PDA

Visualizza la versione completa : Termocaldaia a legna e non solo



Cascina Belvedere
28-02-2015, 17:10
buonasera a tutti, purtroppo la scorsa settimana la termocucina dei miei genitori ha iniziato a trasudare, dopo 30 anni di onorata carriera. In un primo momento volevo sostituirla con un'altra uguale, poi ho pensato che potevo sfruttare l'occasione degli incentivi per eliminare anche la mia termocucina e mettere una caldaia a legna. Devo scaldare un alloggio di circa 90 metri quadri dove ho anche un bollitore da 300 litri per ACS che sfrutta la stufa in inverno e una serpentina da 5 kwh per l'estate ( ho un impianto da 20 kwh), e un alloggio da circa 130 dove la sanitaria adesso è con caldaia a gas. Si tratta di una cascina in campagna nella pianura Canavesana, poco sopra Torino., La legna la ricavo dai miei campi (acacia, lasciata seccare sempre almeno 2 anni) e volendo posso avere del mais sempre da me coltivato. Quindi parliamo di prezzi di produzione per legna e mais e non prezzi di mercato. In un primo momento avevo valutato la Thermorossi Aspirotronic LE 35 vetrificata, dato che con le due termocucina mi sono trovato bene, poi sentendo varie campane e leggendo il forum mi è piaciuta l'idea di una caldai che alimento tutto il possibile con legna, ma una volta finita possa continuare a funzionare con Pellet o meglio mais. Al momento le due che sto valutando sono la Mescoli mod. Gaselle 29 hot e la IRC ternimatic 34, la Mescoli è a fiamma rovesciata, quindi un po' più di resa, ma danno solo l'utilizzo aggiuntivo con Pellet ( con caldaia dedicata), la IRC e a fiamma normale, ma segnano che si può usare sia Pellet che mais o nocciolino quando finisce la legna. Farei il montaggio con puffer 1000 litri con serpentina per la sanitaria per il mio alloggio, mentre per quello dei miei genitori non toccherei nulla. Chiedo se qualcuno ha esperienza con le caldaie che ho menzionato o se avete altre marche che possono fare legna/mais e vi trovate bene. Grazie.

lord_dingo
28-02-2015, 18:43
Il problema del mais che per bruciare bene ha bisogno di cadere dall'alto e non un braciere eruttivo.
Non mi pare di avere mai sentito caldaie miste legna / mais, al limite puoi trovare legna e pellet/nocciolino/sansa, dato che hanno il braciere eruttivo.
Caldaie solo mais non ne ho sentito parlare molto bene, proprio per problemi che ne derivano.

Forse una caldaia solo legna, se hai la disponibilità è la scelta migliore.

Cascina Belvedere
28-02-2015, 20:08
In effetti il solo legna è il piano B, ma in questo caso volevo una caldaia con un alta capacità di carico, la maggior parte di quelle che ho osservato nel range 30-35 kw hanno una capacità di carico sui 100 litri, ma ho notato che ci sono caldaie con capacità ben più alta come la EG Holz o la Solarbayer, chi può dirmi di Italiane simili?, grazie.

Dott Nord Est
28-02-2015, 20:15
se vuoi info su quelle due, eccomi qui.... visto che le conosco "bene".......:)

Cascina Belvedere
28-02-2015, 20:37
Ottimo grazie, come dicevo non cerco la massima efficenza possibile, dato che la legna mi costa poco, quindi rapporto qualità/prezzo e soprattutto alta autonomia, con uso doppia alimentazione o camere grandi di carico. Questa settimana mi sono informato il più possibile, per la prossima aggiudico i lavori. Ps devo fare un impianto completo, caldaia, camino, puffer, valvole, fino ad arrivare alle due termocucina, dove elimino solo i vasi aperti.

Dott Nord Est
28-02-2015, 20:39
quelle che hai menzionato sono a legna fiamma inversa

FaGa86
01-03-2015, 08:58
Buongiorno se vuoi aumentare la durata della carica con caldaia con vano di carico adeguato devi aumentare anche i litri del puffer.

biomassoso
01-03-2015, 09:19
premesso che la granella di mais fa passare a miglior vita precocemente qualsiasi pentolone, oltre i noti problemi combustivi e di corrosione o che non riesce a stare nei limiti emissivi di NOx non c'è comunque bisogno di "coltivarlo" per bruciarlo dopo averlo costosamente essiccato ma si dovrebbe utilizzare quello ammalorato da aflatossine ecc... (tolto quello che finisce nelle farine naturalmente :devilred:), e quest'anno in Piemonte ce n'era parecchio a disposizione con prezzi 80-90 €/ton.

Cascina Belvedere
01-03-2015, 09:34
Caro Biomassoso, non toccare questo argomento, sto cercando di dimenticare il bagno di sangue che ho fatto questo autunno a vendere il mais, la mia zona è proprio una di quelle dove le muffe hanno dato i danni maggiori, la parte che ho mandato via ha coperto a mala pena i costi di produzione e quella che ho in casa sarebbe un sogno venderla ai prezzi che dici tu, attualmente a livello di ingrosso siamo sui 6,5 euro a ton, anche perché in tutta italia si può usare per fini energetici, in Piemonte attualmente è rifiuto e rischi grosso. Dato che comunque per conservarlo devi essiccarlo, potrei tenerne da parte un quantitativo per 3-4 anni. Ma resta sempre la base di utilizzo della caldaia che è a legna.

Cascina Belvedere
01-03-2015, 13:00
Scusate l'errore, 6,5 euro qle, se fosse a ton avrei già chiuso.Nessuno ha info sulla IRC ternimatic?

biomassoso
01-03-2015, 13:41
quella che ho in casa sarebbe un sogno venderla ai prezzi che dici tu
il mio 80-90€/ton era infatti riferito sul consegnato a bocca impianto del cliente nel raggio di 150 km come per questa pentola che sta ora funzionando ANCHE a granella di mais, ma la taglia non è sicuramente "casalinga"
:bye1:

FaGa86
02-03-2015, 08:28
la Irc è un prodotto rimarchiato , costruito da altri .

sinerjigrottaminarda
02-03-2015, 17:17
oppure valuta qualcosa ad alta efficenza tipo austriache....

lord_dingo
02-03-2015, 19:23
Con quello che costano e quello che risparmia forse una italiana a solo pellet per 30 anni di lavoro con efficienza minore è economicamente piu vantagiosa.