PDA

Visualizza la versione completa : Quale tipo di caldaia con riscaldamento a pavimento?



Andrally
04-04-2015, 06:57
Ciao a tutti,
ho da poco comprato una casa da ultimare e stiamo decidendo che tipo di caldaia installare e come strutturare l' impianto termico.
Premetto che ho già letto vari 3d qua nel forum ma le idee mi rimangono ancora confuse.

La casa è di 95mq al primo piano e circa 40 mq al secondo, si trova in zona E, verrà fatto un cappotto da 12cm e i solai/tetti saranno coibentati, tre lati liberi e uno confinante con altra abitazione.

L' impianto di riscaldamento sarà a pavimento ma sono indecisissimo su quale caldaia installare. Legna, pellet, oppure...metano?
Non ho grossi problemi per l' eventuale stoccaggio di biomassa e per ricavare il locale tecnico e la legna è mia.

Tra metano e pellet i costi di gestione per un impianto a pavimento possono essere considerati simili?

Io sarei per la legna ma il tempo per starci dietro e farsiela non è molto e inoltre se non dovessi esserci io a casa la mia compagna non so quanto potrebbe star dietro alla caldaia.

Spero di avere qualche parere in piu per chiarirmi le idee.
Grazie

Andrea

FaGa86
04-04-2015, 08:37
Buongiorno Andrally,

sicuramente hai un professionista che ti segue nei lavori, e quindi ti fornirà un APE della casa con relativo fabbisogno energetico.

Comunque dalle info fornite ti consiglierei l'installazione di una caldaia a metano vista la probabile esigua esigenza termica.

gallo5
04-04-2015, 09:05
Io ho entrambe le caldaie e dalla mia piccola esperienza ti posso dire che avrai fra poco una super casa calda in inverno e fresca in estate. Con un'ottima caldaia a condensazione spenderai pochissimo per l'impianto così come per la materia prima.

Andrally
06-04-2015, 06:38
Rieccomi, scusate non ero sparito, non ho potuto ricollegarmi in questi giorni.

Innanzi tutto grazie per le risposte, volevo appunto avere pareri di qualcuno che ha piu o meno la stessa situazione.

Si si certo, abbiamo chi ci segue che ha fatto la relazione tecnica. Onestamente non l' avevo ancora letta, ieri l' ho guardata un po' e ho scoperto che la casa dovrebbe avere un fabbisogno annuo per il riscaldamento invernale di circa 27 kwh/m2. Spero che sia poi effettivamente cosi una volta ultimata!

Deduco quindi che una caldaia a legna sia "troppo"... per la felicità della mia compagna. Bhè, diciamo anche la mia se poi non devo sbattermi a far legna!

Mi sa che andremo proprio di caldaia a metano e chiaramente pannelli solari

Dott Nord Est
06-04-2015, 07:46
io ti auguro abbia quel consumo, ma dubito.... :devilred:
per essere tale dovrebbe essere in classe A+, e questa si ha con case "particolari"; non credo che un semplice cappotto da 12 cm possa essere sufficiente... (servono ben altri cappotti, interruzione di qualsiasi ponte termico, isolamenti particolari, ecc ecc, cose che non si possono certo fare in una ristrutturazione, ma che si hanno con abitazione nata x quello scopo)
attenzione a "certe certificazioni"....

Andrally
06-04-2015, 18:49
Anche a me pare molto strano, in fin dei conti non è niente di che a livello costruttivo...
Diciamo che piu che una ristrutturazione è un completamento in quanto la casa era stata portata a tetto anni fa ma mai ultimata.

Quello è il dato che ho trovato nella "legge 10" che ci è stata fatta dall' ingegnere/geometra che ci segue i lavori ma che non è un termotecnico. Infatti ora mi son gia rivolto ad un termotecnico.

A me comunque non interessa in che classe energetica sia la casa una volta finita ma piuttosto spendere poco per il riscaldamento stando bene in casa e fare un impianto termoidraulico adatto!

lord_dingo
07-04-2015, 12:59
Appunto per spendere poco ed avere il massimo confort bisogna conosce il fabbisogno energetico della casa.
Se sottodimensionato, maggiori consumi, costi aggiuntivi per adeguamento; se sovradimensionato maggiorni consumi e costi superiori di acquisto.