PDA

Visualizza la versione completa : Froling s1 turbo oppure baxi-lohe solo innova 20



alemiche
14-04-2014, 17:03
Ciao a tutti, sono nuovo del forum, ma vi leggo da un po' di tempo.
Premetto che forse sono arrivato un po' lungo nel consultarvi, infatti, il mio impianto su casa vecchia da ristrutturare è stato già progettato.
Nel progetto (fatto da un termotecnica) volevo integrare una caldaia a legna con solare e gol per gas da cucina ed emergenze...

Il progetto è stato realizzato con materiale prevalentemente Baxi e tra questi c'era anche la caldaia a legna da 20 kw.
Questa caldaia non mi aveva mai ispirato, così ho fatto un po' di ricerche e vi ho trovato.
Attualmente l'impianto è composto da solare 3 pannelli, accumulatore da 1000 litri (non ho posto per accumulatori più grandi) con acqua riscaldata in modo stratificato con piastre esterne, caldaia gol e caldaia a legna fiamma rovescia Baxi-Lohe solo innova 20.
La mia intenzione era quella di sostituire la caldaia menzionata prima con la Froling s1 turbo da 20 KW. Di preventivo dovrei stare sopra di circa 1500 euro. La Froling, che non ha la baxy, ha la sonda lambda di serie, il sistema di pulizia, un vano carico con pezzi da 56 cm, accensione automatica ed è tedesca.
Che ne pensate conoscete queste caldaie...
Grazie

renato&soleil
14-04-2014, 18:17
Io ho la Baxi solo innova da 30 kw funziona da 9 anni in modo spettacolare ,in più non ha niente di elettronico perciò nessun guasto ,con queste potenze la sonda lambda non serve a niente se non a spendere soldi per riparazioni
per la pulizia poi è semplicissimo ,come anche l'accensione senza bisogno di niente di automatico

alemiche
14-04-2014, 18:22
La risposta che non mi aspettavo)

Scusa ma perché la sonda non serve a queste temperature, io mi ritrovo a stare gran parte della giornata via, a volte entrambi (moglie) torniamo la sera verso le 18 e vorrei gestire anche l'acqua calda in quei mesi che non basta il solare. Mi sembra che per questo tipo di esigenze l'accensione automatica sia importante, inoltre i pezzi nelle basi sono da 30 cm nella froling di 50 cm. A quanto ne so la s1 è uscita da poco quindi avrà degli accorgimenti che non ha una caldaia concepita anni fa...

Dott Nord Est
14-04-2014, 19:14
A cosa serve l'accensione automatica in una caldaia a legna proprio non lo capisco...... Basta accenderla quando si è presenti, accumulare e prendere il calore quando mi serve..... Bah.., misteri della globalizzazione....

alemiche
14-04-2014, 19:15
quindi mi consigli di rimanere su baxi....

Yapok
14-04-2014, 22:02
Io per 1500 farei l'upgrade, se nei 1500 c'è anche l'accensione elettrica (che effettivamente puoi benissimo togliere risparmiando qualcosa) non ci penserei 2 volte. A parte la questione "qualità" e prestazioni, la Forehling ha un vano più grande, e poter caricare ciocchi da 50cm invece che da 30 è parecchio più comodo se la legna devi fartela (e anche se devi comprarla penso).

Daniel1980
15-04-2014, 07:09
La Froling secondo me è più moderna, la danese HS Tarm Innova (venduta in italia solo da Baxi, Lohe è fallita mesi fa) è solida e ben collaudata, ma direi che è più vecchiotta come progettazione, anche se in effetti sotto certi aspetti potrebbe essere un vantaggio avere meno elettronica. Come prezzi poi, secondo me la Froling è anche più conveniente, anche la Innova dispone di sonda lambda, ma il sovraprezzo mi pare sia maggiore di quei 1500 di differenza con la Froling

alemiche
15-04-2014, 08:07
Ciao, si certo anche la innova dispone di sonda Lambda ma costa di più ed è una concezione un po' vecchiotta. La s1 della froling è una s4 un po' più piccola con le stesse caratteristiche e, secondo me, come caldaia tedesca ha un prezzo umano. Devo solo capire, o meglio il tecnico deve capire, come si va a integrare con tutto l'impianto che è stato concepito con la caldaia Baxi e se alla fine non sia preferibile una caldaia più semplice che una più complessa e di conseguenza soggetta a problemi più complessi...

leone sandri
15-04-2014, 08:30
Quando avrai in funzione questa caldaia di concezione moderna e performante ti renderai conto di quanti vantaggi nella conduzione hai avuto per 1500 euri, diversamente "ti mangeresti i pugni", caldaie semplici e rudimentali ad oggi possono essere indicate per chi rigetta la tecnologia oppure esistono contesti e condizioni ambientali inadatte per i componenti elettronici, altrimenti anche una elettronica sofisticata può durare anni senza inconvenienti, nel contempo dare prestazioni e comodità molto più alte senza dimenticare emissioni in atmosfera migliori e controllate, sprona il termotecnico e valuta dimensionamenti e accumuli corretti adatte alle tue abitudini abitative e vedrai che il gas lo utilizzerai molto poco.

alemiche
15-04-2014, 21:19
Ragazzi scusate ma ho un problema.
Ho dato l'incarico di progettare l'impianto a uno studio che ha chiesto parere a un rivenditore tecnico che gli ha confezionato un impianto baxi gestito elettronicamente dalla caldaia gpl.
L'impianto è composto da solare caldaia a legna e caldaia gpl. La mia intenzione è quella di cambiare la caldaia per una froling s1 turbo che ad un prezzo un po' più alto mi offre molto di più.
Il punto è che volevo capire se cambio la caldaia come faccio a lasciare il resto dell'impianto uguale, riesco a far gestire i tutto da quella a legna e cose devo far gestire a quella a gpl. Se volete posso farvi vedere il progetto...

renato&soleil
16-04-2014, 20:07
La sonda lambda serve a migliorare la combustione aumentando il rendimento del 5/6%quindi non centra essere fuori casa, la solo innova 30 la legna è da 50cm e il sistema di fiamma inversa è di ultima generazione ,penso comunque che non ci sia nessun problema a collegare una marca o una altra nel tuo impianto
se dovessi montare una 100kw certo che monterei una super tecnologica magari controllabile tramite internet ma con piccole potenze se uno monta una caldaia a legna la prima cosa è per risparmiare ,la froling piace anche a me ma la potenza che va nell'accumulo è la stessa
Prova a chiedere il costo per la sostituzione del materiale refrattario ,

leone sandri
17-04-2014, 10:11
Be il mondo è bello perchè vario dicono, sei così sicuro che chi sceglie la legna, anche per risparmiare, necessariamente deve andare su un prodotto economico che non offre le comodità di conduzione? Io posso voler andare a legna anche per altri motivi e per questo posso volere un prodotto che mi offra il massimo del controllo e delle comodità di conduzione, questo stà nelle aspettative di ognuno e perfortuna il mercato offre molte possibilità, altrimenti come si spiega che come anche in altri ambiti ci sono prodotti di bassa media e alta gamma, per fare un esempio io posso preferire investire in comodità sulla caldaia e magari avere uno telefonino da 100,00 euri e non da 800,00 posso preferire di avere emissioni controllate e avere nei piedi delle scarpe marca pinco pallo e non dikenqualcosa cioè posso voler investire di più su un prodotto che assicura calore e servizi alla famiglia oltretutto per molti anni e farlo appunto con un generatore che sia comodo da gestire e performante anche se questo sara solo da 30kw.
Quello su cui insisto è che bisogna fare scelte consapevoli sapere bene cosa offrono caldaie performanti non guasta, poi chiaramente fare i conti con il proprio borsellino ci mancherebbe.
Infine la mia caldaia è differente dalla Froling nei refrattari della camera di combustione la mia ha dei pannelli ceramici piani non sagomati in 6 anni di lavoro dove la fiamma gassificatrice lambisce i due pannelli proprio sotto l'ugello il materiale si è appena abbassato di quelche millimetro, questo anno in autunno quando farò la pulizia annua di controllo ribalterò gli stessi di 180° e penso che per altri 6 anni vadano bene, per precauzione anni fà ne ho presi 2 di ricambio sono ancora imballati, ai tempi 50 euri cad sono fatti in una specie di pasta ceramica, comunque è utile come da istruzioni lasciare sempre uno strato di cenere a protezione degli stessi e non togliere integralmente la cenere ne preserva e allunga la durata, purtroppo nei primi anni non ho eseguito, effettivamente nella Froling questa parte è costituita da pezzi molto spessi e con forma circolare camera detta a turbolenza, penso che anche li la durata sarà molto lunga e il costo non lo conosco.

alemiche
17-04-2014, 11:15
grazie a tutti per l'interessamento e le risposte adeguate che in effetti rispecchiano i pro e i contro. Ho chiesto al rappresentante della froling di capire se e come posso integrare la caldaia nel mio schema di impianto. Dopo valuterò la differenza di costo effettivo e la scelta, se non comporterà un esborso eccessivo in termini di spesa, sarà sicuramente la Froling. Sono consapevole che potrei gestire tutto l'impianto x come è stato concepito, ma in effetti quello che offre la caldaia tedesca è molto di più di quello che offre la caldaia commercializzata in italia. Nel rapporto qualità prezzo non c'è confronto.
Leone la caldaia dell'impianto è di 20KW e la baxi ha un vano carico in cui entrano pezzi da 30 cm
ciao

renato&soleil
17-04-2014, 19:45
è chiaro che le varianti sono tante ,a casa mia sono 50 anni che andiamo a legna ,prima con una caldaia in ghisa PALNAFTA
(mio padre a volte la faceva andare a carbone accesa 3 giorni consecutivi senza possibilità di abbassare la temperatura altrimenti il carbone si spegne )era un continuo mettere legna ogni ora ,di legna non ne ho mai comprato un chilo ma sempre auto prodotta dai miei boschi e attualmente brucio quella prodotta 5 anni fa (ho delle grandi cataste a) al prossimo cambio opterò sicuramente per una ETA

FaGa86
17-04-2014, 20:13
ciao a tutti ,

se parliamo di caldaie straniere , anche la Herz ha in catalogo la caldaia a legna con vano di carico adatto ad abitazioni che necessitano circa 15 / 18 kw di potenza .

questa macchina ha sonda lambda , motori arie e pulizie automatiche su entrambe le versioni di centralina e un vano di carico per pezzi da circa 55 cm di lunghezza , Italian / Italiano - herz.eu_ital (http://www.herz-energie.at/index.php/2441.html) da cui scaricare il file tutto in italiano firestar_BC+Lambda_18-40_Italienisch_(d02-2014)_V1.0.pdf (3.2 MB) (http://www.herz-energie.at/index.php/2441.html?file=tl_files/template/pdf/Prospekte%20NEU/Italienisch/firestar_BC%2BLambda_18-40_Italienisch_%28d02-2014%29_V1.0.pdf) .

inoltre questa macchina , chiamata 18 , può anche essere ordinata in versione flangia , per il collegamento , entro fine anno , della parte caldaia a pellet per formare la caldaia legna / pellet .

lavorando in questo mondo , posso anche dire questo : quando sommi + logiche , logica caldaia a biomassa + logica caldaia a gas o altro combustibile , devi capire , o per te il tuo progettista e il tuo installatore , chi comanda cosa per evitare doppioni inutili di centralina .

ma questo , soprattutto , devono dirlo i venditori dei prodotti agli addetti del settore .

saluti.

leone sandri
18-04-2014, 09:25
Leone la caldaia dell'impianto è di 20KW e la baxi ha un vano carico in cui entrano pezzi da 30 cm
ciao
Trovo molto comodo per molti aspetti utilizzare il formato dei ceppi di legna da 50 cm, molto veloce da caricare in caldaia, molto facile nell'accatastamento fuori caldaia non richiede particolari abilità, la catasta così formata senza perder particolare tempo nella costituzione, ha una staticità elevata anche quando avvengono movimenti inevitabili di assestamento dovuto alla perdita di volume nella fase di essicazione, rimane, entro questi limiti di misura, maneggevole senza eccessi di peso dando la facolta di movimentazione anche a donne oppure a persone non particolarmente "forti" o giovani.
Tieni presente che i vani caldaia per ceppi da 50 cm solitamente come nella mia Eta sono profondi 56 cm. ma ti consiglio di tagliare o ordinare legna vicina ai 50 cm per non aver problemi di accatastamento nel vano magazzino caldaia, se hai pezzi fuori misura in lunghezza oppure ceppi e altro li puoi posizionare in alto o in diagonale ma la maggior parte dei pezzi deve avvicinarsi prudenzialmente ai 50 cm, in questi vani capienti poi c'è comunque la possibilità di comporre cariche con pezzature inferiori io ad esempio il primo anno di utilizzo avevo in scorta legna a 30 cm per la stufa e naturalmente l'ho bruciata in caldaia pagando soltanto in termini di velocità minore a comporre le cariche.
Buona scelta.

tex 73
18-04-2014, 18:07
Direi proprio che con la s1 di Froling puoi gestire comodamente tutto l 'impianto senza problemi .Anzi considera che la caldaia a legna diventerà la fonte principale di riscaldamento , quindi sarà questa a gestire le altre fonti di calore , solare caldaia gas , ecc..Se poi la differenza di prezzo è quella indicata , non ci penserei nemmeno ......

alemiche
09-08-2014, 21:36
Ciao a tutti, allora ho deciso per la froling, è stata già montata aspetto l'elettricista e il collaudo a breve foto centrale e commenti.))

alemiche
16-12-2014, 10:32
4424944250

La caldaia è in uso, direi che non potevo fare scelta migliore. Ho sempre caldo in casa a costo zero....eccezionale.
La carico a secondo del freddo, ma mai più di una volta al giorno, fino ad oggi...magari con la neve saranno una e mezzo))).
La pulizia della cenere una volta a settimana circa, per il resto c'è l meccanismo di pulizia con leva che va molto bene poca fatica e molta resa.
Non potrei essere più contento della scelta fatta.

ltdfes
12-03-2017, 23:31
4424944250

La caldaia è in uso, direi che non potevo fare scelta migliore. Ho sempre caldo in casa a costo zero....eccezionale.
La carico a secondo del freddo, ma mai più di una volta al giorno, fino ad oggi...magari con la neve saranno una e mezzo))).
La pulizia della cenere una volta a settimana circa, per il resto c'è l meccanismo di pulizia con leva che va molto bene poca fatica e molta resa.
Non potrei essere più contento della scelta fatta.


Ciao,
Sono in procinto di comprare anch'io una S1, tu dopo 3 anni come ti trovi?

Dott Nord Est
12-03-2017, 23:36
una domanda che mi pongo sempre:
su caldaie che vengono considerate top di gamma, con rese dichiarate alte, perchè si monta una pulizia a "manovella" ???? boh..... mistero
mi sorge spontaneo pensare che se appena pulita ad esempio rende il 92%, dopo tot ore di funzionamento e io che non vado a girare la "manovella" perchè sono al lavoro, la resa non sia più quella..... o sbaglio ?

Lore_
13-03-2017, 07:45
Ciao Dott Nord Est,

se dopo qualche ora di funzionamento hai bisogno di pulire i turbolatori, o stai bruciando legna bagnata, o la canna fumaria è un disastro o c'è qualcosa che non va nella caldaia.

Dott Nord Est
13-03-2017, 07:59
si si, qualsiasi sia il problema.....
intendo dire che ci sono due categorie di caldaie, una di fascia medio bassa e una di fascia alta
e io a questo punto faccio sempre un'esempio: ha senso prendere una mercedes con i finestrini a manovella? o ha più senso a questo punto prendere una golf......

scusa la franchezza, ma nello specifico, la S1 mi sembra tanto una caldaia fatta per avere un prezzo basso con l'etichetta altosonante (ti invito a scomporla e controllare quanti suoi componenti sono veramente made in austria..... magari resti sorpreso)

Lore_
13-03-2017, 08:08
Ciao Dott Nord Est,

non mi stupisco di niente, però Nike, Apple & company insegnano, e probabilmente qualcuno comincia a imparare prima di altri

Dott Nord Est
13-03-2017, 08:11
capisco.....

io però se spendo dei soldi più della media, preferirei avere un prodotto diverso da qualcosa di "cinese"....
cmnq, come sempre dico, punti di vista tutti ugualmente paritari.

Lore_
13-03-2017, 08:51
Ciao Dott Nord Est,

tu che smartphone hai ? Made in .....

Il discorso non cambia

Dott Nord Est
13-03-2017, 09:35
iphone 4, regalato all'epoca dalla compagnia telefonica, non ho speso nulla.
io non sto parlando dei soli componenti, sto dicendo che se devo prendere una marchio solo per il marchio, e sacrificare regolazioni, pulizia, compenentistica, ecc ecc solo per stare su un "tal prezzo" ma avere quel marchio, beh..... mi ripeto ma è come prendere la mercedes con i finestrini a manovella manuali.
come detto prima, punti di vista eh, il mio è questo.....
prima di trattare anche marchi top di gamma, trattavo la tatano che mai poteva essere come le top di gamma, ma l'utente sapeva di avere un prodotto per un determinato prezzo
altro discorso è puntare a una top di gamma come marchio, ma poi sacrificare alcune "cose" per riuscire a fare concorrenza anche alla bassa gamma.
spiacente, io non la vedo così..... non ho mai visto la mercedes voler far concorrenza alla panda..... :)

Lore_
13-03-2017, 10:06
Ciao Dott Nord Est,

una volta compravamo macchine aziendali in Germania perchè costavano meno, VW per esempio, mi ricordo una Passat Highline, in Italia costava 6/7 milioni di lire in più, però aveva cerchi in lega, clima automatico e vetri elettrici anche posteriori, la Highline crucca era senza cerchi in lega, clima manuale e vetri posteriori manuali. In germania i produttori top di gamma sono abituati a fare caldaie per tutte le tasche, sopratutto Froling.
Macchine di una certa qualità indiscussa con prezzi più abbordabili sacrificando qualche automatismo che magari a non tutti interessano, la S3 ne è un esempio eclatante.

Dott Nord Est
13-03-2017, 10:11
beh...
a certi livelli la pulizia automatica, la gestione climatica e altre cose inerenti, ecc ecc.... non sono proprio "automatismi" da poco....
cmnq... ripeto...... questa è la mia opinione.
mai e poi mai comprerò una mercedes con i finestrini a manovella....... tutto qua.

mgc
15-03-2017, 17:17
Ho letto prima che la Froling ha vano da 55 cm e che la legna veniva personalmente tagliata a 50 per sicurezza. La mia ha vano per 60 e io taglio 59 a dima, che vuol semplicemente dire, avere un riferimento a misura. Trovo che lasciare troppo spazio sia controproducente ed aumenti i consumi. Certo, poca cosa e con i controlli attuali, in modulazione e sonda lambda, forse inutili, ma mi piace avere un bel piano e veder funzionare la caldaia al 100%, almeno all'inizio.
Le buone macchine, austriache o tedesche, si somigliano molto e , a volte, la differenza maggiore è nei gadget piuttosto che nella base. A volte esagerano e adesso, ogni volta che controllo da remoto, mi segnalano la manutenzione annuale. Rompipalle.

Daniel1980
16-03-2017, 11:15
Questione di numeri, la Froling è forse la più grossa ed è arrivata al livello in cui ha dovuto abbassare qualità e tecnologia delle proprie caldaie per cercare spazi in altri mercati e fasce di mercato. Altri continuano a puntare solo nel segmento 'premium'...l'importante per le aziende penso sia fare utili

Lore_
16-03-2017, 11:29
Ciao Daniel1980,

però Froling ha sempre avuto in catalogo versioni "economiche" e non solo "premium" (vedi le varie versioni della S3) che dopo cerchino tutti di fare utili penso sia normale per sopravvivere, che magari poi alcuni componenti di "consumo" li facciano fare in Cina per risparmiare, ripeto non mi preoccuperei più di tanto, visto che penso che la maggior parte delle cose che usiamo quotidianamente viene dalla Cina.

Dott Nord Est
16-03-2017, 11:38
Cina era per dire India o Uganda....
il senso del discorso è che l'utente finale, in qualsiasi settore, dovrebbe sapere quel che compra.
se io comprassi una ferrari e poi dentro trovo il motore della dacia, beh.... non è che rimanga molto contento... (anche se la dacia può andare benissimo)

mgc
16-03-2017, 12:31
Il fatto è che uno compra "il calore", non una caldaia. Ovvero il servizio che la macchina dà, che poi sia un collage di fornitori che costruiscono i pezzi con stampanti 3d in Albania o Messico è poco importante. Quando ho acquistato la mia caldaia ho visitato utilizzatori, ho controllato il livello di finitura e il tipo di assistenza e la scelta è stata automatica. Se io voglio 21° gradi in casa mia e poco inquinamento fuori, il nome è poco importante purchè io abbia la garanzia che soddisfino le mie condizioni.

Dott Nord Est
16-03-2017, 12:52
appunto !!!!
spesso, con certe marche, uno pensa di comprare il "nome", e comprando questo pensa di avere il top..... invece.........
per questo dico sempre ai miei possibili clienti: se chiedete a un venditore, e lui vi dice che la caldaia che vende è la migliore di tutte perchè è "tal marca".... girateci al largo !!!!!!!!!!!!!
il bravo tecnico/venditore convince con aspetti tecnici, pratici, fantasia, ecc ecc.... e non per il colore o nome della caldaia.

ritornando al confronto automobilistico, se io voglio una ferrari e sono disposto a pagarla 200.000 euro, ok.
se mi danno una ferrari col motore dacia, senza dirmelo, e me la fanno pagare 120.000, diciamo è un pò meno ok.
se mi danno una ferrari col motore dacia, ma me lo dicono, e sono disposto a pagare 120.000 euro, ok.
ma sono ancora più ok se mi danno un'auto con la stessa carrozzeria ferrari (ma non con lo stemma), motore dacia, e mi costa 20.000 euro.
ecco quindi che io utente posso scegliere cosa e come spendere, in base alle mie esigenze.

capito cosa intendo dire ?

cmnq ho espresso il mio pensiero, ora lascio spazio a ltdfes che ha chiesto info :)

Lore_
16-03-2017, 14:17
Ciao ltdfes,


Ciao,
Sono in procinto di comprare anch'io una S1, tu dopo 3 anni come ti trovi?

guarda, alemiche è oramai 3 anni che la installata e da allora non si è più collegata e fatta sentire, quindi al 99,999999 % non ha avuto nessun tipo di problema, perchè solitamente chi si affaccia su questo forum e cerca consigli, se alla fine qualcosa non va ritorna sempre ha chiedere lumi.

Comunque non mi preoccuperei più di tanto della macchina in se, perchè quando si punta a certe caldaie si può stare tranquilli, l'unico problema è fare l'impianto adeguato alle proprie esigenze.

ltdfes
16-03-2017, 21:34
Grazie per l'interessamento! A dire il vero sarei indeciso tra una S1 e puffer da 1700; e una S3 con 2 puffer da 1500. Il prezzo è molto simile. Ho un esigenza di 110 KWh al giorno durante i mesi "tiepidi" e 150 KWh durante i mesi più freddi. Credo che con S1 dovrei fare 2 cariche al giorno, mentre con S3 1 nei mesi "tiepidi" e 1,5 nei mesi freddi. l'S4 per me è fuori portata. Quello che mi fa preferire l'S1 è il diametro dell'uscita fumi a 130 che mi consentirebbe di installare una canna fumaria a parete semplice infilata nella vecchia canna fumaria in muratura, per S3 dovrei fare una doppia parete da 150 e spenderei 1400 € in più.

mgc
16-03-2017, 22:23
Ci deve essere qualcosa di sbagliato in tutto questo. Non mi tornano i conti fra capacità della S e quello che che dici essere la tua richiesta, i puffer e i modelli esistenti. Di quante ore è il tuo giorno di funzionamento ?

ltdfes
17-03-2017, 07:06
Ho considerato il consumo medio di metano e mi sono calcolato i KWh. Comunque con la climatica di Froling il funzionamento dovrebbe essere h24, chiaramente a diverse T tra giorno e notte da quello che ho capito.

Dott Nord Est
17-03-2017, 07:17
con una caldaia a legna, oltre al consumo medio attuale con il metano, devi calcolare anche come vuoi gestirla, quante ore vuoi di autonomia a caldaia spenta (in base ad esempio ai tuoi orari di lavoro), come vuoi fare acs estiva poi, ecc ecc

mgc
17-03-2017, 08:24
Se avessi capito bene il ragionamento dovresti avere 150kwh/24= 6,25 kwh di caldaia e se consideriamo un funzionamento a legna 50/50, la tua caldaia dovrebbe essere una 13 kwh. Molto a spanne e senza conti precisi, mi sembra questa la soluzione. O sbaglio?

Dott Nord Est
17-03-2017, 08:28
attenzione gmc, una cosa sono i kw giornalieri e un'altra l'esigenza del generatore
quella è una media delle 24 ore, ma nelle 24 ore ci sono i picchi di richiesta in base all'orario e alla stagione.
se una casa di media abbisogna di 150 kw al gg, si calcola la media sulle 10 ore che sono 15 kw, e poi si devono calcolare i picchi di richiesta nei periodi più freddi.
questo per una generatore normale....
a legna il conteggio è diverso ancora, perchè devo aggiungere le variabili di volume carico e di come voglio gestirla (cioè, ogni quanto posso caricarla nel tempo)

mgc
17-03-2017, 09:16
Dott, chiaro. La mia spanna è più o meno ampia a seconda dell'ora.

ltdfes
17-03-2017, 10:44
Mi hanno proposto infatti una S1 da 20 Kw o una S3 da 18 Kw. Per ACS non ci sto dentro e la farò più avanti. Per quanto riguarda la gestione meno volte la carico meglio è, quindi la S3 sarebbe la scelta migliore in questo caso avendo 140 l di capienza per il carico legna e 3000 l di accumulo di acqua, ma devo sempre considerare i 1400 € in più per la canna fumaria da 150.

Dott Nord Est
17-03-2017, 10:49
1400 in più o 1400 totali per la canna fumaria?
di che canna si tratta? quanti mt?

ltdfes
17-03-2017, 10:51
1400 in più. doppia parete 150 di 8 mt.

Dott Nord Est
17-03-2017, 10:58
quindi, ricapitolando, la canna da 8 mt cosa ti costerebbe?
perchè se mi parli di 1.400 euro di differenza, qualcosa non va.....
con poco più di quella cifra hai la canna fumaria intera.....

59818598195982059821

ltdfes
17-03-2017, 11:45
Complimenti per il lavoro. Quella da 130 ce l'ho già. 1400 appunto sono per quella da 150 completa.

Dott Nord Est
17-03-2017, 11:54
ah ecco, mi sembrava un pò strano che fossero 1400 euro di differenza

tex 73
17-03-2017, 17:48
Io opterei senza dubbi sulla S1 , visto che comunque nei periodi più freddi anche con S3 una sola carica non basterebbe .

ltdfes
17-03-2017, 19:00
Anche perché all'S1 se vinco al SuperEnalotto posso aggiungere il modulo pellet. Quello che mi fa rimanere indeciso è la camera di combustione che nella S3 è cilindrica e secondo il venditore ha una maggior qualità di combustione, oltre al costo della canna fumaria.

mgc
20-03-2017, 07:55
Difficile dare un suggerimento su questa materia, ovvero se sia meglio rotonda o quadra. Si può facilmente sostenere una forma oppure l'altra e di argomenti ne esistono tanti, dalla maggior turbolenza al costo dei ricambi, dalla raccolta cenere al rendimento. Penso sia un argomento commerciale più che veramente tecnico. Guarda alla fine, dove ci sono i dati finali sui rendimenti, capirai se sostengono una cosa oppure l'altra; se dicono che una ha rendimento del 90% e l'altra del 97%, allora forse c'è una ragione tecnica valida, ma se sono una al 94 e l'altre al 95, beh, è markerting.

ltdfes
20-03-2017, 15:59
Ho controllato, il rendimento è di 2 punti superiore nella S1, molto prob hai ragione a dire che è una questione di marketing.

scresan
20-03-2017, 21:49
.... tecnicamente, se ricordo bene, è interessante la regolazione delle due arie di combustione tramite unico motore.

Forse il motore gira un piatto con dei fori che si accoppiano/combinano al bisogno per regolare le due arie. Sarebbe interessante qualche particolare in piu'.

Qualche volta le soluzioni semplici funzionano quanto quelle complesse, ma costano molto di meno.

mgc
20-03-2017, 22:13
....

Qualche volta le soluzioni semplici funzionano quanto quelle complesse, ma costano molto di meno.

Forse è la parzializzazione delle arie, forse la regolazione di una soltanto, come credo sia.
In effetti basta regolare la secondaria in funzione della potenza richiesta.

scresan
20-03-2017, 22:35
..... sembra diverso!


59877

mgc
20-03-2017, 22:46
..... sembra diverso

Se ti riferisci al motore singolo è l'unico esistente per la potenza. Non penso faccia riferimento ai comandi aria. Nella mia, ad esempio, solo la secondaria è comandata e non da un motore.

scresan
20-03-2017, 23:00
.... quanto scrivono al punto 10 pare essere chiaro.

Non ho capito come!

mgc
20-03-2017, 23:23
Si, il ventilatore è unico, l'aria prende strade diverse e con portate differenti. Basta pensare ad un sistema tipo calorifico a termosifoni. Da un tubo prendi quello di cui hai bisogno, bastano tubi più piccoli e valvole.