PDA

Visualizza la versione completa : Fotovoltaico Imdf ad altissime prestazioni



eroyka
18-02-2015, 12:44
Il sistema Imdf è una “garage innovation” che potrebbe entrare in produzione entro la fine dell’anno



Rendimento quattro volte superiori al fotovoltaico normale, una durata di 50 anni, capacità di operare anche con temperature di 130°C e un costo di produzione del 70% inferiore ai sistemi al silicio. Sono queste le cifre, decisamente impressionanti, dell’Imfd (innovativo modulo fotovoltaico a diodi), brevettato da Alfredo Chiaccheroni, un elettricista umbro che, complice la crisi, si è trasformato in inventore investendo direttamente nel progetto insieme ad alcuni soci a partire dal 2008.

La presentazione ufficiale, con tanto di dimostrazione pratica avverrà solo tra qualche settimana a Marsciano, in provincia di Perugia, ma i dati certificati dalle relazioni tecniche di questa vera e propria “garage innovation” sono decisamente incoraggianti e, se confermati in fase industriale, potrebbero generare un terremoto nel mondo del fotovoltaico.


“Abbiamo modificato i led a diodi gli stessi che vengono utilizzati per le spie di telecomandi e cruscotti” spiega Chiacchieroni, “inserendo al loro interno una miscela di sostanze – anch’essa brevettata – che contiene vari composti a base di gallio, carburo di silicio e indio. abbiamo poi impilato il diodi per formare pannelli che arrivano fino a 14 strati e hanno il pregio di catturare un ampio spettro di lunghezze d’onda della luce. Questo ci permette di avere dei rendimenti fino al 64%, rispetto al 16% dei migliori pannelli fotovoltaici tradizionali”. In termini di potenza questo significa 984 Watt per una superficie di 1,6 metri quadri a fronte di 256 Watt del fotovoltaico tradizionale.


In più, il sistema Imdf, essendo tutto in plastica, può essere sommerso o calpestato senza problemi e Chiaccheroni ha già progettato anche applicazioni per la ricarica di cellulari e altri dispositivi portatili.
Il prossimo passo non è l’industrializzazione diretta, ma la cessione di licenze ad alcune grandi utilities elettriche globali, una europea, una asiatica e una americana, che hanno già avvicinato Chiaccheroni.

Tratto da Wired - Make in Italy. Inventa, sbaglia, innova (http://www.wired.it)

pox1964
18-02-2015, 14:00
era già stata postata in un'altra discussione qualche giorno fa,già il cognome sa di molto fumo e
poco arrosto 64 % l'ha proprio sparata grossa,poi anche se fosse vero un conto è fare una cella
di 1 cm2 e un conto è sviluppare un processo industriale

spider61
18-02-2015, 19:33
Mi piace : Abbiamo modificato i led a diodi :D casomai i diodi led
inserendo al loro interno una miscela di sostanze – anch’essa brevettata – che contiene vari composti a base di gallio, carburo di silicio e indio
sembra l'alchimista alla ricerca dell'oro :D

un elettricista che ha le apparecchiature per realizzare dei LED mah!
forse ha avuto un illuminazione : ha preso la scossa mentre 46026

pox1964
18-02-2015, 19:49
non è un semplice elettricista è un inventore,non hai visto i lampioni con il pannello fotovoltaico
in cima,e il riflettore del lampione con 2 celle fotovoltaiche che fa risparmiare energia,ma che
illumina così così,e chi sa quante altre cose utili ha inventato,una ne fa 100 ne pensa :clapping:

junp
18-02-2015, 22:21
che contiene vari composti a base di gallio, carburo di silicio ]Sembra che ha sparato nomi a caso altisonanti nel fotovoltaico per avallare la bontà del prodotto (drogaggio il gallio del silicio, carburo di silicio degli inverter Sma etc...)

eroyka
19-02-2015, 07:15
Ciao a tutti,
mah... io non sarei così scettico. E' vero che i dati sono pochi ma sono pochi sia per avvalorare la tecnologia che per affossarla!
A mio parere, al di la delle relative incorrettezze da giornalista, l'idea di base potrebbe funzionare.
Sarei curioso di partecipare alla presentazione... vedo di trovare qualche informazione in più.
Ciao

spider61
19-02-2015, 07:33
Sicuramente i LED funzionano anche al contrario , se li illumino produco una tensione , ma da qui a riuscire a fare delle tensioni e correnti importanti ce ne passa... io prendevo in giro per il modo con cui ha scritto , il gallio e il silicio ci sono di gia' dentro i LED . ora che una persona normale senza attrezzature riesca a produrre un LED in casa , mescolando i componenti .... :D

Nosferatu
19-02-2015, 08:33
l'idea di base potrebbe funzionare
Ma la vera domanda è: qual è questa idea di base?
Se l'avesse esposta potremmo argomentare, ma la velina ha i classicissimi crismi della mini-superc@zzola e il video è una fumosa accozzaglia di rendering senza alcun concetto espresso.
Che sia brevettato o meno è ininfluente, perché all'ufficio brevetti bastano alcune coerenze formali e morta lì.

Vista l'assurdità tecnica di un suo precedente prodotto (il lampione che al posto del paraboloide ha dei pannellini fotovoltaici), non ci vuole molto ad immaginare un pannello sovralimentato da una maglia di led anteposta.
Se così fosse siamo a livelli di cargo cult (http://en.wikipedia.org/wiki/Cargo_cult#Metaphorical_uses_of_the_term), se avete presente.

stufodellenel
19-02-2015, 08:36
Non posso esprimermi in merito a questa "scoperta", mi viene però facile un parallelo con alcune pitture termoisolanti chevengono spacciate come alternativa al cappotto...

nicthepic
19-02-2015, 08:56
se mal non ricordo da quello che avevo studiato, il rendimento massimo teorico di una sistema fotovoltaico è sul 70%.
in laboratorio si è arrivati al 48%.
ora questo spara il 64%
mi sa di bufalona :)

fmdl
19-02-2015, 08:56
ma sì, ci pensa lui, e poi cosa volete che capiscano quei 4 pirla di Sanyo, Sunpower, ecc. E poi cosa ci vuole a fare diodi nel garage di casa, lo faceva sempre anche mia zia Carolina

marco_
19-02-2015, 09:35
Come sempre, la verità viene prima derisa, poi fortemente avversata e infine accettata come assodata.

In questo forum molti danno spazio alla prima fase, senza manco verificare. Numeri uno.

misterpellet
19-02-2015, 10:13
Ne ha parlato anche Grillo

MP

junp
19-02-2015, 10:26
Purtroppo Grillo a volte si è legato a invenzioni alquanto "discutibili", come la famosa auto da non so quanti km/litro che però inquinava come una petroliera ed era sicura come una gabbia per uccelli...
Io cerco sempre di analizzare le cose dal punto di vista tecnico...e della scoperta in questione QUANTOMENO non si violano ancora le leggi della fisica (a differenza del microeolico dove si spacciano potenze 3-4-10 volte superiori a quella posseduta dal vento contenuto nell'area spazzata).

però 64% è tanto
fare led in casa è difficile se non impossibile
l'idea della "parabola" fotovoltaica mi pare una tavanata pazzesca....recuperare il 15% della luce quando con una buona ottica ne recupero il 40-50% in luce, e quindi posso mettere lampade da 250 e sfruttarle per bene invece di 400w, con la stessa luce e un recupero di 20-30w di elettricità...

Nosferatu
19-02-2015, 10:32
Come sempre, la verità viene prima derisa, poi fortemente avversata e infine accettata come assodata.
Beh, insomma Marco... neanche a me piace spingermi più in là del legittimo dubbio, addirittura qualcuno fa battutine sul cognome del tipo, però anche tu vacci piano con le bombe.

La verità è tutta da definire, ma l'onere di ridefinirla è in mano a chi innova. E la superc@zzola incoerente fornita ai giornalisti non è chiaramente sufficiente a ridefinirla, spero siamo tutti d'accordo.
Come sempre direi proprio no. Se prendi le vere grandi innovazioni e provi a posteriori a rileggerne il corso storico hai decisamente ragione, ma come diceva Steve Jobs non puoi pretendere di collegare i puntini prima del loro corso storico. Come sempre non lo puoi dire di una innovazione di cui nulla si sa ancora, altrimenti inverti l'onere della prova. In alternativa dovresti riformulare il tuo pensiero considerando anche tutta la storia dei prodotti bufala e dei vaporware, e vetrai che il come sempre diventerà come quasi mai. Sta all'innovazione sapersi ritagliare uno spazio in quel quasi.

quadamage76
19-02-2015, 10:40
la cosa che mi terrorizza di più è che ne abbia parlato Grillo.... detot questo: mi pare di capire dalla descrizione che abbiano "modificato" diodi led affinché ogni strato catturi una determinata banda di lunghezza d'onda. Vedremo, di per sè l'idea è interessante.

Progettista
19-02-2015, 10:46
Mhm... interessante.... anche questi stanno lavorando alla cosa.... mi fido di piu' delle Università USA.... Green technologies | Le celle solari luminescenti “LED-Type” verso il record di efficienza fotovoltaica (http://blog.crit-research.it/?p=2845)

junp
19-02-2015, 10:57
beh...qui si parla di 26-28-30% di rendimento...è ben distante dal 64!!

pox1964
19-02-2015, 11:32
in spagna alcuni anni fa mi pare di ricordare una signora aveva ottenuto il brevetto per lo sfruttamento del sole
a cui noi produttori potevamo pagare ipoteticamente dei diritti di sfruttamento
se forse è questa l'idea riprendo una possibile nuova applicazione con i led per produrre energia con drogaggi e varie
ipotizzata da alcuni ricercatori internazionali,la brevetto la presento alle industrie che si occupino di svilupparlo
investendo tempo e risorse senza nessuna garanzia di riuscita,se la cosa va bene divento straricco grazie ai diritti
senza poi alla fine aver dimostrato niente,ma solo opportunismo

tony995
19-02-2015, 11:35
Salve a tutti,
la cosa la vedo solo per sfruttare i fondi europei, ma un po di speranza,
se il sistema promette un'efficienza simile anche se duri 10 anni, l'acquisterei subito. Se arriva a 130°c allora l'ideale è creare un ibrido termofotovoltaico, nella speranza che il sistema duri di più per effetto della temperatura.
Facendo calcoli approfonditi, se mettessimo 8 mq di questi pannelli imdf, avremmo quasi 5 kwp di pannelli. Quindi è un ottima soluzione per i condomini e per le auto elettriche dove lo spazio é minore.

tanasca
19-02-2015, 12:27
Buongiorno,
dopo molto tempo, incuriosito dall'argomento, mi sono riaffacciato a questo Forum, ed ho notato che l'aria non è più la stessa;
infatti sono molto dispiaciuto di leggere alcuni interventi pieni di frasi tese non ad argomentare la propria scietticità, ma piuttosto ad offendere e ridicolizzare una persona che (anche se non blasonato) ha avuto una intuizione e la capacità di provare ad attuarla.
Ora, quanti di voi potranno fare altrettanto? E per quelli che ne hanno la capacità e si dovessero trovare nelle stesse condizioni dell'amico Chiaccheroni, come reagireste di fronte a commenti denigranti che ledono la dignità individuale.......è stato deriso persino il cognome!
Al di là della validità del progetto, del quale comunque mi compiaccio, gradirei leggere interventi di menti aperte al cambiamento (che comunque è dietro l'angolo) e non ad un frastornato brusio di intolleranti che hanno la verità in tasca.........abbiate almeno la bontà di attendere il responso dei risultati certi!
Spero che questo mio intervento non abbia offeso qualcuno, poiché non era mia intenzione..........concludo nel fare gli auguri ad Alfredo che, anche se non conosco, ha tutta la mia stima e simpatia.

Grazie per l'attenzione....

Progettista
19-02-2015, 12:42
Ciao Tanasca,

hai ragione, bisogna contestare sui dati:
attendiamo la presentazione, ....pare vaga....
quando l'inventore metterà a disposizione i dati per poter replicare gli esperimenti (se ha già brevettato, e' già tutelato) da terze parti (labs internazionali certificati) e i tests daranno i risultati che egli promette, saremo entusiasti della/e sue scoperte! E lui diventerà ricco!
Altrimenti....

Saluti
Porgettista

nino61
19-02-2015, 13:23
Sarò venale e.......molto scettico
questo vorrà dire che un impianto da 5kw costerebbe 2500 euro dura più del doppio con una mega produzione di energia in pochi mq(farà fallire enel)
i grandi produttori mondiali di pannelli arriveranno come falchi

pox1964
19-02-2015, 13:34
siamo ragazzi cresciutelli ogni tanto ci vuole un pò di ironia poi io sono bolognese a mè piace fare la
battuta è nella mia indole
poi come giustamente faceva notare un forumista in un'altra discussione di qua passano tante promesse poi spariscono nel nulla
allora visto che non siamo più ragazzi non crediamo più alle favole alla befana ma vogliamo vedere qualcosa di più fateci sognare :bye1:

Nosferatu
19-02-2015, 13:58
Al di là della validità del progetto, del quale comunque mi compiaccio
Ahem... ma come fai a compiacerti se non lo hai neanche letto, il progetto? Almeno esiste? Qualcuno lo ha visto?


gradirei leggere interventi di menti aperte al cambiamento
Della serie rispetto chiunque purché la pensi come me.
Chiunque ha la propria opinione, chi sono io, chi sei tu per limitare questa libertà?


abbiate almeno la bontà di attendere il responso dei risultati certi!
C'è chi analizza i pochi dati rilasciati e ciò che potrebbe motivare questa cortina di fumo e chi senza uno straccio di prova di laboratorio vanta prestazioni tali da sbugiardare centinaia di aziende che da anni producono nel settore, per non parlare della credibilità di testate come Wired che riportano le ANSA senza proporre al lettore il minimo pensiero critico nonostante siano testate tecnologiche di vocazione.

Guarda che di questo chiacchiericcio se ne ciba lo stesso "inventore", le dichiarazioni stampa lacunose servono proprio ad alimentarlo per creare hype.
L'obiettivo non è presentare un prodotto effettivamente esistente, ma convincere una cordata di imprenditori dell'attenzione mediatica insita in un prodotto di cui si accingono a finanziare l'R&D.
Capito?

MrGio
19-02-2015, 14:49
ma sì, ci pensa lui, e poi cosa volete che capiscano quei 4 pirla di Sanyo, Sunpower, ecc. E poi cosa ci vuole a fare diodi nel garage di casa, lo faceva sempre anche mia zia Carolina

Oh, dicevano la stessa cosa i fisici del Max Planck Institute di quel pirla che lavorava all'ufficio brevetti e che andava in giro sostenendo che tutto è relativo... :spettacolo::spettacolo:

ps: è una battuta ovviamente... e senza offesa... e comunque credo anche io che sia difficile, in caso contrario stiamo parlando di un genio che sta per rivoluzionare il mondo!

Giancarlito
19-02-2015, 20:47
Miei cari amici, ma non vedete che stiamo vivendo una fase storica piena di superprotagonismo, dove tutti vogliono partecipare a qualsiasi costo anche (quasi sempre), a sottoporsi al pubblico ludibrio, "pur che si parli di me". Ho visto che qualcuno chi di voi, ha parlato della super*****la, che Tognazzi ha inventato 40 anni fa.
Tutti i giorni si sente parlare di innovazioni roboanti....
Ormai, in questi ultimi anni, siamo abituati a super invenzioni vere e stupefacenti, per cui siamo pronti ad accettare qualsiasi cosa. Anzi ne andiamo a caccia, per poi raccontarla e stupire i nostri amici.....
Questo e quello che siamo ormai, perchè in questo mondo super... non ci accontentiamo di essere il signor "normale", ma dobbiamo partecipare a questa festa di insulsità.
Ultimamente, ho partecipato ad una presentazione, di una automobile che con 1 Lt. di acqua, faceva più di 100 km, estraento l'idrogeno dall'acqua stessa.
L'unica cosa omessa della scoperta, era che l'idrogeno estratto (ovviamente pochissimo), andava ad integrare il carburante già esistente nell'auto (la benzina o il diesel).
Il risparmio si è detto, essere di un tot % e l'apparecchio costava più di 1000 Euro.............
Interessante sistema di integrazione........ Ma quanta strada da fare, prima che sia .....la grande invenzione.........
Se il signore che ha inventato....in casa i superdiodi o cos'altro sia, con quell'efficienza energetica poco credibile, mi fa pensare che "Nil est in intellectu quod non fuerit in sensu" ovvero Nulla è nell'intelligenza che prima non fosse nel senso, ha tra le mani un brevetto con una scoperta si di base, ma abbastanza funzionante nel suo principio. Allora faccia la classica pubblicazione su "Science", dove prima della pubblicazione, verificano progetti, prove e controprove e che poi una scoperta STORICA così importante, farebbe leccare i baffi alle Sanyo, Mitsubishi, etc..(tra i giapponesi) e tutta la silicon valley intera.
Non voglio dare un giudizio su ciò che non conosco bene, ma ho un consapevole stato di tristezza.....che non so da dove provenga......, che mi fa fare grosse supposizioni...........

mgc
20-02-2015, 11:24
Gian, non ti preoccupare. Pensa invece a chi fa entrare aria calda nel tubo di scarico di un motore a scoppio e ottiene benzina dai carburatori.

romanodis
20-02-2015, 13:28
Perche? un elettricista non può avere un lampo di genio? nel 1880 circa, un contadino del Canavese in provincia di Torino inventò una scrivente a tasti simili ad una pianola, sono passati molti anni e quella tastiera, opportunamente migliorata, la si usa tutt'ora nei parlamenti di tutto il mondo, ciò a dimostrare che geni si nasce, con lo studio si migliora, un asino che studia sarà un asino "studiato" ma nulla di più, in questi forum sono la stragrande maggioranza. Scusatemi.

mgc
20-02-2015, 13:53
Romanodis, niente di cui scusarti, hai perfettamente ragione. Noi ci rivolgiamo ad altra classe di persone, i bufalari. Giancarlito l'ha fatta lunga, ma il concetto è che ben vengano gli elettricisti con lampi di genio, ma i buffoni si astengano.

dolam
20-02-2015, 14:10
Ho letto questo testo prima del video e non capisco se un brevetto sia rilasciato senza test o documentazione

nel caso abbiano le prove forse bisogna attendere la produzione e sperare che sia vero, certo lo scetticismo può starci

ma spero vivamente che le prove confermino almeno il 70% del dichiarato, sarebbe grandioso.

mgc
20-02-2015, 16:06
Non mi sembra che esista.
UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/Data.aspx?load=list_zero#ancoraSearch)

HAMMURABY
20-02-2015, 16:46
Pare che comunque gli americani siano al primo colpo già al 30% di resa,
E, se il costo di produzione potrebbe essere ridotto fino al 70% in meno in confronto al silicio.SECONDO ME è già così un ottimo indirizzo di ricerca

marcober
20-02-2015, 17:44
WO2015001579 (A1) - PHOTOVOLTAIC MODULE USING LIGHT EMITTING DIODES

(http://worldwide.espacenet.com/publicationDetails/biblio?FT=D&date=20150108&DB=EPODOC&locale=en_EP&CC=WO&NR=2015001579A1&KC=A1&ND=4)la DOMANDA di brevetto europea esiste...bisogna vedere cosa gli hanno scritto nella risposta...se ad esempio gli hanno contestato la mancanza di novità, visto che nel 2012 universita americane lavoravano a medesimo concetto. E comunque per ora il brevetto NON è rilasciato..è una domanda ancora.
In ogni caso ha brevettato un certo schema di montaggio dei diodi, non il diodo..per cui per aggirarlo basta usare uno schema diverso.

Il precedente brevetto italiano (analogo) viene concesso senza verifiche merito e di precedenti...per cui ha il valore di un carta straccia.

Il problema è che sta "novità" del 2011..se ancora nel 2015 deve dare i "frutti"..significa solo una cosa..non se la fila nessuno.


http://www.bachecaannunci.it/124/posts/10_Collaborazioni_professionisti/50_consulenze_professionali/260860_Due_nuovi_sistemi_per_far_ripartire_l_ITALI A.html

..su questa "serissima" bacheca il sedicente inventore gia pubblicizzava nell 'agosto 2013 un " NUOVO PANNELLO SOLARE SENZA SILICIO 1m x 1, 60m 949Watt allego scheda" (e di scheda manco l'ombra) vantando "BREVETTI di cui uno a TITOLARITA' MONDIALE e uno INTERNAZIONALE" (poi se qualcuno mi spiega la differenza...)..e tutto finalizzato a "per far ripartire l' ITALIA"
Come l'Italia sia ripartita grazie a tale ritrovato ..non penso occorra commentarlo.
Sul fatto poi che dopo 3-4 anni ancora "non si trovino interessati" al mirabolante ritrovato..depone mooolto per il noto prodotto caseario campano.... e proporrei lo spostamento della discussione fra le "diversamente vere"

Quindi ...carissimi Marco_ e Tanasca...di che stiamo parlando?

mgc
20-02-2015, 17:59
Marcober, come hai rintracciato la domanda con un numero farlocco? Grazie

marcober
20-02-2015, 18:11
su EPO col nome del tizio

mgc
20-02-2015, 18:13
Marcober, arigrazie.

spider61
21-02-2015, 08:50
Grande marcober !!!!!



Il problema è che sta "novità" del 2011..se ancora nel 2015 deve dare i "frutti"..significa solo una cosa..non se la fila nessuno.

A proposito di frutti : sto' ancora aspettando di fare energia ,da un vasetto di marmellata di mirtilli :D :D

pox1964
21-02-2015, 13:18
a questo punto è meglio che te la mangi prima che scade

leo072
21-02-2015, 14:30
in rete non ho trovato nulla

Il seguito probabilmente è insabbiato come tanti progetti non utili ai soliti noti. Ti ricordi che in piena crisi petrolifera in Italia le macchine a gas e a metano venivano premiate col superbollo? Nel '91 pagavo 480.000 lire di bollo per il 131 a gpl. So anchio che il 90% di queste mirabolanti notizie sono Vannamarcate ma mi va il sangue alla testa quando sento commenti sarcastici da bar dello sport su argomenti scentifici fatti da gente che non distingue la pala dal piccone e che getta concime bio su tutto cio che esce dal seminato. Anche la terapia di bella è stata massacrata con lo stesso sistema finchè un professore americano ha presentato un protocollo simile che non gli ha portato onori ma neanche infamia solo che l'americano proveniva dall'ospedale universitario di una grossa lobby. Concordo con te che tutto cio è ridicolo, ma purtroppo pecunia docet. Secondo te perché le istituzioni pompano il fotovoltaico e non il solare termico oppure la pompa di calore alimentata da pannelli termici? Come mai nelle campagne di Larderello si vedono ancora i bomboloni di gpl per scaldare le case coloniche a 3m dal pozzo di vapore dell'enel? Il sistema sdogana col contagocce tutto cio che costa caro e rende poco ed è un dato di fatto.
Sai cosa capita se ti beccano con un impianto autocostruito che ti renderebbe libero dal sistema? Come minimo una multa faraonica per aver evaso le accise o sigilli agli impianti perché non omologati. Tutti gli inventori che hanno dimostrato fonti energetiche a basso costo sono finiti male o peggio salvo aver accettato somme per non dare produzione all'idea. La fusione fredda del 1989 è stata replicata con successo in tutto il mondo anche in Italia nei laboratori dell'enea: Risultato? Causa crisi tagliati i fondi e chiuso il progetto finendo gli ultimi spiccioli a smantellare il prototipo del reattore pilota fatto provato e funzionante,mentre si continuano a buttare miliardi di dollari sul reattore a caldo (bomba da 160 megatoni se scappa fuori controllo) del cern. Che se per sbaglio cominciasse a funzionare non rientrerebbe mai solo dagi investimenti mangiati. Rubbia è stato (non so se lo è ancora) capo dell'enea ed il suo reattore al Torio molto più sicuro economico e a buon mercato degli attuali residuati bellici all'uranio non è stato mai neanche simulato al computer, ops non produce plutonio per usi terroristico-militari. Sono speranzoso ma bisogna sporcarsi di più le mani sperimentando anche le cose più improponibili.
Montando un pannellino con migliaia di fotodiodi si ricarica gratis il cellulare, il gioco non vale la candela ma nella partita puo spuntare qualche novità e solo gli smanettoni come noi possono fare qualcosa contro lo status quo. Benvenuti bufalari tanto se non va si passa oltre, Galileo è uscito di galera 500 anni fa, noi?

PS Ciao di nuovo Dolam è un grande piacere discutere con te perché porti argomenti seri alle tue affermazioni e non lezioncine imparate a mente dai tolk show. Vorrei che in questi forum fosse sempre cosi.

leo072
21-02-2015, 16:34
in rete non ho trovato nulla

Come AL SOLITO è più facile prendere per il retrofit che discutere. E' facile che sia una gran ******. ma se non lo fosse?
Il primo manager che fece un provino a Claudia Shiffer la scartò perché troppo tettona e culona consigliandole di cambiar strada, lei non lo fece e il risultato è sotto gli occhi di tutti e sotto la cintura di molti( intendo come fantasia di smanettoni bio.).
C' è qualcuno che ha dati concreti di cui parlare? Se no speriamo che ci sia la presentazione e incrociamo le dita.
Saluti a tutti Leo.

leo072
21-02-2015, 16:37
Mi Scuso per la parolaccia censurata dal moderatore e chiarisco che ho risposto quotando il messaggio ultimo solo per fare una battuta col gioco di parole e vi saluto nuovamente. Leo.

dolam
21-02-2015, 17:34
"Mi scuso" che bello c'è ancora chi è capace di dirlo, sembra una parola sparita dall'uso comune, bravo e ovviamente può capitare. Tornando al thread mi piacerebbe molto che fosse vero di questo pannello ma ho l'impressione che purtroppo non sarà così forse è come la famosa fusione fredda del prof Rossi? Sarebbe bello anche se fosse una verità parziale ma forse neanche quella ma continuiamo a sperare, hai visto mai che un ....."......................."............."..........giorno

andreu42
22-02-2015, 08:46
Sono tornato su questo forum perché volevo un conforto tecnico su alcune mie idee, ma vedo che più che discutere di un progetto, si continua con uno scetticismo e una saccenza, come se si avesse il dono dell'onniscienza. Qui si discute di un progetto fotovoltaico che, sulla base di congetture arbitrarie, è già stato bocciato e bollato come bufala. Si mette in dubbio la possibilità di poter fare il drogaggio di un semiconduttore sulla base di un'arbitraria congettura, per cui lo si può fare solo con attrezzature industriali. Per quello che ne so e sperimentato io, basta solo un piccolo forno per poter drogare silicio, gallio, germanio o altro semiconduttore. Il processo, per altro, è anche semplificato dal fatto che si tratta di realizzare delle semplici giunzioni PN. Chiedo perdono, se qualcuno si sentirà offeso, ma questo è solo un invito ad avere una mente più libera ed essere più possibilisti. Per me, da quel poco che ho letto, questa nuova lettura di un fotovoltaico ha delle basi credibili e possibili. Lo si sa che ogni semiconduttore reagisce a frequenze specifiche diverse e, catturare diverse frequenze dello spettro, non può che aumentare l'efficienza fotovoltaica. Chiedo di nuovo scusa, ma mi piacerebbe vedere più possibilismo e meno negatività.

marcober
22-02-2015, 09:40
Andreu...io non ho alcuna competenza tecnica per dire se di per se l'idea sia buona o no.... dico solo che dal 2011 nessun produttore di moduli, di diodi, di inverter...nessun produttore di energia rinnovabile...nessun produttore di energia di qualunque tipo...nessun centro di ricerca privato o pubblico...nessuna rivista scientifica..nessuna azienda di qualunque tipo....nessun produttore di petrolio o gas o nucleare....ha mai dimostrato un minimo interesse a questo brevetto, per me significa solo una cosa...che non suscita alcun interesse... Ne positivo ne negativo.Se un disinteresse iniziale è ipotizzabile in un momento iniziale in cui la notizia non è diffusa....dopo 4 anni e più di un brevetto pubblicato...non si può ipotizzare che gli addetti ai lavori non ne siano a conoscenza....è che fra le migliaia di potenziali interessati NESSUNO abbia deciso di spendere 10.000 euro per battere questa strada.Poi, volevo chiederti, io ho letto il brevetto è tu? Se lo leggi, mi dici per cortesia dove sta la novità ogetto di brevetto? Se lo fai scoprirai che relativamente al diodo e al suo drogaggio non vi è alcun brevetto...e quindi sia prima che durante che dopo il brevetto CHIUNQUE poteva fare prodotti FV coi diodi drogati...e se nessuno lo fa non è certo perché vi è il brevetto ..e nemmeno si può dire che non sia venuta idea di farlo PROPRIO PERCHÉ essendoci il brevetto, l'idea è stranota....forse la spiegazione è la più semplice di tutte...semplicemente non funziona con le caratteristiche strabilianti che dice lui, che fra parentesi sono superiori al limite TEORICO che è stato calcolato sia possibile convertire con un prodotto fotovoltaico....se l'ameno avesse dato valori compatibile con tale limite sarebbe stato più credibile...ma ha voluto strafare...

leo072
22-02-2015, 12:48
Ciao Andreu, in un forno da ceramica ho fuso e ricristallizzato polvere di equiseto e carbonato di zinco (silicio e germanio bio vegetali) e inserito un filo sottilissimo di argento ed uno di rame (entrambi neri di ossido)nella pasta fusa intrecciati stile termocoppia. Ottenendo cosi una orribile termocoppia che eroga più millivolt e microampere se esposta alla luce a parita di temperatura. Quindi le possibilità ci sono manca la volontà politica! Se vogliano curano l'ebola in pochi mesi ma a patto di nn toccare gli interessi petroliferi! Bisogna essere ottimisti e possibilisti.

marcober
22-02-2015, 13:50
Tutti i laboratori delle università mondiali e dele maggiori multinazionali del FV sono impegnati a superarsi in continuo nella ricorsa dela massima efficienza fotovoltaica... Affermare che manchi "la volontà politica" (politica?) di sviluppare efficienza visto che è in continua e costante crescita..mi pare ridicolo. Piuttosto è ridicolo pensare che migliaia i di cervelli che non fanno altro da mane a sera che non provare vie di massima efficienza FV....siano una massa di dementi e che uno da solo in garage o nel forno di ceramica li batte tutti...quelli si, mi suona ridicolo.

dolam
22-02-2015, 15:22
leo072 credere che nel mondo non vi siano persone che vogliano una super produzione dal sole è ridicolo, a mio parere, così come diventa ridicolo che nessun ricercatore abbia sperimentato in privato quel brevetto o tentato di eguagliarlo anche solo copiandolo. Se fosse vero sarei tra i primi a gioirne, ne voglio pensare che il mondo sia pieno di bufale, purtroppo però esistono e dobbiamo prenderne atto, come prendiamo atto che ci sono brevetti che a volte non dovrebbero essere tali, tutto ciò senza alcuna derisione o denigrazione, semplicemente notiamo che dopo 4 anni dal brevetto non c'è nessuna produzione. Se poi il fatto dovesse rivelarsi vero allora farò salti di gioia doppi ma al momento i pannelli in commercio restano quelli di prima , propio come la "cassettina 40x40" del prof Rossi ma almeno per quella si sono spesi fior di professori universitari per dire che erano prove valide, ma il seguito dov'è?

marcober
22-02-2015, 17:33
Leo ...pompe di calore alimentati a pannelli termico? Fusione fredda replicata in tutto il mondo...ma che stai farneticando?

leo072
22-02-2015, 17:36
Ciao Marcober, non ho mai detto che i ricercatori delle multinazionali sono dementi e che nel forno ceramico meli batto tutti, e se leggi bene il mio post ho sottolineato la grezzità ed il rendimento ridicolo della mia opera ho solo sottolineato che se si vuole sperimentando si puo sempre scoprire qualcosa di nuovo ed utile da sviluppare se ne si hanno i mezzi e se il computer apple e le grandi piattaforme internet sono nate nei garages di Nerds Californiani perché una cella fotovoltaica non puo nascere in un pollaio Umbro? o in un forno da ceramica amatoriale?

leo072
22-02-2015, 17:45
Una pompa di calore ha un cop di 3 trasferendo calore da un radiatore freddo ad uno caldo,vedi condizionatori ad inverter,
Con 1kw elettrico consumato trasferisce 3Kw dal pannello esterno a-3gradi al pannello interno(lo split) a 50 gradi, ma se il lato esterno lo preriscaldassi a diciamo 30 gradi usando un pannello solare termico ed uno scambiatore di calore ad acqua il cop potrebbe salire fino a 9 ed oltre.
Questo farnetico.Cio è in funzione alle Hawai generando calore estratto dalle correnti calde dell'oceano. Se giri su internet si trova il rapporto ufficiale dell'enea sul reattore a fusione fredda elettrolitica italiano con descritte le mutazioni agli elettrodi e i surplus di calore nell'impianto. Piccoli rendimenti ordine di pochi percentuali ma significativi per dimostrare il principio e spronare la ricerca in tal senso.

Giancarlito
22-02-2015, 17:48
Caro Leo, ho letto attentamente le tue disquisizioni sull'argomento e.... lo dico con rispetto... trovo tutto molto semplicistico.
Ma tu credi alle balle scritte o viste in TV su Focus e giornali e TV similari, che sono per quelle persone che "VOGLIONO credere per forza agli Ufo od a cose riguardanti "il nuovo ordine mondiale" "il grande vecchio" o "la spectre", che gestiscono il mondo ed insabbiano tutto quello che vogliono ?
E' vero che certe cose e specialmente i mercati finanziari, vengono "drogati" a piacimento e che ci sono complotti vari, ma è vero (e MGC è un grande quando scrive), che oggi, la tecnologia, la fa il Mercato .......e non quello del pesce......
L'ho già detto e lo ripeto : la SCOPERTA VERA, viene pubblicata su "Science". Tutto il resto sono solo chiacchiere da salottari.
Quanto poi alla Fusione Fredda, avendoci lavorato, ne so abbastanza da non intraprendere neanche una inutile e sterile discussione. .
Se siete credenti, allora parlate pure di chi dice che......... Cristo è morto di freddo............... (ma a chi interessa ?) Ma se vi interressa e serve per farvi una..... bella chiacchierata, fate pure

junp
22-02-2015, 17:55
Io non voglio essere scettico a prescindere, anzi sono un'entusiasta della tecnologia e delle energie rinnovabili... Solo che questi l'hanno sparata un po' grossa e senza uno straccio di dato certo, permetti che possa nutrire qualche dubbio? Le energie rinnovabili sono l'affare più grande della storia, perché prima o poi il petrolio finirà, e chi riuscirà a camminare senza di esso conquisterà il mondo... Negli ultimi anni i casi simili sono stati a decine, ma TUTTI si sono rivelati delle truffe... Il tubo Tucker L'eolico ad asse verticale che sviluppa 6kwp in 1.5mq. L'apparecchio che inserito nell'accendisigari tagliava i consumi fino al 50%.Anche il famigerato idrogeno in auto non è tutto oro... Quando pubblicizzano 1 litro d'acqua per 5000km non dicono mica che è un ADDITIVO del carburante, l'auto consumerà sempre benzina, gasolio p gas, ma in misura inferiore da quantificare... La tecnologia è arrivata ad un punto tale che i progressi so misurano nell'ordine dei decimi di percentuale, e le gran aziende dospongo delle migliori menti e attrezzature, per questo se arriva pinco pallo e dice che ottiene prestazioni del 3-400% migliori mi puzza.. Come puzzano tutti gli esempi che ho fatto prima! Vorrei sapere qual è stata l'ultima rivoluzionaria scoperta partita da un garage che ha cambiato il mondo? E non dite Apple che quella è tutta un'altra storia...

leo072
22-02-2015, 18:00
Ciao Giancarlito grazie della risposta. Per il discorso fusione fredda ho letto le notizie sul sito ufficiale dell'enea e non su varie riviste spettacolaristiche, in quanto alla pompa di calore ho sperimentato di persona il principio, solo tingendo di nero opaco il pacco lamellare della motocondensante esterna esposta al sole a parità di riscaldamento è diminuito apprezzabilmente il consumo da 980w a 966w non tanto.ma quanto basta per pensarci su.
Per quanto riguarda la scienza giriamo in macchine di latta con motori basati su principi vecchi di centanni nell'era dei tecnopolimeri e del grafene. Fare le auto di plastica tecnologica col motore elettrico costerebbe alle industrie 5 volte meno e consumetrebbero molto meno e non mi dite che costa troppo riconvertire le fabbriche con tutti gli aiuti a pioggia che hanno avuto dai governi le fabbriche di auto che poi per ringraziamento vanno a pagare le tasse all'estero.

Giancarlito
22-02-2015, 18:09
Caro Marco, ti quoto.
Secco, conciso e chiaro.
Leo fa parte di quella categoria di persone di cui ho parlato qualche giorno fa.
Se non ci fossero, bisognerebbe inventarli. Altrimenti sai che mondo di noia? Di che chiacchiereremmo ? (non "parleremmo"....., ma "chiacchiereremmo")

leo072
22-02-2015, 18:10
Ciao anche a te jump.Molte scoperte nascono in garage o nel pollaio,ma se te ne facessi una(e ti giuro lo spero con tutto il cuore) riusciresti a pubblicarla su science? Magari pestando i calli a qualche barone universitario? Conosci Marco Todeschini? uno dei più grandi scenziati italiani del '900 non figura nei testi e nei libri di storia solo perché si è avventurato a discutere e completare la relatività, si è occupato di fisica dell' etere e ha osato affermare la possibilità dell'antigravità e di moto non Newtoniano. Era un fisico docente universitario ed ora come tanti grandi della scienza di confine è dimenticato. Non operava in garage ma in prestigiosi laboratori.

Giancarlito
22-02-2015, 18:14
Leo caro, per le macchine, ti do completamente ragione, per cui non c'è la volontà realmente di innovare, Troppi gli interessi. Anche se qualcosa sta cambiando.
Ma per il resto della Fusione Fredda....vedi io all'Enea ci ho lavorato 25 anni. Lascia stare.....

stufodellenel
22-02-2015, 18:15
Ma alla fine questo Chiacchieroni il pannello lo ha costruito o è ancora tutta teoria?

leo072
22-02-2015, 18:20
Allora il sito ufficiale dell'Enea sbufala come il chiaccheroni??? Se è cosi un lo nomino più e ringrazio Giancarlito per le critiche costruttive.

junp
22-02-2015, 18:26
Una pompa di calore ha un cop di 3 trasferendo calore da un radiatore freddo ad uno caldo,vedi condizionatori ad inverter,Con 1kw elettrico consumato trasferisce 3Kw dal pannello esterno a-3gradi al pannello interno(lo split) a 50 gradi, ma se il lato esterno lo preriscaldassi a diciamo 30 gradi usando un pannello solare termico ed uno scambiatore di calore ad acqua il cop potrebbe salire fino a 9 ed oltre.. Scusa ma hai fatto la scoperta dell'acqua calda! Adesso fai il conto economico, invece di spendere soldi e spazio per i pannelli termici aggiungi altri pannelli fotovoltaici... Cosa rende di più?

Giancarlito
22-02-2015, 18:30
CHIACCHIERARE : Parlare a lungo, di cose futili e oziosamente (da vocabolario).
PARLARE : = Parlare di tutto (anche di cose serie e sagge) e non solo "chiacchierare"

leo072
22-02-2015, 18:37
Scusa ma hai fatto la scoperta dell'acqua calda! Adesso fai il conto economico, invece di spendere soldi e spazio per i pannelli termici aggiungi altri pannelli fotovoltaici... Cosa rende di più? IL pannello termico mi pare metta più kw in un bollitore che quello fotovoltaico in una batteria a parità di spazio e costa molto meno. Il guadagno di 24w l'ho fatto con una bomboletta di vernice da 9 euro, un pannello fotovoltaico da 24w quanto costa? Mi sembra sui 60 euro al brico. E' vero ho scoperto l'acqua calda e con quel che costa a metano o a corrente ne sono fiero. Provoco solo per mostrare che in realtà basta poco anche per migliorare cio che c'è gia.
Una pompa di calore con poche modifiche migliora di molto e perché chi le produce non le applica? Se posso fare io poco sensa mezzi e con una infarinatura scentifica perché non lo fa chi ha laboratori immensi, studi e stipendi minimo 5 volte superiore ai miei? So che parlo di aria fritta, ma se non sene parla e non si diffonde ulteriormente lo aspirito critico e curioso ndo' si va?

andreu42
22-02-2015, 18:57
Senza stare a guardare il pelo nell'uovo, hai provato a togliere il cappuccio ad un transistor di potenza rotto e vedere la sua resa fotovoltaica in meno di un millimetro quadrato? Parlo ovviamente di un drogaggio normale, ma se si può migliorare? Poi non dimentichiamoci delle logiche industriali, tendenti a smaltire enormi giacenze.

junp
22-02-2015, 19:02
Ciao anche a te jump.Molte scoperte nascono in garage o nel pollaio,ma se te ne facessi una(e ti giuro lo spero con tutto il cuore) riusciresti a pubblicarla su science? Magari pestando i calli a qualche barone ri.L'era dei garage è finita da tempo... Coi progressi dal dopoguerra ad oggi è praticamente impossibile sviluppare qualcosa di totalmente innovativo che cambi il mondo... Ma si può solo migliorarlo poco alla volta, e non di 3-4 volte! Hai Pittato di nero le alette della motocondensante e rende meglio in inverno... Bene... E in estate come va? Purtroppo la tua è una miglioria che va bene per te ma non per tutti! Tornando al discorso Apple, hanno avuto l'idea nel garage (se così si può dire) ma i chip e le altre componenti le hanno fatte loro? Le CPU sono talmente complesse, la produzione talmente sofisticata, che ormai Intel domina il mercato desktop e nessuno riesce ad avvicinarsi nonostante abbia tecnologia ed esperienze... Se ora arrivo io che ti dico che ho inventato un chip 3 volte più veloce nel mio garage mi credi? Però sono solo mie considerazioni... Portami una sola scoperta "casalinga" degli ultimi 30 anni che ha triplicato le prestazioni /rendimento dello status quo e alloraccrederò anche ai pannelli led dal 64%..

andreu42
22-02-2015, 19:04
Ciao Andreu, in un forno da ceramica ho fuso e ricristallizzato polvere di equiseto e carbonato di zinco (silicio e germanio bio vegetali) e inserito un filo sottilissimo di argento ed uno di rame (entrambi neri di ossido)nella pasta fusa intrecciati stile termocoppia. Ottenendo cosi una orribile termocoppia che eroga più millivolt e microampere se esposta alla luce a parita di temperatura. Quindi le possibilità ci sono manca la volontà politica! Se vogliano curano l'ebola in pochi mesi ma a patto di nn toccare gli interessi petroliferi! Bisogna essere ottimisti e possibilisti,ma è più facile sfottere stando nella corrente della massa di buoi che studiare le bufale! Siamo tutti ricchioni visto che preferiamo i buoi alle bufale....![/QUOTE]
Qualcuno ricorda la "photon inside"? Hanno acquistato il brevetto e lo hanno affossato. Perché? Semplice: c'erano interessi commerciali ed industriali da salvaguardare!

marcober
22-02-2015, 19:58
Andreu....si si, il GOMBLODDO!!! Per chi ci crede.... E poi...la logica industriale basata su enormi scorte da smaltire? Ma quando è stata l'ultima volta che sei entrato in una impresa? Da 50 anni le aziende lottano contro il magazzino...che è sempre un elemento di costo, finanziario , di obsolescenza tecnica, di mercato..etc....altro che enormi stock da smaltire..ormai tutti lavoriamo a magazzino zero..sugli ordini in pratica...con lt ti di produzioni pari a uno....mi sai che sei rimasto negli anni 70 , sulla 131 a gpl di Leo?

spider61
22-02-2015, 20:52
Vedo che qualcuno conosce bene la pala e il badile.... forse zappando la terra vengono le invenzioni che cambiano il mondo....

junp
22-02-2015, 21:17
IL pannello termico mi pare metta più kw in un bollitore che quello fotovoltaico in una batteria a parità di spazio e costa molto meno. Il guadagno di 24w l'ho fatto con una bomboletta di vernice da 9 euro, un pannello fotovoltaico da 24w quanto costa? Mi sembra sui 60 euro al brico. E' vero ho scoperto l'acqua calda e con quel che costa a metano o a corrente ne sono fiero. Provoco solo per mostrare che in realtà basta poco anche per migliorare cio che c'è gia.Una pompa di calore con poche modifiche migliora di molto e perché chi le produce non le applica? a?Il tuo problema è che purtroppo limiti la visione delle cose al tuo caso specifico... Mi ricordi un conoscente che mi sta assillando perché vuole che gli monti qualche kwh di accumulo al suo impianto fotovoltaico perché secondo lui conviene (e il suo vecchio installatore, ma vuole che questo lavoro glielo faccia io). Quando gli ho spiegato la differenza tra i tipi di batteria, il rendimento di carica/scarica, la durata in cicli e dod etc etc, forse si è convinto che non avrà mai il pareggio... E se proprio lo vuole l'accumulo se lo facesse fare dall'altro.. Io deontologicamente MA soprattutto per come sono io mi RIFIUTO di fare un impianto che non renda! Per la convenienza del fotovoltaico rispetto al termico, non ho mai parlato di accumulo su batteria, ma di acs (che è l'unica cosa che fa il termico). Metti una casa con pdc, devi installare un impianto fotovoltaico, secondo te costa di più aumentare l'impianto di 1 kw o mettere pannelli termici (con relativi accumuli, tubazioni etc) Quale impianto può dare più problemi? Comporta più lavori? Ha probabilità di perdite? D'estate con l'eccesso di acs che ci fai? D'inverno senza sole e a temperatura sotto 0 cosa ottieni dal termico? Dal kw di fv ci fai anche 200w,quasi sufficienti ad alimentare un nuos Ariston... Come vedi, il vero efficientamento va ben oltre un po' di vernice (che come ti ho detto va bene d'inverno, voglio vedere d'estate che fai)

pox1964
22-02-2015, 21:47
oltre 70 interventi e non abbiamo visto ancora niente propongo di aspettare che qualche persona attendibile
dia un'occhiata alla presentazione di questo rivoluzionario pannello a led a diodi,e poi ne riparliamo:bye1:

HAMMURABY
22-02-2015, 22:12
Comunque su questo forum trovate una discussione sulle rectenne, che tecnicamente sono diodi nano http://www.energeticambiente.it/nanotecnologie/14731647-nanoantenne-per-celle-solari-all-80-di-efficienza.html sai mai che con i led macro, basta cambiare "ottica"

mgc
23-02-2015, 08:43
Ricordo che non esiste brevetto, ma domanda.

dolam
23-02-2015, 20:44
C'è qualcuno che pensa di produrre elettricità in altro modo : https://www.youtube.com/watch?v=bVzppWSIFU0#t=91

renatomeloni
24-02-2015, 15:28
Ciao a Tutti....:)

Il fotovoltaico a concentrazione diventa compatto e low cost
(http://ambiente.tiscali.it/articoli/15/02/fotovoltaico-concentrazione.html?AMBIENTE)
I Cpv aumentano di 200 volte la luce che colpisce le celle FV - Il team di scienziati è riuscito ad inserire i moduli in un sistema ottico di concentrazione e inseguimento all’interno di un pannello piano, potenzialmente molto economico da produrre, e facile da installare. Nei nuovi moduli le “celle multi-junction all'arseniuro di gallio” da 1 millimetro quadro l'una sono racchiuse in un sandwich di plastica stampata in 3D. Lo strato superiore è fatto di una sorta di micro-lenti di ingrandimento, la parte inferiore è un sistema di piccolissimi specchi concavi. Assieme le micro-lenti e micro-specchi riescono ad aumentare di 200 volte la quantità di luce che colpisce le celle FV. Per ottenere il massimo della resa, l’impianto è stato poi dotato di un micro sistema di tracking che, spostando il dispositivo di 1 centimetro riesce a mantenerlo “a fuoco”, seguendo il Sole per 8 ore di spostamento.

Penn State News

(http://news.psu.edu/video/343527/2015/02/04/concentrated-photovoltaic-research-seeks-greatly-increase-yield-solar)
https://www.youtube.com/watch?v=0ICmUvILA48#t=117


Comunicazione di servizio per Eroyka: Non ho i permessi per inserire nuove discussioni nella sezione FV.

Saluti

mgc
24-02-2015, 15:43
Lenti di Fresnel sono adoperate da tempo. Concentrare i raggi solari comporta aumenti di temperatura da smaltire, pena il decadimento delle prestazioni.

marcober
24-02-2015, 15:49
se oggi un 3 kw resa 20% richiede 15 m2..un domani resa 40 richiede 7 m2....e 7 m2 non è che li metti su un tetto di casa con inseguitore...giusto?

Per cui stiamo parlando di uno sviluppo che metterà in mano la tecnologia del FV a grossi produttori con grandi parchi di inseguitori, fuori città e con orizzonte libero... mentre il FV "distribuito" con tutta la filosofia che ne segue, ha bisogno di amorfo a 15% e 500 euro montato...qui fra lente...inseguitore..specchi concavi...plinto...muro e sorveglianza..mi sa che tanta conveniena non ci sarà...alal fine quando hai un deserto affianco, l'unica cosa gratis è lo spazio e il sole...tanto vale l'amorfo...

renatomeloni
24-02-2015, 15:51
Marcober guarda meglio.....!!!

mgc
24-02-2015, 15:55
Marcober, una domandina facile: nel deserto chi pulisce le superfici dei pannelli?

marcober
24-02-2015, 15:57
mgc..il cammello con la coda...o più probabilmente un italiano morto di fame che arriva negli emirati come emigrante e non sapendo fare la pizza, deve inventarsi qualche cosa..

Renato..ho guardato...ma essendo piuttosto ignorante e pure miope ..non ho colto...dove devo concentrarmi?

dolam
24-02-2015, 16:00
"l’impianto è stato poi dotato di un micro sistema di tracking che, spostando il dispositivo di 1 centimetro riesce a mantenerlo “a fuoco”, seguendo il Sole per 8 ore di spostamento." mi sembra che lo spostamento sia minimo non credo occorra altro spazio se non quello d'installazione, almeno alla lettura pura e semplice.

mgc
24-02-2015, 16:01
Meglio il cammello. Di notte va bere nell'oasi, di giorno spazza. L'italiano tiene famiglia e Landini.

renatomeloni
24-02-2015, 16:09
se oggi un 3 kw resa 20% richiede 15 m2..un domani resa 40 richiede 7 m2....e 7 m2 non è che li metti su un tetto di casa con inseguitore...giusto?
Per cui stiamo parlando di uno sviluppo che metterà in mano la tecnologia del FV a grossi produttori con grandi parchi di inseguitori,
Il pannello esteticamente è identico agli attuali.....la novità è che l'inseguitore è all'interno!!!

46141

Saluti

mgc
24-02-2015, 16:35
Non proprio, il pannello si muove in orizzontale, come si vede nel filmato, la lente dovrebbe correggere.
Non lo vedo facilmente realizzabile.

marcober
24-02-2015, 18:05
Dolam..quindi l'ultima immagine del video (non il fotogramma di Renato) cosa sarebbe..una simulazione che il sistema mette a fuoco con diverse angolazioni incidenti e che il sistema insegue il fuoco a diverse angolazioni? però non si vede la potenza stabile in uscita...

mgc
24-02-2015, 18:31
Senza spostamento orizzontale, potrei dire che si tratta di un sistema non-imaging, usato nel termico. Non capisco come la distanza focale possa essere mantenuta. Se il massimo rendimento si ottiene con il sole verticale, come può, una lente plastica, mantenere tale stato di cose, anche se scorre in orizzontale? Poi c'e il punto della temperatura, che se eccede(100°??) tende a distruggere lo strato. Dovrebbe esserci una possibilità di mettere fuori fuoco la lente per diminuire la concentrazione oppure un sistema di raffreddamento che recuperi il calore per altri usi(fatto positivo). Escludo la possibilità di avere uno specchio parabolico posteriore per l'ombra della cella stessa e per la difficoltà di raffreddamento.

marcober
24-02-2015, 18:38
Mgc..in effetti dal video si intuisce che c'è una lente sopra..uno specchio sotto..un punto focale mobile in funzione dell'incidenza...una traslazione del "ricevitore" che insegue il fuoco.

Essendo l ricevitore piccolo, la sua ombra è trascurabile.

Certo..deve durare 30 anni all'aperto...pare delicato...forse andrà messo il tutto sotto vetro

renatomeloni
24-02-2015, 18:57
Qui altre info:

High-efficiency concentrating solar cells move to the rooftop

(http://news.psu.edu/story/343520/2015/02/05/research/high-efficiency-concentrating-solar-cells-move-rooftop)Saluti

spider61
24-02-2015, 19:14
Direi che alla fine pero' non c'e' tutto questo guadagno di superficie rispetto ai pannello std , la lente deve essere per forza piu' grande della cella , dove concentra la luce , in un dispositivo commerciale stagno c'e' il problema del calore come scrive mgc , alla fine un pannello commerciale avra' lo stesso grado di efficienza di quelli che siamo abituati a vedere ... insomma ne passera' ancora di acqua sotto i ponti , prima di aumentare di 2-3 volte l'efficienza attuale in un prodotto montabile e che duri 25 anni.....

mgc
24-02-2015, 19:22
Macober, se tu immagini due parabole che si intersecano e le unisci da una parte e tagli dall'altra, otterresti una specie di bicchiere di vino, in cui puoi porre porre due lamine di silicio sul fondo, incollate per i vertici, che ricevono i fotoni di luce dalle pareti, a specchio, del bicchiere. Se poi infili un tubo triangolare, nel vuoto tra le lamine, ottieni raffreddamento e acqua calda. Allego uno schizzo. Perdonate46146

mgc
24-02-2015, 19:33
Renato, la spiegazione è nell'ultima riga dell'articolo.

The U.S. Department of Energy funded this research.

renatomeloni
24-02-2015, 19:41
@mgc
Spendaccioni he!!!!

mgc
24-02-2015, 20:13
Renato, è vero, sono spendaccioni, ma d'altra parte solo con la ricerca si progredisce. Hanno deciso che gli va bene gettare il 50% in bufale, ma il risultati finali si vedono.

alexvi
05-03-2015, 22:08
Sembrerebbe una cosa seria

Di seguito il contatto email


imdf2015@gmail.com


e il link dimostrativo


https://www.youtube.com/watch?<wbr>v=AKsgEjqXd_E (https://www.youtube.com/watch?v=AKsgEjqXd_E)



l link del brevetto


http://google.com/patents/<wbr>WO2015001579A1?cl=pt-PT (http://google.com/patents/WO2015001579A1?cl=pt-PT)

https://patentscope.wipo.int/<wbr>search/en/detail.jsf?docId=<wbr>WO2015001579 (https://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=WO2015001579)

pox1964
05-03-2015, 22:44
sarà seria quando vedrò i pannelli da 1 kwp,ma sarei già entusiasta se fossero da 500 wp :clapping:

spider61
05-03-2015, 23:12
Questo https://www.youtube.com/watch?v=LQoe0dkdbUk e' molto piu' serio , almeno fa' vedere in pratica e non un disegnino del cavolo......

mgc
06-03-2015, 00:04
Aspettiamo e vediamo. Di idee ce ne sono tante.

stufodellenel
06-03-2015, 06:45
Anche questa promette il 75% in meno di superficie.
Il futuro del fotovoltaico in una sfera di vetro. Che ruota sul tetto - Foto - Foto - QuiFinanza (http://www.quifinanza.it/8416/foto/il-futuro-fotovoltaico-in-sfera-di-vetro-che-ruota-sul-tetto.html)

marcober
06-03-2015, 08:40
un altro specialista del crowfounding...ma cavolo..se un'idea è buona le azinede se la strapano a suon di bigliettoni...che cavolo serve il crowfounding..a me suona di truffa telematica..la bufala è on line...

junp
06-03-2015, 08:57
Sembrerebbe una cosa seria



appena iscritto
3 messaggi (di cui uno per riesumare un thread di 10 anni fa)
e qui scrivi SEMBREREBBE una cosa seria perchè c'è una mail, un video di un'animazione CGI scrausa (la faccio in 5 minuti) e un brevetto????

junp
06-03-2015, 09:00
Il futuro del fotovoltaico in una sfera di vetro. Che ruota sul tetto - Foto - Foto - QuiFinanza (http://www.quifinanza.it/8416/foto/il-futuro-fotovoltaico-in-sfera-di-vetro-che-ruota-sul-tetto.html)

Questa si che è un'ottima idea...invece di economicissimi pannelli che posso mettere come voglio, una bella sfera di vetro pesante non so quanto che va mantenuta obbligatoriamente pulita e sperare che non mi cada dal tetto pena distruzioni di massa....

mgc
06-03-2015, 11:46
Junp, appena pochi 3d addietro si è visto che è una domanda e non un brevetto. Cosa vuoi farci, se la gente crede a tutto quello che è pubblicato. Si chiamano fattoidi e ci fanno capire quanto incinta sia sempre la madre degli idioti.

feder
24-03-2015, 12:22
e questo ce lo dimentichiamo ?

Shockley–Queisser limit - Wikipedia, the free encyclopedia (http://en.wikipedia.org/wiki/Shockley%E2%80%93Queisser_limit)

Qookka Energy Store
04-02-2016, 15:35
Sembrerebbe una cosa seria

Di seguito il contatto email


imdf2015@gmail.com


e il link dimostrativo


https://www.youtube.com/watch?<wbr>v=AKsgEjqXd_E (https://www.youtube.com/watch?v=AKsgEjqXd_E)



l link del brevetto


http://google.com/patents/<wbr>WO2015001579A1?cl=pt-PT (http://google.com/patents/WO2015001579A1?cl=pt-PT)

https://patentscope.wipo.int/<wbr>search/en/detail.jsf?docId=<wbr>WO2015001579 (https://patentscope.wipo.int/search/en/detail.jsf?docId=WO2015001579)


Email di google e neanche con dominio proprio. link youtube non più online e richiesta di brevetto… Tutto forche qualcosa di serio

dolam
28-04-2016, 08:03
scusa e di che si tratta? che c'entra con questo argomento?????

Karunga14
10-09-2016, 18:42
L'altro giorno ho conosciuto in treno un tale, ingegnere, che mi ha detto che nel giro di 3-4 mesi partiva a Terni la produzione di questi fantomatici pannelli fotovoltaici con resa del 70%... :preoccupato:

dolam
10-09-2016, 21:09
Che vuoi farci, il mondo è pieno di ottimisti, a volte i sogni aiutano.

marcober
10-09-2016, 21:27
L'altro giorno ho conosciuto in treno un tale, ingegnere, che mi ha detto che nel giro di 3-4 mesi partiva a Terni la produzione di questi fantomatici pannelli fotovoltaici con resa del 70%... :preoccupato:

hanno messo i liquori sul carrello del Frecciarossa?

mgc
11-09-2016, 06:38
Si, gratuiti ed hanno anche la grappa dell'alpino a 90°.

nicthepic
13-09-2016, 14:20
si sicuro...
ricordo che anni fa, quando le discussioni erano serie e tecniche, qualcuno posto' un articolo sul rendimento massimo teorico di un sistema fotovoltaico, partendo dalla teoria del corpo nero e i principi di termodinamica, che valutava in un 68% il massimo rendimento possibile, lo salvai, ma in 10 anni ho cambiato 4 HD, e quel doc lo ho perso.
qualcuno lo ricorda che vorrei rinfrescarmi la memoria?
p.s. non era un articolo di pinco palla ma di un fisico ricercatore.
p.p.s non era P.T. Landsberg, che arrivava ad un rendimento massimo del 93% ( ma fuori dell atmosfera).

mgc
13-09-2016, 14:37
Ricordo l'articolo, ma mi sembra che parlasse di un max del 60%. Se lo trovo lo posto.

junp
13-09-2016, 14:41
Beh, dai... Almeno questi arrivano ad un 70%, ovvero il massimo teorico...
Sempre meglio del mago del vento che millantava rendimento del 7-800% [emoji23] [emoji23] [emoji23]
http://www.energeticambiente.it/showthread.php?t=14761119

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

nicthepic
13-09-2016, 14:51
la fusione fredda... dei cuscinetti di spinta!

mgc
13-09-2016, 17:39
Immagino che l'articolo in questione fosse questo:
https://agenda.infn.it/getFile.py/access?resId=0&materialId=1&confId=1288

E' interessante, anche se un poco datato, e capibile per molti da pag.25

junp
14-09-2016, 08:57
Bellissimo documento, grazie
interessante come nel 2009 ritenessero difficile raggiungere la competitività senza incentivi, fissata a 0,5$/W per i moduli e 1,5$/W per l'intero sistema...
e quindi si cercavano alternative al silicio cristallino come amorfo, cdte etc...ma alla fine il mercato ha premiato il poli e i risultati sono stati raggiunti!

nicthepic
14-09-2016, 09:59
Bellissimo documento, grazie
interessante come nel 2009 ritenessero difficile raggiungere la competitività senza incentivi, fissata a 0,5$/W per i moduli e 1,5$/W per l'intero sistema...
e quindi si cercavano alternative al silicio cristallino come amorfo, cdte etc...ma alla fine il mercato ha premiato il poli e i risultati sono stati raggiunti!
anche prima, io ero coinvolto in un bel progetto, poi naufragato per colpa dell'avidita di alcune persone, per produrre in italia silicio.
una di queste persone era un prof universitario ( uno ******* galattico) ma preparato nella materia, mi disse che la ricerca c'era, ma che alternative al comune ed economico silicio poche.
devo dire che anche nella sua fantasia sfrenata mai avrebbe pensato che nel 2016 si potesse arrivare a 0.4$ watt o meno sulle celle.
Ve lo ricordate poi quel "divulgatore", Battaglia, e la sua guerra contro le rinnovabili e pro nuke? le sue asserzioni che mai si sarebbe arrivati alla parita'?
e come poi, quando il suo "padrone" ando' al governo e rifinanzio gli incentivi, stette zitto e buono e in disparte.

BrightingEyes
27-09-2016, 14:49
Ve lo ricordate poi quel "divulgatore", Battaglia, e la sua guerra contro le rinnovabili e pro nuke? le sue asserzioni che mai si sarebbe arrivati alla parita'?
E come no? Quando gli dissi che il prezzo del FV poteva sicuramente scendere, grazie agli incentivi, fino al 1€/W mi rispose che la politica energetica era cosa da gente "coi piedi per terra" e non sognatori utopici. Se ritrovo quelle discussioni potremmo farci una raccolta stile "le ultime parole famose energetiche"!
Comunque è ancora in giro a "divulgare". Oltre alle critiche al FV (anche se delle previsioni sui costi prudentemente non parla più) ora si dedica volonterosamente anche al negazionismo climatico
http://www.ilgiornale.it/news/e-adesso-accendete-lucee-scaldatevi-col-fotovoltaico.html
Solare, che fregatura:costa e fa pure flop - IlGiornale.it (http://www.ilgiornale.it/news/cronache/solare-che-fregaturacosta-e-fa-pure-flop.html)

mgc
27-09-2016, 15:05
Per i contratti di grossi campi FV ora scendono a 0,020 per kw/h, se riesco a copiare il link dal telefonino ve lo mando. Se leggete electrek.co lo trovate facilmente

dolam
27-09-2016, 15:16
"grossi campi FV ora scendono a 0,020 per kw/h" tutto può essere ma è più facile ci sia la fregatura dietro , il prezzo è proprio fuori mercato.

junp
27-09-2016, 15:38
Dolam si parla di prezzo di vendita al kwh, per impianti di svariati megaWatt, in località dove il costo della manodopera é bassissimo e l'irraggiamento elevato...

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

mgc
27-09-2016, 15:43
Cina ed Emirati sono gli ultimi.

dolam
27-09-2016, 16:10
20 centesimi significa 250W = a 50 euro , penso proprio che sia improbabile, come ben sai tutte le grandi aziende fotovoltaiche sono in grossi deficit è più probabile la fregatura a 20cent/W

marcober
27-09-2016, 16:59
20 centesimi significa 250W = a 50 euro , penso proprio che sia improbabile, come ben sai tutte le grandi aziende fotovoltaiche sono in grossi deficit è più probabile la fregatura a 20cent/W

non al kW ..al kWh...

Secondo Qualenrgia ultimi record sono:

" Dopo il record registrato ad agosto in un'asta in Cile (http://www.qualenergia.it/articoli/20160912-nuovo-ribasso-record-fotovoltaico-cile-produrra-meta-prezzo-rispetto-al-carbone)– a 29,1 $ a MWh – arriva una nuova offerta incredibile: energia dal sole prodotta a 24,2 $ a MWh."

junp
27-09-2016, 17:10
Domé riposati... Stai confondendo

mgc
27-09-2016, 17:19
Marco, penso sia proprio così. 24,2 $ mW/h è 0,024 $ al W/h. Quando si parla così, normalmente è per impianto completo.

marcober
27-09-2016, 17:55
MGC--20 $ al MWh significa che l'Asta paga 20 $ per ogni MWH immesso in rete..quanto costa impianto non è affare di chi indie l'Asta..lo si usa per dimostarre "a che prezzo" la tecnologia puo "produrre" in quella zona.
Ovvio da noi se GSE fa un asta a 20$ va deserta...invece nel deserto non va deserta...eheheh

Soo che Dolam mi pare confonda col prezzo di INSTALLAZIONE al kw ..che quando sia oggi non so..penso su mega progetti 1000 $ al kW

dolam
27-09-2016, 18:03
Brightingeyes "Quando gli dissi che il prezzo del FV poteva sicuramente scendere, grazie agli incentivi, fino al 1€/W mi rispose che la politica energetica era cosa da gente "coi piedi per terra"

chiaro riferimento a costo di installazione 1 euro per Watt di potenza installato;

mgc risponde : "Per i contratti di grossi campi FV ora scendono a 0,020 per kw/h" ( ho interpretato che si riferisse a costo installazione in risposta al post precedente e all'argomento "altissime prestazioni")

quindi si parlava di costi di installazione giusto Brightingeyes? altrimenti c'è qualche confusione nei due post che ha generato il mio errore .
Conosco bene i costi di produzione e vendita all'ingrosso dell'energia come altrettanto bene conosco i costi di installazione 2 cent a kwh all'ingrosso può essere , non può essere per installazione 20cent/W

junp
27-09-2016, 18:33
La confusione l'hai fatta non ponendo attenzione alle unità di misura
Si parla di 1€/W e 0.02€/kWh (o kW/h)

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

dolam
27-09-2016, 19:00
certamente vero , ma cosa c'entrava rispondere a al post precedente di Brightingeyes con 2 centesimi al kw/h ? quando lui parlava chiaramente di costo d'installazione?

Però hai ragione, avrei dovuto chiedere a mgc cosa c'entrasse, in quello si ho sbagliato, diciamo un errore indotto ma non mi sembra sia stato di tuo interesse rilevarlo.
Non so, ho come la sensazione che da un po' mi rimbecchi le virgole.

ovviamente le unità di misure penso che qui le conoscano tutti e se qualche volta le si scambia è per mero errore materiale
Kw è potenza
Kwh è corrente

egimark
27-09-2016, 19:05
kW è una potenza
kWh è un'energia
kW/h ???????

La K maiuscala è il grado Kelvin (temperatura termodinamica)

dolam
27-09-2016, 22:44
Junp vorrei la tua interpretazione su questo post di mgc

"Marco, penso sia proprio così. 24,2 $ mW/h è 0,024 $ al W/h. Quando si parla così, normalmente è per impianto completo"

a prescindere dalle osservazioni sulle misure fatte da egimark e loro modo di essere scritte,
il costo sarebbe di 2,4 centesimi di dollaro a watt, se si parlasse d'energia, per come è scritto,
mentre al più sarebbe 2,4 centesimi al kWh ma quello che mi resta più difficile e che vorrei capire è il significato di:

" quando si parla così, normalmente è per impianto completo "

nicthepic
28-09-2016, 08:38
E come no? Quando gli dissi che il prezzo del FV poteva sicuramente scendere, grazie agli incentivi, fino al 1€/W mi rispose che la politica energetica era cosa da gente "coi piedi per terra" e non sognatori utopici. Se ritrovo quelle discussioni potremmo farci una raccolta stile "le ultime parole famose energetiche"!
Comunque è ancora in giro a "divulgare". Oltre alle critiche al FV (anche se delle previsioni sui costi prudentemente non parla più) ora si dedica volonterosamente anche al negazionismo climatico
E adesso accendete la lucee scaldatevi col fotovoltaico - IlGiornale.it (http://www.ilgiornale.it/news/e-adesso-accendete-lucee-scaldatevi-col-fotovoltaico.html)
Solare, che fregatura:costa e fa pure flop - IlGiornale.it (http://www.ilgiornale.it/news/cronache/solare-che-fregaturacosta-e-fa-pure-flop.html)
si, continua a fare danni...
comunque, un falso profeta.

sshimeon
24-12-2016, 00:42
io vorre chiedere attualmente quali sono i pannelli fotovoltaici più performanti ed efficienti in termine di resa sono sempre i sunpower come qualche annetto fà o altri produttori si sono superati in termine di ricerca e sviluppo?
ovviamente parlo di pannelli fotovoltaici già in commercio disponibili per il privato, non tecnologie che forse arriveranno sul mercato fra qualche anno?
così giusto per chiedere perché su internet ormai c'è una gran confusione e non riesco a capirci più un'emerito mazzo!

marcober
24-12-2016, 08:31
No, sono sempre loro..anzi..con la serie X sunpower ha forse fatto ancora più distanza sua come resa al mq che come resa del pannello alla T elevata (pieno sole)

dolam
24-12-2016, 09:06
sshimeon, come ti è stato detto i sunpower sono quelli che hanno il più alto rendimento percentuale nella trasformazione della luce in energia elettrica. Detto questo vorrei che tu capissi che se un pannello rende 280Wh la sua produzione sul tuo impianto sarà di 280Wp
il che significa che con 12 pannelli avrai 3360wh di produzione .
Mi sembra chiaro a questo punto che se vorrai produrre la stessa energia con i SunPower tu installerai 10 pannelli da 335W ( pari a 3350Wp) con un risparmio di spazio di ben due pannelli . Dal che dedurrei : se ho poco spazio ed ho bisogno di X energia metto i pannelli più performanti se invece ho spazio sufficiente metto pannelli che mi erogano la stessa potenza ad un costo nettamente inferiore, a volte anche del 50%.
Ai fini pratici quel che conta è la durata dei pannelli perchè la potenza nel tempo resterà più o meno simile a quella installata, con il degrado previsto del 20% dopo i vent'anni e questo vale per tutti.

Il mio consiglio è: metti l'impianto che meglio si addice alle tue tasche tenendo conto che più spendi e più tardi hai il rientro economico dell'investimento ma lascia perdere la performance specifica del pannello perchè ai fini pratici, la resa per te è uguale.
Quello che conta di un impianto è che sia ben installato, con materiali buoni, con connessioni stagne e perfette, con la miglior ventilazione possibile così da ridurre le leggeri perdite dovute al riscaldamento estivo, ma soprattutto che tu spenda una cifra ragionevole tale da consentirti un rientro economico inferiore agli 8 anni, tutto il resto è materia di avanzamento tecnologico che oggi anche tante altre case meno note al grande pubblico riesco ad ottenere ma a costi decisamente inferiori.
Perciò se non hai problemi di spazio scegli con tranquillità tra Qcells ( consiglio) LG, Sharp, Benq, Aleo e tante altre case che hanno pannelli che nulla hanno da invidiare ai SunPower , se non il prezzo decisamente più basso.
Poi ovviamente ognuno con i suoi soldi ci fa quello che vuole eli spende come meglio gli pare, Auguri

marcober
24-12-2016, 09:51
Dolam...oggi i sunpower sono scesi molto di prezzo...mi fai un esempio di pannelli con coefficiente alla T 0,3 % che costano decisamente meno dei sunpower X? Perché io non ne conosco che hanno quel coefficiente, quindi sotto una bella giornata estiva di sole, a parità di Potenza installata e di T del campo solare, il campo Sunpower produce di più... e non uguale ad altri..perche quella che tu consideri nella tua risposta è la,potenza nominale e non la potenza erogata a parità di insolazione e temperatura...cioè non è vero che 1000 w di pannello producono sempre 1000 w , ma lo faranno solo in laboratorio se la T è tenuta a 25 gradi, cosa impossibile che avvenga sotto il sole quando il pannelomsale a 60 e oltre grado....lui poi ha fatto domanda precisa, qualis sono i più performante...e per me restano quelli.
poii pannelli si sciolgono più per là garanzia del produttore erogata, sia per quella esplicita , cioè dichiarata nella garanzia scritta, sia per quella che deriva dal,fatto che il,fornitore abbia dimostrato di essere sempre in vetta alla corsa tecnologica, passando indenne le difficoltà della crisi, con una solidità economica elevata quando il 90% del mercato dichiarava fallimento...questo secondo me vale gia un certo extra costo.

dolam
24-12-2016, 10:05
Marcober, questa discussione l'abbiamo fatta tante volte , i SunPower sono tra i migliori pannelli in commercio , su questo siamo d'accordo.
Non sono invece d'accordo sulle prove di laboratorio che invece a volte riproducono condizioni esasperate non riconducibili esattamente nella realtà.
I SunPower produrranno qualcosa in più in estate ( quando peraltro l'energia è sovrabbondante) ma rispetto ad un policristallino in inverno perde qualcosina.
La mia idea è questa , la tua è degna di ogni considerazione , sono due modi di vedere la cosa certo ora i prezzi sono scesi anche per i SunPower e fino a quando ci sta
la detrazione 50% installarli è meno oneroso ma una certa differenza di prezzo resta e a mio avviso non è compensata da maggior produzione, poi , ripeto, ognuno spende quello che vuole per avere risultati analoghi ed infine una notazione, i SunPower al Nord li vendono ad un prezzo molto più basso che nel CentroSud, dove peraltro hanno una quota di mercato veramente minimale, eppure il caldo è certamente maggiore.

stufodellenel
24-12-2016, 10:31
....mi fai un esempio di pannelli con coefficiente alla T 0,3 % che costano decisamente meno dei sunpower X? Perché io non ne conosco che hanno quel coefficiente, quindi sotto una bella giornata estiva di sole, a parità di Potenza installata e di T del campo solare, il campo Sunpower produce di più...
Il dato indica sicuramente eccellente qualità costruttiva ma ai fini pratici, alias incremento di produzione, è poco significativo.
Rispetto a moduli , ad esempio con T 0,4 % non so se nel corso dell'anno solare arrivano a produrre il 2% in più.

marcober
24-12-2016, 11:39
Dolam...in USA non scherzano con la pubblicità comparativa...se un concrrente potesse eccepire che le 4-5 prove di lab che sunpower allega a supporto del,clami dimprodure 3-5 % in piu di altri, li avrebbero già sbranati con uno stuolo di avvocati di Philadelphia.

ma non è mai successo che manco si sollevasse il caso davanti al Giuri della pubblicità USA o di qualche Paese UE.

poi , la prova di Photom sul campo, non è un test di laboratorio, ma una prova reale, fatto fra l'altro in zone dove temperatura esterna non è Poi eccessiva, eppure staccano gli altri....sunpower dice che pur essendo mono, hanno un drogaggio particolare per cui performano bene anche connluce diffusa...parola di photom.


poi, a me premeva far notare la solita cosa errata che dici tu, che cioè se uno paga per 1000 w , ha sempre 1000 w di produzione... se uno ragiona così è ovvio che non capirà mai la differenza...ma è proprio errato il,ragionamento...forse per,quello che lo facciamociamo 100'volte.
il fatto è che si compra un nominale, il,REALE dipende poi solo dalla bontà e qualità del,pannello, e nessun pannello da 1000 produce 1000 se ìrraggiato con 1000 , salvo che lo tieni a 25 gradi...cosa impossibile. La resa reale dipende quindi essenzialmente da come lavorano alle alte T e li mimpare non abbiano uguali.

poi...uno preferisce spendere meno...o deve spendere meno..ottimizzera la sua spesa...ma se uno chiede qual'e l'auto più veloce del mercato , dirgli che se ne fa di una auto veloce, boh...

alexsky
24-12-2016, 12:05
La serie X è al top il nuovo X22 arriva a 360w ma comunque sia questo che X21 costano ancora molto
Quello che invece è cambiato è che la serie E20 da 327W è passata a far concorrenza ai vari pannelli da 300-320 sul mercato e hanno un buonissimo rapporto Q/p
Il mio installatore mi ha detto che stanno sui 310-320 euro a pannello iva esclusa quindi 340-350 euro finiti cadauno

dolam
24-12-2016, 12:25
"Il mio installatore mi ha detto che stanno sui 310-320 euro a pannello iva esclusa quindi 340-350 euro finiti cadauno"
che sarebbero 1,07€ a Wp
un QCells da 280W è intorno a 160€ iva compresa e quindi farebbero 0.57€ Wp
se voi pensate che la differenza di produzione sia la stessa , fate pure .
Io metterei Qcells, dopo dieci anni li cambierei con i nuovi ( sicuramente ancora migliori e più economici) ho sempre l'impianto che produce al 100% e con il valore dei vecchi pagherei la sostituzione ( è quello che farò sul mio).
Risultato : impianto sempre nuovo e allo stesso costo avrò certamente una produzione superiore, cavi e connettori nuovi, ma come ho detto è un modo di vedere e di pensare , certo se vi illudete che i vostri pannelli restano lì 25 anni ,a produrre come il primo giorno, beh secondo me vi fate molte illusioni .
Giorni fa sono andato sul tetto, i cavi, sotto i panelli, quelli che scendono all'inverter, sono oltremodo screpolati ed anche se hanno il doppio isolamento credo che a breve saranno rimossi e sostituiti con nuovi, al primo distacco dei differenziali , li faccio cambiare.

Marco Photon non si sbaglia di certo ma questa superiorità sul campo non la trovo, 1000wp pannello sono 1000wp per chiunque e ripeto a volte il policristallinno fa bellissime sorprese rispetto al mono, specie sul tetto.
Ma qui saremo sempre due rette parallele, sull'argomento è impossibile incontrarci, per me spendere 100% in più su un prodotto che ha un 2/3% di vantaggi teorici non funziona.

marcober
24-12-2016, 13:06
Dolam..ma che 100% in più...qui girano preventivi con sunpower a 300 euro al kW più di non sunpower...ok, magari serie E e non X..ma con detrazione siamo a 150 euro al kW di Delta..a 0,16 euro cad sono 940 kWh da recuperare...in 25 anni è circa il 3% della,produzione...e photm mi conferma che li fanno...quindi non vedo il problema.
qunado esiste CE il vantaggio era ancora più elevato, per cui il Delta prezzo era più alto...ora è finito e applicano un Delta prezzo giustificato da Delta resa...nessuno li comprerebbe se fosse troppo alto. non vedo nulla di strano.se allo stesso prezzo mi porto a casa garanzia sunpower e un pannello che è il riferimento del mercato...perché cercare altro?

alexsky
24-12-2016, 13:30
un QCells da 280W è intorno a 160€ iva compresa e quindi farebbero 0.57€ Wp
se voi pensate che la differenza di produzione sia la stessa , fate pure .

Dolam forse voi vivete in un mondo a parte, qua da noi un Qcells 280W viene sui 250/260€ iva inclusa

sulla produzione non saprei
posso solo dirti che i Sunpower producono alla grande sia a sud che a ovest

58092
produzione dal 27 gennaio per singolo pannello (pannelli da 327W)

in rosso ho segnato i pannelli che sono quasi sempre al sole

quelli a 77°W tilt 17° sono a 1150KWh/KWp (finiremo i 12 mesi a 1160-1180KWh/Kwp)
quelli a 25°SE tilt 17° sono a 1300KWh/Kwp (finiremo i 12 mesi a 1350-1370KWh/KWp)

non so quanto possano rendere gli altri pannelli ma quei dati li ritengo ottimi per una zona come Bergamo e con quella esposizione
a sud pieno tilt 25° credo arriverebbero molto vicini ai 1400KWh/KWp

mgc
24-12-2016, 15:26
Io, sui costi dei pannelli, starei attento a sparare in un senso o nell'altro. Non sappiamo come siano composti quei prezzi, se il rivenditore/installatore li alza da una parte e li abbassa dall'altra.

marcober
24-12-2016, 15:57
Ma infatti io mi riferisco a preventivi chiavi in mano ...dove fra sunpower e non vedo oggi Delta modesti...io il puro prezzo pannello non lo considero proprio...utente medio non compra pannelli, ma compra un impianto

mgc
24-12-2016, 16:27
Mi sono riletto i 3d e tutti parlano di prezzi per pannello e io concordo con te che bisogna valutare il prezzo dell'impianto finito, con le sue garanzie; poi, se uno vuole, può dividere per il numero di celle, pannelli o qualcosa d'altro. Potremmo dire che una baita a 2000 mt ha pagato i panneli a 160 dollari, ma senza menzionare i 10000 Euro dell'elicottero.

alexsky
24-12-2016, 17:04
personalmente ho fatto 10-12 preventivi in zona e ho trovato massimo 500-600€ di differenza fra i sunpower e gli altri Qcells Solarworld o similari che (su un 6KWp) a conti fatti facevano 90€/Kwp di differenza (a parità di installazione, inverter ecc)

con 45€/KWp di differenza (post detrazione) sarebbe stato (penso) da folli pensare ad altro
che poi in altre zone lontane facciano altri prezzi questo è altro discorso

junp
24-12-2016, 17:07
Infatti il costo del pannello è assolutamente relativo, perché poi "diluito" nel totale dell'impianto il delta scende drasticamente.
Ma anche così, a parità di investimento e senza problemi di spazio con un impianto q.cells mi ci esce almeno il 20-30% in più di potenza... E tranquilli che buoni che siano i sunpower non potranno mai compensare tale differenza.
Però ora i prezzi sono molto abbassati, se uno vuole lo "sfizio" se lo può togliere...

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

junp
24-12-2016, 17:09
Alex il tuo è un caso particolare, ottimo prezzo sui sunpower e da furto sugli altri, nel tuo caso hai fatto benissimo...
Ma se a 14000€ ti avessi offerto 10kw di Q.cells su fronius che sceglievi (sempre senza problemi di spazio)

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

alexsky
24-12-2016, 17:22
Alex il tuo è un caso particolare, ottimo prezzo sui sunpower e da furto sugli altri, nel tuo caso hai fatto benissimo...
Ma se a 14000€ ti avessi offerto 10kw di Q.cells su fronius che sceglievi (sempre senza problemi di spazio)

sì Junp come vedi ho dei bei problemi di ombre e quindi ho dovuto per forza inserire solaredge e alla fine ho optato per (6.54KWp) sunpower + solaredge a 13000€ anche per un discorso di spazio
il prezzo è buono per il tipo di impianto (certamente alto per uno standard) dove probabilmente si sarebbero potuti fare 9KWp a pari prezzo (spazio permettendo)
ma ripeto qua da me i prezzi sono ben altri rispetto ai vostri figuriamoci poi per installazioni non standard come la mia su livelli differenti

sul discorso resa i sunpower saranno al top al pari di altri forse qualche punto in più perchè nella stagione di massima produzione hanno un miglior comportamento termico

mgc
24-12-2016, 17:58
Ma anche così, a parità di investimento e senza problemi di spazio con un impianto q.cells mi ci esce almeno il 20-30% in più di potenza
Junp, me la spieghi questa differenza da dove viene?

junp
24-12-2016, 18:08
Con 10-11k€ ci fai o 5kw sunpower o 6-6.5 q. Cells , 20-30% in più...

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

mgc
24-12-2016, 18:13
Grazie, non mi era chiaro se fosse riferito ai soldi o alla capacità del pannello pmq.

junp
24-12-2016, 18:29
Beh... 'a parità di investimento' mi sembrava chiaro...

Inviato dal mio ZUK Z1 utilizzando Tapatalk

dolam
27-12-2016, 10:56
Ciao ragazzi mi sono perso tutto il resto della discussione perchè stranamente non mi sono arrivate notifiche in questo periodo.
Cominciamo da alexsky, complimenti per la produzione ma a me non sembra nulla di eccezionale e anche se sei a Bergamo con l mio impianto c'è una gran bella differenza ( a mio vantaggio e anch'io ho ombre per almeno 1 ora al giorno e non ho solaredge). Complimenti per il monitoraggio, bellissimo pannello per pannello, ma alla fine contano o no i risultati? tu hai un 6,54kwp io ho un 5.76kwp li consideriamo pari perché tu sei a Bergamo ed io a Pescara? ti do 800w di vantaggio , va bene?
Come noto, inoltre, i pannelli il primo anno producono al top il mio impianto è alla fine del 5 anno un modestissimo e sconosciuto super performante pannello IBC SOLAR T 240W vecchio di 6 anni come tecnologia.
Allora datti uno sguardo alla mia produzione però quinquennale ( 5 lunghi anni) per un impianto che oggi costerebbe molto meno del tuo ( si lo so che l'hai pagato pochissimo, è vero, hai fatto un ottimo affare ed a quel prezzo non hai fatto male).
Mi dici dov'è questa differenza di qualità? o di performance? scusami ma non la vedo.
Comunque junp ha esplicitato al meglio il concetto che ho della spesa sul FV , stessi soldi è maggior produzione dovuta alla maggior potenza installata. Ragazzi il fotovoltaico nella qualità dei pannelli si è molto evoluto fossi in molti rivedrei il concetto di qualità e affidabilità , poi ripeto ognuno fa come vuole ma vi assicuro si possono fare tanti bei impianti a prezzi abbordabilissimi ed a tal proposito segnalo che i prezzi indicati da me li ho rilevati da qualche fornitore su internet.
Si può fare di meglio specie se si acquistano quantità consistenti. Alesky conosco chi ha pagato Qcells 280W 127 euro e l'installatore li fa veramente impianti a costi ottimi.
Certo questo prezzo non sarà mai per un utente che vuole acquistare un singolo impianto ma è comunque indicativo su cosa sarà il FV alla fine degli incentivi ( -50%) , ci sarà un boom di installazioni perchè i prezzi diverranno veramente alla portata di qualsiasi tasca, se solo il GSE diventasse meno burocratico …….

alexsky
27-12-2016, 17:05
Ciao ragazzi mi sono perso tutto il resto della discussione perchè stranamente non mi sono arrivate notifiche in questo periodo.
Cominciamo da alexsky, complimenti per la produzione ma a me non sembra nulla di eccezionale e anche se sei a Bergamo con l mio impianto c'è una gran bella differenza ( a mio vantaggio e anch'io ho ombre per almeno 1 ora al giorno e non ho solaredge). Complimenti per il monitoraggio, bellissimo pannello per pannello, ma alla fine contano o no i risultati? tu hai un 6,54kwp io ho un 5.76kwp li consideriamo pari perché tu sei a Bergamo ed io a Pescara? ti do 800w di vantaggio , va bene?

scusa ma li hai visti i dati ?
tu a pescara hai "solo" il 12% in più di produzione teorica altro che 800KWh sono quasi 1000KWh di differenza fra un impianto a bergamo e uno a pescara per una produzione di 8000KWh annui inoltre tu hai il tetto inclinato meglio di 2-3°
qua ventilazione spesso assente in estate....nebbie in inverno senza contare i giorni cupi di novembre (qua novembre 250KWh mica 450)

5813458135

per ora sono a 7670KWh e siccome mi sono allacciato il 27 gennaio manca ancora un mese sarei quindi a 8000KWh
portassi il mio impianto da te sarei a 9000KWh e poi fai il conto tu con le ombre non so che incidenza abbiano le tue le mie pesanti incidono per altri 400KWh (5% che senza solaredge non ho neppure idea dove sarei ora)

certo i raffronti sulla bontà dei pannelli non si fanno a condizioni diverse almeno qualche fattore correttivo devi pur metterlo o no ?

tu forse hai qualche ombra ma forse non hai visto i miei pannelli rispetto a quelli segnati in rosso
sul prezzo tu vivi in un altro mondo qua da noi i prezzi che girano sono ben diversi anzi molto diversi e basta vedere i preventivi che girano anche qua nel forum di utenti del nord

stufodellenel
27-12-2016, 17:12
qua da noi i prezzi che girano sono ben diversi anzi molto diversi e basta vedere i preventivi che girano anche qua nel forum di utenti del nord

C'è nord e nord...
Nella mia zona in pianura padana a cavallo tra emilia romagna e lombardia si fa un 6 KWp di qualità a 9500 ivato. Con solaredge 10500

mgc
27-12-2016, 17:14
Dunque, due impianti differenti, nord-sud, due configurazioni differenti e state ad argomentare.?
A parte l'OT, dovreste farvi un 3d tutto vostro e poi discutetene.

alexsky
27-12-2016, 17:18
C'è nord e nord...
Nella mia zona in pianura padana a cavallo tra emilia romagna e lombardia si fa un 6 KWp di qualità a 9500 ivato. Con solaredge 10500

può essere ma spesso qua al nord i prezzi sono mediamente più alti di quelli al centro sud

alexsky
27-12-2016, 17:21
Dunque, due impianti differenti, nord-sud, due configurazioni differenti e state ad argomentare.?
A parte l'OT, dovreste farvi un 3d tutto vostro e poi discutetene.

sì ma almeno dei fattori correttivi possono esistere o no ?
altrimenti possiamo confrontare impianti in Germania con quelli di Lampedusa tanto 3KWp sono sempre 3KWp

mgc
27-12-2016, 17:22
Se si fa così, poi si litiga.

dolam
27-12-2016, 17:56
Alexsky premesso che gli impianti sono confrontabili solo sullo stesso, medesimo sito e tutte le altre comparazioni lasciano il tempo che trovano, volevo solo farti notare come non c'è questo divario che voi pensate e ti assicuro che è da tanto tempo che vado confrontando questi Sunpower e non li ho mai, dico mai visto produrre più degli altri , nelle stesse condizioni, se poi pensi che a bergamo fai 300kwh tra dic e gennaio allora produci più di me a Pescara perchè raramente faccio 320 kwh in inverno ed in ogni caso l'anno non ancora termina nemmeno per il mio quindi supererò gli 8200 kwh anche quest'anno che è stato proprio pessimo da queste parti. Per le ombre ho sia la parabola che l'antenna televisiva che proiettavano sempre ombre sui pannelli ( gestite magnificamente dall'MPPT del PowerOne) e la sera la montagna e la casa del vicino mi fanno mancare la produzione finale , ma anche qui evitiamo isterismi, la produzione vera è nelle ore centrali della giornata . Ultima nota a bergamo c'è un impianto pieno di ombre uguale al mio beh in estate fa sempre 1-2 kwh al giorno più di me per il maggior fresco di cui gode.

Per i costi la frase : " qua da noi i prezzi che girano sono ben diversi anzi molto diversi e basta vedere i preventivi che girano anche qua nel forum di utenti del nord" quello che dici mi sembra altamente smentito dal tuo impianto, fatto a 13000 euro,
la tua stessa configurazione, da noi, costerebbe almeno 15000 euro ma nella maggior parte dei casi anche 16/17000€, quindi come vedi con i prezzi c'è sempre da avere la sorpresa.
Ripeto ognuno spende il proprio denaro come vuole ma non facciamoci illusioni di una qualità superiore, forse 8/10 anni fa la differenza c'era, ora è stata pressocché azzerata dalle altre case, resta il Brand, è quello si sa ha un suo costo.
Del tuo impianto invidio il monitoraggio pannello-pannello, essenziale per i maniaci come me, ma per farlo dovrei rinunciare al Power-One e questo non potrà mai accadere.

umbi
27-12-2016, 18:07
ma per farlo dovrei rinunciare al Power-One e questo non potrà mai accadere.

Vado OT ma chiedo venia : Da profano il Power-One cosa avrebbe di irrinunciabile (Per te almeno) ...

dolam
27-12-2016, 18:56
qui però ormai siamo oltre gli OT ma è sempre tematica di alte prestazioni, perciò
il Power-One ha un inseguitore MPPT ( software) che consente all'impianto sempre la massima prestazione del momento e quindi mentre un'antenna sui pannelli ad un impianto senza quest'inverter può far perdere anche il 5% il P.O. riesce a gestirlo magnificamente senza ottimizzatori. Inoltre garantisce sempre il top della prestazione all'impianto stesso, ed ha dalla sua una grande affidabilità solo in parte messa in discussione, per un certo periodo da una scelta scellerata di marketing e assistenza che per fortuna si è risolto di recente.
Inoltre è costruito in Italia e di questi tempi non è proprio insignificante, almeno per chi come me vorrebbe vedere ripartire questo meraviglioso paese. Lo so è molto poco .

alexsky
27-12-2016, 19:17
qua da noi i prezzi che girano sono ben diversi anzi molto diversi e basta vedere i preventivi che girano anche qua nel forum di utenti del nord" quello che dici mi sembra altamente smentito dal tuo impianto, fatto a 13000 euro,
la tua stessa configurazione, da noi, costerebbe almeno 15000 euro ma nella maggior parte dei casi anche 16/17000€, quindi come vedi con i prezzi c'è sempre da avere la sorpresa.

Del tuo impianto invidio il monitoraggio pannello-pannello, essenziale per i maniaci come me, ma per farlo dovrei rinunciare al Power-One e questo non potrà mai accadere.




Ti assicuro cha l'antenna e la parabola incidono per il 25% delle perdite da me ci sono camini e parapetti che rompono
Per me solaredge era essenziale non solo un capriccio e infatti quasi la totalità degli installatori vista esposizioni ed ombre mi avevano caldamente consigliato il sistema con ottimizzatori

Sui prezzi direi che l'installatore ha fatto una buona offerta altri mi offrivano la stessa cosa a 15000euro
I prezzi di solarvord e qcell erano allineati ai miei
I miei vicini hanno fatto impianto 3,27kwp con sunpower e abb 3.0 a 7000 euro e si trovano bene (zero ombre ovviamente) qua da noi comunque con 6500-7000 fai impianti da 3kwp con pannelli normali

marcober
27-12-2016, 19:30
è da tanto tempo che vado confrontando questi Sunpower e non li ho mai, dico mai visto produrre più degli altri , nelle stesse condizioni


E si vede che guardi nella direzione sbagliata...l'unico,posto,al mondo dove si può vedere davvero "a parità di condizioni" è il campo test di Photom...la,classifica 2015 non è più stata resa pubblica ma quella 2014 faceva vedere come tra il primo e Il ventesimo ci fosse un Delta del 3%..e dico ventesimo su 200 pannelli...quindi comunque resto fra i top 20.

un po come quello che dicono che fra mono e poli cambia zero...e poi i primi 5 posti della classifica sono mono.

quindi....che tutti i pannelli producono allo stesso modo non è vero..anzi, è dimostrato il contrario.
Poi che un 3 % valga poco, ok..ma non nulla.
3% di 1200 kWh anno per 25 ani sono 900 kWh...che oggi valgono circa 150 euro...che con detrazione 50% valgono 300 euro al kWp.
quindi se spendi sono a 300 euro al kW in più del,pannello 20esimo, fai pari.
se però abbracci la filosofia dei "son tutti uguali" , potresti avere amare sorprese.

3-4 % nella buia e fredda Germania ....se li porti al di quá delle Alpi, i pannelli mono e i sunpower in paerticolare, grazie a ottimo coeff alla T, staccherebbero gli altri poli con più decisione....che poi è quello che è il claim sunpower di sempre, e mai contestato in tribunale.
senza arrivare alla calda California...

se poi ci aggiungi che i sunpower potrebbero perdere magari una briciola in meno nel tempo di altri, ecco che i 1000 kWh in 25 anni potrebberomanche crescere

sshimeon
28-12-2016, 01:14
torno a scrivere dopo qualche giorno e noto che la mia domanda ha creato un bel dibattito costruttivo che ho letto con piacere anche se effettivamente abbastanza tecnico da non averlo compreso a pieno.
Comunque, anni fà avevo ricevuto un paio di preventivi dalla stessa dittaperché volevo installare il massimo della potenza disponibile che il mio tetto poteva ospitare quindi l'azienda mi fornì un'opzione che era con pannelli normali e l'altra con pannelli ad alta efficienza sunpower nello specifico (per questo li conosco) io mi ricordo che il rappresentante/tecnico dell'azienda oltre a consigliarmi di installare i pannelli normali perché secondo lui la differenza di potenza non era poi così significativa da giustificare la spesa...nel prospetto molto accurato c'erano riportate anche delle caratteristiche che mostravano un calo dei rendimenti annui assai inferiore rispetto al pannello normale confrontato appunto con i sunpower.
Il prospetto mostrava come un pannello normale ogni anno perdesse se non ricordo male tra lo 0,7% e 1% ogni anno di efficienza fino ad arrivare al 25esimo anno con una produzione di circa il 75% della potenza nominale installata
----mentre un pannello sunpower ogni anno aveva una perdita sempre se non ricordo male dello 0,2% o dello 0,3 % ogni anno che alla fine in 25 anni si traduceva nell'avere sempre al in circa il 90% di potenza nominale installata...che a me francamente intrigava parecchio.

E' sempre così o i gap di perdita fra i pannelli normali e sunpower si sono assotiliati parecchio?

DOLAM comprendo il tuo punto di vista ed è molto interessante dal punto di vista economico, la mia domanda era giusto per capire se il mercato dei pannelli fotovoltaici fosse sempre fermo al 21% di efficienza dei sunpower che mi proposero, o se MAGARI che sò ci fossero pannelli più efficienti, perchè su internet leggo molti articoli sul sito rinnovabili.it a volte sparano delle cifre assurde, ma non si sà mai se poi effetivamente il privato può godere di certi brevetti o se la tecnologia descritta è lontana anni luce da chi vuole risparmiare installando FV.

marcober
28-12-2016, 08:27
Shimeon, i sunpower sono usciti con un pannello che supera 22 % , come vedi sono sempre loro a fare la strada...il,gap rimane.

a livello di garanzia in potenza a 25 anni, forse altri si sono avvicinati, non ho più seguito, ma la durevolezza del pannello non scende dal cielo, dipende dalla bontà dei componenti e dalla qualità dell'assemblaggio, e su questo punto non credo ci sia molto da pretendere in più di quello che i sunpower offrono.

se poi uno ci tiene all'estetica , nella versione total black , non so se esiste di meglio sul mercato.

alexsky
28-12-2016, 08:52
sì 22% per l'X22
la differenza fra un E20 e un X22 oltre all'efficienza (327W vs 360W) è anche nel coeff termico -0,38%/°C per l'E20 -0,3%/°C per l'X22 mentre la % di degrado è la medesima

ovviamente l'X22 costa il doppio(almeno) dell'E20

buonuomo
03-07-2017, 14:22
si potrà misurare

Alla ricerca di come calibrare l'energia solare | Euronews (http://it.euronews.com/2017/06/26/alla-ricerca-di-come-calibrare-l-energia-solare)

buonuomo
14-11-2017, 10:11
In Marocco il sole splende piu' forte | Euronews (http://it.euronews.com/2017/10/09/in-marocco-il-sole-splende-piu-forte)

bene,si diffonde!

Mirko2016
06-01-2018, 00:11
Mi ha cancellato il messaggio perchè si era fatto il log out automatico...uff...
Ho letto alcuni articoli e siti dove purtoppo avevo scritto i link nel messaggio che mi ha cancellato...comunque....

Si tratta di una discussione molto simile se non identica a quella del post 17 per cui opinione comune era che fossero se non bufale utopie.
In questo link del 2013 si parla della tecnologia che potenzialmente dicevano avrebbe sostituito il fotovoltaico
Pannelli solari come antenne per un altissimo rendimento | QualEnergia.it (http://www.qualenergia.it/articoli/20130305-quei-pannelli-solari-come-antenne-che-producono-anche-di-notte-rectenne)

recentemente (2017) sono comparsi articoli riportati in vari siti tutti uguali dove dall'"entusiasmo" sembrava parlassero di qualcosa a cui erano
praticamente già arrivati, di fatti poi leggo rendimenti del 40-80 % e, a parte la logica del commercio che non farebbe mai fare un salto in avanti cosi alla tecnologia senza sfruttare tutto ciò che sta nel mezzo, tra il 40 e l'80 % è una forbice penso un poco troppo ampia anche nel caso ci fossero dei progetti anche non a buon punto.

NovaSolix claims solar antenna technology is more efficient, cost effective than PV (https://www.solarpowerworldonline.com/2017/04/novasolix-claims-solar-antenna-technology-efficient-cost-effective-pv/)

Sul sito novasolix invece di fatto non si legge nulla riguardo risultati, solo dei brevetti...

A Giant Leap Forward For — NOVASOLIX (http://www.novasolix.com/technology)

Secondo voi si tratta dell'ennesima bufala, di una ricerca ancora a punto morto, della logica commerciale di brevettare delle
nuove (nano)tecnologie che saranno sviluppate forse nel futuro e vogliono assicurarsele, o si tratta realmente di vere ricerche,
seppure fossero anche a stadio embrionale?
(mi puzza anche un po che pubblicano una ricerca che non è ancora completata, teoricamente se vi è una ricerca fino a che è completa normalmente non andrebbe pubblicizzata...)

Elisabetta Meli
06-01-2018, 07:17
A mio avviso il settore del fotovoltaico è ancora agli inizi della sua era.
Ancora si basa sullo spettro della luce visibile e sul relativo irraggiamento.
Immagino un futuro in cui i 'captatori' saranno capaci di convertire in energia anche solo una minima parte dello spettro elettromagnetico che ci bombarda costantemente.
Ritengo che tra non molti anni produrremo energia anche di notte e con rapporti Wh/mq che attualmente sogniamo. Spero di esserci ancora.

dolam
06-01-2018, 07:50
“Ritengo che tra non molti anni produrremo energia anche di notte e con rapporti Wh/mq che attualmente sogniamo. Spero di esserci ancora.”

Non solo concordo pienamente, specie sula parte finale, ma basti pensare alla stazione spaziale dove qualcosa è già in uso e di cui non abbiamo ancora notizie ma non occorre vederne le dimensioni per comprenderne la grande necessità d’energià già soddisfatta.

Gli attuali non più “speciali” pannelli avranno standard costruttivi a partire da 330W , con prezzi popolari e c’è da credere che i tedesco-cinesi puntino al primato nel settore che, spero indovinare, in un paio d’anni ci proietteranno oltre i 400Wp.
Diciamo che le X saranno presto abolite.
Per quel che mi riguarda aspetto il decimo anno dell’impianto per rifarlo e montare la tecnologia più avanzata del momento, per ora mi dedico alla scelta di una Pdc ad alto rendimento che sostituisca il metano , è la via più breve per usare al massimo la maggiore “sfruttabilitá” dell’energia elettrica prodotta dai nostri FV .

pox1964
06-01-2018, 10:54
anche io ho in mente i cambiare i pannelli,alimento 2 abitazioni e sono già tutto
elettrico in casa mia,poi ci sarà l'auto elettrica ma senza fretta e toglierò il solare
termico

fedonis
06-01-2018, 16:28
A mio avviso il settore del fotovoltaico è ancora agli inizi della sua era.

Ritengo che tra non molti anni produrremo energia anche di notte e con rapporti Wh/mq che attualmente sogniamo. Spero di esserci ancora.
Spero di esserci pure io!

wfcross
06-01-2018, 19:57
Speriamo di esserci tutti!

pox1964
08-01-2018, 13:45
per i pannelli lunari non vedo potenzialità,o almeno moltissimo inferiori a quelli solari

nicthepic
08-01-2018, 16:24
A mio avviso il settore del fotovoltaico è ancora agli inizi della sua era.
Ancora si basa sullo spettro della luce visibile e sul relativo irraggiamento.
Immagino un futuro in cui i 'captatori' saranno capaci di convertire in energia anche solo una minima parte dello spettro elettromagnetico che ci bombarda costantemente.
Ritengo che tra non molti anni produrremo energia anche di notte e con rapporti Wh/mq che attualmente sogniamo. Spero di esserci ancora.
ehm...
no.
cioe', bisogna capire che la grandissima parte dell' energia che arriva sulla terra è proprio quella che "vediamo" arrivare.
non che non ne arrivi altra, ma molta, molta meno di quella che arriva ( e scalda) con il sole.
probabilmente i dati sono on line.
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/bc/Solar_spectrum_it.svg/290px-Solar_spectrum_it.svg.png (https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/bc/Solar_spectrum_it.svg/290px-Solar_spectrum_it.svg.png)

nicthepic
08-01-2018, 16:33
nel grafo sopra si vede quello che intendo.
certo, se si otesse raccogliere "tutta" l energia sprecandone il meno possibile ( ma qui intervengono i principi dellea termodinamica che limitano fortemete questa possibilita') ve ne sarebbe il doppio di disponibile rispetto a quella del solo visibile.
ma la cosa è limitata, dalle stelle ben poco arriva.
p.p.s.
i pannelli inoltre assorbono in questo spettro:
http://www.sunnyweb.it/spectrum.bmp

Elisabetta Meli
08-01-2018, 16:39
Non parlo di ' Lunari ' ma di ' spettro elettromagnetico '.
Se si riuscisse a captare una minima parte di spettro al di fuori della luce visibile, tanto per intenderci: microonde, infra rosso, ultra violetto, raggi X, raggi gamma, per esempio la ultra energetica particella 'oh-my-God' con intensità fino ad un quintilione di elettronVolt, si riscriverebbe la storia dell'energia.

pox1964
08-01-2018, 17:30
immaginavo che parlassi di altre energie è per quello che parlavo dei pannelli
lunari,quelli che non producono nulla,lo sfruttamento dei pannelli fotovoltaici in
futuro potrebbe essere sconveniente anche se captassero il 90% dell'energia

nicthepic
09-01-2018, 10:42
Non parlo di ' Lunari ' ma di ' spettro elettromagnetico '.
Se si riuscisse a captare una minima parte di spettro al di fuori della luce visibile, tanto per intenderci: microonde, infra rosso, ultra violetto, raggi X, raggi gamma, per esempio la ultra energetica particella 'oh-my-God' con intensità fino ad un quintilione di elettronVolt, si riscriverebbe la storia dell'energia.
no, elisabetta, non confonderti.
c'e' una certa, possiamo definirla "densita' di energia" che arriva sulla superficie della terra, dove in qualche modo è usufruibile.
fatto il totale di questa a 100, il 95% e anche piu arriva dal sole, nello spettro che si vede sui diagrammi da me postati.
certo che i raggi gamma sono molto piu energetici dell infrarosso, ma per fortuna, qui ne arrivano molto pochi.
ti faccio un esempio, un granello di sabbia (l energia sul visibile) rispetto ad un ciotolo (l energia magari associata alla particella che hai nominato) pesa molto meno no?
pero di granelli di sabbia ne hai un deserto, di ciotoli, una carriola piena, quale ti conviene usare?

dolam
06-05-2018, 15:24
chiacchieroni ma che c'entra quello che hai postato, non tttttisembra un grave atto di maleducazione??

pox1964
06-05-2018, 18:19
non hai letto l'articolo un innovativo pannello da 1 kwp in 1,6 mq,presumo che tu
sia il chiaccheroni inventore,dacci più informazioni

Dumah Brazorf
06-05-2018, 18:23
Ha linkato la home del sito invece dell'articolo:
Fotovoltaico, nuovi scenari per il settore grazie alle celle ad energia illuminesciente Umbria24.it (https://www.umbria24.it/publiredazionali/fotovoltaico-nuovi-scenari-settore-grazie-alle-rivoluzionarie-celle-ad-energia-illuminesciente)
Solo non mi torna l'affermazione fatta più volte nell'articolo che i pannelli attuali convertono il calore solare e non la luce in energia elettrica. A me pare l'esatto contrario.
L'affermazione va anche in contraddizione con quella in cui si spiega che i pannelli soffrono nei paesi caldi.
Insomma l'articolo va preso solo come presa d'atto di una possibile nuova tecnologia per il fotovoltaico perchè per il resto di contenuto c'è pochino...

dolam
06-05-2018, 18:24
Pox complimenti, hai letto fino in fondo, dopo aver visto due notizie che non mi piacevano ho smesso pensando alla solita pubblicità e forse lo è ma attinente , chiedo scusa a chiacchieroni.

dolam
06-05-2018, 20:22
Inviterei chiacchieroni a spiegarci di più,
come dice Dumah Brazohof si fa più volte riferimento al fatto che i pannelli attuali sfruttino il calore che però soffrirebbero tale calore, si ci sono alcune contraddizioni che possono anche essere attribuite a chi ha scritto l'articolo,
anche il riferimento all'uso verticale piuttosto che piano , insomma ciò sono molte cose che non tornano,
come il fatto che il pannello ha gli stessi costi di quelli attuali a parità d'energia , il che fa pensare che l'effettivo costo finale per l'utente non cambi invece cambia perchè si installano molti pannelli in meno, addirittura con tre pannelli si farebbe un 3 kwp e così via.
Si parla di non usare più silicio ma si dice che non cambia nulla nel processo produttivo attuale se non il miglioramento della tecnologia di produzione.
Ci sono molte contraddizioni sarei molto felice se chiacchieroni o chi si cela sotto il suo nome, ci spiegasse di più.
Non è pubblicità ma informazione e sarei/saremmo lieti di conoscerne i particolari:

dal tipo di cella usata , al materiale, alle dimensioni delle celle , dei pannelli e soprattutto cosa significa la posizione verticale? grazie, per cominciare è già buono.

junp
07-05-2018, 08:05
Mah...
Dall'articolo si capisce che chi l'ha scritto non ha neanche capito la differenza tra un pannello fotovoltaico e un termico... A meno che non sia esattamente il contrario ovvero che il fotovoltaico attuale usa SOLO la luce e questo anche il calore, allora sarebbe plausibile...
Certo però che tra l'inventore Chiacchieroni e l'avvocato Cioncoloni sembra un articolo di Lercio [emoji23]

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

nicthepic
07-05-2018, 09:09
Ha linkato la home del sito invece dell'articolo:
Fotovoltaico, nuovi scenari per il settore grazie alle celle ad energia illuminesciente Umbria24.it (https://www.umbria24.it/publiredazionali/fotovoltaico-nuovi-scenari-settore-grazie-alle-rivoluzionarie-celle-ad-energia-illuminesciente)
Solo non mi torna l'affermazione fatta più volte nell'articolo che i pannelli attuali convertono il calore solare e non la luce in energia elettrica. A me pare l'esatto contrario.
L'affermazione va anche in contraddizione con quella in cui si spiega che i pannelli soffrono nei paesi caldi.
Insomma l'articolo va preso solo come presa d'atto di una possibile nuova tecnologia per il fotovoltaico perchè per il resto di contenuto c'è pochino...
ecco.
hai detto tutto.
s3ecoli di ricerche ecc. ecc. buttati al cesso, e l effetto fotovoltaico e la creazione elettrone-lacuna all interno della giunzione della cella non valgono piu niente.
raga', è un pesce d'aprile.
oppure il solito "inventore" del moto perpetuo.
ho provato a commentare l articolo, vediamo se lo pubblicano:

"pannello FOTOVOLTAICO, derivante dall effetto fotovoltaico della fisica sperimentale, in cui si è scoperto che un fotone riusciva a far passare un elettrone dalla banda di valenza a quella di conduzione.
fotone= luce.
non calore
i pannelli fotovoltaici sono basati proprio su questo, generano energia a partire dalla LUCE incidente.
lo stato dell arte in una cella a singola giunzione al silicio (robusta, duratura, ma sopratutto ECONOMICA) è di un rendimento attorno al 25/27% che porta ad avere pannelli con rendimenti del 20/24%.
volendo leggere fra le righe, sapendo che chi ha redatto l articolo si occupa piu di gossip che di scienza, si potrebbe arguire che l inventore ha pensato all acqua calda: overo, raffreddiamo i pannelli per migliorare l efficienza degli stessi, dipendendo questa abbastanza dalla temperatura a cui si porta il pannello
ecco qui che compare il CALORE.
questo potrebbe portare ad un aumento del 30% del pannello.
non rendimenti superiore di 3 o 4 volte, ma, forse superiori di 3 o 4 punti percentuali rispetto alla media se il pannello non fosse raffreddato.
idea vecchia, ma sicuramente non peregrina, e ben venga qualche inventore che riesca a ingegnerizzarla su grande scala.
ma, cari giornalisti, vi prego, preparatevi un po di piu’ su quello che scrivete, o contribuirete sempre di piu’ alla disalfabetizzazione scientifica di questa povera Italia."

pox1964
07-05-2018, 09:13
prima di sparare a zero preferisco più dettagli,ha presentato un prototipo neanche piccolo
come funziona tensioni corrente curve rese,materiali

dolam
07-05-2018, 10:14
Si ma il problema è che non risponde, il che fa pensare male!

nicthepic
07-05-2018, 14:56
prima di sparare a zero preferisco più dettagli,ha presentato un prototipo neanche piccolo
come funziona tensioni corrente curve rese,materiali
dai, l articolo è decisamente mal fatto. il prototipo, non si sa'
tubo tucker?
e comunque il mio commento non risulta ancora pubblicato.
giornalai, non giornalisti.

nicthepic
07-05-2018, 15:08
.......
Solo non mi torna l'affermazione fatta più volte nell'articolo che i pannelli attuali convertono il calore solare e non la luce in energia elettrica. A me pare l'esatto contrario.
L'affermazione va anche in contraddizione con quella in cui si spiega che i pannelli soffrono nei paesi caldi.
......
e non ti torna no.
per produrre elettricita' (fisica elettronica di base) in un pannello FV al silicio, o di altro materiale, viene usata la luce.
non che non si possa produrre energia da una fonte di calore ( sempre se hai a disposizione anche una fonte "meno calda"), lo si puo' fare con celle ad effetto peltier inverso ( ovvero effetto seebeck), e sempre con il silicio, ma questo è molto meno efficiente di una cella FV.
in effetti il calore su una cella FV al silicio, riduce la mobilita' delle cariche, rendendo l efficienza del sistema piu' bassa.
si puo' pensare di far coesistere i vari sistemi? certo che si puo', fai un pannello che sfrutti la parte soleggiata con l effetto FV, a sua volta sotto ci piazzi delle celle di peltie a contatto con la parte calda del pannello, mentre sotto raffreddi il sistema magari con un sistema di recupero termico, ed avremmo un bellissimo pannello FV ad alta efficienza (a costi astronomici? magari no se prodotti in grande quantita')
e che ci vuole un brevetto?

Mirko2016
07-05-2018, 15:08
ma parlate tutti di un post di chiaccheroni...io proprio non lo trovo....non è che ha cancellato il messaggio (ma per cancellarlo avrebbe dovuto farlo subito o chiedere agli admin)

Mirko2016
07-05-2018, 15:25
ho cercato l utente e risulta messaggi inseriti = zero, immagino fosse un disturbatore/burlone.

http://www.energeticambiente.it/archive/index.php/t-14762735.html

già qui ne avete parlato nel 2015, ora ritorna dopo tre anni lo stesso articolo riproposto in vari giornali online sempre nel 2015. Chissà quali saranno le motivazioni che spingono queste persone a inventare certe notizie, se ci sia qualcosa di losco o è solo il gusto di farlo

dolam
08-05-2018, 16:25
intanto queste sono notizie serie :

Il fotovoltaico PERC bifacciale aumenta del 27% la resa del sistema

Sotto l’impulso della ricerca cinese, i moduli solari ad alta efficienza conquistano nuovi spazi di mercato abbassando i prezzi
Ci sono voluti oltre 30 anni prima che il fotovoltaico PERC arrivasse sul mercato ma oggi questa tecnologia rappresenta uno dei trend più promettenti dell’industria solare. E dalle poche linee pilota del 2013 siamo passati a una capacità produttiva mondiale che è quasi un terzo di quella totale. Gran parte del merito va alla politica cinese: la Repubblica Popolare, che rappresenta oggi il principale produttore di moduli e celle, sta spingendo fortemente sull’innovazione del settore attraverso il suo programma Top Runner, piano statale che incentiva la progettazione, produzione e installazione di moduli fotovoltaici ad alta efficienza. Un obiettivo non solo pienamente raggiunto ma che ha modificato (e sta facendo ancora) il mercato solare globale.
In questa ricerca di alta efficienza la tecnologia PERC (Passivated Emitter and Rear Cell) gioca un ruolo di primo piano. Dietro questo acronimo si cela un nuovo tipo di cella in silicio che, grazie ad uno strato passivante aggiunto sul retro, è capace di riflettere e recuperare la luce non assorbita dal wafer. In questo modo è possibile trasformare in elettricità una maggior quantità di energia solare, incrementando le performance della cella.
I miglioramenti nella resa si toccano con mano
Come sottolinea il produttore cinese LONGi Solar, rispetto ai tradizionali moduli, con il fotovoltaico PERC sono necessari dal 10 al 12 percento di pannelli solari in meno dal momento che sono fino al 12 per cento più efficienti. Allo stesso tempo si riducono anche i costi del balance of system (termine che racchiude le varie voci di perdita energetica in un impianto).

Fonte: Rinnovabili.it | Il Quotidiano sulla sostenibilita ambientale (http://www.rinnovabili.it/)

pox1964
08-05-2018, 16:50
con ancora parecchi anni di incentivo avere un pannello che a parità di potenza
installata produce di più,sarebbe da sostituire tutti i moduli che perdono 1% all'anno

nicthepic
09-05-2018, 10:11
quando ero coinvolto pienamente un 15 di anni fa, la riceerca era in piena ebollizione, : multicell, rear contact, ecc. ecc. si testavano nei laboratori di tutta europa.
mo, sono i cinesi a mandare aventi quei programmi?

pox1964
09-05-2018, 12:04
è logico gli altri fanno ricerca e i cinesi sviluppano copiano,dov'è il guadagno

dolam
09-05-2018, 14:34
A mio modesto parere sbagliamo quando pensiamo alla CINA che ancora copia, certamente in molte cose accade ma i cinesi sono molto avanti su tante altre e sul fotovoltaico stanno diventando il faro della ricerca.
Comunque la tecnologia PERC è nata in Australia, merito di una ricerca dei laboratori di una università australiana,
soprattutto di uno scienziato australiano di nome Martin Green e del suo team all'Università del New South Wales che la svilupparono già nel 1983.
Tuttavia, era difficile tradurre l'applicazione di laboratorio del PERC nelle produzione in serie.
Le recenti innovazioni nei materiali cellulari hanno portato PERC fuori dal laboratorio e nel mercato dei moduli solari.
Tuttavia, poiché la tecnologia è nuova per il mercato mondiale, pochi produttori hanno sviluppato con successo un pannello PERC
Questa tecnologia crea una potenza più elevata consentendo a più luce di penetrare nella cella. Le tecnologie attuali si erano concentrate sulla massimizzazione della luce catturata sulla superficie della cella, con PERC, un "strato di passivazione" viene aggiunto sul retro della cella in modo che la luce possa essere catturata meglio in tutta la cella.

Questo strato ha anche proprietà riflettenti che consentono alla luce di rimbalzare sullo strato di passivazione e altrove nella cella. ( in realtà il pannello non prende luce dalla parte posteriore)

Ciò ha prodotto ulteriore energia con risultati vicino al 27% di efficienza ma con materiali e tecniche che non potevano essere utilizzati nelle catene di produzione per gli alti costi che comportava.
Qui si stanno inserendo i cinesi, nello sviluppo di tecnologia industriale per la produzione in gran numero ed a costi accessibili dei pannelli fotovoltaici, stanno riuscendo , assieme anche ai coreani ed altri , a produrre con medesimi costi dei precedenti pannelli una più alta efficienza con ovvio beneficio.

In realtà, da quello che mi sembra di capire, non catturano la luce dalla parte posteriore del pannello ma riescono a sfruttare anche quella che arriva alla parte posteriore delle celle attraverso appunto questa modalità di costruzione.
Per questi motivi comincio a guardare i Cinesi non più come coloro che copiano ma piuttosto che studiano ed approfondiscono ciò che noi invece trascuriamo.
Se pensiamo che utilizzano ancora il silicio dobbiamo ipotizzare un arrivo al 30 e passa per cento quando si cominceranno ad utilizzare le celle organiche ed altri materiali.
Insomma la strada del Fotovoltaico è appena agli inizi e forse risolverà buona parte delle esigenze energetiche del pianeta, per quanto mi riguarda ci credo pienamente.

Mirko2016
09-05-2018, 21:48
In realtà, da quello che mi sembra di capire, non catturano la luce dalla parte posteriore del pannello ma riescono a sfruttare anche quella che arriva alla parte posteriore delle celle attraverso appunto questa modalità di costruzione.

In pratica se è così come hai inteso, l'applicazione di tali pannelli non si limiterebbe a quella su tetto piano o a tettoie aperte sotto, ma potrebbero essere utilizzati su qualsiasi installazione senza perdere i loro vantaggi. ...

dolam
09-05-2018, 23:47
Si esatto non è un pannello bifacciale ( come quello della LG da 500W) ma un pannello con tecnologia che recupera molto della luce che arriva sulla cella di silicio sfruttando tutto il wafer di silicio, compresa la parte che non è direttamente esposta alla luce.

Mirko2016
10-05-2018, 06:29
Speriamo, portare tra pochi anni lo standard al 27 e più percento consentirebbe l'installazione del fotovoltaico anche in diversi condomini in cui oggi è preclusa