PDA

Visualizza la versione completa : Zero XU - Finalmente mia



Spuzzete
22-04-2017, 14:16
Ciao a tutti,

E' parecchio che non scrivo qui.

Ho sempre voluto una moto elettrica (sin dai tempi del mio primo scooter elettrico..evt-168..) e finalmente sono riuscito ad acquistare una Zero XU:

60613


La batteria e' morta, ma non e' un problema...ri-costruire batterie al litio sta diventando il mio secondo lavoro...:)

Un saluto a tutti!

GianniTurbo
26-04-2017, 14:35
Mitica!!!
dicci tutto sulla ricostruzione, immagino siano batterie di elevate prestazioni

Alby62
26-04-2017, 14:40
uè. piano, ma le batterie e- force non dovevano essere eterne ?

Spuzzete
27-04-2017, 14:40
@ Gianni - Ancora non ho avuto molto tempo per lavorarci. Sto tentando di recuperare il pacco batteria (o almeno in parte) tanto per vedere il funzionamento prima di investire $$ in batterie nuove. Per ora il miglior candidato sono batterie della Nissan Leaf ma vediamo....sono tentato ad usare 18650 di ultima generazione per via della modularita' (le celle leaf sono "blocchi" che non mi fanno sfruttare tutto lo spazio del vano batterie..) ma il costo e spot welding di cosi' tante celle non mi entusiasma.

@Alby - Le celle in se non sono male se teniamo conto che e' una tecnologia che ha 10+ anni. La cosa che va a rovinare le batterie e' il bms montato su alcuni modelli Zero (dal primo modello fino al 2012-2013 se non erro). Infatti il bms scarica lentamente la batteria fino a farla morire. Il trucco e' caricare la batteria ogni due settimane o lasciarla in carica (secondo me pessima cosa)...

GianniTurbo
27-04-2017, 15:01
io ho in pancia nel vectrix vx1 batterie nissan Leaf, introvabili in europa.
Forse in canada è più semplice,
product category (http://hybridautocenter.com/HAC4/index.php?option=com_hikashop&view=category&layout=listing&Itemid=195)
qui hanno qualcosa ma il problema per chi vivie in Italia era la spedizione. vedi se per il canada è più semplice

Spuzzete
28-04-2017, 01:12
@ Gianni. Conosco il sito e probabilmente comprero' da loro, vedremo quanti Ah riusciro' a mettere sulla moto!

riccardo urciuoli
28-04-2017, 07:56
Bentornato Spuzzete e buon divertimento!

Ma.... anche se OT e pure 2T :rolleyes:...la verdona dietro dove la usi in Canada?

Spuzzete
28-04-2017, 14:05
Grazie Riccardo!

La verdona la uso in fuoristrada qui in Canada. Ci sono aree dove e' possible fare fuoristrada. Al di fuori delle aree dedicate sono multe...e pure salate!

riccardo urciuoli
28-04-2017, 15:40
un'altra passione in comune quindi...anche se poco ecologica :cry:

Noi andiamo per appennini, ci sono zone dove a parte un paio di settimane l'anno giriamo solo noi enduristi, e facciamo lavorare un minimo ristorantini e rifugi... per quello ci tollerano.


Una enduro elettrica è un obiettivo ancora lontano, ma spero che possa essere la mia prossima "motozappa". Scusate l'OT, aspettiamo gli sviluppi di questa nuova "Spuzzettata" :rolleyes:

ccriss
28-04-2017, 22:52
Bentornato Spuzzette, ti si legge sempre con grande piacere.
Non avevo mai visto questo modello, è un po' datato,ma una base su cui ci puo' divertire.
Dalle foto non sembra avere molto spazio a disposizione, ho visto che di base montava "solo" 2Kwh di pacco. Con i volumi ridotti delle ultime 18650 potresti sperare di arrivare ad una autonomia piu' decente. Anche i costi della materia prima, le batterie, sarebbero forse piu' abbordabili, ma ti toccherebbe tanto lavoro. Una scelta difficile, ma per uno smanettone come te non sarebbe un grosso problema.

Una curiosità, ma che potenza ha il motore? Dice che arriva a 82Kmh, immagino intorno ai 4/5KW.. Magari puo' fare qualcosa di piu'..

Sottoscrivo subito il thread per seguire i prossimi sviluppi

Spuzzete
29-04-2017, 01:42
@ Riccardo. Enduro/Cross come forse sai elettriche ci sono gia', ma i prezzi non sono proprio economici..in piu se vuoi farti un giretto con una moto a benzina riesci a stare in giro anche 3-4 ore (provato col mio inquinante 2T)...cosa che con un elettrico per ora vedo dura...per non parlare di problemi di ricarica quando sei in mezzo al nulla...

@ Criss. A meno di andare su celle tesla, vorrei evitare di metter celle 18650 su questa moto. Il motivo e' semplice, dopo 100-300 cicli le celle con le migliori prestazioni di scarica e capacita' (Sanyo GA 3500mah per esempio) si stabilizzano a circa 80% della capacita' iniziale...quindi in 100-300 cicli perdi il 20% di capacita'. Seconda cosa non sono economiche...a conti fatti e' piu economico (per me, qui in nord America) usare celle Leaf o similari.
Vedremo il da farsi appena riesco ad "accendere" la moto e vedere come va...

Per quanto riguarda la potenza. Il sistema e' un 14 celle li-ion (58.8v cariche) e la centralina tira 350A di picco...ovvero circa 17kw di picco. Non male!

La velocita' e' limitata dal fatto che il controller e motore non accettano piu di 60v (in teoria 63v...ma non siamo pignoli...) quindi di piu non va a meno di cambiare i rapporti corona/pignone.

Ho gia' un motore e centralina che erogano pressoche' stessa potenza ma brushless (purtroppo la mia zero ha ancora il motore a spazzole...) che accetta fino a 72v nominali, ma vorrei tenere la moto originale per via della MBB che e' una centralina separata che gestisce la moto e comunica con bms e sensori vari...

ccriss
29-04-2017, 13:59
Capisco che le 18650 hanno degli svantaggi sulla longevità , ma per sfruttare al meglio lo spazio potrebbero essere una alternativa.
Considera che potresti caricarle a 4,1V invece che 4,2V per aumentarne la durata. Hai visto se le celle della Leaf ci stanno dentro il battery box? Mi sembra piccolino.
17KW di potenza di picco ti consentono di fare delle belle ripresone!! C'e' da divertirsi se fai un buon lavoro.

Spuzzete
29-04-2017, 17:27
@ Criss. Il tuo discorso ha senso, solo che dovrei saldare ogni singola cella con saldatore a punti (e fin qui non c'e' problema perche' ne ho costruito uno e funziona bene) ed essere sicuro che ogni singola serie regga i 350A di picco e 100A continui...questa cosa un po' mi preoccupa perche' se il lavoro non e' fatto alla perfezione sono guai... Calcola che a seconda della configurazione potrei usare un 150-250 celle quindi di lavoro da fare ce n'e'.
Per ora quindi non sono convintissimo di prendere questa strada...ma vediamo, magari trovo qualcuno che e' disposto a saldare (a punti ovviamente) le celle per me e cambiero' idea... :)

Le celle della leaf ci stanno con opportune modifiche, dovrei riconfigurare le celle da 2s2p a 4s1p. Non e' un problema, c'e' gente che lo ha gia' fatto. Il vantaggio qui sarebbe solo riconfigurare, poi ricompattare tutto, collegare il bms e cavi e via... Molto meno dispendioso come tempo. In piu le celle leaf sono gia' "collaudate" su moto elettriche, quindi posso stare piu tranquillo.


Ok...ora bando alle ciance.

Oggi ho avuto un po' di tempo ed ho smontato la batteria della zero, tracciando tutti i cavi del bms e connessioni varie. Se ho tempo nel weekend costruisco una batteria con 18650 usate che ho da parte e collego il bms. vediamo se riesco almeno a far accendere la moto...

foto:

607136071460715

Spuzzete
30-04-2017, 00:49
Ho speso buona parte della giornata a smontare la batteria originale, tracciare i cavi del BMS, mettere assieme una batteria di "prova" fatta con celle 18650 usate ma ancora "vive" e ricollegarci BMS e cavi di potenza.

Il lavoro ha pagato perche' sono riuscito ad accendere la moto ed a farci pure un giro (non ho saputo resistere!!) in modalita "eco" nelle stradine dietro casa. Evviva!

La moto e' praticamente nuova, ha solo 31km di utilizzo. Questo non lo potevo sapere prima perche' il tachimetro/display e' completamente digitale. Se riesco a riparare la batteria ho fatto un affarone :)

Qui le foto. Nella foto del display non segna il livello della batteria. Dopo un paio di accensioni e spegnimenti girando la chiave, ha iniziato a segnare il livello (probabilmente c'e' un software nella MBB che fa il calcolo del livello batteria...). Scusate il groviglio di fili...ovviamente sulla batteria definitiva il lavoro sara' fatto molto meglio!

607206072160722

Elisabetta Meli
30-04-2017, 07:19
Spuzzete, ti seguo sempre e con grande interesse :clapping:

ccriss
30-04-2017, 12:12
Ammazza, non sei mica stato a perdere tempo!
Beh direi che era una prova fondamentale per sapere se motore/centralina erano ok! Un bel passo in avanti, adesso puoi pensare ai prossimi passi e valutare degli investimenti per rimetterla in piedi. Per iniziare farai un check batteria vecchia per capire se e cosa recuperare?

In bocca al lupo

Spuzzete
30-04-2017, 18:55
@ Elisabetta. Grazie!

@ Criss. Sto cercando di recuperare le celle del pacco originale. 8 su 14 stringhe sembrano in buono stato, le altre sei sto cercando di salvarle, due sembrano definitivamente morte ma tentero' un intervento chirugico per vedere di recuperare qualche cella..

Edit: Le celle in buono stato lo sono ora...quando ho ricevuto la batteria segnava 0.3v invece di 52-58v...

Ho la moto da ormai 3 settimane ed ero impaziente di provarla...tra lavoro e weekend che ho speso via da casa non ho mai avuto tempo di lavorarci. Avevo gia' provato a collegare una batteria 48v senza il bms originale ma il display e le luci non si accendevano. Su questa moto la centralina aggiuntiva (MBB) governa un po' tutto, inclusa la risposta dell'acceleratore...ho ancora tanto da imparare... :)

GianniTurbo
01-05-2017, 16:10
Grande !!!
Invidia pura.

jumpjack
03-05-2017, 10:02
@ Riccardo. Enduro/Cross come forse sai elettriche ci sono gia', ma i prezzi non sono proprio economici..in piu se vuoi farti un giretto con una moto a benzina riesci a stare in giro anche 3-4 ore (provato col mio inquinante 2T)...cosa che con un elettrico per ora vedo dura...per non parlare di problemi di ricarica quando sei in mezzo al nulla...

Le Zero di adesso non hanno autonomia fino a 300 km?


@ Criss. Il tuo discorso ha senso, solo che dovrei saldare ogni singola cella con saldatore a punti (e fin qui non c'e' problema perche' ne ho costruito uno e funziona bene) ed essere sicuro che ogni singola serie regga i 350A di picco e 100A continui...
Perchè sbattersi con la saldatrice a punti quando vendono le 18650 con linguette già saldate?
Però una SINGOLA cella 18650 che regga 100A non esiste! Hanno al massimo capacità di 3 Ah, il che significherebbe scaricarle a 30C continui( e 100C di picco)! Ci sono quelle da modellismo, ma sono LiPo (=pericolose) e durano solo 300 cicli.
Però sono da tenere d'occhio le nuove celle NMC, che sembrerebbero unire i vantaggi di LiPo e LiFePO4: alta scarica + alta capacità + alta sicurezza.
E visto che la batteria LG Chem da 41 kWh della nuova Renault Zoe costa 9000 euro, chissà che non si riescano a trovare celle sfuse a questo sbalorditivo prezzo di 200 E/kWh!

Elisabetta Meli
03-05-2017, 12:12
Perchè sbattersi con la saldatrice a punti quando vendono le 18650 con linguette già saldate?
Già, e tra di loro in serie come le connetti, le ordini anche sull'altro polo già presaldate :).

Facevo due calcoli, dovrebbero essere 168 batterie 18650, ma non reggono i 17kW di potenza come dice giustamente jumpjack.
Se la centralina gestisse le lifepo4, già si potrebbe fare qualcosa in più, ma servirebbero non 14 ma 16 serie.

riccardo urciuoli
03-05-2017, 12:28
Le Zero di adesso non hanno autonomia fino a 300 km?


teorici, su asfalto e in piano.. e sono moto "pesanti".

In fuoristrada tipicamente si comincia con salite magari da 300 a 1400m slm, piene di sassi e gradini... possibilità di recupero regen quasi nulla, necessità di tenuta stagna assoluta ecc ecc...
Insomma ad oggi ci sono poco moto elettriche per offroad, e credo garantiscano un'oretta o poco più a gas "aperto". Vuol dire al max 30-40 km di fuoristrada "duro"

Scusate per l'OT...

jumpjack
03-05-2017, 13:41
Già, e tra di loro in serie come le connetti, le ordini anche sull'altro polo già presaldate :).

Le celle vengono vendute con linguette ("tabs") di acciaio presaldate su entrambi i poli; per unire due celle basta un qualunque saldatore a stagno da pochi watt, perchè non c'è problema a saldare l'acciaio a stagno. E' l'alluminio delle celle ad essere "insaldabile" con mezzi casalinghi.

energeko
03-05-2017, 17:02
Hia già provato a richiedere il ricambio originale?

eroyka
03-05-2017, 17:27
Moderatori prego chiudere e cancellare la discussione.
Ciao Spuzzete... bello rileggerti.

Dai, non roviniamo o buttiamo al vento una bella discussione che può essere utile per te e per tanti altri.

Guarda ho conosciuto jumpjack qualche mese fa e non è un troll... probabilmente avete una visione un po diversa del sistema... però, con un po di umiltà da entrambe le parti e soprattutto educazione, penso proprio che si possa andare avanti in modo positivo e utile.

Ho segnalato, proprio per la sua qualità, questa discussione nella newsletter che sta arrivando a tutti in questo momento.
Rendiamo questa discussione ricca tecnicamente invece di accuse e attacchi reciproci... sicuramente sarà molto più interessante e proficua per tutti.

Confido nella vostra maturità.
Roy

GianniTurbo
04-05-2017, 10:18
Dai continua a dare informazioni sul progetto.

janluc66
04-05-2017, 14:25
Dai continua a dare informazioni sul progetto.
Buongiorno ragazzi, scrivo quì per la prima volta, mi occupo di gruppi continuità, ho trovato un sito dove vendono celle litio ferro fosfato (1,1 Ah e 3 Ah) litio ion , moduli al litio , e le nuove litio ossido titanato, costano un botto (circa il doppio delle altre) ma fanno dai 10.000 ai 30.000 cicli a seconda della profondità di scarica....
Può interessare? Ovviamente non vorrei fare pubblicità gratuita a nessuno.....

jumpjack
04-05-2017, 15:04
Può interessare? Ovviamente non vorrei fare pubblicità gratuita a nessuno.....

qui sei offtopic, però scrivimi in privato, mi interessa.

cristiano2B
04-05-2017, 17:37
vorrei evitare di metter celle 18650 su questa moto. Il motivo e' semplice, dopo 100-300 cicli le celle con le migliori prestazioni di scarica e capacita' (Sanyo GA 3500mah per esempio) si stabilizzano a circa 80% della capacita' iniziale...quindi in 100-300 cicli perdi il 20% di capacita'.
questa francamente non l'ho mai sentita.
Parli per esperienza personale o l'hai letto su qualche articolo/forum/recensione?

per il tuo caso che non vuoi saldare e con 100A continui, le uniche sono le multistar 20Ah 4S 10C
hai fino a 200A continui con queste batterie, 4 di queste e hai un 16S (67.2V max di fine carica)

Multistar ad alta capacita 4S 20000mAh multi-rotore Lipo pack (https://hobbyking.com/it_it/multistar-high-capacity-4s-20000mah-multi-rotor-lipo-pack.html)

avresti 1.184kWh per circa 550CAD per poco più di 20km di percorrenza
semmai aggiungile in parallelo.
con 2200CAD avresti un'autonomia di 80km, niente male...

ccriss
04-05-2017, 20:40
Spuzzete sulle 18650 è insuperabile, ricordo che ne ha combinate di tutti i colori con le varie chimiche disponibili in quel formato! Invidio il suo sistema di scarica con cui ha potuto testare varie celle mantenendo amperaggio costante fino alla scarica completa.
Mi unisco al coro delle persone che sperano di continuare a leggerti, capisco le incomprensioni, considera che nei vari commenti che trovi ,anche quelli su cui si è in disaccordo puo' venire una idea. Poi non devi approvare/rispondere a tutto quello che si scrive, skippare è d'obbligo ;-) Non ce l'ho con nessuno è il modo che io adotto per approcciare e sopravvivere ai social.

Spuzzete
05-05-2017, 14:30
questa francamente non l'ho mai sentita.
Parli per esperienza personale o l'hai letto su qualche articolo/forum/recensione?

Basta guardare i datasheet. Vedi ultima pagina Link: https://www.imrbatteries.com/content/sanyo_ncr18650ga.pdf


le uniche sono le multistar 20Ah 4S 10C
hai fino a 200A continui con queste batterie, 4 di queste e hai un 16S (67.2V max di fine carica)

Multistar ad alta capacita 4S 20000mAh multi-rotore Lipo pack (https://hobbyking.com/it_it/multistar-high-capacity-4s-20000mah-multi-rotor-lipo-pack.html)



Io invece avrei qualche dubbio. Prima di tutto sono Li-Po, ovvero rischio incendio soprattutto in fase di carica se non monitorate "da vicino". Secondo e' stato dimostrato da vari utenti su un'altro forum internazionale che queste sono batterie in realta' da 3-4C continui. Vanno bene per svariati utilizzi ma non le metterei mai su un mezzo che voglio portare e caricare al lavoro. Una volta costruito il pacco batterie non voglio piu pensarci, deve essere una soluzione definitiva.

Le alternative per la batteria ci sono ma a volte non disponibili sul commercio o difficili da trovare: celle Nissan Leaf, Celle Zero + o - attuali (costruite da Farasis), Celle EIG, etc..

Le celle originali non sono piu in produzione quindi non le posso acquistare.

Per fare chiarezza BMS e controller e MBB (Main Bike Board) accettano solo 14s li-ion (58.8v cariche), ne' piu ne' meno, quindi sono limitato a questa chimica e numero di celle. L'elettronica, incluso il BMS e' "intelligente', ovvero simile a quella di una moderna auto elettrica, non e' semplice bypassare un segnale per "ingannare" la MBB o il BMS. Questi comunicano tra di loro e se c'e' un problema la moto non parte o addirittura non si accende nemmeno (segnale di errore sul cruscotto ma display e luci restano spenti).

cristiano2B
06-05-2017, 09:48
e' stato dimostrato da vari utenti su un'altro forum internazionale che queste sono batterie in realta' da 3-4C continui.
che bastardi.
certo che sulle batterie c'è un banditismo mai visto su altri prodotti, peggio dei watt degli stereo anni '80...

Allora se sei limitato dall'elettronica a 14S, ti dico la mia: io non rifarei il pacco.
come sai meglio di me, il bms tagliando quando una cella va in undervoltage da come risultato il fatto che in un pacco, siano sempre quelle 2/3 celle ad andare in undervoltage, deteriorandosi molto più delle altre, che hanno sempre un DOD migliore. In definitiva, un pacco dichiarato da sostituire (se non è andato in guerra...) ha in realtà solo 2/3 celle messe male, visto anche il tuo kilometraggio, io farei una prova di scarico su tutte le celle e sostituirei solo quelle messe male.
Siccome non le producono più, ne metterei di altra marca, ma in relazione alla qualità, le aumenterei di qualche Ah per star tranquillo.
Es. buona marca +5Ah, marca scadente +20Ah
anche se non ho capito la tua quanti Ah montava in origine.

Spuzzete
07-05-2017, 06:13
@ Cristiano2b, il tuo ragionamento fila ma ho avuto un po' una battuta d'arresto oggi.

Oggi ho fatto un po' di test sul pacco bat originale e le celle non stanno messe bene. Meta' pacco circa e' morto senza possibilita' di ritorno in vita...penso che le celle restando a bassa tensione per anni (la moto e' del 2011...chi lo sa da quanto tempo la batteria non e' stata caricata...) si siano rovinate a causa degli elementi chimici che si sono via via degradati, leggevo da qualche parte che il degrado aumenta molto se le celle sono prossime a 0v..Se e' cosi' le possibilita' di recupero sono poche. inoltre alcune celle in fase di carica nemmeno molto spinta (5A...mentre il CB originale pompa 17-20A ) scaldano molto.

Quando ho acquistato la moto, il concessionario mi ha dato due batterie morte di Zero piu recenti e con celle Farasis da 25Ah.Ogni batteria ha 28 celle se non erro. Oggi ho smontato una delle batterie ed ho provato a recuperare le celle. Piccolo successo che mi ha impegnato tutta la giornata. La batteria e' difficile da disassemblare ed ho dovuto usare un agente chimico per dissolvere un po' il silicone in cui era immersa la batteria.

Dopo collegamenti e test vari, ho messo sotto carica le celle a basso amperaggio (0,8A) e su 16 celle, 15 hanno risposto bene e dopo circa un'ora erano sopra i 3v per cella (tensione di partenza era meno di 1 volt).

Ora il tutto e' in carica sul CB e BMS originali e sembra tutto ok. Ci sara' una fase di bilanciamento piu o meno lunga perche' le celle sono su tensioni leggermente diverse. Le celle Farasis sono davvero piccole rispetto a quelle che monta la mia Zero. Le celle del mio modello sono circa 37Ah, mentre le Farasis 25Ah. Dovrebbero starci circa 75Ah nel vano batterie usando queste celle, praticamente la capacita' raddoppia e lo spazio resta invariato. Vedremo.



Ecco qui un po' di foto. Spero di poter fare un giro di prova domani.


Batteria Zero con celle Farasis. Segnava 6volt invece di 102-117v prima del recupero

60916


Celle imbevute in una sorta di resina e silicone. E' stato un lavoraccio estrarle e separarle senza danneggiarle

60917


Fase di recupero. Seconda ricarica con cb modellismo

60915


Ricarica con CB orgiginale e BMS

60918


Foto per dare un'idea di quanto piccole siano le celle di recente generazione

60919

cristiano2B
07-05-2017, 07:33
eh si, il mio ragionamento è valido nel caso di un pacco quotidianamente utilizzato, ma stupidamente non ho tenuto conto che il tuo era inutilizzato da anni, collegato per giunta e quindi chissà per quanto tempo quelle povere celle sono rimaste sotto i 2V...

quindi riassumiamo:
devi fare un 14S Li ion
hai due pacchi da 28 celle farasis da 25Ah, quindi 56 celle totali da 25Ah
se nel vano ce ne stanno x 75Ah, significa che hai stimato un 14S3P
e quindi complessivamente puoi scartare dai due pacchi più recenti, un numero massimo di 14 celle.
ho capito bene?

se 15 su 16 hanno risposto bene, sei partito col piede giusto. Fai una prova di scarica per avere il responso definitivo, ma considerando che il concessionario ti deve (per le condizioni in cui era la moto) aver fatto un prezzo di realizzo, secondo me hai cmque fatto un affare.
Un affare se non consideri la tua manod'opera.... :spettacolo:

riccardo urciuoli
07-05-2017, 08:52
eh si se non si considera la mano d'opera dei proprietari i nostri gioielli sono tutti affari memorabili :spettacolo:

Vai Spuzzete e testale bene che celle rimaste sotto la Vmin per tempo prolungato di solito si danno per spacciate...

Il vantaggio delle moto rispetto alle auto è che ci si può permettere di montare e smontare il pacco con più leggerezza, non ci sono cassoni di centinaia di kg da estrarre da sotto

Alby62
07-05-2017, 11:04
sempre detto che le cose usate sempre durano per sempre , o per quello che sono state progettate, ma se le lasci sole muoiono anche se son di ferro.

Spuzzete
07-05-2017, 16:46
Altro aggiornamento. Le batterie sembrano OK. Probabilmente qualcuna soffre piu delle altre ma per ora bene cosi', le prospettive sono piu rosee rispetto a settimana scorsa.

Ho provato la moto sulle strade attorno casa stamattina e la differenza con la batteria di prova iniziale (quella dei primi post) e' notevole. Sono riuscito a portare la moto a 70kmh e l'accelerazione e' fantastica. Non andava di piu perche' la MBB avverte il calo di tensione e taglia la potenza. Con la batteria di prova settimana scorsa ero limitato a 40kmh...

Probabilmente le batterie hanno bisogno di un paio di cicli per stabilizzarsi.

Ora vedo di recuperare qualche altra cella e di mettere assieme un pacco batterie decente.


La moto, inclusa la consegna e tutte le batterie morte l'ho pagata circa 850 dollari Canadesi.

riccardo urciuoli
07-05-2017, 19:41
secondo me il solo fatto di sentirsi in mano tua le ha aiutate a riprendersi :spettacolo:

cristiano2B
08-05-2017, 07:20
ottimo acquisto.
approfittiamo di questi affari finchè clienti e rivenditori svendono gli usati elettrici, non comprendono che un mezzo elettrico è praticamente nuovo se si cambiano le batterie.
si possono fare ottimi acquisti come nel tuo caso, soprattutto nel settore moto, dove l'aggiornamento estetico è più lento rispetto alle autovetture e di conseguenza lo è anche l'obsolescenza del prodotto.

GianniTurbo
08-05-2017, 09:13
La moto, inclusa la consegna e tutte le batterie morte l'ho pagata circa 850 dollari Canadesi.
invidia pura...
io ho pagato 66 euro uno scooter elettrico con batterie morte, ma era un Malaguti ciak un ciclomotore. il tuo è un ottimo affare.

Spuzzete
08-05-2017, 14:09
Grazie ragazzi. Sono stato molto fortunato perche hanno ritrovato la batteria col bms originale, altrimenti per far ripartire la moto avrei dovuto ricollegare tutti i fili per bypassare la MBB ed avrei perso molte delle funzioni di protezione e pure il display.

Tornando a noi...per costruire la batteria con le celle recuperate non posso saldare sulle liguette delle batterie. Potrei saldare a stagno con determinati prodotti (flux e stagno specifici) ma potrei rovinare le celle per via del calore generato. Saldare a punti non e' un'opzione a meno di usare particolari tecniche, la tecnica a scarica capacitiva non funziona.

Le batterie originali usano un sistema di crimpaggio (e' un termine italiano o me lo sono inventato??) con termi-foil, ed io sto proprio pensando di usare questo sistema per costruire la nuova batteria. Link: TAB, TERMI-FOIL END TAP TERMINAL: 51943 TERMI-FOIL | TE Connectivity (http://www.te.com/usa-en/product-51943.html#pdp-docs-features) .

Non sono economici ma e' sempre meglio che comprare una batteria nuova...

Elisabetta Meli
08-05-2017, 19:37
Spuzzete, cercando esistono delle resine o dei metalloidi bicomponenti conduttivi tipo il multimetal (http://www.diamant-polymer.it/saldante-a-freddo-per-metalli/)o il fiortech (http://www.fiortech.it/CFDS%20resine%20epossidiche/CFDS%20resina%20epossidica%20RT183.pdf).
In alternativa si può realizzare/stampare un box con connettori a molla tipo questo.
60962
Scusa, l'ultimo è una sciocchezza perché tu stai andando su batterie in busta vero?

cristiano2B
09-05-2017, 11:48
i foil terminals sembrano la soluzione ideale per unire le linguette senza saldature.
speriamo non costino una follia...

nella peggiore delle ipotesi, fai come me che ho forato (con la massima attenzione) le linguette e poi le ho imbullonate, creando un buon contatto tra le due con rondelle ampie. Non è il max dell'estetica, ma è funzionale.
L'unico limite è che può essere fatto solo con batterie di basso amperaggio, perchè hanno linguette piccole che possono essere ben compresse da una rondella.
Per linguette grandi e dalla forma molto distante da un quadrato, non si può creare un buon contatto, a meno di non fare più di una foratura della linguetta, opzione possibilmente da evitare.

609786097960980


I separatori arancioni ho dovuto inserirli perchè essendo celle piccole da 6Ah, in fase di cablaggio dei fili del bms (con capicorda) avrei facilmente creato corti.
non servono già dalle 10Ah in su, se si fa attenzione. Questo perchè sono più spaziate essendo più larghe.

riccardo urciuoli
09-05-2017, 12:24
avevo pensato anch'io a una soluzione tipo Cristiano... oppure per non forare le linguette e/o per linguette grandi due lamierini con doppio foro e doppio bulloncini, per stringere a pacco le linguette inserite tra i due...

Spuzzete
09-05-2017, 14:41
Grazie a tutti dei suggerimenti.

Dato che ho una stampante 3D un'opzione sarebbe disegnare delle "clamp" apposite per tenere assieme le linguette. Ci sono un paio di problemi che mi vengono in mente: si tratta di clamp di plastica e se si scaldano si deformano e secondo forse sono troppo ingombranti.

Ecco cosa pensavo di fare (disegno veloce e non definitivo):

60985

Dadi e viti M3 per dare un'idea delle dimensioni. Da una parte c'e' il foro per il dado, dall'altra lo spazio per contenere la "testa" della vite in modo che niente "sporga" ovvero tutto sia "flush".

Elisabetta Meli
09-05-2017, 15:40
Io ho fatto una cosa simile per le 18650, ma il dado (o meglio la sua filettatura) la ho stampata direttamente sul supporto ed il bullone fatto anche in PLA con riempimento 100% con testa esagonale ed innesto a croce, in modo che sia svitabile in quasi tutti i modi, ovviamente foro di alloggio rotondo e leggermente più grande per inserire eventualmente una chiave esagonale, male che vada spacchi tutto chissenefrega :).

Mi piace la zigrinatura, ed a quel punto le linguette le con<script id="gpt-impl-0.04702893808879888" src="https://securepubads.g.doubleclick.net/gpt/pubads_impl_116.js"></script>netterei a forma di 'Z' rovesciata in modo tale che più superficie faccia da contatto e le renda maggiormente solidali per le sollecitazioni possibili.

La temperatura, certo, superando i 60° inizieresti ad avere un cedimento strutturale delle clamp, e questo potrebbe essere il rischio maggiore, ma non ho idea se possano essere raggiunte o superate quelle T.

PS. M3 in PLA è troppo piccolo, io ho fatto in M5.

riccardo urciuoli
09-05-2017, 16:07
ma la zigrinatura perchè le linguette sono talmente sottili da essere sagomabili?

Bah...sono vecchio andrei su metallo per una questione di rigidità e pressione che ne consegue. La temperatura non sale...a meno di problemi di contatto.
In tal caso la plastica sarebbe deleteria, come dimostrano i miei problemi di fusione dei connettori dei fari della mia Eli...

Spuzzete
10-05-2017, 03:49
Per quanto riguarda la clamp la stamperei in PETg che e' piu resistente del PLA sia come caratteristiche meccaniche, che come temperatura ed inoltre e' meno soggetto ad invecchiamento (PLA si indebolisce se continuamente esposto al sole ad esempio). La scelta ricadrebbe su viteria M3 perche' lo spazio e' davvero limitato e le linguette sono corte...

Cmq era solo un'idea e pensandoci un attimo probabilmente i connettori termi-foil sono la migliore opzione al momento.

Proprio parlando di configurazione della nuova batteria, non sono sicuro su come mettere in parlallelo le celle. Ovvero SO come so mettono in parallelo, ma sulla configurazione sono un po' esitante.

La prima idea che viene in mente e' quella di separare tutte le celle e metterle a gruppi di 3 collegate in parallelo e poi collegare i 14 "gruppi" in serie. Fin qui penso siamo tutti d'accordo. Il fatto e' che le linguette delle celle sono veramente corte! Inoltre la maggior parte delle celle e' gia' bella crimpata e sarebbe un lavoro lungo riconfigurare tutto.

Quindi pensavo di fare come nel disegno qui sotto. Creerei cosi 3 pacchi bat 14s1p connessi in parallelo.Oltre ai cavi di potenza, dovrei "solo" saldare dei cavi (penso 8 o 10 AWG bastino) per mettere in parallelo le celle. Userei anche dei connettori tipo questi XT150 Battery Side w/6mm Gold Connectors - Red & Black (5pairs/bag) (https://hobbyking.com/en_us/xt150-battery-side-5-sets-bag.html?___store=en_us) nel caso dovessi fare manutenzione alla batteria e separare i pacchi bat...

61077

L'immagine sopra e' solo per rendere meglio l'idea, in realta' nella moto la batteria sara' posizionata cosi' per motivi di spazio:

61078



@ Riccardo le linguette delle celle sono corte e flessibili...:

61079

Elisabetta Meli
10-05-2017, 05:21
In teoria non dovrebbe cambiare nulla, ma... a mio avviso i 3 Paralleli di 14 Serie è peggio e cerco di spiegare perché;
Come spesso accade, le celle si sbilanciano, soprattutto con cariche e scariche elevate, ed in una configurazione come questa, potrebbe accadere che una cella della serie scenda eccessivamente di voltaggio con potenziale danneggiamento della stessa. Il BMS fa il suo lavoro, certo, ma corregge entro pochi Ah se<script id="gpt-impl-0.7780241874519198" src="https://securepubads.g.doubleclick.net/gpt/pubads_impl_117.js"></script> dotato di balancer, e taglia alimentazione se percepisce una sotto tensione.
Nel caso dei 3 Paralleli di 14 Serie, il BMS si può collegare solo ad una serie, e solo questa verrà controllata, mentre le altre due resteranno in balia delle ovvie oscillazioni di tensione.
A meno di collegare un BMS per ciascuna serie, oppure collegare in parallelo le singole celle che compongono le serie (ma diventa un lavoro certosino sia per il numero di cavi di connessione che per la loro lunghezza, e, di conseguenza, della loro sezione dato che potrebbero passare correnti elevate tra le celle del parallelo) te ne rendi facilmente conto se osservi la tua immagine n° 1.

Al contrario formando 14 Serie di 3 Paralleli, ciascun parallelo diciamo che 'auto corregge' il voltaggio della cella meno capace bilanciando il parallelo, riducendo la tensione della cella più alta a favore della tensione della cella più bassa, o come direbbe qualcuno assorbendo più Ah dalla cella migliore, ed un singolo BMS riesce a percepire l'integrità del parallelo così formato, eventualmente correggendo tramite bilanciamento.
Il numero di connessioni resta uguale, ma la loro lunghezza è molto inferiore, addirittura i singoli paralleli potrebbero avere lunghezza nulla o quasi con soluzioni idonee di connessione.
Gli unici cavi leggermente più lunghi sarebbero solo del BMS, ed uno solo sarebbe sufficiente allo scopo per gestire tutto.
In definitiva si otterrebbe un pacco più bilanciato con meno cavi in giro e meno rischi.

P.S.: Da figura 1; Pur se sbagliata la configurazione, i connettori generali + e - al controller devono stare sul pacco centrale e non su di un lato, questo per distribuire al meglio le correnti in gioco.

Spuzzete
10-05-2017, 05:41
A meno di collegare un BMS per ciascuna serie, oppure collegare in parallelo le singole celle che compongono le serie (ma diventa un lavoro certosino sia per il numero di cavi di connessione che per la loro lunghezza, e, di conseguenza, della loro sezione dato che potrebbero passare correnti elevate tra le celle del parallelo) te ne rendi facilmente conto se osservi la tua immagine n° 1.


Ciao Elisabetta,

ho capito il discorso e forse mi sono espresso male, ma io intendevo nella immagine 1 (ho anche scritto in blu), di collegare ogni 3 celle in parallelo con cavi 10 awg (oppure 8awg che supportano piu corrente) perche' le linguette delle celle son veramente corte e dovrei quindi inventarmi qualcosa per metterle in parallelo in maniera "tradizionale" ovvero come suggerivi tu...So che il mio metodo della figura1 non e' proprio canonico...ma se le celle sono sane in teoria dovrebbe funzionare senza problemi... Magari e' meglio ordinare qualche termi-foil per fare qualche prova di collegamento delle linguette..

Elisabetta Meli
10-05-2017, 06:00
Non esiste un metodo per potere... prolungare le linguette ?

cristiano2B
10-05-2017, 07:26
Ma scusa spuzzete, ma nel caso di 3 paralleli di 14 serie, metti 3 bms?

credo che una serie di 3 paralleli sia una scelta obbligata.
avrai lo svantaggio delle linguette, ma anche il grande vantaggio di avere un pacco molto più bilanciato:
facendo una prova di scarica su tutte le celle, avresti la possibilità di parallelare la cella peggiore con la migliore e poi le altre di conseguenza.
Aumentando di molto l'autonomia, in quanto con questa configurazione, avresti la cella peggiore che sarebbe più capiente rispetto alla peggiore nella configurazione delle 3 lunghe serie

riccardo urciuoli
10-05-2017, 08:21
Concordo con quanto scritto da Eli e Cristiano!

Sono più drastico.... non fare il pigro Spuzzete, mettere in parallelo 3 pacchi DOPO aver connesso le celle in serie è quasi come non avere nessun BMS a meno di metterne uno per ogni serie.

Direi che è sicuramente da evitare!

Importante anche bilanciare le correnti come dice Eli, ma molto meno critico: eventuali asimmetrie porterebbero solo a leggere differenze nelle correnti assorbite durante i picchi violenti, ma le resistenze interne e i momenti di assorbimento "normale" porterebbero comunque a un riequilibrio delle celle

jumpjack
10-05-2017, 13:11
In teoria non dovrebbe cambiare nulla, ma... a mio avviso i 3 Paralleli di 14 Serie è peggio
In realtà è un problema solo semantico, perchè le batterie vanno fatte a griglia. La dicitura 3P14S (o 14S3P) serve solo intendersi su quant'è grande e che forma ha la batteria e quante celle contiene.
Col metodo a griglia, sia le correnti di bilanciamento che le correnti di utilizzo si distribuiscono uniformemente tra le celle.

GianniTurbo
10-05-2017, 13:17
io sapevo che conveniva prima parallelizzare e poi mettere in serie...

Spuzzete
10-05-2017, 14:15
Mi sa che non mi sono spiegato bene o avete letto velocemente senza guardare la figura. In figura 1 TUTTE le celle sarebbero comunque in parallelo, solo coleggate con dei cavi 8/10AWG invece delle linguette il BMS in questo caso resta uno.

cristiano2B
10-05-2017, 15:08
Quindi pensavo di fare come nel disegno qui sotto. Creerei cosi 3 pacchi bat 14s1p connessi in parallelo.
non ti seguo...
se crei 3 pacchi 14s1p connessi in parallelo (come fig.1) le celle non sono tutte in parallelo e hai bisogno di 3 BMS
In altre parole, la cella 1 della serie 1, non è in parallelo alla cella 1 della serie 2 e neppure alla cella 1 della serie 3, le tensioni sono diverse.

Spuzzete
10-05-2017, 15:36
@ Cristiano guarda il disegno ed il commento nel disegno + leggi la discussione tra me ed Elisabetta.

riccardo urciuoli
10-05-2017, 16:44
ah forse ho capito... per la linea di potenza celle in serie e poi 3 serie in parallelo, MA internamente collegamento a griglia o a matrice che dir si voglia ma realizzato con fili sottili?

Così direi che va bene lo stesso, in carica bilanciamento ok... in scarica 8/10 awg non sono proprio sottili, circa 3mm di diametro e direi che va bene lo stesso.

Perchè se invece fossero sottili sul serio forse potrebbero fondere per le correnti che ci passerebbero in caso di una cella in crisi

Elisabetta Meli
10-05-2017, 17:01
Si a me era chiaro che in ogni caso le celle fossero messe in parallelo, utilizzando il cavo di connessione 8/10 awg.
Ma osservate sempre fig. 1, ed immaginate tutti questi cavi che 'zompano' di cella in cella per realizzare il parallelo delle celle a 3 a 3.
Proprio per questo avevo scritto: (ma diventa un lavoro certosino sia per il numero di cavi di connessione che per la loro lunghezza, e, di conseguenza, della loro sezione dato che potrebbero passare correnti elevate tra le ce<script id="gpt-impl-0.9671343422357566" src="https://securepubads.g.doubleclick.net/gpt/pubads_impl_116.js"></script>l<script id="gpt-impl-0.5302385233742315" src="https://securepubads.g.doubleclick.net/gpt/pubads_impl_116.js"></script>le del parallelo)


In realtà è un problema solo semantico, perchè le batterie vanno fatte a griglia. La dicitura 3P14S (o 14S3P) serve solo intendersi su quant'è grande e che forma ha la batteria e quante celle contiene.Col metodo a griglia, sia le correnti di bilanciamento che le correnti di utilizzo si distribuiscono uniformemente tra le celle.
Proprio per questo non ho scritto 14S3P o 3P14S ma: (3 Paralleli di 14 Serie O 14 Serie di 3 Paralleli ?)
Per distinguere il concetto di griglia come lo definisci tu, dal tipo di connessione 'leggermente differente' che avrebbe ipotizzato Spuzzete, che non è proprio una griglia, ma ... una maglia larga.

cristiano2B
10-05-2017, 17:49
allora ragazzi facciamo un po' di chiarezza:
se si fanno 3 serie e poi si mettono le 3 celle di ogni serie in parallelo, non si è creato un parallelo di 3 serie, si è solo sprecato cavo elettrico perchè la corrente passando già da un ramo di una serie, fa diventare completamente inutile mettere in serie anche gli altri due rami.

Ovviamente i cavi debbono essere correttamente dimensionati, diversamente si hanno gli inconvenienti descritti da riccardo.

Se fate un calcolo di resistività sui "pezzetti" di cavo che formano le 3 serie, potrete notare che la resistenza è dell'ordine delle centinaia di micro ohm, il che significa che la corrente che attraversa l'unico ramo della serie, rispetto a 3 rami della serie è nell'ordine di poche decine di milli ampere.
Ora, in questo fantomatico collegamento a matrice, griglia o pincopallino, che il primo ramo porti 50A, il secondo 50,03A e il terzo 50,05A, non da nessun vantaggio e nessuno svantaggio, solo peso e cavo in più.

P.S. un 10mq ha all'incirca la resistività di 2 ohm al km
quindi un metro è di 2 milli ohm
quindi 5cm (che dovrebbe essere più o meno la misura di collegamento tra le celle) è 100 micro ohm

riccardo urciuoli
10-05-2017, 18:40
Cristiano forse più che chiarezza hai fatto confusione :spettacolo:

Proviamo a semplificare
Il collegamento in parallelo, come lo si faccia, è INDISPENSABILE se non si mettono n BMS, e comunque permette lo sfruttamento ottimale di tutte le celle.

D'altronde... abbiamo tutti ben presente che a parte le celle in bustina tutte quelle di grossa capacità internamente sono fatte ... appunto... paralellando le celle più piccole.

Quindi non è proprio un dogma quanto scritto da Jump: se si fa una serie di celle da 60Ah (come le mie per es) non si fa altro che mettere in serie tante celle già parallelate tra loro, con nessuna "griglia"...

Forse stiamo divagando troppo, ora che finiamo di discutere Spuzzete sarà in giro a impennare :)

Spuzzete
13-05-2017, 15:38
Piccolo aggiornamento.

Battuta d'arresto per il recupero della seconda batteria da cui posso estrarre le celle farasis. Le celle sono le stesse (almeno come specifiche) ma il silicone/colla/epoxy usata per assemblare la batteria e' diversa e non riesco a separare le celle come con la prima batteria. Dopo 3 giorni che ci lavoro sono riuscito a separare un blocco di 7 celle (su 28) che spero di riuscire a recuperare.

Quindi per ora penso di limitarmi a 14s2p ovvero 48v 50ah nominali.

La cosa positiva e' che un altro gruppo di 10 celle estratte dalla prima batteria ha risposto bene al recupero e sembra sana, portando il totale a circa 22-24 celle recuperate dalla prima batteria. Test di scarica profonda sono necessari per risultati definitivi ma per ora sono moderatamente ottimista.

Ho anche ordinato dei connettori termi-foil e del flux per saldare i cavi del bms e i cavi dei paralleli sulle celle.

Spuzzete
15-05-2017, 02:05
Come dicevo nel post precedente, test di scarica sono necessari per determinare l'effettiva capacita' delle celle per non ritrovarsi con brutte sorprese a pacco batteria assemblato.

Oggi ho iniziato a fare dei test e finora un paio di celle che sembravano sane le ho dovute scartare.

Purtroppo sto avendo qualche problemino (mosfet cotto??) con lo scarica-batterie che mi sono costruito e scarica solo ad 8A invece di 15-20A.

Sembra cmq che la maggior parte delle celle sono OK.


Qualche foto:


Alcune delle celle che ho separato e non:

61211


Cella singola scaricata con CBA4. Ovviamente la cella e' da scartare:

61212


Particolare del mio scarica-batterie:

61213


Cell-Log usato durante la scarica per vedere la tensione di ogni singola cella:

61214


Prova di scarica con mio scarica-batteria (multi cella):

61215s

cristiano2B
16-05-2017, 11:20
spuzzete, una info:
a che temperatura hai fatto il test di scarica?
se hai scaricato a 8A (anche se dal grafico sembra 25A), non è un po' bassa la tensione di inizio scarica (cioè dopo l'assestamento iniziale up-down) che sembra essere intorno a 3.35V ?
Non dovrebbe stare sui 3.60-3.65V?
almeno dovrebbe con 25C° circa, se hai fatto il test con 15-18C° ci potrebbe stare quella tensione.

Spuzzete
16-05-2017, 14:17
spuzzete, una info:
a che temperatura hai fatto il test di scarica?
se hai scaricato a 8A (anche se dal grafico sembra 25A), non è un po' bassa la tensione di inizio scarica (cioè dopo l'assestamento iniziale up-down) che sembra essere intorno a 3.35V ?.

Il grafico a cui ti riferisci e' stato fatto con CBA4 che puo' scaricare fino a 100W continui. La cella e' stata scaricata a 25A ad una temperatura di circa 12 gradi C. E' palese che la cella e' da scartare: pesante "sag" all'inizio con soli 25A di scarica (immagina tirare "solo 100-150A"...il controller puo' tirare fino a 350A...) e curva discendente fino ad "gradino"alla fine dove alla fine ha ceduto (non c'e' nella foto). Alla fine del test la capacita' era di soli 16Ah.

Le altre celle le ho scaricate in serie col mio scaricatore artigianale (niente grafici) che puo' scaricare fino ad 800W (testato) continui e batterie fino a 100v.

Per queste celle 25A (1C) non dovrebbe essere nulla, infatti altri test hanno dato risultati ben migliori.

Sto cercando di salvare quelle che posso...la seconda batteria con celle Farasis e' davvero difficile da disassemblare.

Intanto ho ricevuto i termi-foil..sto solo aspettando il flux per provare a mettere assieme qualcosa che assomigli ad una batteria decente.

ccriss
16-05-2017, 18:44
Peccato per la cella, speriamo che sia un delle poche che ha sofferto gli 0V. Ti tocca testare le celle una ad una e non fidarti se hanno poco sag, verifica comunque la capacità residua. Nei test che ho fatto per il recupero delle celle sul mio scooter ne ho viste di tutti i colori, sag elevati, ma buona capacità o viceversa. Alla fine la mia scelta, anche per questioni economiche, è stata di salvare il salvabile e di parallelare alcune celle deboli di capacità, ma buone in termini di prestazione su C alti. Non so tu con lo spazio che hai a disposizione se puoi valutare una scelta di questo tipo. Ma occorre capire prima come sono messe le celle.

P.S.; qui a Milano oggi ci sono 24 gradi!!!

Spuzzete
21-05-2017, 04:22
Dopo diverse prove di scarica, sono riuscito ad assemblare una prima batteria da 25Ah. Non e' ancora del tutto finita ma sono a buon punto. Se riesco la provo prima della fine del weekend.

Ho collegato le celle con il termi-foil che ho acquistato (ho dovuto fare solo un collegamento per fortuna). Ho usato una vice grip (mi sfugge il nome in italiano) per "chiudere" il termi-foil perche' la crimpatrice apposita costa dai 500 ai 900 dollari! :cry:

Il contatto sembra comunque buono quindi sono ottimista.

Ho anche aggiunto due pannelli di compensato ai lati della batteria tenuti assieme da un'asta filettata (vedere foto), questo perche' le celle hanno bisogno di un certo livello di "compressione" per funzionare correttamente. Quest'ultima aggiunta e' per ora temporanea per fare dei test, se va bene adottero' una soluzione definitiva, magari con materiale diverso.

Foto:

Termi-foil:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170520_142158-747x1328_zpskfrtp83k.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170520_142158-747x1328_zpskfrtp83k.jpg.html)



Termi foil 2:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170520_142148-1328x747_zpssfed7izd.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170520_142148-1328x747_zpssfed7izd.jpg.html)


Vice grip usata per chiudere il termi-foil:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170520_142416-747x1328_zpslsox1f2s.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170520_142416-747x1328_zpslsox1f2s.jpg.html)



Batteria con pannelli laterali:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170520_201827-747x1328_zpscq1vheup.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170520_201827-747x1328_zpscq1vheup.jpg.html)


Batteria con pannelli laterali 2 :

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170520_201840-747x1328_zps1ziqep5f.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170520_201840-747x1328_zps1ziqep5f.jpg.html)

cristiano2B
21-05-2017, 06:25
Ho anche aggiunto due pannelli di compensato ai lati della batteria tenuti assieme da un'asta filettata (vedere foto), questo perche' le celle hanno bisogno di un certo livello di "compressione" per funzionare correttamente.
quando hai tempo e voglia, puoi linkare qualcosa sull'argomento?
o se ricordi qualche 3d su questo forum, dove se ne parla.
Tks

Spuzzete
21-05-2017, 13:40
@ cristiano2B

Endless-sphere.com • View topic - Mechanical Compression of LiFePO4 Pack: Necessary? (https://endless-sphere.com/forums/viewtopic.php?f=14&t=60428)

Endless-sphere.com • View topic - Nissan Leaf Cells Test Data (https://endless-sphere.com/forums/viewtopic.php?f=14&t=52162&start=275#p959580)

Endless-sphere.com • View topic - a123 20ah soft cells (https://endless-sphere.com/forums/viewtopic.php?f=14&t=69402)

Anche se non ho trovato nulla sulle celle Zero, le celle Farasis che sto usando sono assemblate in un "blocco" molto rigido e quasi impossibile da separare, secondo me per avere appunto un certo livello di compressione (ed integrità fisica) e prevenire l'eventuale formazione di gas e degrado della cella nel tempo. Detto questo, le mie prove poco scientifiche, hanno visto la tensione delle celle salire durante la scarica, solamente applicando un po' di pressione ai lati del pacco batteria.

ccriss
21-05-2017, 18:16
Ebbravo!! Sono impaziente di sapere come la bestia si comporterà:spettacolo:.
Se ricordo bene la soluzione finale sarebbe quindi con 50AH, ad andare tranquillo, tirando un po' ad indovinare ci farai un 40Km.
Per iniziare e verificare bene il mezzo sono ok,ma presto diventerai piu' esigente in autonomia:devilred:

Ricordo anche io che le celle a sacchetto vanno assolutamente compresse, in fase di carica e scarica tendono a espandersi, succede anche alle celle rigide, ma in condizioni limite. La ragione credo sia da addebitare all'elettrolita che altrimenti diventa gas, il gas allarga il contatto tra i fogli aumentando la resistenza interna.

Spuzzete
22-05-2017, 04:05
Grazie Criss!

Ho finalmente montato la batteria sulla moto. Solito groviglio di fili perche' e' una cosa temporanea prima di impacchettare per bene il tutto (ci vorra' tempo...).

Ho fatto qualche giro dietro casa ed ho passato la "barriera" dei 70 kmh senza problemi. Andava anche di piu ma avevo finito la strada...:preoccupato:. Diciamo che stavolta ho tirato un po' per vedere come si comporta la batteria e niente allarmi dal bms sulla moto. Celle un pelino sbilanciate ma per ora bene. Le celle erano calde dopo un 8-9 km con continue accelerazioni (sia in modalita' "eco" sia "sport"). Mi sono quindi fermato per lasciar raffreddare le celle ed il display segnava un 50-55% di carica residua...un po come dalle previsioni di Ccriss...tutto da confermare ovviamente :)

Faro' altri test domani... :)

Spuzzete
23-05-2017, 05:05
Oggi ho stampato in 3D un supporto per due cell-log da montare sulla moto cosi da avere sott'occhio le tensioni delle celle, soprattutto in carica, quando uso la moto e' dura cercare di vedere ma posso sempre accostare e vedere se qualche cella non e' a posto. Per ora tutto bene anche se mi aspettavo più' capacita'/autonomia da 25ah. Devo fare ancora delle cariche/scariche complete per avere un quadro più preciso.

Ora la moto e' in carica ed il cb e' in fase di bilanciamento. Probabilmente ci vorranno diverse ore per bilanciare le celle anche se sono piuttosto vicine tra loro come tensione (il delta tra la più bassa e la più alta di tensione e' circa 30mV).

Dovrei anche avere sufficienti celle per creare un secondo pacco da 25ah da mettere in parallelo a quello esistente. Vediamo.

Come al solito un po' di foto :

Supporto stampato in 3D

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170522_145445_zpss5cruqpz.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170522_145445_zpss5cruqpz.jpg.html)


Groviglio di fili:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170522_150353_zpspf5mtmus.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170522_150353_zpspf5mtmus.jpg.html)


Display con nuova velocita' massima & cell-log:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170522_151356_zpsauepxbyi.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170522_151356_zpsauepxbyi.jpg.html)


Carica batterie in fase di carica:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170522_151608_zps0bwfegs9.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170522_151608_zps0bwfegs9.jpg.html)

ccriss
27-05-2017, 21:39
Ueh hai pure la stampante 3D? Non ti fai mancare proprio nulla :spettacolo:.
Dalle queste ultime foto si comprende meglio lo spazio ricavato nel telaio per le celle e come sta procedendo il tuo lavoro.
Mi sembra che hai fino adesso con poca spesa tu abbia fatto grossi passi in avanti, complimenti!!!

Spuzzete
28-05-2017, 04:18
Grazie Criss!

Sto lavorando sulla moto ma non sulle celle perché sto ancora aspettando il flux per saldare sulla seconda batteria.

Sulla moto sto allargando il vano batteria per avere un po' più spazio per le celle ed i cavi (più che altro per i cavi...le celle entrano giusto giusto nel vano originale...).

Dalle foto si vede meglio quel che sto facendo. Ho guadagnato circa 6-7 centimetri in larghezza senza perdere comfort di guida (testato!).


Vano batterie originale:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170526_210136-1328x747_zpsqxtypwgf.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170526_210136-1328x747_zpsqxtypwgf.jpg.html)


Vano batterie modificato:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170526_210050-747x1328_zpsketlmjts.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170526_210050-747x1328_zpsketlmjts.jpg.html)

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170526_210038-1328x747_zpsaqfzllsj.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170526_210038-1328x747_zpsaqfzllsj.jpg.html)


http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170526_210211-747x1328_zpspclrpg7t.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170526_210211-747x1328_zpspclrpg7t.jpg.html)



Nuova box per batterie:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170527_134924-1328x747_zpsnlji5ldk.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170527_134924-1328x747_zpsnlji5ldk.jpg.html)


http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170527_140903-1328x747_zpsx6wwz4dc.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170527_140903-1328x747_zpsx6wwz4dc.jpg.html)


P.S. si ho anche una stampante 3D...ho comprato un kit circa 3 anni fa ed ho dovuto stampare molte parti per "curare" i difetti del disegno originale. Ora funziona discretamente anche se presto sara' surclassata dai modelli più recenti...

riccardo urciuoli
01-06-2017, 12:23
spuzzete che dire.... bravo, si sentiva la tua mancanza!

Spuzzete
04-06-2017, 17:06
Grazie Riccardo.

Intanto piccoli progressi sulla "scatola/box" batterie che sara' meta' in legno e meta' in alluminio.

In settimana se riesco testo alcune celle e cerco di mettere un secondo pacco da 25ah in parallelo al primo.

foto:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170604_092357-747x1328_zpszrjawnvw.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170604_092357-747x1328_zpszrjawnvw.jpg.html)


http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170604_092347-747x1328_zpsxlpvhses.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170604_092347-747x1328_zpsxlpvhses.jpg.html)


http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170604_092332-747x1328_zpsccb8hioj.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170604_092332-747x1328_zpsccb8hioj.jpg.html)

Spuzzete
11-06-2017, 18:50
Finalmente sono riuscito a mettere assieme un secondo pacco batterie da 25ah ed ora lo sto bilanciando.

Incrociate le dita che se va tutto bene raddoppio la misera capacita' del pacco bat attuale...:)

foto:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170611_114013-747x1328_zpsmfrdmmm4.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170611_114013-747x1328_zpsmfrdmmm4.jpg.html)

ccriss
11-06-2017, 21:41
Molto bene, le incrocio anche io, se tutto va bene poi ci racconti di autonomia e prestazioni ;-)

Spuzzete
13-06-2017, 04:58
Finalmente sono riuscito a collegare le 2 batterie in parallelo e a provare la moto.

Risultati un po' deludenti. In modalita' sport ho percorso solo 13 km con tre "tacche" di batteria residui su 10. La batteria era completamente carica all'inizio del test. C'e' da dire che non ho risparmiato la moto, anzi ho cercato di portarla al limite con tante fermate, ripartenze e accelerazioni, il tutto "spazio" permettendo perche' ho solo girato dietro casa. Nuova velocita' massima di 83kmh anche se ho la sensazione che poteva andare di più.

A questo punto credo che le celle abbiano perso capacita' perche' sono state parecchio tempo a 0 volt. Penso comunque che e' stato un miracolo riuscire a recuperarle.

Sto considerando di acquistare celle della Nissan Leaf (si trovano dalle mie parti) ma e' un'investimento che forse rimandero' al futuro. Oltre alla spesa, non entrerebbero nel vano batterie e dovrei apportare modifiche da valutare bene con una simulazione in 3d degli spazi.

Come al solito qualche foto:

2 batterie in parallelo nella "scatola". Non e' la configurazione finale, ma non avevo materiale per disporle e tenerle ferme nella scatola e mi sono dovuto arrangiare alla meglio.

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170612_193700-747x1328_zpsmm4x0nvv.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170612_193700-747x1328_zpsmm4x0nvv.jpg.html)


Batterie montate sulla moto:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170612_195240-1328x747_zpsfvsasdas.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170612_195240-1328x747_zpsfvsasdas.jpg.html)


http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_20170612_195249-1328x747_zps0mqnmdpl.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170612_195249-1328x747_zps0mqnmdpl.jpg.html)

leaza
13-06-2017, 09:08
Ciao, capisco niente di elettronica ma ho una curiosità, le zero motocycles attuali con 6,5 kw di batteria dichiarano 100 km di autonomia, tu a parità di kw ne hai molti meno. A cosa è dovuta la differenza? Batterie usurate, motore più efficiente ecc?

Ripeto, sono totalmente ignorante, magari ho scritto cavolate..

ccriss
13-06-2017, 21:37
Beh la batteria di Spuzzete sarebbe da circa 2KWH teorici, quindi molti meno di 6, poi le ha recuperate che erano messe male, quindi la capacità reale potrebbe essere anche meno di quella prevista.
@Spuzzere: ma ricordo che avevi fatto dei test di scarica, quanti AH avevi tirato fuori? Se le celle non sono a posto dovresti vedere anche dei cali importanti della tensione. Con i CellLog dovresti avere un quadro chiaro della situazione circa la tensione,hai qualche log?
P.S.: Occhio che l'autonomia poi mette appetito, poi viene voglia di avere sempre piu' AH!!!

Spuzzete
15-06-2017, 14:36
@ Criss

Le celle davano minimo 20Ah durante i test. Ma come sai scaricare a 10-20A e' diverso rispetto a scaricare a 100A. infatti le celle scaldano sulla moto, non in modo allarmante ma comunque questo contribuisce alla perdita di efficienza e testimonia il fatto che le celle hanno perso capacita' (aumento resistenza interna...).

I cell log montati sulla moto confermano che a 3 tacche rimanenti la tensione e' corretta.

Per ora mi sono fermato un po' per decidere sul da farsi. C'e' da dire che il lavoro mi tiene parecchio impegnato ultimamente ed ho poco tempo da dedicare alla moto.

ccriss
15-06-2017, 23:17
Capisco, è già un miracolo che celle con zero volt siano ancora in grado di funzionare bene e non far scattare il BMS.
Quello che mi chiedevo era se attraverso i cellog avessi avuto modo di loggare le scariche per valutare sotto stress i cali di tensione.

Spuzzete
17-06-2017, 14:31
Ciao Criss,

senza dubbio alcune celle "saggano" piu di altre, ma alla fine guardando le tensioni la capacita' manca. Non avendo strumenti per misurare gli Ah consumati, non ho molti riferimenti diretti...Se ho tempo monto il "computer" che avevo sulla mia bici elettrica che misurava tutto (tensione, corrente, capacita' usata, capacita' residua stimata...etc..) ma non so quanto senso ha investire tempo nel recupero di queste celle.

Sicuramente le cose buone che sono emerse sono:



la moto, nonostante abbia sei anni e' praticamente nuova
alla prima accensione dopo 6 anni aveva solo 30km alle spalle
tutto funziona come deve
a parte la batteria, non c'e' niente altro da cambiare


Prendero' una decisione sul da farsi dopo aver preso misure e dopo la simulazione in 3D...

ccriss
20-06-2017, 21:56
Mmmmm, mi sa che devi decidere se sarà la moto dei tuoi sogni o meno. Pensaci bene per evitare rimpianti, lavorare duro per arrivare ad una soluzione che non ti convince non va bene. Il dubbio che ho su questa moto è il poco spazio disponibile per le celle ed eventuali problemi di ricambi se qualcosa va storto. Per il resto mi sembra un affare , è praticamente nuova.

Spuzzete
21-06-2017, 03:40
Ciao Criss,

facendo 4 conti, con 1500 dollari (canadesi) si comprano buone celle (14s 64ah) e si mette la moto a posto.

Questo acquistando celle leaf poco usate (auto con meno di 10k km) e testate. Il problema e' collocare le celle sulla moto. Dopo varie prove e misure, penso di aver trovato una soluzione, ovvero su 7 moduli (ogni modulo e' configurato 2s2p), 4 andrebbero nel vano batteria originale. e gli altri 3 li colloco o sulla sella (tra la sella e la "coda" della moto) oppure sotto dove c'e' il parafango, attaccata al subframe.

Potrei anche mettere le celle in un portacasco (tipo questo per esempio tratto a caso da internet: Givi E470 Simply III Monolock Top Case | FortNine Canada (https://fortnine.ca/en/givi-e470-simply-iii-monolock-47-litres) ) a patto che il tutto regga il peso...ma la cosa difficile e' trovare "l'attacco" per il subframe o fabbricarne uno da me...

Altra opzione sarebbe usare celle 18650...ma sai come la penso, inoltre penso di andare sui $2000 se scelgo questa via...magari mi faccio 2 calcoli e simulazioni anche per questa opzione..

Spuzzete
24-06-2017, 04:12
Allora...ho fatto delle simulazioni per le celle 18650. Per avere circa 63ah dovrei adottare una configurazione 14s21p usando celle LG HG2 (3Ah) o Samsung INR18650 -30Q (3Ah). Il tutto ci sta nel vano batterie abbastanza bene a seconda della configurazione. Esempio:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/th_Zero_18650_zpss4rdv4tq.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/Zero_18650_zpss4rdv4tq.jpg.html)

Il costo pero' e' alto. Si parla di 1750 dollari contro 1100 delle celle Leaf. Il tutto senza contare il materiale per saldare a punti (e tempo per saldare 294 celle invece di collegare in serie 7 moduli tramite semplice viteria...) , cavi di potenza ed altro materiale per finire il lavoro.

ccriss
24-06-2017, 19:43
Non so se le mandano anche in Canada, ma questo sito le vende a 3,7Euro l'una per un totale di 1.087 + spese di spedizione. Sarebbe piu' concorrenziale come prezzo. Il guaio è il numero di cicli attesi delle 30Q , le leaf vincono a mani basse!!

Ecco il link
NKON | Samsung INR18650-30Q 3000mAh - 15A (https://www.nkon.nl/samsung-inr-18650-30q-3000mah.html)

Spuzzete
25-06-2017, 04:05
Ciao Criss,

si i prezzi li ho presi da quel sito (ha una buona reputazione) e siamo sui 1700 dollari canadesi se includiamo la spedizione...piu eventuali tasse/dazio etc...

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/cambio_euro_Cad_zpsizp05lfr.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/cambio_euro_Cad_zpsizp05lfr.jpg.html)

ccriss
25-06-2017, 12:16
Ahh erano dollari canadesi, adesso mi è chiaro il prezzo. In tal caso le Leaf sono insuperabili! Trova il modo di farcele stare:spettacolo:

Spuzzete
26-06-2017, 03:41
Intanto ho trovato qualche componente che avevo ordinato tempo fa e mai usato...e sto assemblando un indicatore di carica della batteria digitale. Molto piu semplice di cio' che avevo sulla mia bici. Solo 1 sensore per la corrente ed un voltage divider o un sensore (ne avevo visto uno su internet tempo fa per avere tensioni accurate) per la tensione del pacco bat. Il tutto su uno schermo TFT a colori e pilotato da arduino nano.

Anteprima:

http://i1009.photobucket.com/albums/af212/erFiodena/Zero%20Xu/20170625_101548-800x450_zpsgbujlyqa.jpg (http://s1009.photobucket.com/user/erFiodena/media/Zero%20Xu/20170625_101548-800x450_zpsgbujlyqa.jpg.html)

Spuzzete
18-07-2017, 04:55
lascio queste due foto qui per ora...

62035
62036

work in progress....:spettacolo:

ccriss
30-07-2017, 11:12
Ciao leggo solo ora... Sai mi stavo godendo delle meritate vacanze.
Lo sapevo che non avresti resistito a puntare in alto. Hai già preso la qta necessaria per fare un pacco nuovo?:devilred:

Spuzzete
31-07-2017, 00:26
Sto cercando di finire il lavoro ma stavo aspettando cavi e connettori vari prima di cominciare, inoltre ho traslocato questa settimana quindi i lavori procedono a rilento.

Sto ultimando gli attacchi per i due moduli che saranno collocati sotto la sella.

Cmq oggi ho fatto importanti progressi.Magari questa settimana riesco a fare un primo giro con le batterie nuove! :spettacolo:

Spuzzete
01-08-2017, 05:20
Ho quasi finito...devo solo montare le celle sulla moto, collegare i cavi e testare....Ovviamente alcune parti sono provvisorie (tipo battery box in legno...) e sicuramente devo isolare i due moduli sotto il codino della moto per renderli in qualche modo impermeabili all'acqua.

Ho investito molto tempo per riuscire a montare tutte le celle sulla moto, speriamo ne sia valsa la pena!

Qualche foto:

62157


62158


62159


62160


62161

Spuzzete
01-08-2017, 05:22
Pacco batterie completo (non collegato ;) )

62162

ccriss
01-08-2017, 18:18
MI sa che un nuovo mostro elettrico sta per andare a spasso per il Canada, le premesse sembrano buone. Vedo che stai occupando proprio tutti gli spazi, hai pensato di mettere anche bauletto con altre celle ;-)?

Spuzzete
02-08-2017, 04:16
Finalmente sono riuscito a montare la batteria sulla moto ed a collegare tutto.

Ho fatto solo un giro fuori dal garage per testare il funzionamento e poi ho messo la moto in carica perche' pioveva e il tutto non e' ancora impermeabile...

Foto della moto quasi finita:

62184


62185

@Criss non riesco a trovare un attacco/supporto per montare un bauletto, probabilmente non esiste...comunque c'e' spazio sopra il CB di bordo per farci stare qualche Ah in piu :spettacolo:

Spuzzete
12-08-2017, 18:09
Finalmente la moto è al 90% finita, devo solo sistemare qualche cavo e finire il vano batteria.

Ho anche registrato (targa) e assicurato (ci ho perso una giornata perché è elettrica..) la moto.

Sto facendo prove di automia ma l' indicatore di carica SOC sembra avere qualche problema...penso che sia ancora in "learni g mode" perché le tacche che segnano il livello di carica scendono senza tenere conto della tensione della batteria. Infatti dopo 35km l'indicatore segnava una tacca residua...spengo la moto e la riaccendo dopo due minuti e l'indicatore segna circa il 50% di carica...misuro la tensione della batteria e siamo sui 3.75v per cella, in linea con il 50% di SOC...

Spuzzete
13-08-2017, 23:03
Ecco qui qualche foto...Sto lavorando sull'estetica per finire il tutto ma per ora sono soddisfatto. Alla fine ho fatto qualche test di autonomia e siamo sui 45km in modalita' sport con tanti stop/go e accelerazioni. Ho ancora qualche problema con l'indicatore della batteria che non e' corretto (si vede dalle foto sotto...)...mi sa che mi tocca ultimare il mio indicatore di carica "arduino-fai da te" per avere un'idea precisa (precisione di arduino permettendo..) del SOC.

http://i.imgur.com/vpX8Vg4.jpg
http://i.imgur.com/Y3SZjKQ.jpg
http://i.imgur.com/dW2oUmj.jpg
http://i.imgur.com/ypgk9SO.jpg
http://i.imgur.com/RyjP1zk.jpg
http://i.imgur.com/K7SHyUV.jpg

ccriss
18-11-2017, 18:34
E' passato un po' di tempo dall'ultimo aggiornamento, come va? Immagino che avrai macinato parecchi Km... Adesso dalle tue parti credo faccia parecchio freddo e forse la moto non è il mezzo ideale per muoversi. Io qui a Milano tengo duro e continuo a muovermi su 2 ruote elettriche!

Spuzzete
24-11-2017, 11:56
Ciao Criss,

No, non ho percorso molti km...per guidare la moto ci vuole la patente (e' considerata motociclo). Volevo prendere la patente prima della fine dell'estate ma ero impegnatissimo col lavoro. Ora ho cambiato lavoro e sicuramente avro' tempo di fare la patente in primavera perche' qui ora nevica!

Li a Milano penso che faccia ancora "caldo", qui alcune mattine ci sono meno 15 gradi! Per ora la Zero sta al caldo in garage :)

riccardo urciuoli
24-11-2017, 12:35
Ma infatti dipingersi come eroe da parte di Criss è inaccettabile :spettacolo::spettacolo:

Qui si comincia a vedere qualche brinata mattutina ma le temperature sono ancora da dolce autunno...min 5-6°C fuori città ma anche 15 se spunta il sole.

Spuzzete certo che qualche bel video di derapate su neve sarebbe gradito ;-)

Alby62
24-11-2017, 14:10
forse con le gomme chiodate ce la si fà, se no capitomboli

Spuzzete
03-12-2017, 15:26
Il video delle derapate in moto non ce l'ho...ma questo video (io ero alla guida) mostra come sono alcune strade dalle mie parti d'inverno...

Un saluto a tutti!


https://youtu.be/4EviF_KgcrE

ccriss
03-12-2017, 20:57
Urca avevo perso qualche post...
@Riccardo: non saro' un eroe, ma in giro se ne vedono pochi come me in scooter :spettacolo:. Aggiungo che avendo un Diesel Euro 3 l'auto è off-limits, quindi faccio di necessità virtù.

@Spuzzete: Davvero impressionante, "mi ha raggelato". Difficile pensare di usare la moto in quelle condizioni, mi sa che ci fai sapere come va tra qualche mese!
Un saluto a te!