PDA

Visualizza la versione completa : Temperatura acqua Arca Granola Automatica 30kw



sandreis
03-02-2013, 16:43
Buongiorno a tutti, volevo chiedere agli esperti un chiarimento.
Ho installato sostituendo la vecchia caldaia a gasolio una arca granola automatica 30kw a pellet, di cui sono abbastanza soddisfatto.
Ho solo un problemino, che al momento non sono ancora riuscito a risolvere.
La temperatura dell'acqua non supera mai i 63-64 gradi, pur alzando dal pannello di controllo la temperatura massima (limite 80).
La conseguenza è che la caldaia lavora molto e ci mette diverso tempo ad andare in mantenimento, ma anche quando ci va, la temperatura non va piu su' di 64 gradi.
Chiedo agli esperti : è normale ? non dovrebbe riuscire ad arrivare almeno a 70/75 gradi se imposto il massimo a 80 ?
quali possono essere i motivi ?
chiedo scusa per l'imprecisione della domanda ma non sono un tecnico... chiedo il vs supporto per non farmi raggirare da idraulico e installaltore, che al momento non sono riusciti a darmi spiegazioni, e siccome è in garanzia, se c'e' un problema della sonda o altro vorrei risolverlo adesso.
ps: l'impianto non dispone ne' di puffer ne' di pannelli solari.
Grazie a tutti per i suggerimenti
Un saluto

LuGa59
03-02-2013, 17:23
Ciao Sandreis ,

è un pò difficile dare risposte alla tua domanda .

la prima che mi viene in mente : hai la valvola anticondensa e la pompa carico primario , o , come usavano molti installatori vecchia maniera , la sola pompa ?

renatomeloni
03-02-2013, 17:31
Ciao sandreis benvenuto nel forum.
I dati che ci hai fornito sono incompleti, per fare una diagnosi.
E' necessario sapere, cosa va a scaldare sta caldaia?
Mq di casa, classe energetica
Tipo e numero di termosifoni, pav.radiante,ecc..
Puffer si /no?
Che caldaia a gasolio avevi prima? marca mod. potenza
Premesso che è strano che la T° non salga oltre 64°, ma come puoi ben capire ci servono dati, per valutare la tua situazione.
Sarebbe come dire che: la mia macchina non fà più di 40 Km/h!!!! poi si scopre che al gancio di traino hai attaccato un semirimorchio.

sandreis
03-02-2013, 18:04
Cerco di fornirvi alcuni dati in piu' :
Abito in Piemonte, il riscaldamento non è a pavimento, tradizionale a termosifoni, la casa che riscaldo è di circa 160mq.
Non dispongo al momento nè di puffer nè di pannelli solari.
Per quanto riguarda il discorso pompe, posso dirvi che ce n'e una sola (scelta dell'installatore) mentre il tecnico arca sostiene che nell'impianto ce ne vorrebbe una seconda.... sulla valvola non so dirvi, c'e' un modo per riconoscerla ?
Grazie 1000
saluti

Sono riuscito anche a trovare i dati della vecchia caldaia a gasolio _
Marca Pensotti, potenza nominale 26000 kcal/h, potenza focolare 29800 kcal/h, temperatura max acqua 95 C.
Aggiungo che la casa è stata appena dotata di nuovi serramenti in pvc , con doppi vetri , gas , 6 camere etc etc...

sandreis
04-02-2013, 18:14
Buonasera a Tutti,
guardando gli schemi di installazione presenti sul manuale della caldaia, ho scoperto che è stata montata solo la pompa impianto, mentre manca la pompa di ricircolo...potrebbe essere questo il motivo del funzionamento anomalo ?
grazie

renatomeloni
04-02-2013, 20:34
Ciao Sandreis, Potresti postare lo schema di installazione e del manuale utente della caldaia?
Volevo vedere se la caldaia ha la possibilità di aumentare le mandate pellet e aria indipendentemente dall'impostazione del termostato caldaia.

sandreis
05-02-2013, 07:17
ecco lo schema come dovrebbe essere, sulla mia installazione c'e' solo una pompa , credo la PI, e una valvola di qualche tipo al posto della seconda pompa... help !!28188

Dott Nord Est
05-02-2013, 07:49
semplicissimo:
la pompa PR ha più portata della pompa PI
devi invertire le portate (se le due pompe hanno la stessa potenza, metti a 1 la PR e a 3 la PI)

cmnq non capisco perchè due pompe quando ne bastava una con VA......

renatomeloni
05-02-2013, 07:59
Dott. infatti sandreis dice (Post 5 (http://www.energeticambiente.it/caldaie-termocamini-stufe/14753101-temperatura-acqua-arca-granola-automatica-30kw.html#post119411114))che di pompa ne hanno montato una sola, non si è capito però se è stata installata o meno la valvola anticondensa

sandreis
05-02-2013, 08:06
Confermo che la valvola anticondensa è presente, il tecnico arca pero' dice che per questa caldaia deve essere installata la pompa di ricircolo (PR) per un funzionamento ottimale e certificato dalla casa produttrice, in quanto sul manuale non sono presenti schemi di montaggio senza PR, e c'e' anche scritto che il montaggio senza PR invaliderebbe la garanzia... :(
Adesso faro' subito installare la seconda pompa, quello che mi cheido è se questa differenza puo' essere la causa del problema ....

Dott Nord Est
05-02-2013, 08:14
sandries, allora fai uno schema corretto in modo da capire, con le rispettive T° indicate bene dove rilevate

renatomeloni
05-02-2013, 09:29
Ho trovato lo schema sul manuale della Granola, dovrebbe essere fatto cosi.

28192

Dott Nord Est
05-02-2013, 10:59
beh... secondo me....quello schema ha qualche problemuccio.....
andrebbe, sempre secondo il mio umilissimo e inutile parere, fatto così......
se poi si vuole miscelare anche uscita caldaia, serve appunto miscelatrice

sandreis
05-02-2013, 11:18
Ops... scusate ma ho dimenticato di dirvi una cosa, gli schemi del catalogo sono a vaso aperto, il mio no, cambia qualcosa ?

Dott Nord Est
05-02-2013, 12:10
quindi hai vaso chiuso? non cambia nulla (logicamente, valvola 3 bar, valvola scarico termico, reintegro, espansione)

Balo
05-02-2013, 13:01
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

Ciao Sandreis e buongiorno a tutti, anche io ho installato a casa mia un Arca Granola Automatica 30 e ti riporto qui di seguito i miei riscontri:

sul manuale Arca sono presenti anche gli schemi a vaso chiuso: sono l’ 8.2.1 con bollitore sanitario (pag.37) e l’8.2.2 con integrazione dei pannelli solari (pag.38).
il manuale Arca afferma che la prima accensione va eseguita da un tecnico abilitato Arca, io per dovute circostanze (ferie natalizie) ho avviato da me la caldaia e avevo anche io la temperatura dell’acqua sui 60/63 °C (la caldaia scalda una cascina in Piemonte di 150 mq con radiatori senza puffer) e temperatura fumi sui 105°C. Dopo 2 settimane di funzionamento è poi finalmente venuto l’installatore abilitato Arca, ha incrementato 2 parametri del menù protetto (non chiedermi cosa perché ahimè quel giorno non avevo potuto prendere ferie) affermando che la mia caldaia era impostata di default su di un livello di potenza adatto per un appartamento di 100/110 mq. Ora la caldaia raggiunge tranquillamente il set point di temperatura acqua impostato sul pannellino, va in modulazione e i fumi sono sui 130°C.
la pompa anticondensa è obbligatoria e viene gestita automaticamente dalla caldaia quando il delta T tra mandata e ritorno è maggiore di 4°C.

sandreis
05-02-2013, 13:22
Grazie a tutti dell'interessamento.
Interessante in modo particolare il post di Balo.
Dunque, la mia prima accensione è stata effettuata dal tecnico Arca, che è tornato qualche giorno fa per verificare il problema.
ha alzato un parametro solo (quello della quantita' di pellet che cade) portandolo da 1.0 a 1.4 dicendo che sarebbe migliorata,
ma di fatto non è cambiato niente.
Sarebbe MOLTO interessante sapere quali parametri ha variato sulla tua...
In ogni caso come ho gia' scritto il tecnico arca dice che bisognerebbe installare la seconda pompa (PR)
Adesso mi rivolgo all'installatore per farmela montare.
Balo non ho capito, ma tu ne hai 2 di pompe ? PI e PR ?
Grazie

Dott Nord Est
05-02-2013, 13:24
se monti la seconda attenzione a montarla con una portata inferiore al quella lato riscaldamento

biomassoso
05-02-2013, 15:26
sul manuale Arca sono presenti anche gli schemi a vaso chiuso

forse il mio manuale è vecchio che vedo tutti gli schemi della caldaia SOLO a vaso aperto, 8.2.2 di pag.38 compreso che a vaso chiuso è solo il secondario; se esiste, visto che c'è la serpentina di sicurezza, puoi postare quello a vaso chiuso lato caldaia?


In ogni caso come ho gia' scritto il tecnico arca dice che bisognerebbe installare la seconda pompa (<acronym title="Google Page Ranking">PR</acronym>)

quello è uno "sbattitore", volendo ti basta un cirolatore da acquario da pochi Watt su piccola tubazione

Balo
05-02-2013, 21:40
Si Sandreis, io ho sia la pompa impianto PI e sia la pompa anticondensa PR (ad essere sincero ho anche la pompa PB di carica del bollitore dell'acqua sanitaria) e tutte 3 sono gestite automaticamente dalla caldaia.

Mi spiace ma come ho detto il giorno che è venuto il tecnico Arca ero al lavoro e quindi non so quali parametri abbiamo modificato, d'ogni modo magari provo a sentirlo e gli chiedo se si ricorda...

Per Biomassoso: non mi ero accorto che gli schemi erano a vaso aperto, ma comunque a vaso chiuso dovrebbero essere identici se non che per la presenza del reintegro con regolatore di pressione, della valvola di scarico termico, del polmone e valvola di sicurezza.

sandreis
12-02-2013, 15:00
Buongiorno a tutti,
vi aggiorno sulla situazione : ieri è venuto l'installatore che tra l'altro mi è sembrato parecchio scocciato. Ha installato la pompa di ricircolo mancante.
Adesso ovviamente credo che la caldaia sia da tarare nuovamente, in quanto rispetto a prima la temperatura non supera comunque i 62-63 gradi, ma quando entra in funzione la nuova pompa scende bruscamente anche di 10/12 gradi, per poi risalire, mentre prima la temperatura arrivava progressivamente a 62-63 gradi senza mai scendere fino allo spegnimento.
Idee ?
Adesso ovviamente credo che la caldaia sia da tarare nuovamente, in quanto rispetto a prima la temperatura non supera comunque i 62-63 gradi, ma quando entra in funzione la nuova pompa scende bruscamente anche di 10/12 gradi, per poi risalire, mentre prima la temperatura arrivava progressivamente a 62-63 gradi senza mai scendere fino allo spegnimento.
Idee ?

termica
12-02-2013, 16:25
Si criticano gli schemi arca poi vai a vedere.......lo schema al post 13...... penso che abbia qualche....problemone.Il vaso d'espansione tra VAC e impianto termosifoni.
Io mi chiedo ma se l'arca prevede la pompa di ricircolo come AC,perchè debbo installare una valvola.La pompa AC è comandata dalla caldaia,si mette in funzione prima che parta il circolatore del riscaldamento,in parole povere porta tutta la caldaia in temperatura il sopra e il sotto,cosa che non avviene con la valvola AC.

scresan
12-02-2013, 19:16
28444

Troppe teorie! Meglio una semplice foto. Come vedete la mia VA tiene bella calda la multiheat:

1. temperatura inferiore puffer solo 36-38 gradi C
2. temperatura in entrata caldaia 72 gradi C (pastiglia termica inserita nel VA da 72 C)
3. temperatura in uscita caldaia 80-81 gradi C.

Non capisco perché ad altri utenti non funziona!!

tonno
13-02-2013, 07:47
L'arca impone l'installazione della pompa di ricircolo comandata dalla stesa centralina quando la differenza delle temperature , mandata e ritrono è superiore di 5°C. ( pena decadenza della garanzia)
Fino allo scorso anno il l'avevo così.
Poi istallando il puffer ho utilizzato questa centralina differenziale per il caricamento del puffer ed ho installato una valvola AC.
L'andamento è quasi uguale a prima; forse ci mette solo un po' più tempo a mandare a regime l'impianto ed a mandare acqua calda ai termosifoni... ma la manda un po' più calda...

Balo
15-02-2013, 22:06
Quanto ti si sta verificando mi sembra molto strano e mi aspetterei di più il contrario: quando si attacca la pompa di ricircolo dovresti leggere una temperatura più alta in quanto la caldaia si troverebbe a riscaldare una quantità d'acqua più calda (dovuta dalla miscelazione del ricircolo con quella più fredda di ritorno dall'impianto).

Comunque Sandreis, se ti può consolare :) anche il mio impianto ha ancora qualche problema, dal pannello della caldaia ho cambiato configurazione passando da solo riscaldamento (P0000) a riscaldamento + boiler acs (P0001) ed ora la caldaia (dovendo mantenere calda
anche 300 l di acs) fatica a mantenere la temperatura ambiente impostata (la caldaia è accesa dalle 05.00 alle 21.00 ma alla sera sul termostato leggo 20/20.2°C contro i 21 °C impostati)....

sandreis
18-02-2013, 10:26
Ciao Balo, innanzitutto io non ho il puffer.
Volevo inoltre confermarti che in casa la temperatura è abbastanza ok, uscilla da 19 a 21 gradi a seconda degli ambienti.
Il mio problema riguarda solo la temperatura dell'acqua... sigh...
Aggiungo che al momento ho impostato come orari di accensione alle 06.00 e spegnimento alle 21.00.
Il tecnico Arca non si è ancora fatto vivo... oggi magari sollecito...

Saintveran
03-12-2013, 23:25
Mi inserisco nella discussione, anche se temo che la mia Granola automatica sia un po' più stagionata di quelle di Sandreis e Balo (è del 2005).
Il mio impianto, a vaso aperto, prevede una pompa che funge da ricircolo caldaia (obbligatoria secondo il costruttore) passando attraverso ad uno scambiatore a piastre. Dallo scambiatore, poi, un altro circolatore manda l'acqua all'accumulo (puffer Kombi tank in tank) per il riscaldamento. Dal puffer una pompa gestita dalla caldaia (e dal cronotermostato ambiente) fa circolare l'acqua nell'impianto a termosifoni.
Provo ad allegare lo schema funzionale, sperando risulti leggibile.
Lo scambiatore e i due circolatori sono inseriti in un modulo Waterlink (IMIT), nel quale elettrovalvola e centralina sono disabilitati dato che le pompe sono gestite dalla caldaia.
35329
Dato che la cosa è stata (e lo è tuttora!) oggetto di discussione, secondo voi a che velocità vanno impostati i vari circolatori per ottenere il massimo rendimento?
Tutti e tre hanno tre velocità selezionabili manualmente. La PI (Wilo Top-RS30) dovrebbe avere una portata maggiore dei due circolatori (Grundfos ups15-50) collegati allo scambiatore.
Quest'anno, poi, ho la sensazione che lo scambio termico tra l'acqua della caldaia e quella dell'impianto sia leggermente peggiorata. Può essere un problema di incrostazioni nello scambiatore a piastre (Zilmet 34 plates, saldobrasato)? Nel caso come si può risolvere o verificare?

biomassoso
04-12-2013, 08:34
Quest'anno, poi, ho la sensazione che lo scambio termico tra l'acqua della caldaia e quella dell'impianto sia leggermente peggiorata. Può essere un problema di incrostazioni nello scambiatore a piastre

non dici da quanti anni è montato il pentolone e se mai hai fatto pulizia

ma è certo che specialmente col vaso aperto negli scambiatori dopo qualche stagione si troverà sulle piastre lato caldaia una bella morchia marroncina che inibisce lo scambio: urge sostituire lo scambiatore e quello vecchio provare poi a lavarselo con calma da tenere di riserva, e poi pulire con disincrostante il giro pentola facendovi circolare acqua da poi scaricare

Saintveran
04-12-2013, 19:30
non dici da quanti anni è montato il pentolone e se mai hai fatto pulizia

........ urge sostituire lo scambiatore e quello vecchio provare poi a lavarselo con calma da tenere di riserva, e poi pulire con disincrostante il giro pentola facendovi circolare acqua da poi scaricare

Grazie per l'intervento, Biomassoso.
Il pentolone ha 8 anni. Pulizia di scambiatore e "giro pentola" non credo sia mai stata fatta.
Per lo scambiatore ho capito. Vorrei solo sapere se conviene mantenere lo stesso nr. di piastre o può essere utili metterne uno leggermente più grande (ne avrei uno da 40 piastre...).
Ma la pentolaccia come si lava? Serve qualche strumento o conoscenza particolare (ovvero serve rivolgersi ad un tecnico dell'assistenza che, peraltro, non esiste nella mia zona) o si può fare da sé?

Saintveran
30-11-2014, 14:16
...urge sostituire lo scambiatore e quello vecchio provare poi a lavarselo con calma da tenere di riserva, e poi pulire con disincrostante il giro pentola facendovi circolare acqua da poi scaricare

Scuste il ritardo. Mi ero scordato questa discussione...
Ho sostituito lo scambiatore a piastre saldobrasate, installandone uno della stessa marca e serie ma un po' più grande (40 piastre anziché 34).
Effettivamente è tutta un'altra musica. Ora l'impianto rende addirittura meglio rispette alla prima installazione.
Sicuramente lo scambiatore originario era sporco e incrostato, ma come avevo sempre sospettato, anche un pochino troppo piccolo per il mio impianto.

savi
03-01-2015, 19:55
grazie come sempre gentilissimo e compentente.
scusami 15 all aquca o 15 totali grazie ancora

Dott Nord Est
03-01-2015, 20:54
se all'acqua molto meglio
se invece suddivisi, bisogna vedere in che % e dove la posizioni

savi
24-01-2015, 13:13
DOTT NORD EST
ciao, dopo u pò di tempo ti rispondo xchè sono stato fuori casa.


se all'acqua molto meglio
se invece suddivisi, bisogna vedere in che % e dove la posizioni


si parlava di una termostufa a pellet e dei kw x scaldare 330m cubbi coimbentazione discreta.
questi sono i dati tecnici delle 2 termostufe una e,potenza bruciata 21 kw rendimento 92,rendimento diretto all'acqua82,pruduzione aqcua sanitaria(delta=30c)
l'altra potenza bruciata 17 kw rendimento 91 all'acqua 80.1
dalla tu esperienza quale sarebbe più adatta al mio caso.
cosa mi consigli acs o senza.
grazie x la tua pazinza x noi imbranati del ramo

Dott Nord Est
24-01-2015, 13:46
in primis prevedi di produrre acs in modo diverso, MAI direttamente con la stufa.
quindi ad esempio un boiller o un puffer esterno.

per le tue esigenze basta anche la più piccola (se i kw e la resa sono reali)

savi
24-01-2015, 14:15
DOTT NORD EST
grazie x la risposta ma una cosa il modo più economico x fare acs farla con il metano ho come dici tu con boiller o puffer
preciso che in casa siamo in 2
come faccio a essere sicuro se i kw sono reali

Dott Nord Est
24-01-2015, 15:01
se siete solo in due... il metano non è da escludere per la sola acs