PDA

Visualizza la versione completa : Una moto a trazione Elettrica per la Protezione Civile ?



nucciosan
08-11-2016, 14:05
All' EICMA, stand della MOTOAIUTO emanazione della Protezione Civile c'è in bella evidenza una moto a trazione elettrica.
Forse vogliono usarla nei parchi e nelle ZTL ?
Oppure vogliono passare vicino ai disastri senza disturbare i soccorritori nel loro lavoro ?
Comunque mi sembra una bella cosa, che ne dite?
Saluti

livingreen
09-11-2016, 01:55
Durante i disastri, la prima cosa che manca è la corrente elettrica. A che serve una moto elettrica se non la puoi ricaricare? Io trovo che si tratti solo di inutile esibizionismo in una fiera altrimenti seria.

FaGa86
09-11-2016, 06:20
Esisto di diverse Marche e modelli di moto elettriche.KTM Freeride E-SX 2016 (http://www.ktm.com/it/e-ride/freeride-e-sx-2016/)

riccardo urciuoli
09-11-2016, 08:36
sono d'accordo con livingreen.

Il problema non è solo la mancanza di corrente, ma anche l'autonomia ad oggi molto inferiore a una qualsiasi termica, anche con distributori chiusi (ma una tanica si trova un po' ovunque).

Non è soo esibizionismo, viene anche il dubbio che come in passato certi "fiori all'occhiello" vengano pagati da tutti noi.

Durante un evento di quel genere...non credo prorpio che la priorità sia evitare qualche mezzo inquinante nei parchi o nelle ZTL. E riguardo il rumore che disturba i soccorritori penso ne facciano ben di più le ruspe al lavoro.

nucciosan
09-11-2016, 10:02
Durante i disastri, la prima cosa che manca è la corrente elettrica. A che serve una moto elettrica se non la puoi ricaricare? Io trovo che si tratti solo di inutile esibizionismo in una fiera altrimenti seria.

Portare 6 Kw/h di energia sul luogo del disastro potrebbe essere più utile e immediato che aspettare qualcuno che, a piedi, riesca a superare una frana portando un generatore e la tanica di benzina.
Certo che quando si sarà scaricata non servirà più a nessuno, ma avrà dato luce ed energia nei momenti più drammatici.
Gli esibizionismi sono altri.....
Grazie x aver letto il post
Nuccio

nucciosan
09-11-2016, 11:37
In occasione del terremoto di Amatrice, alcuni enduristi locali si sono attivati immediatamente e coordinati dalla protezione civile sono andati, in brevissimo tempo, nelle frazioni e case isolate a causa delle frane generate dal sisma. Hanno portato alimentari, medicinali e dove serviva anche i medici.
Dopo qualche giorno sono arrivate le ruspe che hanno rimosso le frane e dei motociclisti non ce né stato più bisogno.
Quelle persone, che hanno fatto tutto a proprie spese ed hanno messo a disposizione i loro mezzi, si sono associate formando il gruppo MOTOAIUTO. La protezione civile li autorizza e li coordina negli interventi. Per rendere più efficiente questo gruppo li stanno istruendo con dei corsi di preparazione al primo soccorso, all'uso delle mappe ed orientamento nonché all'uso delle radio.
Conosco molto bene la moto elettrica esposta che ha un'autonomia fino a 100Km in fuoristrada, verificata, ed ha una batteria da 6 Kw/h.
Ora ipotizzando che arrivata sul posto abbia ancora 3/4 Kw/h di carica, potrebbe far funzionare luci di emergenza, caldaie a gas e piccoli attrezzi per scavare ecc.
Il futuro dell'elettrico si sta avvicinando sempre più velocemente, nonostante gli scettici.

riccardo urciuoli
09-11-2016, 14:44
beh ma scusa Nuccio... per portare 3-4 kWh (che certo non bastano per azionare granchè) dovrebbe fare solo metà strada quindi 25 km (a meno di farla tornare a bordo di mezzi di soccorso togliendo spazio a feriti e sfollati)

Ricordiamo che 3 kWh sono il contenuto di circa 0,3l di benzina? E che generatori tradizionali ci sono un po' ovunque?

Però a parte questo, benissimo il gruppo di enduristi che si sono offerti, serve a migliorare anche l'immagine degli enduristi, ma...

Non è solo esibizionismo a mio avviso, una moto elettrica in mano alla protezione civile rischia di fare DANNO, un po' come la mia Elettra in mano ai comuni (Palermo e non solo).
Sono mezzi ancora "delicati", una gestione poco attenta porta facilmente a guasti e fermi, e metterli in enti "visibili" servirebbe solo a dare voce agli scettici (quelli veri), che non aspettano altro per poter sparlare contro l'elettrico.

nucciosan
09-11-2016, 17:27
beh ma scusa Nuccio... per portare 3-4 kWh (che certo non bastano per azionare granchè) dovrebbe fare solo metà strada quindi 25 km (a meno di farla tornare a bordo di mezzi di soccorso togliendo spazio a feriti e sfollati)

Ricordiamo che 3 kWh sono il contenuto di circa 0,3l di benzina? E che generatori tradizionali ci sono un po' ovunque?

Però a parte questo, benissimo il gruppo di enduristi che si sono offerti, serve a migliorare anche l'immagine degli enduristi, ma...

Non è solo esibizionismo a mio avviso, una moto elettrica in mano alla protezione civile rischia di fare DANNO, un po' come la mia Elettra in mano ai comuni (Palermo e non solo).
Sono mezzi ancora "delicati", una gestione poco attenta porta facilmente a guasti e fermi, e metterli in enti "visibili" servirebbe solo a dare voce agli scettici (quelli veri), che non aspettano altro per poter sparlare contro l'elettrico.

Grazie, adesso capisco perché l'elettrico fa così fatica.

riccardo urciuoli
09-11-2016, 17:34
beh se vuoi credere che l'elettrico faccia fatica per colpa di uno come me, che ci gira tutti i giorni, va ai raduni, scrive sui forum e ci ha fatto più di 40000 km in 3 anni....

Dai Nuccio mi conosci, lo sai che sono uno concreto: per diffondere l'elettrico non è più tempo di soldi pubblici spesi male, bisogna renderlo accessibile alla massa a prezzi ragionevoli e per l'uso quotidiano, mica per fare un soccorso ogni 20 anni.

Non so quale ente abbia in carico quella moto, quante volte stimi che riusciranno a USARLA prima che abbia qualche problema? Usarla per soccorrere qualcuno, non per mostrarla a una fiera...

nucciosan
09-11-2016, 18:24
beh se vuoi credere che l'elettrico faccia fatica per colpa di uno come me, che ci gira tutti i giorni, va ai raduni, scrive sui forum e ci ha fatto più di 40000 km in 3 anni....

Dai Nuccio mi conosci, lo sai che sono uno concreto: per diffondere l'elettrico non è più tempo di soldi pubblici spesi male, bisogna renderlo accessibile alla massa a prezzi ragionevoli e per l'uso quotidiano, mica per fare un soccorso ogni 20 anni.

Non so quale ente abbia in carico quella moto, quante volte stimi che riusciranno a USARLA prima che abbia qualche problema? Usarla per soccorrere qualcuno, non per mostrarla a una fiera...

Proprio perchè ti conosco benissimo mi aspettavo delle argomentazioni diverse.
Le moto del gruppo MOTOAIUTO sono tutte di proprietà dei volontari e non della protezione civile.
Per cui se un volontario possiede una moto da enduro a trazione elettrica e con quella vuole fare soccorsi probabilmente sa cosa fa.
Essendo una cosa nuova, la protezione civile molto probabilmente non conosce tutte le problematiche associate.
Se effettivamente ci fossero verranno sicuramente a galla durante i corsi e le esercitazioni.
Nonostante la mia ormai veneranda età continuo ancora a credere nell'altruismo e la buona volontà di alcuni.

riccardo urciuoli
09-11-2016, 18:43
ah beh allora avevo capito male... se è di un privato non è stata acquistata dall'associazione o dalla protezione civile.

Per lo meno non starà ferma ad aspettare i disastri e far degradare le batterie e non è stata acquistata coi soldi pubblici :)

Cambia tutto, ma restano i dubbi sulla reale efficacia per i soccorsi. Non è per criticare ma per essere onesti.

Facciamo un esempio: succede un disastro in Lombardia, c'è da andare in un paesino isolato in montagna sopra Lecco.

Con la moto elettrica dovrei caricarla sul carrello e mettermi in coda coi soccorsi., con la termica parto subito e se c'è il traffico bloccato dal caos salto il blocco.

Quindi vabbe', apprezzabile il fatto di dare visibilità a un settore nuovo, ma non bisogna esagerare con l'ottimismo (su autonomia, sul fatto che potrebbe dare energia alle persone colpite) altrimenti si dà fiato ai criticoni che hanno memoria lunga.

Se arrivi sul posto che te ne fai di una tensione continua intorno ai 60-100V? Ti porti l'inverter nello zaino?

Io sono onesto e chi mi conosce lo sa, non dico che l'auto elettrica consuma 1/10 della termica o fa 150km, se ne fa 120 quello dichiaro...

Non so di che moto parli, diciamo che il possessore ha offerto una disponibilità ipotetica ma i soccorsi veri si faranno con altri mezzi...