PDA

Visualizza la versione completa : regolazione cs40 pasqualicchio con nocciolino



Bubusettete1978
15-01-2014, 20:14
​Salve a tutti, risolti vari problemi, non mi rimane altro che regolare la caldaia che in questo momento va a nocciolino in quanto consuma parecchio...una coclea intera di pellet in mrno di 12 ore e una bella botta di 1/5 di coclea in meno di tre ore a nocciolino....aprendo il mio menu per le regolazioni ventola e lavoro coclea, non si ci capisce un cavolo..in sostanza ci sono 3 parametri fondamentali, tempo lavoro coclea , tempo pausa coclea e % lavoro ventola , per ogni parametro ci sono poi 5 parametri corrispondenti alle varie fasi della caldaia che sono accensione, stabilizzazione, normale, modulazione, stanby, .cercando su interneet sono riuscito finalmente a trovare i vari significati delle varie impostazioni in tutte le fasi della calldaia...vengo al dunque..la prima cosa che ho guardato é la fiamma che si presenta molto agitata e con noccilino che svolazza di qua e di la e la temperatura fumi intorno a 220/230 gradi con un risultato a mio dire spiacevole..si forma in sostanza una enorme brace in caldaia coprendo in toto la base in cemento refrattario della stessa....significa che il nocciolino mi vola via dal crogiolo prima che bruci completamente....allora ho ridotto la velocitá della ventola aria in tutte le sue fasi per dare il tempo al nocciolino di bruciare un poco di piú e conseguentemente alla riduzione aria ho ridotto la mandata della coclea sempre in tutte le fasi possibili..non cambia molto.....e la temperatura fumi si aggira intorno a 220 210 gradi....allora ho pensato di livellare tutte le fasi per cercare di raggiungere il giusto compromesso prima fra aria e lavoro/pausa coclea e poi cercare di regolare da quel punto in poi....niente da fare....sono arrivato ad usare il 20% di aria e 2sec lavoro coclea e pausa di 45 con temp fumi di 220/210 gradi...qualcuno di voi sicuramente é riusvito nell'impresa della regolazione o magari sa consigliarmi la strada da intraprendere per ottimizzare i consumi/benefici....scusate se non uso termini piú precisi e non ho postato delle foto...ma con il tablet non si vede un cavolo cerchero di organizzarmi al meglio la prossima volta che ritento.....spero solamente che qualche guro o qualche altro possessore di tale caldaia risponda al piú presto....grazie

*** Sollecito rimosso. Violazione art.1 del regolamento del forum. nll ***

Elenco i settaggi originali
Cl00 3.0 cp00 35.0 uc00 50
Cl04 3.0 cp04 30.0 uc04 50
Cl05 4.0 cp05 18.0 uc05 50
Cl07 2.0 cp07 18.0 uc07 40
Cl09 6.0 cp09 14.0 uc09 30
Uc10 0
Uc20 15
Cl= coclea lavoro espresso in secondi cp= coclea pausa espresso in secondi uc= velocitá ventola espresso in %

La caldaia é collegata in mandata diretta con i termosifoni che sono 2 piccoli 4 elementi alluminio, 2 grandi alluminio 12 elementi ,2 termoarredi per bagno scalda tovaglie alti 1,5 metri e larghi non piú di 60 cm credo acciaio, 3 termosifoni medi 8 o 9 elementi non ricordo alluminio, per completare ci sono 3 fancoiler(credo si chiamino cosí) 2 grandi e uno piccolo......acs invece é collegata a bollitore 1000 litri credo....alto 1,80 m con doppia serpentina una solare una caldaia..la casa misura tutta 500 m/2 circa disposta su tre piani, itermosifoni elencati sono quelli che uso solitamente in due piani, se dovessi accendere tutti i piani ci sono altri 4 fancoiler grandi ed un altro termoarredo come sopra ..per altro basta chiedere ....sempre se a qualcuno interessi darmi una mano naturalmente

*** Sollecito rimosso. Violazione art.1 del regolamento del forum. nll ***

Dott Nord Est
17-01-2014, 10:57
bubusettate, una regolazione di caldaia non si può fare senza almeno vedere la fiamma dal vivo.....
ma la caldaia, una volta installata, non ti hanno fatto il primo avvio/collaudo?

Bubusettete1978
17-01-2014, 11:58
Ok grazie per la risposta.....in ogni caso non é nuova ma seconda mano....ed ho montato tutto io con un amico idraulico....i settaggi a detta del propietario precedente sono originali.....ora provo a fare un video e posto...il guaioe che lo posso realizzare solo dallo spioncino e non a camera aperta in quanto aprendo entra la sicurezza dello swich portello e ferma tutto

Dott Nord Est
17-01-2014, 12:37
si, ma i settaggi che andavano bene prima, probabilmente vanno bene oggi?
stessa canna fumaria?
stesso combustibile?
stesso impianto?

Bubusettete1978
17-01-2014, 14:47
Tutto diverso....in pratica il tipo che me la data si é trasferito in alto italia ed aveva comprato tutto pochi mesi prima....neanche 2 mesi invernali e poi ha staccato....io lo presa in pratica nuova ancora in garanzia .....lui usava pellet....io nocciolino....siccome non sono molto ferrato in materia posto le foto per capire di che cosa stia bruciando in realta...il prezzo di 18 cent é molto basso per nocciolino credo sia sansa depolverata e disoleata....mi dirai stasera se non ti rompo troppo naturalmente....ps. siccome é tutto molto nuovo per me abbi pazienza pls.... il tiraggio della canna é buono avvicinando una sigaretta si tira il suo fumo da un 40 cm di distanza, la sua lunghezza é di 8 metri verticale tranne nella prima parte 1,30 metri circa che ho raccordato tramite un flex acciaio ed una tee a 45 sotto il tappo anticondensa e sopra canna dritta di diametro interno di 200.....l'impianto in casa esisteva giá e funziona sia a gas che a policombustibile adesso....naturalmente separati ma non con scambiatore a pistre ma tramite valvole che chiudo manualmente in caso di utilizzo dell'una o dell'altra caldaia....ho raccordato semplcemente tramite T le mandate e ritorni con relative valvole per chiudere ed aprire....lo scambiatore a piastre lo avevo montato prima ma lo tolto perché la caldaia non raggiungeva mai la temperatura e lo mandata in diretto con risultati migliori sia di temperatura termosifoni che di consumi....per altro chiedi che stasera faccio foto e rispondo....sfortunatamente ho letto solo dopo aver realizzato tutto non ho fatto la valvola anticondesa che al piú presto compro e monto....l'impianto é realizzato a vaso aperto

scresan
17-01-2014, 17:25
... hai tre messaggio identici consecutivi. Prova ad eliminarli, altrimenti il moderatore si incavola!

Lascia perdere i consumi. Non centrano con le regolazioni della combustione!

Per prima cosa devi fare in modo che : (regole generali, non conosco l tua caldaia!)

1- il braciere risulti pieno di combustibile fino al bordo superiore, o comunque fino a coprire quasi i fori dell' aria piu' alti
2- la quantità d' aria va regolata in modo che la fiamma sia gialla-bianca, non troppo lunga (lingue di gioco lente e lunghe) ne troppo corta (fiamma molto veloce, corta, tendente al blu)

Non modificare di continuo. Parti dai valori preimpostati e vai a piccoli step, controllando dopo qualche ora di lavoro o il giorno dopo quello che è successo:

1- il braciere lavora semivuoto
2- il braciere sborda di combustibile
3- cenere nera carbone

Visto quello che succede, modifichi i parametri per ottenere quanto detto ai punti 1 e 2 iniziali.

Bubusettete1978
17-01-2014, 19:39
Scusate per i tre messaggi....corretto subito....sto caricando un video su youtube e posto l'url.....ancora un attimo .....grazie scresan per il tuo interesse , ogni consiglio o critica é ben accetta....al momento ho una temperatura fumi di 240 gradi e il piano della caldaia bello pieno di brace

Ecco una foto del nocciolino o sansa o chi sa cosa stia bruciando36879

Ecco il video http://m.youtube.com/results?q=cs+40+parametri+originali&sm=3

Dott Nord Est
17-01-2014, 21:57
se guardi bene, quando chiudi la porta e riparte l'aria, mi sa che sia troppa.....
quando apri, prova a spingere con un dito il bottoncino di sicurezza
è molto difficile se non impossibile senza essere lì fisicamente a vedere....

Bubusettete1978
17-01-2014, 22:51
Ci riprovo al piú presto.....domani mattina ....visto di brace che si forma? Tolta tutta e messa in un secchio di ferro ..... e li che ancora arde dopo 3 ore......ho provato a ridurre l'aria al 28% e pare che non svolazzi piů niente...forse il primo vero passo fatto nella giusta direzione....ma devo capire il giusto compromesso di mandata e pausa coclea......peró a questa % di aria non scende e non si alza la temperatura acqua...resta sui 65 con termosifoni accesi .....la temperatura fumi invece resta sui 150.....quello in foto cosé nocciolino o sansa disoleata ?

fornaio
18-01-2014, 06:04
dal video si vede tanta aria....
troppa aria....
abbassa,abbassa....
fai conto che con la mia caldaia:
con pellet,ventola 25-28.
con cippato (che e' piu' leggero), ventola a 15.:bye1:

swordfish75
18-01-2014, 06:09
Ciao, io ho la tua stessa caldaia , solo un po più piccola, CS 25.
Dopo due mesi di regolazioni e giorni interi passati davanti la caldaia,posso dirti che se regoli bene il nocciolino, avrai pochissima cenere, niente croste e quant'altro, proprio come avviene con il pellet.La regolazione di fabbrica della Pasqualicchio per quanto riguarda il programma pellet 2 ( sansa e derivati), è fatta con la sansa e non con il nocciolino di sansa.Quindi il risultato sarà troppa mandata di combustibile , cattiva combustione, e cenere a quintali....Un'altra cosa che ho notato, anche se puo sembrare stupida, quando la caldaia brucia bene ed è regolata alla perfezione, il vetrino dell'oblò per guardare la fiamma, non annerisce mai...il mio non lo pulisco da 20 giorni circa, mentre prima lo pulivo 2 volte al giorno.

Bubusettete1978
18-01-2014, 06:27
Eco una foto di stamatttima dopo la pulizia di ieri sera all'incirca 9 ore36896

Grazie a tutti per le risposte.....volevo chiedere a swordfisch75 se poteva postarmi i suoi settaggi .....dovrebbe avere settaggi simili se non uguali.....essendo la cs25 leggermente piú piccola mi posso basare sulla tua esperienza e partire da li.....naturalmente poi aumento i parametri di un 10% per vedere come va.
Ma se diminuisco la velocitá ventola devo obbligatotiamente modificare anche il tempo di lavoro della coclea e il tempo pausa della stessa giusto?

swordfish75
18-01-2014, 09:35
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

Ciao con molto piacere, sperando che funzionino sulla tua....io c'ho messo un bel po tanti sacrifici e imprecazioni varie :-)...
Premesso che tu abbia pulito bene i fasci tubieri, perchè se sono incrostati il tiraggio cambia e non risolviamo nulla.
LAVORO COCLEA

CL 00 1.0
CL04 1.0
CL05 1.1
CL07 0.9
CL09 3.0

PAUSA COCLEA

CP00 35.0
CP04 30.0
CP05 20.0
CP07 21.0
CP09 18.0

VENTOLA COMBUSTIONE
UC00 50
UC04 50
UC05 40
UC07 40
UC09 30

VELOCITA' COCLEA
Controlla solo che corrispondano CU05 70 e CU07 50, dovrebbero essere le impostazioni di fabbrica, anche perchè se provo a modificarle non me lo fa fare, quindi mai toccata la velocità della coclea in nessuno dei settaggi della caldaia.

Una cosa molto importante è il tiraggio, a me funziona tutto alla perfezione se in modalità NORMALE i fumi si aggirano intorno i 180 gradi, e in MANUTENZIONE intorno ai 170, grado più grado meno.Fai in modo di stare li, anche perchè un tiraggio molto più basso accumulerebbe combustibile incombusto e non avremmo risolto nulla.
Qualche saltellino il nocciolino soprattutto all'inizio con le ventole a 40 lo fa, ma il risultato alla fine è pochissima cenere e niente croste,quindi non mi preoccuperei piu di tanto.
Spero con te funzioni.

Ciao

Bubusettete1978
18-01-2014, 14:10
La velocitá coclea nn posso regolarla neanche nella mia....in ogni caso grazie sei stato gentilissimo.....proveró al piú presto....grazie a tutti....in ogni caso posteró i risultati ottenuti

fornaio
19-01-2014, 00:15
UC 05 se non erro e' la ventola in normale.....
a 40 mi sembra ancora alta.........
il materiale che hai a disposizione come combustibile,
e' molto piu' leggero come peso del pellet "tradizionale"?

swordfish75
19-01-2014, 07:32
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***


Ciao Fornaio, capisco bene il tuo essere scettico sul quel valore li,ma ti assicuro che di prove ne ho fatte centinaia,e settimane intere a fare lo schiavo della caldaia.La mattina però quando vado a pulire, trovo due pugni di cenere, quasi niente,niente croste,e nocciolino perfettamente in linea con il bordo del braciere.Credo sia più leggero del pellet,ma se provo ad abbassare la ventola,(prove fatte e strafatte), la mattina trovo mezzo secchio di residui , nocciolino incombusto e croste.

Bubusettete1978
19-01-2014, 08:34
Si uc05 é in modalitá normale.....ancora non ho potuto provare....ma quello che mi intriga dei settaggi postati sono il tempo lavoro coclea e le pause.....per la ventola vediamo....la mia crdo sia piú grossa della cs25 almeno credo....a 40 svolazzava che era un piacere il nocciolino.....peró ragionandoci si potrebbero formare croste al di sotto di una certa velocitá.....vediamo.....spero di provare domani pomeriggio e in serata posto i risultati ottenuti
Si il nocciolino é molto piú leggere del pellet...asta un niente per volare via .....col pellet invece ci vuole una bella soffiata prr smuoverlo

nyo.pa
19-01-2014, 17:16
Ciao, ho visto il tuo video, io ho una cs25 e la uso a pellet.....mi sembra che il livello del materiale sia basso, mi spiego: quando il materiale e' cosi' basso (nella mia caldaia) l'aria sfiora la fiamma da sopra e non va bene. Quando invece il materiale e' piu' alto l'aria lo attraversa incendiandolo meglio e la brace e' attraversata dall'aria, non aver paura ad aumentare le mandate perche' se aumenta il rendimento ci vai a guadagnare e servira' pure piu' aria. Ovviamente non dovrai esagerare, aumenta sempre di poco e verifica il risultato dopo 3 ore di lavoro almeno. Ricorda che la CL07(modulazione) e' una fase che serve solo a smuovere(non a portarne di nuovo) il materiale che hai caricato nel modo normale.Lascia tutto come di fabbrica e prova a variare solo dal menu' non protetto.

Bubusettete1978
19-01-2014, 20:52
Grazie nyo.pa....prendo atto del consiglio....e notavo che la brace ha come dei canali scavati dall'aria nel nocciolino con impostazioni originali.....quando ho rallentato le mandate invece l'aria sfiorava la fiamma la brace rimaneva intatta peró la temperatura fumi nn si alzava anzi si era abbassata notevolmente....in ogni caso grazie

nyo.pa
19-01-2014, 21:17
L'aria infatti non deve sfiorare da sopra le braci ma deve attraversarle, il tuo problema secondo me e' solo questo. Prova a mantenere tutte le impostazioni originali e aumenta a piccoli passi la mandata nel menu' utente fino ad avere una piccola montagnola che non deve pero' strabordare piu' di tanto. Se immetti un po' (non troppo) di piu' in fase NORMALE lo utilizzerai in fase MODULAZIONE che rallenta la combustione 5 gradi prima della temperatura di MANTENIMENTO.

Bubusettete1978
20-01-2014, 06:55
Grazie nyo.pa per i tuoi interventi....ma il video é realizzato con parametri originali e ho notato, cosa che non si vede nel video, che la brace risula come scavata dall'aria nei punti di uscita della stessa...la brace al centro é al giusto livello appena piú alta dei buchi forse...e forse é propio la troppa aria che mi crea un eccessivo consumo con conseguente accumulo di materiale incomusto sul pavimento in refrattario della caldaia.....figurati che solamente dopo sei ore ho trovato una quantitá di brace industriale.....che dopo diverse ore ancora bruciava....fatto un pochino strano...in ogni caso prendo atto del tuo intervento e ti ringrazio per l'interesse :)

nyo.pa
20-01-2014, 10:26
Limita un po' l'aria sempre da menu' utente in modo che la fiamma non sia troppo allungata dall'aria.Quando l'aria attraversera' la brace nel modo corretto vedrai una "fiammona" alta quasi il doppio della camera di combustione di cui la meta' superiore si infrange contro il tetto della camera.

Bubusettete1978
20-01-2014, 19:36
Buona sera a tutti... ho fatto un paio di prove......sono partito con i paremetri postati da swordfish ed ho notato svolazzare, se pur meno ,nocciolino ....lasciando tutto invariato ho modificato solamente la ventola impostandola a 23% non volava piú e dopo 30 minuti ho notato che la temperatura caldaia saliva troppo piano supergiú 30 gradi dal momento del cambio velocitá)e la temp. Fumi si aggirava intorno a 140 gradi ,si era formata una specie di piramide al centro del braciere..temp. fumi secondo me troppo bassa....ho portato la pausa coclea un 10 secondi piu avanti la piramide era sparita ma non cambiava la velocitá di riscaldamento dell'acqua caldaia....ho portato ventola al 30 % e volava molto nocciolino la temperatura fumi intorno a 140 gradi ma aprendo ho notato che il braciere era basso .....fine prove.....a 23% avevo una fiamma di base blu e sopra arancio...fiamme abbastanza alte a lambire il tetto ma temperatura da tartaruga a 30% volava nocciolino e braciere basso.....fiamme corte ma a questo punto forse dovevo aumentare un pochino la mandata....consigli?
Scusa nyo.pa ho mandato due volte un messaggio quasi uguale.....mi sembrava di non averti risposto e lo riscritto il giorno dopo....non mi ero accorto che era cambiata pagina del forum ....che pirla che sono :(

nyo.pa
20-01-2014, 21:01
Secondo me con i parametri di swordfish non riuscirai a scaldare, se io usassi questi parametri non scalderei mai l'acqua e per di piu' avrei un ritorno di fiamma verso il serbatoio con fumo per il livello delle braci troppo basse. Parti dai parametri originali, porta l'aria a 40 e le mandate a 4,5 e osserva. Un consiglio vitale: trova il sistema di tenere il contatto dello sportello premuto in modo da poter osservare il tutto in movimento (cosa fondamentale). Devi poi considerare che sarai costretto ad imparare a conoscere la tua caldaia per poter regolare in futuro i parametri, ogni volta che cambi materiale tutto riparte quasi da zero. Per esempio io con un tipo di pellet che "voleva" tanta aria ho dovuto tenere lo sportellino basculante del ventilatore sempre aperto (con una zeppa) cosicché non facesse alcuna resistenza al passaggio dell'aria.

Bubusettete1978
21-01-2014, 16:09
Scusate a tutti gli amministratori vado un attimo fuori post....ho appena notato che la centralina della caldaia puó farmi da gruppo anticondensa o tramite un secondo motore o tramite elettrovalvola.....ho questa situazione caldaia ad un piano sopra il motore di ricircolo e 15 metri di tubazione per collegare caldaia al boilet e all'impianto tutto.....scusate il disegnino 36988ora mi chiedevo....ho giá un secondo motore .... cosa conviene montarre, come e dove?

http://m.youtube.com/watch?v=oGu2sCll1bI Ecco il video... modificati i parametri ...... che ne pensate? Temperatura fumi 180 190 gradi 3701937021370203702537026

Vorrei portare la temperatura fumi piů alta...chissa se possibile? Cosí con termosifoni accesi ci sta un po troppo a portare a temperatura....dopo 1 ora ancora non era in stanby ms in modulazione.....ci voleva almeno 35 minuti ancora

nyo.pa
22-01-2014, 20:34
Hai reso le fasi tutte uguali. La logica sta' nel fatto che in base alla temperatura le mandate vengono regolate di conseguenza, mi sembra che tu cerchi di trasformare una caldaia elettronica molto evoluta in una meccanica molto primitiva. In funzionamento NORMALE deve arrivare il massimo combustibile possibile (non esagerando ovviamente), a 5 gradi dalla temperatura massima la caldaia deve rallentare immettendo poco combustibile e sfruttando l'inerzia termica tipica della biomassa, questo rallentamento serve a sfruttare al massimo il combustibile nel braciere e ad aumentare il rendimento, con questa logica se immetti troppo materiale in funzionamento NORMALE non e' un problema perche' lo bruci in MODULAZIONE.Mi sembra che tu hai creato una MODULAZIONE perenne questo spiega il tempo troppo lungo per arrivare a temperatura.

La fiamma mi sembra giusta, il video dura pochissimo ma si vede

Bubusettete1978
22-01-2014, 21:42
Giustissimo.....per ora ho solamente cercato la fiamma corretta.....per capire quanto in basso potevo scendere per abbassare drasticamente i consumi e la produzione di cenere....ho smontato lo swich sportello seguento il tuo consiglio....mi ha aiutato parecchio ...ho notato che quando immettto piú combustibile mantenendo la stessa aria ottengo un fiammone che scema in poco tempo e riporta il livello braciere in normale stato....appena sopra i buchi aria....e con questi parametri ho ottenuto una fiamma bella grossa che dura all'incirca 3/4 di pausa coclea e si abbassa....per renderla omogenea nella sua massima possibilitá potrei aumentare o il tempo di mandata combustibile o diminuire la pausa lavoro.....credo che cercheró una combinazione delle due per lo stato normale favorendo mandate piú numerose e appena poco piú lunghe.....in maniera da smuovere il braciere il piú possibile e mantenere un bel fiammone ....per la modulazione invece mandate di combustibile piú corte di poco e con pause piú distanti....che ne pensi? Per aumentare ancora la temperatura fumi...come mi dovrei comportare? Prima risolvo la regolazione e poi alzo un pó tutto o dipende dalla % di ventola, io credo di aver capito che dipenda dall velocitá ventola e dalla brace presente al momento.....dimi se sbaglio....magari qualche dritta al riguardo :)

nyo.pa
22-01-2014, 23:36
Infatti la logica della MODULAZIONE e' proprio questa, tu fai il fiammone con il modo NORMALE e poi quando rallenta usi quello che hai con mandate molto ridotte.Non metterti tutte queste variabili tutte insieme, parti da dei punti fermi: le pause della coclea rimangono quelle da settaggi originali per quella ricetta, il ventilatore per il NORMALE deve essere il piu' alto possibile, sempre tenendo presente lo svolazzamento e limitandolo. Se cominci a variare pausa e mandata diventi matto e non ne vieni piu' fuori, mi sembra che cominci a capire la logica di funzionamento, ti servira'. Non aver paura a dare GAS durante il modo NORMALE anche perche' e' in questa fase che scaldi acqua e temp. fumi, mantieni la MODULAZIONE magra e non puntare solo alla temperatura fumi, spesso non e' fondamentale. Pensa che io ho una cs25 e che normalmente scalda a 70 gradi con una temp. fumi di 110 gradi.....poco no?L'aria del modo normale deve essere giusta per fare il fiammone, quella della MODULAZIONE deve essere un 5/10% di meno appunto per rallentare e per utilizzare il mucchietto di roba che hai portato durante la NORMALE.

Bubusettete1978
23-01-2014, 07:11
Gazie nyo...agiró come da tuo consiglio....aumento di qualche punto % possibile la ventola e mando piú combustibile per la normale....e rallento un pochino modulazione.....per smaltire il cumuletto che si formerá..appena provo posto tutto ....se riesco vi faccio una statua di bronzo....non di rame altrimenntise la rubano eheheheh...peró saper trovare il punto giusto é una gran rottura di c......ma ormai ci sono vicino e non per merito mio :)

nyo.pa
23-01-2014, 08:18
Capita la logica che c'e' dietro poi diventa piu' facile,anche io anni fa ho avuto aiuto dal forum proprio per il tuo stesso problema.

Bubusettete1978
25-01-2014, 20:50
Forse ci siamo........1 grado ogni tre minuti a termosifoni accesi in modalitá normale....1 grado ogni 4 minuti in modulazione.....aumentate le mandate a 1.8 per il normale e diminuito il tempo di pausa coclea a 25.5 ventola 27%... mantenuto a 1.5 le mandate in modulazione ed aumentato il tempo pausa a 28 ventola 25%...temperatura fumi intorno a 170/180 ......devo solamente provare per 48 ore di fila e poi posto tutto...con foto e video delle relative modulazioni e consumi effettivi per abitazione di solamente 500m/2 ..... la caldaia lavora 24 minuti e sta ferma 7/9 minuti(devo ridurre il range di pausa fra stanby e ripresa lavoro caldaia per soppiantare il buco temporale di 1 minuto e 30 secondi della apertura valvola sicurezza del caricamento combustibile che mi fa perdere oltre 8/9 gradi caldaia) con temperatura dentro casa di partenza di 15,5 gradi termostato ambiente regolato a 20 .....credo ma ne sono certo che appena la casa sará a temperatura i consumi caleranno di un buon 50 %.....dico ch3 ne sono certo perché da prove fatte con la caldaia gas lasciata attaccata per 10 giorni ci siamo accorti sia io che mio suocero che il primo giorno ha consumato oltre il 10/12 % del bombolone poi i restanti giorni ha ridotto drasticamente i consumi fino a consumare in 9 giorni restanti qualcosa come un'altro 15/16 % ......vi faró sapere molto presto....., in ogni caso voglio ringraziare gia da ora swordfisch perché grazie a lui ho avuto un ottimo spunto e nyo.pa per la sua cortesia e ottimo occhio ..... e per finire tutti quelli che sono intervenuti anche solamente per dirmi che non si capiva un cavolo se non si vedeva di persona....perché grazie a loro il post é cresciuto ed altri si sono uniti per risolvere un problema che sembra una cavolata ma invece é UNA ROTTURA DI C......... INFINITA!!!! perció dico GRAZIE FORUM !!!!

nyo.pa
27-01-2014, 14:16
Bravo!!!!!!!!!!!!!!

Bubusettete1978
28-01-2014, 07:52
Ho dato un pochino di gas in piú ed ho guadsgnato in tempo di lavoro.....pimaa lavorava 24 minuti eferma 7/8 ....ora lavora 15min. E ferma 9/10 in piu ho toccato temp. Fumi 220/210 ed in casi particolari 230.....e per finire ho guadagnato anche qualcosina in temp massima raggiunta...a 75 si stacca ma continua a salire per altri 1 o 2 gradi .....appena riprovo ed ho la sicurezza posto tutto :)

Bubusettete1978
08-02-2014, 09:53
Fatto...pochissima cenere...tutta bella bruciata....niente brace....temperatura alta e costante....che volere di più da una cs 40 .....con i termosifoni della zona notte attaccati da 4 giorni ho avuto consumi di circa 80/85 kg giorno di nocciolino sansa disoleata molto polverosa e con molti residui di oliva che ritrovo alla mattina a mo di crosta molto friabile e facilmente asportabile......temperatura di casa zona notte 20 gradi e qualche volta anche 21 costanti....nel resto di casa strano ma vero senza accendere niente ho 19/20 gradi costanti....per portare tutta la casa a temperatura il primo giorno ho caricato la caldaia di nocciolino al massimo 120 kg consumati dalle 17.00 circa alle 4.00 credo, credo perchè quando si è arrestata la caldaia per mancanza di combustibile era notte e dormivo....ed ho ritrovato il boiler tiepido con termo freddi....all'inizio il braciere era perfetto dopo 2 giorni ho avuto un piccolo accumulo di nocciolino che si alzava per 3 cm sul braciere dovuto al fatto che i residui fanno conca ai lati del crogiolo ed imputabile anche alla mandata di mantenimento non modificata....prontamente corretto adesso.....posto alcune foto dei risultati e del braciere con i parametri adottati.....ho notato dalle varie prove he si ottiene una bellissima fiamma non con ventola forte ma con una mandata di combustibile piu veloce e meno copiosa in maniera tale da smuovere quasi costantemente il crogiolo .....3763037631376323763337634

3763537636Le foto del crogiolo le ho fatte dopo la pulizia mattutina che mi impegna neanche 5 minuti....la cenere è di tre giorni e quella nella paletta è quella specie di crosta molto friabile.....a dimenticavo con questi parametri la temperatura della caldaia arriva a toccare anche 82 gradi ed è impostata per 75....ad 80 gradi parte il motore per attivazione termostato sicurezza....ma nin ho avuto nessun problema riguardante il superamento max temp......ad 80 parte ad 82 la temp smette di salire e riscende perchè viene smaltita la temperatura in eccesso dal boiler e impianto casa xchè ho il ricircolo interno alla casa che ruba sempre calore.....ultima cosa temperatura boiler impostata a 50gradi ma toccca anche 60 senza problemi ed acs veramente calda.....seguiranno altre modifiche in ogni caso perchè certo che posso consumare ancora meno ..... ma ci vuole ancora molto tempo ma capito il trucco diventa un giochino facile facile

lenigmista81
01-03-2014, 13:48
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

salve ragazzi.
anche io ho lo stesso problema del nocciolino.
ieri ho iniziato ad usare il nocciolino ma dopo neanche 3 ora bruciatore pieno di cenere e caldaia in blocco per troppo pellet dice er 12.
poi c e cenere dappertutto si riempie sia la vaschetta che il bruciatore.
io come ventola ho velocita da cinque a meno cinque.
qualke aiutino

Bubusettete1978
01-03-2014, 20:15
Ciao lenigmista81 sto scaricando il tuo manuale.....per sicurezza scarico tutte e due le versioni.....vediamo che si può fare .....tu che versione del manuale hai in mano?

lenigmista81
02-03-2014, 16:49
ho quello della casa
ma come settagi non dice proprio niente

Bubusettete1978
02-03-2014, 21:55
Si ho letto e il manuale non dice niente....ti dice solamente che ha varie fasi ..... entra nel menu protetto e leggi le varie diciture.....sicuramente troverai coclea che contiene due serie di settaggi che sono cp00 ecc ecc che significa coclea pausa e generalmente espressa in secondi o in intervalli programmati.... l'altra cl00 ecc ecc che significa coclea lavoro....bene adesso qui tocca a te devi sapere che ogni fase corrisponde un numero preceduto da diciture tipo cp o cl .... le tue fasi sono ....accensione stabilizzazione normale modulazione e stanby se attiva.... quindi se trovi 4 cl il primo sarà accensione il secondo stabilizzazione il 3 normale .....che dovrai ridurre perchè il tuo braciere si riempie troppo e modulazione sara ultimo o penultimo.....anche questo direi che devi ridurlo ..... segnati i vari parametri che avevi e vai per tentativi, piccoli passi e provi ..... se hai dei miglioramenti continua in quella direzione ..... la pass per entrare nel menj generalmente è 0000 o magari 1234 prova e poi magari mi dici che parametri hai trovato e quali hai modificato ..... a presto

fornaio
02-04-2014, 15:19
*** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***


ehh.. ciao mio caro amico...
hai visto che alla fine la ventola a 50 era esagerata????:bye1:
buon proseguimento!

willy01
28-11-2014, 15:38
Salve,
sono molto mesi che vi seguo ,bellissimo furum. molto istruttivo ,ho una pasqualicchio cs 40 senza puffer fino ad oggi andava con un prodotto misto pagato 20 € al qle (nocciole sansa nocciolo di ciliege ecc,) oggi pomeriggio mi hanno portato 59 qli di nocciolino 16 € di olive pulito .pero' ho avuto gli stessi problemi riscontrati nel forum ,vorrei cambiare i parametri del menu sistema .potresti gentilmente indicarmi dove trovarli . Ti ringrazio deluca01@alice.t

lord_dingo
28-11-2014, 18:12
http://www.semsystem.it/wp-content/uploads/2014/08/Etrusca-BIO-Manuale-SY250-IDRO-LCD_-STD3+Flussimetro_vs02.pdf

Dovrebbe essere simile al tuo.

willy01
28-11-2014, 19:14
grazie stasera provo

Bubusettete1978
29-11-2014, 19:33
Woaw....prezzo record per il nocciolino pulito.....a me lo portano dall'alteo lato della sicilia a 23 euro quintale insacchettato .....magari lo avessi trocato quel prezzo :( da dove scrivi per curiosità.....cmqi parametri per la caldaia cs 40 li trovi sul sito pasqualicchio , ma non nel suo manuale utente bensi nel manuale utente della gemella la csw se non sbaglio ....per intendercii meglio quella che presenta la tramoggia tonda, scaricalo e verso la fine del manjale trovi la parte riservata all'installatore....ti dico da subito che devi lasciare quasi inalterate le mandate e le pause coclea e lavorare sulla velocità della ventola ....facci sapere :)

paxman78
29-11-2014, 21:28
Ciao a tutti, bibi smettete scusa ma nn ho capito se per boiler intendi un puffer forse? Non si capisce bene.. Se è un boiler, con una casa così secondo me devi pensare seriamente a un puffer! Poi tanto per curiosità leggetevi questo mio post, http://www.energeticambiente.it/caldaie-termocamini-stufe/14757410-tatano-k-2002n.html#post119488289 già la caldaia primitiva... secondo me stai consumando parecchio... Visto che la canna tira anche troppo, i Turbolatori ce li hai già? Nella mia esperienza che ho fatto con il mio impianto meccanico alla fine hanno dato molta resa tutte le modifiche che ho fatto tipo Turbolatori, coibentazione ecc ovvio che la combustione dev pessere perfetta... Valvola tipo kw di tiraggio? Insomma ci sarebbero mille cose che potrai migliorare... Piano piano..

willy01
30-11-2014, 08:48
salve ,scrivo da Napoli . Ieri ho provato un poco con le regolazioni : per il momento ho cambiato i tempi di pausa conclea
cp 05: 37 origin. in 42,1
cp 07: 46,5 orig in 55 sono riuscito a far stare il nocciolino a livello dell'aria ,prima lo superava di molto ed iniziava a svolazzare per tutta la caldaia ,la temperatura della pompa impostata su 70 ,va in modulazione a 65 dopo poco in mantenimento. Invece con la pompa impostata su 75 ,va in modulazione a 70 e rimane in modulazione per molto tempo .pero con queste temperature esterne le regolazioni non sono molto attendibili ,penso . Poi avevo un'altro problema la mattina dopo molte ore in mantenimento trovavo il combustibile che aveva creato un piccolo " vesuvio " di materiale incandescente non solo sol crogiolo ma anche sul cemento ,ho modificato il valore : CL 09 TEMPO DI LAVORO CONCLEA orig 2,5 in 1,5 sembra che vada meglio , spero di essere stato chiaro..... a presto.

P.S. per quanta riguarda il prezzo del nocciolino e' un prezzo particolare che mi fa un'amico produttore prima di portarlo ai rivenditore.

Bubusettete1978
30-11-2014, 12:11
Che culo....bellissimo prezzo....io ho fatto tantissime prove e i migliori risultati li ho avuti con il nocciolino appena sopra i buchi aria .... in questa maniera ottengo una fiamma che tocca il tetto abbondantemente con aria mi sembra a 30 .... devo vedere....se cerchi da qualche parte ci sono dei video che fanno vedere la fiamma che ho ottenuto dopo tanto penare, poi ogni situazione è differente , anche il nocciolino cambia da sacco in sacco e quindi se impari a settare bene una volta .... per le prossime forniture sei apposto e ti auto regoli la caldaia per la migliore combustione possibile :)

willy01
12-12-2014, 18:52
Salve , continuo a smanettare sulla centralina della mia caldaia cs 40 con ottimi risultati, mi sono scaricato il manuale della csb (gentilmente indicato da BUBUSETTETE 1978) dove ci sono i parametri del menu protetto: pero sulla mia centralina c'e' un parametro CU 00 04 05 07 09 che non ha trovato su nessun dei manuali ,qualcuno sa a cosa si riferiscono . grazie

Bubusettete1978
14-12-2014, 12:01
Ciao willy...se non sbaglio quel parametro è la velocità coclea che non si può modificare....in sostanza regola la velocità con cui dovrebbe girare il motore e di conseguenza la mandata più o meno veloce del combustibile....sicuramente la scheda elettronica viene usata anche su altri modelli della linea pasqualicchio che hanno questa vapacità...le nostre no....:)

paxman78
14-12-2014, 13:36
Ciao ragazzi mi sapreste dire che condensatore monta sulla ventola la vostra cs 40?Se vi va date un occhiata a questo problema scheda elettronica.. http://www.energeticambiente.it/termocamini-e-caldaie/14761789-pasqualicchio-cs40-quarta-scheda-elettronica-bruciata.html

paxman78
15-12-2014, 08:25
Grazie mille... Corrisponde è uguale e il problema lo ha fatto anche senza gruppo di continuità! Il mistero continua

Bubusettete1978
15-12-2014, 10:28
Ma la centralina è alloggiata nella cassetta in plastica bianca che la isola dalla macchina o è a contatto con quest'ultima...dalle foto non si vede ?

paxman78
15-12-2014, 11:04
Cioè? Nn ho capito..

Bubusettete1978
15-12-2014, 11:32
Nel corpo macchina da me c'è una cassetta elettrica stagna in cui trova alloggio la scheda e tutti i fili entrano li...isolando di fatto la scheda dalla macchina ...appena arrivo a casa ti faccio una foto

Cavolo ho sbagliato a guardare forum....lo avevo postato nel tuo ed ora anche qui ...... scusate cancello e rimando al forum di paxman78 : 4 scheda elettronica bruciata

Bubusettete1978
21-12-2014, 20:48
Ciao a tutti ....anno nuovo nocciolini nuovo....mi ritrovo un pochino troppo nocciolino carbonizzato nel piano caldaia....si deve abbassare un pocbino la ventola o sbaglio ? l'anno scorso era sansa disoleata un pò più dura a bruciare...quest'anno nocciolino bianco.... se non sbaglio e per questo chiedo a voi abbasso un pochino le ventole e risolvo ?

renatomeloni
22-12-2014, 08:53
Ciao a tutti...:)

Ciao Bubusettete1978, devi fare qualche prova che richiede un po di tempo.
Se hai nocciolino incombusto fuori dal braciere, significa che hai troppo combustibile e poca aria comburente.
Inizia con lasciare l'aria cosi come e riduci di un punto la mandata del combustibile.
Ricorda che ogni tipo di combustibile ha parametri operativi diversi, infatti questo succede anche con pellet di diverso tipo, figuriamoci con combustibili diversi.
Dopo ogni set point eseguito, devi lasciare passare almeno mezzora, questo per dare al generatore il tempo di stabilizzare la combustione.
Evita i settaggi continui che rischi solo di incasinarti.

Facci sapere.

Saluti

Bubusettete1978
22-12-2014, 13:37
Grazie renato....immagginavo una cosa simile....questo mi è successo solo dopo che ho aumentato isteresi caldaia da 5 gradi a 15 per ricarica boiler....quindi prima aveva accensioni più frequenti e duravano meno...bruciando l'eccesso cbe si accumulava con il mantenimento senza incombusti....ora invece si attacca molto molto meno ed ho notato che il braciere era troppo colmo....quindi ho aumentato da 40 minuti di attesa per il mantenimento a 60 minuti per dargli il tempo di bruciare un pochino di più....questa prova l'ho fatta stamani ...vedo in tarda serata cosa succede e casomai provo a diminuire la mandata...l'aria più alta non posso perchè svolazza appena alzo di 2 punti ...vediamo ...in ogni caso grazie aggiorno stasera

renatomeloni
22-12-2014, 14:07
Ciao a tutti...:)

Ciao Bubu.......Ok attendi per vedere come si comporta!!!
Altro consiglio: devi evitare il cosi detto "effetto Forgia", cioè sono da evitare le combustioni ad alta T°, poichè provocano la fusione delle ceneri con relativa formazione di klinker!!!

44375


(http://www.pellet-italia.com/doc/clinker.pdf)Saluti

willy01
22-12-2014, 21:29
Ciao a tutti,

Ciao Bubusettete, ieri ho provato ad impostare i tuoi parametri , con i tuo stessi problemi ,anche il mio nocciolino e' un po umido ,lo sto miscelando con dei sacchi di tritati secchi . Prima ho tentato di modificare i tuoi parametri poi sono ritornato a i miei ,con un pieno riesco a fare tre giorni , ho abbassato l'aria come sta sui tuoi param. va molto meglio, caldaia pulita( senza nocciolino incombusto ). se vuoi provare i miei parametri fammi sapere .
ps: il tuo impianto monta un puffer ?

Bubusettete1978
22-12-2014, 23:29
Ciao willy....grazie per il tuo intervento ....gentilissimo come sempre....xchè no, scrivili qui magari torna utile anche ad altri.....ora ho abbassato anche le ventole....ho il dubbio che il mio nocciolino si sia asciugato nell'attesa di quel poco che basta per farlo svolazzare...vediamo se abbassando ancora un pochino l'aria riesco a farlo stare nel braciere il tempo giusto per farlo incendiare bene....nel frattempo ho aumentato il tempo di stanby come da post su....e ora se vedo che non va neanche ad aria più bassa ...provo il consiglio di renatomeloni.....abbasso la mandata del conbustibile .... nel frattempo ho già smontato lo swich sicurezza portellone per vedere meglio ....stavo propio per provare e poi se riesco metto tutto sul post di dopo....vediamo vi aggiorno fra 1 ora supergiù

Bubusettete1978
23-12-2014, 11:57
Niente da fare ho abbassato le ventole ma non si alzava la tempeeatura in modulazione e restava sempre in quello stato.....stasera provo a mandare meno combustibile e in caso a ritoccare anche i tempi di mandata....vediamo un pochino

Nel frattempo ho rimesso tutto com'era prima ...isteresi 5 temperatura boiler 55...caldaia 75.... per quel poco che ha asciugato il nocciolino mi ha fatto sballare la combustione...quasi quasi lo bagno XD

Bubusettete1978
24-12-2014, 12:09
Mi sorge un dubbio...giorni passati parlando con willy lui mi disse che la sua caldaia quando sono accesi i termo rimane in modulazione tutto il tempo.....in questi giorni ho pensato molto a sta cosa e mi è venuto un dubbio....la mia caldaia è in diretto con i termo ma riesce anche in modulazione ad andare in stanby per un pochino e poi ripartire appena la temperatura scende , naturalmente parlo con termo accesi.....ora mi chiedo quale dei due medoti sia quello corretto.... solo così riesco a capire quanto posso spimgere o scendere per ottimizzare l'impianto...a voi come funziona?

willy01
25-12-2014, 15:29
Salve a tutti auguri ,La mia caldaia dopo la prima ora per arrivare a tempera tura (75*)va in modulazione 70 per salire di un grado ogni ora più o meno.vorrei sapere è il modo corretto di far andare la caldaia senza che arrivi mai in standay . Grazie

Bubusettete1978
25-12-2014, 18:10
Ciao willh...stavo indagando anche io sul tuo dubbio diventato anche il mio.....posta i tuoi parametri che li volevo provare....io da ieri sto facendo delle prove per riuscire a non avere più nocciolino incombusto....la ventola in modulazione a 22...normale 24....ora devo solo trovare il lavoro coclea ideale per far caricare in normale il braciere e per farlo svuotare lentamente in modulazione...stasera altre prove e ti posto i miei risultati

willy01
25-12-2014, 19:38
Ciao Bubusettete,
ti scrivo i parametri della mia..... CL00 --2,0 ----CP 35 ---UC 35-----CU--60
--------------------------------------CL04 --2,0 -------30--------40---------60
--------------------------------------CL05 --4,0 -------48,5----- 40---------70
--------------------------------------CL07--- 2,5 ------54,0------38---------50
--------------------------------------CL09--- 0,3 ------4,5------- 25---------70
---------------------------------------------------------------UC10 0
---------------------------------------------------------------UC20 15
temperatura fumi normale 150° piu o meno
modulazione 125° +- considera che oggi ho acceso alle 15,00, dopo un'ora circa è arrivata in modulazione a 70° fino alle 18,30 (72°) quando l'ho spenta (stava in manuale temperatura casa 22°), poi per farla salire o scendere di temperatura sia in normale che in modulazione gioco solo su CP lasciando inalterati i CL. fammi sapere buona serata.

sheva
08-11-2017, 23:27
Salve a tutti, scrivo da Ragusa ,ho una caldaia pasqualicchio cs 40 marina, da sempre utilizzata con sansa esausta, ..con ultimo carico problemi a far salire la temperatura dei fumi e la caldaia mi lavora male ho smanettati nei parametri e mi son perso , qualcuno ha i parametri originali? poiché come letto nella discussione ho cercato anche nei manuali di altre caldaie ma non li ho trovati....ben accetti anche parametri personali ....anche in pvt .
Grazie anticipato chiunque potrà aiutarmi, è iniziato il freddo e la situazione mi preoccupa

giammy74
07-12-2017, 11:21
salve a tutti , spero di non essere off-topic, volevo chiedervi un favore come posso variare i parametri della mia caldaia ottimizzandoli per la sansa vergine?....ho una pascqualicchio cs 25 dal 2013...sono sempre andato a pellet o nocciolino, ho anche provato pellet di vinacce per due anni...ora ho a disposizione della sansa vergine di oliva bella asciutta prodotta nel 2016. secondo voi è meglio se la pelletto come sto facendo adesso oppure la posso bruciare cosi' tal quale? grazie