PDA

Visualizza la versione completa : Le resistenze al moto di avanzamento dei veicoli



livingreen
26-01-2015, 09:19
Inserisco un piccolo tutorial sulle resistenze che un veicolo deve vincere nel suo moto di avanzamento:

max001
02-02-2015, 02:24
A proposito di energia spesa per lo spostamento dei veicoli, sarebbe interessante capire se l'ulteriore massa di 250Kg presente nella auto full hybrid, dedicata al recupero energia dalla frenata e alla propulsione elettrica, si esprime in un bilancio energetico favorevole nella percorrenza reale su strada (e non solo sulla carta dei test NEDC), rispetto allo stesso veicolo alleggerito dei dispositivi per l'ibridazione.

Per veicoli "full hybrid" intendo unicamente quelli che utilizzano elettricità generata esclusivamente dai dispositivi a bordo (1. dal motore a scoppio. 2. dal recupero frenata.), analogamente ai sistemi presenti nelle toyota.
NB. Da questo ragionamento sono da escludersi tutti i sistemi ibridi o semi-elettrici che consentono, tra i vari metodi di rifornimento energetico, la ricarica tramite rete elettrica.

Questo ci permetterebbe di sapere se quel tipo di tecnologia porta a reali guadagni, oppure se trattasi di una pomposa manovra commerciale che ripropone dei vecchi motori poco scattanti (ma leggermente più efficienti) semplicemente sostituendogli il "vestito".

livingreen
02-02-2015, 05:49
Max, se sviluppi le formule citate nel tutorial, vedrai da solo che il peso ha influenza sulla resistenza di rotolamento, ed anche sull'accelerazione. Il tutorial è inserito apposta per permettere a chiunque di farsi i calcoli da solo, anche se non cè una sezione specifica dedicata alle ibride.
Meglio aprire un'altra discussione, però: questa è la sezione dedicata ai tutorial.

max001
02-02-2015, 16:52
Ok living allora sposto il messaggio in una nuova discussione, nella sezione ibride...

Ho trasferito qui la discussione (http://www.energeticambiente.it/veicoli-ibridi-auto-ibride-moto-ibride-veicoli-propulsione-ibrida/14762522-veicoli-full-hybrid-sono-realmente-pia-efficienti.html).

max001
09-02-2015, 01:45
Living, in questo tutorial (non so chi l'abbia redatto, ma ho visto che è linkato anche da altri siti..) tra i calcoli della resistenza al rotolamento c'è una formula non corretta.

Ad un certo punto (pag 4) viene menzionato: "Rrot = resistenza al rotolamento = f۰ m [kg]۰ g [m/s2]"
L'accelerazione gravitazionale è intrensecamente contenuta in m [Kg], perciò non deve essere reinserito a fattore.

Infatti se noti i risultati, sono spropositati per essere unicamente resistenze al rotolamento.

livingreen
09-02-2015, 06:40
Il tutorial è opera mia, i dati sulla resistenze al rotolamento vengono dai siti dei produttori di pneumatici e dai testi universitari.

La formula F=m*a è esatta... forse confondi la massa col peso.

I risultati sono effettivamente spropositati... molti pensano che le resistenze di rotolamento siano ininfluenti, invece sono numeri davvero importanti.

max001
09-02-2015, 08:10
No living, ti stai sbagliando.

La forza di resistenza al rotolamento si esprime con il coefficiente f (f0 + f2*v2) alla normale del peso. (Puoi verificare su qualsiasi testo).

Sei tu che ti sei confuso, perchè f è il coefficiente (binomio della relazione polinomiale) che non è F (m*a).

Quando dico che i risultati sono spropositati non intendo che sono tanti, intendo proprio che sono fuori da ogni logica, cioè impossibili.
C'è l'errore e ti ho detto anche dov'è.

livingreen
09-02-2015, 08:29
Hai ragione, mi ero proporio fissato su F=m*a... Un paio di giorni e correggo.

max001
15-02-2015, 18:33
Living, non puoi ricevere messaggi pvt perchè pare che la tua cartella messaggi sia piena. Ti stavo scrivendo ma mi restituisce l'errore.

sergio&teresa
17-02-2015, 00:44
Ad un certo punto (pag 4) viene menzionato: "Rrot = resistenza al rotolamento = f۰ m [kg]۰ g [m/s2]"L'accelerazione gravitazionale è intrensecamente contenuta in m [Kg], perciò non deve essere reinserito a fattore.No, aveva ragione living, confondi la massa col peso. Se vuoi trovare la resistenza a rotolamento in Newton devi moltiplicare la massa in kg per g. Altrimenti vuol dire che calcoli la resistenza a rotolamento in kgf (kg forza), ma allora occhio ad usare numeri del genere per calcolare energie in joule, come vorresti fare nell'altra discussione. Se vuoi i joule, servono i Newton.