PDA

Visualizza la versione completa : Pks su tatano, l ho provato ma...



paxman78
27-11-2015, 09:17
Ciao a tutti, ho una tatano K 2002N http://www.energeticambiente.it/termocamini-e-caldaie/14757410-tatano-k-2002n.html e sto provando da una settimana a bruciare il famoso pks... Brucia, riscalda insomma funziona... Non ci sono problemi di carburazione, non fa crostoni ecc. l unico mio dubbio è l aria.. Ho constatato che per bruciare bene gli serve un mare d' aria.. Infatti la tengo completamente aperta e non basta.. Cioè i fumi faticano ad arrivare a 180/200... Questo significa che si funziona lo stesso, ma ho tempi di funzionamento un po' troppo lunghi e più che altro se ho bisogno di più potenza non posso darla... Cosa che vorrei fare.. È vero che ho il puffer e quindi compenso con quello però... Altra cosa le famose ceneri che dovrebbero essere pochissime a me risultano troppo abbondanti paragonate a cenere dei gusci che uso di solito.. Forse sono più pesanti e intasano meno i tubi ma una volta al giorno intorno al braciere bisogna pulire... Tornando all aria volevo provare a cambiare la chiocciola e metterla più potente.. Ma prima volevo sentire pareri di qualcuno che magari l ha già fatto... Cose sicuramente positive sono che il carico serbatoio dura quasi il doppio rispetto ai gusci, un pieno di gusci 70 kg un pieno di pks 130 kg.. Quindi meno tempo da dedicare all impianto..

biomassoso
27-11-2015, 10:05
ripeto che personalmente il miglior combustibile tritato simil-pellet che ho utilizzato fin'ora sono i noccioli di pesca, per bruciare il PKS invece avevo cambiato il ventilatore della vecchia FACI anteguerra monococlea, ma in quanto le pulizie boh.....forse tiravo via la cenere con regolare scovolata ai giro fumi una volta ogni 2 settimane invece delle 3 normali di quando usavo i gusci di nocciola:closedeyes:

e c'è da agguingere che il prodotto che utilizzavo NON era dei più puliti come invece si trova ora, quindi sarebbe anche utile sapere COSA stai bruciando, che come non basta dire pellet per avere un sinonimo di qualità solo per la forma, anche con questo nuovo non basta dire PKS....che ce ne son troppi che girano, e se vai ad insaccare mucchi stoccati in campagna con il vento che ci porta sopra quel bel terriccio rossastro AFRICANO con tanta ferrite che si impasta al tegumento come questo.....beh :cry:

paxman78
27-11-2015, 10:23
Ciao biomassoso, brucio quello in foto... E come sei andato poi con la ventola più potente? I gusci di pesca sai se trovano dalle parti di napoli? Non li ho mai provati... Ho sempre bruciato sempre gusci...

paxman78
27-11-2015, 10:33
Le ceneri...

renatomeloni
27-11-2015, 13:12
Ciao a Tutti...:)

Ciao Paxman78, se la vista non m'inganna pare proprio che in quelle ceneri ci siano parecchi incombusti, ed è tutta energia non sfruttata.

Il PKS ha bisogno di molta più aria rispetto a pellet e altri triti, quindi ritengo la tua idea di sostituire il soffiante con uno più potente l'unica soluzione adottabile.
Se ho appreso bene, la prova di calibrare la carburazione con ventola al max e adeguando mandata coclea al valore ottimale non ti soddisfi come potenza di fuoco, vero???

Saluti

paxman78
27-11-2015, 13:36
Ciao Renato, Si esatto.. Funziona tutto bene ma un po'di aria in più ottimizzate il tutto...Certo non so se ne vale la pena comprare un nuovo ventola più potente. Ci si avvicina alle 100€Nn Ci inconbusti perché ogni tanto vado a smuovere.. Che si forma una montagna di cenere.. Per evitare questo dovrei abbassare ancora di più la portata, ma poi viene una fiamma troppo piccola che non serve a niente..

renatomeloni
27-11-2015, 14:03
E' la peppa!!!
MA che portata d'aria ti serve???
O meglio, l'attuale soffiante installato sai quanta aria pompa??
Potenza motore??

Questo (http://rover.ebay.com/rover/1/724-53478-19255-0/1?ff3=4&pub=5574866635&toolid=10001&campid=5337187574&customid=&mpre=http://www.ebay.it/itm/VENTILATORE-VENTOLA-SOFFIATORE-CENTRIFUGO-PER-CALDAIE-A-SANZA-E-POLICOMBUSTIBILE-/161606123946?_trksid=p2141725.m3641.l6368)soffiant e ad esempio ha una potenza di 24W, 2450 rpm e 130 m3/h di portata, a 48€ spedito a casa.
Che potresti anche fare un raccordo ad "Y" e farli soffiare insieme....:spettacolo:

Saluti

paxman78
27-11-2015, 14:57
Proprio poco fa ho visto é un ventilatore a centrifuga classico.. trial da 220 m3 l ora 80w circa.. Si non sarebbe male metterne 2..

renatomeloni
27-11-2015, 15:09
Penso che il tuo problema di "poca aria" sia dovuto alle dimensioni del PKS che stai utilizzando, che mi pare il cosidetto "tal quale" (ma aspettiamo che Biomassoso confemi). Quello che uso io ha granulometria molto simile al nocciolino di oliva.
Valuta tu stesso:
51049

paxman78
27-11-2015, 15:49
Può essere.. In che caldaia lo bruci?

renatomeloni
27-11-2015, 15:49
TC poli combustibile a braciere erutivo!!

paxman78
27-11-2015, 16:19
Ok grazie... Quanto lo paghi il Pks tritato? Io così come in foto 20 al q...

biomassoso
27-11-2015, 16:28
quel PKS "napoletano" in quel sacco credo sia quello insaccato talquale così in Africa da un signore cui non voglio fare pubblicità negativa anche se si è appropriato di mie tabelle con miei calcoli ed analisi di laboratorio con copia-incolla, ma anche quello ci può stare,

ciò non di meno non posso esimermi dal dire che tanto pulito temo NON possa essere :cry:

paxman78
27-11-2015, 16:37
Non so se é lo stesso.. Ma cmq gli sta arrivando un nuovo carico molto più pulito dice.. Comunque sia 20€ é caro? Biomassoso gusci di pesche dove le trovo???

biomassoso
27-11-2015, 18:43
non ho la più pallida idea dove si possano reperire al sud, li trovassi anche da questo (http://www.sirolli.it/noccioli_di_pesca.html) ci son comunque 300 km per arrivare da te :closedeyes:

renatomeloni
27-11-2015, 18:50
Quanto lo paghi il Pks tritato?
Tritato, depolverato e franco legnaia 24€/q.le in sacchetti da 15 kg.

Saluti

Cricook
28-11-2015, 13:12
Buongiorno a tutti, qualcuno conosce rivenditori di pks o nocciolino di pesca insacchettato in zona Milano? Oppure rivendite on line che spediscano a casa? Grazie

FUSO
02-12-2015, 10:16
Ma per bruciare il PKS, diciamo di buona qualità, bisogna cambiare necessariamente la ventola ?

renatomeloni
02-12-2015, 12:54
Ciao a Tutti...:)

Ciao Fuso, dipende tutto dalla pentola che si ha!!!!!
Diciamo che solitamente su pentoloni di "bocca buona" non ci sono particolari problemi (caldaie marine et simila), l'unica accortezza da osservare è quella di calibrare la carburazione andando a aumentare la portata dell'aria comburente.
Io nel mio TC poli ho una scala di potenza coclea e aria che va da 1 a 10 con incrementi di 1.
Nell'utilizzo a nocciolino d'oliva lo uso con: coclea 3 e aria 3; col PKS invece: coclea 2 e aria 5. Con queste impostazioni ho la stessa potenza di fuoco e una combustione perfetta, con la differenza però che consumo un 25/30% in meno di combustibile...... il che non è affatto male....:spettacolo:


Saluti

eddie84
03-12-2015, 10:45
Interessante questa discussione

FUSO
03-12-2015, 10:55
Dei pentoloni di bocca buona che dovrebbero bruciare tutto, salvo poi trovarsi la coclea brasata dopo 6 ton di pellet neanche terribile e mille problemi di regoalzioni non ci farei troppo affidamento :oops:
Ci andrei pertanto con i piedi di piombo con il pks !

eddie84
03-12-2015, 10:59
Ci andrei pertanto con i piedi di piombo con il pks !

perchè dici cosi?

FUSO
03-12-2015, 11:11
Refusi di precedenti di sfighe errori ed inesperienze (ma sempre con pellet come combustibile)
Lascia perdere, se vuoi leggiti i vecchi post, ma non c'entrano molto con il pks
Se non per il fatto che prima di bruciare prodotti non conformi o conformi in teroria ma la pratica è tutta un altra storia ci voglio andare con cautela

FUSO
03-12-2015, 11:13
Da quanto ho visto anche con il pks è fondamentale la qualità del materiale e quindi la scelta corretta del fornitore altrimenti si è punto e a capo

renatomeloni
03-12-2015, 12:09
La qualità del materiale è importante, e col PKS ancor di più. Ovvio che se riempi il serbatoio di schifezze non si possono poi pretendere risultati, anzi avrai solo problemi.
Questo per dire che una prova con 4/5 sacchetti direi che è d'obbligo farla prima di passare all'acquisto di bancali.
Poi resta il fatto che il tuo pentolone è allergico un po a tutto. Ma forse ora la iella si è trasferita sul puffo, quindi chissà, magari ora funziona!!!:spettacolo:


Saluti

biomassoso
04-12-2015, 16:33
Ciao a Tutti...:)

Ciao Fuso, dipende tutto dalla pentola che si ha!!!!!
Diciamo che solitamente su pentoloni di "bocca buona" non ci sono particolari problemi (caldaie marine et simila), l'unica accortezza da osservare è quella di calibrare la carburazione andando a aumentare la portata dell'aria comburente.
Io nel mio TC poli ho una scala di potenza coclea e aria che va da 1 a 10 con incrementi di 1.
Nell'utilizzo a nocciolino d'oliva lo uso con: coclea 3 e aria 3; col PKS invece: coclea 2 e aria 5. Con queste impostazioni ho la stessa potenza di fuoco e una combustione perfetta, con la differenza però che consumo un 25/30% in meno di combustibile...... il che non è affatto male....:spettacolo:


Saluti

grazie RENATO, quanto da te scritto, avendolo provato sulla propria pelle, è la miglior recensione "tecnico-bottegaia" che si potesse fare :clapping:

il guaio è che forse tanti si aspettano o i miracoli o che siano regalati i combustibili simil-pellet alternativi, ma vedendo le previsioni in tabella mi sa che di pellet ce ne saranno sempre meno o diverranno sempre più costosi, quindi solo chi potrà scegliere anche ALTRO avrà più possibilità di fare sopravvivere meglio il proprio portafogli :cry:

questo video linkato (https://drive.google.com/file/d/0B_mIrJU-mRosd0NXV0hNQ3Npc3c/view?usp=sharing) è la combustione di PKS PULITO in una semplicissima pentolaccia MetalCal da 58 kW nominali, e quei grumi che la coclea tira fuori diventano sofficissima cenere

paxman78
04-12-2015, 18:12
Ma quello del video é Pks tritato? Nel termo camino avete braciere eruttivo? Io ancora non ho capito bene perché non mi brucia bene tipo il video..In quel modo mi ci bruciano i gusci di nocciola.. Il Pks brucia ma non riesco a fare una fiamma potente.. Ho capito Che magari dite che é sporco e grezzo di pezzatura varia.. Ma sempre Pks é.. No?

Lucamax
05-12-2015, 02:34
Trovo interessante cercare di capire che senso ha usare un combustibile alternativo al pellet se alla fine a 24 euro al qle costa come un ottimo pellet En A2 acquistato da Bricoman e circa 1 euro in meno di un pellet En A1 acquistato a bancali .

Dott Nord Est
05-12-2015, 09:56
concordo, io ho preso puro abete certificato a 22 euro al ql.
ho postato varie volte le fatture di prova, e dopo più di un mese di utilizzo, non posso che confermare l'ottimo prodotto.
che senso ha usare pks a 24 euro/ql con tutti i problemi che dà? boh............

biomassoso
05-12-2015, 10:07
concordo anch'io che NON ha senso

a tal proposito l'importatore, almeno quello che io conosco con PKS tritato pulito in sacchi, ha appena comunicato che gli basta INONDARE tutta la Sardegna col suo PKS, che notoriamente da quelle parti nessuno porta loro il pellet a 24 €/q.le, e TUTTA la sua produzione in Ghana e Costa d'Avorio non basterebbe neppure, ma noto che nessuno legge sotto IN FIRMA il disclaimer grande come una casa...lo allargo "leggermente" e vediamo se salta agli occhi :devilred:

PKS, per tanti ma NON per tutti

P.S. dimenticavo che se il venditore LOCALE lo "spaccia" a 24€/q.le in comodi sacchetti da 15 kg. da quelle parti è perchè può permetterselo sapendo con cosa ed a che prezzi va a metterelo in competizione, quindi....KEEP CALM :spettacolo:

renatomeloni
05-12-2015, 12:55
Ciao a Tutti....:)

Trovo interessante cercare di capire che senso ha usare un combustibile alternativo al pellet se alla fine a 24 euro al qle costa come un ottimo pellet En A2 acquistato da Bricoman e circa 1 euro in meno di un pellet En A1 acquistato a bancali .
Se anche tu vivessi in Sardegna lo capiresti facilmente, sai!!! :rolleyes:
Intanto i conti e i paragoni sarebbe bene farli considerando TUTTE le variabili.....cioè: PCI e trasporto franco deposito di casa....che a parlare senza conoscere i dati è facile, oltre che inutile....:closedeyes:

Dalle mie parti il Bricoman di Elmas spaccia questo pellet A1 (http://www.bricoman.it/n/riscaldamento/pellet-legna-ardere/pellet/pfifer-100-abete-15-kg/10050989/) con PCI 5,3 kWh/kg (ci credo poco, ma prendiamolo per buono)alla "modica" cifra di 4,98€/15kg pari a 33,20€/q.le, al quale ci va aggiunto il costo per il trasporto/movimentazione fino al deposito domestico. Il che nel mio caso, sono "appena" altri 350€ (per un tragitto di 130km)con mezzo dotato di sponda idraulica e per 30 q.li di prodotto.

Quindi:
Costo Pellet = 33,20 €/q.le
Trasporto 350 € : 30 q.li = 11,67 €/q.le

Totali: costo pellet + trasporto = 41,67€/q.le :devilred:

Il PKS mi è stato venduto e consegnato con mezzo dotato di sponda idraulica franco deposito domestico a 24€/q.le.

Facendo i conti della serva abbiamo quindi una differenza di:

41,67€/q.le del pellet - 24€/q.le del PKS = 17,67€./q.le (leggasi: DICIASETTE virgola SESSANTASETTE Euro a quintale di differenza).

Se poi, giusto per chiudere il cerchio, ci aggiungiamo che il PKS ha un PCI SICURAMENTE superiore di circa un 20/25% rispetto al pellet e che nella mia pentola ci BRUCIA ALLA GRANDE (https://www.youtube.com/watch?v=3tn4ENEfmg4).......beh non mi pare che ci siano dei dubbi su cosa conviene maggiormente, no???? :beer:

Saluti

Dott Nord Est
05-12-2015, 13:08
renato, lo dico a te come a tutti: il pellet non si compra a dicembre o novembre, ma in stagione.

mai lamentarsi se non si pensano prima le cose.....
concordo pienamente con lucamax: a parità di prezzo, non ci sono ne se ne ma, il pellet sempre.
se da te prendono 11 euro a ql per il trasporto, scusa eh, ma allora o è ladro chi trasporta o è scemo chi paga quella cifra per il trasporto.
se i km sono 130 + 130 = 260, e il costo è di euro 350 quindi 1.3 euro al km, qualcosa non torna....
un bilico per il trasporto carne, frutta, bestiame, ecc ecc (si parla di centinaia di quintali) si paga 1.5/2 euro a km, e tu mi parli di 30 ql....
molto probabilmente la colpa non è del pellet, ma della massa di ladruncoli che orbita nella tua zona....
leggiti qui bene i costi: http://www.conftrasporto.it/repository/box/file/0214214504_Tabelle_Costi_minimi_di_Febbraio_2014.p df

mi vien da dire (non a te, sia chiaro, parlo in generale...) : svegliateviiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

usare la biomassa, significa usare anche un pò "la testa" quando si compra.... (e questo di pende dalla zona, dal prodotto, ecc ecc ma in special modo, dipende dai "ladri")
si vogliono usare sottoprodotti? benissimo.... ma paghiamoli per quel che valgono..... sono appunto SOTTOPRODOTTI, non il prodotto principale da cui si estraggono (il PKS ad esempio è il mero scarto dell'olio di palma, che vale il costo del trasporto e poco più... invece voi lo pagate al prezzo di ottimo pellet)

ecco un'esempio: http://www.energeticambiente.it/termocamini-e-caldaie/14764118-reale-prezzo-del-pellet-e-della-legna.html

biomassoso
05-12-2015, 13:41
ecco un'esempio: Reale prezzo del pellet e della legna (http://www.energeticambiente.it/termocamini-e-caldaie/14764118-reale-prezzo-del-pellet-e-della-legna.html)

forse non leggi cosa ha risposo proprio RENATO? :cry:


Aldo mi sà che per le isole hai ragione, il prezzo si alza e di parecchio , forse se arriva via mare può avere un prezzo simile a quello continentale ma se arriva via gomma per forza costa di più.

Purtroppo da noi ci sono entrambe le componenti nave e gomma, e il trasporto incide mediamente 1€ al sacchetto da 15kg.

ma N.B. RENATO, sull'isola il pellet NON può arrivare via mare allo stesso prezzo del continente, che non sono linee dirette ma sempre transhipping :closedeyes:

Dott Nord Est
05-12-2015, 13:57
certo, infatti ho precisato che si deve usare la testa, zona per zona, situazione per situazione.
la sardegna è un'isola, ma non giustifica il costo del trasporto dal grossista locale al cliente finale (350 euro per 3 bancali)
quindi in più è il costo della nave, non nave+gomma (la gomma è anche altrove, non solo in sardegna)
non ho mai saputo che il camion consumasse di più spostandosi in un'isola.
qui invece mi par di capire che oltre a costare già oltre 1 euro in più al sacco per la nave (e l'altra differenza a cosa è dovuta?), si specula anche sul trasporto locale alla grande....

donquixote
05-12-2015, 14:59
renato, lo dico a te come a tutti: il pellet non si compra a dicembre o novembre, ma in stagione.l (http://www.energeticambiente.it/termocamini-e-caldaie/14764118-reale-prezzo-del-pellet-e-della-legna.html)
Vorrei solo far presente che il PKS costa a Dicembre come a Giugno, non subisce alcun aumento per la stagione a meno che non sia il rivenditore locale che non in stagione non faccia prezzi di propaganda ma questo non è possibile controllare ne da generalizzare

Lucamax
05-12-2015, 15:37
Premesso che non mi sono accorto che il discorso PKS fosse riferito alla Sardegna.
Non capisco comunque come possano aumetare nella misura che qualcuno ha detto prima il costo del pellet.
Mi è capitato di inviare dei bilici in Sardegna in passato, è caro ma in alcune stagioni la cosa è abbordabile .

La prima tariffa sul web che ho trovato è quella di Corsica Ferries (https://www.corsica-ferries.it/trasporto-marittimo/sardegna.html) .
Si parla di 29 euro per metro lineare, un bilico è 16 metri quindi : 16 X 29 = 464 Euro + 15Autista = 479 Euro.
479 / 24 tonnellate = 19,95 Euro a tonnellata , Vuol dire 0,36 Euro Iva compresa a sacco .

Ovvio che se uno fà tornare indietro il bilico vuoto il costo del solo traghetto raddoppia e si arriva a 0,70 Euro ma di solito non si fà viaggiare un bilico vuoto.

Nella mia ignoranza avrei immaginato che sarebbe stato più conveniente fare arrivare il pellet via nave sfuso ed insacchettarlo sul posto.
Ma evidentemente non è cosi...

Dott Nord Est
05-12-2015, 15:59
io leggo tutti gli interventi, ma fin'ora sono stato l'unico a postare le fatture reali con tanto di intestazione (sono io) che dimostrano il prezzo reale pagato in Veneto per del pellet di abete certificato.
mi spiace, ma la mia idea non cambia... anche se rispetto quelle degli altri.

paxman78
05-12-2015, 16:16
Che il pellet sia ottimo non si discute.. Per quanto mi riguarda mi piace sperimentare.. Anche se sono arrivato alla conclusione che nelle pentole piccole per quanto robuste tipo la mia 23 kw il braciere è troppo piccolo e il Pks nn riesce a bruciare bene... Ho provato con doppia ventola, peggio.. In settimana mi portano il tritato vediamo se è meglio... Sennò torno ai miei amati gusci di nocciola interi.. A 16€ q.

biomassoso
05-12-2015, 17:47
Non capisco comunque come possano aumetare nella misura che qualcuno ha detto prima il costo del pellet.

Mi è capitato di inviare dei bilici in Sardegna in passato, è caro ma in alcune stagioni la cosa è abbordabile .



il tuo ragionamento non fa una grinza a patto che:

1°) ci sia un pellet decente che possa arrivare trasporto incluso a Livorno già ad un prezzo accettabile e che non venga scaricato-ricaricato ma che prosegua direttamente all'imbarco

2°) ci sia qualcosa da portarsi indietro dalla Sardegna per non viaggiare a vuoto con raddoppio di costi, al che oggi come oggi non saprei




Nella mia ignoranza avrei immaginato che sarebbe stato più conveniente fare arrivare il pellet via nave sfuso ed insacchettarlo sul posto.

Ma evidentemente non è cosi...



3°) sì, il meglio è arrivare con pellet sfuso in dry bulk bunker direttamente in porto e poi insaccare come già fanno ad Oristano, ma NESSUN pellet arriva a meno di 200€/ton ancora sfuso, poi ci sono le movimentazioni in porto che anch'esse costano con perdita % del prodotto che ritorna segatura (e che qualcuno dovrà pur pagare) oltre naturalmente ai costi d'insacchettamento busta inclusa, messa sui bancali ecc...ecc... ed infine c'è la consegna ai vari GROSSISTI che non sono TUTTI appena fuori del porto, e che a loro volta lo daranno a rivenditori ecc...ecc.., e ad ogni passaggio ognuno ci ricarica di suo senza essere obbligatoriamente ladro, che purtroppo TUTTO si gioca sui costi della LOGISTICA quando si trasporta un qualcosa che di suo ha pochissimo valore aggiunto

Dott Nord Est
05-12-2015, 17:50
biomassoso, scusa eh...... ma oltre la nave, tutto il resto del costo non esiste anche sulla terraferma?
è l'eterno discorso.... la mela costa 10 centesimi dal contadino ma 1 euro al banco
troppi intermediari..... troppi..... e tanti non propriamente onesti

renatomeloni
05-12-2015, 18:06
ma non giustifica il costo del trasporto dal grossista locale al cliente finale (350 euro per 3 bancali)...
Dott.NE consiglio di leggere BENE quanto viene scritto, diversamente diventa un discorso tra sordi e si fa solo casino.
Quanto scritto dal sottoscritto al post 31 si riferisce all'acquisto di pellet presso il Bricoman di Elmas (CA)che non mi risulta offra servizio di consegna a domicilio, e i costi di trasporto indicati si riferiscono ad un trasportatore su commissione (cioè chiamato SOLO per un trasporto con sponda idraulica). Infatti il mio post era in risposta a quello di Lucamax.
Comunque sia, anche ipotizzando che uno si organizzi con propri mezzi, il PKS vince sempre su qualunque pellet.....questo ripeto: QUI IN SARDEGNA!!! Di altre regioni non so nulla . Se poi qualcuno mi dimostra il contrario, sarò il più felice di tutti!!!

Saluti

Dott Nord Est
05-12-2015, 18:08
benissimo, allora io posso affermare che il trasporto di 3 bancali per 350 euro è un furto ???
spedisco merce ogni giorno, e so i prezzi.............
mi dispiace per i sardi, ma non posso dire il contrario.
se lì il pellet è un business losco e speculativo..... mi spiace per voi, ma non è così in altre parti.

ecco un esempio (basta organizzarsi per il trasporto nave, aggiungici pure il costo indicato da lucamax + trasporto su ruota indicato da me nel post precedente)

Lucamax
05-12-2015, 18:59
......3°) sì, il meglio è arrivare con pellet sfuso in dry bulk bunker direttamente in porto e poi insaccare come già fanno ad Oristano, ma NESSUN pellet arriva a meno di 200€/ton ancora sfuso, poi ci sono le movimentazioni in porto che anch'esse costano con perdita % del prodotto che ritorna segatura (e che qualcuno dovrà pur pagare) oltre naturalmente ai costi d'insacchettamento busta inclusa, messa sui bancali ecc...ecc... ed infine c'è la consegna ai vari GROSSISTI che non sono TUTTI appena fuori del porto, e che a loro volta lo daranno a rivenditori ecc...ecc.., e ad ogni passaggio ognuno ci ricarica di suo senza essere obbligatoriamente ladro, che purtroppo TUTTO si gioca sui costi della LOGISTICA quando si trasporta un qualcosa che di suo ha pochissimo valore aggiunto

Sò che la Sardegna ha dei costi spesso e volentieri assai superiori al continente spesso senza nullka che giustifichi la maggiorazione dei costi.

200 Euro a tonnellata sfuso su una nave mi sembra un prezzo molto, molto alto ma non ho motivo di credere che non sia vero.

Un pellet Din Plus fino a Livorno costa 3,37 Euro ivato cioè 225 euro a tonnellata ivato , se si aggiunge il costo del traghetto che ho ipotizzato prima , sono 3,37 + 0,36 di traghetto fà 3,73 Euro , poi c'è il trasporto da Olbia , fino a 300 km penso sia 10 euro a tonnellata in più cioè 0,18 Euro , in totale sono 3,91 Euro Iva compresi .
Se un rivenditore ricarica il 10% , un prezzo corretto di vendita dovrebbe essere 4,30 - 4,50 Euro a sacco.
Ammesso che il camion non torni vuoto e ovviamente IMHO ....

morenorisorti
05-12-2015, 19:35
Mi permetto di rispondere
Se ad Arezzo OGGI vendono pellet din plus a euro 3,65 sacco qualcosa mi sfugge
Arezzo Livorno circa 170 km, Arezzo Ancona 200 km, le distanze piu comode
La massima Olbia Cagliari 280 km circa
Come logistica siamo alla pari, meno per il prezzo.......................................... oppure in Sardegna, che conosco, il gasolio costa piu della benzina come il pellet costa piu del metano??

renatomeloni
05-12-2015, 21:19
Ciao a Tutti...:)


Come logistica siamo alla pari, meno per il prezzo.......................................... oppure in Sardegna, che conosco, il gasolio costa piu della benzina come il pellet costa piu del metano??

Non siamo PER NIENTE alla pari.......ti sfugge che noi siamo in un'isola e che le merci viaggiano con le navi......costo che voi invece non pagate!!!

Questa foto fatta l'anno scorso in un brico vicino casa mia, che anche quest'anno ho visto che spaccia al medesimo prezzo nonostante iva 22%.

Onesto No???:devilred:

Ovviamente prezzo franco spacciatore, che per il trasporto al proprio domicilio ognuno deve pensare per se.......con aggravio di costi chiaramente.:closedeyes:

Ah dimenticavo, da noi il metano NON ESISTE!!!!

Saluti

Dott Nord Est
05-12-2015, 21:33
renato.... scusa eh, ma allora cosa sono:

- la nave che in sardegna costa più del resto del mondo?
o
- il pellet che è migliore del resto del mondo?
o
- il gasolio da autotrazione che costa il triplo che nel resto del mondo?
o
- le tasse che si pagano sul pellet più alte che nel resto del mondo?
o
- ecc ecc ecc?

o semplicemente che qualcuno ci "mangia" sopra all' ITAGGGGGGGGGGGGGGGGLIANA come spesso accade in ITAGGGGGGGGGGGGLIA ? :devilred:

P.S.: avete mai provato a organizzarvi in 4/5 pagandovi da voi il trasporto + nave e comprando magari dove compro io a 3.29 pellet di abete ?????
Se la differenza è di 2.90 euro a sacco, e considerando che un bilico ne porta circa 1.600, la differenza è di 4.640 euro... (un buon guadagno per 2 giorni di viaggio tolte le spese di circa....). In "continente" ci sono autotrasportatori che viaggerebbero per moooooooooooooooooolto meno.

renatomeloni
05-12-2015, 21:48
Ciao Dott.NE

Non è per niente facile mettersi d'accordo con soggetti diversi, parenti inclusi!!!! Molti hanno il terrore di anticipare i pochi denari a disposizione e prendersi una sonora fregatura, che come è noto in giro è pieno di lestofanti approfittatori.
Tra l'altro non se la scampano neppure i grossisti.:devilred:

Fatti due risate va, leggi i prezzi e le segnalazioni di truffe: https://www.facebook.com/SegnalazionePrezziPelletSardegna

Saluti

Dott Nord Est
05-12-2015, 21:52
renato, allora con lo stesso discorso io non dovrei lavorare.....
quando compro caldaie io anticipo il costo al produttore, e di pari passo il cliente anticipa il costo a me prima della partenza. Lavoro così da anni, e nessuno si è mai lamentato.
Come detto prima, se le truffe ci sono è perchè siamo in ITAGGGGGGGGGGGGLIA...... dove nessuno è punito.

morenorisorti
05-12-2015, 21:54
Allora saro piu preciso
Qui vendono pellet "canadese" a meno di 4 euro, e dal Canada arriva via mare e se non Sbaglio passando da Gibilterra la Sardegna E' PIU VICINA.............................per cui qualcosa va storto, oppure mi perdo qualche "passaggio"
E se anche arrivassero da Suez siamo lì come distanza

Dott Nord Est
05-12-2015, 21:57
già moreno, a questo non avevo pensato....
vuoi vedere che il Canada è nascosto dietro l'isola d'Elba.......

http://www.silversolutions.it/pellets-chiaro/professional-pellets--canadese---a-sacco-da-15kg_37c14.html

http://www.gaigapellet.com/content/professional-pellets-canadese (http://www.silversolutions.it/pellets-chiaro/professional-pellets--canadese---a-sacco-da-15kg_37c14.html)

morenorisorti
05-12-2015, 22:06
[QUOTE=Dott Nord Est;119660999]già moreno, a questo non avevo pensato..../QUOTE]

Dobbiamo considerare che non essendoci metano manca un grosso concorrente per i prezzi

Dott Nord Est
05-12-2015, 22:10
ecco il perchè....... manca la concorrenza........

morenorisorti
05-12-2015, 22:13
ecco il perchè....... manca la concorrenza........


E' gia....................

biomassoso
05-12-2015, 22:27
se lì il pellet è un business losco e speculativo..... mi spiace per voi, ma non è così in altre parti.

ma figurati, il mercato del pellet è la cosa più trasparente e pulita che possa esistere :wub2:

LINK: legno illegale per fare pellet? (http://www.salvaleforeste.it/taglio-illgale/4079-romania-impresa-austriaca-scoperta-a-comprare-legno-illegale-dopo-aver-tentato-di-affondare-la-legge-forestale.html)


https://www.youtube.com/watch?v=2pLGMdIvit0




Non è per niente facile mettersi d'accordo con soggetti diversi, parenti inclusi!!!! Molti hanno il terrore di anticipare i pochi denari a disposizione e prendersi una sonora fregatura, che come è noto in giro è pieno di lestofanti approfittatori.
Tra l'altro non se la scampano neppure i grossisti.:devilred:

non posso che darti ragione, partecipo in diversi gruppi di produttori-rivenditori in cui si parla SOLO di truffe perpetrate col pellet e ti posso garantire che mai come quest'anno queste siano al culmine, perfino false azende che clonano i dati delle vere e si presentano come le originali, quindi.....:bored:

che poi anche i grossisti non se la passino meglio anche quello è vero leggendo fra le righe di questo sfogo di un tuo conterraneo particolarmente sfortunato :cry:

""Questa estate abbiamo creato un gruppo di acquisto per il pellet americanino ed abbiamo pagato anticipatamente il pellet,il primo carico è
arrivato regolarmente ma molti come me hanno preferito ritirarlo piu' avanti.A novembre è arrivato il secondo carico ma' è fermo in
dogana a Cagliari da circa un mese non solo il nostro carico ma' anche quello di altri venditori ché si forniscono tramite la società Ecopellet.
Qualcuno ci può dare qualche notizia in merito???""



Qui vendono pellet "canadese" a meno di 4 euro, e dal Canada arriva via mare e se non Sbaglio passando da Gibilterra la Sardegna E' PIU VICINA.............................per cui qualcosa va storto, oppure mi perdo qualche "passaggio"

non per dire, ma il commercio internazionale via mare è "leggermente" più complesso di quanto uno possa immaginare, e i costi non vanno un TOT a miglio marino, che spesso costa di meno fare il giro del globo che arrivare diretto, comunque normalmente le grandi navi oceaniche non sono pulmann che basta pigiare un bottone e si femano davanti l'uscio di casa, in Sardegna i container arrivano in transhipping, cioè li devono scaricare in qualche grande HUB intermedio e poi da lì vengono ricaricati su barchette più piccole, ed ogni movimentazione COSTA PARECCHIO

morenorisorti
06-12-2015, 06:51
Certo Renato
Pero io che ho acquistato pietra lavorata direttamente in azienda in India ho trovato prezzi prezzi un po diversi
Esempio 12 pallets da 12/15 ql qualcosa come 2000/2500 euro, logistica in terraferma compresa, tempo di consegna 6 mesi dall'ordine, non ci vuole fretta
Non puoi aspettare pellet 6 mesi, ma se ordini a marzo.....................
Ps. Il risparmio sul materiale era circa il quintuplo dei trasporti, anni 2008/2012
Penso che nessuno proibisce di ordinare DIRETTAMENTE a produttore estero, 1 solo "passaggio costa molto meno"

Lucamax
06-12-2015, 07:20
Ritengo che come spesso accade la verità sul costo del pellet in Sardegna stia nel mezzo.

Non posso definirmi un conoscitore dell'isola e dei suoi problemi ma penso che buona parte del problema sia colpa dei sardi.
O meglio colpa di alcuni sardi che sono abituati a campare con un artificioso aumento dei prezzi grazie alla generica spiegazione che si tratta di un isola e quindi tutto viaggia su nave per arrivare .
I precedenti citati intermediari che hanno tutti il loro piccolo utile.
Anche il Regno Unito è un isola ma non mi pare che abbiamo il problema della Sardegna.

I prezzi del pellet che chi è sul posto riporta sono davvero elevati in alcuni casi.
Per creare un circolo virtuoso di concorrenza nell'isola si potrebbe:
Creare una associazione con scopo la promozione delle biomasse che potrebbe avere due attività principali:
- Corsi a pagamento sulla biomassa , in particolare Pks e Pellet
- Vendita di Pks e Pellet senza alcun lucro .

Come illustrato nella risoluzione 15452 del Ministero per lo Sviluppo Economico (http://www.mise.gov.it/images/stories/impresa/consumatori/15452sommalimbev.pdf), una associazione può svolgere attività commerciale se questa non costituisce la fonte primaria dei suoi utili.
Quindi se l'associazione fà dei corsi a pagamento e vende il pellet alla pari senza nessun utile è in regola e puà svolgere una attività di tipo commerciale.

In questo modo sarebbe più facile catalizzare intorno all'associazione aderenti al gruppo di acquisto e spuntare cosi prezzi ancora più interessanti.

Lucamax
06-12-2015, 07:27
Biomassoso, tornando al PKS, c'è una cosa che continuo a non capire.

Se il costo del pellet in Sardegna è elevato per i motivi sopra descritti , anche il PKS subirà un aumento del prezzo per via del traghetto etc.
Quindi sul continente il PKS dovrebbe costare assai meno di quello sardo.
Se poi il PKS ha una resa calorica superiore al pellet .

Come mai non viene proposto il PKS sul continente a prezzi concorrenziali rispetto al pellet ?

biomassoso
06-12-2015, 09:38
Creare una associazione con scopo la promozione delle biomasse che potrebbe avere due attività principali:
- Corsi a pagamento sulla biomassa , in particolare Pks e Pellet
- Vendita di Pks e Pellet senza alcun lucro .

i Gruppi d'Acquisto sono almeno da 10 anni che funzionano con alti e bassi ANCHE per acquisto e smazzamento pellet e tutto questo senza bisogno di far vedere corsi e quant'altro, ma ti inviterei a leggere meglio il post 54 di QUEL gruppo d'acquisto sardo


Esempio 12 pallets da 12/15 ql qualcosa come 2000/2500 euro, logistica in terraferma compresa,

ecco, ora fatti lo stesso prezzo diviso 27 tonnellate di una qualche biomassa localmente a basso costo e poi paga in porto almeno 10-12€/ton per sdoganamento movimentazione ecc... e poi portatelo casa

morale della favola: si trovano ottimi pellet classe A1 anche a 50-60€/ton prezzo franco fabbrica in qualche parte del mondo perchè la materia prima è a costo zero se non la movimentazione, poi fai i conti con la LOGISTICA e ti rendi conto di essere già fuori prezzo in arrivo :dry:



Se il costo del pellet in Sardegna è elevato per i motivi sopra descritti , anche il PKS subirà un aumento del prezzo per via del traghetto etc.
Quindi sul continente il PKS dovrebbe costare assai meno di quello sardo.

nessun costoso traghetto dalla terraferma ma il container arriva direttamente sull'isola dall'africa con transhipping su Las Palmas Tangeri Casablanca o Valencia

naturalmente anche per il continente il giro "turistico" è quello con pochissime eccezzioni per i grandi porti che fanno da HUB in mediterraneo

per i prezzi di vendita NON mi pronuncio, io so a quanto arriva in porto a Cagliari e stop; nessuno si è mai chiesto come mai pellet autoctono prodotto in Sardegna venga a costare poco meno di quelli importati? la risposta è una sola: E' IL MERCATO BELLEZZA

donquixote
06-12-2015, 10:17
Biomassoso, tornando al PKS, c'è una cosa che continuo a non capire.

Se il costo del pellet in Sardegna è elevato per i motivi sopra descritti , anche il PKS subirà un aumento del prezzo per via del traghetto etc.
Quindi sul continente il PKS dovrebbe costare assai meno di quello sardo.
Se poi il PKS ha una resa calorica superiore al pellet .

Come mai non viene proposto il PKS sul continente a prezzi concorrenziali rispetto al pellet ?

Sul continente mi risulta che lo vendano al pubblico a € 3,20 il sacchetto, ti sembra sufficentemente econveniente??

morenorisorti
06-12-2015, 10:30
ecco, ora fatti lo stesso prezzo diviso 27 tonnellate di una qualche biomassa localmente a basso costo e poi paga in porto almeno 10-12€/ton per sdoganamento movimentazione ecc... e poi portatelo casa

quel prezzo era/è stabilimento India, destinazione FINALE tutto compreso, certo è che il valore della merce era tutta un'altra storia e l'incidenza del trasporto una parte decimale , tale da essere COMUNQUE conveniente

paxman78
06-12-2015, 12:33
Visto che ho aperto questa discussione apposta x parlare di Pks.. E non di pellet e costi nave... Forse ho trovato il modo di farlo bruciare bene.. Ora chi è capace.. Tra gusci interi a 16€ q e Pks a 20€ q mi dite a fine stagione cosa dovrei consumare di Pks sapendo che in una stagione brucio 50 q di gusci? Grazie

biomassoso
06-12-2015, 13:15
Visto che ho aperto questa discussione apposta x parlare di Pks.. E non di pellet e costi nave... Tra gusci interi a 16€ q e Pks a 20€ q mi dite a fine stagione cosa dovrei consumare di Pks sapendo che in una stagione brucio 50 q di gusci?

1°) certo, ma premesso che un breve OT serve sempre alla comprensione GLOBALE, tu hai anche indicato il nome specifico della pentola, e dal momento che il PKS sembra andare bene in combustione in tante altre vecchie marine stile locomotiva, MOLTO teoricamente anche nella tua questo dovrebbe poter funzionare decentemente :closedeyes:

oppure in subordine o l'innominata è talmente sofisticata che non ammette altri combustibili se non pellet o al limite gusci di nocciola o nocciolino di oliva che NON sia di sansa, oppure ha qualcosa di base che vi obbliga o a portarla a Lourdes o a fargli il rito propiziatorio della Macumba a seconda del proprio credo :devilred:

2°) molto teoricamente 50 q.li di gusci di nocciola corrispondono a 30 q.li di PKS, ma questi sono MIEI confronti PRIVATI e quindi non si può generalizzare



video di combustione PKS in MABRE da 45 kW (https://drive.google.com/file/d/0B_mIrJU-mRosVl96d1JmOFE4aEk/view?usp=sharing)

paxman78
06-12-2015, 13:33
Vabbe un po' di ot ci sta... Comunque oggi mi sono resoconto che davo poco combustibile per evitare che traboccasse... un discorso lungo.. Come per magia se aumento la portata si consuma prima.. Cosa strana.. Basta che ora nn andiamo di nuovo in OT causa marchi caldaia... Grazie

renatomeloni
06-12-2015, 14:06
Paxman78,

per chi non ha esperienza riuscire a fare una carburazione DECENTE su una caldaia implica lo essere disposti a passare molte ore in sala tecnica!!!! Questo a causa dei tempi lunghi di entrata a regime della stessa. Nel mio caso invece, che ho il TC a due metri dal tavolo della cucina, è molto più facile.
Faccio una variazione ai parametri, e mentre ceno o mi guardo un film, tengo sotto controllo il TC insieme alla famiglia e al calduccio.:spettacolo:
Le indicazioni per fare una buona carburazione sono +/- quelle già date; ovviamente le regolazioni "di fino" sono da intendersi "ad impianto" caso per caso. perchè come puoi ben capire, anche una semplice differenza di tiraggio va a sballare tutto.
Insomma, occorre un po di pazienza e vedrai che prima o poi ci arrivi......:spettacolo:

Saluti

Lucamax
06-12-2015, 15:14
donquixote, è un prezzo allineato a del pellet con buon potere calorifico ma parecchia cenere. 3,50 da Bricoman e 3,20 - 3,30 ad aquistarlo a bancale.

Quindi se per fare funzionare il PKSe bisogna modificare la caldaia a mio modo di vedere non ne vale la pena.

Se poi come ho letto sopra il PKS rendesse in modo significativo più del pellet come potere calorifero allora sarei disposto a riconsiderare la cosa.

Lucamax
06-12-2015, 15:38
Biomassoso,

i Gruppi d'Acquisto sono almeno da 10 anni che funzionano con alti e bassi ANCHE per acquisto e smazzamento pellet e tutto questo senza bisogno di far vedere corsi e quant'altro, ma ti inviterei a leggere meglio il post 54 di QUEL gruppo d'acquisto sardo
Ho letto la storia ma se non ricordo male , loro hanno acquistato da una ditta italiana che gli ha truffati.

Io parlo di acquistare direttamente dal produttore o anche da rivenditori ma rivenditori seri e se si diventa un soggetto giuridico e si acquisisce una capacità commerciale e d'impresa , si può pagare una persona che si occupi di quello cosa che un gruppo di acquisto non fà.
L'associazione attirerebbe più compratori perchè offrirebbe più garanzie, e una volta acquisita una massa critica di qualche decina di bilici a stagione potrebbe cominciare a cambiare le cose.

Aiutati che il ciel ti aiuta dice il proverbio.
Gli strumenti ci sono , se i consumatori di pellet sardi vogliono possono cambiare a loro favore la situazione oppure possono andare avanti a pagare il pellet a peso d'oro o i surrogati a prezzo più conveniente.

paxman78
06-12-2015, 17:43
di tempo ce ne passo ma nn basta mai se si fa un cambio di combustibile.. Comunque ho istallato la seconda ventola e le cose inizia a quadrare.. Ora vorrei capire che significa che ha più calorie del pellet... Un kg di Pks scalda di più di un kg di pellet? O un kg di Pks dura più a lungo e quindi scalda di conseguenza di più? Grazie
Ma il termocamino brucia a caduta ? O ha il braciere eruttivo?

paxman78
06-12-2015, 18:38
Per la mia felicità .. Le cose sono cambiate come da foto.. Istallata per bene seconda ventola.. Aumentato il carico evvia.. Calore a volontà.. L'errore era far rimanere il combustibile basso come funziona con il pellet ..

renatomeloni
06-12-2015, 19:52
Ciao Paxpan78

Finalmenteeeeeeee "Habemus Pampas!!!!":spettacolo:

Ora vedi di non esagerare però, eh!!!!:preoccupato: Nel senso che: devi trovare la potenza ottimale per cui la caldaia resti accesa il più a lungo possibile evitando frequenti on/off e o modulazione, compatibilmente col tuo fabbisogno domestico.
Il PKS forma una specie di cenere semi compatta ma friabile (quei grossi grumi che si vedono in foto), che in pratica consentono di tenere il livello del combustibile più alto e di pompare un quantitativo d'aria maggiore senza che questo voli via (è come se avessi un braciere più alto).
Vedrai che calibrando di fino le regolazioni coclea/aria otterrai la potenza ottimale che ti serve e un bel risparmio di combustibile.:beer:

Tienici aggiornati.

Saluti

paxman78
06-12-2015, 20:30
Si c è ancora da lavorare.. Ora mi esce un po do puzza di fumo dal serbatoio, insieme a parecchia aria.. Ho diminuito un po.. Quei grumi ogni quanto vanno tolti?O non vanno tolti? La cosa difficile è: più combustibile fiamma più grande però ci mette una vita a bruciare x cui poi si forma troppo tappo Sopra ... Meno combustibile si forma meno montagnetta sopra al braciere però poi la fiamma è piccola ... Insomma solite storie..

renatomeloni
06-12-2015, 21:23
Puoi toglierli quando fai la pulizia (ogni 2-3 giorni?), diversamente con caldaia accesa lasciali pure che aiutano a contenere il PKS nel braciere, cosi lo brucia completamente.


Ora vorrei capire che significa che ha più calorie del pellet... Un kg di Pks scalda di più di un kg di pellet? O un kg di Pks dura più a lungo e quindi scalda di conseguenza di più?
Sui combustibili devi guardare il PCI per capire quale produce più energia (kWh) per kg di prodotto.

Esempio :
Un pellet di buona qualità produce circa 4,8 kWh/kg (pari a 4130 kcal/kg), questo significa che un kg di pellet è in grado di produrre energia termica per 4,8 kWh.
Il PKS produce circa 5,69 kWh/kg (pari a 4900 kcal/kg), questo significa che un kg di PKS è in grado di produrre energia termica per 5,69 kWh.
Devi solo prestare attenzione alle unità di misura e non confondere le kcal/kg con i kWh/kg o i Mj/kg, anche se tutte si riferiscono all'energia, i valori delle varie unità di misura sono molto diverse tra loro.



Ma il termocamino brucia a caduta ? O ha il braciere eruttivo?
Eruttivo!! Guarda il video (https://www.youtube.com/watch?v=3tn4ENEfmg4).

Saluti

paxman78
06-12-2015, 21:55
Grazie Renato chiaro e sintetico!!! sai anche i valori dei gusci misti? Fantastico il video del termocamino... Ma lo tieni sempre così potente? Se posso e se vuoi, quanti m2 ci scaldi? E quanti € spendi in una stagione intera? Quintali consumati? Grazie mille

renatomeloni
06-12-2015, 22:23
sai anche i valori dei gusci misti?
Per calcolarlo occorre verificare il PCI dei vari gusci impiegati e quale singola percentuale compongono un kg di prodotto finito.


Ma lo tieni sempre così potente
No!!!! Attualmente tengo coclea al 20% e aria al 50%, la fiamma è più bassa, cosi il TC lavora molto più a lungo senza andare in modulazione (t° caldaia su 68/70 °C)


quanti m2 ci scaldi?
Circa 140 m2.


E quanti € spendi in una stagione intera? Quintali consumati?
65 q.li di legna stagionatura 12 mesi a 15 €/q.le franco legnaia.
32 q.li di PKS a 24 €/q.le franco legnaia (considera che di PKS e legna sicuramente me ne avanzeranno diversi q.li per la prossima stagione)

Saluti

paxman78
06-12-2015, 22:46
A pero.. Fa freddo o siete a22 gradi?Ci fai anche l acqua calda?Grazie sempre

Dott Nord Est
06-12-2015, 23:05
renato...
una domanda: 65 ql di legna + diciamo 25 di pks ??
perchè se così fosse............

renatomeloni
07-12-2015, 06:48
Fa freddo o siete a22 gradi?
22° fissi causa tre donne in casa


Ci fai anche l acqua calda?
Si boiler ACS 500 lt con solare termico


@Dott.NE
Avanza anche della legna, nella fretta non lo avevo scritto.....:spettacolo:
.......e si, lo so bene: il fabbricato avrebbe bisogno di qualche intervento di riqualificazione energetica, a cominciare dagli infissi......ma i denari non bastano mai.....:dry:

Saluti

Dott Nord Est
07-12-2015, 13:20
renato, ritornando un attimo OT (mi scuso) eccoti ad esempio un sito dove costa meno portare il pellet dal veneto a sassasi che non da sassari fare 100 km.... :cry:
questo per farti capire che nella tua regione "qualcosa" non va....

Vendita pellet online Italia consegna a domicilio (http://www.pelletservice.org/vendita-pellet-online-italia.html#!/~/)

morenorisorti
07-12-2015, 14:08
Se prendi il bigbag corrisponde a 3,7 al sacco........................................nient e male, basta cercare

Dott Nord Est
07-12-2015, 14:44
e in quel sito c'è la possibilità di calcolare anche il trasporto
poi non sò se parlando a voce il costo del trasporto è ulteriormente "contrattabile"....

biomassoso
07-12-2015, 22:37
Se prendi il bigbag corrisponde a 3,7 al sacco...

come no? :devilred:

Lucamax
08-12-2015, 06:39
Biomassoso, se puoi confortarti su quel sito il trasporto fino a dove sono io costa 85 euro.

Mi auto quoto. Il prezzo più basso che bisogna considerare per il bilico di pellet consegnato a Sassari è il seguente :

Un pellet Din Plus fino a Livorno costa 3,37 Euro ivato cioè 225 euro a tonnellata ivato , se si aggiunge il costo del traghetto che ho ipotizzato prima , sono 3,37 + 0,36 di traghetto fà 3,73 Euro , poi c'è il trasporto da Olbia , fino a 300 km penso sia 10 euro a tonnellata in più cioè 0,18 Euro , in totale sono 3,91 Euro Iva compresi .

Dott Nord Est
08-12-2015, 07:56
come no? :devilred:

biomassoso, scusa eh....
dal contabilizzatore automatico, consegnare un bancale di pellet dal veneto a sassari (gomma + nave per circa 800 km) costa 136 euro (che poi non è detto che per più bancali non sia meno, si tratta....)
mentre renato dice che SOLO il trasporto di 130 km gomma in sardegna costa 120 euro a bancale

allora, o sono scemo io o qualcosa non torna:
130 km gomma sardegna = euro 130
800 km gomma + nave veneto = euro 136

sono i trasportatori biricchini in sardegna?
sono i clienti che "digeriscono tutto" in sardegna?
sono ecc ecc ?
O E' CHE PENSO SIA TEMPO DI FINIRLA DI LAVORARE ALL'ITAGGGGGGGGGGGGGGGGGGLIAAAAAAANNNNNNNNNNNA ?!?!?!??!?!?!??!??!?!?


SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA :beer: e non lamentiamoci poi se ce "lo mettono lì...."
è il classico comportamento itaggggggggggggggliano, lamentarsi, lamentarsi, ma non fare nulla per cambiare......

morenorisorti
08-12-2015, 07:57
Qui è tutto pronto compresa consegna in Sardegna, 4,35 a casa, qualcuno lo paga di più in Toscana................................

Acquisti pellet Ameco Privati - Benvenuti su pelletligobbi! (http://www.pelletligobbi.com/acquisti-pellet-ameco-privati/)

Lucamax
08-12-2015, 08:35
Davvero un buon prezzo morenorisorti, tanto buono da far sorgere qualche dubbio visto la sede e la mancanza di partita Iva nel sito del venditore e di un telefono fisso, poi magari è l'immagine di street view che è vecchia ed ora c'è una capannone.
Io però sono assai diffidente, è un mio difetto.

51282

morenorisorti
08-12-2015, 09:10
effettivamente ispira POCA fiducia..................... grazie
La p. iva e riportata

Dott Nord Est
08-12-2015, 09:17
oppure ha la sede fiscale lì e il magazzino in altro posto.
è la stessa cosa per me, se guardi su street view, prova.
ma non penso di dare poca fiducia per questo...
in qualsiasi caso i metodi per assicurasi ci sono.. ad esempio associarsi vari clienti, comprare grosse quantità (magari con fidejussione, assicurazione, pagare in contanti seguendo fisicamente il camion dalla partenza, ecc ecc) e fare deposito presso uno dei clienti stessi.
fintanto che in ITAGGGGGGGGGGLIIIIIIIIIIAAAAAAAAAAAA ci saranno i birikkkini, bisogna tutelarsi, ma se mai si comincia, mai si finisce.

morenorisorti
08-12-2015, 09:25
Puo anche essere pero ...................... esistere esiste


51284

51285

Dott Nord Est
08-12-2015, 09:30
moreno, prova a guardare il mio indirizzo su street view.....

morenorisorti
08-12-2015, 09:36
moreno, prova a guardare il mio indirizzo su street view.....

Azz... E l'azienda dov'è...........................

Dott Nord Est
08-12-2015, 09:40
appunto,
lì ho la sede fiscale, il magazzino è a Orgiano (come da foto sito).
Quindi, se uno guarda con street view la mia attività, dovrebbe dire la stessa cosa, invece......

donquixote
08-12-2015, 17:33
Davvero un buon prezzo morenorisorti, tanto buono da far sorgere qualche dubbio visto la sede e la mancanza di partita Iva nel sito del venditore e di un telefono fisso, poi magari è l'immagine di street view che è vecchia ed ora c'è una capannone.
Io però sono assai diffidente, è un mio difetto.

51282

Concordo in pieno, non tanto perchè l'indirizzo non mi sembra una collocazione per una ditta anche se posso ammettere che possa essere la sede legale, ma normalente lo si dichiara ma poi basta fare in controllino e si scopre che la P.IVA esiste ed è valida ma non per i rappirti con l'estero, non hanno il VIES e quindi come fa ad importare regolarmente dalla Romania?

renatomeloni
08-12-2015, 17:37
Ciao a Tutti.
Ragazzi piano con i facili entusiasmi, che in giro è pieno di lestofanti......e NESSUNO regala niente!!

Saluti

Dott Nord Est
08-12-2015, 20:37
beh, il pellet che ho comprato io, dimostrato dalle fatture, lo sto bruciando.....
non ho visto lestofanti mentre me lo scaricavano...

renatomeloni
08-12-2015, 20:47
Perfetto!!! Ora che mi sento più tranquillo possiamo quindi chiudere il lungo OT.

Saluti

aldo55
08-12-2015, 23:02
Io però sono assai diffidente, è un mio difetto.



51282





sicuro hai guardato bene.. la finestra del screen shot mostra "via sant'Apollonio, Terni-Umbria"..

mentre...


p.s.

ops.. scusate, ho frainteso.. credevo fosse riferito al link che aveva postato Dott.N.E..

PelletService
09-12-2015, 10:02
Buongiorno a tutti, sono il commerciale della ditta in questione.
Sono a disposizione per fornirvi qualsiasi dato in merito alla nostra azienda, chiarimenti e delucidazioni di ogni tipo.
Non sono qui per fare pubblicità ma per chiarire che la nostra azienda è una ditta seria.
Cordialmente, Pellet Service.

Lucamax
09-12-2015, 10:14
Benvenuto Sig. Guerrino,
se il prodotto è buono ritengo che in parecchi lo acquisterannno , il prezzo è buono , io ho pagato cosi del prestagionale ad Agosto.

PelletService
09-12-2015, 10:22
Benvenuto Sig. Guerrino,
se il prodotto è buono ritengo che in parecchi lo acquisterannno , il prezzo è buono , io ho pagato cosi del prestagionale ad Agosto.

Buongiorno, se il suo post era riferito a me, non sono il Sig. Guerrino.
Mi chiamo Massimiliano e sono i commerciale della ditta Pellet Service con sede in provincia di Vicenza.

Lucamax
09-12-2015, 10:30
Ah, scusi pensavo fosse il rivenditore di Terni.
Comunque benvenuto anche a Lei....

PelletService
09-12-2015, 10:31
Grazie mille. Una buona giornata a lei.

paxman78
10-12-2015, 11:14
Ritornando alla discussione giusta... A me sembra che ho gli stessi consumi dei gusci: un pieno 70kg di gusci durano 2 giorni ... Un pieno 130 kg di Pks 4 giorni... Sbaglio qualcosa? Ora è abbastanza carburata la situazione.. Non fa molto freddo apparte la notte.. Renato tu hai mai bruciato gusci nel Termocamino? Grazie

renatomeloni
10-12-2015, 11:22
Ciao Paxman78, che gusci bruci?
Io no. mai provato gusci, da noi non è facile trovarli!!

Saluti

paxman78
10-12-2015, 19:28
In generi di nocciola interi cioè nn triti.. Oppure gusci misti nocciola ossi ciliegia pinoli ecc ...

renatomeloni
12-12-2015, 08:32
Ciao a Tutti...:)

Ciao Paxman78:

A me sembra che ho gli stessi consumi dei gusci: un pieno 70kg di gusci durano 2 giorni ... Un pieno 130 kg di Pks 4 giorni... Sbaglio qualcosa?

Secondo me non hai ancora carburato per bene il pentolone col PKS e non lo stai bruciando del tutto, oppure il prodotto che stai bruciando è una schifezza!!! Diversamente non si spiega.
Il PKS è la biomassa con un PCI tra i più elevati, parliamo di circa, 4.900 kcal/kg (pari a circa 5,7 kWh/kg) contro le circa 4.200 kcal/kg (pari a circa 4,9 kWh/kg) dei gusci, cioè circa un 17/20% in più di differenza. Tu invece dai valori che hai indicato sei a meno della metà (7/10%), ergo qualcosa non quadra..:preoccupato:

Saluti

paxman78
13-12-2015, 14:40
Bò... Comunque ormai voglio fare la stagione a Pks vediamo che succede... Questa volta un pieno è durato quasi 5 giorni.. Però nn ho acceso il piano di sopra... Vediamo un po a lungo termine... Certo fa un sacco di cenere

renatomeloni
13-12-2015, 14:47
Un sacco di cenere???
Allora nel sacco non c'è solo PKS, ma anche qualcos'altro che non brucia.
Quello che sto usando io ne fa meno del nocciolino che bruciavo l'anno scorso.

Saluti

paxman78
13-12-2015, 15:27
Ma scusa comunque sulla carta mi pare che ha un residuo alto di cenere no? Almeno più del pellet no? Che Nocciolino usavi l anno scorso? Grazie sempre

renatomeloni
13-12-2015, 17:11
Rispetto ad un pellet A1 fa circa il doppio di cenere ma ha PCI più elevato e sopratutto costa la metà!!!!
Il nocciolino dell'anno scorso era di provenienza magrebina (a 24€/q.le in sacchi da 25kg franco legnaia), la cenere era superiore di circa un 50% rispetto al PKS, ma la cosa più seccante erano i residui delle ceneri basso fondenti, il klinker. Una specie di agglomerato pietroso durissimo di colore giallo ocra che si formava tutt'intorno al braciere in prossimità dei fori dell'aria (penso dovuto alla tipologia di terreno sabbioso ove stanno le piante, vista la provenienza) .

Saluti