PDA

Visualizza la versione completa : Controllo CALDAIA BIOMASSA



ltatas
10-03-2015, 08:03
Salve a tutti sono un quasi felice proprietario di una caldaia a biomassa da circa 3 anni.
Ogni hanno apporto piccole migliorie all'impianto.
Per l'anno prossimo (parto da molto lontano in quanto non ho molto tempo) vorrei implementare un controllo elettronico della caldaia e vorrei suggerimenti e consigli per poter sviluppare qualcosa di funzionante e nel caso da adattare facilmente a tutte le caldaie.

Un primo punto da cui sono partito è questo, la temperatura della caldaia deve essere variabile in base alla temperatura esterna, chiaramente più bassa è la temperatura esterna maggiore deve essere la temperatura della caldaia, in questo modo eviterei di spendere combustibile nelle periodi invernali dove la temperatura nelle ore calde è superiore hai 10°.
Inoltre vorrei implementare un controllo tramite internet, sia di statistiche che di gestione.
Come HW ho già comprato un ARDUINO con sonde di temperatura e shield ETHERNET.
Se qualcuno ha in mente possibili controlli da poter integrare mi faccia sapere.
Apporterò qui di seguito le variabili che userò.

Lore_
10-03-2015, 08:14
Ciao Itatas, ma caldaia è a legna o pellet, comunque solitamente una caldaia a biomassa è abbinata a un puffer e il tuo discorso si fa con una climatica per il riscaldamento, ed è quest'ultima centralina che controlla la T di mandata al riscaldamento in base alla t esterna ed interna, la caldaia deve sempre andare nella stessa maniera per ottimizzare i rendimenti

ltatas
10-03-2015, 08:41
La mia caldaia posso mettere nocciolino, pellet, legna,cippato un po di tutto.
Siccome non ha controlli elettronici, ma solo elettrici con termostati manuali, vorrei poterla implementare con controlli elettronici come ho indicato sopra

Lore_
10-03-2015, 09:40
Ciao Itatas, ho capito quello che vuoi fare, ma il tuo primo punto di modificare la t della caldaia in base alla t esterna secondo me è sbagliato, la caldaia deve lavorare a t ottimale, sara poi un eventuale miscelatrice motorizzata sulla mandata riscaldamento a gestire la t al riscaldamento in base a t esterna.
Ora io penso che implementare controlli elettronici "fisicamente" con il "fai da te" non sia un grosso problema (penso per uno che conosce arduino, programmazione ecc, non abbia problemi) il grosso problema è conoscere tutte le logiche di funzionamento, e perciò magari conviene di più comprare centraline già predisposte per l'ottimizzazione della caldaia, come ha fatto per esempio l'utente morenorisorti con la sua caldaia che se non sbaglio ha anche moduli aggiuntivi per gestione remota ecc

fabriziowhite
10-03-2015, 12:51
ciao Itatas,
anche io sono nella tua situazione e pensavo di implementare una gestione software alla mia caldaia a legna priva di automatismo.
Stavo valutando se implementare con Arduino o con Plc, comunque sia tutte e due le soluzioni sono sicuramente migliorative e possono essere utili se interfacciate da "remoto".
Essendo una caldaia meccanica a legna per migliorare la combustione bisognerebbe secondo me riuscire a gestire aria primaria, aria secondaria, motore aspirazione fumi ........ ovviamente qui il software non basta e quindi serviranno attuatori che interagiscano tra arduino e caldaia.
Come diceva Lore_ gestire la temperatura caldaia in base alla temperatura esterna non ha dei grossi benefici anzi...... e con arduino e un pò di analogica proverei a gestire un'evntuale climatica.
ti faccio un esempio, ho cominciato ha stabilire le temperature da controllare:
temperatura h20 caldaia
temperatura fumi
temperatura puffer up
temperatura puffer down
temperatura boiler acs
temperatura mandata impianto
temperatura ritorno impianto
temperatura esterna
temperatura interna
......... e queste sono le temperature che vorrei leggere per rendere il sistema con un minimo di controllo.
e già con questo ho saturato Arduino :-( ma con un pò di logica e switchando con qualche relè si possono leggere un sacco di dati ..........

ltatas
10-03-2015, 15:05
Ciao Fabrizio, tu vuoi partire già come un razzo, io per il momento volevo fare gestire solo la temperatura della caldaia, temperatura esterna e temperatura dell'impianto, poi successivamente altro.
Che ne so i primi controlli che potevo fare erano:
Se la temperatura ext > 10° la temp caldaia potevo portarla a 50°
se la temperatura ext <10° > 5° la temp caldaia 60°
se temperatura ext < 5° temp caldaia 70°
E cosa analoga fare per la temperatura dell'impianto.
Questa semplice gestione posso implementarla molto facilmente e vedere se tutto funziona e fare 2 statistiche.
Tu casa ne pensi, iniziare piano piano con l'implementazione

fabriziowhite
10-03-2015, 19:10
.................sicuramente quello elencato è quello che vorrei fare e quello che mi balena per la testa, sicuramente avrò dimenticato di elencare un po di cose che mi piacerebbe gestire e controllare; poi ovviamente non ho intenzione di partire come un razzo ma razionalmente e pian piano un pò alla volta.

Ho acquistato Arduino da poco e mi sono messo un pò a giocare visto che non ho mai sviluppato in "C" (non è identico l'ambiente ma gli assomiglia molto) ma ho solo sempre sbirciato e guardato sw di altri miei ex colleghi per interfacciarmi con loro, è comunque un bel giochino che con una spesa limitata ti offre un bella piattaforma ricca e di facile implementazione.............gestire tutto con Plc sarebbe per me molto più semplice visto che lo uso tutti i giorni però provare con Arduino mi darebbe più soddisfazioni.

Vorrei comunque dare la possibilità di sezionare ogni singolo controllo con una specie di MAN/PLC per poter in qualsiasi momento tornare al controllo attuale anche se primitivo ma comunque funzionante.

La gestione che vuoi fare tu fosse per una caldaia a legna non è la più indicata si dovrebbero usare molti più accorgimenti come le temperature del puffer e alla % di velocità del motore fumi ma comunque un più approfondito controllo , se invece il combustibile è un altro magari la tua soluzione potrebbe essere fattibile e con due sensori di temperatura,Arduino e uno schermo lcd potresti fare tutto.

Buon lavoro

ltatas
11-03-2015, 08:23
Ciao Fabrizio un controllo penso che sia utile, per l'utilizzo che ne faccio io, e il controllo dell'acqua dell'impianto di riscaldamento.
Mi spiego meglio, dopo aver acceso la pompa/circolatore dell'acqua passano per esempio 4 minuti, se il ritorno dell'acqua la temperatura dell'impianto scende troppo allora posso far fermare la pompa e far aumentare la temperatura della caldaia.
Io avevo pensato all'integrazione in serie con i controlli attuali, nel senso che metterò la caldaia ad una temperatura superiore (circuito elettrico chiuso) e solo in quel momento entrerà in funzione, in quel modo posso controllare io con Arduino, mentre per il controllo della pompa metterò una temperatura più bassa in modo che sempre con l'arduino potrò controllare tutto.
Ciao Luca