PDA

Visualizza la versione completa : Sostituzione caldaia a pellet Tatano con Thermorossi + puffer



tuonoblu
16-06-2015, 23:20
<tbody>

<tbody>

<tbody>
Buona sera a tutti.
Sono nuovo e sto leggendo con molto interesse le varie discussione e vista la vostra disponibilità e la mia ignoranza in materia chiedo consigli.
Ho un'abitazione singola su due piani di cmpl 160 mq ed un volume di circa 480 mc in zona climatica "E" (Camerino - MC).
Impianto di riscaldamento con termosifoni che, in base a quelli installati, necessitano di circa 22 kw (ho conteggiato tutti gli elementi per la resa dichiarata dal costruttore).
L'impianto è diviso sui due piani con 2 valvole a zona comandate da altrettanti termostati che danno anche il consenso per l'accensione alla caldaia. Quindi fino ad oggi la caldaia ha lavorato come una classica GPL con tante accensioni durante le 24 ore quante sono le volte che il termostato ambiente ha richiesto calore; conseguenza: consumo elevatissimo e scarso risultato.
Voglio sostituire la caldaia onnivora che ho (Tatano, Kalorina mini k25 di cui non sono soddisfatto) con qualcosa di più performante e con consumi adeguati (ora sto tra i 60/70 q.li di pellet annui).
Mi è stata consigliata la caldaia Thermorossi Compact 32 in classe 5 con un puffer da 500 lt che faccia anche acs (con possibilità di accedere alle agevolazioni del conto termico).
Cosa ne pensate? La caldaia è adeguata? Il puffer è dimensionato correttamente? Sto facendo una cavolata?.
Ed infine chiedo: con l'eventuale nuovo impianto con il puffer quale sarebbe la miglior logica di funzionamento per avere un ottimale rapporto resa/consumi/calore in casa?
Ringrazio in anticipo chi sarà così gentile da darmi consigli e risposte.


</tbody>


</tbody>


</tbody>

Dott Nord Est
16-06-2015, 23:42
beh, è l'impianto attuale che è sbagliato.... non la caldaia.
Se ci aggiungi un puffer dimensionato e sistemi il tutto, i consumi diminuiscono di molto.

Lore_
17-06-2015, 08:08
Ciao tuonoblu,
come ti ha detto Dott Nord Est e come confermi anche tu (" fino ad oggi la caldaia ha lavorato come una classica GPL ") sia l'impianto che la gestione sono sbagliati, e ulteriore sbaglio è che cambi anche la caldaia, che non ha colpe, per sistemare l'impianto.
Basta che prendi solo il puffer dimensionato che ti fa anche acs (magari con 2 pannelli x fare acs in estate) e con i soldi che risparmi della caldaia metti una gestione climatica del riscaldamento (mandata a termo in base a t esterna) e ti avanzano ancora un bel pò di soldi.
Molte meno accensioni, quindi consumi ridotti di molto, e confort in casa migliorato di parecchio

Dott Nord Est
17-06-2015, 08:19
purtroppo..... si da sempre la colpa al "pezzo di ferro", cercando di scaricare sull'incolpevole oggetto (di qualsiasi tipo e marca esso sia) le GRAVI colpe di altre persone (installatore, tecnico, chi la gestisce, ecc ecc).

è l'eterno discorso ITALIOTA... si scarica sempre la colpa su altri, e mai ci si assume la responsabilità (non solo su questo argomento, sia chiaro, ma su TUTTO !!!. Sta nel DNA dell'itagggliano.....)

morenorisorti
17-06-2015, 12:01
Bravo dott, questo è parlare schietto e da prof.
quoto in pieno, "non è colpa della lamiera se non la sai piegare"
Solo cambiare caldaia ti migliora circa 10/15% il rendimento e non ti conviene perche recuperi il tutto in un pò di anni, il puffer puoi metterlo nell'impianto che hai e risparmi un sacco di euro, diciamo che ti scaldi gratis qualche anno ed hai li stesso risultato.
MEDITARE BISOGNA...................................SEMPRE

tuonoblu
18-06-2015, 17:32
Intanto grazie per queste risposte che mi stanno facendo meditare!
Ora avrei un'altra domanda da porvi visto la mia estrema ignoranza in materia.
Per vedere la necessità di KW che deve avere la caldaia in rapporto ai termosifoni installati ho fatto una semplice moltiplicazione degli elementi (Faral mod. Tropical) per le emissioni nominali di ciascun elemento riportate sulla scheda tecnica degli stessi; il mio dubbio è che per ogni elemento ho due valori, uno per un Delta T a 60° e l'altro per un Delta T a 50°.
Per il primo il calcolo mi dà un risultato di 32 KW c.ca e per il secondo 25 KW c.ca.
Quale devo considerare? E soprattutto, è questo il modo giusto per calcolare la potenza necessaria?
Grazie ancora.

Dott Nord Est
18-06-2015, 21:04
la potenza che ti serve non è in base ai termosifoni.. ma in base alla casa.
i termosifoni sono solo il mezzo con cui trasferire il calore dalla caldaia alla casa.