchè l'assorbimento e troppo
e le batterie nn sono in perfetto stato "spiegazione data da un tecnico di ecomission")
Percio' come vedi si tratta di esperienze e forse anche un po di fortuna.
Certo il prezzi delle Litio è veramente esagerato....
Più di mille euro è veramente una cifra spropositata, pero' se è vero che puoi arrivare a 50000 mila km........
Come dici tu, poi ognuno fa le sue scelte e trae le sue conclusioni......
:)

ste007
30-10-2014, 14:58
Cmq è da valutare.
Tu sei stato molto fortunato ad arrivare a 10.000 km con le tue piombo.

Vero, verissimo, comunque una buona parte di fortuna me la sono procurata avendo cura di rispettare i cicli di carica completi e cercando di rispettare le brusche accelerazioni e forse anche la fortuna di abitare in completa pianura.




Ma a sentire le altre persone del forum, nn tutti hanno avuto la tua stessa fortuna...
Ad esempio c'è chi è arrivato a 5000 km , chi ne ha fatti 4000.

E se capitasse con le Litio ?




Io ad esempio con le PB a 2400 km già sto trovando difficoltà problemi, devo andare in modalità eco
perchè se metto sport e vado a manetta a volte lo scooter si ferma (perchè l'assorbimento e troppo
e le batterie nn sono in perfetto stato "spiegazione data da un tecnico di ecomission")
Percio' come vedi si tratta di esperienze e forse anche un po di fortuna.

Io ti posso giurare che fino ad ora NON ero a conoscenza di questo problema, a me lo scooter NON si è MAI fermato.
L'unica cosa che mi è capitata 3 o 4 volte è il blocco quando sono fermo al semaforo.
Viene verde, faccio per accelerare e... pof ! NON parte, faccio OFF-ON con la chiave e tutto a posto.




Certo il prezzi delle Litio è veramente esagerato....
Più di mille euro è veramente una cifra spropositata, pero' se è vero che puoi arrivare a 50000 mila km........
Come dici tu, poi ognuno fa le sue scelte e trae le sue conclusioni......

Personalmente lascio volentieri fare i test e ringrazio chi si sente di spendere quella cifra per delle batterie, altrimenti scusami, ma quale sarebbe lo scopo del risparmio viaggiando con uno scooter elettrico.
Tutto quello che ho risparmiato nei primi 10.000Km, lo rispendo (e forse di più) per delle batterie ?
NON ha senso.
Comunque rimane una scelta, come c'è chi piace truccare gli scooter con le trasformazioni e chi ne fa uso prettamente come mezzo di locomozione.

riccardo urciuoli
30-10-2014, 18:11
dunque...tanto per ripetere cose già dette...

Non commento i pannelli solari, se ne è già parlato (per es. nella sezione della FIAT Elettra) e credo sia più un tocco "visibile" per dire che si è ecologici che un reale vantaggio in termini economici, a parte i problemi di modifiche evidenti (e pericolose) al veicolo.

Riguardo le batterie io non parlerei di "s****".

E' ampiamente dimostrato che le Pb garantiscono molti meno km anche se trattate con cura. Viceversa le litio ad oggi hanno dato problemi solo in caso di errori di gestione (che io sappia).

Poi Ste007 tu ti contraddici un po', è ovvio che se fai solo 8+8 km ogni giorno puoi e devi valutare anche le Pb, perchè le batterie invecchiano anche senza usarle, inutile prendere le costose litio per fare 4000 km/anno.

Riguardo le prestazioni contano eccome, peso e consumi inferiori sono un vantaggio oggettivo, anche in termini di sicurezza.

Riguardo il costo: siccome è risaputo che se hai xx Ah al pb puoi sostituirli con circa la metà al Litio per avere la stessa autonomia.. i conti vanno fatti così, mica a parità di capacità!

I 380€ di batterie Pb sono per 5 batterie da quanti Ah?

ste007
30-10-2014, 19:47
Fino a qualche giorno fa ero abbastanza convinto per le Litio (ma non del tutto), poi dopo aver letto "Un Ecojumbo a Roma"... (credo tu sappia di cosa parlo), l'intera sezione mi ha fatto riflettere molto ed evidentemente qualcuno non racconta pienamente la realtà dei fatti.
E' indubbio che Le litio abbiano una maggior durata ma NON poi così tanta da giustificarne questo sbalzo di prezzo.
Sull'affidabilità potrebbe anche essere (o almeno ci spererei vivamente visto i costi), però mi ripeto, e se una dopo un semestre una va a p*****e, spendo ulteriori 200€ per la sostituzione di una batteria, alla faccia della benzina... se dovesse succedere con una Pb spenderei 80€, comunque lasciamo da parte un attimo il difetti, credo fortemente che incappare in un articolo difettato ci voglia una sf**a spaventosa.
Sono fortemente convinto che le Litio siano un costo ingiustificato rispetto le qualità offerte realmente, per quanto riguarda l' inquinamento delle Pb è tutt'altro discorso; se nel mio caso per l'EJ la concessionaria Ecomission ancora non monta batterie di serie al Litio, probabilmente c'è da riflettere sull'effettiva esigenza.
Batterie originali dal rivenditore dell'EJ vengono 400€ e sono le green da 12V45Ah come quelle che attualmente ho montato di serie e NON mi posso lamentare più di tanto.
40Km effettivi all'incirca percorro con le Pb Poco più di 50Km di autonomia con le Litio. (Non detto da me, ma scritto da chi le possiede). Tutto questo ne vale veramente la pena ?
Io non saprei...



Dal mio punto di vista, interessante sarebbe che la tecnologia potesse inventare un prodotto che possa garantire un ampia autonomia.
Cerco di spiegarmi con due esempi.

1) 400 cicli di ricarica per le Pb con un autonomia di 40Km circa con una ricarica per un totale di 16.000Km
2) 80 cicli di ricarica con batterie xx con un autonomia di 150Km con un una ricarica per un totale di 12.000Km

Per come la vedo io, indubbiamente sarei interessato al caso 2.
Questo secondo me potrebbe giustificare un prezzo più elevato indipendentemente dalla durata totale di vita.
Peccato che ancora non siano state inventate batterie con queste caratteristiche.

ccriss
30-10-2014, 20:18
Io ho installato le LiFe 3 anni e mezzo fa e ci ho fatto quasi 30.000 Km e vanno ancora molto bene, le piombo che avevo prima erano durate solo 7.400Km, gli ultimi 2.000 con autonomia dimezzata (circa 20Km).
Senza entrare troppo nel merito di quanto si guadagni in termini di autonomia e prestazioni ,poi ho fatto anche upgrade di tensione aggiungendo altre celle che sballano la comparazione, posso dire con certezza che la scelta è stata conveniente. Il "trucco" è proprio sui sistemi di controllo, se quelli sono a prova di bomba, le celle vi durano cosi' tanto da venire a noia.
Naturalmente si deve stare entro i loro parametri: scariche entro i limiti del datasheet (solitamente meglio non eccedere i 2C continuativi), evitare di caricarle a temperature sotto zero, evitare scaricarle al 100% sono gli accorgimenti piu' importanti che mi vengono in mente.

ste007
30-10-2014, 21:00
@ccriss
30.000Km è veramente ottimo e quindi come autonomia con una ricarica a quanti Km sei riuscito ad arrivare ?
In effetti con le mie Pb sto facendo molta fatica ad arrivare ai 30Km rispetto a quando erano nuove...

lucusta
30-10-2014, 21:00
Questo secondo me potrebbe giustificare un prezzo più elevato indipendentemente dalla durata totale di vita.
Peccato che ancora non siano state inventate batterie con queste caratteristiche.

esistono, se le vuoi, ma durano quanto da te indicato e costano 4 volte piu' delle piombo.
sono le chimiche delle litio-Co, quelle dei portatili, che offrono ben piu' del doppio in capacità utile delle LiFePO4, ma scarsa resistenza, soprattutto ad alti fattori di scarica.
una Li-Co si puo' assestare sui 230Wh/Kg a 3.7V, che diventano 180Wh/Kg utili contro gli scarsi 80Wh/Kg delle LiFePO4 a DOD 80%.. andare oltre non conviene, perche' gia' cosi' le Li-Co ti fanno scarsi 500 cicli a fattori di scarica standard (C0.3), mantre le LiFePO4 arriverebbero a 3000 cicli con quel DOD e quel fattore di scarica, che, per esteso, e' inutile su un veicolo, dove si supera agevolmente fattore C10 in accellerazione (e con grandi pacchi), arrivando a picchi anche di C20.
avendo il doppio di capacita' specifica e caricandone fino a farle strabboccare, a 150Km ci arrivi sicuro, ma le prestazioni e la durata nel tempo (e la costanza di prestazioni, soprattutto alle diverse temperature stagionali) ti farebbero schifare la mobilita' elettrica.
tempo fa' spuzzette testava delle ibride... ma non saprei con che successo nel tempo.

ti ci vogliono 200-300 celle come questa:
http://www.all-battery.com/37volt-10000mah5c_10cli-polycell-30123.aspx
ad un costo di circa 5000-8000 euro, piu' elettronica di bilanciamento e controllo.

se le batterie per autotrazione piu' in voga sono le LiFePO4 ci sara' un motivo...

e comunque, fare 150Km su uno scooter elettrico... per me snatura la sua fuunzione.
di solito se ne fanno 30, 40 al massimo.

ultimamente si stanno sperimentando batterie magari meno capaci delle stesse LiFePO4, ma che hanno il vantaggio di essere ricaricate molto piu' velocemente;
un buon bilancamento tra' minore capacita' e maggior peso puo' darti la stessa autonomia, ma se poi in 15 minuti le ricarichi il vantaggio non e' da poco; e se poi i cicli sono anche maggiori, la sfruttabilita' del mezzo viene amplificata enormemente.
sono le litio-titanate (e forse le prossime alluminio-titanate), ma sono ancora troppo costose e giovani.

ste007
30-10-2014, 21:28
....caricandone fino a farle strabboccare, a 150Km ci arrivi sicuro, ma le prestazioni e la durata nel tempo (e la costanza di prestazioni, soprattutto alle diverse temperature stagionali) ti farebbero schifare la mobilita' elettrica.


Quindi esistono ? :spettacolo:

Ora con le batterie al Pb non è che lo spunto sia ecclatante, le Li-Co sono peggio delle Pb in fatto di accelerazione ?
Cosa intenderesti dire con "ti farebbero schifare la mobilità elettrica" che al semaforo il ciclista riparte più velocemente di me ???:preoccupato:
Costano come le LiFePO4 o ancora di più ?
Per caricarle al massimo dell'autonomia, dovrei sostituire anche il caricatore originale ?

Molte sono le domande e le curiosità che vorrei sapere su questo tipo di batterie...
Qualcuno le ha realmente provate ?
Ricorda che sono in piena pianura e praticamente di pendenze NON ne ho in zona dove abitualmente mi muovo.

Certo che con un autonomia simile, per necessita, finalmente potrei fare almeno 70Km in andata per avere certo il ritorno a casa con altri 70Km per il ritorno senza dover ricaricare, giusto ?

Grazie.

ste007
30-10-2014, 21:39
... ad un costo di circa 5000-8000 euro, piu' elettronica di bilanciamento e controllo.

se le batterie per autotrazione piu' in voga sono le LiFePO4 ci sara' un motivo...



Ok, ho capito, per adesso rimane ancora fantascienza, però peccato, perché dovrebbe poter essere un opzione di scelta.
C'è chi ama la vettura che va a 250Km orari con prestazioni inverosimili e consumi stratosferici e chi preferisce un auto con consumi ridottissimi con prestazioni normali.

lucusta
30-10-2014, 21:54
basta che fai i conti:
quelle celle possono erogare picchi a 10C (ogni cella e' da 37W e pesa 210g, a cui devi sommare cavi di contatto ed elettronica di controllo); a fattore C10 durano ben poco.. meno di 200 cicli... considera picchi da C5 per le accelerazioni per un motore hub, e scariche costanti a C0.4 per un'andatura a 50Km/h.
se ne metti 200 avrai 5.9KWh (37x200x0.8DOD) con 42Kg netti, arriverai a una 50ina di Kg; se fai 40Km con le Pb che hanno si e no 1.8Kwh utili, con quelle faresti 130Km teorici, nella pratica almeno 110 ad andatura tranquilla (da Pb).
diciamo 200 cicli buoni (e altri 100 dannati), sei sui 22000 Km a pacco batteria.
l'accellerazione e' piu' o meno quella di un normale scooter elettrico, ossia, al semaforo, il ciclista accanto non lo stacchi di molto... solo in velocita' finale.
dovresti fare pacchi da 18 in serie e 11 o 12 paralleli di questi per 198-216 celle... tanti fili, e tanto complicato assicurarsi che ogni cella sia omogenea con le altre... buona elettronica di controllo.

il costo: sei sui 5000 euro per pacco ed elettronica di controllo.

di contro puoi aumentare il peso delle LiFePO4, adottando elementi da 90Ah, o da 66Ah ed ottieni piu' o meno la stessa cosa con un peso solo leggermente superiore, ma con meno celle e piu' resistenti, ad un prezzo inferiore.

55Km li fai con le 40Ah LiFePO4; nessuno ti vieta di aumentare voltaggio finale (quindi piu' celle) o capacita' per quanto ce ne possano entrare.. 18 celle da 40Ah ci ballano dentro il cassone dell'ecojumbo.

con il sercom gen4 puoi vedere se entrano 26-30 celle di queste:
http://www.ev-power.eu/Sinopoly-40Ah-300Ah/SP-LFP66AHA-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-66Ah.html
il loro fattore forma e' interessante, perche' l'ecojumbo non soffre tanto in altezza totale nel cassone (almeno da quanto ho capito), e messe in verticale non soffrono mica, le LiFePO4... sono batterie praticamente "a secco"; queste sono alte 265mm, se le metti in verticale.
avresti un voltaggio piu' elevato, ma il gen4 lo regge tranquillamente, e lo puoi regolare in modo da non superare una certa potenza continua.. il motore nemmeno se ne accorgerebbe.
in finale non manca la chimica giusta per la batteria, ma il fattore forma giusto delle singole celle per riempire tutto lo spazio disponibile.
alla fine, riempendolo tutto con le giuste LiFePO4, non supereresti il peso delle Pb che c'e' oggi (circa 78Kg); mancano pero' le dimensioni giuste per infilarci dentro da 18 a 30 grandi celle (57.6-96V) in modo da riempirlo a dovere con una 60-70ina di Kg di litio, per ottenere 5 o piu' Kwh utili ( 6 o piu' Kwh nominali).

le modifiche illustrate sull'ecojumbo partono sempre con 20 celle da 40Ah nominali (o 45...), che ti danno circa 2Kwh utiliper 50-55Km tranquilli... ne metti il doppio, raddoppi la percorrenza.

ste007
31-10-2014, 07:30
Grazie, locusta per le esaurienti risposte


basta che fai i conti:
il costo: sei sui 5000 euro per pacco ed elettronica di controllo.

Ovviamente è improponibile, a quel punto acquisterei uno scooter nuovo.



.... 18 celle da 40Ah ci ballano dentro il cassone dell'ecojumbo.

Questo volevo sentirmi dire.
Lo spazio del cassone, NON sono riuscito a vederlo tutto perchè non ho mai estratto le batterie, ma solo smontato la scocca.



...puoi vedere se entrano 26-30 celle di queste:
EV-Power | SP-LFP66AHA - Lithium Cell LiFePO4 (3.2V/66Ah) (http://www.ev-power.eu/Sinopoly-40Ah-300Ah/SP-LFP66AHA-Lithium-Cell-LiFePO4-3-2V-66Ah.html)
il loro fattore forma e' interessante, perche' l'ecojumbo non soffre tanto in altezza totale nel cassone (almeno da quanto ho capito), e messe in verticale non soffrono mica, le LiFePO4... sono batterie praticamente "a secco"; queste sono alte 265mm, se le metti in verticale.

Sicuramente MOLTO interessanti, ma il costo è ancora un pochino elevato, poi inoltre è necessario del tempo per assemblare i vari moduli e io purtroppo di tempo non ne ho moltissimo. A questo punto però con un prezzo inferiore converrebbe prendere le batterie LTE 12V 45Ah già pronte e risparmierei soldi e tempo.



... mancano pero' le dimensioni giuste per infilarci dentro da 18 a 30 grandi celle (57.6-96V) in modo da riempirlo a dovere con una 60-70ina di Kg di litio, per ottenere 5 o piu' Kwh utili ( 6 o piu' Kwh nominali).

Quì immagino con >5Kw si potrebbero ottenere delle autonomie paurose, ma purtroppo si parla sempre di spazio scarso oltre al solito costo elevato.



... le modifiche illustrate sull'ecojumbo partono sempre con 20 celle da 40Ah nominali (o 45...), che ti danno circa 2Kwh utiliper 50-55Km tranquilli... ne metti il doppio, raddoppi la percorrenza.

La conclusione è perfetta, 40 celle al posto di 20, ma al posto di 1000€ purtroppo ne spenderei 2000€, la differenza si paga cara.

----------------------

Comunque non mi sarei mai immaginato di andare incontro a tutti questi dubbi amletici per la sostituzione di un "semplice" (per modo di dire) pacco batterie.
In conclusione, ho capito che le alternative sono tantissime, ma le realtà applicabili in fattori economici contenuti sono praticamente due Pb o Lte.
Ora mi spetta la scelta,... fortuna che mi sto documentando in anticipo, intanto spero che l'inverno NON sia nemico per l'EJ.

Rimango anche in attesa se qualche anima buona mi spiega come sfilare le batterie dall'alloggio.
Avevo smontato buona parte di scocca ed ero arrivato alle batterie sotto la pedana, ma oltre non sono riuscito a capire come sfilarle...

riccardo urciuoli
31-10-2014, 07:53
Dunque.. non vorrei ricominciare a sanzionare gli OT, quindi vi invito a rientrare in tema. Sulle "batterie del futuro" c'è già un altro 3d, anzi più di uno, basta cercare.

Qui si parla di trasformazione dell'Ecojumbo, non di fantascienza...

Non riesco più a seguire molto i vostri ragionamenti, e alcuni mi sembrano discutibili.

Ste, quali sarebbero i risconti negativi delle litio, quegli di "ecojumbo a Roma"?

Io non ho voglia di rileggermi tutto il suo diario, mi sembra manchino dati precisi ma dopo 8000 km vanno ancora benone. E sull'autonomia non mi pronuncio, non so su cosa basa le sue considerazioni di autonomia residua.

Locusta, ma le scariche da 20C su quale veicolo le hai mai viste? In quelli che conosco un po' di più si arriva intorno ai 2-3C....

Costo: ma diamo i numeri... io per un'auto 4 posti con più di 100 km di autonomia ho speso 5000 euro per le batterie....

Per l'uso di Ste basterebbero batterie da 35-40 Ah...intorno ai 7-800 euro direi (o poco più) + BMS..

ste007
31-10-2014, 09:23
Ste, quali sarebbero i risconti negativi delle litio, quegli di "ecojumbo a Roma"? *****


Non ho mai avuto uno scooter elettrico prima del 2011 e quindi avevo esperienza 0 nel settore.
Lo adopero tutt'ora senza grandi pretese e svolge egregiamente il suo dovere.
L'unico neo che ho riscontrato da subito è la REALE autonomia dichiarata sia dai costruttori che dai commercianti anche di batterie.
Io parlo per esperienza personale per quanto riguarda le batterie al Pb non posso proprio decantarle ed elogiarle, se non per la durata di vita promessa che fino ad ora si sta rilevando come unico dato veritiero.
***** Per quanto riguarda le Lte, a sentir dire da alcuni possessori, avrebbero addirittura ad autonomie triplicate, mentre in realtà da quanto leggo "EJ a Roma" parerebbe proprio che i confronti siano discordanti.

Ora, io che non ho mai avuto batterie al Lte, POSSIBILE che non si riesca a raccogliere dati REALI e VERITIERI per poter trarre una decisione se vale realmente la pena di investire 1000€ per acquistare un pacco batterie Lte con autonomia di 50/55 Km rispetto ai 40Km REALI e CONFERMO di mia parola che mi facevano le Pb quando erano nuove a 400€ ?

NON cerco la durata di vita delle batterie... cerco possibilmente la Massima percorrenza possibile con unica ricarica.
E' vero che uso il mio EJ per andare e tornare dal lavoro percorrendo 8+8 Km, ma è anche altrettanto vero che molto di più non potrei fare.

Se percorro 15/17 Km è la distanza massima che mi posso permettere se poi voglio tornare a casa, è vero o no ?

Credo che una percorrenza di 70/80 Km GARANTITI (35/40Km andata + 35/40Km ritorno) sia un margine accettabile per affrontare un viaggio psicologicamente sereno sapendo con certezza che potrò fare rientro a casa senza rimanere a piedi.

riccardo urciuoli
31-10-2014, 09:47
Allora.. ricapitoliamo un po'...

Meglio ripetere quando si fanno questi ragionamenti la situazione attuale del proprio scooter, perchè altrimenti costringi chi non ha più molta memoria come me a tentare di ricostruirla...

La realtà, a parte discorsi forse un po' ottimistici fatti anche in questo forum, è che una configurazione "standard" al piombo garantisce un'autonomia reale circa dimezzata (effetto Peukert) rispetto a quella "teorica" che si otterrebbe dai seguenti calcoli:
Energia a bordo E= Vpacco x Ah celle = xx Wh
Consumo medio (meglio se misurato in base al proprio uso): yy Wh/km

Autonomia massima MEDIA teorica: Amax,th = xx / yy km

Ora visto che continui anon dirlo, ipotizzo....
Se le batterie standard sono da 12V 45 Ah si ottiene
E= 12 x 5 x 45 =2700 Wh

Dai dati postati da "ecojumbo a Roma" si ottiene un consumo in zona collinare urbana di circa 55 Wh/km.

Quindi se questi dati sono giusti Amax,th= 2700/55= 49 km

Quindi, a grandi linee, io deduco che con batterie al pb nuove puoi aspettarti di farci (in ESTATE) circa 49/2=25 km reali.
Se li fai realmente tra una ricarica e l'altra ti dureranno ben poco, questo almeno secondo quanto verificato da molti utenti. Infatti i cicli dichiarati per scariche profonde di solito sono ben sotto i 1000, in alcuni casi anche solo 3-400

Con batterie al litio da 45 Ah potrai percorrere invece praticamente tutti i 49 km teorici, perchè non soffrono di Effetto Peukert nè di solfatazione.
Ovviamente se fai sempre 50km tra una ricarica e l'altra puoi aspettarti che durino un migliaio di cicli o giù di li, dipende dalle batterie.

Dati molto spannometrici, il consumo reale dipende fortemente da stile di guida e percorso, sei tu che se vuoi veramente fare una scelta ragionata dovresti darci qualche dato in più sul TUO utilizzo dello scooter.

E devi anche essere un po' meno contraddittorio, se fai 16 km al giorno non ti serve affatto un'autonomia di 70-80 km per stare sereno, prendi batterie litio da 45 Ah, ricarichi tutti i giorni e con ubn uso a meno del 50% sei tranquillo anche in pieno inverno, e ti durano una vita...

A meno che tu sei fortunello col pb e sfortunello col litio!

ste007
31-10-2014, 11:22
Allora.. ricapitoliamo un po'...
Ora visto che continui a non dirlo, ipotizzo....
Se le batterie standard sono da 12V 45 Ah si ottiene
E= 12 x 5 x 45 =2700 Wh

Ti rimando al post #187 dove circa a metà parlo di Batterie originali...



E devi anche essere un po' meno contraddittorio, se fai 16 km al giorno non ti serve affatto un'autonomia di 70-80 km per stare sereno...

Questa è la tua opinione personale.
Chi ti dice che in primavera estate non ci farei VOLENTIERI anche qualche Km in più a distanze maggiori, visto tra l'altro che abito a circa 13 Km dal centro del mio capoluogo. Molto di più le batterie non me lo permettono, quindi meglio lasciar perdere e adoperare il veicolo non per divertimento ma SOLTANTO per quello che l'autonomia ti permette di fare.
I 16 Km giornalieri... sono i Km MAX obbligati che lo scooter mi può permettere caricando ogni 2 giorni.

---------------

Perdonami se sono uscito dal tema, ma se prima nella mia testa c'erano dei dubbi, ora regna il marasma più totale.:cry:

riccardo urciuoli
31-10-2014, 11:34
ok scusa i 45Ah mi erano sfuggiti tra tutte le elucubrazioni ma comunque avevo quindi indovinato, forse era passato come messaggio subliminale...

Siccome facevi 40km con le batterie nuove ne desumo che tu con il tuo utilizzo consumi molto meno dell'Ecojumbo a Roma...

La cosa migliore sarebbe procurarsi un "energy meter", uno di quei misuratori di consumo che trovi anche a pochi euro, e prima che arrivi il freddo intenso misurare quanto consumi realmente in Wh/km.

Poi nessuno ti costringe a ricaricare ogni 2gg.. comunque sicuramente basterebbero batterie da 45Ah, in altri post mi sembri avevi chiesto addirittura riguardo le 65Ah...

Con 45Ah al litio potresti ottenere, con il tuo impiego "attento", 60-70 km di autonomia massima in estate. Sempre indicativi finchè non fornisci dati sui tuoi consumi reali...

ste007
31-10-2014, 15:03
Ok, ora mi stai capendo di più.

E' evidente che le 65Ah sono interessantissime dal mio punto di vista, costo a parte.
Speravo in una proporzione più equa nel rapporto prezzo/autonomia e NON prezzo/longevità.

Le cose stanno in questo modo:
-----------------------------------------------------------------------------
Batterie Pb da 45Ah a 400€ con autonomia 40Km per carica
Batterie Lte da 45Ah a 1023€ con autonomia ( teorica ) di 60/70Km per carica
-----------------------------------------------------------------------------

speravo in:

-----------------------------------------------------------------------------
Lte da 45Ah a 800€ con autonomia di 60/70Km per ricarica
oppure
Lte da 45Ah a 1023€ MA con autonomia di 80/90Km per ricarica
-----------------------------------------------------------------------------

Le 65Ah dovrebbero garantirmi e SOTTOLINEO garantirmi almeno 120Km minimo per giustificarne il prezzo.

Ecco cosa non mi piace delle litio.
Il costo delle Lte è di 2,5 volte superiore alle Pb, mentre
l'autonomia delle Lte non è nemmeno 1,5 volte in più rispetto alle Pb.

E' vero che i cicli di ricarica delle Lte probabilmente sono decuplicati al posto delle Pb, ma non si può basare tutto il valore solamente sulla longevità delle batterie, ci sono altre caratteristiche altrettanto importanti come spunto e autonomia. Nel mio caso specifico l'autonomia.

riccardo urciuoli
31-10-2014, 16:34
Quindi invece dei tuoi "sperati" 800 euro ne costano 1000. Ok, è un dato di fatto che ti può far propendere verso il Pb.

Io ragionerei diversamente, e direi:

Con il mio uso faccio col pb 40 km reali. Con la stessa capacità al litio ne farò quasi il doppio, sicuramente 70.
meno calo in inverno, meno stress per le batterie se ricarico dopo gli stessi km.

Il costo a parità di capacità effettiva (dimezzata per il pb dall'effetto Peukert) è circa 1,2-1,5 volte superiore col litio. La longevità se le uso correttamente è di almeno 3 volte superiore.

Resto sul Pb solo se non ho voglia ne capacità per imparare a gestire le Litio (BMS) o se temo che lo scooter non regga ancora per molto meccanicamente

ste007
31-10-2014, 17:09
Grazie per la risposta, fortunatamente lo scooter è in ottime condizioni, daltronde se a 9500Km fosse da rottamare, sarebbe da suicidio, Gomme, Freni, Telaio,... faccio gli scongiuri, ma fino ad ora non ho mai avuto problemi e non ho ancora sostituito nulla.
Fino ad ora ho avuto un risparmio più che soddisfacente rispetto ai benzina ed il costo d'acquisto è stato comodamente ammortizzato, considerando anche che all'epoca ho potuto usufruire degli incentivi Lombardia, ancora non devo pagare il bollo ed inoltre a casa lo ricarico con l'impianto FV a massimo regime.
In sostanza ora mi sto muovendo a costo ZERO.
Allora penso probabilmente che dopo quello che mi hai detto, potrei anche ricredermi sulle Lte.
Rimango un pochino restivo per il costo che implicherà sicuramente il reinvestimento di tutto il risparmio ottenuto fino ad oggi.
Ma facendo due calcoli, probabilmente con una spesa di 1000€ per le LTE, teoricamente potrei recuperarli nel giro di due o tre anni sempre che vada tutto bene e non ci sia nessun elemento difettato, e a questo punto potrebbe insorgere l'ingordigia delle 65Ah.
Quanta autonomia potrei ottenere dalle 65Ah ? e specialmente sono sicuro che ***ci stanno nell'alloggiamento ?
L'unica cosa sempre che mi lascia indeciso e il maggior tempo per il riammortamento del capitale investito e la paura che qualche batteria possa presentare difetti anche dopo breve tempo.

Se dovrò decidermi a fare una spesa, o la faccio al Max con le 65Ah oppure rimango al Pb da 45Ah.
La via di mezzo mi sembra poco significativa per quello che sono alla ricerca.
***

riccardo urciuoli
31-10-2014, 17:22
E invece no ste, in queste cose la virtù sta nel mezzo!

Ripeto brevemente la mia storia: quando ho preso l'auto (con batterie andate) dovevo scegliere quali batterie comprare.

Se ricordo bene quelle al Pb da trazione mi sarebbero costate intorno ai 3000 euro, quelle al litio 5000.

Per vigliaccheria, e per avere il tempo di studiare, ho comprato batterie al Pb da avviamento per circa 800 euro sperando mi durassero un anno, e sono partito con progetto e realizzazione del BMS. Scelta criticata dalla maggior parte del forum.
Sono schiattate dopo soli 1000 km se ricordo bene, anche per colpa mia. Ma nel frattempo avevo pronto il BMS.

Quegli 800 euro mi sono serviti a conoscere il mezzo e evitare un possibile danno al pacco da 5000.

Se tu il mezzo e le tue esigenze le conosci già... resta solo il dubbio su quanto tu sia in grado e abbia voglia di gestire correttamente le litio.
Non perchè siano più delicate delle Pb, ma perchè danno meno segnali della scarica completa in arrivo, e se poi uno si fa prendere dalla voglia di testare l'autonomia massima rischia il danno.

Comunque proprio per i dubbi e l'uso che hai non ha senso andare sui 65 Ah. Perchè triplicare l'attuale autonomia? Con problemi di spazio/gestione?

Electricman
31-10-2014, 18:55
Buonasera.
Un consiglio.........
Cosa ne pensate tra questi 3 marche di batterie al litio?

EV-Power | Sinopoly (40Ah-300Ah) (http://www.ev-power.eu/Sinopoly-40Ah-300Ah/)

EV-Power | CALB (40Ah-400Ah) (http://www.ev-power.eu/CALB-40Ah-400Ah/)

EV-Power | Winston (40Ah-260Ah) (http://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/)

Ho notato che le sinoploly sono molto piccole.

Secondo voi meglio le 40 a/h o le 60 a/h?

riccardo urciuoli
31-10-2014, 19:13
io avevo preso le Winston perchè ci sono in versione monoblocco; in pratica su Ev-power si spende meno prendendo le monoblocco per poi aprirle...

Se ne parla qui:
http://www.energeticambiente.it/pile-e-batterie/14754892-test-e-caratterizzazione-batterie-lifeypo4.html

40 o 60 Ah dipende da cosa ci vuoi fare... il costo è proporzionale agli Ah, quindi non "conviene" abbondare, ma anche li dipende, superando certe soglie su EV-power aumenta lo sconto.
Quindi se prendi le 60Ah e superi la soglia... spendi un po' meno al kWh.

lucusta
31-10-2014, 19:19
Locusta, ma le scariche da 20C su quale veicolo le hai mai viste? In quelli che conosco un po' di più si arriva intorno ai 2-3C....

Costo: ma diamo i numeri... io per un'auto 4 posti con più di 100 km di autonomia ho speso 5000 euro per le batterie....

Per l'uso di Ste basterebbero batterie da 35-40 Ah...intorno ai 7-800 euro direi (o poco più) + BMS..

dipende dal pacco batterie (dalla sua capacita'):
la potenza necessaria per muovere una ruota da 13" di 30° (meno di 15cm di spostamento lineare) da ferma con una massa di 170Kg non e' affatto poca, basta fare i conti (a velocita' zero conta solo l'atrito dei pneumatici).
piu' e' piccolo il pacco, piu' sara' alto il fattore di scarica richiesto (oltre al fatto che anche l'elettronica, in quel frangente, richiede molta piu' energia per iniziare ad operare), a seconda di quanto veloci si vuole partire.
per dare un'idea un ciclista per fare il primo mezzo metro in un secondo applichera' quasi un cv (07KW, ma di solito ci si aiuta con la forza peso), per scarsi 90Kg di massa ed una buona leva (piu' di 1/4 di giro di pedale) e per di piu' normalizzato (ossia mediato per il mezzo metro fatto);
qui il peso e' il doppio, non hai riduzione e certo non ti puoi accontentare di partenze da ciclista su una 28".
per una partenza "da ciclista" la potenza di picco puo' tranquillamente arrivare a 3C con un pacco da 2.5Kw, ma se dai gas...
...era il discorso analizzato con i condensatori per lo spunto iniziale.

comunque ora faccio un po' di calcoli e ti dico esattamente quanto assorbimento richiede una partenza normale.

per i "circa OT", era per far arrivare ste007 alla sua conclusione, che ancora non ha raggiunto:
per ora o si accontenta di 5 batterie da 45Ah al litio per caricare magari ogni 3 giorni invece che 2 ad un prezzo di ben oltre 3 pacchi Pb (ma io gli consiglierei di caricare ogni volta che ne ha la possibilita'!), o spende 400 per rifare le Pb...

il punto e' uno, ste: le litio ti possono dare un vantaggio economico alla lunga, perche' durano di piu', ben piu' dei 3 pacchi Pb che potresti prendere a quel prezzo; ma non possono aumentarti l'autonomia piu' di tanto (e con 55Km stai dicendo gia' che hai un 30% in piu' di autonomia, che non e' poco), se non investi creativamente (perche' 5 da 65Ah non ci stanno nel cassono dell'ecojumbo, te ne devi fare uno nuovo e sperare di farle entrare), cosi' da avere sia durata che autonomia...

e' poi da valutare anche la durata; le batterie hanno anche un tempo utile di vita, anche se le usi poco: tot cicli vita o tot tempo vita; un pacco troppo grande sfruttato poco ti "sacaderebbe" ben prima di aver esaurito i suoi cicli vita, perche' avra' finito il suo tempo vita, sia per le Pb che per le LiFePO4.

se hai intenzione di tenerti lo scooter per altri 6 anni prendi le litio; eviterai di cambiare 3 pacchi Pb (e magari di essere sfortunato con uno di essi), perche' tanto da qua a 6 anni non ci saranno grandi sconvolgimenti nel mondo delle batterie da farti pentire della scelta.
le nuove batterie saranno troppo care in rapporto alla loro capacita' per diversi anni, e per te sara' sempre conveniente guardare le LiFePO4.

in finale: ad oggi non hai alternative;
o spendi 400 euro e te lo tieni cosi';
o spendi 1200 euro e metti le LIFePO4 e te lo tieni per minimo 6 anni un po' meglio di cosi', ma non molto;
o spendi 2000-2500 euro per un pacco piu' generoso e prestazionale, che ti garantirebbe solo 90-100Km di autonomia e ti metterebbe in grado di usare il tuo mezzo per altri usi, oltre che casa-lavoro.

la soluzione 2 non e' male, ma la 1 e' piu' economica e gia' testata da te stesso.



Secondo voi meglio le 40 a/h o le 60 a/h?

le tre marche ormai sono praticamente equivalenti; stesse dimensioni e capacita', stesso peso, costo simile.
40 o 60 sull'ecojumbo? 90 per me, se entrassero tutte... (solo per andare a lavoro dovrebbero garantirmi 100Km al giorno, e rapidi, non certo a 60Km/h).
dipende da quello che ci devi fare... e' il discorso che stiamo tenendo io e riccardo con ste...

quelle interessanti sono le sinopoly da 66, per il fattore forma piu' conveniente... ma c'e' da sbattersi un po'

ste007
31-10-2014, 19:54
il punto e' uno, ste: le litio ti possono dare un vantaggio economico alla lunga, perche' durano di piu', ben piu' dei 3 pacchi Pb che potresti prendere a quel prezzo; ma non possono aumentarti l'autonomia piu' di tanto (e con 55Km stai dicendo gia' che hai un 30% in piu' di autonomia, che non e' poco)...

:):):)



....perche' 5 da 65Ah non ci stanno nel cassono dell'ecojumbo, te ne devi fare uno nuovo e sperare di farle entrare), cosi' da avere sia durata che autonomia...
:cry::cry::cry:

ste007
31-10-2014, 20:08
Qualcuno ha già acquistato da EV-Power (http://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/) ?
Ha prodotti di buona qualità ? Ci sono spese doganali ?

riccardo urciuoli
31-10-2014, 20:12
Locusta, rispetto la scarica a 20C intendevo che in nessun veicolo che conosco avviene! Ovvio che se uno mette un pacco batterie sottodimensionato... ma sarebbe un grossolano errore di dimensionamento.

Riguardo potenze e correnti c'è poco da fare i conti su un veicolo esistente, perchè di solito la potenza erogata è limitata dal controller.

Il caso di ste è il classico caso di investitore "prudente". Qualsiasi investimento ha un rischio che aumenta con l'interesse che procura, e più il rischio è elevato più l'investimento rende (se va tutto bene)

Riguardo le batterie, Lipotech sembra un po' più economica di Ev-power, MA le 65Ah costano di più "al kWh" rispetto alle 45! Quindi...io starei sulle 45, opinione personalissima

Electricman
31-10-2014, 21:27
Il problema è che le mie piombo gia a 2500 km cominciano a perdere colpi sto guidando ed ad un certo punto il motore nn prende più elettricità e si ferma e stenta molto a ripartire anche quando le batterie sono cariche.
Probabilmente sarà qualche batteria che è arrivata.... ma cosi nn posso andare in giro, col rischio che mi si fermi in mezzo a qualche incrocio....
Da qui la mia decisione di cambiare il pacco batterie e mettere il litio, le sinopoly 60 a/h in effetti per le dimensioni (18,6x11,6x4,7) sono molto interessanti! dovrebbero entrare senza problemi anche sull'ecojumbo..
Penso


Qualcuno ha già acquistato da EV-Power (http://www.ev-power.eu/Winston-40Ah-200Ah/) ?
Ha prodotti di buona qualità ? Ci sono spese doganali ?

Bo nn lo so interesserebbe anche a me saperlo.....:)

ste007
31-10-2014, 21:47
Il problema è che le mie piombo gia a 2500 km cominciano a perdere colpi sto guidando ed ad un certo punto il motore nn prende più elettricità e si ferma e stenta molto a ripartire anche quando le batterie sono cariche.


Mi sembra stranissimo ma NON impossibile...
Sei sicuro che come nel mio caso non si tratti di qualche contatto alle batterie ossidato o peggio ancora svitato ?
Qualcuno potrà anche non crederci, ma quando era capitato a me, non mi ero limitato a riavvitare il morsetto, ma ho ripulito bene con la spazzola di metallo i contatti (anche se non presentavano ossido) e posso giurare di aver notato un sensibile miglioramento delle prestazioni.
Per arrivare a casa ho un pezzo di strada sterrata che probabilmente di volta in volta mi aveva allentato
il morsetto.
Non so dove abiti tu, ma sicuramente se percorri strade sconnesse, se sei vicino al mare con salsedine umidità o altri fattori negativi, non scartare l'ipotesi della possibilità di contatti poco conduttivi sui terminale delle batterie.

2500Km sono veramente una tragedia, mi sembra stranissimo...

Dimenticavo... sei sicuro che il controller funzioni a dovere ?

riccardo urciuoli
31-10-2014, 21:55
Ma avete letto il link sulle batterie? Se non l'avete capito IO ho comprato, come altri, da EV-power.

Allora era il più conveniente tra i fornitori conosciuti, e forse lo è ancora per grosse quantità.

Alcune batterie sembrano assolutamente le stesse della Lipotech, in particolare le monoblocco. Sono le celle Winston/Thundersky.

Aprendo le monoblocco avevo trovato un po' di entrambe le marche. Non so se anche Lipotech fa così, comunque non ho avuto ad oggi nessun problema, dopo 16 mesi e più di 13000 km.

Niente problemi in dogana (la sede è a Praga), consegna rapidissima, a me avevano fatto un piccolo sconto rispetto al sito (praticamente consegna gratuita)

ste007
31-10-2014, 22:03
@riccardo urciuoli & @locusta

Perdonatemi se ora dico un eresia, perchè qualcosa di elettronica ci capisco, ma NON sono nemmeno un Ing.

Il caricabatterie originale dato in dotazione col l'EJ, se installo un pacco batt. LTE, lo devo cestinare :confused:, oppure lo posso ancora adoperare tranquillamente ?
Grazie

lucusta
31-10-2014, 22:05
ci comprano da tutta europa.
e' uno store che conosco da 10 anni; non ci ho mai comprato, ma per quello che vende se non era piu' che sicuro aveva gia' chiuso da anni...
il pezzo piu' piccolo sono 30 euro, e nessuno ne prende uno solo (il pacco minimo per qualsiasi cosa sono 250 euro).
Per me e' piu' che affidabile, e comunque, fino a qualche anno fa', era il distributore ufficiale delle gialle (e bianche) Thundersky (oggi conosciute come Winston dopo l'acquisizine di questa).
Evpower non e' altro che lo store di Global World Logistics Ltd. (GWL Power) che e' una societa' d'importazione dalla cina di elettronica di un certo livello e di batterie e pannelli solari (per l'elettronica guardate i4wifi).

comunque uno dei patner di winston e' generplus (eshop.generplus.it) ed il prezzo e' praticamente quello di evpower (solo che quest'ultimo ha piu' scelta).

riccardo urciuoli
31-10-2014, 22:17
ste: l'unico dubbio è sulla tensione finale di ricarica, a quanto arriva e se è regolabile.

Magari saprà essere più preciso un possessore di ecojumbo... se hai un tester puoi misurare anche tu l'andamento della ricarica.

E' una delle cose da fare in vista del cambiamento. Le ripeto...

- compra un contakWh e caratterizza i consumi, per tua curiosità e per scegliere meglio le future batterie (se cambi chimica)
- con lo stesso contakWh scarichi le batterie almeno a metà e poi monitorizzi gli assorbimenti del CB; in pratica ogni tot tempo segni i kWh assorbiti e l'assorbimento in kW istantaneo.
In particolare a fine carica di solito la tensione si stabilizza e la corrente cala progressivamente fino allo stop della carica, questi dati (la tensione finale e l'andamento della corrente) servono a capire se il CB va bene così, va ritarato e/o si possono cambiare altre cose, es aggiungere 1 o 2 celle in più.
- il tuo ecojumbo ha un BMS o no?

Altra prova un po' più complicata: se riesci ad "aprire" la linea di potenza, misurando in alcuni momenti della carica la corrente assorbita dalla rete e quella che entra nelle batterie si può ricavare il rendimento del CB, che serve per valutarne la sostituzione con altro più efficiente (eventualmente, ma non dovrebbe essere il caso)

lucusta
31-10-2014, 22:31
grezzamente lo puoi utilizzare, ma dovrai anche stare attento a bilanciare le singole batterie (se prendi quelle gia' in pacchi da 4).

la ricarica delle Pb viene effettuata fino a 13.8V, per le LiFePO4 il massimo di ricarica e 3.8V a cella, ossia 15.2V per un set da 4.
con il caricabatterie originale sei leggermente sotto, ma conta che la ricarica da 3.45 (che risulta essere poi il voltaggio di cella a circuito aperto) a 3.8V (che e' il massimo) di una LiFePO4 e' si e no l'ultimo 5%, che dev'essere effettuato con amperaggio ridotto.
in pratica fai sempre una carica parziale al 95%.
da fare attenzione che la sola ma necessaria prima ricarica richiede 4.0V di voltaggio massimo per attivare la singola cella, ossia 16V.
se non si fa' questa ricarica "super" la cella puo' non rendere come dovrebbe per le successive... non l'attivi a dovere (e forse anche per questo che alcuni accusano una minore percorrenza di quella teorica; perche' non hanno attivato a dovere le celle caricandole ad 80V?).

conviene che in fase di allestimento del pacco fai delle derivazioni per singola batteria, e che ti procuri un alimentatore per LiFePO4 da almeno 16V, regolabile a 15.2 (o con circuito opportuno per abbassare il voltaggio) per equalizzare le celle ogni tanto, soprattutto se le tieni anni...
se ti fai un pacco a singole celle lo prenderai da 4.0V regolabile a 3.8V.
ogni tot mesi, magari a stagione, fai una ricarica per singola cella o per singola batteria per equalizzare i voltaggi.

ricorda pero' che cosi' non ottieni il massimo dal pacco batteria e non lo controlli a dovere; ti ci vorrebbe un caricatore con controllo remoto per LiFePO4 e un buon BMS (roba da almeno altri 500 euro).

PS: non fai prima a rivenderti lo scooter e prenderne uno gia' litio?

ste007
31-10-2014, 22:48
ste: l'unico dubbio è sulla tensione finale di ricarica, a quanto arriva e se è regolabile.
per sapere se è regolabile, dovrei smontarlo..., da fuori non c'è nessun trimmer o potenziometro.


... se hai un tester puoi misurare anche tu l'andamento della ricarica.
E' una delle cose da fare in vista del cambiamento.
Ok, ma non so nemmeno dove posizionarlo il tester, cosa intendi per andamento ?
Quanti Ah entrano alle batterie, se così fosse dovrei metterlo in serie al caricatore,
Quanti Volt Entrano alle batterie ? se così fosse dovrei metterlo in parallelo al caricatore.
Oppure tutto questo direttamente ai poli delle batterie con conseguente apertura scocca ?
Perdonami, ma questi test tecnici, non mi hanno mai sfiorato nemmeno il cervello fin ad ora.



...In particolare a fine carica di solito la tensione si stabilizza e la corrente cala progressivamente fino allo stop della carica, questi dati (la tensione finale e l'andamento della corrente) servono a capire se il CB va bene così, va ritarato e/o si possono cambiare altre cose, es aggiungere 1 o 2 celle in più.
Vero, ma comunque credo, penso... che il CB non sia ritarabile, almeno esternamente.


- il tuo ecojumbo ha un BMS o no?
e che c...o ne so, se è un Battery Magentment System, da dove lo vedo o leggo ?
per mè è un normalissimo carica batteria con autostop alla ricarica completata.

------------------
Lo so che non comprenderai quello che ti dico, ma è proprio necessario eseguire tutti questi test ?
Se compongo un pacco batterie da 5 Blocchi formati da (4 celle l'uno da 3,6v = 14,4V)messi in parallelo, non vanno bene così come sono per il carica batteria che possiedo ? oppure tutte le celle devono essere messe in serie fino al raggungimento dei 60 Volt ?

riccardo urciuoli
31-10-2014, 22:49
lucusta mi tocca dissentire... a parte che simili dettagli sarebbe meglio darli nei 3d sulle batterie.. comunque...

Io carico a 3,4V medi per cella e non di più, e con i miei test posso dire a ragion veduta che è PERICOLOSO andare oltre. E' anche inutile (a detta di molti e anche mia) fare la prima carica a 4V per cella e ionon ho visto problemi legata a questa mancata super-ricarica.

Riguardo il BMS... in teoria va fatto dialogare col CB e non so se sull'ecojumbo sia facile farlo, nè se sia necessario. Per quello chiedevo dati in più.

Però il consiglio di cambiare scooter a uno che è già dubbioso se passare al litio o continuare col Pb... mi sembra un po' "forte"...

ste rileggiti questo 3d ... dai primi interventi vedo che il mezzo non ha BMS in origine, si tratta di un circuito, di solito montato direttamente sulle celle o vicino a esse, che gestisce la ricarica.

Usare le celle al litio monoblocco così come sono, senza un BMS su ogni cella, aumenta abbastanza il rischio di guasti.
Non che le batterie al Pb non si rovinassero, ma l'elettrolita del PB probabilmente regge megklio le sovraccariche, e comunque il danno costa meno.

fai qualche foto, se il CB è esterno probabilmente puoi fare le misure ai suoi capi senza aprire tutto. La tensione, specie di fine carica, è il primo e più importante dato, ed è anche il più facile da ricavare.

Compra un misuratore di consumi su ebay, ti serve anche per altre cose...

ste007
31-10-2014, 23:11
grezzamente lo puoi utilizzare, ma dovrai anche stare attento a bilanciare le singole batterie (se prendi quelle gia' in pacchi da 4). Benissimo, ma supponendo di prendere 20 celle, è praticamente impossibile troverle tutte uguali.
Formando anche gruppi il più omogenei possibile, avrei sempre un risultato finale con 5 pacchi completamente differenti uno dall'altro, questo non influisce ? e come si potrebbe evitarlo ?


... da fare attenzione che la sola ma necessaria prima ricarica richiede 4.0V di voltaggio massimo per attivare la singola cella, ossia 16V.
IMPORTANTISSIMO, grazie per l'info, questo non lo sapevo.
Potrebbe bastare un normale alimentatore stabilizzato con regolazione V / A ?



conviene che in fase di allestimento del pacco fai delle derivazioni per singola batteria, e che ti procuri un alimentatore per LiFePO4 da almeno 16V, regolabile a 15.2 (o con circuito opportuno per abbassare il voltaggio) per equalizzare le celle ogni tanto, soprattutto se le tieni anni...
se ti fai un pacco a singole celle lo prenderai da 4.0V regolabile a 3.8V.
ogni tot mesi, magari a stagione, fai una ricarica per singola cella o per singola batteria per equalizzare i voltaggi.
capisco... quindi non per singolo pacco costruito, ma addirittura per singola cella... minc..a !


... ricorda pero' che cosi' non ottieni il massimo dal pacco batteria e non lo controlli a dovere; ti ci vorrebbe un caricatore con controllo remoto per LiFePO4 e un buon BMS (roba da almeno altri 500 euro).
No, no, sono cose che non prendo nemmeno in considerazione.
Se il CB non è ritarabile e non permette la ricarica per le LTE, purtroppo devo abbandonare il progetto LTE.


PS: non fai prima a rivenderti lo scooter e prenderne uno gia' litio?
Non ha alcun ha senso, dovrei vedere la valutazione del mio (con batterie Pb quasi andate, quindi fortemente deprezzato nonostante i pochi KM), ripagare l'immatricolazione del nuovo veicolo e palle varie...
Al momento l'EJ viene di listino più di 4000€; un pacco LTE ne costerebbe circa 1000 !
Meglio rimanere con i piedi in terra, ero partito con la sostituzione di batterie Pb per passare alle LTE, terminando con la sostituzione dello scooter... non mi sembra il caso.

Electricman
31-10-2014, 23:14
Mi sembra stranissimo ma NON impossibile...
Sei sicuro che come nel mio caso non si tratti di qualche contatto alle batterie ossidato o peggio ancora svitato ?
Qualcuno potrà anche non crederci, ma quando era capitato a me, non mi ero limitato a riavvitare il morsetto, ma ho ripulito bene con la spazzola di metallo i contatti (anche se non presentavano ossido) e posso giurare di aver notato un sensibile miglioramento delle prestazioni.
Per arrivare a casa ho un pezzo di strada sterrata che probabilmente di volta in volta mi aveva allentato
il morsetto.
Non so dove abiti tu, ma sicuramente se percorri strade sconnesse, se sei vicino al mare con salsedine umidità o altri fattori negativi, non scartare l'ipotesi della possibilità di contatti poco conduttivi sui terminale delle batterie.

2500Km sono veramente una tragedia, mi sembra stranissimo...

Dimenticavo... sei sicuro che il controller funzioni a dovere ?

Sembra strano anche a me in effetti 2500 km sono un po pochini....
Ma a te che difetto faceva??
Il mio mentre sto camminando è come se si spegnesse..... nn reagisce più se premo sulla manopola dell'acceleratore.
Una volta fermo giro la chiave riaccendo e ( passami il termine) "zompetta" in partenza come se stentasse dopo vari tentativi riesco a ripartire.
Io abito a Roma, ( le buche sono all'ordine del giorno) forse allora si sarà allentato qualche morsetto della batteria o forse il controller....
Penso che dovro' portarlo a falo vedere perchè da come ho letto arrivare alle batterie nn è affatto facile...
Grazie del consiglio:)

ste007
31-10-2014, 23:17
Però il consiglio di cambiare scooter a uno che è già dubbioso se passare al litio o continuare col Pb... mi sembra un po' "forte"...
:clapping::clapping::clapping:

Electricman
31-10-2014, 23:17
Ma avete letto il link sulle batterie? Se non l'avete capito IO ho comprato, come altri, da EV-power.

CITAZIONE INTEGRALE RIMOSSA - attenzione al regolamento!

Niente problemi in dogana (la sede è a Praga), consegna rapidissima, a me avevano fatto un piccolo sconto rispetto al sito (praticamente consegna gratuita)

Ok perfetto allora!
Grazie della risposta!!

ste007
31-10-2014, 23:37
@electricman, non ci posso mettere la mano sul fuoco, ma da quello che mi descrivi sono quasi certo che è un morsetto allentato.
Anche a me strappava e strattonava, questo è causato dalla cattiva conduzione di tensione tra batterie e cavo.
Arrivare alla scocca NON è impossibile ma nemmeno una cosa semplicissima.
Se hai un po di manualità e intuizione, piano piano arrivi al vano batterie, ma ti avverto che alla fine per tanto impegno che tu ci metta, 1 o 2 viti al riassemblaggio ti restano come souvenir, almeno per me è stata così :)
Quando dici dopo vari tentativi che riesci a partire, è per questo motivo...

A tua insaputa, tra il cavetto e la batteria che si è allentato, azionando off-on dalla chiave di accensione, è come se provocassi delle microscintille tra morsetto batteria e cavetto che detto grezzamente in qualche modo surriscaldandosi si autosaldano tra loro fino a che non incontrerai un altra disconnessione dell'asfalto che a sua volta lo staccherà nuovamente e così via...
Questo falso contatto può durare per alcuni mt o km in base all'asfalto o alle varie circostanze.
Controlla i serraggi delle batterie, poi mi saprai dire.
Le batterie a 2500Km... sono seminuove fidati !!!

riccardo urciuoli
01-11-2014, 00:00
Ste ma non vai più a dormire? :spettacolo:

Spero che tutto questo entusiasmo ti porti a sperimentare il litio. Non che io ci guadagni qualcosa, ma sarebbe più interessante anche per te, visto che mi sembri abbastanza intrippato sull'argomento.

Poi siamo vicini, magari possiamo incontrarci. Io, tu, Ccriss e Andypairo... ci sono anche altri utenti ma un po' più lontani...

Non ricordo se hai detto dove abiti di preciso, se riesci a passare da Cologno Monzese o Pessano facciamo due chiacchiere. Ti faccio vedere un BMS fatto in casa e ti fai un'idea più precisa...

ste007
01-11-2014, 09:57
Ciao riccardo, alla sera quando i figli sono a letto regna la pace per casa, io posso finalmente concentrarmi ed immergermi pienamente alle attività sul pc senza sconnettermi mentalmente.

Abito pressapoco al confine tra veneto e lombardia precisamente tra la provincia di MN/VR/BS per intenderci a circa 28/30 Km dal lago di garda.
Ecco svelato perchè mi interesserebbe una maggiore autonomia per lo :biker:

Verrei volentieri a Cologno Monzese, ma non ho autonomia a sufficienza...:rolleyes:, scherzi a parte, ho poco tempo a disposizione e la distanza non è molta ma nemmeno a due passi.
Sono appassionato di elettronica dal tempo dell'assemblaggio dei circuti stampati di Nuova elettronica, Elettronica pratica ecc... e sono sempre stato affascinato da tutto ciò che è elettrico/elettronico/elettromeccanico, ma niente di professionale. NON sono aggiornato su tutte le nuove micro tecnologie nuovi tipi e studi di batterie e altre cose simili, anche se cerco di capire come funziona il tutto e cosa più può fare al caso mio...

riccardo urciuoli
01-11-2014, 10:12
rieccoci qui...

siccome sei "nuovo" di questa parte del forum ti metto alcuni link.
Qui ho cominciato a raggruppare tutte le realizzazioni fai da te:
http://www.energeticambiente.it/veicoli-elettrici-auto-elettriche-moto-elettriche-veicoli-propulsione-elettrica/14757242-fai-da-te-per-i-veicoli-elettrici-foto-link-discussioni-nel-forum-suggerimenti-per-i-volenterosi.html

in
in particolare trovi il link a una discussione sui BMS autocostruiti:
http://www.energeticambiente.it/fiat-seicento-elettra/14752286-gestione-batterie-ccm-bms-cell-log-fai-da-te.html

se la scorri da qualche parte ho messo schema e layout di quello fatto da me per ben 72 celle. E' uno schema modificabile per gestire una batteria al Pb (o al litio) monoblocco da 12V, ma sarebbe meglio sempre monitorare ogni singola cella.

Se assemblavi nuova elettronica...sei sicuramente in grado di valutarlo ed eventualmente migliorarlo e costruirtelo.
Magari per gioco solo un esemplare prima del grande passo, ammesso che lo farai.

Comunque visto quanto affermi, spingo assolutamente affinchè tu approfondisca la conoscenza del mezzo nei dettagli. Manuali, specifiche dei vari componenti, misure ecc... vedrai che poi ci prendi gusto!

ste007
01-11-2014, 10:58
Allora, ho dato uno sguardo lampo alle due discussioni, e con molta più calma e tempo approfondirò tutto il discorso.
Dal pochissimo che ho potuto leggere e vedere, ci sono cose molto coinvolgenti ed interessantissime oltre alle stupende foto della ecolà e cose del genere.
Anni e anni di prove e sperimenti sono più che apprezzabili e lodevoli, ma i casi sono due, o questo lo fate di professione e quindi è il vostro lavoro principale, oppure (non in senso dispregiativo) siete allucinati oltre ad avere parecchio tempo a disposizione per fare questi giochetti.
Cose indiscutibilmente di grande interesse pubblico, ma non alla portata di tutti per capacità e tempistiche...

Leggerò con calma le due discussioni, perchè come avevi previsto ci ho già preso gusto, ma soltanto teoricamente, perchè in pratica SICURAMENTE non mi metterò di certo a creare basette con il pennarello ne tanto meno a saldare componenti sulle preforate.
Pensa se avessi urgenza di cambiare IMMEDIATAMENTE le batterie perchè scoppiate, ma t'immagini...
Per fortuna che mi sono messo a documentarmi quando ancora le mie batterie non sono all'osso.
C'è un giusto equilibrio a tutto, io ritorno al mio problema iniziale che era ed è quello di riuscire a capire se montare batterie al Pb o al Litio anche se ormai credo di essermi orientato a due possibilità o Pb originale dal conce o Lte 45Ah.
L'ultimo dubbio che mi era venuto, come scritto ieri, è se il caricabatterie originale può essere usato anche per le LTE o va bene solo per le Pb, ma a quanto pare dovrebbe funzionare solamente per il 95% di carica se non ho capito male.

riccardo urciuoli
01-11-2014, 11:19
Giusta la seconda... siamo "allucinati" ! Questa è la nostra tipica faccia quando entriamo in argomento: :spettacolo:

E' chiaro che se uno si mette in ballo, anche solo a cambiare le batterie, è perchè gli piace usare le manine e darsi da fare, visto che oltretutto è un settore in cui esperti qualificati in giro non ce ne sono molti....

Quando ho comprato l'auto sono seguiti circa 4-5 mesi di lavoro abbastanza assiduo nel box (magari fino alle 23 e oltre a volte) e in pausa mensa per la progettazione e il montaggio dei circuiti. Ma si trattava di un auto, con molti problemi in più anche solo per accedere alle batterie.

Leggere almeno in parte può aiutare, visto che hai le basi, a capire cosa è un BMS. Mica ti obbliga ad autocostruirtelo, ma ti permette di scegliere a ragion veduta se deciderai di comprarne uno.

Riguardo il CB non so se quanto scritto la Lucusta è basato su misure o solo "teorico", la cosa migliore è sempre verificare in prima persona cosa si ha in mano.

Quindi... il tempo di collegare un tester e caratterizzarlo riesci a trovarlo? Dai Ste, "allucinati" almeno un po'!

lucusta
01-11-2014, 20:14
Ho spostato la parte più chimica della risposta di Lucusta qui:
http://www.energeticambiente.it/pile-e-batterie/14754892-test-e-caratterizzazione-batterie-lifeypo4-6.html#post119572503

Mi è sembrato il posto più attinente e ho risposto li, per chi è interessato a quella chimica specifica rimando a quel 3d


Riguardo il BMS... in teoria va fatto dialogare col CB e non so se sull'ecojumbo sia facile farlo, nè se sia necessario. Per quello chiedevo dati in più.
no, un CB per Pb ha una diversa curva di carica, ed e' molto difficile metterlo d'accordo con un pacco di altra chimica (addirittura il mio CB Bosh C3 distingue tra Pb-a bagno d'acido (quelle classiche), le gel, le AGM e le VRLA (che necessitano di 14.7V).. ma essendo piombo non fa' distinzione sull'andamento della curva.
Un buon CB litio che comunica con un buon BMS puo' ricaricare nel periodo intermedio anche a 2C, perche' le litio sopportano bene questo sforzo (4 volte superiore al normale), diminuendo cosi' il tempo di ricarica, ma l'ultimo pezzo della curva devono farlo con molta piu' lentezza, per preservare la cella, che ha una superficie d'elettrodo decine di volte superiore ad una classica Pb (ed anche per questo che e' piu' capace).


Però il consiglio di cambiare scooter a uno che è già dubbioso se passare al litio o continuare col Pb... mi sembra un po' "forte"...

se deve stravolgere la parte piu' importante e delicata del mezzo e vuole ottenere un certo tipo di risultati, forse non e' un suggerimento sbagliato... oggi sono in vendita gia' mezzi che hanno le caratteristiche che cerca (certo piu' costosi, ma si capisce anche perche'), omologati per quelle prestazioni e soprattutto in garanzia (e testati come prodotto finale).
alla fine fare una modifica del genere e' fare un prototipo... (soprattutto se cerca soluzioni mai testate da altri).

mi verrebbe di consigliarli l'uso di celle piu' piccole ed economiche (le 20AH), giusto per equipararle alle Pb ed avere parte dei vantaggi delle litio (rendimento costante dal 100% di carica al DOD e leggerezza del mezzo); ma anche qui e' un azzardo (un pacco piccolo e' piu' soggetto a maltrattamenti).
certo che passare da un mezzo che sta' sui 140Kg ad uno che arriva a malapena a 90Kg, mantenendo le stesse prestazioni, per i 20Km scarsi che deve fare spendendo circa 600 euro... alla fine se gli dura 1.5 volte il pacco Pb a sempre guadagnato qualcosa.

comunque, prima di prototipare qualsiasi cosa, bisogna conoscere bene le possibilita' che si hanno, quindi se non conosci esattamente lo spazio del cassone, o meglio ancora lo spazio massimo che offre il telaio per metterne uno costruito da te (che e' anche semplice costruirselo sia in composito che in alluminio), conviene che smonti bene lo scooter e vedi... tanto le Pb le devi cambiare e lo scooter lo devi comunque aprire.

riccardo urciuoli
01-11-2014, 21:12
come ho già risposto nell'altro 3d, di solito i CB per il Pb sono "lenti", quindi è possibile utilizzarli previe opportune misure accurate e eventualmente una taratura del valore finale della tensione.
Diverso è se dovesse trattarsi di un CB veloce che carica a 0,5-1C o più, ma mi sembra improbabile perchè dovrebbe assorbire 1,2kW e più, aspettiamo eventuali dati sul CB.

ccriss
02-11-2014, 12:58
Io il CB per le piombo lo uso come backup quando mi rompe quello del Litio, ne ho rotti già 2!!
Le prime due fasi di carica mi sembrano analoghe (A costante e V variabile, poi A variabile e V costante), si tratta di tarare la tensione target, questo solitamente lo si fa aprendo il CB e modificando via trimmer la tensione di arrivo.
Poi il CB delle piombo fanno il trickle charge, mentre quello del litio inizia la fase di bilanciamento. Questa fase è quella che a me da problemi, infatti usando il CB x PB non ottengo bilanciamento, il maledetto si ferma molto presto.
Altro problema del CB xPB è che se il BMS interrompe la carica perche' una cella è troppo alta di tensione, quando il BMS la fa scendere e sblocca il CB non riprende a lavorare, cosa che invece il CB X Litio fa.
Io x tirare a campare il CB x PB lo uso, ma non puo' essere sostitutivo.

Electricman
02-11-2014, 17:42
Buonasera.
Secondo voi posso mettere batterie di uguale voltaggio ma diverso amperaraggio.
Ad esempio 10 batterie da 3,2 v 40 a/h e 10 batterie da 3,2 v 60 a/h??
Se si, avrei benefici in termini di autonomia rispetto a 20 batterie da 40 a/h??

Un'altra domanda..
Se metto 17 batterie invece di 20 scegliendo magari un amperaggio maggiore avrei problemi?
Nn arrivando a 60 v ( 17*3,2= 54,4) ma avendo a disposizione piu ampere ora da gestire.

Grazie a tutti anticipatamente per la risposta!!!:)

ccriss
02-11-2014, 18:14
Buonasera.
Secondo voi posso mettere batterie di uguale voltaggio ma diverso amperaraggio.
Ad esempio 10 batterie da 3,2 v 40 a/h e 10 batterie da 3,2 v 60 a/h??

Non serve a nulla avere quelle da 60AH, quando hai consumato quelle da 40AH ti fermi, quindi le altre da 60AH non ti darebbero alcun vantaggio.




Se metto 17 batterie invece di 20 scegliendo magari un amperaggio maggiore avrei problemi?



POtresti se la centralina è programmabile, altrimenti se si aspetta di avere una tensione nominale da 60V (circa 19 celle),ma arrivi solo a 54,4V (17 celle) potrebbe decidere che il pacco è scarico (specie d'inverno e sotto sforzo) e quindi abbassare l'amperaggio per limitare la scarica o peggio staccare del tutto.

Electricman
02-11-2014, 18:23
Non serve a nulla avere quelle da 60AH, quando hai consumato quelle da 40AH ti fermi, quindi le altre da 60AH non ti darebbero alcun vantaggio.


POtresti se la centralina è programmabile, altrimenti se si aspetta di avere una tensione nominale da 60V (circa 19 celle),ma arrivi solo a 54,4V (17 celle) potrebbe decidere che il pacco è scarico (specie d'inverno e sotto sforzo) e quindi abbassare l'amperaggio per limitare la scarica o peggio staccare del tutto.

NN so se la centralina del mio ecojumbo sia programmabile.....:preoccupato::preoccupato:
Cmq se è programmabile dici che è possibile magari optare per 17 celle da 60 a/H?
Chissà se qualcuno del forum ha mai provato...

riccardo urciuoli
02-11-2014, 18:26
sarebbe meglio se spiegassi il perchè di certe ipotesi...

Comunque perchè non 20 da 40-45Ah? di solito si cerca di mettere qualche cella in più, non in meno...

Electricman
02-11-2014, 18:29
sarebbe meglio se spiegassi il perchè di certe ipotesi...

Comunque perchè non 20 da 40-45Ah? di solito si cerca di mettere qualche cella in più, non in meno...

Aumentando gli a/h nn aumenta l'autonomia del mezzo??

lucusta
02-11-2014, 20:10
Un'altra domanda..
Se metto 17 batterie invece di 20 scegliendo magari un amperaggio maggiore avrei problemi?
Nn arrivando a 60 v ( 17*3,2= 54,4) ma avendo a disposizione piu ampere ora da gestire.

Grazie a tutti anticipatamente per la risposta!!!:)

se hai il GEN4 e' per 48V 110A; lo usano a 60V in overvoltaggio (sopporta fino a 69.6V), e logicamente la potenza continua (per 1 ora 110A a 48V) deve rimanere 5280W, ossia 4200W utili alla ruota, con il motore che fa' un rendimento dell'80% max.
a 64V nominali (20 celle LiFePO4) lo setti a max 82.5A continui per 1 ora.
a 67.2V nominali (21 celle) lo setti a 78A.
guadagni in velocita', perche' il motore puo' fare piu' giri, ma perdi in accellerazione, perche' picco massimo, boost e in continua devi per forza dargli meno A... la potenza che puo' erogare e' sempre di 5280W o poco superiore; diversamente lo bruci.

il suo minimo e' di 19.3VDC, percio' settato bene no credo avrai problemi, solo che con minor voltaggio avrai minore velocita', e potrai migliorare di poco l'acellerazione aumentando un po' gli A di scarica in continua.

Electricman
02-11-2014, 20:35
Ah ok grazie della risposta!Perciò con meno volt e più ampere avrei maggiore accelerazione ma minore velocità ho capito bene?per quanto riguarda l autonomia invece?

lucusta
02-11-2014, 20:37
Aumentando gli a/h nn aumenta l'autonomia del mezzo??
la capacita' utile e' data dalla cella mano capace per il numero di celle che hai..
se avessi 19 celle da 60 e una sola da 40 avresti comunque 20 celle da 40.

Electricman
02-11-2014, 21:00
la capacita' utile e' data dalla cella mano capace per il numero di celle che hai..
se avessi 19 celle da 60 e una sola da 40 avresti comunque 20 celle da 40.

Ok ho capito è inutile mettere celle di capacità (a/h) diverse.

Comunque se monto 20 celle tutte da 60 a/h mi permetterebbero un'autonomia maggiore
rispetto alle stesse 20 celle da 45 A/h giusto?

lucusta
02-11-2014, 21:30
per quanto riguarda l'autonomia molta piu' di quanto ci sia nella relazione diretta, perche' a minor velocita' assorbi minor potenza, quindi consumi meno Ah.
visto che la potenza dissipata per l'aerodinamica ha un andamento potenziale (quadratico), a minor velocita' corrisponde molta meno potenza, ed in finale avresti molta molta piu' autonomia.

per esempio: per andare a 60Km/h usi 3KW, per andare a 40 ne usi soli 1.5KW (dipende dalla somma di resistenze aerodinamiche, che sono quadratiche, e di atrito dei pneumatici, che sono lineari), quindi se hai la possibilita' di fare 60Km a 60Km/h (quindi 3KWh) a 40Kmh farai 80Km (3Kwh/1.5KW=2 ore 2 ore a 40Km/h= 80Km).

nel tuo caso ho capito che punti ad almeno le 90Ah... ma 17?
in configurazione standard (ossia poggiate tutte sul fondo mettendole in verticale) i conti dicono che 20 celle da 60Ah calb CA60FI entrano:
15 per lungo per 660mm e 5 di lato nello spazio che rimane per una larghezza di 159.5mm contro i 195 delle Pb che usa ora, ed avanza pure spazio inutilizzato... l'altezza di 240-250mm non dovrebbe essere un problema, visto che la 5° batteria e' posizionata sopra le altre, e ch fanno 175 l'una, per uno sviluppo minimo di 330mm.

per le 90 si dovrebbe adottare una configurazione un po' ose':
3 celle coricate di taglio con altre 3 celle sopra, per 3 file di celle, per 183 di larghezza (61*3) contro 195, 660 di lunghezza (218 con i terminali piu' 2 mm di contattore = 220mm) contro 660 delle standard (4 per 165mm), 286 di altezza (143X2) contro 175 +175 almeno per la prima serie, ma confido anche nelle altre 2... il controller va' spostato sotto la sella... 18 celle da 90Ah, per 57.6v ed una velocita' di circa 67Km/h, ammettendo che con le Pb si arrivi a 70Km/h massimi), per circa un ora di autonomia alla massima potenza, quindi minimo 90Km, 110 se non si eccede... peso di circa 60Kg, con un risparmio di buoni 18Kg, che possono dare qualche Km in piu' di autonomia (a seconda di quante partenze da fermo si fanno).
(io ci rientravo per l'autonomia, ma per la velocita'... a quella velocita' mi passano sopra).
poi per un paio di celle da 90 un altro po' di posto magari si trova...

l'unico conto per 17 celle sono le 100 winston, messe in linea per 3 su 5 file e con 2 poggiate sopra, con sviluppo verticale di 285 minimo, uno in larghezza di 201mm e in lunghezza di 715... un po' esagerato...

e comunque non darebbero molta piu' autonomia di 18 da 90Ah: 5440 le prime, 5184 le seconde = 256W

tu che conto avevi fatto per 17 celle?


Ok ho capito è inutile mettere celle di capacità (a/h) diverse.

Comunque se monto 20 celle tutte da 60 a/h mi permetterebbero un'autonomia maggiore
rispetto alle stesse 20 celle da 45 A/h giusto?

circa il 50% in piu'... il poco peso in piu' che metti in piu' (15kg circa) non influisce piu' di tanto sull'autonomia... ti toglierebbe un 5% per via del maggior peso da spostare in accellerazione, ma dipende da quante partenze da fermo fai.

riccardo urciuoli
02-11-2014, 21:58
Visto quanto scritto, ammutolito e quasi annichilito vorrei tacere... ma mi tocca...

Electricman: con tutto il rispetto, e sperando di non offenderti, mi sembra ti manchino un po' le basi!

Questo forum è pieno di informazioni per acquisire un minimo di conoscenze, il mio consiglio è di allontanarsi il meno possibile dalla configurazione originale se non si hanno conoscenze approfondite di elettronica E del mezzo.

Quind, se le originali sono 5 batterie da 45Ah... meglio stare su 5x4=20 celle litio da 45Ah, che comunque daranno un'autonomia aumentata del 30-40%.

Riguardo i calcoli di Lucusta, un po' mi sono perso e non replico. Ricordo solo che discorsi teorici svincolati dal mezzo particolare sarebbe meglio farli altrove.

In particolare non mi convince l'affermazione che aumentando le celle (quindi la tensione) diminuirebbe l'accelerazione.
Secondo me, ammesso non si bruci qualcosa, o resta tutto invariato perchè l'inverter stabilizza la tensione al motore o regola direttamente la Pmax (come sulla mia Elettra), oppure nei controller più semplici aumenta SIA la Vmax che l'accelerazione, per il semplice fatto che potenza e coppia sono legati tra loro dal numero di giri, quindi se aumento la V (e quindi P, e quindi la coppia) ottengo anche più accelerazione

lucusta
02-11-2014, 22:24
il limite massimo del gen4 e' di 110A per 48V con picco di 275A per 2 minuti, ma e' overvoltabile fino a circa 70V, con la dovuta diminuzione di A in continuo (massimo per 1 ora) e di picco.
aumenti l'accellerazione perche' diminuendo il voltaggio, puoi aumentare la corrente di picco erogabile... il tutto a parita' di peso.
sull'ecojumbo non credo che si possa mettere oltre i 10KW di picco, inferiori alle possibilita' del controller sia a 48V che a 64V, che raggiunge 13.5KW di picco per 2 minuti.

per i conti... sono ipotetici; non avendo il mezzo mi rifaccio a foto e misure delle batterie al piombo, ed hai ragione tu: se non si hanno misure esatte, poco ci fai.

Electricman
02-11-2014, 23:07
per quanto riguarda l'autonomia molta piu' di quanto ci sia nella relazione diretta, perche' a minor velocita' assorbi minor potenza, quindi consumi meno Ah.

.....


Infatti mi piacerebbe montare le 90 a/h winston, secondo me sarebbe un'ottima soluzione io ne avevo calcolate 17
sul vano batterie dell'ecojumbo circa 68 cm di lunghezza per 22 di larghezza, le 100 a/h sono mezzo cm più spesse delle 90 e mi sembrano veramente troppo grandi. Certo come dici tu gli spazi sono "parecchio" risicati.Sei stato molto chiaro e i tuoi consigli sono stati molto utili e ti ringrazio!
Non escludo nulla, l'unica cosa che so è che vorrei incrementare l'autonomia cercando di nn ridurre le prestazioni.
Intanto ti ringrazio per i consigli!


...
Electricman: con tutto il rispetto, e sperando di non offenderti, mi sembra ti manchino un po' le basi!

Questo forum è pieno di informazioni per acquisire un minimo di conoscenze, il mio consiglio è di allontanarsi il meno possibile dalla configurazione originale se non si hanno conoscenze approfondite di elettronica E del mezzo.



Buonasera Riccardo.
Sicuramente è come dici tu per quanto riguarda le basi, per questo sono qui a parlare con voi che siete piu esperti e potete consigliarmi per il meglio.
Per quanto posso leggo informazioni sul forum, ma di tempo purtroppo nn ne ho molto.
Cmq come ho già detto a Lucusta nn escludo nulla. Voglio solo capire se certe soluzioni sono adottabili e portano a benefici consistenti
( autonomia /prestazioni del mezzo) a fronte naturalmente di un maggior esborso economico.

riccardo urciuoli
03-11-2014, 09:51
A maggior ragione se hai poco tempo ribadisco per l'ultima volta il mio consiglio:



Quindi, se le originali sono 5 batterie da 45Ah... meglio stare su 5x4=20 celle litio da 45Ah, che comunque daranno un'autonomia aumentata del 30-40%.


soprattutto se il cambio è imminente, più che entrare nei dettagli di velocità, accelerazione e autonomia (tutte caratteristiche che miglioreranno con il solo passaggio al litio) devi individuare, acquistare e istallare il giusto BMS.

Inutile comprare celle da 90Ah o più se poi le scassi alla prima ricarica o scarica profonda!

max5726
03-11-2014, 12:15
non vorrei dire una fesseria, ma se nella centralina ci sono le curve di coppia / potenza preimpostate, è la centralina stessa che adegua la corrente da inviare al motore per ottenere quella curva!
quando sul mio E-MAX (che monta una GEN4) ho provato ad aumentare la tensione delle batterie , (portata al massimo a 62 Volt) non ho notato variazioni in accelerazione, ma ho misurato una corrente inferiore in ingresso alla centralina. quindi secondo me le curve preimpostate hanno la priorità più alta rispetto a tutto il resto.
sempre sul mio scooter, sulla centralina ci sta montato un fusibile, da 100A: nell'ipotetico caso che uno riesca a modificare i parametri della centralina, dovrebbe essere considerata la sostituzione dello stesso con uno adeguato.... tra l'altro x quel che so, x modificare i parametri della GEN4 servono hardware e software particolari dal costo significativo (se qualcuno riesce a trovarli a buon prezzo, sarei interessato... :spettacolo:
L'utilizzo in parallelo di batterie con differente amperaggio è sempre sconsigliato: come già detto, sia in fase di carica che in fase di scarica i 2 rami con differente capacità risulterebbero sbilanciati e a rischio danneggiamento in breve tempo.

saluti

Max

ste007
03-11-2014, 18:01
Perdonatemi un BREVISSIMISSIMO OT...

Ma nessuno tra i possessori Ecojumbo quì presenti, mi sa dire in che modo estrarre le batterei dal vano ?:worthy:

Si tolgono da sotto la pedana smontando completamente la scocca ?
Si sfilano frontalmente togliendo la ruota anteriore ? o in quale altro modo ?
Qual'è la procedura corretta di per togliere le batterie ?
Non è necessario dirmi quante n. viti devo svitare o fotografie dettagliate e dove svitare.
Mi basterebbe capire come evitare di fare operazioni inutili del tipo smontaggio completo e magari poco dopo qualcuno che mi dica non so per esempio ... "ma era sufficiente svitare 2 dadi sotto la sella" ecc....

Grazie in anticipo e scusate ancora una volta per il fuori tema.

riccardo urciuoli
03-11-2014, 18:29
però sei pigro!

Ho dovuto rileggermi parte del 3d generico sull'Ecojumbo... visto che vuoi lavorarci te lo devi leggere TUTTO!

Ma siccome sei nuovo della sezione, e io sono a casa col ginocchio gonfio... non so se lo avevano fatto anche altri, ma Jumpjack aveva descritto l'operazione da qui in poi:
http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14743017-ecojumbo-5000w-informazioni-varie-tutto-cia-che-non-rientra-discussioni-specifiche-84.html#post119556924

Electricman
03-11-2014, 18:36
A maggior ragione se hai poco tempo ribadisco per l'ultima volta il mio consiglio:



soprattutto se il cambio è imminente, più che entrare nei dettagli di velocità, accelerazione e autonomia (tutte caratteristiche che miglioreranno con il solo passaggio al litio) devi individuare, acquistare e istallare il giusto BMS.

Inutile comprare celle da 90Ah o più se poi le scassi alla prima ricarica o scarica profonda!


Questo per me è un campo nuovo, cmq nel poco tempo libero cerco di documentarmi, anche parlando con voi e facendo domande.
Naturalmente il cambio del pacco batterie nn lo farei da solo ma con qualcuno piu' esperto di me e con l'anno nuovo.
45 60 o 90 a/h vedremo intanto mi faccio un'idea su cosa sia meglio fare.
GRAZIE.

lucusta
03-11-2014, 18:59
Grazie in anticipo e scusate ancora una volta per il fuori tema.
scusaci tu, ste, ma se lo fai faresti una fotoguida? almeno si lascia traccia documentata una volta per tutte.

per quanto riguarda il controller, si, e' necessario riprogrammarlo, senno' non lo schiodi dalla sua curva.
il cambio del fusibile non e' necessario se rimani nella potenza originale, ossia VxA=W; abbassi il voltaggio puoi alzare l'amperaggio.

per quanto riguarda modifiche oltre la semplice sostituzione del pacco originale con 5 pacchi litio da 4 celle (e speriamo che durino...), ci vorrebbe un buon sistema di gestione, e piu' si e' inesperti (come me) piu' buono ci vorrebbe... uno di quelli che fanno le cose semplici e te le fanno anche capire...
una scheda prestampata con tanti fili che escono e tante resistenze... e' criptica per me.. meglio una bella interfaccia PC con parametri programmabili e monitoraggio attivo.
il costo sale, ma il lavoro che ne esce mette in grado di gestire un pacco dl genere anche l'appassionato e non solo il tecnico esperto.

a me piace il BMS123 sia per questa cosa (che e' attivo, programmabile e interfacciabile nella gestione), sia perche' e' modulare... poi mi devo informare bene, perche' credo che sia anche iterfacciabile al gen4 su bus can, e magari si bypassa il problema d'interfaccia del controller... devo approfondire.