PDA

Visualizza la versione completa : sono indeciso per caldaia isokalor mintegrappa aktiv o windhager



jerma
04-07-2015, 10:37
salve ho acquistato una vecchia casa di oltre 300mq praticamente sono un piccolo appartamento e una grande vecchia casa signorile . il piccolo appartamento è stato rifatto da pochi anni e anche come infissi è messo bene, mentre la casa grande dovrò farci dei lavori agli infissi e migliorare le coibentazioni. Ma il problema primario è che devo cambiare la vecchia caldaia, mantenendo l'impianto attuale che, se pur con termosifoni non è fatto male, anzi pompe separate per zone e altre accortezze che nonostante l'età lo rendono dignitoso.
Stò valutando, se riesco economicamente a reggere la spesa, a montare un impianto fotovoltaico da 6kw.
Quindi pensavo di far istallare una caldaia a pellets , magari con un boiler da 200lt che ho già e se riesco con il fotovoltaico un (nuoss).
Ora ho delle offerte da vari fornitori e sono molto indeciso sulle caldaie, perche il foto devo ancora valutare se riesco a sostenere la spesa e pio lo ritengo meno urgente, le caldaie che mi hanno offerto sono:
Isokalor da 35kw
BioWin 260 della Windhager
Aktiv 35 della Montegrappa
I prezzi compresi di montaggio non variano moltissimo con la isokalor forse abbatterei un po' i costi ma mi sembra anche la meno performante, per la aktiv e la biowin la differenza non è molta e la biowin mi sembra un più moderna e performante anche valutando caricamenti e pulizie.
Vorrei sapere da voi un parere su queste tre caldaie.
grazie
Ps: in casa siamo in 2 anziani invalidi e 5 adulti ( io mia moglie e tre figli da 18 a 22 anni)

FaGa86
04-07-2015, 11:11
Ma la caldaia te l'hanno proposta solo con boiler senza puffer? Riscaldamento tutto alta T?

sinerjigrottaminarda
04-07-2015, 15:31
che poi paragonare windagher a una isokalor....come mettere porshe contro dacia (con tutto il rispetto per isokalor)
hai fatto bene a premettere gli utilizzatori della caldaia quindi ti consiglio qualcosa che ti permetta tempi lunghi di pulizia e caricamento

jerma
07-07-2015, 12:32
no di puffer non ne ha parlato nessuno, la biowin la ha proposta enelgreen a 10.000€ compreso montaggio e smontaggio , montagrappa 3.500€ senza montaggio da una compagnia di soluzioni energatiche e la isokalor (Marea cantina 35kw) 4.300€ da un caldaista locale, che mi lascerebbe usare e montare il boiler che già ho.
Vi ringrazio perche per me sono marche sconosciute e a sentire loro ogniuna è la migliore, ma di soldi ne abbiamo pochi e i lavori sono molti quindi non mi posso certo permettere di cambiare caldaia fra pochi anni , eventualmente non monto il fotovoltaico, mi hanno proposto anche un "nuoss" per l'acqua calda , e anche li si gira intorno a 2.800/3.000€ sono indeciso se montarlo o meno avete dei suggerimenti?

sinerjigrottaminarda
07-07-2015, 14:18
bè prima di tutto devi fare un pò di chiarezza, che boiler hai?
una caldaia a pallet ha bisogno del puffer altrimenti meglio se metti una termostufa da interno (anche quella andrebbe bene con puffer ma per un dicorso di spazi va bene anche cosi)
per l'acqua calda ti conviene montare un kit di produzione collegato al puffer
tipo una cosa del genere https://www.google.it/search?q=kit+combi+1000+a&espv=2&biw=1422&bih=658&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=ftGbVefuAabCywOQybjgCg&ved=0CAYQ_AUoAQ#imgrc=pA-lDZAuokAybM%3A

jerma
08-07-2015, 15:49
allora il boiler è uno che attualmente è collegatoad un vecchio impianto di pannelli solari ma il boiler ha un anno ed è da 200L, la isokalor è una MAREA CANTINA ed è classificata come termostufa.
che differenza passa da una caldaia e una termostufa?
perchè mi serve un puffer al posto del boiler e quale differenza c'è?
scusate l'ignoranza!

jerma
08-07-2015, 15:57
è possibile che mi abbiano montato un puffer sui pannelli e quello che io credo un boiler sia un puffer? (liimpianto solare è sulla casa di mio padre anziano che mi seguirà nella nuova e la sostituzione del boiler non l'ho seguita io )

sinerjigrottaminarda
08-07-2015, 15:59
scusa ma tu sei stato ad un rivenditore o queste info le hai cercate da solo?
la caldaia è caldaia ed è nata per essere installata in un locale tecnico e quindi ben isolata e in grado di soddisfare appunto l'esigenza di un eventuale puffer che è sempre consigliato
una termostufa è un prodotto da interno che nasce sia per un fattore termico che per un fattore estetico ha la prima dispersione termica proprio dal vetro

il puffer è un volano o accumulo di acqua tecnica (impianto riscaldamento)
boiler accumulo per acs

questo è in parole povere

jerma
08-07-2015, 19:46
grazie dei chiarimenti, ma le proposte mi sono state fatte da vari : la MAREA CANTINA che la isokalor classifica come termo stufa, ma a vederla sembra una caldaia, mi è stata proposta da un istallatore locale, la BIOWIN dal enel green per affiancare il fotovoltaico, e la montegrappa AKTIV da solevento una soceta che si occupa di soluzioni energetiche.
Non le ho trovate sul web io, sul web ho cercato di capire chi di loro mi propone, non voglio dire la cosa giusta, ma la cosa che può tornare meglio a me.
A oggi non ho ancora le idee chiare, sò solo che la wind è una marca migliore della isokalor, ma non ho valutazioni sulla montegrappa e anche sulle altre due non ho trovato dei chiarimenti su pregi e difetti.
sono ancora molto indeciso indipendentemente se mettere il puffer o il boiler, alla domanda se viaggiare ad alte temperature tutti i tecnici mi hanno detto che con il tipo di impianto che ho DEVO viaggiare ad alte temperature, è forse l'unica cosa su cui tutti e 3 sono daccordo.
che vi devo dire?

FaGa86
08-07-2015, 19:54
Forse sarebbe meglio installare un sistema in climatica e non ad alta temperatura. Poi una caldaia caldaia Pellet senza puffer.Mah la vedo male.

jerma
08-07-2015, 20:26
un sistema in climatica cosa sarebbe?

jerma
08-07-2015, 22:19
posso anche valutare un puffer ma la caldaia la devo scegliere ugualmente

FaGa86
09-07-2015, 06:00
Allora intanto stiamo parlando di due caldaie completamente diverse con due prezzi diversi. Se hai un budget di spesa sceglierai la caldaia più adatta a soddisfarlo. Per il puffer: serve ad immagazzinare energia prodotta durante la combustione, nelle mezze stagioni evita continui ON/OFF. Tieni presente che senza puffer ma con il solo boiler per l'ACS qualsiasi caldaia tu andrai andrai installare girerà il doppio di una caldaia collegata ad un puffer con conseguente usura dei pezzi meccanici ecc ecc. Sistema in climatica: sistema che ottimizza la T di mandata al tuo impianto migliorando prestazioni della caldaia e dei consumi di combustibile.

jerma
09-07-2015, 08:47
ho capito e sono d'accordo sul puffer, ma per quello che riguarda la caldaia i prezzi non mi sembrano cosi distanti dalla montegrappa alla isokalor non c'è niente e con la biowin se si considera montaggiio e canna fimaria la differenza posso anche valutarla sacrificando da altre parti se l'oggetto di per se vale veramente di più.
Quello che chiedevo io era una valutazione in base al prezzo/qualita tra le tre offerte che mi sono state fatte sulle caldaie, aldilà dell'impianto, che ringrazio tantissimo per i suggerimenti datemi da poterlo rendere più efficente, ma la vautazione delle caldaie non ho ancora trovato ne difetti ne pregi delle tre e se la biowin costa di più la marea e la aktiv costano uguali, quindi secondo la tua valutazione queste due sono uguali?

Lore_
09-07-2015, 09:11
Ciao jerma,

come ti hanno già detta la migliore è la windagher, sta su un altro livello rispetto alle altre proposte, sotto tutti i punti di vista, anche del prezzo.
Anche se le caldaie a pellet hanno un'ottima modulazione, soprattutto la biowin che come vedi è anche quella meno potente, solitamente si dovrebbe considerare circa un 20/30 litri x kw di potenza della caldaia di puffer, questo per una gestione ottimale della caldaie senza continue accensioni e spegnimenti, soprattutto se si abbina una gestione climatica del riscaldamento.
La gestione climatica regola la mandata all'impianto di riscaldamento dell'acqua in base alla t esterna e interna (se si usa il termostato/comando remoto della caldaia) questo sistema permette maggior confort in casa potendo gestire t di mandata ai termo più basse e conseguentemente minori consumi di combustibile.

Quello che mi fa un pò paura è chi ti propone la Biowin, cioè Enel Green (parliamo di una società dell' ENEL o è un omonima?) che ti vuole offrire in abbinamento anche un fotovoltaico, che da quanto ho letto qui sul forum non è che faccia prezzi proprio concorrenziali, anzi sono parecchio "pompati", perciò il mio consiglio è provare a fare anche altri preventivi, magari anche di marchi come Okofen, froling, eta, solarfocus, kwb, hargassner che sono sempre a livello della windagher

rickyguicks
09-07-2015, 09:19
...solitamente si dovrebbe considerare circa un 20/30 litri x kw di potenza della caldaia di puffer, ..
...non è che faccia prezzi proprio concorrenziali, anzi sono parecchio "pompati"...
Ciao,
a questo link trovi un metodo di calcolo del volume del puffer:
http://www.tfz.bayern.de/mam/cms08/festbrennstoffe/dateien/waermespeicher_feuerungsanlagen.pdf
Discorso prezzi: prova a farti fare un preventivo con gli stessi dispositivi (marca e modello uguale) da un idraulico o grossista e confronta.
R.

jerma
09-07-2015, 14:37
oggi o domattina vado da un grossista di zona che conosco da anni e chiedo due prezzi anche a lui oltre tutto credo abbia anche la windh, per il puffer sono d'accordo nella sua utilità e come ho letto in altro post da voi posso anche autoprodurlo con risultati soddisfacenti ed eventualmente inserirlo in un secondo momento e intanto partire cosi (magari mi faccio lasciare gli attacchi predisposti nell'impianto). So che forse non è la cosa migliore ma magari per il primo anno vado senza e l'anno prossimo monto il puffer da 1200/1400L. Vi ringrazio tanto dei preziosi consigli e vi faccio sapere varie ed eventuali.

jerma
09-07-2015, 14:43
grazie per il calcolo ma per me è un calcolo al rene :cry: è in tedesco e io parlo l'italiano ( a malapena :cry:)

rickyguicks
09-07-2015, 14:54
Ciao,
usa google translator, dovrebbe capirsi il senso, più che altro guarda le tabelle.
In che senso puffer autoprodotto?

jerma
13-07-2015, 17:01
ho letto in un'altra discussione su i puffer di persone che hanno utilizzato dei bomboloni, se non mi ricordo male del gas, e li hanno usati, con qualche modifica, come accumulo di acqua tecnica.

sinerjigrottaminarda
13-07-2015, 17:04
bombole del gas come puffer? da pazzi...credo

aldo55
13-07-2015, 20:56
vorrei vedere in che modo praticherebbero i fori per saldarci i raccordi. anche se il bombolone è scarico completamente ci sono sempre i vapori del gas che fortuitamente basterebbe una scintilla nel forarlo e booohhhmmm..:cry: si fa la fine di chi beve la red bull (come dice la pubblicità).. da pazzi è dire poco, oltre al fatto che anche la capienza dei bomboloni di gas più grandi, non credo superino i 200/250 lt. di contenuto..

sinerjigrottaminarda
14-07-2015, 14:19
io non so se a volte qualcuno scrivere cose per prendere in giro le persone o veramente le pensa....

GPNox
18-07-2015, 07:05
la differenza che passa tra una termostufa e una caldaia è paragonabile a quella che passa tra un Ape e una macchina, spero di rendere l'idea.
battute a parte sono diverse le normative costruttive di riferimento con conseguenti diversità di regolazione, sicurezze, costruzione, rendimenti minimi.
in casi come il tuo eviterei a prescindere la termostufa, se poi vuoi un consiglio per una caldaia pellet mandami un msg privato

GPNox
18-07-2015, 07:11
la regolazione climatica adatta la temperatura del tuo impianto in base al tuo reale fabbisogno basandosi sul freddo che hai fuori; perché le dispersioni della tua casa a 20° cambiano se fuori hai 15 gradi, 10 gradi o -5°.
Ovviamente con 10 gradi hai bisogno di molto meno calore di quando ne hai -5 e con la biomassa questo influisce di brutto (permettimi la finezza) sui consumi riducendoli a parità di comfort.

GPNox
18-07-2015, 07:21
Jerma, se devo andare solo in discesa compro quattro assi di legno e quattro cuscinetti, mi faccio una treggia e posso evitare di comprare la macchina, ma se devo fare 30.000 km annui non posso certamente fare cosi o comprare un Ape.
Oltretutto (permettimi di usare ancora il paragone) per quello che scrivi te non sei ne uno che deve andare solo in discesa e neanche uno che con il suo impianto fa solo mille Km all'anno.
Puffer nuovo correttamente dimensionato con isolamento termico minimo 80mm in poliestere (meglio se 100mm) con una caldaia (e sottolineo CALDAIA non termostufa) meglio se con prestazioni in classe 5 (vale come regola per scegliere un prodotto performante e se il tuo caso rientra nel conto energia ti puoi pagare anche 1/3 o metà impianto).
vedrai che non spendi tanto di più...

FaGa86
18-07-2015, 09:31
Se ci fai un esempio passo a passo del costo caldaia, costo impianto e dei benefici tramite GSE te ne sarei grato. Perché le 149 pagine della normativa del GSE non è cosi.

GPNox
18-07-2015, 13:13
FaGa86, ti rispondo usando come paragone i prodotti che rappresentiamo senza menzionare comunque marche e modelli (se vuoi te li do in privato):
caldaia 24 Kw classe 5 con fattore premiante 1.5 nel comune di Refrancore (per l'esempio ho preso il vostro) hai un contributo di € 5.622,00 che copre interamente il costo della caldaia che a listino costa € 5.628,00 comprensiva della sua valvola anticondensa.
Il puffer 800 litri litri con isolamento 100mm in poliestere costa a listino € 893,00
preparatore acs antilegionella 25 lt minuto con regolazione termostatica listino € 1.090,00
gruppo pompa miscelato con circolatore alta efficienza per 24kw termici (1500 ltH portata 3,5 mca residue) listino € 332.00
regolazione climatica con sensore esterno e mandata listino € 270,00
servomotore listino € 110,00
la canna fumaria non te la so quotare ma immaginiamola a 1500€ sempre di listino e diamo un complessivo di € 9.823 al totale dei materiali sul quale ipotizzare un 20% di sconto fornendo tutto a 7.854€.
Quanto incide il montaggio e la progettazione ? Progettazione e pratiche al GSE si possono ipotizzare 1.000€ e siamo comunque a 8.854 circa che con iva diventano circa € 10.801.

Avendo gli spazi giusti e modo di lavorare senza intrecci impossibili quanto costa l'installazione? questo però me lo dovete dire voi, io vendo i prodotti... è comunque è ipotizzabile questo impianto fornito a 15.000€ chiavi in mano? incentivato per 5.622,00 pagate cash in due anni (e se tutto va bene solo uno)?
se viene spiegato bene al cliente il sistema si vende molto bene anche a 1000€ in più (lo tocco con mano tutti i giorni), per tutto il resto parliamone...
ciao!

Dott Nord Est
18-07-2015, 13:27
ecco il limite del 65 % introdotto a luglio 2014.... (non sempre è conveniente, se non ho "premura" dei soldi, il vecchio 50% è più conveniente e con molti meno limiti)
ti sei dimenticato di scrivere che per accedere al conto termico serve valvola termostatica su ogni elemento radiante, oltre ad avere una caldaia a gasolio o legna da sostituire (non più del 10% della potenza installata attuale), e la zona non deve essere metanizzata.

http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/conto-termico-novita-del-dlgs-4-luglio-2014.aspx

http://www.qualenergia.it/articoli/20140731-conto-termico-ecco-le-novità-introdotte-dal-decreto-efficienza-energetica (http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/conto-termico-novita-del-dlgs-4-luglio-2014.aspx)

GPNox
18-07-2015, 14:24
- le "spese sostenute" comprendono anche la caldaia, e non soltanto la caldaia
- è ovvio e scontato che devono esserci i presupposti per poter accedere e beneficiare di questo contributo
-non ho volutamente indicato marche e modelli dei prodotti (se Dottor Nord-Est li vuole glieli mando in privato); quindi i paragoni sono ancora più difficoltosi ma i prezzi sono di listino quindi si possono indicare ed anche uno sconto del 20% è complessivamente ragionevole
-rimane il fatto che una caldaia 24 kw incentivata con fattore 1.5 è di per se un paragone vincolate, in questo il paragone è la qualità del prodotto e la sua prestazione.
- se uno paga tante tasse ha anche l'opportunità del 65% o del 50% che comunque va a scalare dalle tasse in 10 anni; se rientra nei casi incentivati, se vuole i soldi in due anni, se a consuntivo gli conviene pur mettendo le testine ai radiatori (che non è un peggiorativo delle prestazioni dell'impianto, inpltre se ha valvole già termostatizzabili sono poche decine di € in più), può fare le sue scelte liberamente.

infine, ci tengo a precisare che non mi riferisco a Dottor Nord-Est, devo e voglio evidenziare che molti protagonisti del mercato della biomassa non espongono correttamente le possibilità offerte dal conto energia, qualcuno perché semplicemente non ha prodotti incentivati (ed i clienti potrebbero, esigendo preventivi con prodotti in "classe 5", fare una fortissima scrematura sui produttori) mentre altri colleghi o concorrenti non lo propongono per poca o cattiva conoscenza dei meccanismi e dei grandi benefici per l'utente finale, noi lo stiamo spingendo molto e i risultati ci danno molta soddisfazione.

:bye1:

FaGa86
18-07-2015, 14:53
Peccato che per lavoro ti sto scrivendo dal cellulare e sono all'estero perché altrimenti posteri l'estratto del GSE. Ma quando vai dal cliente dici anche che il GSE fa reddito? Dici anche al cliente che annualmente è obbligato a fare la manutenzione della macchina documentando il tutto con le fatture soprattutto da personale autorizzato.

GPNox
18-07-2015, 15:13
--per lavoro ti sto scrivendo dal cellulare e sono all'estero perché altrimenti posteri l'estratto del GSE. Ma quando vai dal cliente dici anche che il GSE fa reddito? Dici anche al cliente che annualmente è obbligato a fare la manutenzione della macchina documentando il tutto con le fatture soprattutto da personale autorizzato--

Peccato che ci siano delle opportunità in più per poter lavorare...
peccato che ci siano degli incentivi che aiutano ad installare prodotti migliori (quindi più redditizi proprio per il cliente finale che li userà per parecchi anni)
peccato che se vai da un cliente e parlando ti dice che non ha un livello di tassazione che gli consente di recuperare lo sgravio hai una forma di incentivo che, se fruibile, è per lui particolarmente conveniente (ma lo è per lui...)
peccato che ogni anno si debba fare manutenzione (le caldaie a biomassa non in classe 5 ne sono esenti....)
peccato che questo porti a lavorare personale autorizzato e qualificato (non vorrai mica costringere dopolavoristi e improvvisati a fare ditta regolare e a investire in formazione e azienda!!!)
peccato che debbano fare le fatture...
peccato (questa l'aggiungo io) che si possa usare solo pellet ENPlus A1 comprato con fattura (mannaggia io volevo comprare quello radioattivo che trovo lungo la statale a 1 € al sacchetto!!!)

con questi toni mi viene da chiedervi scusa se mi sono permesso... forse sono io ho una clientela (di idraulici)... radioattivi...

scusssateee ancora...

FaGa86
18-07-2015, 15:33
Qui non si sta denigrando nessuno e nessun prodotto, ma da come ti stai ponendo sembra che sai e fai tutto tu. Magari non hai mai visitato l'alto Adige. E magari potresti anche rendere pubblica la miracolosa caldaia da 24 kw. Altrimenti vedo ben poco di costruttivo.

GPNox
18-07-2015, 15:54
Ho semplicemente esposto quello che faccio normalmente nel mezzo dello stivale... se sembra che faccio tutto io mi spiace per gli altri, purtroppo io lo faccio (scusatemi ancora...) e posso solo consigliarvi di farlo anche voi... .

comunque visto che mi sono imposto di non fare nomi dei prodotti che rappresento, non rivelerò il nome della ITALIANISSIMA caldaia pellet compatta 24 kw con coefficente premiante 1.5 (che molti austriaci non hanno) , datevi da fare... pensa alla prima caldaia a fiamma rovescia sul mercato... NO! non è austriaca... è ITALIANA... vai indietro di 35-40 anni, vedrai che la trovi...
poi navigando sul sito potrai accedere alla sezione dove viene calcolato l'incentivo e li troverai il modello che ho menzionato
ciao!:bye1::bye1:

FaGa86
19-07-2015, 07:54
Forse siamo indietro ancora di 30 40 anni tecnicamente in Italia. Le prime caldaie a fiamma inversa sono teutoniche e se vuoi ti faccio anche il o i nomi. Considera che in Svezia e paesi limitrofi il riscaldamento la fa da re. Svezia 30 anni fa: scoperta delle prime tecniche a pressare in qualsiasi campo. Italia 2015: si usa ancora il fusio o l'Acquatherm. Pensa come siamo messi. È inutile parlare do coefficienti premiati se siamo indietro anni luce. Se mi spieghi quali sono le caldaie a Pellet austriache che non hanno coefficienti 1.5? Perché con il pellet la combustione è molto più semplice e di più facile raggiungimento. Sulla legna è un altro discorso ma non mischiamo i discorsi.

GPNox
19-07-2015, 08:32
so che ti sarò ancora più antipatico, ma devo correggerti sui coefficienti premianti (almeno per un produttore austriaco) e sulla fiamma rovescia, scusami e cmq se mi autorizzi a mandarti un msg privato ti dico tutto.

veniamo ai coefficienti premianti di marchio austriaco (uno di quelli che si considera """al TOP""" ) ha questi coefficienti premianti:

modelli di caldaia 15 Kw, 25 kw coefficiente premiante 1.2
modelli di caldaia 35 kW, 49 Kw, 50 Kw, coefficiente premiante 1 (uno!!!)

caldaie a legna tutte con 1.5,
combinate 22Kw, 30Kw, 49Kw , 60Kw, coefficiente premiante 1.2
modello combinato 40kw coefficiente premiante 1

In Italia comunque la fiamma rovescia a legna soffiata e stata coperta da brevetto fino a metà anni '80 dall'Ingegnere che 10 anni prima l'aveva brevettata; ci può stare che l'avesse vista all'estero, ma in Italia l'ha brevettata ed introdotta sul mercato per primo lui.

FaGa86
19-07-2015, 08:46
Ma fai pure il nome dell'austriaca. Guarda che con qualche azienda ho anche lavorato. Ma devi cercare di parlare dello stesso prodotto: legna con legna, pellet con pellet e legna/pellet con legna/pellet. Per i coefficienti scrivilo o in pubblico facendo riferimenti alle aziende, se è un segreto mandamelo in privato.

Lore_
19-07-2015, 14:29
Ciao GPNox,

La ditta che intendi la considerò la migliore italiana come corpo macchina, fatta con ottimi materiali di qualità e duraturi e con accorgimenti che, al tempo, non erano ancora arrivati in Italia (anche se in paesi con più forte vocazione per la legna c'erano già).
Purtroppo fino a non tanto tempo fa (e ha mio zio è capitato 4 anni circa fa) non ha sfruttato, secondo me, questa sua potenzialità nella caldaia per spingere/consigliare un impianto completo (parlo soprattutto per legna) che permettesse una gestione più semplice della caldaia/impianto con puffer e climatica rispetto alle austriache e tedesche che consigliavano già un sistema simile da molti anni e che permetteva una gestione più agevole della caldaia, ma puntava solamente sulla qualità della caldaia.
Adesso magari è stato un caso mio zio ed è stato sfortunato ha incontrare l'allora rivenditore ufficiale della zona che gliel'ha installata in modo atroce (top di gamma 35 kw diretta senza puffer per una casa di 130 mq con radiatori, con mandata a 75° perchè se no era sempre in blocco e dalle 4/5 micro-cariche al giorno), ma gli austriaci e/o tedeschi almeno a mio fratello e a me gli anni successivi hanno vivamente consigliato un impianto completo con tutti i vantaggi che ne derivano.

GPNox
19-07-2015, 14:47
Ci tengo a precisare che una grande parte dei clienti ancora chiede la caldaia di base, ma quattro anni fa ti potevano effettivamente proporre un oggetto che faceva quasi tutto quello che facevano gli austriaci.
è vero che non ha sfruttato il suo nome nella biomassa, ma per 25 anni l'azienda ha avuto una grande crescita sul gas e si è dedicata principalmente a quello dove, ad oggi, è l'unica azienda Italiana che si può confrontare ad armi pari con i tedeschi.
ma chi ha fatto quel lavoro a tuo zio è e rimane un cane... e credimi che in quest'azienda la cultura della biomassa c'è...
infine ti dico che le caldaie sono strepitose, tutte automatiche, con regolazioni spaziali e costano quanto una Ferrari... ma alla fine ne vendono poche come le Ferrari ed avendo tra i miei clienti proprio i miei concorrenti le cose le so bene... ciao

Dott Nord Est
19-07-2015, 15:01
GPnox, non sarebbe il caso che da puro venditore avessi il coraggio di mettere la tua faccia in pbl?
Come te, io sono un venditore, ma TUTTI qui sanno chi sono perchè in firma c'è scritto tutto.
Non pensare di essere l'UNICO che fa impianti con puffer, di essere l'UNICO che vende caldaie in classe 5, di essere l'UNICO che fa conto termico, ecc ecc....
In primis una persona seria non ha paura di metterci la faccia, ricordalo... quindi sarebbe buona cosa che tu ti presentassi

GPNox
19-07-2015, 15:28
ti ringrazio per la poca serietà che mi dai, ma in questo Forum ci sono per passatempo e per dare una mano a chi deve scegliere o risolvere dei quesiti e se dico in pubblico chi sono e per quali aziende lavoro potrei essere considerato di parte.

poi se vuoi in msg privato ti dico tutto (l'ho già scritto) perché non ho niente da nascondere, ma lo faccio in privato non in pubblico, proprio per poter essere libero di scrivere commenti senza il timore che mi si rinfacci di basarmi sui prodotti che ho a catalogo e non sulle reali esigenze di chi mi sta leggendo.

grazie ciao

Dott Nord Est
19-07-2015, 15:34
beh, mi sembra che i tuoi commenti siano volti SOLO a elogiare quello che fai tu, quello che vendi tu, quello che proponi tu.
I tuoi msg sono appena 16, ma in TUTTI ti autoelogi in modo incredibile, invitando pubblicamente a contattarti in pvt. Nessuno te lo vieta, e neppure il regolamento vieta di parlare in pvt, però...... bisognerebbe avere un pò più di coraggio. Tutto qui, questa è la mia opinione.

GPNox
19-07-2015, 15:44
vedrai che non parlo solo di quello che tratto io, eseendo nel settore è difficile evitare di dare questa impressione, ma se è una cosa la faccio tutti i giorni ne posso parlare in maniera più approfondita, e magari ci metto anche un po' di entusiasmo, mi spiace se succede ma non lo faccio apposta.
comunque no problem ciao

Lore_
19-07-2015, 18:49
Ciao GPNox

non s'ho di preciso quale sia l'austriaca con coefficienti così poco incentivanti, ma ci sono caldaie top austriache autopulenti con sistema a condensazione per migliorare ulteriormente l'efficienza, con gestione di 2 o + impianti in climatica e scarichi la cenere 2 volte a stagione, con vari sistemi di carico a seconda dell'esigenza e la confronti praticamente con un idrostufa (così viene definita sul sito) a pellet per centrale termica o locale tecnico con pulizie giornaliere ecc, sicuramente un ottima macchina, se prendi poi la versione AQ il rendimento arriva quasi al 96% perchè probabilmente è considerata anche la parte ceduta al locale, ma è sempre un idrostufa paragonata a una caldaia.

La differenza grossa la si vede anche nei depliant, gran parte delle austriache alla fine dei depliant c'è quasi sempre uno schema "tipo" dell'impianto che ti fa vedere che prima scaldi casa e poi il surplus va nel puffer, mentre tanti utenti sono restii e prendono solo la caldaia di base perchè pensano che devono prima scaldare 1000 litri di puffer e poi casa.

Dopo sicuramente mio zio è capitato male con rivenditore/installatore e magari ci ha messo del suo, perchè non gli hanno spiegato che nel puffer va solo il surplus (perchè probabilmente non sapevano come installarlo) però io ho fatto diversi preventivi e gli austriaci se non mettevi il puffer non te la vendevano nemmeno la caldaia o non te l'avviavano.

Poi come giustamente hai detto è leader con il metano, mentre di produttori austriaci che fanno anche altri combustibili oltre la biomassa non mi sembra ce ne siano a meno di acquisizioni di altre aziende.
Tra l'altro nella mia zona il rivenditore ufficiale (biomassa penso) e diventato uno che è anche rivenditore di una famosa caldaia austriaca, anche questa non mi sembra una politica molto azzeccata.

Dott Nord Est
19-07-2015, 20:20
lore, di che idrostufa parli?

Lore_
19-07-2015, 23:54
Ciao Dott Nord Est,

io mi riferisco alla caldaia a pellet da 24 kw che GPNox paragona alle austriache e che, se non sbaglio, è la Unical Punto IT CT 28 da 24 kw che come definiscono sul loro sito e sui depliant è una idrostufa derivata dalla versione AQ da arredo con vetro e pur riconoscendo la validità della macchina, mi sembra un pò azzardato paragonarla a delle caldaie a pellet austriache, nate come caldaie vere e proprie. Se la caldaia che dice GPNox è quella sarei curioso di sapere con quale marca austriaca la paragona, visto che ce ne sono varie.

Dott Nord Est
20-07-2015, 06:40
ora devo scappare, ma aspetto con ansia la risposta di GPNox, sono curioso pure io.

aldo55
20-07-2015, 10:47
Mah.. missà che siamo alle solite.. ogni tanto qualcuno fa "cucù" per fare pubblicità nascondendosi nell'incognito, senza volersi esporre e senza dare dati certi.. :-(

Dott Nord Est
20-07-2015, 10:57
da parte mia, senza dati in mano non mi permetto di dire nulla...
certo che "uno" che scrive che lui qui, lui là, lui sù, lui giù.... ma solo in pvt dice il resto, beh..... qualche dubbio lo suscita.... :devilred:
cmnq attendo speranzoso qualche dato maggiore, magari qualche foto di impianti fatti, dati reali, ecc ecc.... altrimenti.... il discorso vale poco.

jerma
26-07-2015, 20:46
vi ricordate quando la professoressa di italiano vi riconsegnava il tema , dove voi avevate dato fondo a tutte le vostre idee?
Lei vi diceva le idee sono buone, peccato tu abbia perso di vista il titolo, SEI ANDATO FUORI TEMA. Se era buona ti dava 5.
Qui mi sembra uguale.
RINGRAZIO TUTTI PER I CONSIGLI PREZIOSI, sugli impianti , ma sulle valutazioni delle caldaie, in tante risposte, ne hanno parlato in pochi e molti hanno parlato/proposto impianti più o meno sponsorizati, niente di male, ma poi arrivare a battibeccare fra di voi ......... beh non sono io che devo dire niente, ma fa scadere un po' la qualità del forum (secondo me) e poi come detto prima siamo usciti fuori tema

Dott Nord Est
26-07-2015, 20:53
jerma.... hai parlato di puffer fatti con bombole di gas....:bored::bored:

sinerjigrottaminarda
27-07-2015, 08:29
jerma.... hai parlato di puffer fatti con bombole di gas....:bored::bored:


appunto cosa c'è da discutere?

o paragonare con tutto il rispetto una isokalor a una austriaca?
di che parliamo???

molte persone vengono qui sul forum prima per scoprire i prezzi poi fare ipotesi assurde poi magari facendo anche la critica.

jerma
27-07-2015, 15:17
allora : di puffer fatto con bombolone del gas lo ho trovato scritto in questo sito nella discussione (consiglio tecnico puffer cilindrico) il post è del 24/01/2012 da giuggiolo0107, e in quella discussione che era una cavolata nessuno di voi lo ha fatto presente, ma sicuramente io, nel caso ho detto una cavolata.
Per i confronti tra caldaie che siano austriache o neozellandesi se chiedo un confronto è perchè nella mia ignoranza in materia chiedo aiuto a chi ne sà più di me. Domandare è lecito rispondere è cortesia, non sapevo che il forum fosse esclusivo di utenti qualificati in materia e basta, la mia critica non era sul valore di quello che veniva discusso, ma sulla pertinenza.
Le critiche devono essere analizzate per quello che dicono e non certo in base di chi lo dice, l'analisi è e deve essere oggettiva e non soggettiva.
Torno a ripetere bel forum e molte volte utile e con le mie parole non voglio offendere ne denigrare niente e nessuno.

Lore_
27-07-2015, 16:30
Ciao jerma,

a parte il lungo OT e la storia delle bombole del gas (a me, sinceramente sembrava un pò fuori luogo in questo caso perchè parlavi di caldaia top tipo la Biowin, di un certo livello e poi eri uscito con i bomboloni di gas, come dire prendo una Ferrari e chiedo cosa dite delle gomme usate della 600 e/o l'impianto a gas abbinati alla Ferrari).

Comunque diversi consigli ti erano stati dati ed al tuo post #17 avevi detto che avresti sentito qualcun altro per altri prezzi, quindi, almeno io, ero in attesa di novità da parte tua.

jerma
27-07-2015, 17:02
Infatti come ho detto il forum è molte volte utile.
Ho avuto delle quotazioni sulle UNICAL PALEXIA e su una red compact easy clean con puffer da 1000 ma non ho ancora il montaggio, ma per il momento sarei orientato sulla red con puffer da 1000 con acs e predisposto, se posso montarlo, con solare termico, sto aspettanto anche altri preventivi in settimana su questa linea suggerita da Dott Nord Est.

Dott Nord Est
27-07-2015, 17:04
vuoi anche un preventivo da me ?? :spettacolo:

jerma
27-07-2015, 20:40
avevi detto TE che lo volevi fare per ultimo?!

Dott Nord Est
27-07-2015, 20:47
sempre per ultimo, sempre..... lascio agli altri i primi posti.... io sono come l'ultima ruota del carro... :)