PDA

Visualizza la versione completa : generatore elettrico a fusione fredda



pino81
09-04-2013, 07:15
ciao a tutti,volevo chiedere un parere a voi veterani dell'energia su come sarebbe possibile realizzare un generatore elettrico da fusione fredda,dato sembra sempre più concreta al giorno d'oggi questa nuova forma di energia disponibile,e non ho trovato nulla in merito a questo aspetto (che direi fondamentale) ,gli attuali sistemi termoelettrici (stirling,seebeck..) mi sembrano troppo poco efficienti

Mazarul
09-04-2013, 09:25
Non c'è ragione di complicarsi la vita con la fusione fredda, basta un GAC (http://www.energeticambiente.it/la-vetrina-degli-inventori/6344125-generatore-corrente-autonomo.html).

experimentator
09-04-2013, 11:06
X Pino.
Non so se questa fusione freddda sia fattibile o se il famoso "gatto" , funzioni. Tutto dipende dalla temperatura raggiungibile, ma uno stirling può andare bene , anche associato ad un recupero di calore per riscaldare ambienti od associato ad altri sistemi tipo il seebeck per ricavare il massimo dell'energia disponibile. E' difficile dirlo a priori se non dici l'energia sviluppata e la temperatura raggiunta.

uforobot
09-04-2013, 13:18
su come sarebbe possibile realizzare un generatore elettrico da fusione fredda

fusione fredda no.

ma fissione fredda forse si.

Con un poiccolo ciclotrone si fissionano metalli pesante (non necessariamente radioattivi) negli scarti della fissione c'è lo stronzio 90, lo stronzio 90 deve essere separato dagli altri elementi e quindi produce elettricità per 28 anni.

Quindi in teoria un automobile elettrica con il serbatorio carico di stronzio 90 fresco, potrebbe fare 10 volte il giro del mondo senza mai fare il pieno di carburante.

pino81
09-04-2013, 21:12
gradirei commenti solo da chi "crede" alle lenr dato non sono state scientificamente spiegate, io mi riferivo alla possibilità di poter realizzare delle celle seebeck con i semiconduttori del tipo nano strutturati e rendimento superiore,oppure prelevare dell'elettromagnetismo ( se ne viene prodotto) direttamente nella zona adiacente la reazione o chissà che altra tecnica (ovviamente tralasciando il ciclo rankine o orc poco pratici da applicare a veicoli)

experimentator
10-04-2013, 04:02
Si ma se non dici che potenza ha questo dispositivo, quanto calore o energia produce, o quale temperatura raggiunge, che vuoi che ti dica.
E' un dispositivo già esistente o sono solo dissertazioni teoriche? Quanto è grande ?
Se è qualcosa di esistente, allora si può cercare il modo di sfruttare al meglio l'energia prodotta, se è qualcosa ancora in aria bisogna prima concretizzarla e poi parlare di come utilizzarla.
Non si tratta qui di credere o non credere a qualcosa di soprannaturale, ma di qualcosa reale.

pino81
10-04-2013, 15:12
scusate,ma non credete che sia un offesa nei confronti di chi dal 1989 ad oggi ci ha messo la faccia ed investito le proprie risorse per sperimentare ed innescare il fenomeno anche di fronte ad un pubblico (e non sempre per fini redditizi) dicendo che sono solo balle solo perchè non lo avete mai realizzato davanti ai vostri occhi... ,ma credete veramente che l'uomo conosce tutte ma proprio tutte le leggi che regolano la materia? di questo si che io dubito... inoltre se fosse così non dovrebbe nemmeno esistere questa sezione
tornando al succo per il calore prodotto possiamo considerare per puro esempio un sistema del tipo nichel-idrogeno con coefficiente di 3 o 4 rispetto a 1 cioè immetto 1kw elettrico e ne tiro fuori circa 3,5 kw termici

Mazarul
10-04-2013, 15:42
...per il calore prodotto possiamo considerare per puro esempio un sistema del tipo nichel-idrogeno con coefficiente di 3 o 4 rispetto a 1 cioè immetto 1kw elettrico e ne tiro fuori circa 3,5 kw termici
3,5 kW termici con 1 kW elettrico li fa qualsiasi pompa di calore, bisogna sapere a che temperatura sono forniti i kW termici.
Ma credo che sia un concetto troppo complicato da approfondire.

experimentator
10-04-2013, 17:22
tornando al succo per il calore prodotto possiamo considerare per puro esempio un sistema del tipo nichel-idrogeno con coefficiente di 3 o 4 rispetto a 1 cioè immetto 1kw elettrico e ne tiro fuori circa 3,5 kw termici
Mi viene da ridere forse questa è una barzelletta.
Allora tu ne metti 1 KW per ottenere 3 KW di energia. Poi devi considerare che per ricavare lavoro una macchina termica che si rispetti ti fornisce solo il 30%. Alla fine della storia quello che ne ricavi è sempre un 1 KW .
Cosa hai guadaquato? Ammesso che questa fantomatica macchina funzioni per virtù dello spirito santo.
Poi se non fornisci la temperatura di esercizio non è possibile nemmeno stabilire la resa.
Ma per favore parliamo di cose serie.

pino81
10-04-2013, 20:10
Ammesso che questa fantomatica macchina funzioni per virtù dello spirito santo.
ok allora un catodo di tungsteno si dissolve solo con 200 volt e un paio di ampere solo per effetto joule... oppure l' elio viene a formarsi in atmosfera di H per virtù dello spirito santo come dici tu...

pino81
15-04-2013, 16:07
se è vero che nelle varie configurazione (quale più e quale meno) avviene una qualche interazione diretta fra atomi (fusione,fissione,ecc..) come confermano le analisi sui vari esperimente separati effettuati (sia qualitativi che quantitativi),deve per forza esserci anche se minimo,ma un surplus di energia osservabile,il tutto stà nel riuscire a riconvertire efficientemente quel poco che avanza nell'energia nobile,il primo obbiettivo sarebbe almeno l'autosostentamento in isola

experimentator
16-04-2013, 01:58
Per caso tu hai fatto degli esperimenti in tal senso? Se si spiegalo.
Per quello che ne so io l'atomo più stabile esistente come nuclide è l'atomo di ferro. Tutti gli altri nuclidi della scala periodica tendono a decomporsi o a comporsi verso l'atomo di ferro sia per fusione che per fissione. Mi sembra strano che un atomo di nikel si trasformi in un atomo di rame per fusione, le energie in gioco sono troppo alte e l'atomo di rame formato un nuclide più instabile de nikel.
Secondo la mia idea l'unica fusione possibile potrebbe essere quella del Manganese Mn più leggero, che fondendosi con un protone e un neutrone, si converte in una atomo di ferro. In questo caso la fusione potrebbe avvenire con guadagno di energia, formando un atomo di ferro più stabile.
Se hai la possibilità prova in questo senso.

endymion70
17-04-2013, 21:37
Mi viene da ridere forse questa è una barzelletta.
Allora tu ne metti 1 KW per ottenere 3 KW di energia. Poi devi considerare che per ricavare lavoro una macchina termica che si rispetti ti fornisce solo il 30%. Alla fine della storia quello che ne ricavi è sempre un 1 KW .
Cosa hai guadaquato?
Ad essere sinceri... 2 kW di calore. MAGARI fosse così.

pino81
21-04-2013, 19:52
Mi viene da ridere forse questa è una barzelletta.Allora tu ne metti 1 KW per ottenere 3 KW di energia. Poi devi considerare che per ricavare lavoro una macchina termica che si rispetti ti fornisce solo il 30%. Alla fine della storia quello che ne ricavi e sempre 1 kwBeh se vogliamo essere piu precisi i cicli con turbine a vapore dovrebbero raggiungere quasi il 40% di efficienza quindi ammettiamo 38%,3,5 kw / 100 fa 0,035 x38 fa ben 1,33 kw in eccesso

experimentator
21-04-2013, 20:42
Bene Biancavilla, allora spiegaci come è fatto questo motore a fusine fredda e quanta energia sviluppa.

Mazarul
22-04-2013, 10:45
... 2 kW di calore ...

Calore = energia; kW = potenza. Scusa eh! ma quando vedo una ciabatta non resisto ...


Il resto (catodo di Tungsteno, trasmutazioni, fusioni e fusini) son seghe.



MaZ il ciabattino.

Mazarul
22-04-2013, 10:49
... se vogliamo essere piu precisi i cicli con turbine a vapore dovrebbero raggiungere quasi il 40% di efficienza ...
Dipende dipende dipende dipende da un sacco di cose.

MaZ

experimentator
22-04-2013, 12:39
Il resto (catodo di Tungsteno, trasmutazioni, fusioni e fusini) son seghe.

Scusa ho capito tutto tranne le seghe. Di che materiale sono fatte?
E i fusini sono quelli col sugo?
zag.

pino81
23-04-2013, 08:52
ho capito che non trovate nulla di interessante nell'argomento che ho iniziato dato mi chiedete dei parametri che disconosco,però non ho ancora capito se voi credete che i fenomeni nucleari avvengano si ma senza un guadagno di energia (tipo il fusor) oppure non avviene alcuna reazione del genere e per tanto non si dovrebbe avere alcun guadagno energetico,penso che parlando di argomenti del genere ogni supposizione sia legittima per chiunque..

experimentator
23-04-2013, 10:08
Biancavilla allora ancora non lo hai capito? La fusione fredda cosi come è impostata è una bufala.
Nemmeno tu, che sei un fautore, hai le prove che esista, per tua stessa ammissione stai dicendo che non hai dati da fornirci. Allora di che cosa dobbiamo parlare?
Sono quattro o cinque anni che ne sento parlare di questo apparato di Rossi senza che ancora si è visto niente.
A parte le ricerche che si sono dimostrate fasulle ed inconcludenti dei due americani 20 anni fà.
L'unica fusione che potrebbe essere realizzata (forse dubitativo) è quella che ti ho espresso più sopra (al par. 12).
Senza prove concrete nessuno può giudicare e rimarrà sempre una cosa campata in aria.

endymion70
23-04-2013, 12:30
Calore = energia; kW = potenza.

Come hai ragione! aggiungi una "h" per me. Però il discorso rimane.

Armando de Para
23-04-2013, 13:07
ciao a tutti,volevo chiedere un parere a voi veterani dell'energia su come sarebbe possibile realizzare un generatore elettrico da fusione fredda,

Ci stanno provando un po tutti, Rossi, Defkalion e Piezo.
Si sono accorti che vengono prodotte delle correnti di elettroni, i reattori si comportano da condensatori e scaricano a massa o in rete.
Uno dei primi ad accorgersi di questo fenomeno è stato Vulcano, un utente di questo forum.

milliwatt
23-04-2013, 18:46
Calore = energia; kW = potenza. Scusa eh! ma quando vedo una ciabatta non resisto ...

beh, magari sono kW termici. Sbaglio?

livingreen
23-04-2013, 20:17
Questa discussione sta degenerando...e scivolando sulle solite questioni. Però, trovo che la domanda posta da pino81 sia legittima: pur essendo uno scettico riguardo alla FF, la questione NON verte sulla sua esistenza o meno, ma sul modo di sfruttare l'eventuale fenomeno.

Giustamente, non si può dire che tipo di generatore applicare, senza avere la minima idea di quali temperature siano in gioco, e di quali potenze. Dico temperature perchè sinora riguardo alla FF si è parlato solo di effetti termici. Inoltre, è stata tirata in ballo l'applicazione su veicoli... Non ti pare un po' troppo, pino? A tutt'oggi, non ci sono evidenze e nemmeno ipotesi che il fenomeno della FF (ammesso che esista) sia scalabile per arrivare a potenze significative. Può benissimo darsi che si tratti di un fenomeno legato a parametri dimensionali non modificabili, e che non sia possibile avere "un generatore da un megawatt", ma che tutto possa limitarsi a celle di 100 watt, inapplicabili per gli usi che tutti tanto desideriamo. Magari se ne otterrà una serie di conoscenze tecniche importanti, ma non la panacea energetica.

In ogni caso, per ora si può parlare solo di generatori che utilizzano sorgenti di calore, le cosiddette macchine termiche. Purtroppo per te, l'efficienza delle macchine termiche deriva solo dalla differenza di temperatura fra la sorgente ad alta temperatura e l'ambiente freddo che funge da scarico termico.
Le esperienze attuali con la FF sono tutte con celle che contengono acqua, e non vapore: questo limita la temperatura utilizzabile nella macchina termica e quindi il rendimento. Anche con acqua surriscaldata a 180°, difficilmente si potrà superare il 15%... quindi un eventuale utilizzo non potrà prevedere la generazione di energia elettrica.
L'utilizzo più efficiente sembrerebbe solo quello di generare calore per riscaldamento... ma purtroppo le pompe di calore sono più efficienti e perfettamente scalabili fino a qualunque potenza.
Di conseguenza, non vedo alcuna possibilità anche se la FF funzionasse.

Mazarul
23-04-2013, 20:43
... magari sono kW termici ...
Forse non sbagli, a volte credo di aver trovato una ciabatta e invece è uno scarpone di bronzo da palombaro - uno scarpone da palombaro di bronzo - insomma uno scarpone (di bronzo) (da palombaro).
io ragiono così: quattro gambe - buono; due gambe - no buono. Corrispondentemente: kW = potenza. Può darsi che sia un modo di ragionare limitato.

Vero che se il coso lì produce en. elettrica al 33 % di efficienza, ne avanza il 66 di calore.

Ochei mi autobanno per una settimana per intervento senza senso seguito da arrampicata sugli specchi.
Resto loggato per leggere gli allegati e i MP.

MaZ

pino81
23-04-2013, 20:44
grazie livingreen per la risposta piu pertinente

livingreen
23-04-2013, 20:46
Il problema è che il calore di risulta devi poterlo utilizzare... alla fine, è lo stesso problema dei cogeneratori. Efficienza totale altissima, se usi il calore di risulta nel periodo invernale. D'estate lo smaltisci, perchè non ne hai bisogno, e l'efficienza crolla.

lordamian
24-04-2013, 11:14
@ Armando De Para

Si sono accorti che vengono prodotte delle correnti di elettroni, i reattori si comportano da condensatori e scaricano a massa o in rete.
La cosa è molto interessante, hai qualche notizia più precisa?

experimentator
24-04-2013, 13:24
xPino.
Tu dammi l'apparato che genera calore e poi te lo dico io come utilizzarlo. Ma se parli di cose di fantasia, con la fantasia si può solo volare.
zag.

umbi
24-04-2013, 20:35
Es. Cominciamo dal motore a scoppio : Calore quanto ne vuoi ...

experimentator
25-04-2013, 06:25
xSEguace.

Qua gli esempi non servonoo a niente. Tu devi dire se hai questo appararto che produce calore, come è fatto, quanto calore produce, come lo produce, che temperatura raggiunge. Lo strumento deve essere reale non ipotetico. anche le dimenzioni e la forma sono inportanti.
Se parliamo di ipotesi non concludiamo niente. Tu parli sempre di fantasia.

pino81
01-06-2013, 00:23
xSEguace.
Se parliamo di ipotesi non concludiamo niente. Tu parli sempre di fantasia.
quì non si parla più di ipotesi,perchè giorni fà sono stati eseguiti test indipendenti da noti personaggi qualificati (che non elenco) sull'ecat di rossi che danno conferma del fenomeno,con un cop quasi di 3,quindi essere ancora scettici sulla FF direi che diventi un tantino fuori luogo.... manca solo il test di lunga durata.. (tipo mesi)
(ovviamente non ho idea di quanto ci vorrà ancora per averne uno per ogni casa)

Darwin
01-06-2013, 10:20
indipendenti chi? Levi che è immischiato nella storia dall'inizio? Siamo seri per favore.

experimentator
02-06-2013, 16:44
direi che diventi un tantino fuori luogo.... manca solo il test di lunga durata.. (tipo mesi)

Sono sempre solo parole. Sono decenni che sento parlare di fusione F, ma la conclusione dov'è.
Nessuno è scettico a priori, ma alla fine se non c'è niente di concreto tra le mani cosa dobbiamo mettere nel piatto ?

pino81
02-06-2013, 21:46
indipendenti chi? Levi che è immischiato nella storia dall'inizio? Siamo seri per favore.
Giuseppe Levi dell'Università di Bologna, con Evelyn Foschi, Torbjörn Hartman, Bo Höistad, Lars Tegnér e Hanno Essén, Roland Pettersson,
cos'è sono tutti bevuti ?

Darwin
03-06-2013, 22:56
Pino hai idea di cosa significhi indipendente? Bene Levi non lo si può considerare minimamente, sarebbe come se Montezemolo pubblicasse un report sulla 500L. Ricondiamoci che Levi ha già pubblicato report molto contestati e gli Svedesi sono già stati coinvolti nella storia da tempo.

pino81
04-06-2013, 08:11
si ma però dai.... sarà pur vero che noi (del forum) non abbiamo nulla per le mani... ma è anche vero che quasiasi blog parli di questo e-cat (con o senza lo zampino di rossi) danno conferma che si ha un generazione di energia in eccesso e tralasciamo la storiella della pompa di calore... perchè è impossibile che se gli immetti 1 di elettricità te ne genera 3 di calore altrimenti sarebbe overunity,forse si ha una conversione più efficiente del'effetto joule ma di sicuro non energia in eccesso ,
Anzi.. per ottenere quel valore di 3 considerando il rendimento mai di 1-1 significa che la macchina necessita di 4

scusate,lo so che il thread si è riversato nel delirio più totale... però è inaccettabile solo pensare che negli anni a venire dovranno ancora morire persone e verrà sprecato tanto denaro per ottenere quella feccia nera ... ma spero concordiate sul fatto che i pionieri fleishmann e pons non ci misero la loro faccia per ottenere consensi o profitti,ma agirono solo per spirito di scoperta e progresso... quindi CREDO che qualcosa di anomalo avvenga veramente (il come sfruttarlo sta a noi)

pino81
20-01-2014, 19:05
magari più che il potenziale termico bisognerebbe sfruttare il potenziale gassoso quando il plasma è innescato dato che la produzione di idrogeno è di 4 - 5 volte superiore a quella prodotta in elettrolisi normale (efficiente solo al 70%),
ad esempio nonostante l'efficienza media di una cella a combustibile del 50% la riconversione dell'idrogeno in elettricità dovrebbe comunque garantire un eccesso di energia sfruttabile oltre all'autosostentamento...
io non sperimento.. (ho paura dei raggi gamma :preoccupato:)